2019/2020

squadra_2019_2020.jpg

(dal basso verso l'alto in ordine temporale)

19 SETTEMBRE 2019

L’ultima gara della scorsa stagione è stata quella di Clarissa Cremonesi del 7 luglio in Australia, la prima di quest’anno sarà questo sabato, 21 settembre, a Jena (Germania) dove è in programma la prima prova nazionale tedesca under 17; accompagnate da Massimiliano vi parteciperanno le sorelle Anna e Lea Zoni, quest’ultima tra l’altro appartenente alla categorie inferiore (Allieve), che inaugureranno così in Turingia il loro cammino in ambito nazionale tedesco.

12 SETTEMBRE 2019

In attesa delle prime gare della stagione, previste per l’ultimo weekend del mese, la nostra palestra ha ripreso a pieno ritmo la sua attività. Dopo l’Open day di sabato scorso abbiamo in programma la partecipazione a tre diversi eventi sportivi fuori città: il primo sarà il Campus degli Sport di Merone di sabato 14/9 dalle 10:00 alle 18:00; poi avremo il Campus degli Sport di Erba di sabato 21/9 (9:30-12:30 + 15:00-18:00), infine il Festival dello Sport di Lipomo di domenica 22/9 (15:00-21:00).

3 SETTEMBRE 2019

Ormai ci siamo: dopo la ritemprante settimana ai Piani di Luzza, la località della Carnia tra Sappada e Forni Avoltri dove un folto gruppo di nerostellati ha vissuto sei giorni di allenamenti intensivi in pedana (ma anche bagni in piscina e passatempi serali), questa è l’ultima settimana di aperture estive, da lunedì 9 si ricomincia col programma completo di allenamento.

Intanto la nostra Carlotta Ferrari (ormai quasi completamente recuperata dall’infortunio che l’ha frenata negli scorsi mesi) ha risposto presente alla convocazione della Federazione per l’allenamento nazionale Azzurrini, curiosamente ospitato dalla medesima struttura di Piani di Luzza. Da ieri, lunedì 2, a lunedì 9, 15 fiorettisti e 15 fiorettiste delle categorie Giovani, Cadetti ed Allievi sono agli ordini del CT Andrea Cipressa in quello che è un vero e proprio raduno della Nazionale, organizzato e gestito proprio come quello degli Assoluti, un modo per abituare i futuri nazionali a questo tipo di settimane di ritiro. Comense Scherma è orgogliosa di potere avere un proprio atleta a questo livello, che non rappresenta però un caso isolato ma la punta di un iceberg composto da molti altri compagni e compagne i quali, tutti insieme, hanno portato i nostri colori all’11° posto assoluto nella classifica nazionale per Società nell’arma del fioretto (7° posto non contando i sodalizi militari) ed al 10° nella classifica nazionale Giovani. Piazzamenti d’eccellenza dei quali siamo molto felici.

Sabato sera inoltre terremo il nostro Open Day, che quest’anno coinciderà con la Notte Bianca dello Sport del Comune, dalle 17:00 alle 23:00 in viale Puecher; offriremo la possibilità a tutti di provare il nostro sport che dimostreremo con alcune gare a squadre organizzate per l’occasione.


2018/2019

copertina stagione 2018 2019.jpg

(dal basso verso l'alto in ordine temporale)

3 AGOSTO 2019

E’ iniziato questa mattina nelle nostre sale scherma l’allenamento congiunto Como-Edimburgo: più di 30 tra fiorettisti e spadisti della nostra Società e dell’Edinburgh Fencing Club sono impegnati per cinque giorni, fino a mercoledì 7 agosto, con allenamenti mattutini e pomeriggi dedicati al divertimento in piscina, al lago o in giro per Como (allo scopo di fare conoscere la nostra splendida città agli ospiti scozzesi). Guidano il gruppone i nostri Serena, Massimiliano, Elisa e Lorenzo insieme ai Maestri britannici Don McKenzie e Stan Stoodley. Un’occasione per creare nuove amicizie oltre che un utile interscambio tecnico con una realtà schermistica molto differente dalla nostra.

7 LUGLIO 2019

Clarissa Cremonesi non si ferma più: anche oggi è salita in pedana in Australia, sempre a Sydney, ottenendo un bel 3° posto all’Open d’Australia categoria Assoluti, gara aperta anche a Nuova Zelanda e Singapore. Solo vittorie nel girone (6) con una differenza stoccate che la piazzava in terza posizione nel tabellone delle dirette; saltato il primo turno, negli ottavi chiara affermazione su Sinead Elliott (15-4), nei quarti qualche difficoltà in più ma ancora una vittoria su Jing Emily Shi (15-9), poi in semifinale l’assalto con Emily Simon che rimaneva sul filo dell’equilibrio fino all’allungo quasi decisivo dell’australiana (11-14), la rimonta di Clarissa (14-14) ma l’ultima stoccata premiava la fiorettista del Victoria Melbourne che poi avrebbe vinto la gara.

1 LUGLIO 2019

Anche ieri Clarissa ha calcato le pedane di Sydney, questa volta per i Campionati del Nuovo Galles del Sud a squadre (categoria Assoluti) ed a squadre miste (Cadetti) ed in entrambi i casi sono arrivate altre due vittorie che si sommano a quella di domenica scorsa. Rappresentando il New South Wales Fencing Club insieme a Neve O’Neil ed Amelia Whelan ha dapprima vinto il titolo Assoluti femminile battendo in finale un’altra formazione del medesimo club; poi, sempre con le stesse compagne, ha vinto anche il titolo Cadetti a squadre miste, incontrando nuovamente in finale un’altra squadra di New South Wales; in questo caso da segnalare che si trattava di una formazione esclusivamente maschile.

23 GIUGNO 2019

Clarissa Cremonesi è la nuova Campionessa Cadetti di fioretto femminile del Nuovo Galles del Sud. La diciassettenne nerostellata di San Fermo si trova in Australia per una vacanza-studio nella quale la scherma non poteva mancare: appena giunta nell’isola-continente infatti ha chiesto ed ottenuto il tesseramento per la Federazione Australiana e per la società di Sydney New South Wales Fencing Club ed oggi sempre a Sydney ha partecipato ai campionati statali nella sua categoria, le cadette di fioretto, raggiungendo la vittoria e quindi il titolo statale. Vittoria che non è mai stata in discussione fin dalle prime stoccate e conclusa con le affermazioni in semifinale su Sinead Elliot (Penrith) ed in finale su Neve O’Neil (NSW Sydney) neo-compagna di squadra di Clarissa in questo periodo “australiano”. Brava Clarissa!

16 GIUGNO 2019

Terminata la stagione agonistica la palestra ha chiuso la sua attività ordinaria venerdì 14 giugno. Nelle prossime tre settimane stop all’attività, poi da lunedì 8 luglio a mercoledì 7 agosto la palestra riapre per il programma estivo, con giorni ed orari diversi dal consueto che comprendono anche alcuni allenamenti mattutini. Inoltre, dal 3 al 7 agosto ospiteremo un gruppo di schermidori scozzesi i quali, accompagnati dai loro due Maestri, sosterranno alcuni allenamenti insieme ai nostri ragazzi oltre a visitare Como e il nostro lago. Nuovo stop da giovedì 8 agosto a venerdì 23 agosto; da domenica 25 agosto a sabato 31 agosto Serena e Massimiliano, in collaborazione con i colleghi di Udine e Gallarate, gestiranno il Camp Prestagionale quest’anno organizzato a Piani di Luzza (UD); lunedì 2 settembre riapertura per tutti gli atleti nati dal 2009 in avanti, da lunedì 9 settembre torneranno in palestra anche i più piccoli.

9 GIUGNO 2019

Grandissima gioia! Non ci sono più aggettivi. Le nostre fiorettiste oggi a Palermo, all’esordio assoluto in serie A1, non solo hanno risposto “presente” ma, reagendo alla grande ad una partenza insufficiente, hanno conquistato una storica salvezza fondata sulla forza di un gruppo che non molla veramente mai. In una gara alla quale hanno partecipato tutte le migliori fiorettiste d’Italia (quindi di riflesso tra le migliori al mondo) Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti, sapientemente guidate da Serena e Massimiliano, hanno raggiunto un traguardo che solo un paio d’anni fa sembrava pura fantascienza. Ed invece lavorando giorno dopo giorno con umiltà e determinazione lo hanno centrato, verrebbe quasi da dire con una certa tranquillità.

Come detto, la giornata non era iniziata nel migliore dei modi; dopo la prevista sconfitta con l’Aeronautica Militare di Francesca Palumbo e Valentina De Costanzo (26-45) è arrivata un’altra battuta d’arresto nel derby con la Pro Patria Busto (30-45). Come se nulla fosse, le ragazze si sono ricompattate per affrontare Jesi in quello che era l’assalto spartiacque tra playoff scudetto e playout salvezza, ai quali avrebbero partecipato 4 squadre per raggiungere l’ultimo posto utile alla permanenza nella massima serie. Facendo leva su una straordinaria Irene, la nostra squadra ha letteralemente travolto le marchigiane con il roboante punteggio di 45-24 che significava salvezza, il tutto dopo una partenza a razzo che le aveva lanciate sul 30-13!!! Missione compiuta quindi, il successivo “impossibile” quarto di finale con i Carabinieri di Arianna Errigo e Martina Batini (18-45) sanciva il 6° posto conclusivo ed era un premio alla loro costanza e determinazione. Grazie ragazze, siete l’orgoglio della nostra Società!

In questa giornata di fine stagione agonistica è arrivata un’altra bella notizia anche da Madrid: Mateu Coll Gari infatti ha conquistato la medaglia d’argento nel fioretto a squadre ai Campionati Spagnoli Assoluti tirando col club di tesseramento in terra iberica Cardinal Cisneros di Madrid, insieme ai compagni Ignacio Breteau, Mario Diaz e Carlos Padua. La squadra, trascinata da Breteau e dal nostro Mateu, ha collezionato una serie di vittorie abbastanza agevoli fino alla semifinale con Las Encinas di Boadilla, formazione superata 45-42. In finale, nel derby madrileno con il Sama, c’è stata la possibilità di conquistare il titolo nazionale ma l’assalto si è chiuso sul 35-45. Bravo Mateu!

Concludiamo questa serie di belle soddisfazioni con una … vittoria. A Monza si è tenuto il 6° Trofeo Bulli & Pupe, consueta chiusura di stagione organizzata all’interno delle tribune dell’autodromo brianzolo alla quale hanno preso parte alcuni nostri fiorettisti. Nella categoria Allieve si è aggiudicata la vittoria Alessia Nesa che ha superato in finale Gaia Scaltritti (15-14), la quale aveva eliminato in semifinale Alice Barsella (11-15). Ieri tra le Giovanissime buona gara per Allegra Casartelli (7.a), in ambito Prime Lame/Esordienti la migliore è stata Martina Molteni (10.a) mentre nella gara a coppie (che dà il nome all’intera manifestazione) Elisa Varisco e Mattia Colombo non sono andati oltre l’11° posto.

8 GIUGNO 2019

Dopo Francesco giovedì anche oggi in campo femminile le nostre ragazze sono state protagoniste di una gara da ricordare: il 22° posto di Arianna Proietti ed il 23° di Carlotta Ferrari sono la diretta e nitida testimonianza di quanto la nostra presenza in gare di altissimo livello quali i Campionati Italiani Assoluti non sia un caso ma la conseguenza dell’impegno dimostrato e del lavoro svolto durante tutto l’anno in palestra e in gara ai vari livelli; ulteriore conferma il 14° posto di Mateu Coll Gari ai Campionati Spagnoli Assoluti. Come giovedì anche oggi i nostri ragazzi sono stati eliminati da schermidori della Nazionale (italiana o spagnola) abituati da anni a partecipare a Mondiali, Europei e gare di Coppa del Mondo, a conferma di quanto possiamo affermare con orgoglio: siamo riusciti a spostare decisamente più in alto l’asticella delle nostre prestazioni.

A Palermo stamattina Arianna e Carlotta hanno cominciato da un girone di notevole spessore, anche e soprattutto in considerazione del fatto che ogni avversaria da affrontare era di primissimo livello. Per Arianna da incorniciare la vittoria sulla n. 2 del ranking nazionale Francesca Palumbo (Aereonautica, 5-3) seguita da quelle su Camilla Rivano (Rapallo, 5-1) e su Lucia Lorito (Arezzo, 5-3); battute d’arresto invece con Elena Tangherlini (Esercito, 1-5), Chiara Cini (Fiamme Azzurre, 1-5, vicecampionessa mondiale a squadre in carica) e Vittoria Ciampalini (Valdera, 3-5). Per Carlotta l’affermazione di prestigio è stata sfiorata con Elisabetta Bianchin (Aereonautica, 4-5), sono arrivate due vittorie ai danni di Elisa Colombo (Pro Patria Busto, 5-3) e Vittoria Candiani (Mangiarotti, 5-1) e poi due sconfitte con Camilla Mancini (Fiamme Gialle, 3-5, anche lei vicecampionessa mondiale a squadre) e Claudia Borella (Carabinieri, 1-5), prestazioni che comunque hanno rassicurato in relazione all’infortunio alla caviglia patito sabato scorso a Novara. Entrambe le nerostellate erano già ammesse al tabellone dei sedicesimi e qui, com’è normale in gare di questo tipo, hanno trovato sulla loro strada un’avversaria di assoluto valore: per Arianna si è trattato di Carolina Erba (Fiamme Gialle, Campionessa Mondiale a squadre 2013) con la quale proprio non è riuscita a trovare la chiave per entrare nel match (4-15); per Carlotta si è trattato di confrontarsi con Beatrice Monaco (Fiamme Gialle), in questo caso, dopo una brutta partenza (2-7) Carlotta è riuscita a riprendersi ma non è stata più in grado di recuperare lo svantaggio accumulato chiudendo sul 10-15. Serena e Massimiliano ovviamente non nascondevano a fine gara la loro soddisfazione. Ora fari puntati sulla gara a squadre di serie A1 di domani, dove Arianna e Carlotta, affiancate da Clarissa Cremonesi ed Irene De Biasio sono chiamate ad una difficile permanenza nella massima categoria.

Discrete notizie in arrivo anche da Madrid, dove Mateu Coll Gari ha partecipato agli Assoluti iberici: lato negativo della sua giornata le troppe incertezze nel girone, chiuso sul 3-3 quando poteva finire decisamente meglio; nonistante ciò Mateu non si è perso d’animo risalendo fino ai sedicesimi dove però ha trovato ad attenderlo il n. 1 di Spagna e n. 15 al mondo nonchè bronzo individuale agli ultimi Mondiali, Carlos Llavador contro il quale purtroppo non c’è stato nulla da fare. Domani anche per lui gara a squadre e per alcuni nostri fiorettisti oggi e domani a Monza kermesse di fine stagione nel tradizionale trofeo Bulli & Pupe organizzato all’interno dell’autodromo.

6 GIUGNO 2019

Superlativo! E’ questo l’aggettivo giusto per caratterizzare la gara odierna di Francesco Griseri a Palermo ai Campionati Italiani Assoluti dove si è classificato 32°. Nel fioretto maschile non andavamo agli Italiani Assoluti dal 2009 (Mino Simone 33°) e non entravamo nei migliori 32 dal 2003 (Enrico Ferrante 25°), bastino questi due dati per dare la corretta dimensione di quanto fatto oggi in Sicilia da Francesco. Accompagnato da Serena, il diciottenne di S.Bartolomeo ha affrontato il durissimo impegno con la massima concentrazione regalando a sè e a tutti noi una bellissima soddisfazione e dimostrando di poter stare in mezzo ai migliori atleti d’Italia (tra i quali diversi tra i migliori al mondo) senza mai sfigurare ma anzi, creando non pochi grattacapi ad alcuni di loro. A questi livelli il girone è già una battaglia: vittoria su Carmelo Fallica (Siracusa, 5-3), battuta a vuoto con Federico Colamarco (Frascati, 1-5), poi una serie di assalti tirati molto bene che solo il livello altissimo dell’avversario ha negato a Francesco di aggiudicarseli, 4-5 con Valerio Aspromonte (Fiamme Gialle, Campione Olimpico a squadre 2012 e Mondiale a squadre 2013), 1-5 con Andrea Baldini (Aeronautica, Campione Olimpico a squadre 2012, Mondiale individuale 2009 e Mondiale a squadre 2008, 2009, 2013, 2015), 2-5 con Damiano Rosatelli (attuale nazionale, Carabinieri) e 3-5 con Filippo Macchi (Fiamme Oro). La prima diretta è stato il trampolino verso il piazzamento finale: contro Nicolò Piantini (Arezzo) il nerostellato partiva male (4-7) ma poi reagiva e rapidamente si portava sul 12-8; dopo il minuto di pausa nessuna speranza per il toscano battuto 15-9. Nei sedicesimi c’era da affrontare Guillaume Bianchi, frascatano dei Carabinieri, componente ormai fisso della lista dei convocati ad ogni gara di Coppa del Mondo; anche in questo caso Francesco non si scomponeva e dava vita ad un assalto velocissimo e spettacolare dove il talento non mancava certo a nessuno dei due contendenti chiudendo la sua giornata con un 11-15 di assoluto valore. Grande Griso!

3 GIUGNO 2019

Oltre che ai prossimi Campionati Italiani Assoluti la nostra Società sarà presente anche ai Campionati Spagnoli Assoluti. A Madrid infatti nel weekend sarà di scena Mateu Coll Gari. Il ventenne fiorettista nato sull’isola di Maiorca sabato disputerà la gara individuale e domenica, convocato dal club di Madrid Cardinal Cisneros per il quale è tesserato in Spagna, quella a squadre.

1 GIUGNO 2019

Campioni d’Italia !!! Oggi a Novara Comense Scherma ha conquistato il titolo nazionale di fioretto Cadetti e Giovani a squadre miste !!! Un risultato pienamente meritato dai nostri ragazzi in un contesto di gara difficile ed equilibrato dove sarebbe bastato un calo di tensione o una contro-prestazione individuale per mandare all’aria la gara. Invece è proprio dalla compattezza di squadra e dalla coesione del gruppo che è nata questa splendida vittoria, frutto del grande lavoro dei nostri tecnici e della volontà e determinazione dei nostri ragazzi. Due le squadre che si sono presentate questa mattina in Piemonte; Clarissa Cremonesi, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti, Gianmarco Galvani, Francesco Griseri ed Isaia Napolitano (che si sarebbero laureati Campioni), Giulia Cantaluppi, Margherita Introzzi, Emma Sampietro, Mattia Colombo, Andrea Figini e Marco Varisco. La fase a gironi vedeva quest’ultimo gruppo soccombere sia a Mangiarotti (25-40) che a Frascati (13-40), francamente due avversari un po’ fuori portata che li hanno costretti a chiudere lì il loro impegno; nota positiva da sottolineare il rientro agonistico di Emma Sampietro ed Andrea Figini da diverso tempo lontani dalle gare. I compagni invece partivano a razzo con un 40-15 alla Pro Patria Busto ed un 40-28 a Monza in un girone curiosamente tutto lombardo. Saltata la prima diretta, negli ottavi ecco materializzarsi un ostacolo decisamente alto, Roma, ma contro i capitolini si capiva che la giornata prometteva bene: con un 40-36 tutto grinta, trascinati da Francesco ed Arianna si andava ai quarti. Avversario Comini Padova, una delle formazioni più attrezzate in gara; in quello che forse è stato l’assalto più bello di tutta la giornata i nerostellati si imponevano 40-38 cominciando a pensare in grande, protagonisti Arianna e Carlotta. In semifinale altro avversario di tutto rispetto, Ancona, domato 40-34, ancora una volta con un’Arianna in stato di grazia. La finale era con Pisa Di Ciolo. Contando sulla grinta di Gianmarco e sull’estro imprevedibile di Francesco la nostra squadra doveva registrare l’infortunio alla caviglia (speriamo non grave) di Carlotta; in questa situazione nel penultimo assalto, sul punteggio di 33-33, Francesco riusciva a portarsi sul 35-33 cedendo il “testimone” a Clarissa chiamata a chiudere. La ragazza di San Fermo non si scomponeva e, concentratissima, prima allungava 36-33 poi rispondeva botta su botta all’avversaria pisana portando la squadra alla vittoria per 40-36. Apoteosi per tutti i lariani presenti, primi fra tutti i Maestri Serena e Massimiliano che hanno raggiunto un grande traguardo guidando i ragazzi alla conquista di questo meraviglioso titolo italiano. Grazie ragazzi!!!

Trascinati da questa bellissima soddisfazione (che si aggiunge agli altri risultati di vertice delle scorse settimane) parteciperemo a tre feste dello sport consecutive: domani 2/6 ai giardini a lago, domenica 9/6 a Lipomo, domenica 16/6 a Cernobbio. E settimana prossima il gran finale di stagione con i Campionati Italiani Assoluti di Palermo ai quali abbiamo qualificato nel fioretto maschile (giovedì 6) Francesco Griseri, nel fioretto femminile (sabato 8) Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti e nel Campionato di serie A1 a squadre di fioretto femminile (domenica 9) Irene De Biasio, Clarissa Cremonesi, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti.

28 MAGGIO 2019

Giovedì sera Comense Scherma festeggerà la sua annata sportiva con la tradizionale Cena Sociale, che quest’anno avrà luogo allo Spazio Eventi del Castello di Monguzzo; si sono prenotate circa 145 persone.

Ma la stagione agonistica non si ferma certo qui: nel fine settimana a Novara si disputeranno i Campionati Italiani Cadetti e Giovani a squadre miste e sabato mattina saliranno in pedana due formazioni nerostellate nel fioretto. Una squadra sarà composta da Clarissa Cremonesi, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti, Gianmarco Galvani, Francesco Griseri ed Isaia Napolitano, l’altra da Giulia Cantaluppi, Margherita Introzzi, Emma Sampietro, Mattia Colombo, Andrea Figini e Marco Varisco.

26 MAGGIO 2019

Oggi a Lecce si sono disputati i Campionati Italiani Giovani per quanto riguarda il fioretto e sono arrivati quattro piazzamenti per i nostri ragazzi, bravi a classificarsi in buona posizione in una gara di altissimo livello con al via solo i primi 42 fiorettisti d’Italia. Al mattino via alla gara maschile: Francesco Griseri ha disputato un girone di sostanza (3-3) che gli ha evitato il primo turno di diretta proiettandolo ai sedicesimi dove ha incrociato il suo cammino con quello di Filippo Quagliotto (Montebelluna); l’assalto, equlibratissimo, si è chiuso sul 13-15. Nel pomeriggio è stata la volta delle ragazze. Carlotta Ferrari, Arianna Proietti e Giorgia Spazzi hanno tutte chiuso il girone sul 4-2 lasciando intravedere la possibilità di un piazzamento alla fine migliore di quello realmente raggiunto; purtroppo però, anche per loro come per Francesco la gara si è chiusa ai sedicesimi: Carlotta con Benedetta Pantanetti (Ancona, 10-15), Arianna con Giulia Amore (Roma, 8-15) e Giorgia con Margherita Lorenzi (Comini Padova, 8-15), lasciamo Lecce con il bellissimo risultato di ieri ma con un po’ d’amarezza per quello che poteva essere oggi ma non è stato.

Una nota lieta è invece giunta da Monza dove era in programma la fase regionale del Trofeo CONI utile a qualificare i vincitori di ogni arma alla fase nazionale di settembre; presenti Alice Barsella, Alessia Nesa e Lea Zoni, con quest’ultima che si è aggiudicata il trofeo. Nell’eliminazione diretta sono uscite ai quarti Alice (5-15 con Giulia Evangelisti di Bresso) ed Alessia (3-15 con Larissa Pensa della Pro Patria Busto) mentre Lea era direttamente ammessa alle semifinali: qui superava Evangelisti con un netto 15-4 e poi in finale 15-11 a Pensa, avversaria che nel recente passato ha spesso battuto Lea ma stavolta non ha avuto scampo.

25 MAGGIO 2019

Sette anni dopo Viola Michelini oggi Irene De Biasio ha riportato Comense Scherma sul podio ai Campionati Italiani Cadetti di fioretto che si stanno svolgendo a Lecce con un 3° posto di notevole spessore. La ragazza di San Fermo è stata autrice di una splendida prova che poteva concludersi ancora meglio, mentre si sono dovute fermare agli ottavi di finale sia Carlotta Ferrari che Arianna Proietti. E’ stata Carlotta la migliore delle nostre nella fase a gironi con un 6-0, Irene ha ottenuto 4-2 mentre Arianna ha un po’ stentato (2-3) ma tutto va ricondotto ad una gara di eccezionale qualità alla quale hanno partecipato solo le migliori 41 cadette d’Italia. Il primo turno delle dirette era appanaggio della sola Arianna la quale, senza alcun tentennamento, si sbarazzava di Alessia Giardinieri (Jesi, 15-2). Nei sedicesimi ottimo tris di vittorie per le nostre: Carlotta 15-1 su Viola Fioriti (Fiamme Oro Roma), Arianna 15-10 su Penelope Biagi (Pisascherma), vittoria che le consentiva di riscattare il girone non brillante, infine Irene 15-6 a Sofia Raggio (Rapallo). Negli ottavi si chiudeva il percorso di Carlotta che non riusciva ad esprimersi sui suoi livelli cedendo ad Irene Bertini (Pisascherma. 9-12) mentre il tabellone opponeva Irene ad Arianna, risultato 15-8. Nei quarti altra splendida vittoria per Irene contro Alice Gambitta (Ancona, 15-10) che le apriva le porte di una meritatissima semifinale contro Karen Biasco (Fides Livorno). Semifinale che avrebbe potuto avere esito positivo (vantaggio di 13-10) ma nel finale un po’ di confusione ed alcuni errori arbitrali hanno chiuso l’assalto sul 13-15 lasciando molta amarezza in Serena e Massimiliano ma resta un bellissimo 3° posto del quale andare fieri.

22 MAGGIO 2019

Campionati Italiani Cadetti e Giovani a Lecce e Trofeo CONI fase regionale a Monza, questi gli impegni dell’ultimo fine settimana di maggio. A Lecce (presenti non più di 42 atleti per arma) saranno 7 le presenze nerostellate: sabato pomeriggio nel fioretto femminile Cadette Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti; domenica mattina nel fioretto maschile Giovani Francesco Griseri; domenica pomeriggio nel fioretto femminile Giovani Carlotta Ferrari, Arianna Proietti e Giorgia Spazzi, con le prime due chiamate al doppio impegno essendosi qualificate anche nella categoria superiore alla loro. A Monza di scena la fase regionale del trofeo CONI che si concluderà a settembre con le finali nazionali; anche quest’anno la gara è riservata alla categoria Ragazzi, a difendere i nostri colori domenica mattina ci saranno Alice Barsella, Alessia Nesa e Lea Zoni.

19 MAGGIO 2019

Non poteva concludersi meglio questo weekend di maggio per Comense Scherma: Anna Zoni si è laureta oggi a Schwerin Campionessa Tedesca Giovani a squadre di fioretto, un traguardo raggiunto insieme alle compagne del club di Tauberbischofsheim (per il quale è tesserata in Germania) Aliya Dhuique-Hein, Pia Ueltgesforth e Sophia Brunets indossando i panni della protagonista, lei cadetta insieme a tre compagne di categoria che tra l’altro ieri hanno chiuso rispettivamente 1.a, 3.a e 7.a i Campionati individuali. Il primo assalto era contro Brema: il 45-13 finale si commenta da solo, Anna ha fatto registrare 5-1, 5-0 e 5-2 nelle sue tre frazioni compresa quella conclusiva. Stesso discorso per i quarti di finale contro Korb, 45-26 il punteggio, qui Anna partiva male (0-5) ma poi si riscattava con un doppio 5-1 ed anche in questo caso ha chiuso la contesa. In semifinale, avversaria Radebeul, addirittura Anna otteneva un 8-2, un 5-0 ed un 6-2 ancora in chiusura, portando la squadra in finale (45-25). Finale dove invece non è stata schierata e che Tauber ha vinto su Weinheim 45-34. Titolo nazionale tedesco conquistato quindi per la nostra atleta che oggi si è presa una bellissima soddisfazione, lei under 17 capace di ricoprire un ruolo importante insieme a compagne under 20: brava Anna!

18 MAGGIO 2019

Si sono conclusi oggi a Riccione i Campionati Italiani Under 14 - Gran Premio Giovanissimi - Trofeo Renzo Nostini, almeno per quanto ci riguarda, con Michele Piu impegnato nella categoria fioretto Ragazzi. Uscito dal girone con un 2-4, Michele ha scalato diverse posizioni in classifica (165 gli atleti in gara) battendo nel primo turno di diretta Jacopo Bertuglia (Maschera di Ferro Torino) con un netto 15-6. Nel secondo turno però incappava in Pietro Redondi (Polisportiva Bergamo), sorpresa di giornata che lo superava 6-15 ponendo fine alla sua gara odierna.

A Schwerin, in Pomerania, oggi Anna Zoni ha partecipato ai Campionati Tedeschi Giovani, la categoria superiore alla sua dove pur senza brillare ha onorato l’impegno piazzandosi a metà classifica. 3 le vittorie come pure 3 le sconfitte nel girone; saltato di diritto il primo turno, nel secondo toccava ad Anna un’avversaria difficile come Jennifer Balle contro la quale non riusciva ad opporsi con efficacia dovendo accontentarsi di un 8-15. Domani possibilità di pronto riscatto nei Campionati Tedeschi a squadre.

17 MAGGIO 2019

Alessandra Tavola Vice-Campionessa Italiana Bambine di fioretto!!! Questo è lo straordinario risultato giunto oggi pomeriggio dalle pedane di Riccione, dove la non ancora undicenne ragazzina di Albate è salita sul podio al termine di una prestazione eccellente, rinverdendo la tradizione di Comense Scherma al Gran Premio Giovanissimi tre anni dopo il bronzo di Carlotta Ferrari.

Che la sua giornata sarebbe stata da incorniciare lo si è capito fin dal mattino: 6 vittorie su 6 con due sole stoccate subite nel primo girone, 6 vittorie su 6 con cinque stoccate incassate nel secondo, primo posto nel tabellone delle dirette su 122 fiorettiste in gara! Saltata la prima diretta, nei 32.esimi vittoria tranquilla su Eleonora La Mantia (Latina, 10-3) così come nei sedicesimi su Clementina Pontrelli (Petrarca Padova, 10-2); negli ottavi il primo serio ostacolo di giornata, Giulia Fariello (Schermabrescia), abituale avversaria a livello regionale, contro la quale Alessandra di solito fatica parecchio: questa volta invece tutto è filato liscio, un 10-5 intelligente e confortante che le apriva le porte dei quarti di finale. Dove però trovava ad attenderla la numero 1 del ranking italiano, Sophia Di Paolo (Ancona): un sfida molto difficile ma la nerostellata la superava con buona autorità (10-4). In semifinale nuovo difficile ostacolo, Eleonora Carraro (Comini Padova), ma anche in questo caso Alessandra superava l’esame guidando l’assalto con convinzione (9-4 a trenta secondi dal termine, 9-7 un po’ bugiardo a fine tempo). Ed era finale, contro Giorgia Ruta (Fides Livorno), una bella finale tirata bene da entrambe, forse Alessandra dopo l’incontenibile cavalcata della quale era stata protagonista fino a quel momento cedeva un po’ sul piano mentale, forse non riusciva a cambiare tattica nel corso dell’assalto, subiva qualche stoccata di troppo nella fase centrale, poi tentava una rimonta ma la sfida si chiudeva sul 5-10 per la labronica. Festa grande comunque, bravissima Alessandra !!!

Nella stessa categoria di Alessandra ha gareggiato anche Maria Vittoria Binaghi. Il doppio 1-4 conseguito nei due gironi però non le consentiva di accedere alle dirette.

Nella categoria Ragazze ottima giornata per Lea Zoni e segnali positivi per quanto riguarda Alessia Nesa, gara difficile per Alice Barsella mentre Belange Guanziroli ed Andrea Lisa Credentino hanno vissuto una giornata negativa. I loro gironi si chiudevano sul 5-1 per Lea (una sconfitta pesante che avrebbe condizionato il risultato finale), 2-3 per Alice ed Alessia, 0-5 Andrea e Belange. Proprio Andrea era la prima ad essere chiamata per le dirette ma non riusciva ad invertire il trend del girone, 3-15 con Anna Casagrande (Conegliano); Alice tentava di riscattarsi senza riuscirci con Laura Parlato (Vicenza, 10-15); Belange chiudeva la sua “giornata storta” con un 6-15 subito da Francesca Alletto (Petrarca). Al contrario Lea non aveva difficoltà ad eliminare Sofia Ricciuti (Comini Padova, 15-4) ed Alessia dimostrava la giusta grinta e concentrazione avendo la meglio su Letizia Basile (Rimini, 15-10). Nei 32.esimi nuova vittoria in sicurezza per Lea con Gioia Fraccaro (Antoniana Padova, 15-10), mentre Alessia pur non rinunciando a provarci poco poteva con la numero 1 nazionale Sofia Giordani di Jesi (4-15). Nei 16.esimi Lea completava il “trittico padovano” battendo con grande sicurezza la già citata Alletto (15-4). Negli ottavi però la bionda brunatese si ritrovava di fronte la stessa Giordani (la sconfitta nel girone ha proposto questo incontro troppo presto), ed anche per lei vale il discorso fatto per Alessia: non si è persa d’animo, ha tirato con determinazione il suo assalto ma ha dovuto fermarsi all’8-15.

In chiusura di giornata il fioretto Allieve con protagonista Elena Varisco. Buono il suo girone, 5-1, unica batuta d’arresto con la n.2 d’Italia Andreea Dinca (Mazara del Vallo). Saltata la prima diretta, nei 32.esimi arrivava una buona vittoria su Matilde Galigani (Agliana Pistoia) al termine di un assalto “in altalena” chiuso 15-12. Poi però era Alice De Belardini (Frascati) a chiudere la sua gara (6-15) ma anche in questo assalto, al di là del punteggio, Elena non mollava mai tentando fino all’ultimo di giocarsi le sue chances.

Giornata da ricordare quindi per i colori nerostellati, un podio in terra romagnola mancava come detto dal 2015/16, una finale dal 2014/15: Serena e Massimiliano non potevano che esprimere grande soddisfazione.

16 MAGGIO 2019

Oggi a Riccione, nella categoria Maschietti, ha disputato il proprio Campionato Italiano Noa Zoni. Ben 192 i piccoli fiorettisti in gara e il nostro rappresentante partiva a razzo: 5 vittorie su 5 nel primo girone e 5 vittorie su 5 anche nel secondo (la formula di gara per le categorie Bambine e Maschietti prevede infatti due fasi a gironi con eliminazione di circa il 30% dopo questa doppia fase) con conseguente buona posizione nel tabellone delle dirette. Buona posizione che portava Noa a saltare il primo assalto; nel secondo tutto filava liscio, vittoria 10-1 su Emanuele Vitale (Chivasso); nei 32.esimi però la corsa fino a quel momento senza alcun ostacolo di Noa s’infrangeva su Gianluigi Tognelli (Fides Livorno), avversario sempre sulla difensiva col quale il nerostellato proprio non riusciva a confrontarsi proficuamente lasciandogli il passo (4-10). Un vero peccato, secondo Elisa oggi sembrava proprio un’ottima giornata per lui ma così non è stato fino in fondo.

15 MAGGIO 2019

Sono iniziati oggi a Riccione i Campionati Italiani Under 14 - Gran Premio Giovanissimi - Trofeo Renzo Nostini, uno degli appuntamenti più importanti per la stagione schermistica e, di conseguenza, per Comense Scherma.

Ha “rotto il ghiaccio”, come si usa dire in questi casi, di prima mattina Lorenzo Biundo, che subito dopo l’inno nazionale è salito in pedana per il suo girone nella categoria Giovanissimi (ben 171 fiorettisti al via). 2-4 il suo risultato che, considerando la scarsa esperienza in campo nazionale, è da considerarsi buono. Bene anche la prima diretta, vinta 10-7 su Leonardo Serughetti (Polisportiva Bergamo). L’avversario successivo, Gabriele Villa (Brianzascherma), poneva fine alla sua promettente gara, una buona base di ripartenza per il futuro, sperando che riesca ad allenarsi con continuità nei prossimi mesi.

Dopo mezzogiorno spazio al fioretto Giovanissime. Dai gironi uscivano benissimo Sara Marzari (6-0) e Virginia Doneda (5-1); discreta Eleonora Medina Cerrato (3-3), meno Alessia Manna (2-3), molte difficoltà per Laura Longoni (1-4) ed Allegra Casartelli (0-6). Il primo turno di dirette, i 64.esimi, cominciavano con Alessia che non riusciva a cambiare marcia rispetto al girone venendo superata 3-10 da Melissa Sterle, vicentina di Malo; stessa sorte toccava a Laura con Matilde Polini di Navacchio (6-10); Eleonora era la prima delle nostre a passare il turno con un bel 10-3 su Alice Viezzoli, pisana di Valdera; Allegra invece, pur lottando, poco poteva dovendo affrontare un’avversaria d’alta classifica come Flavia Landi di Frascati (3-10); Virginia non aveva problemi nel superare Alice Tessari di Brindisi (10-1); Sara infine era già al turno seguente, i 32.esimi, ai quali approdava insieme ad Eleonora e Virginia. Qui Eleonora, con un po’ di sfortuna, incrociava la sua strada con quella della prima del ranking e futura vincitrice, Maria Vittoria Berretta (Vittoria Pordenone), chiudendo sull’1-10 una gara fino a quel momento positiva; Virginia ritrovava un’avversaria già affrontata nel girone, Stefania Vozella (Podjgym Avellino) e riconfermava la sua superiorità (10-4); Sara dal canto suo aveva maggiori problemi contro Maria Lucrezia Zangari di Rimini ma riusciva a superarla 10-8. Nei sedicesimi ancora un’avversaria del girone per Virginia, Lucrezia Canessa di Rapallo, tra le più quotate in gara, con la quale dopo la sconfitta della prima parte di gara Virginia stava per riscattarsi, ma purtroppo, avanti 9-7, le imprecisioni negli attacchi conclusivi di un assalto tirato molto bene da entrambe le sono costati il 9-10 che fermava il suo cammino. Tutte le speranze erano riposte in Sara che però si è trovata ad affrontare un’avversaria estremamente ostica ed aggressiva (Lucrezia Monti di Pesaro) con la quale ha stentato a capire quali contromisure adottare ed ha dovuto accettare il 3-10 conclusivo.

Elisa a fine giornata (aiutata oggi da Arianna) ha sottolineato la prova convincente e determinata di Virginia e Sara oltre ai buoni riscontri giunti da Eleonora e Lorenzo.

13 MAGGIO 2019

Appena il tempo di festeggiare l’argento, il bronzo e le tre qualificazioni di Ancona ed il bronzo di Weinheim che ci si rituffa in un’altra gara, una delle più importanti della stagione: il Gran Premio Giovanissimi di Riccione, il Campionato Italiano under 14, al quale ci presentiamo con 17 fiorettisti alcuni dei quali potrebbero inserirsi nei piani alti delle classifiche. Si comincia mercoledì alle 8:45 con la categoria Giovanissimi (Lorenzo Biundo) ed alle 12:30 con le Giovanissime (Allegra Casartelli, Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari, Eleonora Medina Cerrato); giovedì alle 8:45 i Maschietti (Noa Zoni); venerdì sempre in apertura di giornata le Ragazze (Alice Barsella, Andrea Lisa Credentino, Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Lea Zoni) e le Bambine (Maria Vittoria Binaghi, Alessandra Tavola), poi alle 12:15 le Allieve (Elena Varisco), infine sabato alle 8:45 la categoria Ragazzi (Michele Piu). Si alterneranno al seguito dei ragazzi i Maestri Serena, Elisa e Massimiliano oltre ad Arianna Proietti in veste di istruttore. Come tutti gli anni sarà una kermesse difficile che riserverà certamente molte sorprese, Comense Scherma si augura che i propri ragazzi facciano del loro meglio, vedremo cosa succederà. Un altro impegno tedesco invece attende Anna Zoni: rimasta ad allenarsi questa settimana a Tauberbischofsheim, sabato a Schwerin, nel’estremo nord della Germania, disputerà i Campionati Nazionali Giovani, la categoria superiore alla sua. C’é la possibilità che domenica sia inserita dal club di Tauber nella gara che assegnerà il titolo a squadre.

12 MAGGIO 2019

Chiusura sul podio per Anna Zoni ai Campionati Tedeschi Cadetti di Weinheim: la fiorettista di Brunate ha infatti conquistato la medaglia di bronzo insieme alle compagne del club di Tauberbischofsheim Katharina Derpa, Amelie Hoepfl e Sinem Dicle Katkay. La sua squadra è partita saltando turno preliminare in quanto testa di serie n. 2 della gara; il primo impegno è stato contro Neu-Ulm con Anna autrice di due parziali molto positivi (5-1 e 7-0) prima di chiudere la sfida contenendo il recupero delle avversarie (4-8 il parziale, 44-33 il punteggio finale). Nei successivi quarti di finale assalto contro Berlino ed anche in questo caso l’apporto della nerostellata alla squadra è stato fondamentale: 5-2 e 5-5 per poi portare la squadra alla vittoria con un 5-0 che ha chiuso la sfida sul 45-34. In semifinale l’avversario era Moers, Anna ancora schierata in chiusura, primo segmento 5-4, secondo 0-5, poi l’ultimo con la situazione generale ormai compromessa chiuso 6-4 per il 26-44 che mandava in finale le avversarie. Restava la sfida per il 3° posto contro Hanau. Il copione non cambiava, Anna sempre a chiudere ed autrice di un 5-5 e di un 5-3 prima di ottenere un altro 5-3 che portava il punteggio finale sul 45-24. Dopo la giornata poco felice di ieri oggi è stata tutta un’altra storia con Anna protagonista di questa medaglia di bronzo, brava!

11 MAGGIO 2019

Discreta gara oggi a Weinheim per Anna Zoni in occasione dei Campionati Tedeschi Cadetti di fioretto. La nerostellata, pur non demeritando, non è però riuscita a garantirsi un posto di rilievo nella classifica finale chiudendo al 12° posto. La sconfitta subita nel girone, chiuso sul 5-1, l’ha inserita nel tabellone delle dirette in una posizione un po’ scomoda che alla fine le è costata un piazzamento di primo livello. Passato di diritto il primo turno, nei 32.esimi Anna si disimpegnava bene (15-7 a Leonie Hartmann), qualche difficoltà in più nei sedicesimi (15-12 a Liliane Hassinger), poi negli ottavi ecco l’assalto con la prima classificata dopo i gironi, Celia Hohenadel, confronto che doveva arrivare più avanti e che purtroppo ha posto fine alla gara di Anna (7-15). Domani in programma per lei i Campionati a squadre col team di Tauberbischofsheim.

10 MAGGIO 2019

Un venerdì trionfale: è esattamente questo il titolo che possiamo dare alla splendida giornata che hanno vissuto oggi i nostri fiorettisti ad Ancona. Per la prima volta da quando esiste l’attuale sistema di qualificazione ai Campionati Italiani Assoluti, cioè da una quindicina d’anni, mai la Comense aveva qualificato tre atleti; oggi Francesco Griseri, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti hanno compiuto un’impresa storica iscrivendo il proprio nome tra i 42 che a Palermo (6/9 giugno) si contenderanno il massimo alloro sportivo a livello nazionale nel nostro sport, senza dimenticare la squadra di fioretto femminile per la prima volta approdata in serie A1. Bisogna risalire al 2001, quando il sistema era molto diverso, per trovare tre atleti agli Assoluti (in quel caso Serena Pivotti, Celeste Simone ed Enrico Ferrante). Erano tre anni che non eravamo presenti in campo femminile (2016 Arianna Errigo) mentre risale a dieci anni fa l’ultimo precedente in campo maschile (2009 Mino Simone).

Per quanto riguarda il settore maschile, la cavalcata di Francesco era iniziata con un girone da 5-1; alcuni altri nerostellati uscivano a testa alta dalla prima fase, Mateu Coll Gari 4-2, Gianmarco Galvani 4-2 e Simone Grimaldi 3-3; Mattia Milani doveva accontentarsi di un 2-4 mentre Isaia Napolitano pagava lo scotto della “prima volta” a questo tipo di gara con uno 0-6. Oltre ad Isaia anche Mattia doveva rinunciare alle dirette a causa di una differenza stoccate penalizzante. Dirette che per noi iniziavano con Francesco in versione-thrilling: infatti finiva 15-14 il suo assalto con Marco Proietti (Ancona); esito opposto purtroppo per Mateu che doveva uscire dopo il 14-15 con Matteo Troiani (Bentegodi Verona); bene Gianmarco su Giancarlo Scarascia Mugnozza (Capitolina Roma, 15-13); altrettanto si può dire di Simone dopo il 15-12 a Massimo Arezzo (Modica). I successivi 32.esimi vedevano Francesco tranquillo su Tommaso Pasqualetto (Mestre, 15-4); Gianmarco usciva dopo un assalto molto altalenante con Tommaso Lorenzon (Montebelluna, 12-15) così come Simone con Giovanni Torchio (Mestre) che cedeva nel finale da 9-9 a 9-15. L’incontro che valeva la qualificazione agli Assoluti per Francesco era con Lorenzo Bracaccini (Jesi): il ragazzo di San Bartolomeo lo faceva suo con un 15-11 forse più netto di quanto il punteggio lasci supporre. Ma non finiva qui: negli ottavi arrivava un bel 15-13 su Carmelo Fallica (Siracusa), poi nei quarti l’assalto con Andrea Nigosanti (Pesaro) che dimostra quanto Francesco sia “genio e sregolatezza”: sotto 3-9, grande rimonta fino al 14-10, black out per il 14-14 e gran chiusura 15-14. In semifinale l’avversario era Pietro Velluti, veneziano dell’Aeronautica, col quale si concretizzava il 3° posto (8-15).

Passando alle ragazze, la fase iniziale portava Arianna Proietti sul 6-0, Giorgia Spazzi 5-1, Carlotta Ferrari 5-1, Clarissa Cremonesi 4-2, Irene de Biasio 4-2, Giulia Cantaluppi 0-5. Nei 32.esimi Clarissa cedeva a Matilde Calvanese (Jesi, 7-15); stesso risultato per Irene con Michelle Manzoni (Roma, 12-15); Carlotta non aveva invece problemi con Giulia Malvezzi (Pro Patria Busto, 15-5), così come Giorgia opposta a Giulia Quagliozzi (Vicenza, 15-4); Arianna superava il turno eliminando Sara Vitale (Torino, 15-11). Per le tre vincitrici era la volta dell’assalto di qualificazione, i sedicesimi: Carlotta raggiungeva l’obbiettivo dopo un complicato assalto con Lucrezia Grimaldi (Frascati, 15-12); non così Giorgia che purtoppo doveva fermarsi con Vittoria Ciampalini (Valdera, 9-15); pass conquistato anche da Arianna che sconfiggeva Giorgia Memoli (Salerno, 15-11). Negli ottavi si fermava la corsa di Arianna contro la futura vincitrice Anna Cristino (Pisa Di Ciolo, 7-15) mentre Carlotta proseguiva la marcia ai danni di Camilla Rivano (Rapallo, 15-9). Nei quarti nuovo successo su Margherita Lorenzi (Comini Padova, 15-12), forse al di là del punteggio l’assalto tirato meglio dalla lariana. In semifinale bella sfida ad un’altra padovana, Marta Ricci dell’Esercito, surclassata 15-9, per giungere all’atto conclusivo con Cristino dove un po’ di stanchezza e poca lucidità non hanno permesso a Carlotta di dare il meglio (7-15).

Felicità a mille per Serena e Massimiliano a fine giornata, le tre qualificazioni, condite da un 2° ed un 3° posto, consegnano questa giornata a futura memoria come una delle più luminose della stagione e non solo di questa, bravi ragazzi!

7 MAGGIO 2019

Coppa Italia nazionale ad Ancona e Campionati Tedeschi Cadetti a Weinheim, questo il programma agonistico del prossimo fine settimana. In riva all’adriatico saranno impegnati già venerdì le fiorettiste Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti e Giorgia Spazzi e i fiorettisti Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani ed Isaia Napolitano; domenica Clarissa Cremonesi salirà in pedana anche nella spada femminile. Nel Baden-Wurrtenberg sarà impegnata Anna Zoni nel fioretto individuale Cadette sabato e nella prova a squadre con il club di Tauberbischofsheim domenica.

5 MAGGIO 2019

La Coppa Italia Cadetti e Giovani si è chiusa oggi con un’altra qualificazione per i nostri fiorettisti, quella conquistata da Francesco Griseri tra i Giovani; non sono invece riusciti a raggiungere l’obbiettivo Giamarco Galvani e, tra le Cadette, Clarissa Cremonesi e Margherita Introzzi; per tutti loro si può dire che il troppo nervosismo, soprattutto nel girone, li ha penalizzati sbarrandogli la strada verso i Campionati Italiani.

Prime ad essere impegnate le Cadette. Clarissa chiudeva il girone sul 3-2, punteggio penalizzante in fuznione inserimento nel tabellone delle dirette (una vittoria in più avrebbe cambiato molto nell’economia della sua gara), Margherita otteneva un 2-4. Nel primo turno finiva l’impegno di Margherita, contro Francesca Corno (Monza, 10-15), mentre Clarissa superava senza troppe difficoltà Carolina Gastaldi (Savona, 15-9). Nei successivi sedicesimi (validi per la qualificazione) il 3-2 del girone “presentava il conto” a Clarissa proponendole Penelope Biagi (Pisascherma), avversaria insidiosa contro la quale la nerostellata non si perdeva d’animo dando vita ad un assalto molto intenso che però purtroppo finiva 13-15 per la toscana.

La gara dei Giovani partiva, per quanto ci riguarda, con Francesco sul 5-1 e Gianmarco sul 3-2, per quest’ultimo vale la stessa considerazione fatta per Clarissa. Nei 32.esimi (esentato Francesco) Gianmarco doveva affrontare Leonardo Pieralisi (Jesi), ne scaturiva un assalto a fasi alterne, iniziato malissimo, poi Gianmarco rimontava ma nuovamente subiva il marchigiano che al termine si aggiudicava il confronto (13-15). Francesco nei sedicesimi strappava il biglietto per gli Italiani superando Enrico Lauria (Cuneo, 15-10); poi, esibendo una buona scherma, aveva la meglio su Giovanni Torchio (Mestre, 15-13); più netta la bella vittoria su Tommaso Pasqualetto (Mestre, 15-6); in semifinale ottima prova con Leonardo Fiorentini (Spezia, 15-9), poi nell’atto conclusivo arrivava il 13-15 con Marco Rossi (Pisascherma) che non assegnava a Francesco la Coppa Italia ma nulla toglieva alla sua bella giornata.

Con le qualificazioni di Giorgia ieri e Francesco oggi il contingente lariano a Lecce nell’ultimo weekend di maggio sarà composto da Carlotta Ferrari, Arianna Proietti e Giorgia Spazzi (Giovani), Francesco Griseri (Giovani), Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti (Cadette), un ottimo risultato di gruppo che avrebbe potuto essere ancora migliore.

4 MAGGIO 2019

Nell’occasione più importante dell’anno, i Campionati Italiani, è tornato tra i migliori 8 d’Italia: questo il bel risultato raggiunto oggi da Marco Mazzotta tra i fiorettisti over 50 a Casale, dove il nerostellato si è ripreso proprio quell’ottavo posto raggiunto a Trieste un anno fa. La sua gara cominciava con un 3-2 nel girone, poi nel primo turno di diretta un agevole 10-2 a Roberto Castelli (Torino); la seconda diretta, i sedicesimi, lo vedevano protagonista di un assalto tesissimo con Franco Lualdi (Pro Patria Busto) che alla fine Marco faceva suo (6-5); negli ottavi lo stop con Daniele Giannini (CUS Siena, 4-10) che non smorzava l’entusiasmo dei presenti.

In Coppa Italia Giovani di fioretto femminile è arrivata la prima qualificazione per i nostri colori in questa trasferta piemontese, merito di Giorgia Spazzi che ha disputato una bellissima gara chiusa al 7° posto, mentre Giulia Cantaluppi non è riuscita nell’intento ma anche lei è stata protagonista di una buona prova. 5-1 lo score di Giorgia nel girone, impreziosito da una vittoria sulla più quotata avversaria in gara, Claudia Memoli di Salerno, che infatti al termine risulterà vincitrice della competizione; Giulia invece strappava un 2-3 conquistato in un girone molto duro. La prima diretta, passata di diritto da Giorgia, proponeva a Giulia un’altra avversaria complicata, Valentina Ferrara (Ginnastica Triestina): sfida cominciata in equilibrio, poi la giuliana prendeva il largo (8-15). Il secondo turno, corrispondendo ai sedicesimi, era quello decisivo per la qualifica e Giorgia non si distraeva eliminando Francesca Quitabà (Comini Padova, 15-9); negli ottavi nuova affermazione ai danni di Alice Petrarelli (Bentegodi Verona, 15-9); nei quarti si rinnovava la sfida a Memoli che questa volta aveva la meglio: dopo un inizio punto a punto la campana riusciva ad avere ragione di Giorgia (8-15) comunque molto soddisfatta della sua giornata. Soddisfatti anche i Maestri Serena e Massimiliano per il rendimento di tutti i tre fiorettisti seguiti oggi.

3 MAGGIO 2019

Per Anna Zoni è stato già importante esserci oggi a Tauberbischofsheim in Coppa del Mondo Assoluti dove ha preso parte ai gironi di qualificazione. La quasi sedicenne brunatese ha così esordito nel massimo circuito internazionale, rispondendo alla convocazione che la federazione tedesca le ha offerto. 203 le atlete in gara, provenienti da 38 nazioni, il meglio del fioretto mondiale. Anna si è tolta la soddisfazione di battere l’argentina Maria Ludmila Terni, poi ha dovuto cedere a Hiromi Abe (Giappone), Irem Karamete (Turchia), Andrea Bimova (Cekia), Adelya Abdrakhmanova (Russia) ed alla veneziana Erica Cipressa, figlia del CT della nostra nazionale. Da segnalare che mai ha lasciato la pedana senza mettere a segno almeno una stoccata, una piccola ma significativa soddisfazione in una giornata da ricordare.

A Casale impegnati nella Coppa Italia Cadetti di fioretto maschile Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Marco Varisco. Purtroppo nessuno di loro ha raggiunto i primi 16 posti validi come qualificazione ai Campionati Italiani di categoria peraltro senza neppure avvicinare il traguardo. Giornata da dimenticare per Mattia, oggi molto nervoso, che non riusciva a fare sua la vittoria in nessuno degli assalti del girone (0-6); migliore il risultato di Marco (2-4) che raggiungeva le dirette così come Isaia (3-2) ma per entrambi c’è il rammarico di non avere fatto meglio come poteva essere. Nel corso della prima diretta arrivava l’eliminazione di Marco, superato 6-15 da Giovanni Borsato Da Silva (Savona), mentre Isaia doveva sudare parecchio per avere ragione 15-13 di Fabio Turri (Desio). Nei 32.esimi però arrivava l’eliminazione anche per lui, un 11-15 con Mattia Raimondi di Frascati che poteva anche avere un esito diverso, ma tant’è.

1 MAGGIO 2019

Casale Monferrato e Tauberbischofsheim, si dividerà tra basso Piemonte e Germania centrale la nostra attenzione il prossimo fine settimana.

A Casale in programma sia i Campionati Italiani Master che la Coppa Italia Cadetti e Giovani (assegnerà 16 posti per ciascuna arma ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani ai quali sono già qualificate la fiorettista Irene De Biasio per i Cadetti, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti per Cadetti e Giovani). Alla massima vetrina nazionale in campo Master parteciperà sabato 4 nel fioretto over 50 Marco Mazzotta. Alla Coppa Italia avremo venerdì (fioretto maschile Cadetti) Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Marco Varisco; sabato (fioretto femminile Giovani) Giulia Cantaluppi e Giorgia Spazzi; domenica (fioretto femminile Cadetti) Clarissa Cremonesi e Margherita Introzzi e (fioretto maschile Giovani) Gianmarco Galvani e Francesco Griseri.

A Tauber, Coppa del Mondo di fioretto femminile, insieme alle migliori interpreti a livello mondiale, tutte a caccia del biglietto per i Giochi Olimpici di Tokyo, venerdì in qualificazione salirà in pedana la nostra Anna Zoni che la federazione tedesca ha iscritto alla gara, un attestato di fiducia nei confronti di una ragazzina ancora appartenente alla categoria Cadetti.

28 APRILE 2019

Senso di appartenenza, solidità, concentrazione: facendo leva su queste doti oggi Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi e Francesco Griseri hanno ottenuto una permanenza in serie A2 difficile da raggiungere considerato il livello tecnico della gara e per questo ancora più bella. La giornata è iniziata con l’arrivo a sorpresa a Reggio Emilia di un folto gruppo di compagni di squadra (una quindicina) guidati da Serena che si sono aggiunti agli accompagnatori designati Massimiliano e Mattia Milani. Con questa carica in più la competizione ha subito preso una piega positiva: l’assalto chiave del girone, quello con i pistoiesi di Agliana, si è chiuso sul confortante punteggio di 45-30, con Francesco, Gianmarco e Mateu sugli scudi, sempre capaci di tenere dietro nel punteggio la compagine toscana. Il secondo incontro, contro Siracusa, tra le protagoniste annunciate, aveva uno sviluppo opposto, con i siciliani che scappavano avanti e i nostri ad inseguire; ancora protagonisti Gianmarco e Francesco, ci pensava Simone a lanciare la squadra in un recupero finale che però non si concretizzava (40-45). Il terzo assalto era contro Monza. Comense sempre avanti (anche di 15 stoccate), ancora Gianmarco in evidenza coadiuvato da Mateu, nel finale un calo di Francesco consentiva ai brianzoli una parziale rimonta che tuttavia non cambiava l’esito finale del confronto (45-39). Con due vittorie su tre assalti la nostra posizione dopo i gironi era l’ottava, avversario nel confronto che definiva i partecipanti a playoff e playout la squadra al nono posto, CUS Catania. Assalto sempre condotto con buona autorità dai nerostellati i quali, in un tripudio di tifo amico, si aggiudicavano la sfida con l’eloquente punteggio di 45-32 che mandava gli etnei ai playout e i nostri ai playoff promozione con in tasca l’agognata salvezza. Nuovamente da rimarcare la prestazione di Gianmarco e quella di Mateu, i migliori oggi, ma è stata la coesione di squadra l’elemento in più che ha consentito ai nostri ragazzi di esprimersi a questi livelli. I quarti di finale playoff dovevano essere affrontati contro Mangiarotti Milano, altra protagonista attesa ai massimi livelli: poco da fare per i lariani in questo caso (21-45), i meneghini volavano verso la vittoria finale e Comense Scherma si confermava nuovamente protagonista in serie A2 chiudendo al 6° posto in classifica. Raggianti al termine, Serena, Massimiliano, Mattia e tutti i supporters al seguito, è stata una giornata veramente brillante, da ricordare.

24 APRILE 2019

Prossimo fine settimana dedicato alla nostra squadra di serie A2 di fioretto maschile che a Reggio Emilia domenica proverà ad inseguire una difficile promozione in serie A1 ponendosi come obbiettivo minimo la permanenza nella seconda serie nazionale evitando la retrocessione in B1. Saranno 16 le Società al via, divise in quattro gironi al termine dei quali si terrà l’assalto “spartiacque”: le 8 vincenti si giocheranno i 3 posti-promozione, le 8 perdenti dovranno evitare i 4 posti-retrocessione. I nostri colori saranno difesi da Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi e Francesco Griseri. Avversarie del girone Siracusa (tra le più temibili in lizza), Agliana Pistoia e Monza. Insieme ai Maestri Serena e Massimiliano fungerà da “capitano non tiratore” Mattia Milani. Pronostico quanto mai incerto dato l’equilibrio che probabilmente vedremo sulle pedane emiliane, servirà la massima concentrazione per ottenere un risultato in linea con le aspettative.

21 APRILE 2019

Sono arrivati un 3° ed un 9° posto ieri dal torneo Talenti Taglienti di Isola della Scala, cittadina del veronese che da sei anni propone questo appuntamento organizzato il sabato di Pasqua. E’ stata Elena Varisco a salire sul podio mentre Alessia Nesa (che ha gareggiato, lei Ragazza, nella categoria unica con le Allieve) ha chiuso poco fuori dalle migliori otto. Per entrambe le nerostellate il girone si è concluso sul 4-1, poi Elena ha superato 15-8 Desirèe Barcellandi (Schermabrescia) mentre Alessia è stata sorpresa da Diletta De Luca (Baki Zevio) curiosamente con lo stesso punteggio, 8-15. Nei quarti di finale Elena ha avuto la possibilità di “vendicare” la compagna incrociando il proprio cammino con De Luca e non ha perso l’occasione dominando l’assalto (15-3). In semifinale però, contro la numero 1 d’Italia, Sofia Giordani (Jesi), è terminata la sua gara (4-15). Per le nostre ragazze si è trattato di un buon allenamento agonistico in vista degli ormai prossimi Campionati Italiani; stessa considerazione va fatta per Virginia Doneda, Alessandra Tavola e Noa Zoni che venerdì hanno partecipato ad un riuscitissimo allenamento GPG organizzato dal Club Scherma Torino nella loto prestigiosa sede al Castello del Valentino al quale hanno partecipato più di 50 fiorettisti under 14.

Buona Pasqua a tutti!

17 APRILE 2019

Anche nel weekend pasquale la nostra attività agonistica prosegue: venerdì 19 infatti il Club Scherma Torino ha organizzato una giornata di allenamento dedicata al fioretto Under 14 alla quale sono state invitate alcune Società di Piemonte, Lombardia e Liguria; raggiungeranno la città sabauda Virginia Doneda, Alessandra Tavola e Noa Zoni. Sabato 20 invece ad isola della Scala (VR) si terrà il 6° Torneo Talenti Taglienti, impegnata nel pomeriggio Elena Varisco.

14 APRILE 2019 - 2

Seconda giornata di gare alla Spezia ed arrivano due risultati di alto livello. Il primo l’ha realizzato Lea Zoni tra le Ragazze, un bellissimo 5* posto che conferma i progressi dimostrati in pedana negli ultimi mesi. La sua gara era iniziata con un bel 6-0; le altre nerostellate hanno ottenuto 3-2 (Belange Guanziroli), 3-3 (Alice Barsella), 1-4 (Alessia Nesa) e 0-6 (Andrea Lisa Credentino). Alla prima diretta, esentata Lea, venivano eliminate Alessia (10-15 con Caterina Palazzari, Mangiarotti) ed Andrea (1-15 con Carolina Campoli, Terni) mentre passavano il turno con buona sicurezza Alice (15-8 a Nicole Gallina, Mogliano) e Belange (15-2 a Sofia Ricciuti, Comini). Con il secondo turno ritornava in pedana Lea che non aveva soverchie difficoltà nel superare Ludovica Lo Dico (Roma, 15-6); Belange non riusciva a cambiare l’esito di un assalto storto con Arianna Sola (Frascati, 3-15), stesso esito anche per la combattiva Alice che comunque cedeva il passo a Giulia Neri (Navacchio, 10-15). Nei sedicesimi Lea otteneva un’altra bella vittoria su Francesca Alletto (Petrarca Padova, 15-10), ancora meglio l’incontro degli ottavi con Stella Trabalzini (Accademia Firenze, 15-7). Nei quarti di finale lo stop nei confronti di Anna Arsiè (Mestre, 4-15) per un 5° posto di notevole spessore. Brava Lea!

Il secondo risultato “da copertina” è merito di Alessandra Tavola nella categoria Bambine: uno splendido 3° posto che finalmente la proietta ai vertici nazionali. Alessandra ha iniziato la sua gara con un 5-0 condito da tre sole stoccate subite; le compagne Celine De Benedetto Khvostova e Maria Vittoria Binaghi hanno chiuso sul 2-4. La prima diretta, passata da Alessandra, fermava purtroppo la gara di Maria Vittoria (2-10 con Alessia Cuomo, Salerno) mentre Celine riusciva a riscattare almeno in parte la partenza stentata con un bel 10-2 inflitto a Vittoria Saia (Comini). Dai 32.esimi iniziava la progressione di Alessandra che cominciava con un 10-1 a Martina Marzot (Mangiarotti), lo stesso punteggio che fermava Celine contro la futura seconda classificata Eleonora Carraro (Comini). Nei sedicesimi altro spettacolare parziale per Alessandra con Vittoria Baroncini (Pisascherma, 10-1). Negli ottavi altro bell’assalto vinto con Alice Gonella (Cuneo, 10-4); nei quarti il fiore all’occhiello della giornata della piccola albatese, un 10-4 a Beatrice Musco (DLF Venezia), poi in semifinale un 4-10 con Sophia Di Paolo (Ancona) concretizzava il suo 3° posto, brava Alessandra!

Chiusura di weekend con la categoria Maschietti tra i quali era presente Noa Zoni. Buona la partenza della sua gara, un promettente 4-1 che lo metteva in buona posizione nel folto tabellone delle dirette. Saltato il primo turno, nel secondo l’avversario era Luca Ruoppolo (Pentamodena), superato 10-6. Nei 32.esimi però arrivava lo stop con Gianluigi Tognelli (Fides Livorno, 5-10), peccato perchè Noa poteva sicuramente fare più strada quest’oggi.

Naturale la soddisfazione di Serena e Massimiliano per quanto visto oggi anche se il pensiero è sempre rivolto a Maurizio.

14 APRILE 2019 - 1

La notte scorsa ci ha lasciato il nostro atleta Maurizio Savazzi. Era ricoverato da alcuni giorni in gravi condizioni e purtroppo è mancato qualche ora fa. Tutta la grande famiglia di Comense Scherma si stringe attorno alle famiglie Savazzi e Bruno, in particolare al nostro Maestro Massi.

13 APRILE 2019

Giornata poco brillante per i nostri colori oggi alla Spezia dove hanno gareggiato i primi 9 ragazzi iscritti alla 2.a Prova Nazionale Under 14.

Nella categoria Allieve ha offerto una buona prestazione Elena Varisco, oggi veramente sfortunata. Nel suo girone infatti (chiuso 5-1) è arrivata a un passo dall’en-plein perdendo solo l’assalto con la numero 1 d’Italia e futura vincitrice, Matilde Molinari (Comini Padova), con la quale stava per giocarsela al minuto supplementare prima di subire una stoccata peraltro dubbia in chiusura di tempo. La prima diretta era per Elena una formalità, 15-2 a Nicoletta Arici (Leonessa Brescia), poi nei sedicesimi l’assalto con un’altra big di categoria, Alice De Belardini (Frascati): punteggio in equilibrio fino al 10-10 ma nel finale la laziale metteva un paio di stoccate alla fine decisive (11-15), oggi la tredicenne di Faggeto meritava sicuramente di più.

Dal folto gruppo delle Giovanissime ci si poteva aspettare qualcosa di più, anche se il livello della loro scherma conferma la crescita registrata negli ultimi mesi. Gironi: Virginia Doneda 4-2, Eleonora Medina Cerrato 3-3, Laura Longoni 3-3, Sara Marzari 2-3, Allegra Casartelli 1-4, Vittoria Demichelis 0-6, Alessia Manna 0-6. Nel primo turno di diretta (saltato da Virginia ed Eleonora), bella affermazione per Laura (10-3 ad Isotta Dagoli, Accademia Fiorentina); Vittoria, alla sua prima gara nazionale, chiudeva la sua esperienza (1-10 con Elsa Costarella, Reggio Calabria); Allegra doveva abbandonare la gara (4-10 con Melissa Sterle, Malo); Sara passava il turno con Viola Del Prete (Gallarate, 10-7); Alessia chiudeva la sua giornata storta contro Federica Di Giorgio (Brindisi, 1-10). Nei 32.esimi due cedimenti per Laura di fronte a Stefania Vozella (Podjgym Avellino, 4-10) e Sara con Bianca Majer (DLF Venezia, 1-10) e il derby (del quale non sentiva la mancanza) Virginia-Eleonora 10-4 hanno ridotto il contingente nerostellato alla sola Virginia; la quale nei sedicesimi si trovava di fronte la consueta avversaria in ambito regionale Elisa Piperno (Gallarate) che anche stavolta aveva la meglio (2-10).

Impegnato nei Giovanissimi Serse Perlasca. Per lui nessuna vittoria nel girone ma la prima diretta gli regalava una bella soddisfazione, un netto 10-1 ai danni di Marco Radaelli (Colle Val d’Elsa), poi l’ostacolo rappresentato da Tommaso Pizzutillo (Raggetti Firenze) era troppo alto (1-10).

A fine giornata il giudizio in chiaroscuro di Serena e Massimiliano teneva conto dei progressi visti in pedana da parte di alcuni ragazzi anche se non sono arrivati piazzamenti di rilievo.

10 APRILE 2019

Weekend pre-pasquale caratterizzato dalla 2.a Prova Nazionale Under 14 di fioretto che si disputerà tra sabato e domenica alla Spezia. Saranno 18 i nostri ragazzi presenti, a caccia dei migliori piazzamenti possibili in vista dei Campionati Italiani della lora fascia d’età che si svolgeranno a Riccione a metà maggio. Seguiti da Serena e Massimiliano, i primi ad essere impegnati sabato mattina saranno i Giovanissimi (Serse Perlasca) e le Giovanissime (Allegra Casartelli, Vittoria Demichelis, Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari ed Eleonora Medina Cerrato), a metà giornata le Allieve (Elena Varisco). Domenica mattina si ricomincerà con le Ragazze (Alice Barsella, Andrea Lisa Credentino, Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni), poco dopo mezzogiorno avremo le Bambine (Maria Vittoria Binaghi, Celine De Bendetto Khvostova ed Alessandra Tavola), infine nel pomeriggio i Maschietti (Noa Zoni).

7 APRILE 2019

Dopo le qualificazioni a raffica giunte dai ragazzi altre belle notizie arrivano anche oggi da Mantova: la finale è un affare tutto di casa nostra con Giorgia Spazzi che si aggiudica la Coppa Italia Regionale, Arianna Proietti che la accompagna sul secondo gradino del podio, Clarissa Cremonesi ed Anna Zoni che raggiungono la qualificazione per Ancona, Giulia Cantaluppi che non riesce a conquistarla tramite gli spareggi e Margherita Introzzi che viene eliminata dalla stessa Giulia. Oggi come ieri accesso al tabellone delle dirette per tutte con le prime tre posizioni occupate dai soli colori nerostellati: Arianna 6-0, Giorgia 6-0, Clarissa 5-0, Giulia 5-1, Anna 2-3, Margherita 2-3. Prime tre già agli ottavi (che davano la qualificazione), per le altre da affrontare il primo turno: Giulia-Margherita 15-9 ed Anna che lottava fino all’ultimo riuscendo ad avere la meglio su Elena Orizio (Leonessa, 15-14). Nei decisivi ottavi di finale tutto liscio per Arianna (15-6 su Wendy Testa, Gallarate), Giorgia (15-5 su Francesca Corno, Monza) e Clarissa (15-9 su Michela Pisano, Mangiarotti), invece Giulia cedeva ad Irene Barbotti (9-15. Mangiarotti) ed Anna a Sofia Parravicini (6-15, Pro Patria Busto). Per loro due si apriva il tabellone dei ripescaggi (13 i posti disponibili per Ancona). Beffardamente si ritrovavano di fronte, Anna-Giulia 15-11, per Anna obbiettivo raggiunto, per Giulia c’era un’altra chance ma purtroppo non riusciva a sfruttarla subendo un 13-15 da Corno, un vero peccato. La gara proseguiva per l’assegnazione del trofeo: Arianna superava senza esitazioni Barbotti (15-8), Giorgia rischiava molto ma alla fine veniva a capo di un insidioso assalto con Parravicini (15-14), Clarissa invece doveva cedere il passo a Laura Righetto (Pro Patria Busto, 13-15). Le due semifinali non avevano molta storia e mandavano all’atto conclusivo entrambe le lariane ancora in gara, Arianna su Benedetta Pozzato (Mangiarotti, 15-9) e Giorgia su Righetto (15-6). La festa finale si chiudeva sul 15-14 per Giorgia, che riportava in Comense una coppa già vinta altre quattro volte nel fioretto maschile o femminile negli ultimi 15 anni (da quando viene organizzata). Si torna quindi dalla terra dei Gonzaga dopo due giorni di soddisfazioni, non solo per i risultati ma soprattutto per il modo in cui sono stati ottenuti; certo il palcoscenico non era di primo livello, trattandosi di competizione regionale “di riparazione”, il banco di prova vero sarà la fase nazionale di Ancona, alla quale comunque arriviamo con un numero record di partecipanti: considerando i già qualificati Francesco Griseri, Irene De Biasio e Carlotta Ferrari avremo 7 fiorettisti e 6 fiorettiste per un totale di 13, numero mai raggiunto da quando esiste questo sistema di gare.

6 APRILE 2019

Trasferta mantovana positiva per i nostri fiorettisti, con 6 qualificazioni raccolte su 10 presenti e quota 7 che stava per essere raggiunta; vicinissima anche la qualifica per Clarissa Cremonesi, prima delle escluse nella spada femminile.

Proprio Clarissa ha inaugurato il programma della due giorni virgiliana ritornando dopo un anno e mezzo alla spada: partenza molto decisa con un girone da 5-1 che non era affatto scontato, anzi è la dimostrazione di come Clarissa si sia applicata anche alla spada con la giusta concentrazione. Saltata la prima diretta per Clarissa si trattava già di prendersi la qualificazione per Ancona contro Elena D’Agnese (Addascherma Truccazzano): l’assalto contro una spadista pura si rivelava insidioso e molto equilibrato, purtroppo la milanese aveva la meglio (13-15) facendo leva proprio sulla sua maggiore abitudine all’arma senza convenzione. Beffardo il 40° posto finale in quanto erano 39 i posti disponibili; non è detta l’ultima parola però, il regolamento prevede in questo caso il ripescaggio in caso di rinuncia di qualche atleta qualificata.

In tarda mattinata spazio ai fiorettisti con Comense Scherma protagonista potendone schierare dieci praticamente tutti in grado di qualificarsi. Il responso dei gironi confermava le attese con tutti i nostri ragazzi che approdavano alle dirette: Mateu Coll Gari 6-0 con sole 3 stoccate subite e 1° in classifica, Mattia Milani 6-0, Francesco D’Alesio 5-0, Felix Bianchi 5-1, Mattia Colombo 5-1, Gianmarco Galvani 5-1, Simone Grimaldi 4-1, Isaia Napolitano 4-2, Marco Varisco 4-2 e Pietro Torriero 2-4. Il festival delle dirette cominciava con la prima serie di assalti dai quali erano esentati Mateu, Mattia Milani, Francesco e Gianmarco. Subito un derby (com’era inevitabile con così tanti nerostellati), Simone-Pietro 15-2; Isaia eliminava Luca Mordini (Addascherma, 15-3); Mattia Colombo non riusciva a capitalizzare il suo ottimo girone contro Andrea Tamborini (Gallarate, 9-15); anche Marco abbandonava la compagnia dopo il confronto con Edoardo Zorzan (Mangiarotti Milano, 10-15); infine Felix superava Gianluca Corsini (Polisportiva Bergamo, 15-11). I successivi sedicesimi regalavano la qualificazione diretta senza passare dai ripescaggi che avrebbero affrontato i 16 sconfitti (24 posti disponibili): pass timbrato per Mateu (15-9 a Lorenzo Rossi, Schermabrescia), Mattia Milani (15-14 molto sofferto su Luca Aglio, Mangiarotti), Simone (15-13 in rimonta da 8-11 su Tommaso Corno, Monza) e poi altri due derby: Francesco-Isaia 15-6 e Gianmarco-Felix 15-9. Per Isaia e Felix era quindi necessario il ripescaggio che ha dato esiti opposti: ok Isaia (15-7 a Mirko Colombo, Bresso), purtroppo Felix non riusciva nell’intento (13-15 con Lorenzo Rossi). La gara continuava con gli ottavi dove Mateu proseguiva la sua marcia estromettendo Alessandro Calò (Mangiarotti, 15-6), Simone era protagonista di un’altra rimonta risalendo da 3-9 al 15-14 finale su Matteo Mora (Leonessa Brescia), Gianmarco si prendeva una bella soddisfazione battendo il rientrante ex-nazionale under 20 Saverio Schiavone (Mangiarotti, 15-9), infine un altro derby, Mattia-Francesco 15-12. Nei quarti Mateu-Mattia 15-12, Simone-Edoardo Pedretti (Leonessa) 14-15, Gianmarco-Andrea Scalamogna (Mangiarotti) 13-15. Mateu quindi approdava alle fasi finali della gara alle quali ha assistito il Presidente Federale Giorgio Scarso presente a Mantova per una riunione con le Società lombarde: bella la sua vittoria in semifinale con Pedretti (15-8) poi l’atto conclusivo con Tommaso Mazzega (Mangiarotti) che si è chiuso sull’11-15, un punteggio che non testimonia adeguatamente l’equilibrio vissuto in pedana. Peccato, oggi Mateu era in grado di vincere la gara, gli è mancato veramente poco per riuscirci. A fine giornata era evidente la soddisfazione sui volti di Serena e Massimiliano. Oggi spazio alle fiorettiste.

2 APRILE 2019

Occhi puntati sulla splendida Mantova nel prossimo fine settimana: la città virgiliana infatti ospiterà la Coppa Italia Regionale. Non abbiamo atleti già ammessi ai Campionati Nazionali Assoluti di Palermo (dove dal 6 al 9 giugno si disputeranno anche i Campionati a Squadre di serie A1 con le nostre fiorettiste) ma tre sono i nerostellati già qualificati alla Coppa Italia Nazionale (Ancona, 10/12 maggio) che assegnerà gli ultimi 16 posti per ogni arma: Irene De Biasio, Carlotta Ferrari e Francesco Griseri. Per tutti gli altri l’impegno di Mantova. Prima a salire in pedana sarà sabato mattina Clarissa Cremonesi che torna a disputare una gara di spada dopo un anno e mezzo; poco prima di mezzogiorno spazio al fioretto maschile con Felix Bianchi, Mateu Coll Gari, Mattia Colombo, Francesco D’Alesio, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Mattia Milani, Isaia Napolitano, Pietro Torriero e Marco Varisco. Domenica pomeriggio in chiusura di programma avremo il fioretto femminile con Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Margherita Introzzi, Arianna Proietti, Giorgia Spazzi ed Anna Zoni. Per tutti caccia alle posizioni rientranti nel miglior 33% della classifica finale che daranno il pass per Ancona.

31 MARZO 2019

Giornata difficile ieri per i nostri fiorettisti a Caorle in occasione della 2.a Prova Nazionale Assoluti; nessuno ha colpito il bersaglio grosso (qualificazione diretta agli Italiani di Palermo), Francesco Griseri ha centrato quello piccolo (ammissione alla Coppa Italia Nazionale senza passare per la fase regionale), gli altri hanno dovuto accontentarsi di piazzamenti poco significativi. Francesco usciva molto bene dalla fase a gironi (5-1); Gianmarco Galvani otteneva un discreto 3-3; male gli altri: Mateu Coll Gari (2-4), Simone Grimaldi (1-5), Marco Varisco (0-6). Va ricordato che per Marco era la prima volta a questo tipo di gara quindi l’eliminazione dopo i gironi non è un risultato troppo negativo, diverso il caso di Mateu e Simone che hanno perso una buona occasione per confermarsi sui livelli ai quali giustamente aspirano (per Mateu l’attenuante di aver perso il passaggio del turno per una sola stoccata). Già ai 32.esimi Francesco, il primo turno era appannaggio del solo Gianmarco. L’avversario non era certo facile (circostanza impossibile in questo contesto), lo spezzino in forza alla Mangiarotti Milano Tommaso Aiello; sempre sotto nel punteggio sia pure di poco, Gianmarco non mollava mai com’è nelle sue corde e nel finale tentava un difficile recupero che non si concretizzava, al termine dei 9 minuti canonici lo score era di 8-13. Era poi la volta di Francesco, opposto a Sebastiano Garro (CUS Catania). L’assalto si dimostrava equilibrato, il punteggio s’incrementava punto a punto con il siciliano capace di crearsi un piccolo vantaggio che ha conservato fino all’11-15 finale. A fine gara commenti negativi da parte di Serena e Massimiliano che speravano potesse arrivare qualcosa di meglio.

Qualcosa di meglio che è arrivato oggi in campo femminile con Carlotta Ferrari ammessa alla Coppa italia Nazionale (Irene De Biasio già ammessa dalla 1.a Prova Nazionale). Non si sarebbe detto dalla partenza della gara: Carlotta 4-2, Giorgia Spazzi 4-2, Clarissa Cremonesi 2-4 ed Irene 1-5. Anche per le ragazze naturalmente valgono le stesse considerazioni fatte per i ragazzi: gara al massimo livello nazionale e quindi difficoltà presenti in ogni momento in una gara che non concede pause. Oggi ne hanno fatto le spese Clarissa ed Irene eliminate dopo i gironi, tra l’altro per Clarissa fatale una sola stoccata (così come ieri per Mateu). La prima diretta, corrispondente ai 32.esimi, vedeva Carlotta eliminare senza tentennamenti Giuditta Toffolon (Montebelluna, 15-2) mentre Giorgia andava in confusione con Sabrina Becucci (Sporting Prato) venendo eliminata (7-15). Nei sedicesimi per Carlotta (in palio per lei il biglietto per Palermo) l’avversaria era Valentina De Costanzo, ventinovenne di Frascati tesserata per l’Aeronautica, abituale frequentatrice della Coppa del Mondo, un ostacolo difficilissimo. Nonostante ciò la nerostellata non si perdeva d’animo, metteva in pedana tutto quanto possibile, si trovava sul 13-12 ma purtroppo la grande esperienza della romana alla fine aveva la meglio (13-15).

In conclusione quindi la due giorni veneziana ci ha portato altri due fiorettisti qualificati per Ancona (ad Irene si sono aggiunti Francesco e Carlotta) che saranno ufficializzati dalla Federazione domani; per la verità qualche piccola speranza la nutrono anche Mateu e Giorgia, domani avremo il quadro completo. Maestri un po’ più sollevati oggi rispetto a ieri ma tutto sommato si è trattato di un fine settimana con poche soddisfazioni.

26 MARZO 2019

Sarà Caorle a catalizzare la nostra attenzione al termine di questa settimana. Nella cittadina sul litorale veneziano i migliori atleti di tutta Italia si contenderanno i posti in palio per i Campionati Italiani Assoluti di Palermo del prossimo giugno; Comense Scherma potrà schierare 5 fiorettisti e 4 fiorettiste che si sono qualificati per questo appuntamento d’eccellenza al quale parteciperanno in 138 al maschile e in 76 al femminile, tra i quali tutti gli atleti delle squadre nazionali. Sabato avremo Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri e Marco Varisco; domenica Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari e Giorgia Spazzi. La classifica combinata di questa gara insieme alla precedente prova di Bastia Umbra qualificherà i migliori 24 direttamente a Palermo e i seguenti 48 (ragazzi) e 24 (ragazze) alla Coppa Italia Nazionale di Ancona che fornirà gli ultimi 16 nomi per ogni singola arma. Chi non riuscirà a classificarsi per Palermo o Ancona dovrà passare dalla Coppa Italia Regionale di Mantova del 6 e 7 aprile.

24 MARZO 2019

Evidentemente è stato il weekend dei secondi posti: anche oggi ne è arrivato uno, per merito di Noa Zoni, autore di una notevole gara nella categoria Maschietti. Bella fin dalle prime stoccate, con Noa autore di sole vittorie nel proprio girone (6-0) tra l’altro tutte nette e conseguente inserimento nel tabellone ad eliminazione diretta in posizione privilegiata. Saltata la prima diretta, il piccolo nerostellato metteva in fila senza esitazioni Francesco Toccaceli (PIccolo Teatro Milano, 10-4), Matteo Pinotti (Polisportiva Bergamo, 10-2) e Davide Mantice (Brianzascherma, 10-5) guadagnandosi così l’accesso alle semifinali, Qui l’avversario era di quelli tosti, Flavio Perego (Bresso) ma anche in questo caso Noa faceva suo l’assalto (10-8). In finale altro avversario difficile, Riccardo Arcaini (Bresciascherma), col quale disputava un incontro ben più equilibrato di quanto il punteggio finale lasci intendere (5-10). Un brillante 2° posto quindi per Noa che oggi ha tirato veramente bene. Nella medesima categoria impegnato anche Nicholas Salvaterra: una vittoria per lui nel girone (avrebbe meritato qualcosa di più), poi l’eliminazione da parte di Filippo Frassine (Leonessa Brescia, 5-10). In ambito Giovanissimi in gara Lorenzo Biundo; girone da 1-4, prima diretta fatale contro Filippo Bazzi (Forza e Coraggio Milano). Infine tra i Ragazzi/Allievi è salito in pedana Michele Piu: 1-5 l’esito del suo girone ed anche per lui lo stop alla prima diretta, nel suo caso con Matteo Kovacs (Bresso). Chiaramente oggi i risultati non sono paragonabili a quelli di ieri ma va sottolineata l’ottima prestazione di Noa.

23 MARZO 2019

Partita dal 16° posto nel ranking nazionale tedesco oggi Anna Zoni ha praticamente confermato la sua posizione chiudendo 13.a ai Campionati Nazionali Assoluti, mentre a Gorle le nostre fiorettiste hanno raggiunto tre finali su tre ma hanno dovuto sempre accontentarsi del 2° posto, questo il succo agonistico della giornata di oggi.

Nello splendido impianto di Tauber Anna è stata ammessa al tabellone delle dirette senza passare dai gironi, come prevede il regolamento tedesco per le prime 16 in classifica. Gara iniziata quindi nei 32.esimi dove arrivava la vittoria per 15-8 su Anastasiya Schirmacher; nei 16.esimi altra affermazione per la giovane brunatese, questa volta un po’ più sofferta (15-12) su Pia Ueltgesforth; negli ottavi lo stop contro la coetanea Anna Sophia Kothieringer (8-15), un vero peccato perchè l’approdo a posizioni di classifica più prestigiose oggi sembrava fattibile.

Alle porte di Bergamo Serena e Massimiliano hanno accompagnato il folto gruppo delle nostre fiorettiste under 14 alla 3.a Prova Regionale; nel complesso hanno assistito a diverse prestazioni soddisfacenti, sia per le ragazze meglio piazzate che per quelle più indietro in classifica ma la giornata si è chiusa con un po’ di amaro in bocca considerati i tre secondi posti ottenuti.

Ragazze/Allieve: come da copione partenza lanciata per Elena Varisco (5-0) e Lea Zoni (5-0); bene anche Alessia Nesa (5-1), Belange Guanziroli (4-1) ed Alice Barsella (4-2); più difficoltoso il percorso di Andrea Lisa Credentino (1-4). Quest’ultima era l’unica lariana chiamata ad affrontare il primo turno ed arrivava una netta vittoria su Beatrice Alberio (DOC Saronno, 15-7). Nei 16.esimi tranquille affermazioni per Belange (15-2 a Vittoria Ciaperoni, DOC Saronno), Alessia (15-7 a Serena D’Orto, Desio) ed Elena (15-3 a Margherita Aventi, Gallarate); non poteva mancare neanche quest’oggi il derby, stavolta tra Lea ed Andrea Lisa (15-9), mentre Alice incappava in un abbinamento sfavorevole con Margherita Daniello (Mangiarotti Milano) con la quale ingaggiava un assalto molto tirato chiuso 14-15. Negli ottavi nessun problema per Lea con Daniello (15-6) e per Elena con Elisabeth Mantovani (Gallarate, 15-5); si ritrovavano di fronte Belange ed Alessia ed il risultato arrideva alla prima (15-14). Nei quarti altro bell’assalto per Lea con Caterina Palazzari (Mangiarotti, 15-10), Belange poco poteva con la temibile Aurora Colangione (Mangiarotti, 1-15) mentre Elena, opposta a Larissa Pensa (Pro Patria Busto) ha beneficiato del ritiro dell’avversaria. In semifinale Lea si prendeva una bella soddisfazione superando Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo, 15-14) ma Elena non poteva raggiungerla in finale avendo perso l’assalto con Colangione (6-11). Poca storia in finale dove Lea ha ceduto alla stessa Colangione (3-15), un assalto che non toglie però valore al suo 2° posto.

Giovanissime: in questa categoria girone senza sconfitte per Virginia Doneda (4-0), Laura Longoni otteneva un buon 3-1, poi Sara Marzari (3-2) ed Eleonora Medina Cerrato (3-2), mentre Alessia Manna chiudeva sul 2-3 e Gaia Leone sull’1-4. Cominciavano bene le dirette per le nostre con la vittoria di Eleonora su Nina Perini (Leonessa Brescia, 10-4); ancora più netta l’affermazione di Laura su Cecilia Groppi (Ambrosiano Milano, 10-1); il derby Virginia-Gaia si concludeva sul 10-3; purtroppo salutavano la compagnia sia Alessia (7-10 con Lucia Castelli, Polisportiva Bergamo) che Sara (6-10 con Sveva Accorrà, Brianzascherma). Nei quarti Eleonora incappava nella futura vincitrice Elisa Piperno (Gallarate, 2-10), Laura usciva contro Margherita Pedretti (Monza, 6-10), Virginia s’imponeva su Lucia Castelli (Polisportiva Bergamo, 10-7). E per per 10-3 arrivava la vittoria anche in semifinale contro Accorrà. Finale contro la consueta avversaria Piperno ma non c’era nulla da fare (5-10), brava comunque Virginia.

Bambine: consueta partenza OK per Alessandra Tavola (5-0), maggiori difficoltà per Matilde De Col (3-3) e Maria Vittoria Binaghi (2-4). Solo Maria Vittoria impegnata nel primo turno peraltro superato di slancio (10-2 su Emma Pizzoni Manzitti, Mangiarotti). Le difficoltà aumentavano nei 16.esimi e ne facevano le spese sia Maria Vittoria (3-10 con Giorgia Marino, Desio) che Matilde (3-10 con Sveva Mencarini, Monza), mentre Alessandra eliminava Bianca Pandolfi (Piccolo Teatro Milano, 10-1). Seguivano poi un’altra chiara vittoria su Camilla Campanale (Monza, 10-3) ed in semifinale addirittura un 10-0 su Marino. Finale con l’abituale avversaria Giulia Fariello (Bresciascherma): partenza ad handicap per Alssandra (1-5), poi una bella rimonta fino al 9-8 ma le ultime due stoccate erano appannaggio della bresciana che quindi chiudeva sul 9-10.

21 MARZO 2019

Non solo Regionale GPG: notizia di oggi, sabato sarà in gara anche Anna Zoni a Tauberbischofsheim; nella cittadina capitale della scherma tedesca si terranno i Campionati Nazionali Assoluti di fioretto e la nostra atleta ha deciso di parteciparvi.

20 MARZO 2019

Attenzione tutta concentrata su Gorle, la cittadina bergamasca che ospiterà sabato e domenica la 3.a Prova Regionale Under 14. Seguiti da Serena, Massimiliano e dall’istruttrice che segue il gruppo di Monguzzo Simona saranno ben 19 i nostri ragazzi impegnati, tutti fiorettisti. Sabato pomeriggio avremo le tre categorie femminili: Alice Barsella, Andrea Lisa Credentino, Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Elena Varisco e Lea Zoni in ambito Ragazze/Allieve; Gaia Leone, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari, Eleonora Medina Cerrato e Virginia Doneda tra le Giovanissime; Maria Vittoria Binaghi, Matilde De Col ed Alessandra Tavola saranno impegnate tra le Bambine. Domenica mattina spazio ai Ragazzi/Allievi con Michele Piu ed ai Giovanissimi con Lorenzo Biundo. Domenica pomeriggio chiuderanno i Maschietti con Nicholas Salvaterra e Noa Zoni.

16 MARZO 2019

Bellissima giornata ieri a Roma per i nostri fiorettisti nella seconda prova nazionale Giovani: il 3° posto di Carlotta Ferrari è un grandissimo risultato che la inserisce tra le migliori under 20 d’Italia (lei che è under 17), l’8° di Arianna Proietti la gratifica dell’impegno messo giorno dopo giorno in pedana e qualifica anche lei agli Italiani Giovani (parliamo sempre di un’under 17), Francesco Griseri ed Irene De Biasio hanno disputato ottime prove non coronate dal guizzo dell’eccellenza ma pur sempre da rimarcare.

Di buon mattino sono scesi in pedana i fiorettisti. Francesco Griseri 5-1, Gianmarco Galvani 4-2, Isaia Napolitano 2-4, Marco Varisco 1-5 i risultati dei gironi. Marco concludeva subito la sua gara penalizzato da un girone a corrente alternata; Isaia invece riscattava la brutta giornata di domenica scorsa a Milano raggiungendo il tabellone delle dirette dove provava a sovvertire il pronostico senza riuscirci nel confronto con Leonardo Usicco (Mestre, 9-15); Francesco dissipava gli ultimi dubbi legati al suo recente infortunio battendo Mattia Raimondi (Frascati, 15-8); Gianmarco regolava Marco Pellis (Pordenone, 15-10). Nel turno successivo Francesco proseguiva la sua marcia verso la qualificazione estromettendo Alessandro Puccini (Mestre, 15-12); Gianmarco invece era chiamato all’impresa con Filippo Macchi (Navacchio), ne scaturiva un assalto polemico e scorbutico che alla fine penalizzava il nostro atleta (8-15). A quel punto nei sedicesimi di finale si presentava l’occasione per Francesco di qualificarsi agli Italiani: avversario di spessore, Filippo Quagliotto (Montebelluna), sfida sempre in equilibrio ma la stoccata vincente la metteva il veneto (14-15), un vero peccato.

Le ragazze sono state chiamate a gareggiare poco dopo mezzogiorno, questi gli esiti della fase a gironi: Carlotta Ferrari 4-2, Arianna Proietti 4-2, Giorgia Spazzi 4-2, Clarissa Cremonesi 3-3, Irene De Biasio 3-3, Anna Zoni 1-5. Sarebbe servita una vittoria in più alla brunatese italo-tedesca per proseguire la sua gara, ma Anna non avendola ottenuta è stata costretta a fermarsi prima delle dirette. Mentre Carlotta, Arianna e Giorgia venivano proiettate alla seconda diretta, primo turno per Clarissa ed Irene e doppia vittoria: Clarissa sulla ex nerostellata Olivia Rapinese (Monza, 11-15), Irene su Valentina Ferrara (Ginnastica Triestina, 15-5). Nei 32.esimi Carlotta superava bene Lucilla Delitala (Pisascherma, 15-5); Clarissa doveva affrontare un osso duro come Anna Zuin (Mestre), non si dava per vinta ma doveva cedere 7-15; Arianna e Giorgia erano costrette al derby in famiglia (15-11); Irene era chiamata ad una assalto complicato contro la cilena della Comini Padova Arantxa Inostroza ed era brava a chiuderla a suo favore 15-14. Nei sedicesimi ecco gli assalti che davano in sostanza la qualifica ai Nazionali per le ragazze che ne erano alla ricerca, Arianna ed Irene nel nostro caso. Carlotta invece, già qualificata dalla 1.a Prova, si prendeva la soddisfazione di proseguire il proprio cammino superando l’insidiosa Vittoria Ciampalini (Valdera) per 15-10; capolavoro di giornata per Arianna che travolgeva sotto l’impeto della sua scherma Anna Zuin (15-4); Irene invece non riusciva a raggiungere le compagne al turno successivo dopo il 12-15 con Giulia Amore (Roma). Negli ottavi ancora due belle vittorie per Carlotta ed Arianna, rispettivamente su Benedetta Pantanetti (Ancona, 15-13) e su Lucia Tortelotti (Mangiarotti Milano, 15-12). Nei quarti Carlotta trasformava la sua gara da ottima a memorabile battendo Margherita Lorenzi (Comini) per 15-14; Arianna invece, già comunque contentissima per la sua gara, cedeva ad Aurora Grandis (Capitolina Roma, 7-15). In semifinale Carlotta doveva affrontare Martina Favaretto (Mestre), ragazza leader della categoria Giovani in Italia: buon inizio (5-5), poi però era soprattutto la stanchezza ad avere il sopravvento togliendo lucidità alla nerostellata (5-15). Serena e Massimiliano sono tornati da Roma veramente soddisfatti.

Nel nordovest milanese, a Sedriano, Elisa ha accompagnato i nostri piccoli Under 10 ed Under 8 alla 2.a Prova Regionale di fioretto. Consueto regolamento di gara con due fasi a gironi, la seconda delle quali composta sulla base dei risultati della prima; unica differenza l’utilizzo dei fioretti di plastica per la categoria Under 8, ai quali i nostri si sono adattati nonostante utilizzino il materiale in metallo già da tempo.

In campo Under 10 femminile ottimo 2° posto per Martina Molteni (8-2 con una notevole differenza stoccate di +23) mentre Martina Borghetti, partita bene nel primo girone è poi calata nel secondo (3-7). Tra i maschi si è distinto Alessandro Bennati (7-4), poi Claudio Betti (6-5), Matteo Kiran Varadaradjou (6-6), Gabriele Lovece (5-7) e Cesare Casartelli (4-7). Nella categoria Under 8 (mista maschile e femminile) disputata con le armi in plastica si sono classificati al termine 1° e 2° rispettivamente Giorgio Nwume e Geremia Napolitano, molto bravi i nostri piccoli fiorettisti! Nel complesso Elisa ha visto tirare bene i ragazzi oggi, la tappa regionale ha registrato sicuramente diversi progressi per le nostre Prime Lame nel confronto con i loro coetanei delle altre società lombarde.

13 MARZO 2019

Venerdì a Roma, sabato a Sedriano: queste le date ed i luoghi nei quali saranno impegnati i nostri atleti il prossimo fine settimana. Nella capitale si terrà la 2.a Prova Nazionale Giovani ed il programma del fioretto è tutto di venerdì: accompagnati da Serena e Massimiliano alle 9:00 al via 158 fiorettisti tra i quali i nostri Gianmarco Galvani, Francesco Griseri, Isaia Napolitano e Marco Varisco (gli ultimi due cadetti qualificati alla competizione grazie ai piazzamenti nella loro categoria); alle 12:30 cominceranno le 118 ragazze con Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti, Giorgia Spazzi ed Anna Zoni; da sottolineare che in campo femminile cinque delle nostre sei iscritte sono cadette qualificate (in età la sola Giorgia), unica Società d’Italia a raggiungere questo ragguardevole numero. In provincia di Milano, a Sedriano, sabato mattina avremo la 2.a Prova Regionale Under 10 con Martina Borghetti, Martina Molteni, Alessandro Bennati, Claudio Betti, Cesare Casartelli, Gabriele Lovece e Matteo Kiran Varadaradjou; nel pomeriggio i piccolissimi Under 8 con Geremia Napolitano e Giorgio Nwume, al seguito ci sarà Elisa.

10 MARZO 2019

Dopo il titolo regionale femminile di ieri oggi a Milano è arrivato anche il titolo maschile, una bella doppietta che suggella il primato lombardo della nostra Società nel fioretto anche a livello assoluti. La vittoria è stata appannaggio di Gianmarco Galvani, protagonista concentrato e deciso dalla prima all’ultima botta della sua gara; il suo successo non è isolato, anche oggi il gruppo nerostellato ha dato i suoi frutti con il 3° posto di Mateu Coll Gari ed il 5° di Simone Grimaldi.

Partenza decisa per Gianmarco, Simone e Mateu, autori di un promettente 5-0; 3-2 lo score di Felix Bianchi, oggi al rientro agonistico dopo quasi 5 anni (curiosamente a fine gara sarà 24° esattamente come nell’ultima sua gara disputata il 13/4/2014), 2-3 Marco Varisco, 1-4 Mattia Colombo ed Isaia Napolitano. Ad Isaia e Mattia toccavano le scomode poltrone di primo e secondo degli esclusi dalle dirette, rispettivamente per una e due stoccate, un vero peccato, ma sono state troppe le incertezze nel girone per sperare in qualcosa di più. Marco invece era l’unico nostro rappresentante chiamato ad affrontare il primo turno, pratica che sbrigava con una certa tranquillità superando 15-7 Tommaso Iovino (Gallarate). Nei sedicesimi Simone non faticava ad imporsi su Fabio Turri (Desio, 15-6), stessa cosa per Mateu con Luca Mordini (Addascherma, 15-4), Felix invece scontava l’assenza dalle pedane di gara con un 9-15 subito da Tommaso Corno (Monza), poi il derby di giornata Gianmarco-Marco chiuso 15-7. Negli ottavi Gianmarco non dava scampo ad Alessandro Cinque (Leonessa Brescia, 15-2), anche Simone vinceva tranquillamente con Ruggero Barzon (Pro Patria Busto, 15-6), più arduo il compito per Mateu con Corno, al termine regolato 15-12. I quarti di finale hanno opposto a Simone il favorito della vigilia, Matteo Resegotti (Mangiarotti), col quale non è riuscito a combinare granchè (4-15), Gianmarco invece batteva con sicurezza Carlo Morosini (Leonessa, 15-6) e Mateu non riscontrava problemi opposto a Carlo Rovere (Ambrosiano Milano, 15-5). Semifinali: prima Gianmarco era protagonista di uno splendido assalto con Luca Como (Monza), avversario di alto livello, superato 15-8; poi Mateu opposto a Resegotti ha dovuto fermarsi (6-15). Finale Galvani-Resegotti, avvio col milanese in leggero vantaggio, poi Gianmarco ribaltava la situazione raggiungendo anche le tre stoccate di vantaggio, finale con parziale rimonta del suo avversario ma il nostro fiorettista chiudeva la contesa con tre ottime stoccate per un 15-11 finale di grande soddisfazione. Massimiliano si è detto molto soddisfatto a fine gara, soprattutto per il modo in cui i ragazzi meglio piazzati si sono espressi in pedana.

In ambito scherma paralimpica impegnati oggi i nostri Gianfranco Di Prima e Maurizio Savazzi, prevalentemente fiorettisti, ma impegnati in ambito spada, unica arma prevista per i paralimpici in questi Regionali. Gianfranco ha ottenuto 3 vittorie e 3 sconfitte nel girone, sicuramente un buon risultato, mentre Maurizio non ha raccolto affermazioni, venendo eliminato da Pietro Cogorni (Lecco) alla prima diretta. Gianfranco invece è approdato alla semifinale dove ha incontrato Stefano Orsi (Groane Milano) che l’ha superato 15-5.

9 MARZO 2019

Carlotta Ferrari è la nuova Campionessa Regionale di fioretto femminile assoluti; si è concluso nel migliore dei modi il suo impegno di oggi a Milano, una gara senza problemi di nessun genere, con il titolo regionale come logica conseguenza di una superiorità mai messa in discussione da nessuna delle avversarie incontrate. Comense Scherma festeggia anche per il brillante 3° posto ottenuto da Irene De Biasio. Carlotta ed Irene sono state le sole nostre fiorettiste impegnate, complice il fatto che Clarissa Cremonesi, Margherita Introzzi ed Arianna Proietti sono state convocate come arbitri dal Comitato Regionale.

Che la gara di Carlotta sarebbe stata di notevole spessore lo si è capito dal girone, chiuso con 6 vittorie su 6 e sole 3 stoccate (!) subite. Irene invece ha ottenuto un 5-1 comunque positivo. Per entrambe le dirette sono iniziate dal secondo turno: Carlotta ha liquidato Martina Fumagalli (Mangiarotti Milano, 15-2), Irene invece è partita male con Wendy Testa (Gallarate) andando sotto anche di 4 stoccate prima di rimontare l’avversaria ed aggiudicarsi l’assalto 15-11. Nei quarti di finale neanche Sofia Parravicini (Pro Patria Busto) ha potuto impensierire Carlotta (15-1) mentre Irene ha faticato con l’altra bustocca Giulia Malvezzi (15-11). In semifinale il derby nerostellato è andato a Carlotta (15-7), poi in finale nuova dimostrazione di superiorità con Elisa Colombo (Pro Patria Busto, 15-4) al termine di una giornata splendida per lei che sta vivendo un periodo di forma smagliante, di buon auspicio per i prossimi impegni agonistici che caratterizzeranno il mese di marzo. Da sottolineare anche la prova di sostanza di Irene che ha raccolto un bel bronzo. Inutile dire che Serena e Massimiliano erano estremamente soddisfatti a fine gara.

In mattinata impegnati gli spadisti, presenti per noi Dario Brighetti ed Andrea Mensi. Dario ha disputato un girone da 2-4 raggiungendo la diretta, Andrea invece ha scontato il poco allenamento accumulato recentemente con un 1-4 che l’ha estromesso dalla competizione. Nei 32.esimi Dario è stato poi superato da Michele Conti (Bergamasca Scherma, 6-15).

6 MARZO 2019

Saranno Nocera Umbra e Milano ad ospitare le lame lariane a fine settimana. Nella cittadina in provincia di Perugia domenica pomeriggio sarà impegnato Marco Mazzotta per la 5.a prova Nazionale Master di fioretto over 50. A MIlano invece sarà di scena il Campionato Regionale Assoluti al quale prenderà parte una folta compagine nerostellata: sabato mattina spada maschile (Dario Brighetti, Andrea Mensi); sabato pomeriggio fioretto femminile (Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Giorgia Spazzi); domenica pomeriggio spada paralimpica maschile (Gianfranco Di Prima, Maurizio Savazzi) e fioretto maschile (Felix Bianchi, Mateu Coll Gari, Mattia Colombo, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Isaia Napolitano, Marco Varisco).

3 MARZO 2019

Un vittoria ed un terzo posto, questi i migliori risultati ottenuti dai nostri fiorettisti a Desio tra ieri ed oggi. Il tradizionale torneo brianzolo ci ha offerto un’altra vittoria di Alessandra Tavola, un 3° posto di Elena Varisco ed un bel 6° di Eleonora Medina Cerrato quali riscontri di maggiore rilievo.

La gara a categoria unica Bambine/Giovanissime di ieri è stata praticamente dominata da Alessandra. Lo testimoniano il girone (25 stoccate a 0) e i punteggi delle dirette: 10-1, 10-0, 10-2 per giungere alla finale, peraltro anche questa vinta senza alcun problema con Lucia Castelli (Polisportiva Bergamo, 10-1). Poco da aggiungere se non un “bravissima” alla ragazzina albatese. Ottimo il piazzamento di Eleonora, partita da un girone da 4-1, vincente poi per 10-4 su Giulia Caccia (Pro Patria Busto) prima del quarto di finale perso con Valentina Izzo (Bresso, 2-10). Alessia Manna invece ha faticato un po’ nel girone (3-2) e ha dovuto poi fermarsi a livello di ottavi di finale contro Isabella Furgeri (Pro Patria Busto, 6-10). Maria Vittoria Binaghi così così nel proprio girone (3-3), poi un 4-10 contro la futura finalista Castelli le precludeva l’accesso alle migliori 8. Continua il percorso di “accumulo esperienza” per Gaia Leone e Matilde De Col: Gaia ha iniziato con un 2-4 e poi è uscita contro Izzo (3-10), mentre Matilde ha disputato un girone da 1-4, ha vinto la prima diretta 10-3 su Cristina Adduci (Ambrosiano Milano) ed è poi uscita contro Giorgia Marino (Desio, 2-10).

In campo maschile presenti ieri Isaia Napolitano e Mattia Colombo nella categoria Assoluti. Isaia è partito bene (4-1), poi ha battuto senza particolari patemi Lorenzo Diena (Desio, 15-8) ma ha dovuto lasciare il passo all’esperto Pietro D’Attellis (Chivasso, 13-15); Mattia invece ha vissuto un girone molto problematico (1-5) che non gli consentito l’accesso al tabellone ad eliminazione diretta.

Tra i Maschietti/Giovanissimi da sottolineare la buona prova di Serse Perlasca: iniziato male il girone con due sconfitte, il piccolo nerostellato ha saputo risollevarsi alla grande chiudendo la prima fase sul 4-2. Raggiunta così la seconda diretta, Serse l’ha vinta 10-7 su Edoardo Mignanego (Brianzascherma) accedendo agli ottavi, dove però il futuro vincitore, Gabriele Villa (ancora Brianzascherma) l’ha eliminato; il punteggio di 2-10 però non testimonia correttamente l’andamento del match, meno a senso unico di quanto si potrebbe pensare.

Chiusura oggi con il fioretto Ragazze/Allieve. Le incertezze nei rispettivi gironi non hanno consentito una partenza lanciata a Lea (4-1) ed Elena (3-2), complicando un po’ la fase ad eliminazione. Elena ha dovuto infatti passare dal primo turno, comunque vinto nettamente su Angelica Passeri (Doc Saronno, 15-3). Negli ottavi sfortunatamente le due lariane si sono trovate una contro l’altra, ne è uscita vincitrice Elena (9-8). Nei quarti bella affermazione per Elena su Giorgia Candido di Rapallo (15-4), quindi l’uscita di scena in semifinale contro la consueta avversaria Aurora Colangione (Mangiarotti Milano, 3-15).

Serena e Massimiliano rientrano dalla Brianza con diverse buone sensazioni, si è trattato di un appuntamento positivo per la maggior parte dei ragazzi di Comense Scherma impegnati.

27 FEBBRAIO 2019

Archiviato anche l’ultimo weekend di febbraio col 5° Trofeo Antico Castello di Rapallo, dove ha fatto molto bene Elena Varisco che ha chiuso al 2° posto (trofeo del quale non sono state pubblicate le classifiche della categoria Prime Lame), il mese di marzo comincerà per i nostri atleti a Desio; nella cittadina della brianza milanese la locale società organizzerà sabato e domenica il 29° Trofeo Città di Desio che coinvolgerà alcuni nostri fiorettisti e spadisti.

23 FEBBRAIO 2019

All’esordio in una competizione ufficiale internazionale Under 23 oggi Anna Zoni ha colto un soddisfacente 10° posto: questo l’esito finale della gara del Circuito Europeo di quella categoria (alla quale possono iscriversi anche atleti di età maggiore) svoltasi a Goeppingen in Germania. La brunatese ha vissuto una giornata di grande concentrazione e serenità, in un contesto nel quale non aveva nulla da perdere ma occasione per mettere “in cascina” tanta esperienza, e così è stato. 87 le fiorettiste presenti, 11 i paesi rappresentati, vittoria finale appannaggio della bustocca Marta Cammilletti, abituale frequentatrice della Coppa del Mondo assoluta, questi i riferimenti nei quali inquadrare la competizione. Anna ha cominciato con un bel girone nel corso del quale è stata battuta solo da Elena Tangherlini, jesina dell’Esercito (al termine 3.a) mettendo in fila le tedesche Merle Ruers, Anne Kirsch, Svenja Staschek, Marie Schmidt e la svedese Cristina Valero-Collantes. Agevole quindi l’accesso alle dirette, dove nel primo turno ha battuto 15-10 la finlandese Ruusa Degerman; nei sedicesimi era la volta della compagna di nazionale tedesca Xenia Maul, superata nettamente (15-8); negli ottavi lo stop con un’altra tedesca, Anne Sauer, ventisettenne, numero 18 del ranking internazionale, un’avversaria fuori portata per la nerostellata, un match che nulla toglie al valore della sua prova: esordire a quindici anni tra le under 23 venendo eliminata da una “fuori quota” di livello internazionale non è cosa da poco! Brava Anna!

20 FEBBRAIO 2019

Goeppingen e Rapallo ospiteranno i nostri atleti il prossimo weekend. Nella cittadina tedesca nei pressi di Stoccarda sabato si terrà una tappa del circuito europeo Under 23, lo Stauferland Turnier, al quale parteciperà Anna Zoni; in Liguria invece un gruppetto di nostri fiorettisti under 14 ed under 10 prenderà parte, sabato e domenica, al 5° Trofeo Antico Castello.

18 FEBBRAIO 2019

La trasferta di Roma ha confermato Marco Mazzotta sui suoi consueti livelli nel fioretto over 50. Gara iniziata con un discreto girone (3-2), proseguita con la netta vittoria su Antonio Rotondo (Comini Padova, 10-1) e conclusa negli ottavi di finale contro Dino Vannucci (Jesi. 3-10), a conferma del buon valore del nostro fiorettista classe 1962 che però anche stavolta non è riuscito ad inserirsi nell’elite nazionale di categoria.

17 FEBBRAIO 2019

Bella prova oggi a Brembate di Sopra (BG), al torneo AC, per quanto riguarda le categorie Assoluti e Giovanissime di fioretto. Solido 2° posto per Gianmarco Galvani tra i fiorettisti adulti: per lui una sconfitta nel girone ma successivamente tre vittorie nelle dirette, tra le quali spicca il 15-3 inflitto a Luca Mandelli (Monza) in semifinale, poi nell'atto conclusivo un 7-15 contro l’altro monzese Luca Como. Cammino netto per Mateu Coll Gari fino ai quarti dove però ha dovuto cedere 12-15 allo stesso Mandelli. Poco da dire in merito ad Isaia Napolitano e Mattia Colombo che non hanno vissuto una giornata particolarmente brillante. Nella categoria Giovanissime vittoria cristallina per Alessandra Tavola (che ha tirato con molte avversarie più grandi di lei essendo categoria Bambine) capace di inanellare solo vittorie con ampio margine fino alla semifinale; il doppio 10-1 di ottavi e quarti lo testimonia. Poi in semifinale il confronto con l’abituale avversaria Giulia Fariello (Schermabrescia) si è chiuso allo scadere del tempo sul 6-5. Scampato il pericolo, la finale si è risolta con minore apprensione: 10-6 a Lucrezia Monti di Pesaro. Sara Marzari, Virginia Doneda e Laura Longoni si sono piazzate nelle migliori otto: Sara è salita sul terzo gradino del podio dopo due dirette vinte nettamente prima del 7-10 con Monti in semifinale, Virginia e Laura hanno vissuto gare parallele fino ai quarti di finale persi rispettivamente con Fariello (7-10) e Sara (3-10). Giornata-no invece per Alessia Manna. In ambito Allieve prestazione senza infamia e senza lode per Alessia Nesa ed Alice Barsella, che peraltro si sono ritrovate l’una di fronte all’altra negli ottavi, dove Alessia si è aggiudicata l’assalto 15-7; nei quarti è arrivato lo stop contro Maria Pasetto (Bentegodi Verona, 4-15). Tra i Giovanissimi impegnato Nicholas Salvaterra, appartenente alla categoria inferiore (Maschietti). Le cose migliori per lui sono state le due vittorie nel girone e la diretta persa di misura, 8-10, con Matteo Chiandotto (Lame Oro Monza).

Nel pomeriggio spazio alle Prime Lame/Esordienti in categoria unica maschile e femminile, con il consueto format che prevede due fasi a gironi senza eliminazione diretta. Ben 46 i partecipanti, tra i quali i nostri piccoli fiorettisti Martina Borghetti, Martina Molteni, Alessandro Bennati, Geremia Napolitano e Giorgio Pisu possiamo dire che si sono ben disimpegnati. Soprattutto Martina Molteni (9 vittorie e 3 sconfitte) ed Alessandro (anche lui 9-3), ma anche Giorgio (7-4) e i due più piccoli Geremia (5-5) e Martina Borghetti (5-6), per un saldo finale di 35-21 che è testimonianza del buon lavoro svolto in palestra anche dai più piccoli.

16 FEBBRAIO 2019

Splendida giornata oggi a Moedling per Carlotta Ferrari: il 13° posto ottenuto sulle pedane viennesi, al di là del piazzamento in sè, rappresenta il frutto di una prestazione super senza la quale lo spessore tecnico delle avversarie affrontate (115 da 25 nazioni) abbinato alla categoria (superiore alla sua) non l’avrebbero reso possibile. Un errore della direzione di torneo ha caratterizzato l’avvio della gara; il girone di Carlotta, spostato a metà mattinata e poi anticipato di un’ora è stato alfine modificato creando non poca confusione alle ragazze in gara; poco male, la nerostellata ha dovuto accusare la sconfitta solo con l’ungherese Anna Poltz battendo in serie la giapponese Sayaka Takahashi, la venezuelana Anabella Acurero Gonzalez, la turca Asli Ozucagli e l’austriaca Beatrice Kudlacek. Saltata la prima diretta, già al secondo turno l’avversaria da affrontare non lasciava spazio a pause di nessun tipo: la statunitense Emme Zhou ha infatti “aggredito” Carlotta con una scherma molto fisica, ne è scaturito un assalto equilibrato chiuso sul 15-11 dalla lariana. La sfida successiva è stato il capolavoro di giornata: la polacca Aleksandra Jeglinska, abituale frequentatrice delle zone alte delle classifiche under 20, ha dovuto inchinarsi alla nostra fiorettista che l’ha eliminata senza alcuna esitazione (15-6). Poi negli ottavi di finale ecco il deby con la mestrina Martina Favaretto, ragazza già prossima alla Nazionale maggiore, ed anche con lei Carlotta non ha mollato nulla chiudendo la sua gara con un onorevolissimo 9-15 sotto gli occhi soddisfatti di Massimiliano. Che dire: Bravissima !!!

Oggi abbiamo ospitato nella nostra palestra il 3° Centro Allenamento Federale di fioretto della stagione; sotto la guida di Serena si sono allenati 20 fiorettisti e 10 fiorettiste delle categorie Cadetti ed Allievi provenienti da Monza, Bresso, Gallarate, Busto Arsizio, Bergamo, Brescia, Torino e Rapallo oltre che naturalmente dalla nostra Società.

13 FEBBRAIO 2019

Moedling - Roma - Brembate di Sopra - Como: queste le quattro località da “tenere d’occhio” nel prossimo fine settimana. La cittadina alle porte di Vienna sabato ospiterà la tappa austriaca della Coppa del Mondo Under 20 di fioretto femminile alla quale la Federazione ha ammesso Carlotta Ferrari (che sarà accompagnata da Massimiliano). Nella città eterna invece spazio per la 4.a Prova Nazionale Master col nostro Marco Mazzotta impegnato sempre sabato nel fioretto over 50. A sette giorni dalla qualificazione regionale di spada ancora una gara di scherma nella bergamasca Brembate di Sopra, questa volta si tratta di un torneo organizzato da Schermabrescia, la società del plurititolato campione Andrea Cassarà il quale, tramite la sua associazione AC Fencing Academy dà il nome alla competizione stessa; vi prenderanno parte domenica diversi nostri fiorettisti di diverse fasce d’età. Infine la nostra città, più precisamente la nostra palestra, dove sabato pomeriggio si svolgerà il 3° Centro di Allenamento Federale, coordinato da Serena.

10 FEBBRAIO 2019

Oggi a Brembate di Sopra è stata la giornata dell’intensa gara regionale di spada maschile assoluti, al via quasi 240 spadisti che si sono contesi i 32 posti validi per la gara nazionale di Caorle che si disputerà l’ultimo weekend di marzo. Il numero notevole degli iscritti ha costretto la direzione di torneo ad organizzare ben tre turni di gironi; i tre nerostellati presenti, accompagnati da Lorenzo, erano distributi sui tre turni. Primo ad essere impegnato Giovanni Cavadini che ha ottenuto un buon 2-3 utile al passaggio del turno. Successivamente sia il master Gianluca Galvani, oggi alle prese con avversari molto più giovani di lui, che l’esordiente Francesco Crotti non sono riusciti ad aggiudicarsi vittorie. Diretta quindi per il solo Giovanni, contro Andrea Marossi (Bresso) che ha fatto leva sulla sua maggiore esperienza per aggiudicarsi l’assalto (6-15).

9 FEBBRAIO 2019

Non è riuscita l’impresa oggi a Mateu Coll Gari, impegnato a Torino nel girone di qualificazione al tabellone principale (in programma domani) del Trofeo Inalpi, appuntamento italiano con la Coppa del Mondo di fioretto. Del resto il compito era molto arduo; l’italo-spagnolo in maglia nerostellata ha perso i confronti con Toshiya Saito (Giappone), Iskander Akhmetov (Russia) e Qiang Lumin (Cina) come il pronostico lasciava intendere, ha superato Hans Kaiser (Stati Uniti) e si è giocato le sue carte nei rimanenti due assalti. Non è però riuscito a superare nè Krystian Gryglewski (Polonia) nè Husayn Rosowsky (Gran Bretagna) venendo quindi eliminato al termine della prima fase. Serena e Massimiliano, che l’hanno seguito in Piemonte, non hanno molto da riproverargli se non la desuetudine a gare di livello così alto, circpstanza che ne ha condizionato il rendimento.

A Brembate di Sopra Elisa ha accompagnato le tre spadiste che si sono iscritte alla 2.a Prova di Qualificazione di spada. Federica Piazzese, pur lottando su ogni botta, non ha ottenuto vittorie nel girone e si è quindi fermata lì. Bella soddisfazione invece per Anna Lentini (girone da 3-3) ed Elisabetta Carati (2-4) che hanno raggiunto il loro obbiettivo, il tabellone delle dirette. Dove hanno lasciato l’impressione di poter passare il primo turno: Anna ha perso 9-15 con Valentina Scassiano (Giardino Milano), Elisabetta 8-15 con Laura Righetto (Pro Patria Busto).

6 FEBBRAIO 2019

Un fiorettista a Torino e sei spadisti a Brembate Sopra (BG) saranno in gara il prossimo weekend. A Torino, per il terzo anno consecutivo, la Federazione Spagnola ha iscritto il nostro Mateu Coll Gari alla prova di Coppa del Mondo Assoluti, che inizierà sabato con le qualificazioni che determineranno i 64 partecipanti alla gara di domenica; l’impresa è molto difficile per Mateu ma sicuramente il ventenne nerostellato, supportato da Serena e Massimiliano, farà di tutto per centrare l’ambizioso obbiettivo. Nella bergamasca invece il comitato regionale organizza la Qualificazione per la gara Assoluti di Caorle, relativamente all’arma più praticata, la spada; sabato la gara femminile con Elisabetta Carati, Anna Lentini e Federica Piazzese guidate da Elisa; domenica gli uomini con Giovanni Cavadini, l’esordiente assoluto Francesco Crotti e Gianluca Galvani, seguiti a bordo pedana da Lorenzo. I posti da raggiungere per qualificarsi sono 20 in ambito femminile e 32 in quello maschile.

5 FEBBRAIO 2019

Non è stato un esordio straordinario quello di Irene De Biasio in maglia azzurra a Cagliari, ma comunque la quindicenne fiorettista di Cavallasca ha vissuto un’esperienza preziosa ai Campionati del Mediterraneo, conquistando una medaglia di bronzo tra le Cadette ed un 5° posto nella categoria superiore, le Giovani. Venerdì la prima gara, cominciata bene (4-1 nel girone), proseguita ancora meglio con una netta vittoria sulla turca Isbir (15-7), poi però è arrivato un blackout in semifinale nel derby con l’anconitana Alice Gambitta (6-15) che le ha un po’ rovinato la giornata, chiusa in ogni caso col bronzo al collo dato che si era arrivati a livello delle semifinali. L’Indomani la gara Giovani, affrontata da Irene con la giusta determinazione (ancora un 4-1 nel girone) ma chiusa nei quarti di finale contro la giordana Majali (12-15), anche in questo caso un po’ di rammarico per un assalto che poteva andare diversamente ma tant’è.

A Parigi è salito in pedana Mattia Colombo nella Marathon de Fleuret in calendario sabato e domenica, nella categoria under 17, lui che è al primo anno Cadetti; formula (come si evince dal nome) lunga ed impegnativa, ben 319 i fiorettisti provenienti da 22 paesi e 4 continenti diversi, una vera vetrina a livello globale. Nel primo girone Mattia ha ottenuto 2 vittorie e 4 sconfitte, qualificandosi per la seconda fase; qui lo score è stato leggermente migliore, 2-3, consentendogli di superare anche il secondo ostacolo approdando al tabellone delle dirette, da dove è ripartito domenica mattina: la sfida del primo turno col pistoiese Gregorio Palmerini però ha posto fine alla sua avventura transalpina (7-15).

Terza sede di gara Castellanza, dove si è svolto il secondo appuntamento regionale under 14. Il bilancio nel suo complesso è positivo in quanto, al di là dei risultati di spicco (una vittoria, due secondi posti, due terzi, due sesti, un settimo ed un ottavo, tutti nel fioretto) quasi tutti i ragazzi impegnati hanno dimostrato in pedana un miglioramento, a volte anche netto, rispetto al trend degli ultimi mesi, considerazione questa che ha lasciato molto soddisfatti Serena e Massimiliano che li hanno accompagnati in gara. La vittoria è venuta nelle Bambine per merito di Alessandra Tavola: cinque vittorie su cinque nel girone e poi una marcia sicura che l’ha portata al gradino più alto del podio; a farne le spese Arnavaz Heidari (Mangiarotti Milano, 10-0), Sara Martorella (Mangiarotti, 10-1), Giulia Fariello (Schermabrescia, 10-5) ed in finale Giorgia Marino (Desio, 10-2), una supremazia mai in discussione la sua. Nella stessa categoria bel 6° posto di Maria Vittoria Binaghi che dopo un girone da 3-3 ha battuto Camilla Campanale (Monza, 10-6) prima di uscire nei quarti contro Fariello. Era partita meglio Celine De Benedetto Khvostova (3-2) ma poi un 4-10 contro Martorella la escludeva dalle migliori otto. Girone da 2-3 invece per Matilde De Col uscita sempre negli ottavi contro Martina Marzot (Mangiarotti, 6-10). In ambito Allieve ottima performance per Lea Zoni, 5-0 nel girone poi vittorie in serie su Giulia Doti (Mangiarotti, 15-4), Vittoria Ciaperoni (Doc Saronno, 15-2), Chiara Polini (Leonessa Brescia, 15-6) per giungere alla semifinale dove si è trovata di fronte Eena Varisco, a sua volta impeccabile fino a quel momento; risultato di 15-8 per Lea che poi in finale pur battuta non ha mai mollato contro Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo, 9-15). Elena aveva superato il girone in carrozza (5-0) e poi anche per lei tre vittorie tranquille su Beatrice Gabriele (Ambrosiano Milano, 15-0), Margherita Daniello (Mangiarotti, 15-1) e Desiree Barcellandi (Schermabrescia, 15-3) prima dello scontro con la compagna. Nella medesima categoria buona prestazione anche per Belange Guanziroli, battuta negli ottavi da Polini (10-15) e per Alice Barsella, fuori sempre negli ottavi contro Larissa Pensa (Pro Patria Busto), mentre sono uscite nel turno precedente Alessia Nesa ed Andrea Lisa Credentino. Tra le Giovanissime ottima giornata per Virginia Doneda: girone da 5-1 e successivo saldo cammino contro Giorgia Masella (Lame Oro Monza, 10-1), la compagna Alessia Manna (10-4) e Valentina Izzo (Bresso, 10-6) per approdare al’atto conclusivo nel quale non ha potuto battere Elisa Piperno (Gallarate, 7-10) ma avvicinandosi molto al’obbiettivo. In semifinale è uscita invece Sara Marzari: girone da 4-1, vittoria nel derby con Allegra Casartelli (10-3) e con Margherita Pedretti (Monza, 10-4) prima di cedere a Piperno. Gara positiva per Eleonora Medina Cerrato che ha aperto con un 3-2 nel girone ed ha ottenuto il suo 7° posto battendo Isabella Furgeri (Pro Patria Busto, 10-7) prima di essere eliminata da Izzo (3-10), così come per la già citata Alessia uscita dal girone con un 3-3 e brava a guadagnarsi un posto al sole (8°) sconfiggendo 10-9 Lucia Castelli (Polisportiva Bergamo) prima di incontrare Virginia nei quarti. Allegra Casartelli ha chiuso il girone sul 2-4 ed ha poi incontrato subito Sara; in gara anche due esordienti assolute, Gaia Leone e Vittoria Demichelis, per le quali la vittoria ottenuta nel girone è la prima base dalla quale ripartire per il futuro. Bel 6° posto, ottenuto al termine di una gara lucida e concreta, per Noa Zoni nella categoria Maschietti: solo un’incertezza nel girone (4-1), poi anche per lui alcune vittorie nette, 10-5 su Giacomo Corezzola (Leonessa) e 10-0 su Samuele Lovisari (Monza) per chiudere nei quarti dove è stato superato dal futuro vincitore, Riccardo Arcaini (Schermabrescia, 2-10). Con lui in gara anche Nicholas Salvaterra, una vittoria nel girone e poi un 5-10 con Jacopo Galloni (Lame Oro). Tra i Giovanissimi ha messo in campo la necessaria determinazione Lorenzo Biundo che ha ottenuto una discreta posizione nel tabellone delle dirette uscendo dai gironi con un solido 3-2; il primo turno l’ha visto superare d’impeto Filippo Bazzi (Forza e Coraggio Milano, 10-9) poi è arrivata la sconfitta con Alessandro Bossini (Calatroni Brescia, 5-10) che non sminuisce il senso positivo della sua prova. Tra gli Allievi ha tirato Michele Piu, autore di un girone poco significativo (2-3) seguito da un assalto di diretta condotto per buona parte ma poi perso nel finale (14-15 con Ivan Saponaro, Leonessa). Per quanto riguarda la spada presenti nella categoria Allieve Belange Guanziroli e Giulia Carola Ciullo. Belange ha chiuso sul 4-2 il proprio girone, facendosi strada poi con un 15-8 su Ludovica D’Andrea (Mangiarotti) prima di uscire contro Francesca Pensa (Pro Patria Busto, 10-15). Giulia ha ottenuto un 2-3 prima di prendersi una bella soddisfazione battendo 15-14 Matilde Brambilla (Lecco) e dimostrando ancora i suoi progressi nell’11-15 contro Anna Mazzoni (Città dei Mille Bergamo).

29 GENNAIO 2019

Cagliari, Parigi e Castellanza sono le sedi di gara che ci interessano il prossimo fine settimana. In Sardegna sarà impegnata Irene De Biasio, alla prima convocazione in Nazionale Under 20 di fioretto per i Campionati del Mediterraneo, durante i quali sarà impegnata per ben tre gare: venerdì la prova Cadetti, sabato quella Giovani e domenica la prova a squadre Giovani. Nella capitale francese invece avremo Mattia Colombo che tra sabato e domenica parteciperà alla Marathon de Fleuret (categoria Cadetti), prestigioso mega-torneo internazionale con ai nastri di partenza centinaia di fiorettisti provenienti dai cinque continenti. Ai confini tra il varesotto ed il milanese invece il Comitato Regionale ha posto la sede della 2.a Prova Regionale GPG Under 14, e Comense Scherma sarà presente in massa con ben 25 iscritti. Si comincia sabato pomeriggio con Fioretto Ragazze/Allieve (Alice Barsella, Andrea Lisa Credentino, Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Elena Varisco, Lea Zoni), Fioretto Bambine (Maria Vittoria Binaghi, Celine De Benedetto Khvostova, l’esordiente in gara ufficiale Matilde De Col, Alessandra Tavola) e Fioretto Giovanissime (Allegra Casartelli, l’esordiente assoluta Vittoria Demichelis, Virginia Doneda, l’altra esordiente assoluta Gaia Leone, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari, Eleonora Medina Cerrato). Si prosegue la domenica con, al mattino, Fioretto Ragazzi/Allievi (Michele Piu) e Fioretto Giovanissimi (Lorenzo Biundo e Serse Perlasca); nel pomeriggio Spada Ragazze/Allieve (Giulia Carola Ciullo e Belange Guanziroli) e per finire Fioretto Maschietti (Nicholas Salvaterra e Noa Zoni).

27 GENNAIO 2019

Pessima giornata oggi a Roma: sia Isaia Napolitano che Marco Varisco, nel Circuito Europeo Cadetti di fioretto (160 tiratori, 22 nazioni), non sono riusciti ad aggiudicarsi nemmeno un assalto chiudendo il proprio girone sullo 0-6 e venendo di conseguenza relegati nelle ultime posizioni della classifica. Il livello tecnico della competizione era certamente elevato, non era nelle aspettative un risultato di vertice ma certamente qualcosa in più era lecito aspettarselo; i ragazzi hanno sicuramente pagato un po’ di tensione e la mancanza di esperienza a questi livelli, si è trattato infatti della prima gara ufficiale internazionale per Isaia e della seconda per Marco.

26 GENNAIO 2019

Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti sono state le migliori nerostellate oggi a Roma, tappa italiana del Circuito Europeo Cadetti. Giornata un po’ anonima invece per Irene De Biasio e Clarissa Cremonesi, difficile quella di Anna Zoni e Margherita Introzzi. 159 le fiorettiste che si sono affrontate sulle pedane laziali, oltre alle 64 italiane (contingente concesso al paese organizzatore) presenti altre 17 nazionalità, prime fra tutte le temibili statunitensi. Elevate le difficoltà già a livello dei gironi di qualificazione: nonostante ciò, percorso netto per Arianna (6-0) e Carlotta (6-0); poi Clarissa 3-3, Irene 3-3, Margherita 1-5, Anna 1-5. Con una sola vittoria, da regolamento, non era possibile rientrare nel tabellone delle dirette, quindi ne sono rimaste escluse sia Margherita che Anna, la quale, come sempre in ambito internazionale, difendeva i colori della Germania. Primo impegno di diretta per Arianna, la quale batteva (più agevolmente di quanto non dica il punteggio, 15-12) la greca Charitini Kourkoulou-Kousouni; poi però Clarissa veniva eliminata da Elisha Tan (USA, 15-9); torna il sorriso per le nostre ragazze con Carlotta, agevole vincitrice dell’assalto con Maria Angeles Martin Cabello (Spagna, 15-1); pollice verso invece per Irene, eliminata dalla statunitense Renata Chusid al termine di una sfida equilibratissima (13-15), Irene che oggi forse ha pagato l’emozione della prima convocazione in Nazionale under 17 giunta in settimana per i Campionati del Mediterraneo di settimana prossima. Il turno dei 32.esimi non fermava la marcia delle nostre cadette rimaste in gara: Arianna batteva la tedesca Katharina Derpa (15-6), confermando di avere ormai definitivamente superato i postumi dell’infortunio d’inizio gennaio; Carlotta da parte sua s’impantanava di fronte alla francese Cyrielle Darde, riuscendo alfine a venirne a capo (15-14) rischiando effettivamente troppo. Nei sedicesimi Arianna chiudeva la sua fatica contro la futura vincitice Karina Yaroshenko (USA, 10-15) mentre si registrava un’altra vittoria per Carlotta su Juliana Hung (USA, 11-9). Negli ottavi stop anche per Carlotta, battuta dalla sorpresa di giornata, la britannica Teagan Williams-Stewart (7-15), che chiuderà seconda; complessivamente positivo il giudizio di Serena e Massimiliano sulla prestazione delle nostre ragazze oggi, considerando l’alto livello della competizione. Domani sarà il turno della gara maschile.

22 GENNAIO 2019

Circuito Europeo Cadetti di fioretto a Roma, questo l’appuntamento agonistico che ci coinvolge nel prossimo fine settimana. Sabato è in programma la gara femminile, con ai nastri di partenza Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi, Arianna Proietti ed Anna Zoni, quest’ultima iscritta dalla Federazione tedesca in quanto all’estero gareggia con i colori della sua seconda nazionalità; domenica spazio a quella maschile con Isaia Napolitano e Marco Varisco. Al seguito del gruppo nerostellato i Maestri Serena e Massimiliano.

21 GENNAIO 2019

A Bologna, per la 3.a Prova Nazionale Master, il migliore tra i lariani è stato Marco Mazzotta, il quale si è confermato tra i primi 16 fiorettisti over 50 d’Italia. Girone da 3-3, prima diretta saltata, alla seconda vittoria su Alberto Grandini (Dolomiti Belluno, 10-7), poi sconfitta di misura con Marco Bosio (Calatroni Brescia, 8-10), a dimostrazione che questa volta un piazzamento tra i migliori 8 ci poteva stare. Buono l’esordio in ambito nazionale di Laura Cimetti, neofita della spada, tra le over 30: 2-3 lo score del suo girone, poi una sconfitta per 9-10 con Lorena Corna (Polisportiva Bergamo), una vittoria alla prima diretta per lei che ha iniziato a praticare la scherma da pochi mesi sarebbe stata un grande successo, come primo impegno ufficiale individuale va benissimo anche così. Brutta giornata invece per i nostri due spadisti over 40: sia Michele Giotto Santi che Gianluca Galvani non hanno ottenuto vittorie nel girone, perdendo poi alla prima diretta, Gianluca con Paolo Legori (Associati Asti, 3-4) e Michele con Matteo Raffaglio (Polisportiva Bergamo, 6-10).

Oggi è uscito il comunicato ufficiale della Federazione relativo alla classifica finale delle due prove cadetti nazionali di fioretto, regalandoci tre buone notizie; oltre alla qualificazione ai Campionati Italiani Cadetti di Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti e alla loro ammissione alla seconda prova Giovani insieme a Clarissa Cremonesi, è arrivata l’ufficialità per la prova Giovani anche di Anna Zoni, Isaia Napolitano e Marco Varisco.

18 GENNAIO 2019

Non è stata una trasferta memorabile quella di oggi in terra umbra, ma non si è trattato nemmeno di una disfatta: sono arrivate diverse conferme ai piani alti della classifica da parte delle ragazze, con Irene De Biasio ottima 6.a, altrettanto non si è verificato in campo maschile.

La gara femminile è stata la prima ad animare il palazzetto di Terni; le nostre ragazze sono uscite dai gironi con questi risultati: Clarissa Cremonesi 6-0, Irene De Biasio 6-0, Carlotta Ferrari 5-0, Arianna Proietti 5-1, Anna Zoni 5-1, Margherita Introzzi 1-5; a parte Margherita, che ha abbandonato la contesa dopo la prima fase, per le altre si prospettava una gara da piani alti, ma non è stato proprio così. La prima tornata di assalti vedeva impegnata la sola Anna che non aveva alcun problema a superare Giulia Dalessandri (Treviso, 15-4). I problemi cominciavano dai 32.esimi: vittorie tranquille per Carlotta su Valentina Campanile (CUS Catania, 15-1), Irene su Sara Giacomelli (Bentegodi Verona, 15-7) ed Arianna su Tecla Merci (Comini Padova, 15-9), ma Clarissa non riusciva a sfruttare l’ottimo girone cedendo alla monzese ex lariana Olivia Rapinese (10-15) ed Anna calava di colpo il proprio rendimento subendo un 4-15 da Marta Iacomoni (Pisascherma). Nei sedicesimi Irene superava in scioltezza la stessa Iacomoni (15-6). Arianna dimostrava in maniera inequivocabile di avere superato l’infortunio di sette giorni prima (che le aveva precluso la trasferta a Zevio) venendo a capo di un assalto complicato contro Aurora Grandis (Capitolina Roma, 15-14), ma si assisteva alla battuta d’arresto di Carlotta contro Giulia Amore (Roma, 8-15) che la relegava purtroppo ad una posizione in classifica insoddisfacente. Negli ottavi Irene vinceva ancora, questa volta contro Alessandra Cinotti (Pisa Di Ciolo, 15-13) mentre Arianna doveva fermarsi non senza lottare contro Lucia Tortelotti (Mangiarotti Milano, 12-15). Il 6° posto di Irene si concretizzava nei quarti con un 4-15 subito da Amore.

In tarda mattinata è iniziata la prova maschile. Bel girone per Isaia Napolitano (5-1), male invece Marco Varisco (2-3), Mattia Colombo (2-4) e Pietro Torriero (1-5), nonostante ciò solo Pietro veniva eliminato, questa volta la dea bendata ha aiutato Mattia (ultimo dei qualificati). Primo turno già passato per Isaia, lo stesso Mattia ha provato a superarlo ma senza esito (12-15 con Marco Pellis, Pordenone), Marco invece si prendeva la rivincita su Leonardo Contini (Leonessa Brescia, 15-6) che l’aveva inaspettatamente battuto nel girone. Le buone notizie però terminano qui: nel secondo turno brutta sconfitta per Isaia, partito malissimo, poi passato in vantaggio, infine nuovamente superato (13-15) da Alessandro Maio (Verne Roma), niente da fare nemmeno per Marco contro il futuro vincitore Giulio Lombardi (Fides Livorno, 3-15).

Abbastanza delusi Serena e Massimiliano, tirando le somme possiamo riassumere così: Irene, Carlotta ed Arianna qualificate agli Italiani Cadetti (già dalla 1.a Prova), forse Clarissa è riuscita a raggiungerle; sicuramente queste quattro ragazze potranno fare la 2.a Prova Giovani, forse anche Anna; in campo maschile invece si può sperare in una qualifica per i Giovani di Isaia.

15 GENNAIO 2019

Terni e Bologna ospiteranno gare di nostro interesse alla fine di questa settimana. Da venerdì a domenica la città umbra ospiterà la 2.a Prova Nazionale Cadetti, col fioretto sia femminile che maschile ad occupare la giornata di venerdì: alle ore 9:00 in pedana Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi ed Anna Zoni; in forte dubbio Arianna Proietti reduce da infortunio. Alle ore 11:00 sarà la volta di Mattia Colombo, Isaia Napolitano, Pietro Torriero e Marco Varisco. Nella capitale felsinea invece 3.a Prova Nazionale Master, alla quale parteciperanno sabato mattina Gianluca Galvani e Michele Giotto Santi (spada over 40), sabato pomeriggio Laura Cimetti (spada over 30) all’esordio in una gara individuale, domenica mattina Marco Mazzotta (fioretto over 50).

14 GENNAIO 2019

L’ultimo risultato agonistico del fine settimana arriva da Desio, dove si è tenuta la 1.a Prova del Campionato Intersala Amatori 2019 di spada Master. La formazione composta da Laura Cimetti (esordiente assoluta), Gianluca Galvani, Alberto Modica e Michele Giotto Santi ha colto un promettente 9° posto. Nel girone è arrivata una bella vittoria sul Club Scherma Associati Asti (45-26) ed una sconfitta con Lodetti Milano (31-45). Il successivo assalto di diretta contro Collegno è stato equilibratissimo, con Laura che lanciava i compagni in una sfida punto a punto nella quale era Gianluca il più positivo; nell’ultima frazione Alberto purtroppo non riusciva a mettere la stoccata decisiva che invece era appannaggio dei piemontesi. Soddisfazione e soprattutto gran divertimento per la squadra nerostellata.

13 GENNAIO 2019

Prima gara domenicale conclusa i Campionati Nazionali di Serie C2 di spada maschile a Zevio (VR), nei quali la nostra formazione, composta da Dario Brighetti, Giovanni Cavadini, Mattia Milani e Giacomo Pomoni, si è tutto sommato ben disimpegnata non riuscendo ad inserirsi tra le migliori 16 squadre (playoff promozione) sulle 41 partecipanti, ma quasi, chiudendo 17.esima. La loro gara era partita molto bene, vittoria 45-24 su Mogliano, poi però una sconfitta, seppur onorevole (35-45) con i forti rappresentanti del Circolo Spada Cervia-Milano Marittima complicava i piani di ammissione ai playoff, traguardo non raggiunto per sole 8 stoccate. Guglielmo si è dichiarato soddisfatto di quanto messo in pedana dal gruppo nerostellato, soprattutto considerando la poca esperienza in gare di questo tipo che i nostri spadisti possono vantare.

In Polonia a Poznan è arrivato un discreto 11° posto per Anna Zoni nella prova a squadre del Circuito Europeo Cadette, dove era stata inserita nella formazione 2 della Germania insieme a Xenia Maul, Anna Kothieringer ed Angelina Krause. Esordio di giornata al cardiopalma (45-44 sull’Olanda), poi la sconfitta con l’Ucraina (29-45) sbarrava la strada alla squadra di Anna, dirottata al tabellone per la classificazione 9°/16° posto; qui giungeva una netta vittoria sulla Slovacchia (45-23) con Anna in grande evidenza (17-5 il suo parziale), una sconfitta di misura con l’Ungheria (43-45) ed infine, nella finale 11°/12° posto, una bella vittoria su Polonia 2 (45-38), da segnalare che Anna è stata l’unica della sua formazione a non essere mai sostituita.

A Zevio di scena oggi pomeriggio le fiorettiste. Assente per infortunio Arianna Proietti, sono salite in pedana quattro nostre ragazze, in considerazione del fatto che Carlotta Ferrari ed Irene De Biasio erano già qualificate. Esiti dei gironi contrapposti per Giorgia Spazzi (6-0) e Clarissa Cremonesi (5-1) da una parte, Giulia Cantaluppi (2-4) e Margherita Introzzi (2-4) dall’altra. Tutte ammesse alle dirette, si partiva bene con la vittoria di Margherita su Anna Cericola (Torino, 15-11) nel primo turno, già avanti le compagne. Nei 32.esimi la stessa Margherita doveva affrontare la futura vincitrice, la padovana dei Carabinieri Claudia Borella, che la eliminava (5-15); Giorgia invece non incontrava difficoltà con Chiara Tavella (Conegliano, 15-5); ancora meglio sapeva fare Clarissa opposta a Margherita Gagliardi (Vicenza, 15-3), infine Giulia poco poteva contro Federica Lava (Treviso, 4-15). I sedicesimi davano la certezza della qualificazione alle vincenti, spedendo le sconfitte ai gironi di ripescaggio (22 ammesse alla gara nazionale). Giorgia e Clarissa non si lasciavano sfuggire l’opportunità, conquistando la qualifica rispettivamente contro Lucrezia Sirena (Treviso, 15-10) ed Elisa Bianchetti (Torino, 14-12). Negli ottavi ancora un’affermazione per la milanese nerostellata, 15-8 su Laura Borella (Comini Padova), mentre Clarissa alzava bandiera bianca nell’assalto con Eleonora Candeago (Mogliano, 2-15). I quarti di finale successivamente sancivano il game over anche per Giorgia, battuta da Vittoria Candiani (Mangiarotti Milano, 8-15) ma comunque decisamente soddisfatta per la gara che ha costruito.

Riepilogando, saranno 5 fiorettisti e 4 fiorettiste a partecipare alla 2.a Prova Nazionale Assoluti, in programma a Caorle a fine marzo, un bel passo in avanti rispetto allo scorso anno, quando furono solo 2 ragazzi e 2 ragazze a difendere i nostri colori; inutile aggiungere che i Maestri al rientro dal Veneto non potevano che essere decisamente soddisfatti.

12 GENNAIO 2019

Missione compiuta: questa l’espressione che meglio rende l’idea di quanto fatto oggi a Zevio dai nostri fiorettisti, qualificatisi in 5 (su 8 partecipanti) alla prova nazionale Assoluti di Caorle del prossimo marzo, con tanto di fiore all’occhiello: il 3° posto di Francesco Griseri. Non si chiedeva altro che fare esperienza invece alla squadra di spada femminile impegnata in serie C2, mentre da Poznan arrivano ottime notizie per quanto riguarda Anna Zoni ed il suo cammino nel Circuito Europeo Cadette di fioretto.

I fiorettisti sono saliti in pedana già di primo mattino, con partenze fulminee per Francesco Griseri (6-0), Mateu Coll Gari (5-0) e Marco Varisco (5-0); ottimi anche Gianmarco Galvani (5-1) e Simone Grimaldi (5-1), mentre hanno incontrato qualche difficoltà di troppo Mattia Colombo (3-3) e Mattia Milani (3-3), con Isaia Napolitano (1-5) in giornata decisamente-no, costretto a finire lì la sua giornata. Assente dell’ultima ora Pietro Torriero. Al contrario, col 3° posto dopo i gironi, Francesco era già certo della qualifica, spettante a 39 atleti sui 135 in gara. Primo turno di diretta appannaggio per entrambi i Mattia: Colombo cedeva 7-15 ad Andrea Baldi (Savona) mentre Milani raggiungeva i 32.esimi battendo 15-5 Carlo Rovere (Ambrosiano Milano). 32.esimi che assegnavano i primi 32 pass, in attesa dei piazzamenti fino al 39° posto; primo a riuscirci Simone (15-7 su Nicola Mason, Antoniana Padova); poi Gianmarco (15-11 su Filippo Tanzini, Leonessa Brescia); obiettivo non raggiunto invece da Mattia Milani (5-15 con Tommaso Aiello, Mangiarotti Milano); ok anche il già qualificato Francesco (15-10 su Paolo Ingargiola, Conegliano); Marco si faceva sorprendere (9-15 con Lorenzo Meroni, Monza), poi però il piazzamento nei 39 dava anche a lui il biglietto per Caorle; infine tranquilla vittoria per Mateu (15-4 su Elia Gazzara, Mestre). La gara proseguiva con i sedicesimi, dove Simone non riusciva a superare l’ostacolo rappresentato da Alberto Castiglioni (Montebelluna, 10-15); stesso discorso per Gianmarco con Tommaso Lorenzon (ancora Montebelluna, 12-15); Francesco aveva ragione di Massimiliano Campagna (curiosamente anche lui di Montebelluna, 15-8); Mateu sfiorava ma non coglieva il passaggio del turno con un 13-15 subito da Edoardo Paradisi di Torino. Negli ottavi altra bella vittoria di Francesco su Tommaso Corno (Monza, 15-6); nei quarti le difficoltà aumentavano per lui, ma anche Jacopo Tamburini (Comini Padova) era eliminato (15-12); in semifinale, con le energie ridotte al lumicino, l’assalto con Leonardo Fiorentini (Spezia) sembrava poter essere conquistato ma nel finale il ligure lo faceva suo (12-15). Serena, Massimiliano ed Elisa chiaramente soddisfatti del rendimento dei nostri fiorettisti.

In contemporanea si sono svolti i Campionati Nazionali di Serie C2 di spada femminile per quanto riguarda il Nord Italia: colori nerostellati difesi da un quartetto inedito, composto da ragazze con poca esperienza agonistica, Elisabetta Carati, Anna Lentini, Martina Livio e Federica Piazzese. Il primo impegno con Monza vedeva le ragazze molto contratte (21-45); molto meglio quello successivo con Dolomiti Belluno, formazione al termine compresa tra le promosse in C1, che doveva faticare per imporsi sulle nostre ragazze (31-45); il terzo incontro aveva poca storia, con le esperte spadiste del Michelin Sportclub Torino (12-45). Nonostante le tre sconfitte subite, la giornata ha rappresentato sicuramente un’importante esperienza per la nostra giovane squadra.

Brillante prova oggi in Polonia come detto per Anna Zoni, chiamata a misurarsi in una gara con 195 fiorettiste di 21 differenti paesi, compresi gli Stati Uniti e la Nuova Zelanda. Ottima partenza per lei, capace di battere in sequenza Michala Illekova (Cekia), Amalia Dumitru (Romania), Zuzanna Kedziora (Polonia), Alena Kryshyna (Bielorussia), Panna Wallerstein (Ungheria) e Gabriela Bessman (Polonia). Saltata la prima diretta, nella seconda ecco la sofferta vittoria su Zofia Ban (Polonia, 15-12); poi un’altra vittoria difficoltosa su Timea Nagy (Ungheria, 15-13); quindi nei sedicesimi lo stop subito nel derby con un’altra tedesca, Sinem Katcay (11-15), che collocava Anna al 18° posto, seconda tra le connazionali alla sola Katcay e quindi sempre più lanciata verso il quartetto nazionale teutonico, principale obbiettivo della sua stagione.

8 GENNAIO 2019

Zevio, Poznan, Desio: questo il tris di località che ospiterà le lame lariane nel prossimo fine settimana.

Nella cittadina ad est di Verona avremo la Qualificazione per il Nord Italia alla 2.a Prova Assoluti di fioretto e sciabola ed il Campionato Nazionale di serie C2 di spada cui parteciperanno entrambe le formazioni nerostellate. Sabato di scena il fioretto maschile con Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani, Marco Varisco ed i tre esordienti tra i “grandi” Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Pietro Torriero; sempre sabato la C2 di spada femminile con una squadra lariana molto giovane costituita da Elisabetta Carati, Anna Lentini, Martina Livio e Federica Piazzese. Domenica la C2 di spada maschile con una formazione decisamente più esperta formata da Giovanni Cavadini, Dario Brighetti, Mattia Milani e Giacomo Pomoni; nel pomeriggio chiusura con il fioretto femminile (Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Margherita Introzzi, Arianna Proietti, Giorgia Spazzi). Obbiettivo i primi 4 posti per le squadre per salire in C1, i primi 32 per i fiorettisti e le prime 20 per le fiorettiste per qualificarsi alla prova nazionale (numeri che probabilmente verranno rivisti al rialzo alla vigilia della gara), alla quale sono già state ammesse Irene De Biasio e Carlotta Ferrari, la prima per il risultato di Bastia Umbra, la seconda per il piazzamento nelle prime 4 del ranking cadette. Al seguito del folto gruppo Serena, Massimiliano, Elisa e Guglelmo.

Nella città della Polonia occidentale sarà impegnata Anna Zoni che prenderà parte sabato alla gara individuale del Circuito Europeo Cadette di fioretto femminile e domenica a quella a squadre, inserita dal CT tedesco in Germania 2. A Desio infine domenica mattina avremo la prima tappa del Circuito Amatori Master a squadre organizzato dalla locale società al quale è iscritta la formazione composta da Laura Cimetti, Gianluca Galvani, Alberto Modica e Michele Giotto Santi.

5 GENNAIO 2019

Inizia con un discreto 6° posto il 2019 per Comense Scherma: è il risultato ottenuto oggi da Isaia Napolitano a Castenedolo (BS) ai Campionati Regionali Cadetti di fioretto (under 17). Il grandatese, da pochi giorni quattordicenne (esattamente come gli altri due nostri rappresentanti, Mattia Colombo e Pietro Torriero), ha disputato un buon girone (5-1), ha quindi affrontato le dirette iniziando da Luca Mordini (Addascherma Truccazzano, 15-11) per poi superare anche Gianluca Corsini (Polisportiva Bergamo, 15-10) approdando così ai quarti di finale dove ha dovuto affrontare uno dei favoriti, Lorenzo Rossi (Bresciascherma) col quale è arrivato ad un soffio dalla vittoria cedendo 14-15. Il bresciano si è successivamente aggiudicato la gara. Poco incoraggiante il girone di Mattia (2-4) che poi è stato subito eliminato da Tiziano Regosini (Leonessa Brescia, 7-15), mentre Pietro con una sola vittoria (1-5) è rimasto fuori dalle dirette. Da segnalare che a Castenedolo il Comitato Regionale ha convocato per arbitrare ben cinque nostri atleti che hanno ottenuto il “patentino” di direttore di gara: Margherita Introzzi, Arianna Proietti, Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani e Marco Varisco. Anche questo rappresenta un riconoscimento della bontà del lavoro svolto quotidianamente in Comense.

Ad Udine bella giornata per Carlotta Ferrari, che al suo esordio in Coppa del Mondo Under 20, lei ancora cadetta quindicenne, ha saputo cogliere un gran bel 13° posto, piazzamento di rilievo raggiunto tirando bene per tutta la giornata. 139 atlete provenienti dai cinque continenti in rappresentanza di 30 paesi, questo il gruppo di fiorettiste che sono salite in pedana oggi in Friuli. Carlotta, che essendo esordiente in questo tipo di competizione non aveva ranking e quindi ha fin da subito affrontato avversarie di rango, si è disimpegnata benissimo nel girone superando l’ungherese Anna Szantay, la rumena Anca Saveanu, la francese Cyrielle Darde, la slovacca Vivien Bartalova e la compagna di nazionale cadette Lucia Tortelotti; unica battuta d’arresto, complice un momento di non massima concentrazione, contro l’australiana Mayuri Muralidharan. Entrata nel tabellone delle dirette già dal secondo turno, la sua gara è proseguita con un sofferto 15-11 sull’anconitana Alice Gambitta, venendo a capo di una contesa molto fisica; nei sedicesimi l’assalto forse migliore della sua giornata, contro la temibile venezuelana Anabella Acurero Gonzalez (che risiede a Livorno) battuta con un chiarissimo 15-6; negli ottavi di finale ecco Arianna Pappone, diciottenne di Latina in forza all’Esercito, con la quale la nerostellata non si è persa d’animo ribattendo stoccata su stoccata fino al termine del tempo regolamentare; nel minuto supplementare però la luce giusta l’ha accesa la laziale (7-8) ma, a parte la comprensibile delusione nell’immediato, il risultato odierno va annoverato fra le cose positive di questa stagione. Serena a fine competizione ha voluto proprio sottolineare l’atteggiamento generale di Carlotta in pedana che ha saputo esibire una gran bella scherma.

26 DICEMBRE 2018

Un’ottima e ben riuscita Festa di Natale e il CAF di fioretto hanno chiuso il nostro 2018. Anche quest’anno durante le feste di fine anno l’attività non si ferma, almeno per chi ha in programma gare nel mese di gennaio: allenamenti nei giorni 27-28 dicembre e 2-3 gennaio, poi sabato 5 Udine e Castenedolo inaugureranno l’anno solare 2019 dal punto di vista agonistico. In Friuli ci sarà l’appuntamento italiano con la Coppa del Mondo under 20 di fioretto femminile alla quale è stata ammessa Carlotta Ferrari; nella cittadina alle porte di Brescia invece il comitato regionale lombardo organizzerà i Campionati Regionali Cadetti ai quali parteciperanno nel fioretto Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Pietro Torriero.

18 DICEMBRE 2018

Settimana pre-natalizia senza gare ma con un paio di appuntamenti importanti. Domani, mercoledì 19, terremo la Festa di Natale (dalle 17:00 alle 20:00): si inizierà con i tornei per Prime Lame/Esordienti, Nuovi Iscritti e Gruppo Monguzzo, poi le premiazioni e il buffet conclusivo. Sabato 22 nel pomeriggio organizzeremo in palestra il 2° Centro Allenamento Federale di Fioretto riservato alle categorie Cadetti e Allievi, attesi partecipanti da tutta la Lombardia ed anche da fuori regione oltre ai nostri ragazzi interessati. Nel frattempo, Carlotta Ferrari si sta allenando a Lignano Sabbiadoro col gruppo degli Azzurrini fino a sabato.

16 DICEMBRE 2018

Dopo un sabato grigio è arrivata una domenica radiosa per Anna Zoni a Tauberbischofsheim, la cittadina del Baden-Wurttemberg capitale della scherma tedesca. Oggi infatti la formazione ufficiale della Germania, composta da Anna e dalle compagne Luca Holland-Cunz, Angelina Noelle-Krause e Xenia Maul ha conquistato il secondo posto nella gara a squadre del circuito europeo Cadetti di fioretto femminile. Il primo impegno della giornata è stato contro Polonia 4 e si è chiuso sul 45-35; snodo fondamentale della giornata l’assalto dei quarti di finale contro la Turchia, nel corso del quale Anna ha avuto un ruolo da protagonista, prendendosi un parziale di 5-1 decisivo per il 45-40 che ha lanciato le tedesche in semifinale. Unico neo di giornata un leggero risentimento muscolare che non le ha consentito di proseguire oltre; la sua squadra ha poi vinto la semifinale contro la Romania (45-31) e perso la finale con Russia 1 (24-45).

L’ultima giornata di gare a Treviso non ci ha riservato grandi soddisfazioni, anzi le note negative purtroppo prevalgono. Nella categoria Allieve impegnata Elena Varisco. Il suo girone non è stato positivo, un 3-2 che l’ha collocata, un volta saltata la prima diretta, subito di fronte ad un’avversaria di buon livello per l’accesso ai 32.esimi; si trattava di Svevia Dalia (Pisascherma) con la quale ha chiuso 11-13.

Nel pomeriggio in campo il cospicuo gruppo delle Giovanissime. Poco confortanti i risultati dei gironi; a parte Eleonora Medina Cerrato 4-2, le altre nerostellate chiudevano in negativo: Virginia Doneda 2-3, Laura Longoni 2-4, Sara Marzari 2-4, Alessia Manna 1-5, Allegra Casartelli e Farida Idrissou senza vittorie. Non ha certamente aiutato a risollevare la situazione il derby tra Sara e Laura nel primo turno delle dirette (10-6); Allegra poi è stata eliminata da Aurora Pisà (Accademia Livorno, 3-10); Virginia invece ha battuto senza problemi Claudia Cuono (Capitolina Roma, 10-0); Alessia non è riuscita a riscattarsi contro Caterina Betto (Comini Padova, 4-10); Farida è stata superata da Elena Cigliano (Accademia Livorno, 4-10); solo Eleonora aveva già acquisito il diritto a partecipare al turno successivo. Che però ha rappresentato il fine gara per tutte: Sara si è trovata di fronte Ludovica Franzoni (Roma, 0-10) che sarebbe giunta al secondo posto finale, Virginia ci ha provato ma senza esito con Bianca Majer (DLF Venezia, 7-10), infine Eleonora ha scontato la sua ancora scarsa esperienza agonistica cedendo 3-10 a Maria Lucrezia Zangari (Rimini).

Magro il bottino della 1.a Prova Nazionale GPG Under 14 chiusa oggi a Treviso, Serena e Massimiliano si sono dichiarati molto scontenti di quanto visto (nel complesso, a parte tre o quattro prestazioni) sulle pedane venete, non resta che tornare in palestra a lavorare sodo per invertire la rotta.

Da segnalare che la prossima settimana, esattamente da lunedì 17 a sabato 22, Carlotta Ferrari sarà a Lignano Sabbiadoro (UD) convocata dalla FIS per un allenamento degli Azzurrini.

15 DICEMBRE 2018

Poche soddisfazioni oggi per Anna Zoni a Tauber (Germania) in ambito Circuito Europeo Cadetti di fioretto. La ragazza brunatese ha disputatao una gara un po’ anonima ottenendo un piazzamento a metà della classifica finale, quindi non soddisfacente per lei. 175 le atlete in gara, 22 le nazioni rappresentate. Il senso della gara di Anna è tutto nel girone un po’ “titubante”: alle vittorie su Konstancja Cichocka (Polonia), Maria Jans Kohneke (Olanda) e Amelie Wetzling (Germania) hanno fatto da contraltare le sconfitte con Elina Solobaeva (Ucraina) e Polina Belousova (Russia) che le hanno assegnato una posizione scomoda nel tabellone delle dirette; passato il primo turno di diritto, nel secondo l’avversaria era Sarah Corabi, ex-neorstellata ora in forza alla Pro Patria Busto Arsizio, con la quale terminava la sua gara (9-15). Domani pronta possibilità di riscatto dato che Anna è stata inserita nella formazione titolare della Germania insieme a Luca Holland-Cunz, Angelina-Noelle Krause e Xenia Maul.

Per quanto riguarda gli under 14 a Treviso proprio il fratellino di Anna, Noa, ha aperto la nostra giornata nella categoria Maschietti. Il suo bel girone (5-1) è stato depotenziato da un ritiro diventando 4-1. Poco male: saltata la prima diretta, ecco un netto 10-1 su Giovanni Bottacin (Lame Marca Trevigiana) e poi un 10-6 su Giulio Zaccardi (Arezzo) che lo proiettavano ai sedicesimi: l’avversario era di quelli “tosti”, Edoardo Aprile (Modica), e l’assalto pure, giocato punto a punto fino al 9-10 finale a favore del siciliano. Molto buona la gara di Noa che oggi ha dimostrato la determinazione necessaria per emergere, caratteristica che altre volte gli è mancata.

Nel pomeriggio sono entrate in azione le Ragazze; cinque le rappresentanti lariane in gara che sono uscite così dalla fase a gironi: Lea Zoni 5-1, Belange Guanziroli 5-1, Alice Barsella 4-1, Alessia Nesa 3-2, Andrea Lisa Credentino 1-5. E’ stata Alice ad inaugurare la serie degli assalti del primo turno superando senza esitazioni Penelope Di Chiara (Accademia Fermo, 15-3); Lea non ha concesso proprio nulla a Margherita Pallicca (Cambiano Castelfiorentino, 15-0); Belange ha battuto Anna Angelini (Rimini, 15-6); Alessia ha sofferto molto ma è riuscita a conquistare la vittoria ai danni di Ludovica Lo Dico (Roma, 15-14); Andrea invece ha dovuto salutare le compagne dopo l’assalto con Asia Vitali (Forlì, 5-15). Nei 32.esimi stop alla bella gara di Alice con Matilde Calamassi (CUS Siena, 8-15); Lea proseguiva implacabile con un altro 15-0 ai danni di Beatrice Orabona (Frascati); Belange, pur partita male, ribaltava la situazione contro un’avversaria molto ostica per lei, Sophie Bardes (Pro Patria Busto Arsizio, 15-13); Alessia infine poco poteva contro Federica Daidone (Pisascherma, 6-15). Nei sedicesimi nuova affermazione per Lea ai danni di Marta Cavallini (Fides Livorno, 15-7) e per Belange, autrice di una bellissima vittoria su Alice Mariani (Roma, 15-5). A livello degli ottavi di finale finiva la gara delle nostre ragazze, con Lea superata da Sofia Giordani (Jesi, 6-15) e Belange che ha ceduto sul piano fisico nel corso dell’assalto con Ines Nencini (TBB Lucca, 3-15).

Domani a Treviso sarà il turno delle Allieve e delle Giovanissime.

14 DICEMBRE 2018

Oggi a Treviso è iniziata la prima prova nazionale under 14 di fioretto con le nostre tre piccole della categoria Bambine, riservata alle nate nel 2008, alla prima stagione agonistica a tutti gli effetti. Nella fase a gironi Alessandra Tavola ha chiuso sul 4-2, Celine De Benedetto Khvostova e Maria Vittoria Binaghi sul 2-4. Alessandra otteneva l’accesso al secondo turno delle dirette mentre le sue compagne dovevano affrontarlo: Celine, nonostante la pochissima esperienza di gara, ha passato il turno con un 10-8 su Alessia Cuomo (Salerno), stesso positivo riscontro per Maria Vittoria su Ginevra Morandini (Bentegodi Verona) con lo stesso punteggio, 10-8. Nei 32.esimi si chiudeva la gara di Celine, contro Giulia Fariello (Bresciascherma, 3-10), Alessandra eliminava senza esitazioni Martina Cabras (Raggetti Firenze, 10-2) mentre Maria Vittoria non superava Agnese Bonini (Arezzo, 3-10). Nei sedicesimi Alessandra si trovava davanti la stessa Fariello, con la quale non riusciva ad esprimere quanto solitamente sa fare in pedana bloccandosi sul 4-4 alla fine del tempo regolamentare; a quel punto nel minuto supplementare purtroppo la stoccata decisiva la metteva la bresciana e l’assalto si chiudeva sul 4-5.

Domani a Treviso in programma le categorie Maschietti e Ragazze mentre a Tauberbischofsheim Anna Zoni disputerà la prova individuale della tappa tedesca del Circuito Europeo Cadetti di fioretto femminile.

11 DICEMBRE 2018

17 a Treviso, 1 a Tauberbischofsheim: questi i nostri “numeri” per il prossimo fine settimana. Da venerdì a domenica la città veneta ospiterà la 1.a Prova Nazionale Under 14 di fioretto; seguiti da Serena e Massimiliano, le prime ad essere impegnate saranno, venerdì a mezzogiorno, le Bambine (Maria Vittoria Binaghi, Celine De Benedetto Khvostova, Alessandra Tavola); sabato mattina sarà la volta dei Maschietti (Noa Zoni) e, nel pomeriggio, delle Ragazze (Alice Barsella, Andrea Lisa Credentino, Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Lea Zoni); domenica mattina le Allieve (Elena Varisco) ed infine, domenica pomeriggio, le Giovanissime (Allegra Casartelli, Virginia Doneda, Farida Idrissou, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari, Eleonora Medina Cerrato). Invece a Tauber, nel centro della Germania, nuova tappa del Circuito Europeo Cadetti di fioretto femminile al quale prenderà parte Anna Zoni, sabato nella gara individuale, domenica in quella a squadre, inserita nella prima formazione tedesca, Germania 1.

10 DICEMBRE 2018

Sono stati ben 339 gli schermidori che sulle 10 pedane allestite al palazzetto di Monguzzo hanno dato vita al 12° Trofeo Pietro Ferrante, manifestazione ormai matura che ha trovato nel comune dell’erbese la sua giusta dimensione. Comense Scherma oltre che società organizzatrice ha rivestito anche il ruolo di protagonista grazie alle prove di diversi nostri ragazzi. ottenendo complessivamente 5 vittorie, 3 secondi e 2 terzi posti.

Novità assoluta di questa edizione del Trofeo la prova di spada paralimpica integrata a coppie, nel corso della quale uno spadista paralimpico ed uno normodotato si sono avvicendati sulla carrozzina in assalti alle 30 stoccate; due coppie interamente lariane in gara (Maurizio Savazzi-Massimiliano Bruno e Gianfranco Di Prima-Giacomo Pomoni) e due coppie che lo erano solo “parzialmente”: Irene De Biasio con Ivan Lombardi (Accademia Milano) sono giunti al 3° posto, Lorenzo Iemoli con Graziano Magro (Accademia Milano) hanno invece vinto la gara battendo in finale Carlo Peracchio e Caludia Galli (Groane Milano e Città dei Mille Bergamo) per 30-11.

La tradizionale gara a squadre dedicata alle Prime Lame di fioretto, gara che per molti anni ha costituito lei sola il Trofeo, ha visto ai nastri di partenza tre formazioni nerostellate: la squadra composta da Martina Molteni, Alessandro Bennati e Giorgio Pisu ha vinto i due assalti del girone e i quarti di finale, poi in semifinale la sconfitta di misura (22-24) coi futuri vincitori di Bresciascherma e la finale 3° posto (14-25 con Bresso); la formazione di Nicolò Biundo, Cesare Casartelli e Geremia Napolitano si è classificata al 5° posto subito dietro i compagni, hanno fatto meno strada Martina Borghetti, Claudio Betti, Leonardo Ermeti e Lucio Luraschi.

Vittoria di Irene De Biasio nel fioretto assoluti e piazza d’onore per Clarissa Cremonesi; entrambi vincenti senza esitazioni fino all’atto conclusivo chiuso sul 15-10. Bel cammino anche per Anna Zoni battuta in semifinale da Irene (6-15) e per Elena Varisco che ha raggiunto i quarti dove sempre Irene l’ha eliminata (5-15). Tra i “grandi” di fioretto anche in campo maschile si è assistito ad una finale tutta in famiglia con Gianmarco Galvani che ha superato Francesco Griseri 15-13; terzo Mattia Milani (battuto da Gianmarco 7-15), in precedenza Isaia Napolitano, Francesco D’Alesio e Mattia Colombo sono stati battuti nei quarti anche loro dai propri compagni in una sorta di derby continuo per i nostri ragazzi, comunque tutti giunti tra i migliori 8.

Altra vittoria per noi dalle ragazze/allieve con Lea Zoni che, tanto per cambiare in una sfida in famiglia, ha superato Elena Varisco 15-13 chiudendo così una gara di sole vittorie; il quarto successo nelle gare di fioretto è arrivato per merito di Alessandra Tavola tra le bambine/giovanissime la quale ha vinto in finale con Lucrezia Monti (Pesaro, 10-6).

Combattuto anche il torneo dimostrativo con materiale in plastica riservato ai ragazzi del corso di Monguzzo; ha vinto Cristel Gombo in una gara alla quale hanno partecipato anche Melissa Paternò, Matilde De Col, Leonardo Tanera, Gaia Leone, Federico Barzaghi, Davidea Grisoni, Emma Veronese, Tommaso Cornaggia, Isabella Fiorile e Marta De Col.

Per il resto vanno segnalati il buon piazzamento di Mattia Milani nella spada assoluti (28° su 60, prima gara con quest’arma), l’esordio in gara di Matilde De Col tra le bambine/giovanissime di fioretto con due vittorie nel girone, l’esordio anche per Anna Lentini nella spada assoluti con una vittoria e la buona gara di Alberto Modica il quale, tornato alla pratica della scherma quest’anno dopo una quindicina d’anni, alla seconda gara ha ottenuto nella spada master due vittorie al girone e superato una diretta chiudendo al 14° posto.

L’unico nostro rappresentante impegnato “fuori Monguzzo” è stato Marco Mazzotta che a Zevio (VR) ha disputato la 2.a Prova Nazionale Master di fioretto tra gli over 50. Dopo un promettente girone (4-1) è arrivata una netta vittoria su GIanluca Cavarra (Zinella San Lazzaro, 10-4) ma poi fatali sono risultati gli ottavi di finale persi con Dino Vannucci (Jesi, 4-10).

5 DICEMBRE 2018

Il prossimo weekend organizzeremo la 12.a edizione del Trofeo Pietro Ferrante, per la seconda volta ospitato a Monguzzo: saranno più di 40 i nostri atleti coinvolti, presenti praticamente in tutte le categorie. Il programma prevede spada assoluti, spada master a categorie unite (novità), fioretto assoluti, ragazzi/allievi, maschietti/giovanissimi e bambine/giovanissime, prime lame a squadre (la categoria con la quale il Trofeo iniziò), spada paralimpica a coppie e fioretto in plastica, sempre ovviamente sia maschile che femminile. Attesi circa 300 schermidori da tutta la Lombardia ed anche da Piemonte, Liguria e Veneto.

Unico atleta impegnato altrove il fiorettista over 50 Marco Mazzotta che a Zevio (VR) parteciperà alla 2.a Prova Nazionale Master di fioretto.

2 DICEMBRE 2018

Giornata opaca quella di oggi a Cabriès per le nostre fiorettiste cadette che hanno partecipato come Italia 3 alla gara a squadre del circuito europeo under 17. I due assalti del girone hanno avuto esiti diversi; prima una sconfitta per 36-42 con Stati Uniti 3, poi una vittoria netta per 45-23 su Russia 5. Raggiunta così la fase ad eliminazione diretta, nel primo turno un’altra bella vittoria per 45-27 su Russia 3, poi negli ottavi di finale l’uscita di scena con Italia 2 (32-45). La prestazione delle ragazze è stata un po’ altalenante, sulla falsariga di quanto visto nell’individuale del giorno precedente, con una Carlotta in evidenza nella vittoria su Russia 3 ed un’Arianna che è stata la più determinata nel derby con Italia 2.

E’ partita oggi l’avventura in Qatar per Serena: nella capitale del piccolo sultanato insulare del golfo Persico, Doha, da domani a domenica la Federazione l’ha convocata, insieme al Maestro di Ancona Francesco Archivio, per gestire un allenamento internazionale under 17 alle tre armi, un’occasione di crescita professionale oltre che prezioso attestato di qualità per il nostro Maestro responsabile dell’attività.

1 DICEMBRE 2018

E’ stata Irene De Biasio la migliore delle nostre oggi a Cabriès nell’appuntamento francese col circuito europeo Cadetti di fioretto (21.esima), gara nel corso della quale si è fatta strada anche Arianna Proietti, fermate invece presto Carlotta Ferrari e Clarissa Cremonesi. Erano 19 i paesi rappresentati e 185 le fiorettiste in gara per una prova ad alto coefficiente tecnico, cominciata molto bene per tre delle nostre ragazze nella fase a gironi: Irene batteva in serie le francesi Salomee Michon-Vincont, Aziliz Quere e Morgane Tajan, la brasiliana Gisele Grota, la statunitense Gabriella Ahn e la russa Vladislava Penyushkina; anche per Arianna solo vittorie sulle francesi Cyrielle Darde, Adele Rose Lignier e Justine Lazennec, la britannica Emily Beardmore, la russa Elizaveta Shumilova e l’americana Anika Breker; un passaggio a vuoto per Carlotta battuta da Juliana Hung (USA), poi per lei vittorie sulla britannica Amelia Middleton, sulla russa Aleksandra Evsyukova e sulle francesi Guillelmette Calmus, Eloise Chaveau e Maeliss Herve; unica nerostellata uscita male dai gironi Clarissa che a fronte delle affermazioni sulla britannica Ellen Buckley e sulla francese Marie Boete doveva cedere ad altre due francesi, Emmie Nayl ed Esther Bartelemy, alla russa Alina Borodaenko ed alla statunitense Anastasia Yankovskiy. Con questi risultati l’inserimento delle nostre ragazze nel tabellone ad eliminazione diretta prevedeva il primo turno solo per Clarissa, la quale si disimpegnava bene infliggendo un 15-10 a Bronwen Hyde (GBR). Il secondo turno (64.esimi) vedeva Arianna emergere molto bene dall’assalto con la giapponese Karin Okada (15-7), Irene uscire addirittura intoccata dalla sfida con la francese Savannah Limer (15-0), ma Clarissa doveva fermarsi con la milanese Lucia Tortelotti (7-15) e Carlotta s’imbatteva nella russa Vera Tsurkis che inaspettatamente la escludeva dalla competizione (12-15). Nel terzo turno Arianna partiva bene con l’israeliana Nikol Eros (10-3) ma poi subiva la rimonta dell’avversaria che chiudeva la contesa sul 12-15. Irene invece “vendicava” Clarissa battendo Yankovskiy 15-12 rimanendo l’unica lariana in gara. Nei 16.esimi però con la giapponese Mirai Narita non riusciva ad imporre la sua scherma venendo sconfitta 7-15. Il commento di Serena e Massimiliano non è stato nè positivo nè negativo, si è trattato di una giornata un po’ particolare di difficile lettura, fermo restando il valore medioalto delle contendenti. Domani gara a squadre.

27 NOVEMBRE 2018

Sarà nel sud della Francia, a metà strada tra Marsiglia ed Aix-En-Provence, il luogo di gara di nostro interesse nel prossimo fine settimana. Nella cittadina di Cabriès si disputerà l’appuntamento francese del circuito europeo Cadetti di fioretto e Comense Scherma schiererà Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti, sia sabato nella competizione individuale che domenica in quella a squadre, dove le nostre ragazze gareggeranno con il nome di “Italia 3”. Al seguito Massimiliano e, limitatamente a sabato, Serena, la quale a metà weekend lascerà la Francia in quanto convocata dalla Federazione Italiana a Doha, capitale del Qatar, dove dal 3 al 9 dicembre condurrà, insieme al Maestro del Club Scherma Ancona Francesco Archivio, un allenamento internazionale presso la “Aspire Academy”. Si tratta di un grande riconoscimento per lei per il lavoro che sta svolgendo, insieme agli altri Maestri ed a tutta la Comense Scherma in questi anni dove la nostra Società ha fatto grandi passi avanti che sono sotto gli occhi di tutti, evidentemente anche della FIS che ha voluto convocarla per questa importante esperienza. Unico piccolo rammarico il fatto che questo impegno le impedirà di essere presente al 12° Trofeo Pietro Ferrante in programma l’8 e 9 dicembre a Monguzzo, il nostro consolidato appuntamento agonistico che per la prima volta si svolgerà in dicembre: ma sicuramente la motivazione è assolutamente validissima!!!

25 NOVEMBRE 2018

Non fa molta strada oggi Anna Zoni nel circuito europeo Cadetti di fioretto a Moedling, viene infatti eliminata al primo turno delle dirette. Nonostante l’assenza di alcune nazioni questa mattina al via si registra la presenza di 145 atlete di 24 nazioni, compreso il fortissimo squadrone USA che infatti monopolizzerà la classifica finale. Anna è protagonista di un girone a corrente alternata, ottenendo la vittoria sulla lettone Marija Kairane, sulla slovacca Rebeka Csefalvayova e sulla monzese Francesca Corno ma dovendo subire la sconfitta oltre che con la statunitense Gabriella Ahn anche con la belga Heloise Jordens. La successiva diretta purtroppo chiude una giornata poco brillante, arriva infatti un 7-15 con la tedesca Celia Hohenadel.

A Ravenna la giornata, tutta dedicata al fioretto, è iniziata con la gara maschile. La fase a gironi vedeva Gianmarco Galvani ottenere un soddisfacente 4-2; Francesco Griseri doveva accontentarsi di un 3-3; i due cadetti qualificati, Marco Varisco ed Isaia Napolitano, chiudevano rispettivamente sul 2-4 e sull’1-5; con questi riscontri i primi tre si avviavano all’eliminazione diretta, Isaia terminava con il girone il suo impegno. Nel primo turno semaforo verde per Gianmarco (15-12 su Giacomo Gancitano di Ancona) e Francesco (15-12 su Tommaso Faedo di Monza) mentre Marco non ha potuto fare molto con Federico Colamarco di Frascati (4-15). Nei 32.esimi arrivavano gli assalti che avrebbero trasformato una prestazione ordinaria in qualcosa d’importante, ma purtroppo le cose non andavano bene: Gianmarco, partito molto male con Lorenzo Pantanetti di Ancona, solo sul 3-13 reagiva ma troppo tardi (9-15); Francesco invece si trovava davanti una delle sorprese di giornata, Daniel Giacon, olandese tesserato per la Comini Padova con il quale cedeva 8-15.

Le ragazze entravano in scena a chiusura della tre giorni ravennate, e per i nostri colori le cose si mettevano subito bene, con i seguenti gironi: Irene De Biasio 5-1, Carlotta Ferrari 5-1, Clarissa Cremonesi 4-2, Giorgia Spazzi 4-2, Arianna Proietti 3-2 e Giulia Cantaluppi 2-4, tutte ammesse all’eliminazione diretta. Il primo turno, corrispondente ai 64.esimi, doveva essere affrontato solo da Arianna e Giulia; la prima superava nettamente Elena Orizio (Leonessa Brescia, 15-5) mentre la seconda s’imbatteva in Lucrezia Cantarini (Jesi) cedendo 4-15. Nei 32.esimi la stessa Cantarini riusciva a superare Irene (5-15) che interpretava male un assalto comunque difficile ma nel corso del quale poteva fare meglio; Giorgia veniva a capo di uno scorbutico incontro con Chiara Codazzi (Roma, 15-11); derby Carlotta-Arianna (12-2); Clarissa subiva Karen Biasco (Fides Livorno) con la quale non andava oltre il 10-15. A quel punto la gara offriva lo “spartiacque” che valeva la qualificazione diretta agli Italiani: Giorgia però doveva incrociare le lame con Lucia Tortelotti (Mangiarotti Milano, 4-15), mentre Carlotta eliminava Sabrina Becucci (Sporting Prato, 15-7). Negli ottavi altro bell’assalto di Carlotta capace di tenere a distanza una fiorettista di ottimo livello quale Martina Manzoli (Jesi, 15-10) entrando così nelle prime 8. L’assalto dei quarti di finale contro Tortelotti era un bello spettacolo dal quale usciva un 13-15 a favore della milanese che nulla, ma proprio nulla, toglieva alla eccellente prestazione della nostra Carlotta.

Il giudizio finale di Serena, Massimiliano ed Elisa è positivo in riferimento alle ragazze, meno nei confronti del settore maschile che non ha vissuto una giornata soddisfacente.

24 NOVEMBRE 2018

Un sabato con un solo nostro atleta impegnato oggi, Anna Zoni, la quale a Moedling, in Austria, è stata inserita dalla Federazione Tedesca nel team ufficiale Cadetti di fioretto, insieme a Luca Holland-Cunz, Angelina Noelle-Krause e Xenia Maul. Un’occasione propizia per Anna in ottica buon piazzamento, considerata l’assenza di Italia, Russia ed Ungheria (anche i due paesi est europei in questo weekend hanno organizzato gare nazionali analoghe a quella di Ravenna); ma a compensare queste assenze ecco la presenza di quattro formazioni statunitensi, vera potenza mondiale a livello giovanile nel fioretto; a conferma di ciò a fine giornata le squadre a stelle e striscie hanno occupato 1°, 2°, 3° e 5° posto finale (!). E dopo il primo turno (saltato) proprio USA 3 è stato l’avversario di Germania 1, con Anna e le sue compagne che hanno chiuso sul 31-45. Chiusa la strada verso i primi otto posti, nei vari assalti per i piazzamenti di consolazione c’era prima un’altra sconfitta con Ucraina 1 (37-45) e poi due vittorie con Lettonia 2 (45-31) e Germania 5 (45-25). Complessivamente Anna, unica della sua squadra a non essere mai stata sostituita, ha totalizzato 51 stoccate contro 50 subite, dando un contributo importante alle due vittorie ottenute dalla squadra.

Domani a Moedling gara individuale mentre a Ravenna si disputerà la 1.a Nazionale Giovani di fioretto.

20 NOVEMBRE 2018

Il prossimo fine settimana saremo presenti a Ravenna ed Moedling. In Romagna avrà luogo la 1.a Prova Nazionale Giovani con 10 fiorettisti nerostellati, tra i quali 6 cadetti qualificatisi a Foggia meno di un mese fa: domenica alle 8:30 il fioretto maschile con Gianmarco Galvani, Francesco Griseri e i qualificati Isaia Napolitano e Marco Varisco; sempre domenica ma alle 12:00 il fioretto femminile con Giulia Cantaluppi e Giorgia Spazzi insieme alle qualificate Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti. Accompagnatori Serena, Massimiliano ed Elisa. Nella cittadina alla periferia ovest della splendida capitale austriaca Vienna sarà presente Anna Zoni per il circuito europeo Cadetti di fioretto, doppio impegno sabato a squadre e domenica individuale, da segnalare che Anna è stata inserita nella formazione ufficiale nazionale tedesca.

18 NOVEMBRE 2018

E’ proseguito con un 8° posto ieri a Moers, città tedesca ai confini con l’Olanda, il cammino nazionale tedesco di Anna Zoni nella sua categoria, fioretto Cadetti. Non è arrivato il bis del podio conquistato a Jena a fine settembre ma la rincorsa ad un posto nella nazionale di categoria continua. Nel girone arrivano cinque vittorie ed un solo inciampo, con Marie Hoefler, sufficiente però ad assegnarle un posto nel tabellone delle dirette non di primo piano. Nella fase ad eliminazione diretta Anna supera dapprima Ann-Cathrin Barth 15-9, poi Aliya Jungk ancora 15-9, per giungere agli ottavi di finale all’assalto contro la migliore della prima fase di gara, Renee Oymann: qui la brunatese rimette in piedi la sua gara aggiudicandosi la sfida 15-13. Nei quarti di finale però Anna non riesce a completare l’operazione-podio per una sola stoccata, 14-15 con Xenia Maul. Oggi nuovo impegno nella categoria Giovani.

Ieri a Sedriano impegnato nella manifestazione promozionale under 8 il nostro Leonardo Ermeti: come al mattino per gli under 10 anche per i piccolissimi doppia fase a gironi senza dirette, con il nostro rappresentante capace di aggiudicarsi 6 assalti su 12 che gli valgono il 4° posto complessivo. Una bella esperienza per lui, al primo confronto ufficiale in assoluto.

Ha chiuso il nostro weekend nuovamente Anna Zoni la quale, sempre a Moers, ha partecipato ad un torneo Internazionale categoria Giovani, sostanzialmente una prova nazionale tedesca under 20 considerata la nazionalità della quasi totalità delle avversarie. Rispetto a ieri oggi Anna è partita meglio vincendo tutti gli assalti del proprio girone; saltata la prima diretta, nella seconda arrivava un 15-8 su Lea Oettl a cui seguiva un difficile 15-13 su Marie Hoefler (che l’aveva battuta ieri nel girone); a livello di ottavi di finale questa volta però la sua gara si chiudeva con un 11-15 subito da Emily Klockhaus, anche oggi Anna lascia le pedane con un po’ di rammarico per un risultato di primo piano che poteva arrivare ma così non è stato.

17 NOVEMBRE 2018

Questa mattina a Sedriano (MI) si è svolta la 1.a Prova Regionale Under 10 di fioretto, alla quale in rappresentanza di Comense Scherma hanno partecipato sei fiorettisti e due fiorettiste. Consueta formula con doppia fase a gironi senza eliminazione diretta, così come previsto dal regolamento per le categorie dei più piccoli, allo scopo di avvicinare all’agonismo in maniera graduale i ragazzi. In evidenza Martina Molteni che è giunta al secondo posto tra le ragazze, protagonista di un ottimo percorso (7 vittorie a 1); questi gli altri risultati: Giorgio Pisu 6-4, Alessandro Bennati 5-6, Lucio Luraschi 4-7, Matteo Kiran Varadaradjou 3-7, Martina Borghetti 2-6, Gabriele Lovece 3-8, Cesare Casartelli 3-8, classifiche come sempre nella sezione “Risultati”.

16 NOVEMBRE 2018

Luci ed ombre oggi a Belluno ai Campionati Italiani Under 23 di fioretto. Competizione molto difficile alla quale tradizionalmente partecipano solo i migliori atleti italiani tra i 23 ed i 17 anni, quest’anno 171 in totale tra maschi e femmine. Sotto gli occhi di Serena il migliore risultato è giunto da Giorgia Spazzi (14.a), nessun altro ha superato lo scoglio dei 32.esimi.

Di buon mattino via alla prova maschile. Solidi i gironi di Mateu Coll Gari (4-2) e Francesco Griseri (4-2), bene anche Gianmarco Galvani (3-3), meno Simone Grimaldi (2-3) mentre è stata una giornata da dimenticare per Mattia Milani (0-6) che chiudeva lì la sua prova. La prima diretta doveva essere affrontata dal solo Simone, subito sotto con Massimo Arezzo di Modica (3-12) poi un flebile tentativo di recupero nel finale d’assalto insufficiente a recuperare la situazione ormai compromessa (8-15). Nei 32.esimi invece terminava l’avventura degli altri ragazzi in gara: il più vicino ad acciuffare il passaggio del turno è stato Mateu, in vantaggio 13-8 su Enrico Pilli (Pisa Di Ciolo) ma poi battuto nel finale (14-15); Francesco s’infrangeva su Andrea Nigosanti (Pesaro), autore oggi della gara della vita (6-15) mentre Gianmarco pur lottando come sempre doveva cedere 12-15 ad Edoardo Lemmi di Navacchio.

La gara femminile partiva bene con Giorgia Spazzi sul 3-1 (girone da sole 5 atlete causa un’assenza considerata infortunio in apertura di gara) mentre Giulia Cantaluppi doveva accontentarsi di un 2-4. Prima diretta superata senza problemi da Giorgia con un chiaro 15-6 a Maddalena Valacchi (CUS Siena), Giulia invece abdicava nei confronti di Lucrezia Grimaldi (Frascati, 6-15). La gara di Giorgia proseguiva bene contro Martina Manzoli di Jesi (15-6) arrivando così alle migliori 16 atlete; negli ottavi però fine della corsa anche per lei, opposta alla padovana dei Carabinieri Claudia Borella, contro la quale non è bastato mettere in campo un assalto comunque ben tirato (11-15). Il piazzamento finale di Giorgia va sicuramente catalogato come molto positivo.

13 NOVEMBRE 2018

Belluno, Moers e Sedriano, questi i luoghi di gara di nostro interesse al termine di questa settimana. In Veneto venerdì si disputeranno le prove di fioretto dei Campionati Italiani Under 23 (ammessi anche i Giovani) ai quali parteciperanno due ragazze (Giulia Cantaluppi e Giorgia Spazzi) e cinque ragazzi (Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri e Mattia Milani). Nella città tedesca della Renania-Vestfalia sabato 17 la fiorettista Anna Zoni parteciperà ad una gara del circuito nazionale tedesco Cadetti e domenica 18 ad una prova Under 20 sempre nazionale tedesca. Infine nel milanese sempre sabato di scena la 1.a Prova Regionale Under 10 ed Under 8, con ai nastri di partenza nel fioretto Under 10 Martina Borghetti, Martina Molteni, Alessandro Bennati, Cesare Casartelli, Gabriele Lovece, Lucio Luraschi, Giorgio Pisu e Matteo Kiran Varadaradjou, nel fioretto Under 8 Leonardo Ermeti.

11 NOVEMBRE 2018

Vittoria internazionale per Carlotta Ferrari ieri a Budapest nel Circuito Europeo Cadetti a squadre insieme alle compagne di Nazionale Giulia Amore di Roma, Margherita Lorenzi di Padova e Lucia Tortelotti di Milano; la formazione iscritta come “Italia 2” e composta per 3/4 da nerostellate (Clarissa Cremonesi, Irene de Biasio ed Arianna Proietti insieme all’udinese Elisa Perrone) ha invece conquistato il 12° posto in una competizione alla quale hanno partecipato ben 47 formazioni. Il primo turno era affrontato e vinto da Italia 2 su Gran Bretagna 4 (45-12). Nel secondo turno entrava in gara Italia 1 contro Gran Bretagna 2 (45-16), mentre Italia 2 superava Polonia 2 (45-10). Le prime serie difficoltà arrivavano a livello degli ottavi di finale, con Italia 1 vittoriosa su Polonia 3 (45-24) mentre Italia 2 veniva superata da Ucraina 1 (33-45) con due sole frazioni positive per le nostre, una con Irene ed un’altra con Arianna. Quarti di finale per la rappresentativa nazionale ufficiale ed altra vittoria su Ucraina 2 (45-32) con Carlotta in evidenza, un suo 5-0 a metà contesa lanciava la squadra verso la vittoria. In semifinale Italia 1 “vendicava” Italia 2 eliminando Ucraina 1 nel primo ed unico impegno duro di questa gara (45-38) con Carlotta che anche in questo caso ha dato un contributo positivo. Finale tutta italiana Italia 1-Italia 3 conclusa sul 45-34. Il conto delle stoccate di Carlotta a fine gara è di 60-37, decisamente un ottimo contributo. Nel tabellone di classificazione nel frattempo risaliva Italia 2, battendo Giappone 2 (45-36) in un assalto nel quale l’apporto di Arianna è stato fondamentale. Poi è arrivata la sconfitta con Ungheria 1 (39-45) ed in chiusura di giornata la finale 11°/12° posto persa di un soffio con Russia 2 (44-45) con le nostre ragazze che sono partite male ma che hanno reagito con una grande rimonta che purtroppo non si è concretizzata. Delle nostre la migliore prestazione è giunta da Arianna che ha chiuso la giornata con 82 stoccate messe a fronte di 52 subite.

Ieri a Gorle, nella bergamasca, prima giornata dell’appuntamento interregionale Lombardia-Piemonte riservato agli under 14 di fioretto e le soddisfazioni anche in questo caso non sono mancate. Abbiamo infatti raccolto ben 7 piazzamenti nei primi 8 impreziositi da un 2° ed un 3° posto nonostante l’assenza di Alessandra Tavola (purtroppo ammalata) che sarebbe partita coi favori del pronostico nella categoria Bambine. E proprio in questa categoria è arrivata la prima bella notizia, con il 6° posto finale di Celine De Benedetto Khvostova, esordiente assoluta, che nonostante lo “zero” alla voce esperienza ha affrontato la gara senza timori partendo con tre vittorie consecutive, chiudendo il girone sul 4-1, poi in diretta bella vittoria su Martina Marzot (Mangiarotti Milano, 10-8) e stop con Matilde Godone (Torino, 1-10). La compagna Maria Vittoria Binaghi apriva con un 1-3 nel girone e veniva poi eliminata da Sveva Mencarini (Monza. 3-10). Folto il gruppo nerostellato nella categoria Giovanissime ed al termine podio ampiamente “colonizzato” dalle felpe con la stella nera. La fase a gironi però non dava subito buone sensazioni: Virginia Doneda 3-2. Laura Longoni 3-2, Sara Marzari 3-2, Alessia Manna 2-2, Allegra Casartelli 1-4, Farida Idrissou 1-4, Eleonora Medina Cerrato 1-4. Diretta iniziale già passata dalle prime 3, Alessia le raggiungeva con un comodo 10-0 su Sara Airoldi (Addascherma Truccazzano), Allegra riusciva a venire a capo di un assalto complicato con Isabella Furgeri (Pro Patria Busto, 10-7) mentre al contrario Farida perdeva uno scontro molto fisico con Vittoria Fusta (Cuneo, 7-10), nulla da fare anche per Eleonora con Caterina Iannetta (Ambrosiano Milano, 7-10). Negli ottavi poteva esserci un en plein lariano se non fosse capitato un derby: Sara-Francesca Marchioro (Chivasso) 10-6, Virginia-Alessia 10-4, Laura-Cecilia Groppi (Ambrosiano) 10-2, ed infine piccola impresa di giornata per Allegra che ribaltava il pronostico decisamente chiuso prendendosi la vittoria su Sveva Accorrà (Brianzascherma) 10-9. Nei quarti proseguiva la gara di Virginia con un 10-4 su Valentina Izzo (Bresso) mentre le altre uscivano di gara, Sara-Vittoria Lingua (Cuneo) 5-10, Laura-Elisa Piperno (Gallarate) 5-10, Allegra-Olivia Marchetta (Chivasso) 2-10. In semifinale prestazione tutta grinta per Virginia su Lingua (10-8), poi in finale la biondina brunatese doveva fermare la sua corsa con l’abituale avversaria Piperno (3-10) ottenendo un bel 2° posto certamente gratificante. Nella categoria Allieve riponevamo qualche ambizione che si è concretizzata. Partenza buonissima per Elena Varisco (5-0) e Lea Zoni (5-0), bene anche Alessia Nesa (4-2) e Belange Guanziroli (4-2), chiudevano il gruppo Andrea Lisa Credentino (2-4) ed Alice Barsella (1-4). Il primo turno doveva essere affrontato solo dalle ultime due che vincevano nettamente entrambe per 15-3, Andrea con Matilde Orlando (DOC Saronno) ed Alice con Anna Lisa Casale (Chivasso). Nei 16.esimi molto bene Lea con Anna Mariani (Piccolo Teatro Milano, 15-3), Alessia con Anna Argirò (Torino, 15-2), poi purtroppo non poteva mancare in questa categoria un derby, Elena-Alice 15-4, vittoria per Belange su Margherita Aventi (Gallarate, 15-9) ed uscita di scena per Andrea opposta ad Aurora Colangione (Mangiarotti, 1-15) al termine vincitrice della gara. Negli ottavi ecco un altro derby con Lea-Alessia 15-6, Elena senza problemi su Sofia Gamba (Salò, 15-6) mentre Belange usciva di scena contro Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo, 3-15). Il festival dei derby si chiudeva con il quarto di finale Elena-Lea 9-8. In semifinale Elena infine non riusciva ad opporsi con efficacia a Larissa Pensa (Pro Patria Busto- 5-15) nonostante un buon avvio. Ultima categoria di nostro interesse ieri a Gorle quella dei fiorettisti Maschietti. Partenza a razzo per Noa Zoni (5-0), Emanuele Piazzese faceva suo un incontro mentre non ci riusciva Nicholas Salvaterra, esordiente assoluto. Prima diretta saltata da Noa, Emanuele cedeva 4-10 a Francesco Toccaceli (Piccolo Teatro) e Nicholas 1-10 a Giacomo Serioli (Leonessa Brescia). Successivamente Noa batteva 10-2 Roberto Bruzzesi (Lame Oro Monza) mentre si fermava proprio nell’assalto valido per l’accesso ai migliori 8 contro Andrea Maino (Academy Cuneo, 6-10), un vero peccato per lui che legittimamente ambiva ad un posto di rilievo in classifica.

Oggi seconda giornata di gare a Gorle con tre fiorettisti lariani in pedana. Nella categoria Allievi buon avvio per Michele Piu nel girone (4-2), poi però il primo scoglio delle dirette risultava troppo alto per lui che veniva eliminato da Abd El Rahman Mansour (Academy Cuneo, 13-15) dopo un assalto molto equilibrato. In ambito Giovanissimi gara difficile per Serse Perlasca (girone 1-4) e Federico Ermeti (0-6) che vengono anche loro estromessi dalla competizione alla prima diretta, Serse dopo una sfida equlibrata con Edoardo Allievi di Desio (9-10), Federico in modo più chiaro da Giuseppe Zani (Leonessa, 1-10). Massimiliano ha vissuto un weekend dove si sono registrate prestazioni non positive ma anche diversi risultati di rilievo.

9 NOVEMBRE 2018

Podio sfiorato da Carlotta Ferrari oggi a Budapest (Circuito Europeo Cadetti di fioretto), dove ha disputato una bellissima gara onorando la convocazione in Nazionale; molto bene anche Arianna Proietti mentre non sono emerse in classifica Clarissa Cremonesi ed Irene De Biasio. Gara molto difficile, presenti 256 atlete di 31 diverse nazionalità, una prova generale dei campionati europei essendo presenti buona parte delle migliori protagoniste continentali con qualche presenza anche da fuori Europa. Nel girone Carlotta si è aggiudicata tutti gli assalti (6-0), qualche difficoltà solo con l’ucraina Nadiya Morgun (5-3); Arianna ha chiuso sul 5-1 cedendo 4-5 alla russa Vera Tsurkis; Clarissa ha ottenuto un buon 4-2, peccato per il doppio 4-5 subito dalla russa Elizaveta Shumilova e dalla polacca Aleksandra Liszka mentre gli altri assalti se li è aggiudicati agevolmente; giornata poco felice invece per Irene che ha dovuto accontentarsi di un 3-3 venendo superata dalla giapponese Karin Okada, dall’ungherese Luca Kalocsai e dalla polacca Marta Oklinska. Le ragazze, seguite da Serena, hanno poi affrontato le dirette. Il primo turno ha riguardato la sola Irene che non ha avuto alcuna difficoltà con la turca Nazil Alioglu (15-3). Nel secondo turno (64.esimi) Irene si è ritrovata di fronte la milanese Lucia Tortelotti e non è riuscita a superarla (11-15). Arianna ha battuto la francese Heloise Pelletier (15-7), Carlotta idem con l’ungherese Luca Kalocsai (15-7) mentre Clarissa si è fermata di fronte alla lettone Olga Sitova (12-15). Nei 32.esimi molto bene Arianna sull’ucraina Kateryna Budenko (15-11), ancora meglio Carlotta con la pisana Marta Iacomoni (15-3). La gara arrivava alla sua fase più calda e le nostre due ragazze si sono nuovamente distinte, con Arianna netta vincitrice su Tortelotti (15-8) e Carlotta sulla francese Sabina Teaca (15-12). Eccoci agli ottavi di finale: Arianna a quel punto ha dovuto arrestare la propria marcia contro l’ucraina Alina Poloziuk (9-15) mentre Carlotta ha incontrato un’altra italiana, Eleonora Candeago di Mogliano ed ha vinto 15-11. Nei quarti di finale sono rimaste in gara due sole italiane ed il tabellone purtroppo le ha opposte una all’altra: Carlotta non è riuscita a battere Matilde Calvanese di Jesi (12-15), la stessa avversaria che aveva battuto Irene in semifinale a Foggia nella gara nazionale di due settimane fa, ed ha ottenuto un 5° posto di grande prestigio!

6 NOVEMBRE 2018

Budapest e Gorle: saranno la capitale ungherese e il piccolo centro della bergamasca ad ospitare le gare che interessano i nostri atleti nel prossimo fine settimana.

A Budapest nuova tappa del Circuito Europeo Cadetti di fioretto al quale parteciperanno Carlotta Ferrari (convocata dalla Federazione come Nazionale Italiana), Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio ed Arianna Proietti. Seguite da Serena, le nostre ragazze saranno in pedana venerdì 9 per la gara individuale e sabato 10 per quella a squadre, dove però saranno divise: da una parte Carlotta come Italia inseme alla milanese Tortelotti, alla padovana Lorenzi ed alla romana Amore, dall’altra Clarissa, Irene ed Arianna insieme all’udinese Elisa Perrone come Comense.

A Gorle 1.a Prova Regionale Under 14 con ben 22 fiorettisti nerostellati impegnati. Seguiti da Massimiliano avremo: sabato alle 12:00 le Ragazze/Allieve Alice Barsella, Andrea Lisa Credentino, Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Elena Varisco e Lea Zoni; sempre a partire da mezzogiorno le Bambine Maria Vittoria Binaghi, Celine De Benedetto Khvostova (esordiente assoluta) ed Alessandra Tavola; alle 13:30 le Giovanissime Allegra Casartelli (all’esordio in gara ufficiale), Virginia Doneda, Farida Idrissou, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari ed Eleonora Medina Cerrato; alle 14:30 i Maschietti Emanuele Piazzese, Nicholas Salvaterra (altro esordiente) e Noa Zoni; domenica alle 8:30 sarà il turno dei Ragazzi/Allievi con Michele Piu ed alla stessa ora dei Giovanissimi con Federico Ermeti e Serse Perlasca.

4 NOVEMBRE 2018

A chiusura del weekend agonistico oggi a Sarnico si è disputato un trofeo, ottimo rodaggio per i nostri under 14 in vista della 1.a Prova Regionale del prossimo fine settimana, insieme ad una gara dedicata alle Prime Lame. Alessandra Tavola anche stavolta si è aggiudicata la vittoria, gareggiando tra le Giovanisime (maggiori di lei di un anno) e cedendo un solo assalto nel girone; gara liscia fino alla semifinale dove ha superato l’unica in grado di batterla nel girone, Giulia Barocci (Fabriano, 10-5), quindi in finale si è rinnovata la sfida ad Elisa Piperno (Gallarate) battuta 10-6. Buon 6° posto per Virginia Doneda che ha superato negli ottavi di finale Sara Marzari, livello al quale sono arrivate anche Alessia Manna ed Eleonora Medina Cerrato, mentre Allegra Casartelli si è fermata al turno precedente. In ambito Allieve ha ottenuto il 3° posto Lea Zoni che anche stavolta ha dovuto fermarsi contro Larissa Pensa (Pro Patria Busto) ma costringendo l’avversaria a faticare più delle precedenti occasioni (10-14). Piazzamento di rincalzo invece per il fratello Noa impegnato tra i Giovanissimi. A chiusura di giornata la gara delle Prime Lame, organizzata con la consueta formula del doppio turno di gironi senza eliminazione diretta, maschile e femminile insieme; tra i piccoli nerostellati presenti si sono messi in evidenza Martina Molteni, autrice di 5 vittorie ed Alessandro Bennati poco più indietro in classifica ma vincitore di 6 assalti; 5 vittorie anche per Geremia Napolitano (il più piccolo in assoluto in gara), 4 per Cesare Casartelli e Lucio Luraschi, 2 per Claudio Betti e Martina Borghetti.

3 NOVEMBRE 2018

Oggi a Bastia Umbra è stata la volta della gara nazionale Assoluti di fioretto maschile, banco di prova di altissimo livello anche per il nostro settore maschile che ha dimostrato di possedere le energie adeguate per collocare Comense Scherma tra le società di alto livello nell’arma del fioretto, considerando entrambi i settori maschile e femminile. Basti considerare che tra i 326 atleti di tutta Italia convenuti nel centro fieristico umbro erano presenti tutti i nazionali ed in questo contesto abbiamo sfiorato l’en plein per quanto riguarda le qualificazioni al tabellone delle dirette pur presentando ai nastri di partenza ben 3 esordienti in ambito assoluti su 11. La fase a gironi proiettava in alto in classifica Gianmarco Galvani (6-0), Francesco Griseri (5-1) e Mino Simone (5-1), collocava in buona posizione Isaia Napolitano (4-2), Mateu Coll Gari (3-2), Simone Grimaldi (3-2), piazzava a centro classifica Mattia Colombo (3-3), Mattia Milani (3-3), Tommaso Silvestri (3-3), e Marco Varisco (3-3), solo Pietro Torriero (1-5) non riusciva a superare il “taglio”, ma come detto sia lui che Mattia Colombo ed Isaia erano al “battesimo” in questo contesto e quindi non c’erano particolari aspettative se non quella di vivere l’esperienza in maniera costruttiva. Via quindi col primo turno di dirette: Mattia Colombo usciva con Leonardo Usicco (Mestre, 6-15); Mateu riscattava un girone poco soddisfacente per lui eliminando Matteo Bartozzi (Jesi, 15-7); nessun problema per Gianmarco con Gabriele Baldelli (Ancona, 15-3); Marco invece non riusciva a superare Matteo Morini (Pisa Di Ciolo, 9-15); Isaia scontava la sua inesperienza in un assalto alla sua portata con Marco Virgilio (Dauno Foggia, 8-15); Mino passava su Marco Proto (Petrarca Padova, 15-6); Simone pur partito bene subiva la rimonta di Andrea Annichiarico (Frascati, 8-15); Francesco batteva Andrea Polvani (Arezzo, 15-6); Tommaso subiva Edoardo Lemmi (Navacchio, 6-15); Mattia Milani invece come Mateu ribaltava il pronostico figlio di un girone complicato eliminando Mattia Raimondi (Frascati, 15-10). I cinque “superstiti” erano ammessi ai 64.esimi. Qui Mateu era protagonista del “grande colpo” di giornata battendo al termine di una assalto tiratissimo il quotato Vincenzo Erman (Jesi, 15-14); al contrario Gianmarco usciva dalla gara non riuscendo a fare sua una sfida alla portata, quella con Ludovico Francia (Roma, 12-13); anche Mino era protagonista di un assalto tiratissimo con Lorenzo Bracaccini (Jesi, 14-13); Francesco non aveva difficoltà contro Daniele De Gioia (Spezia, 15-5); Mattia nulla poteva col futuro sposo di Arianna Errigo, il carabiniere di Frascati spesso in Nazionale Luca Simoncelli (7-15). Nei 32.esimi il livello si alzava ulteriormente: Mateu era l’unico dei nostri ad avere di fronte un avversario abbordabile, ma il tentativo di rendere la sua gara da bellissima a memorabile svaniva con Filippo Quagliotto (Montebelluna, 9-15); poco da dire invece sull’assalto di Francesco con Francesco Trani, frascatano dei Carabinieri, anche lui ex-Nazionale (3-15) e su quello di Mino opposto al Campione Olimpico di Rio 2016, il frascatano di origini siciliane Daniele Garozzo, da ragazzino suo abituale avversario (2-15).

Da segnalare il giudizio molto positivo di Serena e Massimiliano espresso su questa trasferta, nel corso della quale come detto è arrivata la conferma che il nostro gruppo assoluti di fioretto è da considerarsi tra i migliori a livello nazionale.

2 NOVEMBRE 2018

Grandissima Irene De Biasio! La quasi quindicenne di Cavallasca ha vissuto oggi una giornata di quelle da incorniciare, basti pensare che è partita da n. 108 del ranking iniziale per concludere al 20° posto a ridosso delle nazionali e dei migliori talenti della penisola! Un piazzamento che tra l’altro la esenterà dalla prova di zona del prossimo gennaio proiettandola già da ora alla seconda nazionale Assoluti. Molto bene anche Carlotta Ferrari, discrete prove per Giorgia Spazzi, Arianna Proietti e Clarissa Cremonesi mentre hanno vissuto una giornata difficile Giulia Cantaluppi e Margherita Introzzi. Irene 6-0, Carlotta 5-1, Arianna 4-2, Giorgia 4-2, Clarissa 3-2, Giulia 1-5 e Margherita 1-5, questi gli esiti dei gironi, in funzione dei quali Giulia e Margherita dovevano fermarsi. Il primo turno delle dirette partiva per i colori nerostellati con la sola Clarissa opposta a Francesca Grassucci di Latina regolata 15-4. Nel secondo turno, corrispondente ai 64.esimi, il livello, considerato il tipo di gara, era già di quelli “tosti”; ne facevano le spese Giorgia che subiva un 8-15 da Federica Lava (Treviso), Clarissa che chiudeva sul 5-15 la sfida con la padovana dei Carabinieri Claudia Borella ed Arianna che ha tentato fino all’ultimo di passare il turno ma nell’assalto con Elisa Colombo (Pro Patria Busto) si è esaurito il tempo a disposizione sul 13-14. Semaforo verde invece per Irene che si aggiudicava col chiaro punteggio di 15-4 la sfida a Sara Pintucci di Recanati e per Carlotta ugualmente vittoriosa su Alessia Giardinieri di Jesi (15-3). Nei 32.esimi ecco la vittoria-chiave che ha trasformato la gara di Irene da bella a stupenda, un eloquente 15-5 a Federica Petrini di Terni che la lanciava nell’elite nazionale; Carlotta invece è andata anche lei vicino al passaggio del turno ma l’esperienza di Marta Cammilletti (Pro Patria), per parecchi anni nel giro della nazionale, aveva la meglio: 12-15. A livello dei 16.esimi finiva anche la gara di Irene, opposta alla mestrina dei Carabinieri Martina Sinigalia (3-15), un assalto che nulla toglieva al suo grande risultato! Inutile dire che Serena e Massimiliano hanno faticato a contenere la propria soddisfazione nel commentare una gara di questo livello.

30 OTTOBRE 2018

A Bastia Umbra (PG) da venerdì a domenica si svolgerà la 1.a Prova Nazionale Assoluti dalla quale inizierà la qualificazione ai Campionati Italiani che nel giugno 2019 si svolgeranno a Palermo. Noi saremo presenti con 7 fiorettiste e ben 11 fiorettisti, un contingente numericamente importante che, accompagnato da Serena e Massimiliano, speriamo possa ben figurare. Il contesto di gara è ai massimi livelli nazionali, parlando di scherma quindi possiamo dire ai massimi livelli internazionali: basti dire che tra le 215 fiorettiste iscritte ci saranno la Campionessa del Mondo di Wu Xi 2018 Alice Volpi e la Campionessa Olimpica di Londra 2012 Elisa Di Francisca di rientro dalla maternità; tra i 331 fiorettisti il Campione del Mondo individuale e a squadre Alessio Foconi e i Campioni del Mondo a squadre Andrea Cassarà, Giorgio Avola e Daniele Garozzo, quest’ultimo Campione Olimpico in carica … Per i nostri colori scenderanno in pedana Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi, Arianna Proietti e Giorgia Spazzi nella giornata di venerdì; sabato di scena Mateu Coll Gari, Mattia Colombo, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani, Isaia Napolitano, Tommaso Silvestri, Mino Simone, Pietro Torriero e Marco Varisco.

Domenica inoltre alcuni nostri fiorettisti under 14 ed under 10 saranno a Sarnico per un Trofeo.

29 OTTOBRE 2018

A completare il ricco weekend appena concluso i Master che hanno raggiunto Conegliano (TV) per la 1. Prova Nazionale. Giornata negativa per l’unico nostro rappresentante con ambizioni di alta classifica, Marco Mazzotta nel fioretto over 50: il 3-3 nel girone lo collocava in posizione scomoda nel tabellone delle dirette ma il primo assalto, valido per i 16.esimi, poteva andare decisamente meglio, invece arrivava la sconfitta per 7-10 con Camillo Rosano (Liguria Genova), avversario battuto in precedenza nel girone. Gianluca Galvani e Michele Giotto Santi hanno invece partecipato alla spada over 40: bel girone di Gianluca (2-3), mentre Giotto otteneva un 1-5; alla prima diretta anche loro hanno abbandonato la contesa, Gianluca dopo un 8-10 con Renato Scarfì (Piccolo Teatro Milano), Giotto dopo un 2-10 con Paolo Azzolini (Trentina Tettamanti), curiosamente già battuto nel girone così come era capitato nel fioretto a Marco.

28 OTTOBRE 2018

Giornata meno generosa quella di oggi per i colori nerostellati ma sempre di segno positivo, a Foggia come a Sabadell; a Busto Arsizio invece Gianfranco Di Prima a causa di un malanno stagionale non ha potuto fare il suo esordio agonistico.

A Foggia di scena i fiorettisti cadetti con quattro lariani in gara, tre dei quali, va ricordato, all’esordio in questa difficile categoria che abbraccia i tre anni di età tra i 14 e i 16 anni, quindi in una fase di crescita molto particolare che spesso può fare la differenza. Solidissimo il girone di Marco Varisco (6-0), unico dei nostri a non esordire in questa categoria; si è disimpegnato con disinvoltura anche Isaia Napolitano (4-2); si sono difesi secondo le loro possibilità Pietro Torriero (2-4) e Mattia Colombo (1-5), entrambi eliminati dopo i gironi, con particolare rammarico per le poche stoccate messe dal primo (ne sarebbe bastata una sola in più per passare il turno) mentre il secondo poteva aggiudicarsi almeno un altro assalto che gli sarebbe valso comodamente l’accesso al tabellone delle dirette. Tabellone che è iniziato con Marco ed Isaia, entrambi esentati dal primo turno. Nel secondo, corrispondente ai 64.esimi, primo a scendere in pedana Isaia che d’orgoglio si aggiudicava un complicato assalto con Simone Luti Locchi (Raggetti Firenze, 15-14), poi Marco non aveva problemi con Carlo Olivetti (Senigallia, 15-1). Nei 32.esimi però Isaia incrociava il proprio fioretto con quello di Leonardo Munaretto (Mestre) cedendo 12-15 e Marco si trovava di fronte Tommaso Faedo (Monza), autore di un pessimo girone e storico avversario per il nostro rappresentante, il quale ribatteva punto a punto subendo però un paio di stoccate di troppo nel finale (12-15). Peccato, la sua gara doveva proseguire oltre. Nonostante ciò, sia Marco che Isaia hanno raggiunto la qualificazione alla 1.a Nazionale Giovani.

A Sabadell la seconda giornata di gare proponeva la tappa iberica del Circuito Europeo Under 23, altra occasione per accumulare esperienza di buon livello internazionale. Nella prova femminile Giulia Cantaluppi partiva con un buon 3-2 nel girone; saltata la prima diretta la sua gara proseguiva già nei 16.esimi dove però l’esperienza dell’austriaca Maria Kraenkl le sbarrava la strada (11-15). In ambito maschile partenza a razzo per Gianmarco Galvani (6-0), molto bene anche Mateu Coll Gari (5-1), benino Francesco Griseri (4-2). Via con le dirette dai 32.esimi: qui Mateu eliminava lo spagnolo Daniel De Pedro (15-3), Gianmarco un altro spagnolo, Francesco Tedesco (15-4) e Francesco il portoghese Luis Macedo (15-11). Nei 16.esimi nuovo successo di Mateu ancora vincente su un connazionale, Pedro Otero (15-9), mentre Gianmarco si fermava con l’austriaco Max Schubert (6-15) e Francesco curiosamente affrontava il fratello del portoghese eliminato prima, Pedro Macedo, col quale di un soffio non superava il turno (14-15). Negli ottavi avversario di spessore per Mateu, il canadese Alex Cai, il nerostellato si giocava le sue carte ma usciva con un più che dignitoso 10-15. La due giorni catalana dei nostri quattro ragazzi si chiude così, con la consapevolezza di avere vissuto una bella esperienza agonistica.

27 OTTOBRE 2018

Tripla qualificazione ai Campionati Italiani Cadetti con un brillantissimo 3° posto: gran colpo oggi per le fiorettiste under 17 nerostellate che hanno offerto una prova corale di tutto rispetto. 3 ragazze nelle prime 16, piazzamento che dà già diritto di partecipazione agli Italiani senza nemmeno dover aspettare la 2.a Prova Nazionale, unica società a riuscirci, dal momento che Ancona, Roma e Frascati hanno qualificato due atlete. E 4 ragazze qualificate alla prossima 1.a Prova Giovani, avendo concluso la gara nel migliore 30% della classifica. Inoltre, notizia di ieri, Carlotta Ferrari è stata convocata dalla FIS per la prova di Budapest del Circuito Europeo Cadetti, sancendo così di fatto la sua entrata nella squadra nazionale di categoria.

I gironi hanno subito messo le cose in chiaro: Arianna Proietti 6-0, Irene De Biasio 5-0, Carlotta Ferrari 5-0, Clarissa Cremonesi 5-1, Anna Zoni 4-2, Margherita Introzzi 3-3. Già ammesse al secondo turno delle dirette Arianna, Irene, Carlotta e Clarissa; nel primo turno bella vittoria di Anna su Beatrice Ferraris (Torino, 15-6) mentre invece Margherita non ha superato Anna Devitini (Mangiarotti, 9-15). Nei 32.esimi Carlotta non ha avuto difficoltà con Andrea Donato (Jesi, 15-6), qualche apprensione in più per Arianna con Angelica Conchiglia (Frascati, 15-11), Anna è stata eliminata da Sarah Corabi (Pro Patria Busto, 7-15), vittoria per Irene con Ludovica Di Mola (Salerno, 15-10) così come per Clarissa con Ludovica Curti (Roma, 15-11). Ed eccoci allo spartiacque “qualificante”: Carlotta ok con Aurora Grandis (Capitolina Roma, 15-9), Arianna protagonista di un assalto arrembante con la temibile Michelle Manzoni (Roma, 15-14), mentre il derby Irene-Clarissa finiva 15-8. Negli ottavi grande assalto di Carlotta con Alison Staino (Agliana Pistoia, 15-5), vittoria un po’ sofferta per Irene con Benedetta Pantanetti (Ancona, 15-12) che la stava rimontando, Arianna invece si avvicinava al passaggio del turno ma senza riuscirci con Eleonora Candeago (Mogliano, 13-15). Nei quarti di finale si arrestava la marcia di Carlotta, vicina ad un’altra affermazione, sempre in vantaggio con Giulia Amore (Roma) per la maggior parte del match ma poi doveva subire la rimonta dell’avversaria chiudendo 13-15. Irene invece dimostrava di essere in gran forma annichilendo un’avversaria di non poco conto come Ludovica Mancini (Frascati, 15-3). In semifinale però la qundicenne di Cavallasca non riusciva ad esprimersi al meglio e doveva cedere a Matilde Calvanese (Jesi, 11-15) poi vincitrice della gara. Inutile dire che a fine gara Serena e Massimiliano erano molto contenti della prestazione delle ragazze, veramente una bella giornata per le fiorettiste cadette della nostra Società!

Arrivano discrete notizie anche da Sabadell, la città catalana che oggi e domani ospita due diverse competizioni internazionali di fioretto. Oggi si è disputato un Torneo Satellite della FIE con ai nastri di partenza, in campo femminile, 59 atlete di 21 paesi diversi, in campo maschile 99 di 24 nazioni. Ammessi a partecipare dalla Federazione Italiana Giulia Cantaluppi, Gianmarco Galvani e Francesco Griseri, da quella spagnola Mateu Coll Gari. Tra le ragazze Giulia costruiva un discreto girone da 3-3, successivamente nei 32.esimi otteneva una bella vittoria sulla spagnola Marina Ojeda (15-12), poi nei 16.esimi usciva per mano di un’altra iberica, Maria Marino (5-15). La gara maschile invece iniziava con Gianmarco autore di un bel 5-1, Mateu 4-2 e Francesco 2-3. Prima diretta solo per quest’ultimo che batteva 15-10 il canadese patrick Dula. Nei 32.esimi però Francesco pagava il brutto avvio di giornata trovandosi di fronte troppo presto il brasiliano Guilherme Toldo (5-15); Gianmarco faticava ma superava il portoghese Luis Macedo (15-11); Mateu infliggeva un 15-14 al brindisino Matteo Patrone. L’avventura dei nostri finiva nei 16.esimi, per Gianmarco col polacco Andrzej Rzadkowski (10-15), per Mateu col canadese Blake Broszus (6-15).

22 OTTOBRE 2018

Sabadell, Foggia, Conegliano e Busto Arsizio: quattro diverse sedi di gara nel prossimo fine settimana interesseranno i colori nerostellati. Nella città catalana a nord di Barcellona sono in programma quattro diverse gare di fioretto, sabato un Torneo Satellite maschile e femminile categoria assoluti organizzato dalla FIE, domenica una tappa del Circuito Europeo Under 23, sempre maschile e femminile, organizzato dalla federazione continentale; ad entrambe le competizioni sono stati ammessi i nostri Giulia Cantaluppi, Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani e Francesco Griseri. A Foggia 1.a Prova Nazionale di Fioretto per la categoria Cadetti; scenderanno in pedana in Puglia i nostri Irene De Biasio, Clarissa Cremonesi, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi, Arianna Proietti, Anna Zoni il sabato, Mattia Colombo, Isaia Napolitano, Pietro Torriero e Marco Varisco la domenica. Nella cittadina trevigiana comincerà invece il cammino nazionale delle categorie Master e Comense Scherma sarà presente nel fioretto over 50 con Marco Mazzotta e nella spada over 40 con Gianluca Galvani e Michele Giotto Santi. Infine a Busto Arsizio via anche alle gare nazionali dedicate ai Paralimpici con Gianfranco Di Prima impegnato nel fioretto categoria C.

21 OTTOBRE 2018

E’ stata una gara difficile quella odierna per le nostre due spadiste cadette che a Legnano hanno partecipato alla 1.a prova nazionale under 17. Non chiedeva altro se non aggiungere un’altra esperienza al suo ancora limitato bagaglio agonistico Federica Piazzese, una ragazza che pratica la scherma da meno di un anno e che per la quale la sola presenza in gara va già sottolineata, al di là della vittoria che non è arrivata in nessun assalto; diverso il discorso per Martina Livio, ex-fiorettista passata alla spada dalla primavera 2017, ed infatti l’obbiettivo del superamento della fase a gironi poteva essere centrato, lo dimostrano i due 4-5 contro la romana Beatrice Cera e la casertana Lavinia Tedesco, ma purtroppo non è andata bene, sarà per la prossima volta.

17 OTTOBRE 2018

Fine settimana “a chilometri zero” verrebbe da dire nel descrivere il prossimo: Como e Legnano saranno infatti le sedi che ci interessano. Nella nostra palestra, sotto la supervisione di Serena, confermata dalla Federazione referente di zona per Lombardia e Piemonte del CAF (Centro di Allenamento Federale) di fioretto, sabato dalle 13:30 alle 18:30 si svolgerà il primo dei tre allenamenti intensivi dedicati alle categorie cadetti (ammessi massimo 14 ragazzi e 14 ragazze) e allievi (massimo 6 e 6); a Legnano invece si terrà la 1.a Prova Nazionale Cadetti di Spada, alla quale domenica parteciperanno Martina Livio e Federica Piazzese che saranno accompagnate da Lorenzo.

13 OTTOBRE 2018

Grande vittoria per Carlotta Ferrari oggi in Slovacchia, a Samorin, dove ha conquistato il suo primo successo nel circuito europeo cadette di fioretto; in precedenza era già salita su podio a Cabriés, in Francia, nel dicembre dello scorso anno (3.a). Oggi Carlotta ha vissuto la “giornata perfetta”: seguita a bordo pedana da Serena, non ha mai dato segni di incertezza nè avuto momenti di difficoltà, facendosi strada ai danni di avversarie di alto livello e, per la maggior parte, fisicamente più possenti di lei, ma evidentemente le qualità tecniche della comasca hanno avuto il sopravvento. Già questa mattina nel girone le cose si sono messe benissimo, con sei vittorie su sei, la peggiore delle quali per 5-2; superate Pia Huber (Austria), Viviana Polotzek (Germania), Zuzanna Wyvial (Polonia), Anastasiia Yerofieienko (Ucraina), Viktoria Fenyvesi (Ungheria) e Marta Kolaric (Croazia). La classifica dopo i gironi la vedeva al 6° posto (a pari merito con altre tre) su 142 fiorettiste di 18 paesi, un ottimo modo per trovarsi uno spazio privilegiato nel tabellone ad eliminazione diretta. Passato di diritto il primo turno, nel secondo arrivava una tranquilla vittoria sulla polacca Karolina Wasilczuk (15-5); era poi la volta dell’ucraina Yerofieienko, già incontrata nel girone ed ancora battuta per 15-6; disarmante il quarto turno dove Carlotta ha annichilito per 15-3 l’ungherese Erika Nekifor che come lei fino a quel momento aveva conosciuto solo vittorie. Nei quarti di finale ecco un’altra netta affermazione sulla polacca Antonina Lachman (15-6). Per arrivare alle semifinali però il regolamento prevedeva un altro assalto contro una vincente proveniente dal tabellone dei ripescaggi; curiosamente si trattava della stessa Lachman, di nuovo battuta con punteggio quasi identico (14-6). La semifinale era contro la svedese Miriam Schreiber ed anche qui non c’era storia (15-7). In finale la vittoria con la rumena Emilia Corbu (ancora 15-7) sanciva la bellissima affermazione della nerostellata! Niente di meglio sulla strada degli Europei di Foggia e dei Mondiali di Torun, i due obbiettivi internazionali della sua stagione.

Ora Carlotta può fare tranquilamente festa, la prevista gara a squadre di domani infatti è purtroppo saltata a causa dell’infortunio occorso alla compagna di nazionale Lucia Tortelotti.

9 OTTOBRE 2018

Nel prossimo fine settimana inizierà la stagione agonistica anche per Carlotta Ferrari. La neo-qundicenne sarà sulle sponde del Danubio, a Samorin (Slovacchia), dove sabato parteciperà alla locale tappa del circuito europeo Cadetti di fioretto e domenica sarà inserita dalla Federazione nella rappresentativa italiana che disputerà la gara a squadre.

7 OTTOBRE 2018

Gara di buon livello oggi per Giorgia Spazzi a Copenaghen, dove ha partecipato al Trekanten International, torneo satellite organizzato dalla Federazione Internazionale, ottenendo un 24° posto in una gara che vedeva al via 63 fiorettiste di 19 diversi paesi. Giorgia nel girone ha battuto Michala Cellerova (Slovacchia), Maria Kraenkl (Austria), Anja Matic (Svezia) e Rachel Kwok (Gran Bretagna) cedendo il passo a Eline Rentier (Olanda) ed Andrea Breteau (Spagna). Questi risultati le hanno consentito un buon piazzamento nel tabellone delle dirette, sfruttato bene dalla nerostellata milanese con un buon 15-7 inflitto ad Anna Lee (Irlanda). Nei sedicesimi però ecco l’assalto con la livornese Olga Rachele Calissi, più volte nazionale, con la quale chiudeva la sua gara mettendo a segno una sola stoccata.

A Monza invece si è disputato il 13° Trofeo d’Autunno, buona occasione per “scaldare i motori” in previsione degli ormai prossimi impegni ufficiali. Tra i nostri ragazzi impegnati ieri spicca la vittoria ottenuta da Alessandra Tavola nel fioretto Giovanissime (lei che è Bambina, la categoria inferiore). Come domenica scorsa a Gallarate anche stavolta ha messo in riga tutte le avversarie affrontate fino alla finale dove ha superato 6-3 Giulia Fariello (Schermabrescia) in quello che obbiettivamente è stato l’unico assalto difficile per la terribile ragazzina di Albate. Da segnalare l’ottimo terzo posto di Sara Marzari (eliminata in semifinale proprio da Alessandra), il 5° di Laura Longoni e l’8° di Virginia Doneda.

Anche oggi da Monza arrivano buone notizie, in evidenza Francesco Griseri vincitore del fioretto Assoluti ed Elena Varisco seconda tra le fiorettiste Allieve. La giornata del fiorettista di S.Bartolomeo è scivolata via senza intoppi, assalto dopo assalto, in assoluta scioltezza; così come priva di reali ostacoli si è rivelata la finale nella quale ha dovuto affrontare un avversario abituale per lui, il bustocco Massimiliano Tentorio, superato 15-7. Anche Elena Varisco ha disputato una buona prova, fatta di sole vittorie (tutte peraltro nette) fino alla finale dove però ha incrociato la propria lama con quella di Sofia Giordani di Jesi, numero 2 nazionale della categoria, con la quale ha chiuso sul 7-15.

2 OTTOBRE 2018

Il programma del prossimo fine settimana ci vedrà impegnati a Copenaghen ed a Monza. Nella capitale danese sarà di scena il tradizionale Trekanten International (dal nome della società organizzatrice), torneo Satellite di fioretto gestito dalla Federazione Internazionale: domenica scenderà in pedana, esordendo con i nostri colori, la dicissattenne milanese Giorgia Spazzi che da questa stagione è entrata a far parte della nostra Società. A Monza invece tra sabato e domenica si terrà il 13° Trofeo d’Autunno organizzato da Brianzascherma che vedrà impegnati diversi nostri fiorettisti e spadisti di varie categorie. Una curiosità: sede di gara è l’antica palestra della Forti e Liberi, posta di fronte al punto in cui nel lontano 1900 venne assassinato il Re Umberto I, proprio mentre in carrozza si stava dirigendo lì proveniente dalla Villa Reale per assistere ad una esibizione ginnica.

30 SETTEMBRE 2018

Si è conclusa oggi a Jena la “settimana tedesca” di Anna Zoni, che dopo il brillantissimo secondo posto cadette di sabato scorso ha disputato anche la gara nazionale tedesca Giovani (under20), rendendo quindi anche 5 anni alle sue avversarie. La sua partenza è stata buona (5-1), poi saltata la prima diretta ecco la vittoria su Laura Hoennger (15-9) a cui però è seguita la sconfitta di misura (14-15) con Lea Drescher per un 21° posto finale (su 108 contendenti) da non sottovalutare, in considerazione soprattutto della giovane età della nerostellata.

Il trofeo ospitato dalla cittadina varesina di Carnago è stato una bella vetrina per la nostra Società, presente in forze (ben 36 atleti impegnati!) ma da segnalare non solo per la quantità ma anche per la qualità; abbiamo infatti portato a casa tre vittorie, un secondo e due terzi posti nelle sette categorie di fioretto proposte dagli organizzatori, nessuno ha saputo fare di più.

Dal complesso dei risultati ottenuti dai nostri ricordiamo quelli maggiormente in evidenza. Fioretto maschile assoluti: vittoria di Francesco Griseri (assoluti) che ha battuto in finale Luca Como (Monza, 15-14); 3° Mino Simone, battuto in semifinale da Como (10-15) che in precedenza aveva eliminato Simone Grimaldi (15-7); 5° Gianmarco Galvani, eliminato 10-15 da Como; ed era stato sempre il monzese dal cognome lariano ad estromettere Isaia Napolitano (3-15). Fioretto femminile assoluti: doppietta Comense con la finale Arianna Proietti-Clarissa Cremonesi 15-8, da segnalare la bella semifinale vinta in rimonta da Clarissa su Elisa Perrone (Torino, 15-14). Fioretto femminile giovanissime: gara perfetta priva di sconfitte per Alessandra Tavola (che è categoria bambine, un anno di meno) la quale nelle dirette ha ottenuto tre punteggi sfavilllanti (10-0, 10-2, 10-0) prima di giungere in finale dove ha rimontato due volte ed infine battuto Elisa Piperno (Gallarate, 10-7); Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna e Mariavittoria Binaghi hanno perso l’assalto degli ottavi di finale. Fioretto femminile allieve: Elena Varisco ha raggiunto senza conoscere sconfitte i quarti di finale (15-11 ad Anna Arsiè, Mestre), poi in semifinale ha ceduto ad Aurora Colangione (5-11, Mangiarotti Milano), possiamo dire la sua “bestia nera”, peccato perchè stavolta l’assalto sembrava ben avviato ma nel finale l’avversaria ha preso il sopravvento; Lea Zoni ha perso nei quarti con la quotata Sofia Giordani (Jesi, 6-15) mentre gli ottavi avevano chiuso la gara di Alessia Nesa. Infine i nostri piccoli fiorettisti delle categorie Prime Lame ed Esordienti, raggruppati in unica categoria: si sono ben disimpegnati Matteo Kiran Varadaradjou (5 vittorie e 2 sconfitte), Alessandro Bennati (4-3) e Martina Molteni (4-4).

29 SETTEMBRE 2018

Buon esordio stagionale in campo internazionale per Irene De Biasio oggi a Bolton (Inghilterra settentrionale) dove si è disputata la prima tappa del Circuito Europeo Cadetti di fioretto (under 17). La ragazza di Cavallasca, non ancora quindicenne, ha cominciato bene la sua gara “costruendo” un ottimo girone, nel corso del quale ha battuto la francese Marthe Commeureuc, la britannica Alexandra Htet-Marshall, l’irlandese Catherine McConvey e la svedese Therese Moberg subendo un 3-5 dalla statunitense Elisha Tan. Il primo turno non le riservava particolari patemi (15-4 alla britannica Amelia Middleton), poi una sfida molto tosta con Sara Ann Martos (USA) superata 15-14; nel terzo turno, corrispondente ai 16.esimi, lo stop con la forte lettone Jekaterina Solodkiha, con la quale ha dovuto chiudere sul 6-13, non senza averle tentate davvero tutte per entrare nelle migliori 16. In ogni caso si è trattato di una buona esperienza che ha consentito ad Irene di iniziare bene la stagione.

24 SETTEMBRE 2018

Il prossimo fine settimana avremo in pedana Irene De Biasio che sabato a Bolton, nel nord dell’Inghilterra vicino a Manchester, sarà impegnata nel Circuito Europeo Cadetti; la domenica Anna Zoni tornerà a Jena (Germania) per la 1.a prova nazionale tedesca di fioretto categoria Giovani, cimentandosi quindi con ragazze under 20, lei che di anni ne ha solo 15; e sempre domenica la cittadina varesina di Carnago ospiterà il 4° Trofeo Comune di Carnago al quale parteciperanno parecchi nostri fiorettisti assoluti, under 14 ed under 10 oltre ad alcuni spadisti assoluti.

23 SETTEMBRE 2018

Inizia col “botto” la stagione agonistica di Comense Scherma: Anna Zoni ha infatti conquistato un bellissimo 2° posto alla Fair Resort Cup, gara nazionale tedesca categoria Cadette di fioretto femminile che si è svolta ieri a Jena. Questo risultato la proietta tra le migliori fiorettiste tedesche under 17; se nel corso della stagione saprà mantenere questi livelli saranno possibili le convocazioni ai Campionati Europei Cadetti di Foggia di fine febbraio ed ai Campionati Mondiali Cadetti che si terranno in Polonia, a Torun, nel prossimo aprile.

Passato bene il girone fatto di sole vittorie (lasciando le avversarie al massimo a due stoccate a parte un assalto vinto 5-4), il cammino di Anna ripartiva dal secondo turno delle dirette, dove superava Celine Pachmann 15-10; stesso punteggio inflitto a Greta Vogel nei successivi 16.esimi, quindi un 15-9 a Malina Groninger ed un 15-12 all’irlandese Genevieve Clark (ammessa alla gara dagli organizzatori) a livello di quarti di finale. La semifinale era lo spartiacque che divideva una gara buona da una ottima ed Anna dimostrava di essere in grande giornata eliminando Lucia Arnela col punteggio di 15-9, ancora una volta quindi tracciando un solco tra sè e l’avversaria di turno. In finale sfida alla coetanea Luca Holland-Cunz di Weinheim, vera sorpresa di giornata ed autrice anche lei come Anna di una gara senza macchie: questa volta Anna doveva cedere 9-15 con conseguente medaglia d’argento, ma l’ultimo atto non toglie nulla alla sua bellissima gara!!!

18 SETTEMBRE 2018

Sabato 22 settembre per Comense Scherma sarà il giorno del rientro alle gare per la stagione 2018/19: a “rompere il ghiaccio” sarà Anna Zoni che a Jena parteciperà alla 1.a Prova Nazionale tedesca di fioretto cadette. La ragazza brunatese ricomincia così dalla Turingia il suo cammino agonistico in Germania, possibilità che le è offerta in quanto cittadina sia italiana che tedesca.

13 SETTEMBRE 2018

Mentre la palestra si è ripopolata alla grande proseguono i nostri impegni promozionali tradizionali per il mese di settembre: sabato 14/9 dalle 15:00 alle 18:00 avremo l’Open Day di Comense Scherma in piazza Verdi, di fronte al Teatro Sociale; verrà allestita una pedana sulla quale un folto gruppo di nostri atleti, fiorettisti e spadisti, di qualunque età, darà vita ad una gara a squadre che occuperà l’intero pomeriggio, all’interno della quale si sfideranno anche i due “capitani” delle rispettive squadre, il Maestro Massimiliano ed il responsabile del settore spada Guglielmo. Sabato 22/9 invece sarà la volta della Festa dello Sport di Erba, al parco Majnoni (10:00 - 12:30 + 14:00 - 18:00), dove saranno protagonisti i nostri ragazzi di Monguzzo. in entrambe le occasioni lo scopo principale è fare provare la scherma a tutti.

1 SETTEMBRE 2018

Si conclude oggi il Camp d'inizio stagione organizzato quest'anno a Marina di Massa. Lunedì 3 le sale scherma ricominceranno ad ospitare i nostri atleti piccoli e grandi che daranno vita alla stagione 2018/19. La prima settimana già impegnati con orari regolari i soli spadisti adulti, i fiorettisti agonisti osserveranno orari particolari con alcuni allenamenti anche la mattina; da lunedì 10 il via al programma definitivo che ci accompagnerà per tutta la stagione fino a giugno. La sezione di Monguzzo invece riaprirà i battenti lunedì 17. 

Sabato 8 saremo presenti ai giardini a lago dove parteciperemo alla Festa dello Sport organizzata dal CONI provinciale (orari e programma in via di definizione); sabato 15 avremo il nostro Open Day in piazza Verdi, di fronte al Teatro Sociale, dalle 15:00 alle 18:00.

Martedì 18 inizieranno i corsi per principianti, sia a Como che a Monguzzo.

3 AGOSTO 2018

Si chiude oggi la prima parte del programma di attività estiva (16/7 - 3/8), pensato per offrire la possibilità di allenarsi ai nostri atleti agonisti in periodi nei quali non sono fuori Como in vacanza. Dopo lo stop di metà agosto, venerdì 17/8 si aprirà il secondo periodo che terminerà venerdì 24/7; la settimana successiva si terrà il Camp prestagionale 2018 a Marina di Massa (domenica 26/8 - sabato 1/9); dal 3 al 7 settembre ultimo periodo estivo per agonisti, poi lunedì 10/9 riapertura totale dell'attività già con gli orari definitivi della stagione 2018/19.

Nel frattempo vanno evidenziate le due convocazioni federali che interessano i nostri colori: dal 14 al 21 luglio scorsi a Nocera Umbra (PG) Isaia Napolitano ha partecipato all'allenamento nazionale relativo al Progetto 3F dedicato al fioretto under 17; subito dopo il Camp di Marina di Massa sarà invece Carlotta Ferrari a partecipare all'allenamento degli Azzurrini di fioretto under 20 in programma a Piani di Luzza (UD) dal 2 al 9 settembre. Per quest'ultimo appuntamento abbiamo inoltrato richiesta di ammissione per alcuni altri nostri atleti, nella speranza (difficile) che ci sia qualche posto libero da occupare.

Ranghi completi invece per il nostro Camp. Quest'anno le richieste hanno raggiunto il tetto massimo dei posti disponibili, 58: sotto la guida di Serena, Massimiliano, della preparatrice atletica Marta e dei Maestri dell'Accademia Gallaratese Costanza Del Bianco e di Udinese Scherma Fabio Zannier porranno le basi della nuova stagione 16 ragazzi di Gallarate, 8 di Udine, 7 di Rimini e 27 nerostellati: Andrea Lisa Credentino, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Virginia Doneda, Carlotta Ferrari, Sofia Giudici, Belange Guanziroli, Margherita Introzzi, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari, Eleonora Medina Cerrato, Alessia Nesa, Arianna Proietti, Emma Sampietro, Giorgia Spazzi, Alessandra Tavola, Valentina Vismara, Mateu Coll Gari, Mattia Colombo, Federico Ermeti, Andrea Ferrari, Gianmarco Galvani, Francesco Griseri, Isaia Napolitano, Serse Perlasca e Pietro Torrier

,


2017/2018

atleti_2017_2018_v2.jpg

(dal basso verso l'alto in ordine temporale)

14 GIUGNO 2018

La stagione agonistica 2017/18 volge ormai al termine ed è tempo di bilanci. L'annata ci ha fatto vivere molte emozioni, soprattutto positive ma non sono mancate le delusioni, com'è ovvio che sia. In numeri abbiamo avuto 560 partecipazioni alle gare schierando 93 diversi atleti; le vittorie nel loro complesso sono state 30 (una in più rispetto alla stagione precedente), 21 i secondi posti (sei in più), 32 i terzi posti (contro 29); aggiungendo i piazzamenti nei primi otto si arriva alla ragguardevole cifra di 136 (lo scorso anno erano stati 125). Gli atleti che hanno gareggiato di più sono stati Carlotta Ferrari (22 gare), Clarissa Cremonesi e Gianmarco Galvani (19), Arianna Proietti ed Anna Zoni (18), Mateu Coll Gari e Francesco Griseri (16). La nostra società sta crescendo, in prospettiva la partecipazione agli impegni agonistici tenderà ad aumentare, l'obbiettivo è quello di arrivare in gara preparati sempre meglio per eguagliare questi risultati e magari migliorare ancora. Nel frattempo ci godiamo la promozione in serie A1 ottenuta dalle nostre fiorettiste Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti ad Ancona; l'oro ai Campionati del Mediterraneo Cadetti del Cairo di Carlotta Ferrari, quello di Mateu Coll Gari ai Campionati Spagnoli Giovani a squadre di Madrid, quello di Carlo Romanelli ai Campionati Italiani Master di Trieste, il titolo regionale Allievi di Isaia Napolitano (3 vittorie su 3), le vittorie alla Coppa Italia Giovani (Carlotta Cimiotti) e Cadetti (Irene De Biasio), quelle di Elena Varisco, Mino Simone, Alessandra Tavola e Martina Borghetti in ambito regionale, la promozione in A1 sfiorata anche dai fiorettisti ad Ancona (Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Tommaso Silvestri, Mino Simone), qui mi fermo ma ci sarebbe da continuare per parecchie righe !!!

Gli allenamenti termineranno martedì 19/6; saremo presenti sabato sera 16/6 a Cernobbio per la Notte di Sport e domenica pomeriggio 24/6 a Lipomo per la Festa dello Sport. Riapertura palestra per la preparazione estiva da lunedì 16/7 a venerdì 3/8, poi nuovamente dal 17/8 per giungere al consueto Camp di inizio stagione che quest'anno si terrà a Marina di Massa da domenica 26/8 a sabato 1/9; lunedì 3/9 riapertura complessiva dell'attività.

Buone Vacanze a tutti!

9 GIUGNO 2018

Gianfranco Di Prima ha chiuso oggi i suoi Campionati Italiani con la spada nella categoria paralimpica C. A differenza di quanto successo ieri oggi non ci sono state soddisfazioni per lui: nessuna vittoria nel girone e conseguente abbinamento difficile nel primo turno di dirette dove il nerostellato ha dovuto lasciare il passo a Simone Innocenti (Chiti Pistoia, 4-15). Complessivamente però si può dire che la due giorni milanese sia stata un'ottima esperienza per il nostro atleta.

La lunga stagione agonistica delle lame lariane si è comunque chiusa bene: una vittoria, due secondi ed un terzo posto rappresentano il bottino raccolto dai nostri ragazzi all'autodromo di Monza dove si è svolto il 5° Torneo Bulle & Pupe. Nella gara a coppie che dà nome al torneo Carlotta Ferrari e Mino Simone sono arrivati senza problemi fino alla finale contro i monzesi Olivia Rapinese-Luca Como che non hanno però conquistato, accomodandosi dunque sul secondo gradino del podio. In gara anche Mattia Colombo abbinato a Rebecca Bonardi (Gallarate), per loro 7° posto finale dopo la sconfitta nei quarti proprio contro Ferrari-Simone. La cartolina di fine stagione è però il podio del fioretto Giovanissime, monopolizzato dai nostri colori con la tripletta Alessia Nesa-Alice Barsella-Alessandra Tavola. Ottimi i loro gironi fatti di sole vittorie (a parte Alice che ha lasciato per strada un assalto), poi due vittorie a testa nel tabellone ad eliminazione diretta per guadagnarsi le semifinali. Qui Alice ha avuto la meglio su Caterina Iannetta (Ambrosiano Milano, 10-4) stesso punteggio nel derby Alessia-Alessandra; in finale Alessia-Alice 10-8. Da segnalare che Alessandra è due anni minore rispetto alle compagne di squadra ed era la prima volta quest'anno che gareggiava opposta ad avversarie più grandi, superando quindi l'esame; molto bene le due compagne che hanno trasformato la finale in un festival nerostellato.

8 GIUGNO 2018

Buona prova oggi a Milano per Gianfranco Di Prima che si è classificato 7° ai Campionati Italiani Assoluti nella categoria Paralimpica C di Fioretto. Accompagnato in gara da Serena l'atleta lorese ha cominciato la sua prova con un girone non semplice (1-3) che ha però prontamente riscattato nel primo impegno di diretta quando ha avuto la meglio per 15-8 su Andrea Sacco (Petrarca Padova). Il turno successivo, che permetteva l'accesso alla zona medaglie, non è stato però superato, del resto l'avversario era di quelli durissimi, William Russo (Palermo) contro il quale Gianfranco ha chiuso 3-15. Archiviato il fioretto, domani l'impegno con la sua seconda arma, la spada.

6 GIUGNO 2018

Finale di stagione agonistico ormai alle porte, il prossimo fine settimana infatti sono in programma gli ultimi impegni che ci riguardano. A Milano da domani a domenica si svolgeranno i Campionati Italiani Assoluti e Comense Scherma schiererà il nostro atleta paralimpico categoria C Gianfranco Di Prima venerdì 8 nel fioretto e sabato 9 nella spada. Tra sabato e domenica ultimo torneo all'autodromo di Monza, la 5.a edizione del "Bulli & Pupe" che ruota attorno alle gare a coppie, come si evince dall'intitolazione stessa del torneo. Difenderanno i nostri colori nel fioretto a coppie Carlotta Ferrari-Mino Simone ed Elena Varisco-Isaia Napolitano (questi ultimi all'esordio in gara con i "grandi"), nel fioretto individuale giovanissime Alice Barsella, Alessia Nesa ed Alessandra Tavola (anche per Alessandra che è ancora Prime Lame si tratta dell'esordio nella categoria che la coinvolgerà l'anno prossimo).

4 GIUGNO 2018 - 2

Carlo Romanelli ha coronato al meglio la sua splendida stagione confermandosi oggi a Trieste Campione Italiano di spada over 60. La sua gara è partita con un girone da 4-1; la cavalcata verso la vittoria finale è partita con un 10-4 a Luciano Pollifrone (DLF Venezia), è proseguita con un altro 10-4 a Paolo D'Arcangelo (Bergamasca Scherma), poi nei quarti di finale un assalto estremamente tattico dal quale è scaturito un 3-1 con Denis Antonioli (Koala Reggio Emilia), in semifinale ancora molto equilibrio ma anche stavolta Carlo si prendeva la vittoria (10-8 a Paolo Belli, Piccolo Teatro Milano), infine la finale con uno dei più quotati avversari, Roberto Di Matteo (Bernardi Ferrara) e vittoria del nerostellato (8-5). Che dire: dopo i titoli conquistati a Montecatini nel 2016 ed a Longarone lo scorso anno è arrivato uno splendido tris, semplicemente bravissimo!

In gara oggi anche Valentin Pora, autore di una prova positiva. Partenza a razzo come spesso gli capita (5-0) circostanza che gli consente un avvio morbido subito sfruttato, 10-4 a Michael Eichberg (Roma). Successivamente però Valentin si fa imbrigliare da quell'Antonioli poi battuto da Carlo: con il punteggio di 3-4 purtroppo deve accontentarsi del 10° posto finale.

4 GIUGNO 2018 - 1

Qualificazione sfiorata... due volte ieri per Elena Varisco: la fiorettista categoria Ragazze ha partecipato a Monza alla fase regionale del Trofeo CONI sia nel suo consueto ambito (fioretto) sia nella sciabola, arma praticata saltuariamente, ed in entrambi i casi si è avvicinata a quella vittoria che l'avrebbe spedita a settembre a rappresentare la regione Lombardia al Trofeo Nazionale CONI, come già avvenuto due anni fa a lei e lo scorso anno ad Isaia Napolitano. Curiosamente, sotto gli occhi di Serena e Massimiliano (comunque soddisfatti) il piazzamento migliore è arrivato proprio nella sciabola. Primo impegno il fioretto: la gara prevedeva una doppia fase a gironi, ed in entrambi i casi Elena ha ottenuto un 5-1 piazzandosi così al secondo posto nel tabellone delle dirette. Qui non ha avuto difficoltà nei quarti di finale con Nicoletta Arici (Leonessa Brescia, 15-3) ma non è riuscita a confermare il piazzamento dei gironi causa il 9-15 subito da Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo) in semifinale. E' andata meglio con la sciabola: in questo caso la desuetudine all'arma è stata smaltita nella fase a gironi, con un doppio 1-2 che però è servito a prendere le misure; infatti poi in semifinale è arrivata la bella vittoria sulla specialista dell'arma di taglio Egle Tacchini (Lecco, 15-11) che le ha aperto le porte dell'atto conclusivo: qui Elena non si è intimorita di fronte alla migliore sciabolatrice lombarda di categoria, Elisa Ciscato (Brianzascherma) ed ha tenuto quasi fino all'ultimo cedendo per 13-15, peccato solo per la vittoria mancata veramente di un soffio.

2 GIUGNO 2018

Per Marco Mazzotta il miglior risultato dell'anno è arrivato nell'occasione più importante, i Campionati Italiani Master in corso di svolgimento a Trieste, dove ha raggiunto quei quarti di finale più volte inseguiti ma mai raggiunti durante l'anno: l'8° posto conseguito ieri certamente soddisfa il nostro atleta over 50. La sua prestazione è risultata convincente fin dal girone (4-1) che gli consegna una buona posizione nel tabellone delle dirette. Sfruttata immediatamente, con un 10-0 ai danni di Piero Niccolini Serragli (Firenze). Negli ottavi il derby lombardo con Franco Lualdi (Pro Patria Busto) rappresentava la chiave della sua gara e Marco riusciva nel suo intento tramite un appassionante 10-9. Nei quarti lo stop con Daniele Giannini (CUS Siena, 1-10), ma il nostro rappresentante rientra dalla Venezia Giulia molto soddisfatto.

29 MAGGIO 2018

Ultimo weekend di maggio dedicato ai Campionati Italiani Master ed alla fase regionale del Trofeo CONI. L'atto conclusivo della stagione degli "over" si disputerà a Trieste; nell'affascinante città giuliana saranno 3 i nerostellati in gara, Marco Mazzotta (fioretto over 50) nella giornata d'apertura, venerdì 1/6 a partire dalle 14:00, Valentin Pora e Carlo Romanelli in quella di chiusura, lunedì 4/6 dalle 14:30. La fase regionale del Trofeo CONI quest'anno si svolgerà a Monza domenica 3/6 ed è riservata alla categoria Ragazze; Comense Scherma sarà rappresentata dalla fiorettista Elena Varisco sia nel fioretto (ore 11:30) che nella sciabola (ore 13:30), arma quest'ultima saltuariamente praticata dalla nostra atleta.

27 MAGGIO 2018

Conclusi oggi i Campionati Italiani Cadetti e Giovani con le gare di questi ultimi; impegnati in casacca nerostellata Sofia Bottazzo, Carlotta Ferrari, Francesco Griseri (fioretto) e Carlotta Cimiotti (spada).

Nel fioretto femminile è arrivato il piazzamento migliore di giornata. L'esito dei gironi non sembrava presagire grandi cose (anche se non va dimenticato l'altissimo livello di questo tipo di gara) con Sofia sul 3-3 e Carlotta sull'1-4. Sofia era già ammessa ai sedicesimi, non così Carlotta che tra l'altro si trovava di fronte Elisa Colombo (Pro Patria Busto), avversaria a lei indigesta; dopo un avvio stentato (1-5) la lariana non si perdeva d'animo e recuperava botta su botta fino al 15-11 finale che la portava al turno successivo. Qui Sofia era opposta a Lucrezia Cantarini (Jesi) con la quale peccava di precisione dovendosi quindi accontantare di un 7-15. A Carlotta invece toccava l'anconitana delle Fiamme Gialle Serena Rossini, di cinque anni più grande, uno dei migliori prospetti del fioretto nazionale, ormai alle porte della Nazionale maggiore. La comasca dava il meglio di sè, si portava sul 5-1, poi per diversi minuti conteneva il recupero della marchigiana ma non fino a mantenere il vantaggio; sul 10-12 a un minuto dal termine si inventava due stoccate preziose che le permettevano di arrivare al minuto supplementare dove nuovamente sorpendeva l'avversaria e si aggiudicava l'assalto 13-12. Negli ottavi altra avversaria molto impegnativa, Giorgia Memoli (Salerno) con la quale, probabilmente anche a causa dell'adrenalina scaricata precedentemente, non le riusciva il bis (9-15). Peccato non avere sfruttato meglio l'impresa realizzata poco prima.

E' andata peggio agli altri due nostri rappresentanti in gara. Francesco Griseri non era in giornata positiva, lo si capiva fin dal girone chiuso sull'1-5. La sua gara s'interrompeva già alla prima diretta, con Filippo Marchi (Fides Livorno), 14-15. Ultima a scendere in pedana la spadista Carlotta Cimiotti: il suo girone le consegnava un 2-4 e il conseguente impegno nella prima diretta con Ludovica Picarone (Nedo Nadi Salerno), che purtroppo finiva sul 12-15.

Il bilancio finale di Serena e Massimiliano su questi Campionati Italiani Under 17 e Under 20 è sostanzialmente positivo, sono arrivati alcuni ottimi piazzamenti e si sono viste buone prestazioni.

25 MAGGIO 2018

Dopo il podio di ieri a Capobasso anche oggi a Verona sono arrivate soddisfazioni: il gruppo dei nostri fiorettisti cadetti ha vissuto una buona giornata nel complesso, punta d'eccellenza il 7° posto conseguito da un brillante Gianmarco Galvani. Giova ricordare che a livello di under 17 (Cadetti) ed under 20 (Giovani) l'ammissione è riservata solo ai migliori 42 per arma, quindi il livello medio in pedana è decisamente alto.  La gara del sedicenne di Fino Mornasco è stata la prima ad impegnare Serena e Massimiliano in mattinata e fin dalle prime battute del girone si intuiva che poteva arrivare qualcosa d'importante: 5-1 corposo e posizione privilegiata nel tabellone ad eliminazione diretta raggiunta. Qui Gianmarco ha dato il meglio di sè: due vittorie in serie con Andrea Guidotti (TBB Lucca, 15-3) e Tommaso Archilei (Roma, 15-8) lo hanno lanciato verso i quarti di finale nei quali ha dovuto incrociare la propria lama con Davide Di Veroli (Verne Roma) che si sarebbe poi laureato Campione Italiano; Gianmarco ha lottato senza perdersi d'animo ed il punteggio finale di 7-15 ne è buona testimonianza. Bravissimo!!!

Nel primo pomeriggio è andata in scena la prova di fioretto femminile, per la quale si erano qualificate le quattro protagoniste della recente promozione in serie A1, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti. I loro risultati nei gironi sono stati, rispettivamente, 2-4, 3-3, 4-2 e 4-2. La prima diretta toccava alla sola Clarissa e purtroppo l'esito era negativo (3-15 con Alessandra Cinotti, Pisa Di Ciolo). Nei sedicesimi Carlotta batteva Marta Iacomoni (Pisascherma, 15-11), Arianna stesso esito con Allison Staino (Agliana Pistoia, 15-10) mentre Irene, opposta a Matilde Calvanese (Jesi), stava per raggiungere le compagne ma alcuni errori nel finale trasformavano un 12-11 in 12-15. Negli ottavi si chiudeva l'avventura nerostellata per quanto riguarda le gare odierne: Carlotta subiva un brusco 6-15 con Giulia Amore (Roma) ed Arianna, pur partendo bene, cedeva 3-15 a Martina Favaretto (Mestre). I Maestri a fine giornata non hanno nascosto la loro soddisfazione per quanto visto fare dai loro allievi.

24 MAGGIO 2018

Mino Simone ha conquistato oggi a Campobasso un ottimo 3° posto ai Campionati Italiani Universitari. Il fiorettista nerostellato ha raccolto il prestigioso podio soprattutto in virtù della vittoria nei quarti di finale sul temibile Cesare Gaggiotti (Jesi, 15-14); è stato successivamente un altro jesino, Vincenzo Erman, a superarlo in semifinale (11-15). Il piazzamento finale è molto soddisfacente e impreziosice la già molto positiva stagione del ventisettenne comasco.

22 MAGGIO 2018

Archiviati i Campionati Italiani Under 14 (GPG), i prossimi impegni agonistici saranno i Campionati Italiani Universitari e i Campionati Italiani Under 20 (Giovani) ed Under 17 (Cadetti). I primi si svolgeranno a Campobasso e, nel fioretto maschile, sarà impegnato Mino Simone già domani, giovedì. Città ospitante dei secondi Verona. Quest'anno il numero dei nostri qualificati è da record, mai infatti in passato avevamo raggiunto la cifra di 9 iscritti. Primo ad entrare in gara sarà venerdì alle 9:00 Gianmarco Galvani nel fioretto Cadetti; alle 13:00 nel fioretto Cadette impegnate Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti; domenica alle 9:00 avremo Sofia Bottazzo e Carlotta Ferrari nel fioretto Giovani; alle 12:30 Francesco Griseri nel fioretto Giovani; infine alle 14:30 Carlotta Cimiotti nella spada Giovani. Nella serata di sabato inoltre parteciperemo alla Notte Bianca dello Sport, la nostra postazione sarà in piazza Verdi, di fronte al Teatro Sociale.

20 MAGGIO 2018

L'ultima giornata del Gran Premio Giovanissimi di Riccione, per quanto riguarda Comense Scherma (considerata l'assenza domani di Elisabetta Carati) non si è conclusa bene: non hanno fatto molta strada i nostri Edoardo Parrilli e Manuel Arrigoni, impegnati nella spada Allievi. Nel girone non hanno ottenuto vittorie, di conseguenza già alla prima diretta hanno dovuto misurarsi con avversari di un certo spessore, che a fine gara si sono classificati nei primi 20. Manuel è stato abbinato ad Alessandro Canale (Marchesa Torino) col quale non si è dato per vinto ed ha comunque chiuso con un punteggio onorevole (8-15); lo stesso discorso possiamo fare per Edoardo con Gabriele Lorenzi (Fiamme Oro Roma), assalto finito sul 6-15.

19 MAGGIO 2018

Quarta giornata al GPG di Riccione e le nostre attenzioni erano tutte rivolte ai fiorettisti Allievi. I gironi hanno fornito esiti opposti: bellissima partenza per Mattia Colombo che conquistava un promettente 5-1 (con vittorie tutte molto nette tra l'altro); bene anche Pietro Torriero (3-3) mentre è Isaia Napolitano a cominciare col piede sbagliato (3-2) quando ci si poteva aspettare un risultato ben diverso. Mattia cominciava la giostra delle dirette con un buon 15-7 su Jacopo Rossi (Pesaro), Isaia lo imitava con un 15-6 su Manfredi Giupponi (DLF Venezia), doveva invece fermarsi Pietro dopo il 5-15 subito da Ludovico Policano (Comini Padova). Nei 32.esimi Mattia aveva ragione del quasi omonimo Mirko Colombo (Bresso) battuto 15-10 ed Isaia era chiamato a ribaltare il brutto girone dovendo vedersela col temibile Paolo Santoro (Treviso) riuscendo nell'impresa con un bel 15-11. Nei 16.esimi l'intensità degli assalti aumentava ulteriormente e ne faceva le spese Mattia, battuto 8-15 da Francesco Bandini (Pisascherma), uno stop che nulla toglie al giudizio positivo che si può dare della sua gara. Isaia affrontava Lorenzo Pagliaro (Siracusa), assalto punto a punto fino al 10-10 poi il nerostellato lo risolveva con un 15-12. Negli ottavi la sfida era a Gregorio Isolani (Fides Livorno), ostacolo molto difficile contro il quale isaia, pur tirando come sa, ha dovuto fermarsi (8-15). Il 15° posto in classifica finale di Isaia lo ripaga della rimonta che ha dovuto fare nelle dirette e va considerato comunque un risultato di rilievo. Serena e Massimiliano oggi hanno dato un giudizio positivo alle prestazioni dei nostri ragazzi.

18 MAGGIO 2018

Il secondo ed il terzo giorno del GPG di Riccione non sono stati molto positivi, non è arrivato nessun piazzamento di rilievo. Ieri era impegnato il solo Federico Ermeti nel fioretto Maschietti. La formula di gara per questa categoria prevedeva una doppia fase a gironi con taglio prima delle dirette; Federico partiva male non raccogliendo vittorie nel primo girone, per poi riscattarsi almeno parzialmente nel secondo con una vittoria, la sua gara finiva quindi prima delle dirette.

Oggi impegnate le fiorettiste sia nella categoria Bambine che in quella Ragazze. Buona complessivamente  la partenza delle nostre Bambine: Virginia Doneda 4-1, Laura Longoni 4-2, Sara Marzari 3-3, Alessia Manna 2-2, Eleonora Medina Cerrato 1-5. Nel secondo girone (regolamento particolare come già detto per i nati nel 2007) proseguiva bene il cammino di Virginia (4-2) e di Alessia (4-2), abbastanza bene anche quello di Laura (3-3) e Sara (3-3) mentre Eleonora Medina Cerrato (al termine del suo primo anno di scherma) chiudeva il suo impegno senza vittorie. Per le altre quattro via alle dirette: Sara superava il turno con Francesca Marchioro (Chivasso, 10-6), le altre già ammesse alla seconda diretta. Seconda direttta che però stoppava la gara delle nostre ragazzine: Laura doveva ritirarsi, Sara cedeva nettamente a Greta Saioni (Roma, 0-10), Alessia non superava Karola Cuzzola (Scherma Reggio Calabria, 5-10), Virginia non si ritrovava con Giulia Colombari (Rimini, 4-10). Tra le Ragazze era poi la volta di Elena Varisco. Buono il suo girone (4-1), poi una prima diretta saltata, una seconda diretta vinta bene con Sara Mariucci (Ancona, 15-5), per arrivare ai 16.esimi contro Maddalena Tsuchida (Foscarini Venezia); un assalto equilibratissimo con Elena che, in vantaggio 10-9 a tre secondi dal termine, subiva la stoccata del pareggio e poi nel supplementare doveva arrendersi (10-11), un vero peccato.

16 MAGGIO 2018

Ha preso il via oggi a Riccione il 55° Gran Premio Giovanissimi e possiamo dire che i cinque ragazzi impegnati in questa prima giornata hanno fatto la loro parte con un 10° posto che spicca su tutti quale risultato di rilievo.

Primo ad essere chiamato in pedana il fiorettista categoria Giovanissimi Michele Piu. Il suo girone era partito molto bene con due vittorie, poi però non ne sono arrivate altre e per giunta uno dei due avversari battuti ha dovuto ritirarsi per infortunio e quindi lo score di Michele risultava essere 1-4. Nel primo turno qualche difficoltà di troppo per il nostro rappresentante che stentava contro Marco Milesi (Mangiarotti Milano) alla fine superato 7-6. A quel punto il brutto girone lo opponeva ad uno dei migliori in gara, Alessandro Magnano (Siracusa): Michele non si dava per vinto, combatteva senza timori e chiudeva dignitosamente la sua prestazione con un 6-10.

A metà giornata entravano in scena le fiorettiste giovanissime: Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Lea Zoni. I loro gironi davano i riscontri che era lecito attendersi: Lea 5-1 (con qualche recriminazione arbitrale sull'unica sconfitta subita), Alessia 4-2, Belange 3-2, Alice 3-3, punteggi ottenuti con ottima grinta e la giusta concentrazione. Nella prima diretta semaforo verde per tutte: Alessia senza particolari patemi su Chiara Torasso (Chivasso, 10-2), Belange dopo una bella lotta con Nicole Razetto (Rapallo, 10-9), Lea nettamente su Sofia Teodori (Ginnastica Triestina, 10-0) ed infine Alice che chiudeva il poker con un 10-6 su Sofia Garnero (Roma). Nei successivi 32.esimi abbandonava la contesa Alessia dopo un 8-10 con Carolina Campoli (Terni), avversaria minuta difficile da affrontare; Belange otteneva invece una bella vittoria contro Sofia Tambone (Mogliano, 10-8), Lea proseguiva spedita la sua corsa eliminando Fiamma Chetoni (Raggetti Firenze, 10-3) mentre Alice doveva fermarsi contro Larissa Pensa (Pro Patria Busto, 1-10). Nei 16.esimi Belange doveva affrontare la già citata Campoli, il copione era simile alla sfida precedente di Alessia ed anche stavolta era l'umbra a spuntarla (9-10); Lea invece superava anche Camilla Conti (Arezzo, 10-5) approndando così agli ottavi di finale. Qui però l'attendeva quella Larissa Pensa che per tutto l'anno le ha chiuso la strada della vittoria a livello regionale ed anche stavolta andava così: il punteggio (3-10) non testimonia però il diverso approccio di Lea che oggi avrebbe meritato certamente uno score diverso. Il 10° posto finale comunque è sicuramente un buon risultato.

Serena a fine giornata ha sottolineato soprattutto la grinta espressa da tutti i cinque nerostellati impegnati oggi che hanno mostrato netti miglioramenti rispetto alle gare precedenti.

14 MAGGIO 2018

Nemmeno il tempo di godersi appieno il clamoroso successo di Ancona che già un altro appuntamento fondamentale si staglia all'orizzonte. Da mercoledì infatti a Riccione prenderà il via la settimana del Gran Premio Giovanissimi, il Campionato Italiano Under 14 fiore all'occhiello dell'intera scherma italiana, che assegnerà 8 titoli per ciascuna arma tra maschile e femminile. Quest'anno saremo presenti con 18 ragazzi: romperà il ghiaccio Michele Piu nel fioretto giovanissimi mercoledì alle 8:45; più tardi, alle 12:00, sarà la volta del fioretto giovanissime con Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni; giovedì alle 8:45 fioretto maschietti con Federico Ermeti; alla stessa ora di venerdì il fioretto bambine con Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari ed Eleonora Medina Cerrato; sempre venerdì ma nel pomeriggio, dalle 13:45, avremo Elena Varisco tra le ragazze di fioretto; sabato alle 12:15 il via alla gara allievi di fioretto con Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Pietro Torriero; domenica alle 8:45 la spada allievi con Manuel Arrigoni ed Edoardo Parrilli; infine lunedì alle 8:45 la spada allieve con Elisabetta Carati.

13 MAGGIO 2018

Grande giornata ieri ad Ancona per i nostri colori: per la prima volta nella storia della scherma lariana la Comense, giunta 2.a nel Campionato Italiano di serie A2, è stata promossa in serie A1 nel fioretto femminile. Non solo: la squadra di fioretto maschile ha sfiorato la medesima impresa ottenendo il 4° posto nella stessa gara (sono 3 le promosse alla massima serie). Buoni risultati anche il giorno prima in Coppa Italia nel fioretto sia maschile che femminile e, sempre ieri, in Coppa Italia di spada femminile.

Venerdì come detto si è disputata la Coppa Italia nel fioretto per entrambi i sessi. In campo femminile la partenza migliore è stata quella di Irene De Biasio (5-1), ma molto bene possiamo dire anche dei gironi di Anna Zoni, Arianna Proietti e Carlotta Ferrari (tutte sul 3-3). Solo Anna era chiamata in pedana per affrontare il primo turno di diretta dal quale le compagne erano esentate: l'assalto con Benedetta Ballirano (Jesi) sembrava ben indirizzato (10-6) ma poi la brunatese doveva subire la rimonta della marchigiana che recuperava lo svantaggio chiudendo la sfida sul 13-14. Nel secondo turno Arianna esibiva il meglio di sè eliminando con relativa tranquillità Ludovica Mancini (Roma, 15-10) mentre Carlotta ed Irene si sono ritrovate di fronte: ne è scaturito un 15-14 per la prima che ci lascia un po' d'amarezza considerando che entrambe avrebbero potuto con ogni probabilità passare il turno. I 16.esimi erano il limite da superare per qualificarsi ai Campionati Italiani Assoluti di Milano del prossimo giugno: Arianna doveva superare Margherita Lorenzi (Comini Padova); l'assalto procedeva su un piano di assoluto equilibrio fino all'ultimo minuto disponibile, quando sul punteggio di 13-13 Arianna commetteva forse gli unici errori del match cedendo 13-15. A Carlotta toccava Ilaria Buricelli (DLF Venezia): un copione beffardo riproponeva un esito simile al precedente, in questo caso sotto forma di minuto supplementare sul 13-13 ed errore della nerostellata (13-14). Da considerare che l'approdo agli Italiani, apparso tecnicamente possibile per le nostre ragazze, sarebbe stato un gran risultato in considerazione della loro giovanissima età.

In ambito maschile i gironi hanno fornito i seguenti esiti: Gianmarco Galvani 4-2, Simone Grimaldi 3-3, Francesco Griseri 3-3, Tommaso Silvestri 3-3, Mino Simone 3-3, Francesco D'Alesio 1-5, Mattia Milani 1-5 e Giacomo Pomoni 1-5. Eliminati questi ultimi tre, la gara proseguiva per gli altri. Nel primo turno successi per Mino con Andrea Alno (Verne Roma, 15-8), Tommaso con Michele Costa (Pro Patria Busto, 15-9), Simone con Davide Pellegrino (Frascati, 15-12) e Francesco con Leonardo Concetti (Roma, 15-10), mentre si fermava Gianmarco con Tommaso Aiello (Spezia, 4-15). I successivi 32.esimi costituivano il limite oltre il quale i nostri ragazzi non riuscivano a proseguire; Mino 8-15 con Alessandro Gridelli (Frascati), Tommaso 13-15 con Marco Rossi (Pisascherma), Francesco 9-15 con Cesare Gaggiotti (Jesi), Simone 6-15 con Andrea Baldini, livornese dell'Aeronautica Militare, nel cui palmares spiccano l'oro mondiale di Antalia 2009, tre ori mondiali a squadre e l'oro olimpico a squadre di Londra 2012.

Ieri impegnata in Coppa Italia di spada Carlotta Cimiotti. Nonostante il recente rientro in gara, la bionda luganese ha dimostrato di essere una spadista di ottimo livello: solido girone da 4-1, quindi due belle vittorie su Isabella Meneghini (Mogliano, 15-8) e Martina Provolo (Bresso, 15-12) per giungere ai 32.esimi all'assalto con la novarese dell'Aeronautica Militare Federica Isola. Nonostante l'impegno proibitivo Carlotta gestiva l'avversaria fino al 6-6, poi doveva giocoforza lasciarle il passo (9-15).

Fiore all'occhiello della nostra due giorni anconitana le gare a squadre dei rispettivi campionati di serie A2 di fioretto maschile e femminile. Tra gli uomini Comense Scherma si presentava tra le più accreditate data la retrocessione dalla A1 dello scorso anno, ma il parco delle squadre presenti era davvero rilevantissimo, quindi ogni pronostico era poco significativo. E i lariani se ne accorgevano subito nel girone, nonostante la posizione di "testa di serie": sconfitta 42-45 con Montebelluna (con diverse botte contestate, probabilmente l'esito con un arbitraggio più preciso sarebbe stato diverso) e sconfitta 41-45 con CUS Catania, quindi sfida spartiacque tra playoff e playout molto insidiosa con la Pro Patria Busto che nel proprio girone invece aveva ottenuto due vittorie ed una sconfitta. Nonostante tutto ciò grande prova e playoff conquistati grazie ad un 45-38 d'orgoglio e determinazione. Nei quarti di finale nuova sfida con il CUS Catania e stavolta era Como a prevalere, peraltro con un netto 45-33. Giunti nei primi quattro la promozione non era lontana; la semifinale con Mestre non era alla nostra portata (i veneti schieravano tre nazionali under 20) e si chiudeva con un dignitoso 27-45; decisiva in chiave promozione la finale 3°/4° posto con Roma: una sfida molto avvincente ed equilibrata, nel finale i nerostellati riuscivano a passare in vantaggio ma il finale premiava i romani (42-44). La formazione, composta da Mino Simone, Francesco Griseri, Tommaso Silvestri e Simone Grimaldi usciva dal palazzetto a testa alta dopo avere dato veramente tutto, bravi ragazzi!

La grande impresa riusciva invece alle ragazze; Irene De Biasio e Carlotta Ferrari (classe 2003), Arianna Proietti e Clarissa Cremonesi (classe 2002) hanno conquistato, al termine di una grande gara, l'ambita promozione in serie A1: il prossimo anno Comense Scherma disputerà il massimo campionato nazionale, riservato a sole 12 società, gruppi militari compresi. Le intenzioni delle piccole nerostellate si intuivano subito: chiara vittoria su Mangiarotti Milano (retrocessa dalla A1) per 45-27, poi un 45-24 con il CUS Siena ben più netto di quanto non dica il punteggio. Secondo posto nel tabelone e, causa il ritiro di una formazione, playoff già raggiunti. Nei quarti un'altra affermazione, più sofferta, su Sporting Prato (45-37) dava l'accesso alla semifinale: la vittoria su Agliana Pistoia (45-38) mandava le ragazze in A1! Ultimo atto la finale con Mestre, a risultato acquisito, che era lo specchio della coesione di questa squadra: a metà assalto sotto di 15 stoccate, le nostre ragazze non si davano mai per vinte e risalivano fino al -5, chiudendo la sfida sul 40-45: grande prestazione davvero.

Enorme soddisfazione dei Maestri Serena e Massimiliano e non solo: per tutta la giornata le due squadre sono state incessantemente seguite ed incitate da una folla composta da compagni di squadra, dirigenti, genitori e amici che hanno contribuito al conseguimento di un risultato storico che poteva addirittura riguardare entrambe le formazioni.

Infine un oro europeo in chiusura diquesto indimenticabile weekend: ad Alkmaar (Olanda) Carlo Romanelli si è laureato Campione Europeo a squadre di spada over 60, insieme ai compagni di nazionale Massimo Benedetti, Simonpaolo Buongiardino, Leonardo Fabiano e Giuliano Pianca. Per loro percorso netto con le vittorie su Norvegia ed Ungheria nel girone, quindi 45-41 alla Svezia nei quarti di finale, 45-40 alla Gran Bretagna in semifinale e finale vinta 32-31 sulla Francia.

 

8 MAGGIO 2018

Coppa Italia Nazionale (ben 13 i qualificati in gara ad Ancona), serie A2 a squadre sia nel fioretto femminile che nel maschile (Ancona) e Campionati Europei Master a squadre (Alkmaar): queste le 3 gare che vedranno protagoniste le casacche nerostellate nel prossimo fine settimana. Nel capoluogo marchigiano partenza già venerdì mattina alle 8:45 quando inizierà la Coppa Italia con fioretto femminile (Irene de Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti ed Anna Zoni) e fioretto maschile (Francesco D'Alesio, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani, Giacomo Pomoni, Tommaso Silvestri e Mino Simone); sabato alle 8:45 Coppa Italia di spada femminile (Carlotta Cimiotti) ed alle 11:45 serie A2 di fioretto femminile (squadra composta da Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti) e serie A2 di fioretto maschile (Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Tommaso Silvestri e Mino Simone). Infine domenica alle 8:00 nella cittadina olandese di Alkmaar, una manciata di chilometri a nord di Amsterdam, Carlo Romanelli è stato convocato nella squadra nazionale italiana di spada per la categoria Grand Veterans over 60.

6 MAGGIO 2018

Buona prova oggi ad Ancona, almeno relativamente ad una delle due squadre schierate, che ha ottenuto un brillante 5° posto, piazzamento mai raggiunto in passato dalla Comense ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani a squadre miste. Seguiti dall'istruttore Mino hanno raggiunto questo significativo risultato Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi, Arianna Proietti, Gianmarco Galvani e Francesco Griseri. La loro prova è stata convincente fin dal girone, dove hanno superato Pro Patria Busto (36-29), Giulio Verne Roma (40-8) e Misericordia Osimo (40-16) conseguendo il 1° posto nel tabellone delle dirette con conseguente passaggio diretto agli ottavi, dove l'avversaria era Frascati, regolata 40-28. Nei quarti però lo scoglio era di quelli tostissimi, Mestre, che schierava quattro nazionali under 20 su sei ed alla fine si sarebbe aggiudicata la gara; il punteggio finale (18-40) è un po' severo ma nulla toglie alla qualità della gara dei nostri ragazzi. L'altra formazione, composta da Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Mateu Coll Gari, Simone Grimaldi e Marco Varisco invece non ha fatto molta strada: un girone molto duro frenava dal principio i loro propositi, 20-40 con la stessa Mestre citata poco fa e 39-40 con Ancona, assalto questo che lascia sicuramente qualche rammarico. Acciuffata la diretta grazie al buon computo stoccate, nei sedicesimi però la loro gara finiva contro Pro Patria Busto dopo un assalto molto equilibrato sfuggito nel finale (30-35).

A Brembate si è svolto il 15° Trofeo di Primavera, tradizionale "rodaggio" in vista dell'ormai imminente Gran Premio Giovanissimi di Riccione, i campionati italiani delle categorie under 14. Il migliore risultato è stato quello di Isaia Napolitano, che ancora una volta ha ribadito la sua leadership regionale nel fioretto Allievi vincendo la gara odierna: dopo un girone di sole vittorie ha ottenuto un filotto di quattro vittorie nelle dirette per raggiungere la finale dove ha regolato Enea Biondi (Marcellini CUS Bergamo, 15-11). Si è invece arrestato alla prima diretta il cammino di Pietro Torriero. In ambito fioretto Allieve buona prestazione per Elena Varisco che ha raggiunto la semifinale dove ha subito un 11-15 da Wendy Testa (Gallarate). Impegnate anche quattro nostre fiorettiste tra le Giovanissime: la strada più lunga l'ha percorsa Lea Zoni, giunta in finale dove però ha ceduto alla "solita" Larissa Pensa (Pro Patria Busto, 1-10); terza Belange Guanziroli (battuta proprio da Lea), più indietro Alessia Nesa ed Alice Barsella.

5 MAGGIO 2018

Monaco di Baviera non ha portato bene ad Anna Zoni, Campionati nazionali tedeschi categoria Cadetti. La fiorettista di Brunate ha disputato un brutto girone che le ha precluso un cammino nelle dirette utile per arrivare nelle prime posizioni di classifica, chiudendo al 30° posto. Tre le vittorie ottenute nella prima fase di gara, con Maja Faessle (Immendingen), Svenja Staschek (Wurzburg) e Lara Witt (Stoccarda) e tre le sconfitte, con Lena Stutzke (Berlino), Rebekka Wald (Berlino) e Laetitia Wojcik (Hasper). Saltata la prima diretta, nel secondo turno l'avversaria era Merle Stieren di Moers, battuta agevolmente 15-6. Nei 16.esimi però giungeva lo stop con Greta Jansen, anche lei di Moers, col punteggio di 7-13. Il piazzamento di oggi tra l'altro preclude ad Anna l'inserimento nella rappresentativa di Tauberbischofsheim, il club per il quale la nostra italo-tedesca è tesserata in Germania, che domani partirà favorita nei Campionati nazionali a squadre.

4 MAGGIO 2018

Un'altra sede di gara  si è aggiunta per questa settimana: a Brembate di Sotto domenica si terrà il 15° Trofeo di Primavera organizzato dalla Marcellini CUS Bergamo, ottima occasione di "rodaggio" sulla strada di Riccione dove fra due settimane ci saranno i Campionati Italiani Under 14 Gran Premio Giovanissimi. Nella bergamasca avremo in gara sei fiorettisti: Elena Varisco (Ragazze/Allieve), Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Lea Zoni (Bambine/Giovanissime) ed Isaia Napolitano (Ragazzi/Allievi).

1 MAGGIO 2018

Ancona e Monaco di Baviera saranno le nostre sedi di gara nel prossimo fine settimana. Nella città marchigiana si disputeranno i Campionati Italiani Cadetti e Giovani a squadre miste: ogni Società può iscrivere una o più squadre (composte da 2 o 3 maschi e 2 o 3 femmine insieme) per ogni arma e nel nostro caso saremo in pedana domenica con due squadre di fioretto. Parteciperanno Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi, Arianna Proietti, Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri e Marco Varisco, accompagnati da Mino in qualità di istruttore. In Baviera invece sabato sarà impegnata Anna Zoni nei Campionati Nazionali Cadetti di Germania; è possibile un suo impegno anche domenica se verrà inserita nella squadra regionale di Baden-Nord.

29 APRILE 2018

E' andata male oggi nel basso Veneto, ad Adria, dove la nostra squadra di spada maschile era chiamata a difendere il proprio posto in serie C1. Gli spadisti Lorenzo Iemoli e Carlo Romanelli, insieme ai fiorettisti "adattati" Davide Grimaldi e Giacomo Pomoni non sono riusciti nell'intento ma non hanno mai sfigurato lottando caparbiamente in ogni singolo assalto. Nel girone esordio difficile con San Quirino Pordenone (29-45); il secondo assalto contro Pinerolo era più equilibrato e si chiudeva sul 34-38 per i piemontesi; nel terzo giungeva la vittoria su Ariccia (45-38); da notare che la formazione dei colli romani a fine giornata ha raggiunto la promozione in B2 chiudendo tra l'altro al 1° posto. L'1-2 così ottenuto non bastava per accedere ai play-off promozione ma relegava ai play-out. Il primo turno avrebbe subito retrocesso i perdenti e i nostri ragazzi si sono ritrovati di fronte San Quirino: l'assalto si sviluppava molto diversamente da quello del girone come punteggio ed equilibrio in pedana, non purtroppo nell'esito finale (40-45) con conseguente, onorevole, retrocessione in serie C2. Non è bastato l'orgoglio gettato in pedana, ma non possiamo rimproverare nulla ai nostri rappresentanti che si sono impegnati fino all'ultima botta.

25 APRILE 2018

Il prossimo fine settimana occhi puntati su Adria: la cittadina rodigina sul delta del Po ospiterà i Campionati Italiani a squadre alle 6 armi delle serie B1 e B2, di fioretto e sciabola di serie C e di spada di serie C1. I colori nerostellati saliranno in pedana nella C1 di spada maschile e saranno rappresentati da Davide Grimaldi, Lorenzo Iemoli, Giacomo Pomoni e Carlo Romanelli, accompagnati dal responsabile del settore spada Guglielmo. La competizione si annuncia intensa ed equilibrata, vi parteciperanno 22 formazioni (al posto delle regolamentari 24, due hanno rinunciato) ed al termine le migliori 4 saranno promosse in B2 mentre le peggiori 8 si aggiungeranno alle due assenti retrocedendo in C2.

23 APRILE 2018

Ieri, terza ed ultima giornata di gare a Casale, ci ha regalato un'altra vittoria in Coppa Italia ed ulteriori due qualificazioni agli Italiani che portano il totale a ben 9, un record assoluto per la nostra Società!

La vittoria è stata merito di Irene De Biasio, che ha gareggiato nel fioretto Cadette con Arianna Proietti (anche lei qualificata), Margherita Introzzi ed Emma Sampietro. Partenza a razzo per Irene (6-0) ed Arianna (6-0), difficoltà invece per Margherita (2-3) ed Emma (1-5). A quest'ultima la sola vittoria conseguita purtroppo non è bastata per proseguire la competizione. La prima diretta doveva essere affrontata dalla sola Margherita, la quale, pur con qualche difficoltà, veniva a capo della sfida ad Emma Petrini (CUS Siena, 15-11). Nel secondo turno Margherita doveva affrontare l'ex compagna Olivia Rapinese (Monza), che aveva la meglio (3-15); nessun problema invece per Irene con Marina Bentivegna (CUS Catania, 15-4) e per Arianna con Carolina Gastaldi (Savona, 15-6). Il terzo turno, corrispondendo ai 16.esimi, era quello decisivo: qui Irene sentiva molto la tensione, non riusciva ad esprimere la scherma che sa mettere in pedana e rischiava un po' opposta a Giulia Malvezzi (Pro Patria Busto), solo nel finale riusciva a prendere le distanze chiudendo 15-10; Arianna invece non aveva alcun tentennamento e surclassava Emma Rutigliano (Frascati, 15-4). Raggiunta la qualificazione, anche Irene si tranquillizzava e lo dimostrava superando l'insidiosa Maria Allegra Sorini (Pesaro, 15-12), poi Arianna la raggiungeva con un bel 15-10 ottenuto ai danni di Giulia Spina (Frascati). Nei quarti bellissima prestazione di Irene con Giada Pianella (Ancona, 15-8), mentre Arianna doveva fermarsi pur lottando fino all'ultimo istante con Aurora Grandis (Capitolina Roma, 11-15). Giunta in semifinale, Irene rendeva la sua giornata indimenticabile battendo con buona sicurezza Laura Righetto (Pro Patria Busto, 15-7) e poi in finale ripetendosi con ancora maggior autorevolezza con Grandis (15-5): grandissima Irene, veramente una giornata perfetta, benissimo anche Arianna che ha raggiunto la qualificazione senza alcun tentennamento e poteva salire anche lei sul podio insieme alla compagna.

La terza qualificazione di giornata è stata appannaggio di Francesco Griseri nel fioretto Giovani, dove ha gareggiato insieme a Mateu Coll Gari e Simone Grimaldi. Categoria molto difficile ed equlibrata, come dimostra l'esito dei gironi: Francesco non ha messo in pedana tutta la concentrazione necessaria ed ha chiuso sul 2-4, Mateu ha ottenuto un buon 4-2 mentre Simone solo un deludente 2-4. La prima diretta metteva  crudelmente di fronte Mateu e Simone, assalto vinto dal primo 15-8; Francesco iniziava la sua spettacolare rimonta con un 15-9 a Giacomo Mattiello (Sporting Prato). Nel successivo assalto decisivo per la qualificazione Francesco ritrovava tutta la sua forza in pedana superando Massimiliano Campagna (Montebelluna, 15-9) mentre Mateu si fermava sul più bello dopo un duello punto a punto con Edoardo Chiti (Agliana Pistoia) perso solo nel finale per 11-15. Negli ottavi nuova vittoria di Francesco con Lorenzo Parlanti (Pisa Di Ciolo, 15-8). Nei quarti ecco il suo capolavoro di giornata, un 15-14 sul coetaneo Federico Colamarco (Frascati), abituale avversario che aveva dimostrato di essere in grande condizione risultando il migliore dopo i gironi. Infine la semifinale, persa 9-15 con Filippo Mariotti (Pisa Di Ciolo), in chiusura di una giornata di grande soddisfazione per lui.

Serena e Massimiliano a fine gare erano sempicemente raggianti: si torna a casa con due Coppe Italia e sei qualificazioni che, sommate alle tre già ottenute, portano ad un totale di 9 che ci colloca in posizione di grande evidenza a livello nazionale per le fasce under 17 ed under 20. Riepilogando, a Verona dal 25 al 27 maggio tra i migliori 42 tiratori di ciascuna categoria avremo: Carlotta Cimiotti (spada femminile Giovani), Sofia Bottazzo, Carlotta Ferrari (fioretto femminile Giovani), Francesco Griseri (fioretto maschile Giovani), Clarissa Cremonesi, Irene de Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti (fioretto femminile Cadette), Gianmarco Galvani (fioretto maschile Cadetti). Veramente niente male !!!

21 APRILE 2018

Quattro atleti in gara oggi a Casale Monferrato e ben due qualificazioni ottenute: Carlotta Cimiotti, autrice di una prestazione spettacolare, ha vinto la gara di spada Giovani e Gianmarco Galvani ha ottenuto uno splendido terzo posto nel fioretto Cadetti; in quest'ultima categoria ad un passo dalla qualificazione anche Marco Varisco, un po' più indietro Riccardo Ferrari (al rientro dopo un periodo di prolungata assenza per problemi fisici).

La gara di Carlotta, come detto, è stata memorabile. Quattro vittorie ed una sconfitta in un equlibrato girone, poi via con le dirette che l'avrebbero portata alla vittoria. Il primo assalto vinto con Teresa Paravella (CUS Pavia, 15-8) la proiettava allo scontro decisivo per la qualifica: nulla poteva Annalisa Caviglia (Pompilio Genova) superata nettamente 15-5 ed obbiettivo primario conquistato. Ma non è finita certo qui: con la successiva avversaria, Francesca Bertoglio (ancora Pompilio), andava in scena una sfida puramente tattica che produceva ben tre passività consecutive che hanno portato le ragazze sullo 0-0 al termine del tempo; nel minuto supplementare la ligure doveva forzatamente rischiare e ne scaturiva uno spettacolare 10-6 per Carlotta. Molto duro l'ostacolo dei quarti di finale, Francesca Tagliabò (Pro Novara), superata 15-13. In semifinale più netta di quanto non dica il punteggio la vittoria su Margherita Carletti (Marchesa Torino, 15-13), stessa cosa possiamo dire della finale, dove Carlotta, superando sempre per 15-13 Gaia Curto (CUS Siena) ha coronato con la vittoria questa giornata davvero speciale. Bravissima!!!

Tra i fiorettisti cadetti il migliore dopo i gironi era Gianmarco (5-0), discreti Marco (3-2) e Riccardo (3-3). Il primo turno non doveva essere affrontato da Gianmarco; Riccardo scontava la poca "benzina" disponibile contro Lorenzo Mangiarotti (Mangiarotti Milano, 2-15) mentre Marco superava Agostino Gamberini (Zinella San Lazzaro, 15-10). Nei 32.esimi Gianmarco batteva lo stesso Mangiarotti 15-2 a Marco veniva a capo di un assalto molto complicato con Edoardo Bruschi (Arezzo, 15-13). I 16.esimi (da superare per qualificarsi) vedevano Gianmarco in scioltezza su Marco Virgilio (Dauno Foggia, 15-1) mentre Marco purtroppo si arrrestava sul più bello con Cristian Longo (CUS Catania, 10-15) non riuscendo così a coronare una prestazione decisamente buona da parte sua. Gianmarco poi eliminava lo stesso Longo (15-6), superava anche Andrea Alno (Verne Roma, 15-9) per arrivare in semifinale dove chiudeva sul 7-15 la sfida a Matteo Panazzolo (Comini Padova). Gran gara quella del nerostellato di Fino Mornasco.

Non può che essere molto positivo il commento di Serena e Massimiliano in chiusura di questo bellissimo sabato per i nostri colori.

Notizie meno positive in arrivo dalla Germania: a Bonn non ha fatto molta strada Anna Zoni ai Campionati Nazionali tedeschi di fioretto ma nella categoria superiore alla sua, i Giovani, lei che è cadetta, tra l'altro ancora al primo anno. Il girone non ha dato un esito confortante (2-4); in ogni caso Anna ha vinto la prima diretta, contro Maike Mosa di Walddorf (15-10); l'uscita di scena nel secondo turno, contro Aliya Dhuique-Hein di Tauberbischofsheim (8-15).

20 APRILE 2018

E' cominciata oggi la Coppa Italia Cadetti e Giovani, terreno di caccia agli ultimi 16 posti disponibili per ogni singola arma ai campionati Italiani di categoria; sulle pedane di Casale a centrare l'obbiettivo è stata nel fioretto Giovani la rientrante Sofia Bottazzo, mentre Giulia Cantaluppi è arrivata all'assalto decisivo ma purtroppo non è riuscita ad aggiudicarselo. Un po' complicata la fase a gironi per le nostre ragazze, Sofia otteneva un poco incoraggiante 3-3, frutto anche della ruggine accumulata nei lunghi mesi di inattività, mente Giulia ha dovuto barcamenarsi in un girone molto difficile uscendone con un 2-3 che vale più della sua espressione numerica. La prima diretta era già quella buona per la qualifica: Sofia ne usciva a testa alta dopo un 15-9 su Letizia Bignotti (Calatroni Brescia) più netto di quanto dica il punteggio, Giulia invece subiva un 5-15 da Camilla De Zan (Torino) che le sbarrava la strada. Nei successivi ottavi di finale Sofia incrociava le lame con la stessa De Zan e "vendicava" la compagna (15-10). Nei quarti però era Martina Manzoli di Jesi a porre fine al suo percorso (9-15). Serena si è detta soddisfatta della gara delle due nerostellate, anche se è mancata quella doppia qualificazione che poteva essere agguantata.

17 APRILE 2018

Il prossimo fine settimana le lame nerostellate saranno impegnate a Casale Monferrato, Firenze e Bonn. Nella cittadina in provincia di Alessandria già da venerdì si terrà la Coppa Italia Cadetti e Giovani: i migliori 16 di ogni singola arma e categoria completeranno i quadri dei qualificati ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani in programma a Verona a fine maggio. Dopo le due prove nazionali si erano già qualificate Clarissa Cremonesi e Carlotta Ferrari (fioretto Cadette). Venerdì cercheranno di raggiungerle Sofia Bottazzo (al rientro dopo parecchi mesi di assenza) e Giulia Cantaluppi (fioretto Giovani), sabato sarà la volta di Carlotta Cimiotti (spada Giovani), Riccardo Ferrari, Gianmarco Galvani e Marco Varisco (fioretto Cadetti); domenica impegnati Irene De Biasio, Margherita Introzzi, Arianna Proietti, Emma Sampietro (fioretto Cadette), Mateu Coll Gari, Simone Grimaldi e Francesco Griseri (fioretto Giovani). A Firenze 6.a Prova Nazionale Master: sabato Marco Mazzotta (fioretto over 50), domenica Mariagrazia Zulli (spada over 50), Fabio Griseri, Stefano Iemoli (spada over 50), Valentin Pora e Carlo Romanelli (spada over 60). Infine nel cuore della Germania, a Bonn, Anna Zoni parteciperà sabato ai Campionati Nazionali tedeschi di fioretto Giovani.

15 APRILE 2018 - 2

La seconda giornata di gare ad Olginate ci porta quella vittoria che è mancata ieri: il gradino più alto del podio è stato raggiunto da Isaia Napolitano nel fioretto Ragazzi/Allievi, terza vittoria su tre gare regionali/interregionali, a conferma della sua leadership a livello lombardo. Per il resto da segnalare qualche discreto piazzamento, in relazione ai singoli obbiettivi dei ragazzi.

Nella categoria di Isaia in gara anche Mattia Colombo, Andrea Ferrari e Pietro Torriero. La fase a gironi (peraltro estremamente lunga) si chudeva con Isaia sul 5-1 (anche oggi una sconfitta nella prima parte di gara non è mancata), Mattia sul 4-1, Pietro sul 4-2, unico ad uscire male dal girone Andrea (2-3). La prima diretta era passata di diritto da tutti, nella seconda scendeva per primo in pedana Mattia che non aveva alcun problema con Riccardo Biffi (Mangiarotti, 14-1); Pietro invece non veniva a capo della sfida con Pietro Gitti (Mangiarotti, 14-15); Andrea non entrava realmente mai nel match con Filippo Galli (Gallarate, 5-15); Isaia batteva Riccardo Taiè (Pro Patria Busto, 15-7). Nei 16.esimi Mattia doveva vedersela con l'insidioso Francesco Belcastro (Polisportiva Bergamo) uscendo per 9-15; Isaia avanzava senza tentennamenti con Galli (15-4). Ottavi di finale ancora abbastanza in controllo per Isaia contro Pietro Targetti (Mangiarotti, 15-9). Nei quarti la svolta della sua gara: contro Enea Biondi (Marcellini CUS Bergamo) Isaia partiva bene (4-1), subiva poi la rimonta del suo avversario (4-10), quindi la reazione che portava i due contendenti sul 12-13 a dieci secondi dalla fine del tempo regolamentare, quando una bella stoccata pareggiava i conti: nel minuto supplementare stallo tra i due avversari per più di 50 secondi poi finalmente la botta dritta di Isaia (14-13). In semifinale giungeva successivamente un netto 15-6 a Pietro Andreoli (Mnagiarotti), in finale un altrettanto chiaro 15-5 a Lorenzo Meroni (Monza) che consegnava al mancino di Grandate il 1° posto finale.

In ambito fioretto Giovanissimi impegnato Michele Piu: buono il suo girone (3-2), ancora meglio la prima diretta vinta su Alex Zasso (Compagnia Lombarda Treviglio, 10-5); negli ottavi però giungeva lo stop con Akash Nitti (Bresso, 4-10), che non sminuiva la discreta giornata del ragazzo di Blevio.

Anche tra i più piccoli, categoria fioretto Maschietti, si sono visti segnali di progresso dai nerostelati impegnati, Serse Perlasca e Federico Ermeti, con il primo autore di un girone positivo (3-2) ed il secondo che si aggiudica la prima vittoria in una gara ufficiale (1-4). Nella prima diretta poi Federico usciva con Federico Weilbacher (Piccolo Teatro Milano, 4-10), Serse era già al secondo turno dove però poco poteva contro Iacopo Carnelli (Mangiarotti, 1-10).

Ultime ad essere impegnate in questa due giorni lecchese le spadiste Ragazze/Allieve: Elisabetta Carati otteneva un 2-4 nel girone, 1-5 per Giulia Ciullo, 0-6 per l'esordiente assoluta Sonia Tlili. Solo Sonia era chiamata ad affrontare la prima diretta, persa 8-15 con Chiara Tizzoni (Piccolo Teatro) in chiusura di una gara a cui chiedeva solo di "rompere il ghiaccio" con l'agonismo. Nel secondo turno di assalti stop anche per Giulia (6-15 con Lucrezia Galli di Bresso) ed Elisabetta (combattuto 11-15 con Emma Fortuna, Piccolo Teatro).

Una due giorni con diverse luci ma anche qualche ombra per i nostri under 14, chusa comunque con un discreto bottino fatto di una vittoria, un secondo e due terzi posti.

15 APRILE 2018 - 1

E' mancata solo la vittoria ai nostri colori ieri ad Olginate (3.a Prova Regionale GPG), un secondo e due terzi posti hanno comunque impreziosito la giornata lecchese degli under 14.

Tra le fiorettiste ragazze/allieve in pedana Elena Varisco e Valentina Vismara. Valentina, al rientro in gara dopo diversi mesi, chiudeva il girone senza vittorie ed usciva con Rebecca Bonardi (Gallarate, 4-15). Obbiettivi diversi per Elena che aggrediva subito la gara disputando un girone di sole vittorie con 6 stoccate subite; ammessa già alla seconda diretta, Elena eliminava in serie Camilla Monte (Gallarate, 15-7) e Bonardi (15-2) per giungere alla semifinale con Veronica Rossi (Bresciascherma). L'assalto sembrava indirizzato bene, ma sul parziale di 11-6 l'avversaria cambiava tattica mettendo in difficoltà Elena la quale non riusciva a regaire e subiva la rimonta della bresciana (11-15) chiudendo la gara al 3° posto.

Cinque le fiorettiste giovanissime impegnate ieri: Alessia Nesa (girone da 5-1), Lea Zoni (5-1), Belange Guanziroli (4-1), Alice Barsella (4-2) e l'esordiente assoluta Andrea Lisa Credentino che alla sua prima gara dopo soli sei mesi di scherma otteneva un buon 2-4. Era Andrea ad aprire il valzer delle dirette contro Linda Tonetti (Fanfulla Lodi), dalla quale veniva sconfitta 5-10; Belange superava il turno contro Vittoria Ciaperoni (DOC Saronno, 10-5); Lea liquidava in scioltezza Alessandra Cosenza (Adda Truccazzano, 10-0); idem Alessia con Beatrice Ramellini (Ambrosiano Milano, 10-1); infine anche Alice non aveva problemi con Anna Mariani (Mangiarotti Milano, 10-3). Negli ottavi di finale Belange si arrendeva un po' troppo presto a Giulia Evangelisti (Bresso, 2-10); Lea proseguiva tranquilla la sua marcia con Angelica Passeri (DOC, 10-0); quindi ecco l'immancabile derby di giornata, Alessia-Alice 10-3. Nei quarti Lea eliminava Sophie Bardes (Pro Patria Busto, 10-7) mentre Alessia non riusciva a dare il meglio di sè contro Kalomoira Roumani (Bresciascherma) cedendo 3-10. In semifinale Lea "vendicava" la compagna estromettendo Roumani (10-6) per giungere così all'atto finale, l'ormai tradizionale sfida con Larissa Pensa (Pro Patria Busto). L'assalto vedeva Lea costantemente sotto di alcune stoccate rispetto all'avversaria, poi col passare del tempo la distanza si accorciava ma il risultato finale era di 8-10 per la bustocca.

Cinque anche le fiorettiste bambine: Virginia Doneda (girone senza affanni, 6-0), Alessia Manna (4-1), Sara Marzari (4-1), Laura Longoni (2-3) e l'altra esordiente in gare ufficiali, Eleonora Medina Cerrato (0-5). Solo quest'ultima doveva affrontare il primo scoglio di diretta e lo superava con un ottimo 10-4 su Sabrina Campi (Lame Oro Monza). Nel secondo turno poi Eleonora usciva con la futura vincitrice, Elisa Piperno (Gallarate, 1-10), Alessia batteva Giorgia Masella (Lame Oro, 10-2), Sara invece pur mettendoci tutta la sua grinta doveva fermarsi con Vittoria Lodetti (Libertas Salò, 8-10) così come Laura opposta a Camilla Ciacca (Piccolo Teatro Milano, 8-10), infine Virginia eliminava Caterina iannetta (Ambrosiano, 10-6). Bell'assalto quello dei quarti di finale di Alessia con Sveva Accorrà (Brianzascherma) chiuso sul 9-10, un vero peccato, obbiettivo invece raggiunto da Virginia che superava Ciacca 10-3. Bella anche la semifinale tra Virginia e Valentina Izzo (Bresso) chiusa 7-10 per la milanese.

In ambito spada maschile gara difficile per i nostri Edoardo Parrilli e Manuel Arrigoni: girone da 1-5 per entrambi, poi in diretta il primo usciva con Gregory Summa (Polisportiva Bergamo, 4-15), il secondo con Angelo Villa (Bergamasca, 11-15).

A fine giornata Serena, Elisa e Massimiliano si sono detti generalmente soddisfatti dell'operato dei ragazzi.

11 APRILE 2018

Sabato e domenica la nostra attenzione sarà su Olginate (LC) dove si svolgerà la 3.a Prova Regionale GPG Under 14. Come al solito la nostra partecipazione sarà particolarmente massiccia. Sabato mattina alle 8:30 inizieranno gli spadisti categoria Ragazzi/Allievi Manuel Arrigoni ed Edoardo Parrilli; alle 13:00 toccherà alle fiorettiste Ragazze/Allieve Elena Varisco e Valentina Vismara; alle 13:30 alle fiorettiste Bambine Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna, Eleonora Medina Cerrato e Sara Marzari; alle 14:00 alle fiorettiste Giovanissime Alice Barsella, Andrea Lisa Credentino (esordiente), Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni. Domenica mattina, sempre alle 8:30, si ricomincia con i fiorettisti Ragazzi/Allievi Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero; alla stessa ora impegnato anche Michele Piu tra i Giovanissimi di fioretto;  alle 12:00 le spadiste Ragazze/Allieve Elisabetta Carati, Giulia Carola Ciullo e Sonia Tlili (esordiente); alle 14:00 i fiorettisti Maschietti Federico Ermeti e Serse Perlasca.

8 APRILE 2018

Grande giornata oggi nella bergamasca per i nostri colori: 8 dei 10 fiorettisti in gara hanno ottenuto la qualificazione alla Coppa Italia Nazionale (aggiungendosi al già ammesso Simone Grimaldi) ed anche i due che non ci sono riusciti si sono avvicinati molto all'obbiettivo perdendo l'assalto decisivo; un'altra qualificazione è arrivata dalla spada femminile.

Il bel risultato di squadra dei fiorettisti era già "nelle corde" fin dai gironi che hanno dato questi esiti: Francesco D'Alesio 5-0, Gianmarco Galvani 5-0, Tommaso Silvestri 5-0, Giacomo Pomoni 5-1, Mino Simone 4-1, Mateu Coll Gari 4-2, Davide Grimaldi 4-2, Francesco Griseri 4-2, Mattia Milani 3-2, Marco Varisco 2-3. Nel primo turno di dirette solo vittorie per noi: Davide (15-13 a Ruggero Barzon, Pro Patria Busto), Mattia (15-11 a Dario Gerhard Schiavo, Schermabrescia), Marco (ottimo 15-8 a Filippo Gasparotti, Brianzascherma) e Francesco (15-4 Michele Ghitti, Polisportiva Bergamo). Il successivo step, i 16.esimi, dava la qualificazione diretta senza bisogno di ricorrere all'eventualità degli spareggi. Obbiettivo centrato per Mateu (15-4 ad Edoardo Zorzan, Mangiarotti Milano), Mino (intenso 15-14 a Tommaso Corno, Monza), Tommaso (anche in questo caso bella battaglia vinta 15-13 con Carlo Morosini, Leonessa Brescia), Francesco G (15-8 ad Alberto Arnone, Bresso), Gianmarco (15-7 a Ludovico Longoni, Monza) e Mattia che vinceva 14-13 il derby con Francesco D/A; sconfitte invece per Davide (11-15 con Tommaso Faedo, Monza), Marco (6-15 con Tommaso Mazzega. Mangiarotti) e Giacomo (11-15 con Sebastiano Piantanida, Pro Patria Busto). L'ammissione agli spareggi arrivava per Francesco D/A e Giacomo: il primo perdeva 12-15 con Corno, il secondo raggiungeva la qualifica battendo 15-11 Giulio De Francesco (Brianzascherma). Ultima occasione per Francesco D/A che vinceva l'ultimo spareggio 15-11 con Matteo Mora (Leonessa). Intascati gli 8 pass la gara è proseguita con gli ottavi: Mateu-Lorenzo Malvezzi (Pro Patria Busto) 15-7, Mino-Mattia 15-3, Tommaso-Francesco G 15-8, Gianmarco-Piantanida 15-14. Il primo quarto di finale sfuggiva di mano a Mateu che subendo una rimonta nel finale cedeva 12-15 a Faedo; il secondo quarto era appannaggio di Mino (15-14 a Mazzega); il terzo quarto chiudeva la gara di Tommaso (12-15 con Luca Como, Monza); l'ultimo quarto quella di Gianmarco (11-15 con Alessandro Bertolazzi, Mangiarotti). In semifinale un'altra bella battaglia per Mino che però questa volta non aveva la meglio con Faedo (14-15) salendo così sul terzo gradino del podio.

Per quanto riguarda le spadiste avevamo due ragazze in gara con obbiettivi diversi, Carlotta Cimiotti alla caccia della qualificazione e Martina Livio in cerca di esperienza agonistica. Carlotta ha ottenuto nel girone un bel 5-1, Martina invece chiudeva sull'1-5. Il tabellone delle dirette si apriva solo per la prima, direttamente dal secondo turno e tra l'altro (dato il mecanismo di gara) già certa della qualificazione: vittoria per 15-13 con Martina Rossarola (Piccolo Teatro Milano), poi un 6-15 con Giada Incorvaia (Monza) che non ridimensiona la sua buona gara.

Grande soddisfazione per Serena e Massimiliano a fine giornata, che hanno visto esprimere in pedana ai loro ragazzi i progressi riscontrati nelle ultime settimane in allenamento. Riassumendo, nel weekend 11-13 maggio sulle pedane di Ancona schiereremo 9 fiorettisti (record assoluto per la scherma lariana), 4 fiorettiste ed una spadista.

7 APRILE 2018

Al termine della prima giornata di gare a Brembate sono due le qualificazioni alla Coppa Italia Nazionale che abbiamo raggiunto: Irene De Biasio (ottimo 3° posto) ed Anna Zoni (10.a) nel fioretto, che raggiungono così le già qualificate Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti. Peccato per le altre, poteva arrivare un pass in più, mentre una qualificazione dalla spada maschile sarebbe stata effettivamente un'impresa.

Ottimi i gironi di Irene ed Anna che hanno ottenuto solo vittorie, decisamente più complicati i riscontri delle altre ragazze: Clarissa Cremonesi 3-3, Emma Sampietro 2-3, Margherita Introzzi 2-3 e Giulia Cantaluppi 2-4. Per quest'ultima tra l'altro non arrivava nemmeno l'ammissione alle dirette, sia pure per una sola stoccata. Il primo turno doveva essere affrontato dalla sola Margherita che cedeva 5-15 all'ex-lariana Sarah Corabi (Monza). Il turno dei 16.esimi era quello qualificante, essendo 17 i posti a disposizione per conquistarsi il viaggio ad Ancona. Eliminazione per Clarissa la quale scontava il brutto girone imbattendosi in Elisa Colombo (Pro Patria Busto, 5-15) futura vincitrice della gara; assalto bellissimo per Irene che s'imponeva 15-3 su Letizia Bignotti (Calatroni Brescia); immancabile anche oggi un derby nerostellato, quello tra Anna ed Emma finito 15-2. Con la qualifica in tasca negli ottavi Irene proseguiva la sua marcia con un netto 15-2 a Cecilia Rivaroli (Mangiarotti Milano) mentre Anna non andava oltre un 10-15 con Lucia Preti (Leonessa Brescia). Anche i quarti di finale erano poi passati da Irene in scioltezza, 15-3 a Preti, mentre la semifinale era persa ma in maniera assolutamente onorevole con Colombo (12-15).

In ambito spada maschile Gianluca Galvani non ha ottenuto vittorie nel suo girone aumentando però il suo bagaglio di esperienza in vista delle prossime gare Master; Lorenzo Iemoli (3-3) ed Andrea Mensi (2-4) invece raggiungevano la seconda fase di gara. La prima diretta però era un ostacolo insormontabile: Andrea doveva affrontare Antonio Fascì (Brianzascherma) col quale chiudeva sull'8-15, Lorenzo non riusciva a fare di meglio con Filippo Di Betto (Bresso, 10-15).

Giudizio positivo da parte dei nostri Maestri a fine giornata, soprattutto per la bella prestazione di Irene ed Anna le quali, al primo anno tra i Cadetti, si sono disimpegnate con buona sicurezza raggiungendo l'obbiettivo che si erano prefissate.

3 APRILE 2018

Weekend dedicato alla Coppa Italia Regionale quello che ci attende: a Brembate di Sopra (BG) si salirà in pedana alla ricerca dell'ultimo "treno" verso i Campionati Italiani Assoluti, treno sul quale saranno ammessi gli atleti classificati nel primo 33% della gara e che porterà alla Coppa Italia Nazionale (Ancona, 10/12 maggio) dove verranno assegnati gli ultimi 16 posti per gli Italiani di Milano di giugno. Al momento sono tre i nerostellati già ammessi alla Coppa Italia Nazionale: Carlotta Ferrari, Arianna Proietti e Simone Grimaldi, tutti fiorettisti. Sabato saranno impegnate le fiorettiste Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Margherita Introzzi, Emma Sampietro ed Anna Zoni e gli spadisti Gianluca Galvani, Lorenzo Iemoli ed Andrea Mensi; domenica i fiorettisti Mateu Coll Gari, Francesco D'Alesio, Gianmarco Galvani, Davide Grimaldi, Francesco Griseri, Giacomo Pomoni, Mattia Milani, Tommaso Silvestri, Mino Simone e Marco Varisco e le spadiste Carlotta Cimiotti e Martina Livio.

Sabato un altro impegno coinvolge undici nostri atleti, tutti tra i 10 e i 12 anni: gli organizzatori dei Campionati Mondiali Cadetti e Giovani in corso di svolgimento a Verona hanno chiesto la collaborazione delle società del nord Italia per organizzare i servizi di volontariato relativi agli spostamenti degli atleti da e per le pedane nel corso della giornata e l'accompagnamento delle autorità durante le premiazioni. Comense Scherma ha aderito per la giornata di sabato, quando si disputeranno le gare individuali di fioretto maschile e femminile della categoria Giovani. Si tratterà sicuramente di una bella esperienza per i nostri ragazzi, che potranno assistere tra l'altro ad assalti di fioretto di alto livello.

1 APRILE 2018

Pasqua vincente per la nostra Società: Alessandra Tavola ha vinto ieri il 5° Torneo Talenti Taglienti, Elena Varisco ha conquistato il 2° posto ed Alessia Nesa il 7° nel 2° Trofeo del Riso, competizioni organizzate ieri nel veronese, ad Isola della Scala. Il regolamento del primo torneo era quello previsto dalle norme federali per quanto riguarda gli under 10, questa volta divisi tra maschi e femmine: prima fase a gironi con composizione casuale, seconda fase sempre a gironi composti sulla base sui primi, di conseguenza classifica finale corrispondente a quella dei gironi della seconda fase. Alessandra nella prima fase ha ottenuto 4 vittorie e 2 sconfitte, ma l'ottima aliquota stoccate le ha dato comunque l'accesso al secondo girone riservato ai primi 7, quello che definiva le prime posizioni della classifica finale. Nel secondo girone percorso netto fatto di sole vittorie e conseguente primo posto complessivo, un'altra ottima prova per la piccola albatese. In ambito Trofeo del Riso ragazze/allieve performance di rilievo per Elena che in una gara certo non semplice ha raggiunto la finale dove ha trovato la trevigiana Emma Visentin, maggiore di un anno, con la quale ha sfiorato la vittoria chiudendo al secondo posto. Tra le finaliste anche Alessia Nesa tra le bambine/giovanissime che ha chiuso al 7° posto districandosi anche lei tra diverse avversarie di buon livello.

28 MARZO 2018

Anche nel fine settimana di Pasqua non abbandoniamo la pedana: infatti tre nostre fiorettiste sabato saranno impegnate nel veronese, ad Isola della Scala: Elena Varisco (ragazze/allieve) ed Alessia Nesa (bambine/giovanissime) parteciperanno al 2° Trofeo del Riso mentre Alessandra Tavola (prime lame) disputerà il 5° Torneo Talenti Taglienti, in entrambi in casi si tratta di trofei amichevoli.

25 MARZO 2018 - 2

Anche nella seconda giornata di gare ad Assisi non è arrivato il risultato di spicco, ma non sono mancate alcune buone prestazioni da parte dei nostri fiorettisti under 14. Si comincia alle 8:30 con le giovanissime. Curiosamente Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni chiudono tutte il loro girone sul 3-3, e per tutte si può dire che si poteva ottenere qualcosa in più. A quel punto non resta che tentare di riscattarsi con un buon cammino nelle dirette. Buona partenza per Lea che batte Teresa Sambo (DLF Venezia, 10-6) e per Alessia che supera Gioia Fraccaro (Antoniana Padova, 9-5), poi purtroppo il derby tra Alice e Belange, 10-8 per la prima. Nei 32.esimi bella prova di Lea che si aggiudica un assalto difficile con Francesca Alletto (Petrarca Padova, 10-8), Alessia invece non riesce a fare molto con Vittoria Pinna (Pisa Di Ciolo, 3-10) così come Alice con Larissa Pensa (Pro Patria Busto, 1-10). Successivamente altro bell'assalto di Lea opposta a Giulia Evangelisti (Bresso, 10-4), vittoria che la inserisce tra le migliori 16. L'ottavo di finale però diventa l'ultimo della sua gara, 5-10 con Anna Arsiè di Mestre. Complessivamente buona la prestazione della biondina brunatese. In tarda mattinata spazio agli allievi. Mattia Colombo ed Isaia Napolitano ottengono un buon 4-1 nel proprio girone, Pietro Torriero invece un 1-5. Quest'ultimo viene eliminato da Andrej Gasparini di Jesi (4-15), Isaia invece non ha difficoltà con Thomas Frazzitta (Mangiarotti Milano, 15-2) così come Mattia con Federico Zoppini (sempre Mangiarotti, 15-6). I successivi 32.esimi propongono la seconda sfida in famiglia di giornata, finita 15-7 per Isaia. Nei 16.esimi stop anche al suo cammino per opera di Paolo Santoro (Treviso, 8-15). Ultima nerostellata impegnata in terra umbra Elena Varisco tra le ragazze: discreta la sua partenza (4-2), poi un sfida molto combattuta con Sara Rizzato (Comini Padova, 15-13) le dà lo slancio per la successiva netta vittoria con un'avversaria temibile, Chiara Magni di Terni (15-4), quindi era la volta di Beatrice Bibite (Fides Livorno) con la quale prova a fare suo il match ma deve cedere per 12-15. Il suo 14° posto finale rappresenta un ottimo risultato per la dodicenne di Faggeto Lario e chiude una due giorni come detto senza acuti ma nel complesso non priva di buoni riscontri.

Oggi si sono conclusi anche i Campionati Regionali Assoluti a Brescia, in ambito spada maschile è sceso in pedana Gianluca Galvani che però non ha ottenuto vittorie nel girone e quindi non ha avuto accesso al tabellone delle dirette.

25 MARZO 2018 - 1

Ieri si è svolta ad Assisi (PG) la prima della due giornate dedicate alla 2.a Prova Nazionale under 14 di fioretto, impegnati 8 nostri rappresentanti, seguiti da Serena e Massimiliano. Primo a scendere in pedana Michele Piu (giovanissimi). L'undicenne di Blevio otteneva 2 vittorie su 6 assalti nel girone, poi doveva affrontare Pietro Patalozzi (DLF Venezia) nel primo turno delle dirette: assalto molto equilibrato che purtroppo si chiudeva sull'8-10 per il veneto. Era poi la volta della categoria maschietti, con Federico Ermeti e l'esordiente assoluto Lorenzo Biundo. Per entrambi i gironi si chiudevano senza vittorie (risultato preventivabile data la loro scarsa esperienza agonistica); poi però, mentre Federico veniva eliminato dal cosentino Manuel Campana (Polisportiva Corigliano, 1-10), Lorenzo coglieva la prima soddisfazione della sua ancora giovanissima carriera superando Pietro Murgia (Latina, 10-5).Nel secondo turno chiudeva la sua esperienza con Vittorio Porta (Roma, 4-10). Nel pomeriggio spazio alla categoria bambine, i gironi si chiudevano così: Sara Marzari 5-1, Laura Longoni 3-3, Virginia Doneda 3-3, Alessia Manna 2-4 e l'esordiente Eleonora Medina Cerrato 0-6. Era proprio quest'ultima la prima ad affrontare la diretta, che si chiudeva 2-10 con Karola Cuzzola (Scherma Reggio Calabria); successivamente Virginia veniva eliminata da Gemma De Nicola (Comini Padova, 6-10); Laura invece regolava con buona sicurezza Camilla Pech (Roma, 10-2); stessa cosa possiamo dire per Alessia con la pisana di Valdera Rita Anichini (10-4); Sara era già ammessa al turno successivo, i 32.esimi: era proprio lei ad inaugurare gli assalti di nostro interesse del secondo turno con una chiara vittoria sulla bolognese Bianca Albertini (Zinella San Lazzaro, 10-4); poi Laura non riusciva ad entrare nel match con Elsa Costarella (Scherma Reggio Calabria, 0-10); uscita di scena anche per Alessia con Lavinia Zini (Rapallo, 4-10). Nei 16.esimi si chiudeva anche la bella gara di Sara con Giulia Barocci di Jesi (2-10).

24 MARZO 2018

Mino Simone Campione Regionale Assoluti di fioretto e tutti i 5 nerostellati presenti nei primi 10 della classifica finale, questo l'ottimo risultato ottenuto dai nostri ragazzi oggi a Brescia. Per Mino si tratta di un ritorno sul gradino più alto del podio regionale dopo 10 anni, vinse infatti questa gara il 15/6/2008 a Segrate. Nella fase a gironi tutto filava decisamente liscio: Mino 6-0, Francesco D'Alesio 5-0, Simone Grimaldi 4-1, Mattia Milani 4-1, Francesco Griseri 4-2. Il tabellone delle dirette cominciava dai 16.esimi con un bell'en-plain lariano: Mino-Sebastian Nava (Leonessa Brescia) 15-4, Mattia-Ludovico Longoni (Monza) 15-8, Simone-Matteo Mora (Leonessa) 15-11, Francesco D'A-Paolo Venturi (Mangiarotti Milano) 15-5, Francesco G-Massimiliano Gudotti (Mangiarotti) 15-13, qualche difficoltà da segnalare solo in quest'ultimo assalto dove Francesco ha pasticciato parecchio prima di avere ragione del suo avversario. Negli ottavi Mino superava tranquillamente Marco Di Francesco (Monza) 15-4, Mattia idem con Gianluca Corsini (Polisportiva Bergamo), 15-8, Francesco G riscattava prontamente l'assalto precedente eliminando uno dei favoriti, il monzese Luca Como, per 15-11, poi il primo derby di giornata, una sfida avvincente ed equilibratissima con continui capovolgimenti di punteggio, chiusa 15-14 da Simone con Francesco D'A. Il secondo derby era subito dietro l'angolo, ed era il quarto di finale Mino-Mattia (15-7); poi Simone era eliminato dall'ex-Comense Carlo Morosini (Leonessa, 8-15) e Francesco G subiva la stessa sorte con Tommaso Corno (Monza, 11-15). In semifinale Mino doveva vedersela con Morosini: dopo una fase iniziale punto a punto era il lariano a prendere il largo (15-10); infine l'atto conclusivo, una sfida segnata fino dalle prime battute che si chiudeva sul 15-6 contro Corno e consegnava al ventisettenne nerostellato la corona di Campione Regionale.

21 MARZO 2018

Un impegno nazionale ad Assisi, uno regionale a Brescia: questo il programma di Comense Scherma per l'ultimo weekend pre-pasquale.

Nella città di San Francesco si disputerà la 2.a Prova Nazionale GPG di fioretto e saranno ben 16 i nostri rappresentanti. Comincerà sabato alle 8:30 Michele Piu (Giovanissimi); alle 12:00 i Maschietti con Lorenzo Biundo (esordio ufficiale per lui) e Federico Ermeti; alle 14:00 le Bambine tra le quali scenderanno in pedana Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna, Eleonora Medina Cerrato (altra esordiente) e Sara Marzari; domenica alle 8:30 toccherà alle Giovanissime con Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni; alle 11:30 gli Allievi con Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Pietro Torriero; chiuderà alle 14:00 Elena Varisco impegnata tra le Ragazze.

A Brescia ci saranno i Campionati Regionali Assoluti; sabato alle 12:30 in programma il fioretto maschile con Francesco D'Alesio, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani e Mino Simone; domenica alle 9:30 la spada maschile con  Gianluca Galvani.

19 MARZO 2018

Carlo Romanelli torna alla vittoria nella spada over 60 superando Valentin Pora in una finale tutta nerostellata: questo è stato ampiamente il miglior risultato giunto da Busto Arsizio, sede della 5.a Prova Nazionale Master. Per entrambi partenza con una sconfitta nel girone (rispettivamente 5-1 e 4-1), poi la marcia nelle dirette fino all'atto conclusivo. Carlo ha battuto Piero Caliterna (Chiti Pistoia, 10-1), Alessandro Pastorino Olmi (Mangiarotti Milano, 10-5), Davide Ferrario (Torino, 10-7) e Giuliano Pianca (Imola, 10-8); Valentin ha superato Dino Mandrioli (Mangiarotti, 10-8), Angelo Maccaroni (Roma Fencing, 10-6), Leonardo Fabiano (Legnano, 10-9) e Giovanni Bottino (Genovascherma, 10-7). La finale si è chiusa 10-6 per Carlo.

Tra gli altri nostri rappresentanti da segnalare Marco Mazzotta (fioretto over 50), che ha disputato una gara sui suoi abituali livelli: 3-2 nel girone, prima diretta passata di diritto poi la sconfitta, 6-10, con Franco Lualdi (Pro Patria Busto). Poco da segnalare per quanto riguarda gli spadisti Daniela Ciceri, Fabio Griseri e Gianluca Galvani, per i quali vale il discorso "accumulo esperienza" trattandosi di atleti al primo anno di pratica schermistica; la loro gara si è chiusa alla prima diretta, Daniela con la svizzera Natalia Chalon (6-10), Fabio con Sergio Resegotti (Bentegodi Verona, 7-10), Gianluca con Enrico Bottacin (Pro Patria Milano, 4-10).

18 MARZO 2018

Non è stata una bella giornata quella di ieri ai Campionati Italiani Under 23 per i nostri fiorettisti Simone Grimaldi e Mattia Milani; il contesto di gara era, come previsto, di alto livello, ma ciò non toglie che il risultato finale sia un po' deludente. Il parco iscritti presentava quasi tutti i migliori fiorettisti italiani nati tra il 1995 e il 2000 e la formula di gara prevedeva il taglio dopo i gironi oltre il 64° posto, rendendo la contesa ancora più dura. Il 2-4 di Simone e l'1-5 di Mattia dopo i gironi non gli consentivano infatti di accedere alle dirette; a fine gara la Maestra Elisa si è detta dispiaciuta soprattutto per il modo in cui entrambi hanno tirato, decisamente sotto le loro possibilità.

Di tutt'altro tenore la giornata di Mateu Coll Gari a Madrid: l'italo-spagnolo ha infatti ottenuto un 5° posto individuale ed un 1° posto a squadre ai Campionati Spagnoli Giovani. Nella gara individuale Mateu ha disputato un girone notevole (6-0 con sole 5 botte subite), poi è risalito fino ai quarti dove però si è imbattuto in Luis Delbergue, suo compagno di nazionale: un assalto che poteva valere la finale ma che, a causa del girone poco brillante di Delbergue, arrivava troppo presto: Mateu conduceva fino all'11-11 poi però subiva il ritorno dell'avversario chiudendo 11-15. Nel corso della medesima giornata si è disputato anche il Campionato Spagnolo Giovani a squadre dove Mateu, inserito nella formazione del Cardinal Cisneros Madrid, si è aggiudicato il titolo nazionale iberico.

13 MARZO 2018

Ieri è arrivata la conferma dell'ammissione diretta alla Coppa Italia Nazionale delle fiorettiste Arianna Proietti e Carlotta Ferrari  e del fiorettista Simone Grimaldi, mentre per poche posizioni di classifica non è riuscito a cogliere la qualificazione anche Francesco Griseri, che quindi con tutti gli altri la cercherà alla Coppa Italia Regionale, quest'anno in programma a Bergamo il 7/8 aprile.

Il prossimo fine settimana ci vedrà impegnati a Colle Val d'Elsa (Campionati Italiani Under 23) con i fiorettisti Simone Grimaldi e Mattia Milani in pedana sabato ed a Busto Arsizio (5.a Prova Nazionale Master) con Marco Mazzotta (fioretto over 50) domenica ed il folto gruppo degli spadisti tutti impegnati sabato: Daniela Ciceri e Mariagrazia Zulli (over 50), Carlo Romanelli e Valentin Pora (over 60), Fabio Griseri e Stefano Iemoli (over 50), Davide Figini e Gianluca Galvani (over 40).

Da segnalare che con sempre maggiore frequenza Comense Scherma riceve graditi inviti per  allenamenti in altre palestre: lunedì 12 Mino Simone, Simone Grimaldi e Francesco Griseri erano a Brescia ospiti di Andrea Cassarà, sabato 17 un gruppo di fiorettisti under 14 sarà al Club Scherma Torino nella loro prestigiosa palestra inserita nel Parco del Valentino.

10 MARZO 2018

Caorle quest'anno ci porta veramente bene: dopo la bella giornata di ieri, oggi Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti hanno concesso il bis disputando una gran gara che le ha proiettate nelle migliori 32; tutti i nostri 4 fiorettisti presenti in riva all'Adriatico possono ora concretamente sperare di rientrare nel novero dei migliori 72 (maschi) o 48 (femmine) a livello nazionale, acquisendo così la qualificazione alla Coppa Italia Nazionale senza dover passare dalla fase regionale di Coppa Italia, in settimana usciranno le classifiche.

Tornando alla gara odierna, Carlotta ed Arianna hanno fatto bene fin dal girone: 4-2 e 3-3 i rispettivi risultati, con accesso al tabellone delle dirette in posizione abbastanza buona: il primo turno, corrispondente ai 32.esimi, così come i loro compagni ieri dava alle nostre ragazze l'accesso alla zona importante della classifica finale; Arianna si trovava davanti la colombiana Laura Julieth Guerra Acosta (ospite in gara) che l'aveva superata nel girone, ma questa volta non c'era scampo pr la sudamericana costretta all'eliminazione grazie ad un chiaro 15-4. Poco dopo Carlotta affrontava Bianca Baraldi (Comini Padova) eliminandola per 15-8. Nei 16.esimi il livello si alzava parecchio. Arianna di trovava a dover fronteggiare Francesca Palumbo: la potentina dell'Aeronautica Militare, ex-nazionale under 20, la superava 9-15, un assalto comunque per metà tempo giocato punto e punto. A Carlotta toccava un'altra ex-nazionale, la mestrina dei carabinieri Martina Sinigalia, contro la quale non riusciva a trovare le giuste contromisure (6-15). Molto contenta Serena a fine gara, anche in campo femminile ha assistito ad una prestazione molto soddisfacente.

Oggi in gara anche quattro nostri piccoli under 10, a Gallarate, dove Massimiliano li ha seguiti alla Giornata dell'Amicizia organizzata dall'Accademia Gallaratese. Nel girone una vittoria per Martina Molteni, due per Cesare Casartelli, quattro per Alessandra Tavola, nessuna per Alessandro Bennati. Il primo turno delle dirette veniva vinto da Alessandra con Andrea Di Pino (Bresciascherma), arrivava poi un'altra affermazione su Enea Carnovali (Bresso), quindi lo stop in semifinale con il futuro vincitore Andrea Turelli (Schermabrescia).

9 MARZO 2018

Grande giornata oggi a Caorle per Simone Grimaldi e Francesco Griseri: entrambi autori di una prestazione lodevole, entrambi attenti e concentrati dalla prima all'ultima botta, si sono inseriti nei migliori 64 di una gara ai massimi livelli nazionale assoluti, presenti quasi tutti i nazionali azzurri. Già dal girone si coglievano le migliori sensazioni, con Simone sul 4-2 e Francesco sul 3-3, risultati ottenuti in raggruppamenti di notevole livello tecnico. La prima diretta metteva un prestigioso timbro di qualità sulla loro giornata: Francesco surclassava Matteo Vaccario (Treviso, 15-3) mentre Simone s'imponeva dopo un bell'assalto su Filippo Cesaro (sempre Treviso, 15-13). Nei 32.esimi Francesco ha dovuto vedersela con Andrea Cassarà, il campione bresciano dei Carabinieri (in bacheca 2 ori ed 1 bronzo olimpico, 7 ori, 2 argenti e 3 bronzi mondiali solo per citare i metalli di primo livello), assalto finito 3-15; Simone invece ha affrontato Jacopo Tamburini (Comini Padova) sbagliando l'approccio all'assalto senza poi riuscire a ribaltare la tendenza che si era palesata (4-15). Molto contenta a fine gara Serena per questa doppia prova di qualità.

Meno positiva purtroppo la giornata di Mateu Coll Gari a Sochi (Russia), dove ha difeso i colori della Spagna ai Campionati Europei Giovani. L'unica vittoria ottenuta nel girone sull'olandese Olivier Split, seguita dalle sconfitte con il portoghese Antonio Charreu, il georgiano Lashua Galuashvili, il russo Grigoriy Semenyuk, il serbo Veljko Cuk ed il bielorusso Vladislav Kurylovich non gli permetteva di accedere al tabellone delle dirette chudendo un po' troppo presto il suo cammino a questi Campionati Europei.

6 MARZO 2018

Nel prossimo fine settimana saremo impegnati a Sochi, Caorle e Gallarate. La città russa sul mar Nero, a pochi chilometri dalla Georgia, già sede delle Olimpiadi Invernali 2014, sta ospitando in questi giorni i Campionati Europei Cadetti e Giovani e venerdì, nel fioretto individuale Giovani il nostro Mateu Coll Gari scenderà in pedana convocato dalla federazione spagnola. A Caorle presso Venezia da venerdì a domenica la tre giorni dedicata alla 2.a Prova Nazionale Assoluti, appuntamento al quale sono riusciti a qualificarsi i fiorettisti Simone Grimaldi e Francesco Griseri (in gara sempre venerdì) e le fiorettiste Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti (sabato). In palio la qualificazione diretta ai Campionati Italiani Assoluti, obiettivo estremamente difficile, dato che saranno in gara tutti i migilori schermidori italiani. Infine a Gallarate sabato ci sarà un torneo dedicato al fioretto Prime Lame ed Esordienti al quale parteciperanno alcuni nostri piccoli atleti.

5 MARZO 2018

I nostri spadisti master Davide Figini e Gianluca Galvani ieri mattina hanno partecipato al 9° Trofeo U.N.U.C.I., aggiungendo altra preziosa esperienza al loro bagaglio agonistico. In effetti non sono riusciti a cogliere vittorie nei rispettivi gironi, ma va sottolineato che hanno dovuto affrontare in ogni assalto avversari con anni di scherma alle spalle, a volte anche parecchi, per cui non è stato possibile fare di più.

3 MARZO 2018

Una vittoria, due secondi posti ed un terzo, questi i migliori risultati della spedizione dei nostri fiorettisti under 10 ed under 8 a Rho, dove hanno partecipato alla 2.a Prova regionale, accompagnati da Massimiliano. Applicato il particolare regolamento per le gare individuali di queste fasce d'età, che prevede una prima fase a gironi con composizione casuale ed una seconda fase sempre a gironi composti sulla base dei risultati della prima fase. Nel fioretto maschile under 10, gara che ha sfiorato i 70 iscritti, Noa Zoni ha colto un bellissimo 2° posto: nel primo girone ha vinto tutti i 5 assalti subendo una sola stoccata, nel secondo ha ottenuto un 4-2 che ha determinato il secondo gradino del podio; una bella dimostrazione dei progressi raggiunti da parte del piccolo brunatese. Significativa esperienza anche per tutti gli altri nerostellati impegnati in questa categoria: Daniele Panuccio (che ha vinto 2 assalti), Gabriele Lovece (3), Matteo Kiran Varadaradjou (4), Emanuele Piazzese (3) e Claudio Betti (1). In ambito femminile under 10 impegnata Martina Molteni: 5 vittorie e 5 sconfitte per lei nella doppia fase a gironi e importante esperienza agonistica accumulata. Nel pomeriggio è stata la volta degli under 8 che hanno monopolizzato la scena: Martina Borghetti ha vinto i 4 assalti della prima fase, Geremia Napolitano ha chiuso sul 3-1 e Giorgio Nwume, esordiente assoluto, 1-3. Nel girone finale Martina si è aggiudicata il primo posto ottenendo 3 vittorie ed una sola sconfitta, peraltro contro Giorgio; Geremia ha aggiunto un 2-2 che l'ha portato al secondo posto finale; Giorgio ha riscattato le incertezze del primo girone conquistando un 4-0 valido per classificarsi al 3° posto.

1 MARZO 2018

Seconda prova regionale under 10 e under 8 a Rho e 9° Trofeo U.N.U.C.I. di spada individuale a Milano, questi gli impegni del primo fine settimana di marzo. Nell'hinterland milanese sabato alle 8:45 incroceranno le lame i piccoli nati negli anni 2008 e 2009, per la nostra Società saranno impegnati Martina Molteni, Claudio Betti, Gabriele Lovece, Daniele Panuccio, Emanuele Piazzese, Matteo Kiran Varadaradjou e Noa Zoni. Alle ore 13:00 impegno per il gruppo dei piccolissimi (nati negli anni 2010/11/12) tra i quali i nostri Martina Borghetti, Geremia Napolitano e Giorgio Nwume. Domenica mattina l'Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia terrà il suo annuale torneo, tradizionalmente aperto anche ai non militari, nel pieno centro del capoluogo lombardo; rappresentaranno Comense Scherma Davide Figini e Gianluca Galvani.

26 FEBBRAIO 2018

In gara ieri anche 8 nostri spadisti i quali, divisi in due squadre, hanno partecipato alla seconda prova del Campionato Intersala Adulti Principianti ed Amatori organizzata dalla Scherma Desio più un'altra spadista a Castelleone, Trofeo Avis. A Desio una squadra era composta da Daniela Ciceri, Israel Colombo, Gianluca Galvani e Matteo Maggetta, l'altra da Daniela Ortelli, Clara Zucchetti, Davide Figini e Fabio Griseri; da segnalare l'esordio agonistico di Matteo e Clara. I primi nel loro girone batttevano la formazione Bresso Gialla 43-34 e perdevano con Pro Patria Busto 16-45, i secondi chiudevano sul 24-45 la sfida con Sesto 1 e sul 35-45 quella con Forza e Coraggio Milano. La successiva diretta per la formazione di Daniela, Israel, Gianluca e Matteo li ha visti protagonisti di un assalto punto a punto con Forza e Coraggio, col tempo che si chiudeva sul 41-41; purtroppo la stoccata supplementare veniva messa a segno dai milanesi. Daniela, Clara, Davide e Fabio si ritrovavano di fronte Sesto 1 e l'esito era simile al girone (21-45). Un altro mattone aggiunto al muretto della loro esperienza in pedana. A Castelleone, presso Crema, nel locale Trofeo Avis è scesa in pedana Mariagrazia Zulli: anche lei alle prime "armi", ha disputato un girone con 1 vittoria e 5 sconfitte non riuscendo a raggiungere il tabellone delle dirette.

25 FEBBRAIO 2018

Ultimo atleta nerostellato impegnato a Roma per la 2.a prova nazionale Giovani è stata Carlotta Cimiotti nella spada femminile (260 iscritte). Si è trattato di un rientro in gara dopo alcuni mesi di assenza per lei, causa impegni universitari che le impediscono di allenarsi con continuità. Nonostante ciò la bionda luganese ha costruito una buona gara, compatibilmente con la sua carenza di allenamento. Uscita dal girone con un sofferto 3-3, nella prima diretta arrivava una bella vittoria su Gaia Leonelli (Posillipo Napoli, 15-8), nella seconda si materializzava il fine gara ma non prima di un assalto equilibrato con un'avversaria d'alta classifica, Andrea Vittoria Rizzi (Chiavari), assalto chiuso sul 13-15. 

24 FEBBRAIO 2018

Qualificazione per i Campionati Italiani Giovani (Verona, 25/27 maggio) conquistata da Carlotta Ferrari (che farà doppia gara essendo già ammessa anche alla gara Cadetti), ottima prova di Irene De Biasio, gara opaca da parte di Arianna Proietti e Clarissa Cremonesi, giornata storta per Giulia Cantaluppi e Margherita Introzzi, questo il succo della prova di fioretto femminile di oggi per quanto riguarda le nostre ragazze. Dai gironi le nostre uscivano  con questi risultati: Carlotta 6-0, Irene 4-2, Arianna 2-4, Clarissa 2-4, Giulia 2-4, Margherita 0-6. Giulia e Margherita finivano lì la loro gara, da rimarcare la sfortuna di Giulia perchè le sarebbe bastata una sola stoccata data in più (o subita in meno) per andare avanti, ma tant'è. Con Carlotta ed Irene già al secondo turno, la prima tornata interessava Clarissa ed Arianna; la prima doveva cedere il passo a Giulia Amore (Roma, 9-15), la seconda non trovava miglior sorte con Eleonora Candeago (Mogliano, 7-15). Le due superstiti tornavano in pedana per i 32.esimi: Irene opposta ad Eleonora Berno (Comini Padova), avversaria molto insidiosa, con la quale, dopo un inizio difficoltoso, si era rimessa in carreggiata, ma la maggior esperienza a questi livelli della veneta emergeva nel finale (11-15); a Carlotta toccava Martina Manzoli (Jesi), superata 15-9. Unica rimasta in gara, Carlotta superava anche l'ostacolo dei 16.esimi, Giuditta Toffolon di Montebelluna (15-8), che le dava la qualificazione agli Italiani; negli ottavi stop con Lucrezia Grimaldi di Frascati (9-15), avversaria con la quale non riusciva ad esprimere la sua scherma alzando quindi bandiera bianca.

23 FEBBRAIO 2018

Si è aperta oggi con il fioretto maschile la 3 giorni romana dedicata alla seconda prova nazionale Giovani; nessuno dei nostri rappresentanti è riuscito a conquistarsi il pass diretto per i Campionati Italiani (obbiettivo peraltro molto difficile), qualificazione che ricercheranno alla Coppa Italia Giovani, ma nonostante questo Serena e Massimiliano hanno assistito ad una buona gara dei nostri, con Francesco Griseri e Gianmarco Galvani quasi sempre su ottimi livelli, Simone Grimaldi e Marco Varisco meno brillanti ma certamente sufficienti, giornata-no invece per Mateu Coll Gari. Mateu il quale doveva fermarsi ai gironi, avendo raccolto solo un 1-5. Gli altri superavano la prima fase, Francesco 4-2, Gianmarco 3-3, Simone 3-3 e Marco 2-4. Il contesto di gara e la qualità intrinseca dei partecipanti però offrivano un tabellone subito molto insidioso. Marco è andato vicino al passaggio del turno, cedendo 13-15 ad Andrea Alno (Verne Roma); Francesco ci riusciva eliminando Giacomo Mattiello (Sporting Prato, 15-7); idem Gianmarco con Pietro Formichini Bigi (Raggetti Firenze, 15-7); stop invece per Simone con l'insidioso Enrico Pilli (Jesi, 10-15). Nei 32.esimi a Francesco toccava lo stesso Alno, superato 15-11, mentre Gianmarco doveva lasciare la contesa ma non prima di avere dato veramente tutto contro il forte Alessio Di Tommaso (Pisa Di Ciolo, 11-15), nonostante un fastidio muscolare che lo infastidisce da qualche giorno. Nei 16.esimi, che sarebbero valsi la quasi certezza della qualificazione, Francesco però non è riuscito a superare Francesco Iandolo (Salerno, 11-15).

21 FEBBRAIO 2018

A Roma in pedana anche una spadista: dopo alcuni mesi di stop, infatti, tornerà a gareggiare la nostra Carlotta Cimiotti. La spada femminile si svolgerà domenica mattina.

20 FEBBRAIO 2018

Il prossimo fine settimana "campo principale" Roma dove si svolgerà la 2.a Prova Nazionale Giovani. Ben 11 nostri fiorettisti scenderanno nella capitale alla ricerca del piazzamento utile a ricoprire uno dei primi 26 posti della classifica combinata con la 1.a Prova di Ravenna. Venerdì mattina apriranno il programma i fiorettisti Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri e Marco Varisco; sabato nel pomeriggio impegnate le fiorettiste Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi ed Arianna Proietti. Al seguito del folto gruppo nerostellato Serena e Massimiliano. Domenica mattina a Desio seconda tappa del circuito principianti ed amatori di spada a squadre, prevista la partecipazione di 3 nostre formazioni.

19 FEBBRAIO 2018

Nel fine settimana è arrivato un podio anche dalla 4.a prova nazionale Master che si è svolta a Roma: medaglia di bronzo nella spada over 60 per Valentin Pora, eliminati invece negli ottavi nella stessa categoria Carlo Romanelli e nel fioretto over 50 Marco Mazzotta, alla prima diretta Stefano Iemoli (spada over 50).

I gironi della spada over 60 si chiudevano con Valentin sul 5-1 e Carlo imbattuto (6-0). Prima diretta ok per entrambi, Carlo 10-2 a Gaspare Amagliani (Messinascherma), Valentin 10-4 a Leonardo Patti (Liguria Genova). L'imponderabile capitava negli ottavi, dove Carlo incrociando le lame con l'insidioso Giovanni Bottino (Genovascherma) doveva fermare la sua corsa (8-10), mentre Valentin eliminava Walter Lusso (CUS Cagliari, 10-4). Nei quarti nuova netta affermazione su Angelo Maccaroni (Roma Fencing, 10-4), poi la sconfitta in semifinale con Bottino (7-10) e bel 3° posto per il nostro spadista italo-rumeno. Sempre nella spada, ma tra gli over 50, ha gareggiato Stefano: la pochissima esperienza in pedana non gli consentiva di ottenere vittorie, l'eliminazione arrivava contro Maurizio Denunzio (Torino, 3-10). Infine il nostro fiorettista over 50 Marco, autore di un girone così cosi (3-2); la prima diretta non era un problema, 10-1 a Piero Niccolini Serragli (Scherma Firenze), ma la seconda risultava insormontabile, 5-10 con Simone Boccacci (CUS Siena).

 18 FEBBRAIO 2018

Gara a squadre oggi a Terrassa per Mateu Coll Gari che è stato selezionato a rappresentare la Spagna insieme a Ignacio Breteau, Luis Alfonso Delbergue e Santiago Garcia Prado. Giornata difficile per la formazione iberica, subito eliminata dalla forte Russia (24-45); il regolamento prevedeva il tabellone di classificazione 9°-16° posto, dove però i giallorossi hanno ceduto all'Olanda (39-45) ponendo fine alla loro avventura.

Per quanto riguarda Carlotta Ferrari, il suo impegno ai Campionati del Mediterraneo si era invece già chiuso ieri dopo l'oro cadetti e l'argento giovani; oggi infatti non c'è stata la gara a squadre.

Ieri abbiamo ospitato come da programma il 3° ed ultimo CAF stagionale di fioretto; come per i precedenti due anche stavolta buon numero di ragazzi e ragazze (41 in totale), in rappresentanza di Comense Scherma, Cuneo, Gallarate, Monza, Brianzascherma, Schermabrescia, Bresso e Polisportiva Bergamo.

17 FEBBRAIO 2018 - 2

158 fiorettisti in rappresentanza di 27 diversi paesi anche extraeuropei hanno animato oggi a Terrassa, nell'hinterland di Barcellona, la tappa spagnola della Coppa del Mondo Under 20 di fioretto. Il nostro Mateu Coll Gari è stato nuovamente selezionato dalla federazione iberica, in vista della possibile convocazione ai Campionati Europei Giovani in programma a Sochi (Russia) fra meno di un mese. Oggi però la sua non è stata una gara positiva: nel girone vittorie con il canadese Boris Bojanov e con il britannico Luca Plastow e sconfitte con l'olandese Daniel Giacon, l'argentino Augusto Servello, il tedesco Arwen Borowiak ed il pistoiese Tommaso Martini. Questi riscontri lo inserivano nel tabellone delle dirette in una posizione estremamente scomoda, abbinato nel 1° turno ad uno dei più forti azzurri presenti, lo jesino Tommaso Marini, assalto terminato sul 6-15.

In Egitto, nella capitale Il Cairo, seconda delle tre giornate di gara ai Campionati del Mediterraneo, oggi dedicata alle categorie individuali Giovani. Carlotta Ferrari ha iniziato con un girone positivo, caratterizzato dalle vittorie sulla turca Fatmanur Gulem, sull'algerina Chaima Guemmar e sulle egiziane Yara Elsharkawi e Noura Mohamed e la sconfitta con la compagna Lucrezia Cantarini di Jesi. Nei quarti di finale bella vittoria su Gulem (15-7), poi in semifinale era Elsharkawy ad avere la meglio (11-15), ma per Carlotta arrivava comunque un'altra medaglia dopo l'oro di ieri, questa volta il bronzo. Considerata la maggiore età dell'avversaria che l'ha eliminata anche oggi la sua gara va considerata positivamente.

 17 FEBBRAIO 2018 - 1

Carlotta Ferrari si è aggiudicata ieri i Campionati del Mediterraneo categoria fioretto cadette. Un titolo internazionale per la nostra ragazzina che si aggiunge alla sua già cospicua serie di vittorie.

La gara è cominciata con un girone da 4-1: battute la giordana Roaa Majali, la tunisina Sara Boujemaa e le egiziane Noha Hany e Shahd Abohamer, è arrivato lo stop (per 4-5) con l'algerina Meriem Mebarki. Nelle dirette Carlotta ha riscattato quest'unica battuta d'arresto infilando prima la spagnola Beatriz Fernandez Alvarez (15-5), poi prendendosi una pronta rivincita sulla stessa Mebarki (15-8), quindi in semifinale è arrivata la vittoria-chiave per il successo finale con la jesina compagna di nazionale Lucrezia Cantarini: i 9 minuti regolamentari si erano chiusi sul 9-9, nel minuto supplementare stoccata vincente del 10-9. La finale per l'oro contro l'egiziana Hany, già incontrata anche lei nel girone, non ha avuto storia: 15-5 e oro "mediterraneo" conquistato! Bravissima Carlotta!

13 FEBBRAIO 2018

Il Cairo, Terrassa e Roma vedranno impegnati i nostri atleti il prossimo fine settimana. Nella capitale dell'Egitto sarà impegnata Carlotta Ferrari, convocata dalla Federazione insieme ad altri schermidori under 17 a rappresentare l'Italia ai Campionati del Mediterraneo, manifestazione della FIE che riguarda i paesi che si affacciano su questo mare più il Portogallo. Anche quest'anno la delegazione, composta da soli cadetti, parteciperà anche alle gare giovani (under 20). Venerdì è in programma il fioretto Cadette, sabato il fioretto Giovani e domenica il fioretto Giovani a squadre. Sarà sicuramente una bellissima esperienza per Carlotta! A Terrassa, cittadina nei pressi di Barcellona, è stato invece convocato dalla Spagna Mateu Coll Gari per la Coppa del Mondo under 20 (sabato) e successiva gara a squadre (domenica). A Roma 4.a Prova Nazionale Master, vi parteciperanno nel fioretto over 50 (sabato) Marco Mazzotta, nella spada over 50 (domenica) Stefano Iemoli, nella spada over 60 (sempre domenica) Valentin Pora e Carlo Romanelli.

Nella nostra sede sabato pomeriggio si terrà il 3° CAF stagionale di fioretto, sono attesi ragazzi delle categorie Cadetti ed Allievi provenienti da diverse società lombarde ed anche da fuori regione.

11 FEBBRAIO 2018

La seconda giornata dell'11° Trofeo Pietro Ferrante si è aperta questa mattina con la spada femminile assoluti. Impegnate in casacca nerostellata Daniela Ciceri, Martina Livio, Daniela Ortelli e Mariagrazia Zulli, tutte alla ricerca di esperienze agonistiche da immagazzinare nel loro ancora acerbo curriculum. Dopo i gironi la loro gara è terminata alla prima diretta: la giovane Martina ha impegnato parecchio la più quotata Emma Giannini (Mangiarotti Milano, 10-15), Mariagrazia non poteva molto con Annalisa Pasquali (Bresso, 3-15), stesso discorso per Daniela Ortelli con Veronica Galli (Città dei Mille Bergamo, 3-15) e Daniela Ciceri con Federica Bazzini (Piccolo Teatro Milano, 5-15).

Per quanto riguarda il fioretto maschile assoluti la musica in casa lariana è decisamente cambiata. Basti dire che i primi sei posti erano occupati da Francesco Griseri, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Mino Simone (tutti imbattuti), Mattia Milani e Davide Grimaldi; bene anche Isaia Napolitano (ammesso in gara pur essendo ancora allievo), più indietro Marco Varisco e altri due allievi, Mattia Colombo e Pietro Torriero. Primo turno: derby Mattia Milani-Pietro 15-2, Isaia-Francesco Belcastro (Polisportiva Bergamo) 7-8 alla stoccata supplementare, Mino-Federico Borea (Ambrosiano Milano) 15-0, Simone-Zeno Garancini (Fanfulla Lodi) 15-3, Mattia Colombo ha dovuto abbandonare l'assalto con Carlo Rovere (Ambrosiano) per una distorsione alla caviglia che speriamo non sia grave, Davide-Gabriele Viviani (Ambrosiano) 15-2, Marco-Edoardo Zorzan (Mangiarotti) 9-15, mentre Francesco e Gianmarco era già agli ottavi. Ottavi nel corso dei quali la superiorità dei nostri ragazzi è risultata evidente: Francesco-Fabio Turri (Desio) 15-4, Mattia-Belcastro 15-2, Mino-Gabriele Pagani (Desio) 15-8, Simone-Enea Biondi (Marcellini CUS Bergamo) 15-9, Davide-Carlo Rovere 15-8, Gianmarco-Zorzan 15-3. I quarti di finale chiudevano la gara delle altre società: Francesco-Massimiliano Guidotti (Mangiarotti) 15-7, Mino-Mattia 15-6, altro derby addirittura tra fratelli Simone-Davide 15-8 e Gianmarco-Andrea Scalamogna (Mangiarotti) 15-9. Le semifinali decretavano l'ammissione alla finale di Francesco (15-4 a Mino) e Gianmarco (15-14 a Simone nel minuto supplementare), finale poi vinta da Gianmarco 15-12 in un festival tutto nerostellato.

Molto nutrita anche la nostra rappresentanza nella categoria fioretto bambine/giovanissime. Ottimi  i gironi di Lea Zoni, Belange Guanziroli ed Alessia Nesa, poi Alice Barsella, Sara Marzari ed Alessia Manna, nella parte bassa della classifica Laura Longoni, Farida Idrissou e le tre esordienti assolute Andrea Lisa Credentino, Eleonora Medina Cerrato e Sofia Giudici. La prima diretta vedeva le vittorie di Lea, Alessia Nesa, Alessia Manna, Alice, Belange e Laura. Negli ottavi escono di scena Alessia Manna, Laura, Alice ed Alessia Nesa, mentre proseguiva la gara di Belange e Lea. Nei quarti era Federica Daidone (Spezia) a battere Belange (8-10), mentre Lea superava Giulia Evangelisti (10-4), poi in semifinale altra vittoria per Lea con Sophie Bardes (Pro Patria Busto, 10-7), quindi la finale dove Lea incontrava la sua autentica "bestia nera" Larissa Pensa (Pro Patria Busto) con la quale anch stavolta non c'era nulla da fare (1-10).

Tra le ragazze/allieve ecco Elena Varisco, autrice di un girone da 3 vittorie e 1 sconfitta; successivamente lo stop veniva dalla futura vincitrice Veronica Rossi (Schermabrescia, 11-13).

Infine il "cuore pulsante" del Trofeo Pietro Ferrante, la gara a squadre dedicata alle categorie Prime Lame (nati e nate nel 2008), Esordienti 2009-2010 e 2011. Il regolamento prevedeva, con 15 formazioni partecipanti, gironi a 3 squadre e successiva eliminazione diretta per le prime 12 più finalina 13°/14° posto. Al 15° classificata la squadra Comense Azzurri (Claudio Betti, Gabriele Lovece e Giorgio Pisu). Assalto per il 13° posto vinto 36-23 da Comense Verdi (Martina Molteni,Geremia Napolitano e Daniele Panuccio) su Comense Blu (Martina Borghetti, Lucio Luraschi ed Alessandro Trevisan). Gli assalti di classificazione per definire le prime otto formazioni hanno visto questi risultati: Bresso Gialli-Bergamo Rossi 36-3 (da segnalare che la formazione Bergamo Rossi era in realtà una mista Bergamo-Comense annoverando tra le sue fila i nostri Mattia Malinverno e Nicholas Salvaterra); Bergamo Gialli-Mangiarotti 36-15; Cuneo Rossi-Comense Bianchi (Alessandro Bennati, Emanuele Piazzese, Matteo Kiran Varadaradjou) 36-27; Mantova-Pro Patria Busto 35-29. Quarti di finale: Bresso Blu-Bergamo Gialli 36-28; Comense Neri (Maria Vittoria Binaghi, Carlotta Gatti, Alessandra Tavola, Noa Zoni)-Mantova 36-33; Gallarate-Cuneo Rossi 36-16; Bresso Gialli-Cuneo Bianchi 36-22. Semifinali: Gallarate-Bresso Gialli 36-29, Comense Neri-Bresso Blu 35-24. Finale 3°/4° posto Bresso Gialli-Bresso Blu 36-34; finale per la vittoria Comense Neri-Gallarate 36-22. Il Trofeo dedicato alla Prime Lame quindi quest'anno è rimasto a casa.

Questa la classifica finale: 1° COMENSE NERI; 2° GALLARATE; 3° BRESSO GIALLI; 4° BRESSO BLU; 5° CUNEO BIANCHI; 6° MANTOVA; 7° CUNEO ROSSI; 8° BERGAMO GIALLI; 9° MANGIAROTTI; 10° COMENSE BIANCHI; 11° PRO PATRIA BUSTO ARSIZIO; 12° BERGAMO ROSSI/COMENSE; 13° COMENSE VERDI; 14° COMENSE BLU; 15° COMENSE AZZURRI.

10 FEBBRAIO 2018

138 schermidori hanno affollato oggi la bella e funzionale palestra di Monguzzo animando la prima delle due giornate dell'11* Trofeo Pietro Ferrante, manifestazione che quest'anno organizziamo nella sede del nostro nuovo corso esterno gestito nella cittadina dell'erbese dal Maestro Giorgio e dall'istruttore Lorenzo.

Primi a scendere in pedana di buon mattino gli spadisti categoria open. Ben 7 i nostri rappresentanti: Gianluca Galvani, Fabio Griseri, Lorenzo Iemoli, Stefano Iemoli, Giacomo Pomoni (al rientro agonistico dopo ben 5 anni e 8 mesi), Edoardo Parrilli (ammesso in gara anche se appartenente alla categoria allievi, quindi il più giovane) e Giovanni Cavadini (esordiente assoluto). Per tutti loro si è trattato di una prova utile ad aumentare il proprio bagaglio agonistico; dopo i gironi tutti ammessi alle dirette (come da precisa disposizione del regolamento del Trofeo Ferrante), sono arrivati ai 16.esimi Lorenzo e Giacomo. Lorenzo è stato eliminato da River Carugo (Giuseppe Delfino Ivrea, 10-15), Giacomo ha passato il turno ai danni dell'ex nerostellato Alessandro Rapinese (Monza, 15-8). Poi negli ottavi lo stop anche per lui, contro Leonardo Forti (Giardino Milano, 5-15).

Nel fioretto open la classifica finale è stata monopolizzata dalle nostre ragazze. Nei quarti di finale derby Arianna Proietti-Anna Zoni (15-10) e Irene De Biasio-Clarissa Cremonesi (15-4), mentre Carlotta Ferrari ha superato Chiara Garofalo (Gallarate, 15-2) e Giulia ha completato l'en plein lariano superando Virginia Gobbi (Mangiarotti Milano, 15-13). Semifinali vinte da Carlotta su Arianna 15-11 e da Irene su Giulia 15-3, quindi la finale appannaggio di Carlotta (15-6).

Fioretto maschile ragazzi/allievi, impegnati i nostri Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero, tutti arrivati ai sedicesimi: Isaia ha battuto Christian Del Monte (Brianzascherma, 15-10), Mattia idem con Matteo Giraldin (Pro Patria Busto, 15-3), così come Andrea con Sebastiano Colombo (Monza, 15-8), si è invece fermato Pietro opposto a Leonardo Lenelli (Bresso, 10-15). Negli ottavi bene Isaia e Mattia (rispettivamente con Mirko Colombo di Bresso, 15-6, e Marco Rizzi della Pro Patria Busto, 14-8) mentre si fermava la corsa di Andrea contro il futuro vincitore Enea Biondi (Marcellini Bergamo, 5-15). Nei quarti era Mattia a farsi largo battendo curiosamente il terzo bustocco di fila, Leonardo Dominici (15-10) mentre Isaia non superava Francesco Belcastro (Polisportiva Bergamo, 12-15), infine in semifinale era lo stesso Belcastro a fermare Mattia (10-15).

Nel pomeriggio spazio ai fiorettisti maschietti/giovanissimi, impegnati Federico Ermeti e l'esordiente assoluto Daniil Shishkov. Quest'ultimo ha fatto un po' più di strada, giungendo ai sedicesimi dove è stato fermato da Brando Moraglia (Ambrosiano MIlano, 1-10).

Ultimo impegno di giornata la gara con materiale non elettrico dedicata ai nostri atleti di Monguzzo, in categoria unica maschile e femminile. La vittoria è andata a Cristelle Gombo, secondo Tommaso Cornaggia, terzi Gaia Leone e Carlo Veronese, a seguire Federico Barzaghi, Nicolò Cervara, Isabella Fiorile, Leonardo Messineo ed Emma Veronese.

6 FEBBRAIO 2018

Il tradizionale Trofeo Pietro Ferrante, giunto alla sua 11.a edizione, catalizzerà la nostra attenzione il prossimo fine settimana. Sulle pedane allestite al centro sportivo di Monguzzo saranno impegnati tra sabato e domenica quasi 70 nostri atleti. Il programma prevede sabato alle 9:00 la spada maschile assoluti; alle 10:30 il fioretto femminile assoluti; alle 14:00 il fioretto maschile ragazzi/allievi; alle 15:30 il fioretto maschile maschietti/giovanissimi; alle 16:30 è in programma l'esibizione dei nostri tesserati del corso di Monguzzo. Domenica apertura sempre alle 9:00 con la spada femminile assoluti; alle 10:30 il fioretto prime lame/esordienti a squadre miste, la gara sempre presente dalla prima edizione del Trofeo nel 2008; alle 12:30 il fioretto femminile bambine/giovanissime; sempre alle 12:30 tutte le categorie paralimpiche di fioretto, spada e sciabola; alle 14:00 il fioretto maschile open; alle 15:00 infine il fioretto femminile ragazze/allieve.

4 FEBBRAIO 2018

Ieri e oggi Parigi ha ospitato la tradizionale Marathon de Fleuret, alla quale hanno partecipato Margherita Introzzi (cadette, 173 fiorettiste), Elena Varisco (allieve, 162), Gianmarco Galvani e Marco Varisco (entrambi cadetti, 292). Si tratta di una vera e propria maratona che si sviluppa su due giorni con un complicato meccanismo di gironi e ripescaggi, sicuramente un'occasione per fare una bella esperienza. Il risultato più in evidenza è stato raccolto in casa Comense da Gianmarco Galvani. Nella prima fase a gironi Gianmarco ha ottenuto un buon 4-2, nella seconda un 3-1 utile al passaggio alla seconda giornata di gara ed alla terza fase a gironi, dove un bel 4-0 lo collocava in ottima posizione nel tabellone delle dirette. Primo turno saltato di diritto, secondo vinto con il britannico Harry Gray (15-9); nel terzo turno era la volta del ceco Marek Totusek, superato 15-10; a quel punto il (complicatissimo) regolamento riammetteva in gara alcuni atleti provenienti dai ripescaggi; il nerostellato vinceva un altro assalto, col francese Amir El Rhazzouly (15-10), ed un altro ancora con un altro transalpino, Paul Antoine De Belval (15-11); negli ottavi un 11-15 subito dal tedesco Markus Praus nulla toglieva alla splendida prestazione del nostro fiorettista, classificato al termine al 9° posto.

Cammino più breve quello di Marco Varisco, che cominciava peraltro benissimo con un netto 6-0 nel primo girone; nel secondo però uno scarno 1-3 lo collocava tra i primi esclusi dalla terza fase a gironi, per una sola stoccata purtroppo.

In ambito cadette presente Margherita Introzzi: primo girone 3-3, secondo girone 3-2 e ammissione tra le migliori 112. Poi però giungeva la sconfitta con la statunitense Angelin Lee (6-15) che chiudeva la sua gara.

Infine tra le allieve Elena Varisco. Anche per lei 3-3 nel primo girone, poi 2-2 nel secondo ed ammissione al terzo girone in programma stamattina: l'1-3 ottenuto era sufficiente per raggiungere il tabellone dele dirette. Qui bella vittoria su Anna Ferretti (USA) e successivamente lo stop con la francese Alicia Audibert.

Nel frattempo a Moers, dopo la gara cadette di ieri, oggi gara nazionale giovani per la fiorettista italo-tedesca Anna Zoni. Nonostante l'età inferiore, la brunatese è riuscita a chiudere il girone sul 5-1; nelle dirette bella vittoria su Lilly Becker (15-9) poi un 10-15 con Maike Erhardt che dava ad Anna il 22° posto su 119 contendenti, sicuramente un buon piazzamento.

Ultima gara del fine settimana (ed anche ultima a finire) la Prova Unica Nazionale a squadre bambine/giovanissime di fioretto di Roma. La squadra delle giovanissime (Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni) ha vinto entrambi gli assalti del girone, 36-31 con Rapallo e 36-10 con Comini Padova; quella delle più piccole, tutte categoria bambine (Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna e Sara Marzari) ha invece ceduto 9-36 a Jesi e 32-36 a Pisascherma. La prima diretta doveva essere affrontata solo dalle più piccole, che lottavano ma venivano eliminate da Reggio Calabria (29-36). Negli ottavi tornavano in pedana Alice, Belange, Alessia e Lea che eliminavano in sequenza Pisa Di Ciolo 36-20 e la stessa Reggio Calabria 36-15 raggiungendo così la semifinale, dove però dovevano lasciare il passo al CUS Siena (23-36). Ultimo assalto la finale 3°/4° posto con Jesi che purtroppo era persa per una sola stoccata (35-36) dando così un prestigioso 4° posto alle nostre ragazze.

3 FEBBRAIO 2018

Prestazione di sostanza quella odierna per la nostra squadra ragazzi/allievi di fioretto, composta da Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero, che a Roma hanno ottenuto il 16° posto su 39 formazioni presenti nella Prova Unica Nazionale a squadre. Il primo assalto nel girone, contro Fides Livorno (che schierava due tra i migliori ragazzi in gara) si chiudeva sul 31-45; pronto riscatto nel secondo, contro Viareggio, vinto agevolmente 45-19. A quel punto l'impegno successivo era l'assalto per i migliori 16 che i nostri ragazzi hanno vinto con grinta, infliggendo un 45-40 ad una compagine bene organizzata quale Bresso. Negli ottavi la sfida era ai siciliani di Modica, ma l'esito era negativo (26-45), ma positivo rimane il giudizio sulla loro gara.

Nel nordovest della Germania, a Moers (circondario di Essen) la nostra Anna Zoni ha partecipato ad una prova del circuito nazionale tedesco cadetti di fioretto, al via ben 134 atlete. 5-1 l'esito del suo girone, chiuso concedendo una sola stoccata alle sue avversarie a parte la sfida persa. Primo turno passato di diritto, poi una chiara vittoria su Paula Luise Wand (15-6), un'affermazione più difficoltosa con Katharina Derpa (15-10), infine negli ottavi l'uscita di scena con Angelina Krause (6-15).

Impegnata oggi anche la piccola Alessandra Tavola, la quale a Desio ha preso parte ad una gara prime lame/esordienti mista maschile/femminile. Nel girone solo avversari maschi per Alessandra, tutti peraltro battuti senza particolari patemi. La formula di gara prevedeva a questo punto il girone finale, nel quale sono arrivate le sconfitte con  Matteo Morosini (Gallarate, 0-4) e Lorenzo Azzolari (Polisportiva Bergamo, 3-4); le vittorie su Leone Arrigoni (Monza, 4-0), Flavio Perego (Bresso, 2-1), Andrea Turelli (Schermabrescia, 4-2) e Ganluca Guidi (Schermabrescia, 4-0) le consegnavano un bel 3° posto.

29 GENNAIO 2018

Sarà Roma il campo gara di nostro interesse il prossimo fine settimana: questa volta è il turno dei fiorettisti under 14 che disputeranno la Prova Unica Nazionale a squadre, equivalente ad un vero e proprio Campionato Italiano per le categorie GPG. Sabato mattina a partire dalle 9:00 toccherà alla nostra formazione ragazzi/allievi composta dagli allievi 2004 Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero; domenica alle 12:00 sarà la volta delle due squadre bambine/giovanissime, con le più grandi (classe 2006) Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni e le piccole (classe 2007) Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna e Sara Marzari. Accompagnatrice la Maestra Elisa.

28 GENNAIO 2018

Quattro promossi alla 2.a Prova Nazionale Assoluti, questo il bottino della delegazione nerostellata che oggi ha disputato la Qualificazione Zona Nord a Zevio: Arianna Proietti, Carlotta Ferrari, Francesco Griseri, Simone Grimaldi. Il piccolo centro dell'est veronese ha visto impegnati otto fiorettiste e nove fiorettisti, seguiti da Serena e Massimiliano, autori di prestazioni nela maggior parte dei casi positive.

Prime ad essere impegnate le ragazze. I loro gironi si sono chiusi così: Carlotta Ferrari 6-0, Irene De Biasio 5-0, Arianna Proietti 5-1, Anna Zoni 5-1, Giulia Cantaluppi 4-2, Clarissa Cremonesi 4-2, Margherita Introzzi 2-4, Emma Sampietro 0-6, con la sola Emma purtroppo esclusa dalle dirette. Unica impegnata nel primo turno Margherita che ha superato in scioltezza Francesca Corno (Monza, 15-4). Il secondo turno si apre con Arianna sicura nell'assalto con Anna Devitini (Mangiarotti Milano, 15-8); idem Carlotta su Veronica Rossa (Bolzano, 15-7); delusione invece per Irene la quale, dopo il bellissimo girone, si fa irretire da Greta Valerio (Mestre) che prima la costringe all'8-8 poi le infligge la stoccata supplementare (8-9); assalto negativo anche per Clarissa con Giuditta Toffolon (Montebelluna, 5-15); Margherita non riesce a ribaltare il pronostico con Maki Isomoto (Zinella S.Lazzaro, 7-15); Giulia si aggiudica l'Oscar della sfortuna pescando l'ex-nazionale Elisabetta Bianchin, trevigiana dell'Aeronautica (1-15); infine Anna non dà seguito al suo brillante girone chiudendo sul 6-15 con Giada Incorvaia (Monza). Il turno successivo, i sedicesimi, rappresentano la certezza della qualificazione, centrata pienamente da una tonica Arianna vittoriosa su Bendetta Pozzato (Mangiarotti, 15-13), mentre Carlotta soffre oltremodo Elisa Colombo (Pro Patria Busto, 9-15). Arianna qualificata, Carlotta ammessa al tabellone dei ripescaggi, tramite il quale agguanta alla prima occasione il pass superando Camilla Perini (Mestre, 15-6).

In campo maschile questi i gironi: Francesco Griseri 6-0, Simone Grimaldi 5-0, Tommaso Silvestri 5-1, Gianmarco Galvani 4-1, Mattia Milani 4-2, Francesco D'Alesio 3-3, Mino Simone 3-3, Marco Varisco 2-4, Riccardo Ferrari 1-4. Esentati i primi due ed eliminato Riccardo, per gli altri da affrontare il primo turno di diretta corrispondente ai 64.esimi. Nonostante l'ampio numero di contendenti, si è materializzato un derby, tra Francesco e Gianmarco (15-12); poi Mattia passa ai danni di Giacomo Marignani (Treviso, 15-7); Marco cede secondo pronostico a Tommaso Aiello (Spezia, 5-15); il rientrante Mino, dopo 6 mesi lontano dalla palestra, con molta fatica passa il turno con Simone Sardegno (Conegliano, 15-12); invece Tommaso incoccia in un assalto negativo con Edoardo Paradisi (Torino, 8-15). Nei 32.esimi in palio i "ticket" per la prova nazionale: Francesco  lo coglie in piena tranquillità tramite un bel 15-4 su Edoardo Piemonte (Comini Padova, 15-4), così come Simone dopo un altrettanto sciolto 15-2 su  Lorenzo Rossi (Bresciascherma), semaforo rosso invece per Francesco (8-15 con Matteo Vaccario di Treviso), Mino (7-15 con Alberto Stella di Udine) e Mattia (12-15 con Alberto Castiglioni della Comini). Nei 16.esimi nuovo passo avanti per Francesco con Marco Camporese (Comini, 15-12) mentre si ferma Simone con Mattia Marchesini (ancora Comini, 9-15). Atto conclusivo della missione veronese di Comense Scherma il 7-15 tra Francesco ed il futuro vincitore, il padovano Piero Franco tesserato per la Polizia di Stato.

Maestri soddisfatti a fine giornata per la maggior parte dei nostri ragazzi, nonostante alcune controprestazioni. E' stata comunque una buona giornata.

27 GENNAIO 2018

Prova positiva oggi per Mateu Coll Gari che nel sud della Francia, ad Aix-En-Provence, ha ottenuto un buon 56° posto in Coppa del Mondo Under 20 di fioretto. Il nerostellato dalla doppia nazionalità italiana e spagnola ha iniziato la sua gara con un girone da 3-3 (battuti il tedesco Magnus Hamlescher, Chun Yuen di Hong Kong ed il polacco Jan Zakrzewski, sconfitte con il pisano Alessio Di Tommaso, il giapponese Rui Fujikura ed Ali Owaida del Qatar). La svolta della sua giornata, una volta passato il primo turno di diritto, è stata la vittoria nei 64.esimi con il danese Sophus Landorph (15-10); poi, nei 32.esimi, la sconfitta con lo jesino Tommaso Marini (uno dei migliori talenti italiani della categoria) per 4-15.

25 GENNAIO 2018

Una bellissima notizia giunta oggi: Carlotta Ferrari è stata convocata dalla Federazione ai prossimi Campionati del Mediterraneo che si svolgeranno al Cairo dal 16 al 18 febbraio prossimi. Alla manifestazione, giunta alla 15.a edizione, l'Italia sarà rappresentata da tre atleti per arma, tra le fiorettiste ci sarà la nostra Carlotta. Venerdì 16 è in programma la gara cadette, sabato 17 la gara giovani, domenica 18 la gara a squadre giovani. L'Italia ha deciso di schierare atleti al primo anno cadetti, al fianco di Carlotta tireranno la romana Giulia Amore e la jesina Lucrezia Cantarini. I paesi partecipanti saranno più di 20, i più insidiosi probabilmente Francia, Spagna, Portogallo, Croazia, Grecia, Turchia, Tunisia e lo stesso Egitto. Da segnalare che per la Comense si tratta della terza convocazione di questo tipo, dopo Mino Simone nel 2008 a Tunisi (tornato con un oro a squadre e due bronzi individuali) e Luisa Montalto nel 2010 a Zrenjanin (Serbia, bronzo individuale cadette).

Altra notizia positiva riguarda la nostra squadra di spada maschile che, causa alcune defezioni, non dovrà partecipare al Campionato di serie C2 ma è stata ammessa alla C1, categoria persa lo scorso anno nello spareggio-salvezza ed ora ritrovata. In questo caso l'appuntamento sarà ad Adria (RO) domenica 29/4.

23 GENNAIO 2018

Il prossimo fine settimana vedrà impegnati solo fiorettisti, uno ad Aix-En-Provence (Francia), tutti gli altri a Zevio (VR). Nella città a nord di Marsiglia è in programma sabato la Coppa del Mondo under 20 e vi parteciperà Mateu Coll Gari, che probabilmente domenica sarà scelto dalla federazione spagnola anche per la gara a squadre. Ad est di Verona invece l'appuntamento è per la Prova Assoluti di Zona Nord: i primi 35/40 della classifica del fioretto maschile e le prime 18/25 del fioretto femminile (i numeri esatti si sapranno nei prossimi giorni) saranno ammessi a partecipare alla 2.a Prova Nazionale Assoluti di Caorle del prossimo marzo. Entrambe le gare si svolgeranno domenica, a partire dalle 9:00 le ragazze (Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi, Arianna Proietti, Emma Sampietro, Anna Zoni), dalle 12:00 i ragazzi (Francesco D'Alesio, Riccardo Ferrari, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani, Tommaso Silvestri, Mino Simone, Marco Varisco). La nutrita truppa nerostellata sarà seguita a bordo pedana da Serena e Massimiliano.

22 GENNAIO 2018

L'ultima competizione dello scorso weekend da commentare è la 3.a Prova Nazionale Master che si è svolta a Cividale del Friuli. La pattuglia nerostellata ha beneficiato della presenza di una parte dei nuovi iscritti master raggiungendo così la cifra di 6, un record in termini numerici.

Come rendimento non si poteva chiedere risultati di rilievo ai "nuovi" spadisti di casa nostra, ci hanno pensato gli altri a raccogliere una vittoria ed un 5° posto, entrambi giunti nella spada over 60 per merito di Carlo Romanelli e Valentin Pora. I loro gironi si erano chiusi rispettivamente sul 5-1 e sul 6-0; con questi riscontri il loro cammino nelle dirette iniziava dai 16.esimi, dove eliminavano Paolo De Angelis (Roma, 10-2) e Roberto Davini (Petrarca Padova, 10-4), poi negli ottavi Denis Antonioli (Koala Reggio Emilia, 6-3) e Giuseppe Marino (Pompilio Genova, 7-5), nei quarti bene Carlo con Paolo Belli (Piccolo Teatro Milano, 10-7), eliminazione per Valentin con Leonardo Fabiano (Legnano, 6-9), la semifinale di Carlo era un 10-5 a Davide Ferrario di Torino, la finale un netto 10-3 a Fabiano che valeva la vittoria.

L'altro veterano impegnato, il fiorettista over 50 Marco Mazzotta, non ha brillato. Si capiva già dal girone che la sua sarebbe stata una domenica difficile (2-4); la prima diretta con l'ungherese Andras Szabo (4-10) lo confermava.

Tra i neofiti da segnalare la prima vittoria ufficiale di Fabio Griseri (spada over 50) nel girone (1-5), cui ha fatto seguito un tiratissimo 9-10 con Luigi Leoncini Bartoli (Koala); Daniela Ortelli (spada over 50) non otteneva vittorie e si trovava in diretta di fronte alla futura vincitrice, Ewa Borowa (Giannone Caserta, 2-10); infine anche Gianluca Galvani non conquistava assalti nel girone e veniva eliminato da Patrik Zamarian (Pordenone, 3-10).

21 GENNAIO 2018

Seconda giornata a Roma per la prova europea di fioretto riservata ai cadetti ed anche oggi non sono mancate le soddisfazioni per i colori nerostellati: già ieri Serena aveva assistito ad una prova concreta dei nostri ragazzi, oggi (raggiunta da Massimiliano) è andata decisamente meglio. Ottima fase a gironi per Carlotta Ferrari (6-0), molto bene anche Clarissa Cremonesi (5-1, battuta solo da Maxine Wong di Singapore), meno Arianna Proietti (3-2) ed Irene De Biasio (3-3), entrambe un po' altalenanti. Il tabellone delle dirette partiva dai 64.esimi, con assalti già ad alta intensità: Arianna doveva affrontare l'insidiosa frascatana Ludovica Genovese con la quale non riusciva ad avere la meglio (8-15); più semplice l'impegno di Carlotta con la polacca Julia Bessman (15-1); sembrava avviata alla vittoria anche Irene nei confronti della francese Guillemette Calmus, ma, sul punteggio di 14-10, un imprevedibile blackout portava il punteggio sul 14-15; Clarissa invece se la doveva vedere con la slovacca Veronika Kralikova, allo scadere del tempo le due ragazze erano sul 9-9, poi Clarissa s'imponeva 10-9 al supplementare. Nei 32.esimi Carlotta doveva affrontare l'australiana Giorgia Salmas, un assalto che sembrava più facile di quel che è stato, comunque vittoria per la lariana (15-13); Clarissa affiancava la compagna eliminando 15-11 l'ex-Comense Sarah Corabi. Nei 16.esimi Carlotta impreziosiva la sua gara con la prestazione migliore di giornata, un bel 15-8 alla romana Giulia Amore; Clarissa invece esauriva le sue energie fisiche e nulla poteva con la francese Venissia Thepaut (4-15). Negli otttavi infine Carlotta cedeva 9-15 a May Tieu (USA). Come detto, giudizio positivo sul comportamento dei nostri under 17 in questa prova internazionale.

Tornando alla giornata di ieri, a Busto Arsizio Gianfranco Di Prima ha partecipato alla seconda prova nazionale paralimpica gareggiando nella categoria C sia di fioretto che di spada. Nel fioretto gironi misti insieme ale ragazze, 2-4 lo score di Gianfranco. Nelle dirette (solo maschili) vittoria negli ottavi con Andrea Sacco (Petrarca Padova, 15-5) e stop senza storia nei quarti con William Russo (Palermo, 0-15). In ambito spada il suo girone si chiudeva 1-3, poi la diretta con Stefano Orsi (Groane Milano) persa 5-15. Massimiliano e l'istruttore Giacomo che l'hanno accompagnato confermano il discreto livello raggiunto dallo schermidore di Lora, per il quale due gare in un unico giorno sono in effetti moto stancanti.

Sempre ieri a Firenze Alessia Nesa ha partecipato alla seconda tappa del Trofeo del Granducato nella categoria fioretto bambine/giovanissime, facendo segnare un netto miglioramento rispetto al piazzamento conseguito all'esordio. Buono il suo girone (5-1), prima diretta passata di diritto, poi una vittoria su Emilia Campus (Pisascherma, 10-8) e nei successivi ottavi di finale l'uscita di scena con Francesca Alletto (Petrarca, 5-10).

20 GENNAIO 2018

Gianmarco Galvani e Marco Varisco hanno disputato una discreta gara oggi a Roma, Circuito Europeo Cadetti di fioretto. Nel girone Gianmarco ha ottenuto un 4-2, battuti l'israeliano Raz Goren, lo spagnolo Gabriel Gonzalez, Khaled Hussein del Qatar e Antonio Luzi di Jesi, stop nei confronti del francese Enguerrand Tassion e dello statunitense Andrew Chung; maggiori difficoltà per Marco (2-3) che ha superato l'ungherese Soma Horvath e lo spagnolo Eloy Gomez Pimienta, perdendo con il giapponese Julian Gottschalk, Aiden Johnson (USA) ed il fiorentino Gregorio Palmerini. Il primo turno di diretta doveva essere affrontato solo da Marco il quale eliminava il britannico Oliver Strange (15-11). Nei 64.esimi Gianmarco faticava non poco contro l'anconitano Raian Adoul (campione italiano allievi lo scorso anno), assalto vinto 13-12, mentre Marco si trovava la strada sbarrata dal forte francese Bryan Becu (5-15). Lo stesso Becu era l'avversario di Gianmarco nei 32.esimi, ed anche in questo caso il transalpino passava il turno (11-15).

17 GENNAIO 2018

Quattordici atleti sparsi in quattro diverse città italiane, questo il programma della nostra Società per il prossimo fine settimana. A Roma sarà il turno dell'Italia per quanto riguarda l'organizzazione del Circuito Europeo Cadetti e, sulla base dei loro risultati, sono stati ammessi nel fioretto maschile (sabato) Gianmarco Galvani e Marco Varisco, nel fioretto femminile (domenica) Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti. A Busto Arsizio seconda prova nazionale paralimpica, impegnato Gianfranco Di Prima sia nel fioretto che nella spada (entrambe sabato). A Cividale del Friuli (UD) terza prova nazionale Master, sabato tutte le categorie di spada con i nostri Valentin Pora e Carlo Romanelli (over 60), Fabio Griseri (over 50) e Gianluca Galvani (over 40) in campo maschile, Daniela Ortelli (over 50) nel femminile; domenica nel fioretto over 50 Marco Mazzotta. A Firenze seconda prova del Trofeo del Granducato under 14 con Alessia Nesa impegnata sabato tra le bambine/giovanissime.

15 GENNAIO 2018

La prima tappa del Campionato Intersala di spada a squadre dedicato ad adulti ed amatori svoltasi a Desio ieri ha costituito l'esordio assoluto in gara di ben otto nostri spadisti, i quali dopo soli tre mesi di allenamenti si sono voluti misurare fuori dalle "mura amiche". Guidati a bordo pedana da Guglielmo, i nostri atleti, tre over 40 e cinque over 50, hanno costituito la squadra Como 1 (Daniela Ortelli, Mariagrazia Zulli, Davide Figini e Fabio Griseri) e Como 2 (Daniela Ciceri, Israel Colombo, Gianluca Galvani e Stefano Iemoli): nel girone Como 1 ha perso con Desio 1 (18-45) e la mista Spadisti per caso (33-45) imponendosi su Saronno (45-41), Como 2 invece ha chiuso sul 40-45 la sfida con Sesto S.Giovanni 1 e 33-45 quella con Bresso Blu. Questa prima esperienza si è chiusa con il 1° turno di dirette: Como 1-Bresso Blu 41-45 e Como 2-Sesto S.Giovanni 1 18-45. Il ghiaccio, come si suol dire in questi casi, è stato rotto, qualche prima soddisfazione è già arrivata, il divertimento non è mancato, già nel prossimo fine settimana alcuni di loro torneranno in gara ...

14 GENNAIO 2018

Secondo impegno oggi per Anna Zoni a Poznan, inserita dalla federazione tedesca nella formazione Germania 3 che ha partecipato al Circuito Europeo Cadetti a squadre, insieme ad Anna Sophie Kothieringer, Greta Jansen e Jennifer Balle. Una partecipazione che però è durata lo spazio di un solo incontro, quello perso nei 16.esimi dopo avere passato di diritto il primo turno. Germania 3 ha perso contro Polonia 3 col punteggio di 35-45, Anna peraltro, non avendo recuperato al meglio dalla maratona del giorno precedente, ha disputato un solo assalto.

13 GENNAIO 2018

Un prestigioso 14° posto per Anna Zoni, il migliore di sempre in ambito internazionale per lei: questo il risultato ottenuto oggi a Poznan, nell'ambito della tappa polacca del Circuito Europeo Cadetti, alla quale ha partecipato con la delegazione della Germania. Risultato costruito già dal girone, il cui esito era un ottimo 4-1: battute Julya Graczyk (Polonia), Emilia Zsoldosi (Ungheria), Boglarka Buday (Slovacchia) ed Hanna Stsiapanova (Bielorussia), unico stop contro Aleksandra Wieczorek (Polonia). Il tabellone delle dirette prevedeva al primo turno l'assalto con Krystal Jessup (Australia), che Anna ha vinto 15-10; nel secondo turno era la volta di Lena Jerz (Polonia), superata con un convincente 15-7; nei 16.esimi lo stop per 5-15 con Miriam Schreiber (Svezia). Il regolamento di gara prevedeva però a questo livello della competizione gli assalti di ripescaggio, opportunità che la quattordicenne brunatese ha sfruttato per migliorare la propria classifica: prima la vittoria per 15-10 con Anastasiia Yerofieienko (Ucraina), poi quella per 15-12 con Karina Vasile (Romania) che le dava la chance di rientrare in gioco nel tabellone principale, ma contro Delphine Tan (USA)  la stanchezza aveva la meglio e la statunitense la batteva (5-13) ponendo fine alla sua ottima gara.

12 GENNAIO 2018

"Siamo soddisfatti dell'andamento generale di questa giornata": questo il pensiero di Serena e Massimiliano al termine dell'odierna giornata di gare a Terni, dove si è svolta la 2.a Prova Nazionale Cadetti per quanto riguarda il fioretto sia maschile che femminile. Una fiorettista qualificata sicuramente ai Campionati Italiani under 17, un'altra che molto probabilmente ha raggiunto il medesimo obbiettivo e diverse buone prestazioni, a fronte di qualche passaggio a vuoto, questa in sintesi la giornata umbra di Comense Scherma.

Prime a scendere in pedana le fiorettiste. Si è capito subito dai gironi che la giornata prometteva bene: Carlotta Ferrari 6-0, Clarissa Cremonesi 6-0, Arianna Proietti 6-0, Margherita Introzzi 5-1, Irene De Biasio 5-1, Emma Sampietro 1-4. A parte Emma (che nelle ultime settimane non ha potuto allenarsi ed ha chiuso dopo il girone la sua gara) riscontri decisamente lusinghieri, considerato anche il contesto di gara non semplice. Il primo turno di diretta (dal quale era esentata la sola Carlotta) era inaugurato da Clarissa che faticava un po' ad avere ragione di Virginia Gobbi (Mangiarotti Milano, 15-12); stesse difficoltà per Arianna Proietti con Lucrezia Guerrazzi (Pisa Di Ciolo, 15-11); tranquilla Irene con Noemi Beleggia (Terni, 15-2); Margherita senza problemi su Antonia Lehnert (Capitolina Roma, 15-7). I 32.esimi vedevano Clarissa ancora vincente, sempre al termine di un assalto complicato, quello con Maria Allegra Sorini (Pesaro, 15-14); Carlotta regolava Alessandra Cresta (Roma, 15-6); Arianna invece non gestiva bene l'assalto con Valentina Costaggiu (Ancona) che gli sfuggiva di mano (8-15); Irene non intepretava bene l'assalto con Vittoria Ciampalini (Valdera, 5-15); Margherita proseguiva la sua ottima giornata con una grintosa vittoria su Michela Pisano (Mangiarotti, 15-14). Nei 16.esimi altra sfida-thrilling per Clarissa che aveva ragione 15-14 di Benedetta Pozzato (Mangiarotti), Carlotta passava in scioltezza l'ostacolo Gaia Cantucci (Etruria Roma, 15-5), mentre Margherita concludeva di fronte ad Anna Cristino (Pisa Di Ciolo, 4-15) una giornata molto positiva. Negli ottavi poco da fare per Clarissa contro Claudia Memoli (Salerno, 5-15), ma il 12° posto finale salvo sorprese le consegna la qualificazione agli Italiani di categoria; obbiettivo raggiunto sicuramente da Carlotta che superava al termine di un bell'assalto per 15-13 Giulia Amore (Roma). Nei quarti di finale il tabellone opponeva alla nerostellata Martina Favaretto di Mestre, probabilmente la più talentuosa fiorettista under 17 d'Italia, con la quale comunque ingaggiava una sfida chiusa sul 9-15. 

Meno eclatanti i riscontri per quanto riguarda i fiorettisti, che comunque possiamo sicuramente dire non hanno sfigurato. Ottimi i gironi di Gianmarco Galvani (5-1) e Marco Varisco (5-1), discreto quello di Riccardo Ferrari (3-3). Ammessi tutti al secondo turno, da lì cominciava il cammino delle dirette per i nostri ragazzi: Marco soffriva non poco con Dario Remondini (Forlì) ma riusciva a superarlo per 12-11; Gianmarco non trovava ostacoli con Giovanni Leccese (Pisa Di Ciolo, 15-4), bene anche Riccardo che ribaltava il pronostico della sfida a Matteo Santoni (TBB Lucca, 15-11). I 32.esimi costituivano però l'approdo finale dell'avventura ternana dei fiorettisti lariani: Marco perdeva 10-15 col cileno Roman Leopoldo Alarcon (il regolamento ammette iscrizioni anche dall'estero); Gianmarco sembrava essersi aggiudicato il confronto con Alessandro Comin (Mestre) ma un cedimento nel finale lo costringeva al 14-15; infine Riccardo usciva dopo un 7-15 con Andrea Guidotti (TBB), bravo comunque ad arrivare fin qui lui che è al 1° anno tra i cadetti.

Per tutti i "non qualificati" ci sarà l'opportunità della Coppa Italia Cadetti che delineerà gli ultimi 16 ammessi.

10 GENNAIO 2018

Inizierà molto presto, già venerdì mattina alle 9:00, il nostro weekend agonistico: a Terni infatti il fioretto femminile sarà la prima categoria impegnata nella 2.a Prova Nazionale Cadetti. Scenderanno in pedana Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi, Arianna Proietti ed Emma Sampietro. Alle 11:00 sarà la volta del fioretto maschile, con Riccardo Ferrari, Gianmarco Galvani e Marco Varisco. Presenti in Umbria Serena e Massimiliano, per una gara molto importante che qualificherà i migliori 26 (della classifica combinata con la prima prova) ai Campionati Italiani Cadetti; per gli altri ci sarà la chance della Coppa Italia Cadetti. Trasferta polacca invece per Anna Zoni la quale, proseguendo il suo cammino agonistico per la Federazione tedesca, è stata selezionata a partecipare alla gara di Poznan del Circuito Europeo Cadetti, sia per la gara individuale di sabato che per quella a squadre di domenica. Infine domenica mattina a Desio si svolgerà la prima delle quattro tappe del Campionato Intersala di spada a squadre per adulti ed amatori. Sarà l'occasione per il battesimo agonistico di ben 8 nuovi spadisti Master che hanno iniziato quest'anno l'attività: una squadra è composta da Daniela Ortelli, Mariagrazia Zulli, Davide Figini e Fabio Griseri, l'altra da Daniela Ciceri, Israel Colombo, Stefano Iemoli e Gianluca Galvani. In bocca al lupo ai nostri esordienti!

8 GENNAIO 2018

Giornata molto positiva quella di ieri ad Asti (Interregionale Lombardia/Piemonte Under 14 di fioretto): i nostri ragazzi sono tornati a casa con una vittoria, due secondi posti, due terzi posti ed altri due piazzamenti tra i migliori otto, una conferma del buon livello già dimostrato a Villaguardia tre mesi fa.

Il gradino più alto del podio è stato raggiunto da Isaia Napolitano (ragazzi/allievi), in gara insieme a Mattia Colombo, Andrea Ferrari e Pietro Torriero. I gironi si chiudevano così: Isaia 5-1, Andrea 4-1, Mattia 3-2 e Pietro 3-2, un buon inizio di gara. Poi le dirette: il solo Mattia era chiamato a disputare il 1° turno, archiviato senza problemi (15-0 a Giuseppe Romanelli, Ambrosiano Milano). I 32.imi si aprivano con Isaia vittorioso su Leonardo Giamello di Cuneo; Pietro cedeva all'ultimo secondo a Carlo Sanfelici di Cuneo (14-15); quindi un derby vinto da Mattia su Andrea. Nei sedicesimi bene sia Isaia con Valerio Bocchi di Chivasso (15-4) che Mattia con Lorenzo Diena di Desio (15-7). Negli ottavi tutto liscio per Isaia (15-3 a Riccardo Zorloni, Polisportiva Bergamo) mentre Mattia veniva eliminato (8-15 da Lorenzo Meroni, Monza) chiudendo comunque alle porte degli 8 una buona prestazione. Nei quarti Isaia batteva non senza fatica 15-9 Enea Biondi (Marcellini CUS Bergamo), stesso esito per la semifinale con Francesco Belcastro (Polisportiva Bergamo, 15-10), giungendo così alla finale con Meroni battuto 15-11: bravissimo Isaia!

Un secondo posto dalle giovanissime, che iniziavano il loro impegno così: Lea Zoni 6-0, Alice Barsella 3-2, Belange Guanziroli 3-2, Alessia Nesa 2-3. Dirette iniziate nel migliore dei modi da Belange (10-1 ad Angelica Passeri di Saronno), prosegue bene Alice (10-3 ad Elizabeth Mantovani di Gallarate), grandi difficoltà per Alessia che comunque supera Sofia Smiroldo (Piccolo Teatro Milano, 10-9), turno già passato da Lea. Negli ottavi vittoria difficile per Belange con Anna Mariani (Mangiarotti, 10-9), bell'assalto dall'esito purtroppo negativo per Alice che ha dimostrato di essere in costante crescita (7-10 con Kalomoira Roumani, Schermabrescia), Alessia cedeva a Letizia Gabola (Torino, 3-10), Lea superava Giulia Tosini (Calatroni Brescia, 10-4). Poco dopo si fermava Belange contro Larissa Pensa (Pro Patria Busto, 5-10) e vinceva il suo assalto Lea contro Caterina Palazzari (Mangiarotti, 10-5). In semifinale nuova chiara affermazione per Lea con Sophie Bardes (Pro Patria Busto, 10-5). La finale persa 4-10 con Pensa assegnava però alla bionda brunatese la seconda piazza, in ogni caso un ottimo risultato.

Infine le più piccole, le bambine, che hanno dato le migliori soddisfazioni se ragioniamo come gruppo: gara iniziata in maniera identica da Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna e Sara Marzari, tutte con un girone da 4-1. Prima diretta passate da tutte, la seconda vedeva solo vittorie per le nostre: Alessia con Vittoria Fusta di Cuneo (10-4), Virginia con Alice Alberti di Saronno (10-1), Laura con Caterina Iannetta (Ambrosiano Milano, 10-3) e Sara con Irene Giaffreda di Desio (10-0). Nei quarti di finale derby Virginia-Alessia concluso 10-3, poi Laura superava Sveva Accorrà (Brianzascherma, 10-6) e Sara la imitava con Valentina Izzo (Bresso, 10-4). La prima semifinale metteva in scena una sfida tiratissima tra Virginia ed Elisa Piperno di Gallarate, vinta da quest'ultima (9-10); la seconda era un derby nerostellato Laura-Sara chiuso sul 10-8. Finale con Laura battuta da Piperno (1-10). Serena e Massimiliano, generalmente molto contenti della giornata, hanno visto i migliori progressi proprio dal gruppo delle bambine, tutte nettamente in crescita.

7 GENNAIO 2018 - 2

Oggi a Udine ha partecipato alla tappa italiana di Coppa del Mondo Under 20 difendendo i colori iberici il nostro Mateu Coll Gari, ammesso in gara all'ultimo momento. L'impegno era di alto livello, e il nostro fiorettista ha lottato nel proprio girone sfiorando la qualificazione alle dirette ma senza conquistarla: due le sue vittorie, con l'olandese Julian Fens ed il forte russo Anton Borodachev (al termine 2°!), quattro le sconfitte con il rumeno Benjamin Bodo, l'ungherese Gabor Bellovicz, l'argentino Erik Gabriel Varas e Gabriele Pieralisi di Jesi. Un vero peccato per Mateu, l'affermazione sul russo ha dimostrato che il piazzamento finale poteva essere nettamente migliore.

7 GENNAIO 2018 - 1

Poca gloria per i nostri ragazzi ieri ad Asti (Interregionale Lombardia/Piemonte under 14 di fioretto). Nella categoria ragazze/allieve impegnata Elena Varisco, che non è riuscita a dare il meglio di sè. Sensazione già chiara fin dal girone, chiuso sul 3-2. Successivamente, la prima diretta non costituiva un problema (15-4 su Carlotta Lauri, Brianzascherma); il secondo scoglio però chiudeva la sua gara negli ottavi (14-15 con Giulia Rolfi, Leonessa Brescia), un assalto in bilico dall'inizio alla fine che poteva dare un sapore diverso alla sua giornata, peccato. Tra i maschietti è sceso in pedana Serse Perlasca. Il piccolo nerostellato, alla prima stagione agonistica, ha colto l'occasione per accumulare esperienza e dimostrare qualche progresso tecnico: 1-4 l'esito del suo girone, poi la diretta persa 3-10 con Brando Toffaletti (Mangiarotti Milano).

Chiusa oggi a Malnate la Regionale under 14 di spada, per noi impegnata Giulia Carola Ciullo tra le ragazze/allieve. Anche per lei il percorso agonistico è iniziato solo quest'anno, quindi sono valide le stesse considerazioni fatte per Serse. Il girone di Giulia si è chiuso sull'1-4, poi una buona prestazione nella prima diretta, persa 10-15 con Francesca Jannuzzelli (Giardino Milano).

6 GENNAIO 2018

Ieri è iniziato il 2018 agonistico di Comense Scherma. Impegnati i nostri fiorettisti under 14 ad Asti (2.a prova interregionale Lombardia/Piemonte) e gli spadisti under 14 a Malnate (2.a prova regionale).

I risultati ufficiali della prima giornata di Asti non sono stati ancora pubblicati. Hanno gareggiato Elena Varisco (uscita negli ottavi di finale) e Serse Perlasca. A Malnate è sceso in pedana, tra i ragazzi/allievi, Edoardo Parrilli. Ha disputato una buona prova raggiungendo un piazzamento finale discreto e dimostrando in pedana di avere migliorato la sua scherma: nel girone arrivavano 2 vittorie e 3 sconfitte, la chiave di volta per il piazzamento finale è giunta dalla vittoria nella prima diretta, un 15-12 a Thibaud Lotti (Lodetti Milano); nel secondo turno l'ostacolo era troppo alto e la sua gara si chiudeva con un 5-15 contro Pierluigi Canettoli (Legnano). L'istruttore Lorenzo si è detto soddisfatto del rendimento del nostro spadista.

23 DICEMBRE 2017

Archiviato il 2° CAF stagionale, che ha portato nella nostra sede 21 fiorettisti e 20 fiorettiste under 17 provenienti dalle società Accademia Gallaratese, Brianzascherma, Bresso, Mangiarotti Milano, Monza, Marcellini CUS Bergamo, Polisportiva Bergamo, Scherma Brescia e Fides Livorno oltre ovviamente a Comense Scherma, giovedì sera c'è stata la tradizionale Festa di Natale abbinata al Torneo di Natale. Hanno affollato le nostre pedane ben 37 schermidori tra principianti 2017/18 e piccoli under 10 già iscritti, che si sono cimentati, come previsto dati i numeri elevati, in vari gironi dimostrativi. Al termine tre amici di Comense Scherma intervenuti alla Festa, il Presidente di ACSM-AGAM Giovanni Orsenigo, il Presidente della Canottieri Lario Leonardo Bernasconi e la delegata provinciale del CONI Katya Arrighi, hanno premiato personalmente Martina Borghetti, Allegra Casartelli, Andrea Lisa Credentino, Matilde De Col, Isabella Fiorile, Sofia Giudici, Anna Lentini, Gaia Leone, Eleonora Medina Cerrato, Martina Molteni, Eleonora Sartori, Alessandra Tavola, Emma Veronese, Alessandro Ascorti, Alessandro Bennati, Lorenzo Biundo, Nicolò Biundo, Francesco Brigandì, Cesare Casartelli, Giovanni Cavadini, Israel Colombo, Leonardo Ermeti, Davide Figini, Gianluca Galvani, Gabriele Lovece, Lucio Luraschi, Mattia Malinverno, Leonardo Messineo, Geremia Napolitano, Daniele Panuccio, Emanuele Piazzese, Giorgio Pisu, Nicholas Salvaterra, Alessandro Trevisan, Matteo Kiran Varadaradjou, Carlo Veronese e Noa Zoni. Al termine banchetto dolce e salato e brindisi con gli auguri di Buona Natale.

Ma durante le feste la nostra attività non va in vacanza. Già il 26 sera infatti a Lignano Sabbiadoro (UD) presso il centro sportivo Getur la Federazione organizza un allenamento degli Azzurrini, sostanzialmente il gruppo di interesse nazionale under 20, dedicato al fioretto, al quale sono stati ammessi solo 6 ragazzi e 6 ragazze, tra i quali la più giovane in assoluto è la nostra Carlotta Ferrari, che ha compiuto 14 anni lo scorso ottobre. L'allenamento si svolgerà dal 27 mattina al 30 mattina, ad accompagnare Carlotta ci sarà Serena. Una bella soddisfazione per tutti noi.

Il 2 e 3 gennaio invece Irene De Biasio, Arianna Proietti e Mateu Coll Gari saranno a Padova dove si terrà il camp di fioretto organizzato dalla Comini, al quale parteciperanno diversi atleti italiani e stranieri under 20.

Nei giorni 27/28/29 dicembre e 2/3/4 gennaio aperture straordinarie della sala scherma per gli agonisti dagli 11 anni in su, occasioni utili in particolare per gli under 14 che apriranno agonisticamente il mese di gennaio. Sabato 6 e domenica 7 infatti avremo a Malnate (VA) la 2.a Prova Regionale GPG di spada e ad Asti la 2.a Prova interregionale Lombardia/Piemonte di fioretto. Nel varesotto impegnati sabato Edoardo Parrilli (ragazzi/allievi) e domenica Giulia Ciullo (ragazze/allieve) seguiti dall'istruttore Lorenzo. Ad Asti ci saranno sabato Elena Varisco (ragazze/allieve), Federico Ermeti e Serse Perlasca (maschietti); domenica Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Lea Zoni (giovanissime), Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari (bambine), Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero (ragazzi/allievi) seguiti da Serena e Massimiliano.

Buon 2018 a tutti!!!

13 DICEMBRE 2017

Il prossimo fine settimana non ci saranno gare di nostro interesse: sabato pomeriggio però gestiremo in sede il 2° CAF di fioretto sotto la guida dei nostri Maestri.

Prima di Natale ci sarà un ultimo impegno a cui tutti teniamo molto, la Festa di Natale abbinata al Torneo di Natale, appuntamento fissato per giovedì 21/12 a partire dalle 17:30;  si tratterà di un'esibizione di tutti i nostri più piccoli atleti under 10 allargata anche ai nuovi iscritti un po' più grandi che, da quest'anno, ospita anche il gruppo dei nostri atleti della sezione di Monguzzo che per la prima volta verranno a tirare in sede. Dati i numeri che ormai abbiamo raggiunto non sarà un torneo vero e proprio ma una serie di gironi nei quali verranno suddivisi i ragazzi sulla base della loro età e dell'utilizzo di materiale in plastica o metallo. Al termine delle esibizioni, premiazioni e buffet dolce e salato per tutti.

10 DICEMBRE 2017

Dopo le gare individuali di ieri, oggi a Cabriés in programma quelle a squadre. In campo maschile Gianmarco Galvani (insieme a Giovanni Barbarossa di Pesaro e Lorenzo Mangiarotti della Mangiarotti Milano), tra le fiorettiste Clarissa Cremonesi-Carlotta Ferrari-Arianna Proietti costituiscono una squadra insieme, Anna Zoni viene inserita in una formazione tedesca con Jennifer Balle, Lea Drescher e Greta Jansen. La squadra di Gianmarco nel proprio girone batte un team francese 45-38 e viene sconfitto dalla prima squadra russa 34-45; nella successiva diretta un'altra squadra francese li elimina (20-45). Cammino molto simile per Anna e le sue compagne: vittoria per 45-41 sulla seconda squadra rumena e sconfitta (16-45) contro la terza formazione italiana, comprendente la vincitrice di ieri Eleonora Berno; prima diretta contro Germania 2 che  ha la meglio (39-45). La prova più convincente viene da Clarissa, Arianna e Carlotta, iscritte come prima squadra italiana: nel girone nessuna difficoltà, due nette vittoria sulla seconda formazione francese (44-23) e su un team tedesco (45-10); la prima diretta è saltata di diritto, nella seconda un'agevole affermazione su Italia 2 (45-27); nei quarti di finale l'assalto con la Romania: curiosamente Elisa si è ritrovata a seguire le nostre ragazze opposte alle sue connazionali, che comunque hanno avuto la meglio al termine di un assalto decisamente equilibrato (39-45).

A Treviso questa mattina in programma i giovanissimi (Michele Piu) e le ragazze (Elena Varisco). Michele ha ottenuto nel girone una vittoria (1-4); la prima diretta lo ha visto vincitore su Marco Bonacci di Platania (CZ) superato con un ottimo 10-3; la successiva sfida era con Pierluigi Rapisarda (Siracusa) col quale chiudeva la sua gara (5-10). Elena invece iniziava col piede giusto la sua giornata (girone da 4-1), prima diretta saltata, poi la vittoria su Edith Filippini (Circolo della Spada Rimini, 15-5) che le apriva le porte dei 16.esimi. La sfida era con Anna Morassutto (Comini Padova), un'avversaria fisicamente imponente con la quale Elena andava in crisi perdendo 7-8.

Nel pomeriggio l'ultima categoria di nostro interesse, le bambine. Buono il girone di Laura Longoni (3-3) che era all'esordio agonistico individuale, difficoltà invece per Sara Marzari (2-4), Virginia Doneda (2-4) ed Alessia Manna (1-5). Le dirette si aprivano per noi con Laura già avanti, Sara che eliminava Viola Dinelli (TBB Lucca) con un netto 10-3, ancora meglio riusciva a fare Virginia che rifilava un 10-0 a Martina Dal Passo (Pordenone), mentre Alessia non superava Claudia Cuono (Capitolina Roma, 2-10). Nel secondo turno sia Sara che Virginia riscattavano i loro gironi ribaltando il pronostico rispettivamente contro Zoe Zanini (Antoniana Padova, 10-8) ed Elsa Costarella (Reggio Calabria, 10-8), invece Laura non riusciva a superare Margherita Frulla (Senigallia, 6-10). Nei 16.esimi Sara si fermava di fronte ad Elena Cigliano (Accademia Livorno, 5-10) mentre Virginia proseguiva la sua corsa estromettendo Marrgherita Pedretti (Monza, 10-7). Negli ottavi lo stop contro Greta Saioni (Roma, 2-10).

Non è stata una trasferta indimenticabile questa di Treviso, ma Serena e Massimiliano tornano a casa con diversi spunti sui quali lavorare nelle prossime settimane per cercare di migliorare  il rendimento dei nostri under 14.

9 DICEMBRE 2017

Grande giornata oggi per i nostri ragazzi ed i nostri Maestri: a Cabriés, circuito europeo cadetti di fioretto, Arianna Proietti e Carlotta Ferrari sono salite entrambe sul podio conquistando uno splendido bronzo, un traguardo inedito per loro che premia oltre al loro talento la loro forza di volontà dimostrata quotidianamente in palestra. Lo hanno ottenuto facendosi largo in una gara da 177 fiorettiste, 23 paesi, 4 continenti, come spesso capita nel circuito europeo cadetti una competizione a livello quasi mondiale. La fase a gironi era chiusa da Arianna con qualche incertezza (4-2), Carlotta un po' meglio (5-1), discrete Anna Zoni (3-3) e Clarissa Cremonesi (3-3). La prima diretta vedeva Carlotta annullare la spagnola Caterina Massaroti (15-0); Anna invece usciva di scena contro Sabrina Becucci di Prato (7-15); medesimo destino per Clarissa opposta alla venezuelana Anabella Acurero (8-15); Arianna passava il turno faticando un po' con Rachel Mary Lim si Singapore (15-9); la giornata di Carlotta ed Arianna era solo all'inizio. Nel secondo turno Carlotta eliminava la russa Valeriya Rassolova (15-11) ed Arianna l'insidiosa francese Samya Charbonnel (15-8). Giunte ai 16.esimi, per Carlotta chiara e netta vittoria su Benedetta Pantanetti di Ancona (15-5), per Arianna altro derby italiano con Maria Allegra Sorini di Pesaro vinto 15-8. Negli ottavi le difficoltà si moltiplicavano così come le qualità delle avversarie: Carlotta dava un'altra dimostrazione di sicurezza con la francese Venissia Thepaut (15-7), Arianna si trovava di fronte l'avversaria di mille battaglie, la coetanea Lucia Tortelotti di Milano, che regolava 15-11. Quarti di finale: Carlotta doveva vedersela con la migliore dopo i gironi, la russa Vitalina Anashchenkova, ne scaturiva un bellissimo assalto che la nerostellata si aggiudicava 15-13; Arianna la raggiungeva in semifinale battendo un'altra ragazza di Singapore, Maxine Wong (15-11): podio conquistato da entrambe! L'ultimo ostacolo prima della finale però non veniva superato, ma solo dopo due grandi battaglie in pedana, con Carlotta sconfitta 13-15 dalla padovana Eleonora Berno ed Arianna 12-15 dalla francese Josephine Fourniguet. Enorme soddisfazione per Elisa che sta seguendo questa trasferta in Francia, per Carlotta fino a ieri il miglior risultato europeo tra le cadette era il 9° posto di Bolton dello scorso ottobre, per Arianna il 36° di Budapest poco più di un anno fa, finalmente per loro è arrivato un risultato importante anche in campo internazionale. Fantastico!

Sempre a Cabriés da segnalare la buona prova di Gianmarco Galvani nel fioretto maschile. 5-1 il suo "raccolto" nel girone, risultato che gli consentiva un buon tabellone iniziale, con la prima diretta passata di diritto; nella seconda l'avversario era Tommaso Faedo di Monza che superava 15-10. Nei 32.esimi però l'ostacolo era troppo alto per lui, il russo Daniil Fedorov, che lo eliminava 5-15.

A Treviso prima delle due giornate dedicate al fioretto under 14 a livello nazionale. Di buon mattino impegnate le giovanissime Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni. Bene nel girone Lea (5-1), quasi Alessia (4-2), difficoltà per Belange (3-3) ed Alice (2-4). La prima diretta era passata da Lea e vinta da Alessia (10-7 a Sofia Ricciuti, Comini Padova) e Belange (10-1 a Ludovica Lo Dico di Roma), doveva fermarsi invece Alice battuta da Matilde Mattiello (Sporting Prato, 2-10); da ricordare che Alice è al suo primo anno di gare. Nel secondo turno cedimento di Alessia (4-10 con Greta Bucciarelli, CUS Siena) e di Belange (sempre 4-10 con Ilaria Olivieri della Re Manfredi Foggia), vittoria per Lea (10-3 su Ines Nencini, TBB Lucca). I 16.esimi erano superati abbastanza bene da Lea, 10-6 con Maria Bonfigli (Accademia Fermo). Grossi problemi invece negli ottavi, dove la bionda brunatese veniva opposta a Sofia Penzo di Montebelluna: assalto sempre in salita, recupero nel finale e punteggio sul'8-8; purtroppo all'inizio del minuto supplementare Lea subiva una parata e risposta da parte della sua avversaria chiudendo quindi 8-9.

A metà giornata era la volta degli allievi Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero. Questi gli esiti dei gironi: Mattia 4-2, Isaia 3-2, Andrea 2-3, Pietro 2-4. Complessivamente era lecito attendersi qualcosa di più. La prima diretta costringeva alla resa Andrea (7-15 con Francesco Sidoti, Pisascherma), Pietro (9-15 con Edoardo Borney di Torino) e Mattia (7-15 con Leonardo Geltrude, Agliana Pistoia), avanzava il solo Isaia (15-4 con Mattia Spina, Mangiarotti Milano). Nei 32.esimi Isaia realizzava la cosa migliore della sua giornata battendo nettamente Lorenzo Meroni (Monza, 15-3). Successivamente però arrivava anche la peggiore, un brutto 12-15 con Luca Mordini (Schermabrescia), assalto durante il quale il nostro fiorettista proprio non riusciva ad esprimersi lasciando così il passo al suo avversario.

Serena e Massimiliano non hanno nascosto la loro insoddisfazione per quanto visto oggi.

8 DICEMBRE 2017

Comincia bene anzi benissimo il weekend di Comense Scherma. A Vicenza Alessandra Tavola ha aggiunto un altro mattoncino alla costruzione della sua giovanissima carriera: la piccola nerostellata di Albate, classe 2008, ha preso parte a Vicenza, nel Palascherma sede del locale circolo schermistico, alla 9.a edizione del Trofeo Memorial Arturo Bernkopf, categoria prime lame fioretto. Alessandra si è aggiudicata tutti gli assalti che ha dovuto affrontare, ben 11, vincendo la gara: bravissima!

5 DICEMBRE 2017

Cabriès, Treviso e Vicenza: queste le località di nostro interesse a fine settimana.

Nel sud della Francia, a metà strada tra Aix-en-Provence e Marsiglia, tappa transalpina del circuito europeo cadetti di fioretto. Sono riusciti a conquistare la convocazione Gianmarco Galvani (in gara sabato mattina alle 8:00), Clarissa Cremonesi, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti ed Anna Zoni (sabato alle 12:00). Domenica gare a squadre, impegnate Clarissa-Carlotta-Arianna da una parte, Gianmarco con il pesarese Giovanni Barbarossa ed il milanese Lorenzo Mangiarotti dall'altra. Maestro al seguito Elisa.

A Treviso 1.a Nazionale GPG di fioretto. Sabato alle 8:30 in pedana le giovanissime (Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Lea Zoni), alle 12:00 gli allievi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano, Pietro Torriero). Domenica alle 8:30 le ragazze (Elena Varisco) ed i giovanissimi (Michele Piu), alle 14:00 le bambine (Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari). Accompagneranno i nostri under 14 Serena e Massimiliano.

Apertura di weekend già venerdì a Vicenza, dove alle 10:00 inizierà il 9° Memorial Arturo Bernkopf riservato alle Prime Lame di fioretto maschile e femminile, impegnata la nostra Alessandra Tavola.

3 DICEMBRE 2017 - 2

Gara a squadre oggi ad Halle per Gianmarco Galvani, che ha partecipato al fioretto cadetti a squadre insieme a Lorenzo Mangiarotti ed Alessandro Calò della Mangiarotti Milano. Il programma prevedeva solo dirette con tabelloni di classificazione per le formazioni eliminate. Inizio incoraggiante (battuta Singapore 45-34), anche il secondo incontro risultava vittorioso (Svezia battuta curiosamente con lo stesso punteggio, 45-34). La sconfitta arrivava nei quarti, proprio all'ultima stoccata (44-45), contro una delle formazioni tedesche. A quel punto c'erano da disputare i due incontri utili a determinare i piazzamenti finali: il 33-45 con il Giappone ed il 39-45 con la Danimarca definivano l'8° posto conclusivo.

A Lussemburgo impegnata Carlotta Cimiotti in ambito Coppa del Mondo under 20 di spada femminile. L'italo-svizzera (in campo internazionale convocata dalla nazionale rossocrociata) non è stata protagonista di una delle sue giornate migliori. Il girone la collocava a centro classifica (3-3) proponendole un'avversaria di buon livello già nel primo turno, l'olandese Day De Wijn: assalto chiuso sull'11-15 a favore della nordeuropea.

A Carugate seconda giornata di gare ai Regionali cadetti e GPG a squadre. Nel fioretto femminile cadette (assenti ovviamente le ragazze impegnate a Tauberbischofsheim) Margherita Introzzi apriva la sua gara con un girone da 3-2, mentre Emma Sampietro lo chiudeva sul 3-3. Le cose migliori le nostre due ragazze le facevano vedere nel corso della prima diretta: Emma batteva Camilla Russo (Mangiarotti Milano) per 15-6 e Margherita la imitava su Alice Bellini (Accademia Cremona), superata 15-5. Lo step successivo era quello conclusivo, con Emma eliminata da Giorgia Spazzi (Monza, 5-15) e Margherita da Gloria Brambilla (Leonessa Brescia, 9-15). Infine la squadra ragazzi/allievi di spada, composta da Manuel Arrigoni e Daniele Parrilli insieme ai due fiorettisti "prestati" alla spada Mattia Colombo ed Isaia Napolitano. Girone con due sconfitte certamente onorevoli, 37-45 col CUS Pavia e 28-45 con Legnano. Nella prima diretta il tentativo concreto di prendersi una soddisfazione ma il punteggio di 11-17 consegnava la vittoria alla Lodetti Milano.

3 DICEMBRE 2017 - 1

Sabato a metà di un intenso fine settimana quello di ieri per i nostri ragazzi.

Partiamo dal nord della Germania, ad Halle, dove era impegnato Gianmarco Galvani nel circuito europeo cadetti di fioretto. Partenza ottima nel girone, chiuso sul 5-1, circostanza che lo esentava dalla prima diretta; nella seconda assalto tiratissimo contro il polacco Jan Brzezinski battuto 15-14; nei successivi 32.esimi altro esame probante col giapponese Shioma Fujisawa, tempo concluso sul 13-13, poi alla priorità aveva la meglio il nipponico. E' stata sicuramente un'esperienza importante per Gianmarco, atteso oggi dalla gara a squadre.

Spostandosi più a sud ma rimanendo in terra tedesca, il circuito europeo cadetti al femminile sta facendo tappa a Tauberbischofsheim, gara organizzata su due giorni con la fase finale, dai 16.esimi in avanti, in programma oggi. Al seguito delle nostre cinque ragazze Serena e Masimiliano. Ieri nei gironi partenza a razzo per Carlotta Ferrari (6-0), poi Arianna Proietti (4-2), Irene De Biasio (4-2), Clarissa Cremonesi (3-3), Anna Zoni (2-4). Prima diretta da passare solo per Anna e Clarissa: Anna aveva la meglio su Elisa Perrone di Udine (15-10), Clarissa sul'austriaca Julia Eistert sempre 15-10. Nel secondo turno netta affermazione di Carlotta sulla tedesca Greta Vogel (15-3), Anna usciva di scena dopo l'assalto con la statunitense Ashley Lo (1-15), Arianna non superava la tedesca Ainhoa Vogel (9-15), Clarissa era eliminata dalla milanese Lucia Tortelotti (8-15) mentre Irene superava l'ostacolo rappresentato dalla francese Lou Magne (15-11). Ultimo impegno di ieri pomeriggio i 32.esimi: Carlotta batteva la romana Alessandra Cresta 15-10, Irene chiudeva la sua gara contro la giapponese Yuka Ueno (6-15). Ripresa delle ostilità questa mattina per Carlotta che nei 16.esimi ha dovuto affrontare Giulia Amore. La romana, figlia della grande Diana Bianchedi, ha avuto la meglio sulla lariana, battuta 12-15 al termine di un assalto equlibrato come era nelle premesse. A quel punto rimaneva aperta la strada dei ripescaggi: Carlotta, condizionata dall'assalto precedente, non è riuscita a concentrarsi a dovere sull'americana Zander Rhodes ed ha perso 9-15.

Rientrando in Italia, a Carugate, Elisa sta seguendo i nostri ragazzi impegnati nei campionati regionali cadetti individuali e GPG a squadre. Ieri sono arrivati diversi podi ed ottimi piazzamenti. A cominciare da Marco Varisco, che insieme a Riccardo Ferrari ha disputato la gara cadetti di fioretto. Il girone di Marco (4-1) lo lanciava verso una gara di rilievo, difficoltà invece per Riccardo (2-2). Prima diretta passata da Marco mentre Riccardo non superava Gabriele Pagani di Desio (12-15). Negli ottavi Marco batteva in buona sicurezza Alessandro Cinque (Leonessa Brescia, 15-11) per poi cedere a Fiippo Tanzini (sempre Leonessa, 7-15) chiudendo la sua gara con un ottimo 5° posto. Nella categoria bambine/giovanissime di fioretto abbiamo presentato sue squadre, una di giovanissime (Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni) ed una di bambine (Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna e Sara Marzari). Il girone delle prime metteva in chiaro la loro forza: 36-17 a Piccolo Teatro Milano e 36-4 a Brianzascherma. Le più piccole combattevano tenacemente: 32-36 con Bresso e 26-36 con Pro Patria Busto. Negli ottavi Belange/Alessia/Lea già qualificate, Virginia/Laura/Alessia/Sara si guadagnavano il superamento del turno con un bel 36-23 col Piccolo Teatro. In semifinale scontro in famiglia: 34-33 per le più grandi, che così approdavano all'atto finale. Il regolamento prevede la finale anche per il 3° posto, dove le piccole affrontavano nuovamente Bresso ed anche stavolta dovevano soccombere di misura (33-35), chiudendo la loro gara con la stessa determinazione dimostrata negli assalti precedenti. La finale contro Pro Patria Busto era un altro bellissimo match, che le nostre hanno perso 34-36 a testimonianza del'equlibrio delle forse in campo. Infine la squadra ragazzi/allievi: Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Pietro Torriero. Il girone era superato senza intoppi: 42-34 a Polisportiva Bergamo e 45-16 ad una delle formazioni della Mangiarotti Milano. Passato il primo turno arrivava una vittoria nettissima su Desio (45-17) seguita da un'altra bella affermazione su Bresso (45-28). Lo stop in semifinale, contro la prima squadra della Mangiarotti (30-45), quindi atto conclusivo la finalina per il 3° posto vinta 45-39 su Gallarate.

1 DICEMBRE 2017

In gara nel fine settimana anche Carlotta Cimiotti che a Lussemburgo domenica parteciperà per la Svizzera alla locale prova di Coppa del Mondo under 20 di spada femminile. Oggi invece a Torino Mateu Coll Gari ha provato a qualificarsi (come spagnolo) alla prova italiana di Coppa del Mondo assoluta di fioretto maschile, ma pur tirando bene per i suoi standard non è riuscito nella peraltro difficilissima impresa. Ha sfiorato tre vittorie (4-5 con il belga Stef De Greef, il tedesco Dominik Schoppa ed il polacco Michal Siess), cedendo in maniera più netta a Filippo Mariotti (2-5), al francese Vincent Simon (1-5) ed alla testa di serie del girone, il ceco Alexander Choupenitch (1-5).

28 NOVEMBRE 2017

Le tedesche Halle e Tauberbischofsheim e la brianzola Carugate saranno le sedi di gara di nostro interesse del prossimo fine settimana. Nella popolosa Halle, nordest della Germania, doppio impegno per Gianmarco Galvani nel circuito europeo cadetti di fioretto maschile, sabato gara individuale, domenica gara a squadre con Lorenzo Mangiarotti ed Alessandro Calò (entrambi della Mangiarotti Milano); in campo femminile la gara si disputerà invece parecchi chilometri più ad ovest, nella piccola cittadina di Tauberbischofsheim, centro federale della scherma tedesca, e saranno impegnate (con formula su due giorni, sabato e domenica) Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti ed Anna Zoni. A Carugate invece sono in programma i Campionati Regionali Cadetti individuali e GPG a squadre; peccato per la concomitanza con le gare europee, circostanza che impedirà a diversi fiorettisti di essere presenti. Saranno presenti nel fioretto cadetti Riccardo Ferrari e Marco Varisco (sabato), nel fioretto cadette Margherita Introzzi ed Emma Sampietro (domenica), mentre per quanto riguarda le categorie under 14 schiereremo una squadra di fiorettisti allievi sabato (Mattia Colombo, Isaia Napolitano, Pietro Torriero), due squadre di fiorettiste giovanissime sempre sabato (Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni; Virginia Doneda, Laura Longoni, Alessia Manna e Sara Marzari ) ed una squadra di spadisti allievi domenica (Manuel Arrigoni, Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Daniele Parrilli).

26 NOVEMBRE 2017

Due discreti piazzamenti ma niente di più per Mateu Coll Gari a Barcellona (prova nazionale fioretto Giovani iberica) e Carlotta Cimiotti a San Gallo (prova nazionale spada Giovani rossocrociata).

Mateu perdeva un solo assalto nel girone ed avanzava nelle dirette fino agli ottavi dove veniva eliminato col punteggio di 11-15 dal compagno di nazionale under 20 Ignacio Breteau. Cammino simile per Carlotta (girone da 4-2) che batteva Ronja Schibler di Basilea (15-13) e poi veniva eliminata da Celine Mottaz di Vevey (10-15).

25 NOVEMBRE 2017

Qualche soddisfazione in meno rispetto alle ragazze oggi a Ravenna per quanto riguarda i fiorettisti. Girone tutto sommato positivo per Simone Grimaldi (4-2), meno per Francesco Griseri (3-3), mentre Marco Varisco, appartenente alla categoria under 17, riusciva a conquistare un solo assalto chiudendo con la prima fase il suo impegno in gara (1-4). La prima diretta era fatale a Simone, eliminato da Matteo Bartozzi di Jesi, un 8-15 tirato male dopo un girone più promettente. Francesco invece reagiva meglio superando 15-11 Giovanni Torchio (Mestre). Unico nerostellato rimasto in gara, il quasi diciassettenne di San Bartolomeo vinceva un altro assalto contro Gabriele Cangelosi (Roma, 15-10) accedendo così ai sedicesimi di finale, dove però doveva arrestare la sua marcia contro Federico Pistorio (Siracusa, 9-15). Serena e Massimiliano, meno soddisfatti rispetto a ieri, non hanno giudicato troppo severamente le prestazioni dei fiorettisti, dai quali certo ci si aspettava qualcosa di meglio.

24 NOVEMBRE 2017

E' stata una bella gara quella di oggi a Ravenna per le nostre fiorettiste, soprattutto per Carlotta Ferrari (virtualmente già qualificata ai Campionati Italiani under 20, lei che è ancora under 17) ma anche per Giulia Cantaluppi e Clarissa Cremonesi. Partenza poco incoraggiante nella fase a gironi, con Giulia e Clarissa sul 3-3 e Carlotta 2-3, esiti che le costringevano ad un inserimento nel tabellone delle dirette in posizioni sfavorevoli. Nonostante ciò le nostre ragazze non si sono perse d'animo e hanno saputo dare una svolta positiva alla loro prova. Prima diretta vincente per Clarissa, 15-12 alla romana dell'Etruria Cerveteri Gaia Cantucci; ancora più netta l'affermazione di Giulia su Alessia Paoli (Agliana Pistoia, 15-10); faticava invece Carlotta contro Alice Pietrarelli (Sporting Prato) ma chiudeva vittoriosamente l'assalto (15-14). Il secondo turno opponeva a Clarissa la mestrina Martina Favaretto, una delle migliori in gara (infatti ha poi chiuso al 2° posto), con la quale cedeva 6-15. Discorso simile per Giulia con Arianna Pappone (Frascati, 5-15): i due punteggi però non testimoniano correttamente come le due nerostellate non abbiano lasciato nulla di intentato prima di arrendersi. Carlotta invece proseguiva il suo difficoltoso cammino ottenendo una bella vittoria su Cecilia Tempesta di Jesi (15-13), avversaria certamente di primo piano. Nei 16.esimi un'altra importante vittoria per Carlotta, contro Giorgia Memoli di Salerno (15-11), importante perchè le ha consentito l'accesso alle migliori 16 piazze e quindi ad un punteggio molto probabilmente già sufficiente per la qualificazione ai Campionati Italiani Giovani. Negli ottavi veniva poi un 9-15 contro Mila Maina (Torino) che nulla toglieva allo spessore della sua gara. A fine giornata Serena e Massimiliano non hanno nascosto la loro legittima soddisfazione.

21 NOVEMBRE 2017

Otto atleti in gara nel fine settimana, che inizierà già venerdì: a Ravenna 1.a prova Nazionale Giovani di fioretto femminile alla quale parteciperanno Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi e Carlotta Ferrari. Sabato in programma il fioretto maschile con Simone Grimaldi, Francesco Griseri e Marco Varisco. Presenti in Emilia Serena e Massimiliano. Omologa gara anche in terra spagnola a Barcellona con Mateu Coll Gari impegnato nel fioretto. Infine nel nordovest della Svizzera, a San Gallo, prova Nazionale Assoluti di spada femminile con al via Carlotta Cimiotti.

19 NOVEMBRE 2017

Bella prova quella di Mateu Coll Gari ieri a Madrid nell'ambito della 2.a prova nazionale Assoluti di fioretto del paese iberico: il nostro schermidore, che a giorni compirà 19 anni, è stato autore di un'ottima prova, seguita a bordo pedana da Massimiliano, vincendo tutti gli assalti del girone ed arrivando fino ai migliori 8 prima di essere eliminato da portoghese Luis Avelar (presente in gara come ospite).

Nel frattempo a Pisa Alessia Nesa ha partecipato alla prima tappa del Trofeo del Granducato nella categoria bambine/giovanissime di fioretto, competizione molto "allenante" in quanto frequentata da un elevato numero di schermitrici toscane, una delle regioni più in auge attualmente in quest'arma. La piccola canturina ha ottenuto un 2-4 nel girone, ha successivamente vinto 10-6 contro Giada Burchielli (Pisascherma) prima di cedere 2-10 a Letizia Gabola (Torino).

15 NOVEMBRE 2017

Saranno due i nostri ragazzi impegnati in gara nel penultimo weekend di novembre: Mateu Coll Gari a Madrid sabato parteciperà alla 2.a Prova Nazionale Assoluti di fioretto di Spagna, mentre, sempre sabato, Alessia Nesa sarà a Pisa per la prima tappa del Trofeo del Granducato, categoria bambine/giovanissime.

12 NOVEMBRE 2017

Giornata difficile oggi per Clarissa Cremonesi ed Anna Zoni a Moedling, dove, accompagnate da Serena, hanno partecipato al Torneo Fredi Grasnekk di fioretto femminile cadetti valido per il Circuito Europeo under 17. Dalla cittadina alle porte di Vienna non sono arrivate notizie confortanti. Clarissa ha abbandonato la gara già dopo la fase a gironi, avendo ottenuto una vittoria e cinque sconfitte; poco importa purtroppo che tali sconfitte siano state di misura (4-5 con la polacca Sandra Kluszczynska, la bielorussa Anhelina Akalovich e la ceca Adela Kocourova) o comunque molto combattute (3-5 con la russa Adelina Bikbulatova e la tedesca Carla Zeyn), unica vittoria un 5-2 alla britannica Eleanor Knox. Anna dal canto suo ha disputato un girone discreto, battendo 5-4 l'ungherese Viktoria Fenyvesi, 5-1 la slovacca Rebeka Csefalvayova e 5-0 la bulgara Radostina Kostova e perdendo 2-5 con la bielorussa Mariya Vasilevich, 4-5 con la rumena Andreea Gheorghe e 1-5 con la francese Mathilde Dijoux. Bella e netta la sua vittoria con l'ungherese Dorottya Paschek (15-10) nel corso della prima tornata di dirette; la seconda diretta fermava la sua gara, un 4-15 con la rumena Emilia Corbu. 

11 NOVEMBRE 2017

Non è riuscita a superare il primo turno oggi la squadra di Anna Zoni a Moedling: la formula di questa gara  prevedeva solo un tabellone ad eliminazione diretta, ed Anna, insieme a Katharina Derpa, Greta Jansen e Carlotta Morandi hanno lasciato la competizione dopo il primo impegno. La loro squadra, denominata "Germania 3", è stata superata da "Germania 1", che raggruppava le migliori tedesche in gara, per 33-45. Nello specifico Anna ha messo a segno 6 stoccate subendone 11. Si è trattato quindi di un semplice allenamento in vista della gara individuale di oggi.

9 NOVEMBRE 2017

Anche Anna Zoni sarà in Austria domenica per il Circuito Europeo Cadetti di fioretto femminile insieme a Clarissa. In più per lei sabato anche la gara a squadre, è stata infatti inserita in una delle squadre della Germania (sfruttando la sua doppia nazionalità).

7 NOVEMBRE 2017

Un solo atleta in gara il prossimo fine settimana. Si tratta di Clarissa Cremonesi che domenica sarà impegnata in Austria, a Moedling, nei dintorni di Vienna, nel Circuito Europeo Cadetti di fioretto femminile.

6 NOVEMBRE 2017

Carlo Romanelli ha aggiunto un'altra vittoria al suo cospicuo palmarés aggiudicandosi la seconda prova nazionale di spada over 60 a Caserta. E la giornata poteva essere ancora più brillante considerando che dopo la fase a gironi i primi due posti erano occupati da lui e dall'altro nerostellato in gara, Valentin Pora. Entrambi gli spadisti di casa nostra hanno chiuso il girone imbattuti, Carlo con sole 4 stoccate subite. Entrambi di diritto alla seconda diretta, corrispondente agli ottavi di finale: Carlo la superava con un 10-3 su Stefano De Conti (Koala Reggio Emilia), mentre Valentin inaspettatamente abbandonava il campo gara perdendo 4-10 con Giovanni Bottino (Genova Scherma). Il percorso vincente di Carlo proseguiva con Marco Bertolini (Navacchio, 10-4), poi in semifinale l'insidioso Roberto Di Matteo (Bernardi Ferrara, 10-5), infine in finale assalto molto tattico con Giuliano Pianca conclusosi sul 4-2. Dopo il secondo posto di Zevio quindi Carlo Romanelli torna a primeggiare in campo nazionale nella sua categoria.

5 NOVEMBRE 2017

Di scena oggi a Foggia le fiorettiste: 171 ragazze a contendersi una buona fetta della qualificazione per i Campionati Italiani di categoria e i 52 posti disponibili per iscriversi alla 1.a Nazionale Giovani di fine mese. La truppa lariana, un po' come ieri con i ragazzi, parte bene: i gironi vedono Carlotta Ferrari uscirne imbattuta (5-0), ottimi riscontri anche per Clarissa Cremonesi (5-1), discreta Irene De Biasio (4-2), peccato per Arianna Proietti (4-2) che poteva fare un po' meglio, fanno la loro gara Anna Zoni (3-3), Emma Sampietro (3-3) e Margherita Introzzi (3-3) secondo quanto era lecito aspettarsi. Prima ad essere chiamata per le dirette Carlotta che vince nettamente il primo assalto sulla veneziana di Mogliano Clara Ghirardo (15-3), subito dopo è Irene a raggiungerla nelle migliori 64 battendo (non senza difficoltà) Benedetta Pozzato della Mangiarotti (15-12); Clarissa chiude facilmente la pratica Alberta Haas (Foscarini Venezia, 15-3); Arianna supera anche lei il turno con Maria Coviello (Salerno, 15-8); Emma invece veniva sconfitta da Laura Righetto (Pro Patria Busto, 13-15) ma andava molto vicino al superamento del turno; Anna veniva eliminata da Maria Allegra Sorini (Pesaro, 7-15), stesso esito per Margherita con Penelope Biagi (Fides Livorno, 9-15), nonostante un vantaggio iniziale di 7 stoccate. I successivi 32.esimi avrebbero consegnato alle vincitrici la certezza della qualificazione alla gara Giovani e, contemporaneamente, punti importanti sulla strada degli Italiani Cadette. Carlotta è opposta ad Emma Petrini (CUS Siena), parte bene, poi subisce la rimonta dell'avversaria ma riesce a chiudere l'incontro a suo favore in buona sicurezza (15-9); poco dopo ecco Clarissa contro Ludovica Genovese di Frascati: le contendenti si battono punto a punto fino all'ultimo e purtroppo è la laziale ad avere la meglio (14-15); Arianna deve affrontare Alison Staino (Agliana Pistoia), assalto difficile ed equilibrato che però anche in questo caso premia la nostra avversaria (12-15); per ultima Irene che, forse pagando l'esordio in questa categoria, cede nettamente a Lucia Tortelotti (Mangiarotti, 4-15). A questo punto Carlotta è rimasta l'unica nerostellata in gara. L'avversaria nei 16.esimi è Matilde Calvanese di Jesi: la comasca riesce a tirare come sa e vince senza troppi affanni (15-9). Negli ottavi deve affrontare la migliore dopo i gironi, Claudia Memoli di Salerno: grande approccio di Carlotta che si porta sul 10-1, poi però subisce la reazione dell'avversaria, cede anche sul piano fisico e vede sfumare la vittoria (13-15). Quest'ultimo assalto non sottrare però valore alla sua ottima gara, che tra l'altro le consente di ritenersi già praticamente certa di qualificarsi agli Italiani. La qualificazione per la prova Giovani è raggiunta da Carlotta e Clarissa, esclusa per poche posizioni Arianna, sfortunata Irene che risulta la prima delle escluse. Il commento di Serena e Massimiliano non è dissimile da quello di ieri, anche se oggi sono arrivate maggiori soddisfazioni e prevale la positività non tutto è filato liscio e potevamo raccogliere qualche risultato migliore.

 

4 NOVEMBRE 2017

Si è svolta oggi a Foggia la 1.a Nazionale Cadetti per quanto riguarda il fioretto maschile con 196 atleti partecipanti, utile anche a qualificare i migliori 58 alla 1.a Nazionale Giovani di Ravenna di fine novembre. I nostri ragazzi hanno tutti occupato un posto nella "parte sinistra" della classifica, con Marco Varisco qualificato per i Giovani, Gianmarco Galvani ed Andrea Figini eliminati troppo presto per essere soddisfatti e l'esordiente in questa categoria Riccardo Ferrari che si è battuto con tenacia raggiungendo un risultato che non era scontato alla vigilia. La loro gara cominciava abbastanza bene: Gianmarco 4-1, Marco 4-2, Andrea 4-2, Riccardo 3-2, tutti risultati che consentivano ai nostri di passare già alla seconda diretta, che rappresentava uno scoglio importante sulla strada delle posizioni che contano. Delusione per Gianmarco il quale, opposto a Francesco Ciabatti di Navacchio, non affrontava con la giusta concentrazione l'assalto andando sotto di 6 stoccate, reagendo poi troppo tardivamente per fare suo il match (14-15). Andrea era opposto a Valerio Vinciguerra di Frascati, confronto equilibrato ma nel finale la vittoria gli sfuggiva (12-15). Esito identico per Riccardo contro Federico Lanari di Pesaro (12-15). Ultimo ad affrontare il turno Marco, opposto a Riccardo Rampioni (Comini Padova): partenza ottima (11-2), poi l'avversario risaliva nel punteggio (12-11), ma a quel punto Marco riusciva a cambiare ritmo chiudendo a suo favore la contesa (15-11). Nei 32.esimi successivamente Marco poco poteva contro Giacomo Gancitano (Ancona, 2-15). Serena e Massimiliano si sono dichiarati parzialmente soddisfatti della giornata.

31 OTTOBRE 2017

Due le località che vedranno impegnati i nostri atleti il prossimo fine settimana, entrambe nel sud Italia: Foggia e Caserta. In Puglia si aprirà la stagione dei Cadetti per quanto riguarda fioretto e sciabola e saranno 11 i nostri rappresentanti: sotto gli occhi di Serena e Massimiliano sabato 4 nel fioretto maschile avremo Riccardo Ferrari, Andrea Figini, Gianmarco Galvani e Marco Varisco, domenica 5 nel fioretto femminile Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi, Arianna Proietti, Emma Sampietro ed Anna Zoni. In Campania seconda prova nazionale Master per la sola arma della spada e sabato 4 scenderanno in pedana nella categoria 3 over 60 Valentin Pora ed il fresco vice-campione mondiale Carlo Romanelli, titolo conquistato lo scorso 19 ottobre a Maribor.

29 OTTOBRE 2017

Si è svolto regolarmente ieri in sede il 1° CAF annuale di fioretto, da noi organizzato e condotto da Serena e Massimiliano con l'ausilio per la parte atletica di Marta. Vi hanno partecipato quasi 50 ragazze e ragazzi delle società Comense Scherma, Mangiarotti Milano, Pro Patria Busto Arsizio, Gallaratese, Polisportiva Bergamo, Monza, Brianzascherma Monza, Bresciascherma, Leonessa Brescia e Savona. Da segnalare la partecipazione all'allenamento della fiorettista di punta della Pro Patria Busto, la 34.enne Marta Cammilletti, una delle migliori a livello nazionale, abituale frequentatrice della Coppa del Mondo assoluta; una indiretta conferma del livello tecnico raggiunto dal Centro Allenamento Federale lariano.

Oggi di scena a Busto Arsizio i mini-atleti under 10 e under 8 per la prima prova regionale, con 8 nerostellati accompagnati da Serena e Massimiliano. Regolamento particolare per loro, con prima fase a gironi di qualificazione, seconda fase a gironi che definisce la classifica finale ed assenza di premiazioni in ossequio alla loro qualifica di non agonisti. Nel fioretto femminile under 10 si conferma al vertice regionale la nostra Alessandra Tavola, capace di vincere tutti i 12 assalti disputati con uno score finale di 48-3 (!), non c'è altro da aggiungere. Mariavittoria Binaghi ha fatto un ottimo primo girone (4-2) chiudendo con una vittoria nel secondo, Carlotta Gatti al contrario ha raccolto una vittoria nel primo girone e tre nel secondo. In ambito maschile Francesco Brigandì, Alessandro Bennati e Giorgio Pisu hanno ottenuto rispettivamente 4, 4 e 3 vittorie aggiungendo preziose esperienze agonistiche alla loro giovanissima carriera. Lo stesso discorso è applicabile ai nostri piccolissimi under 8 Martina Borghetti e Geremia Napolitano. Entrambi hanno vinto 3 assalti perdendone altrettanti: considerando che Martina era l'unica ragazza in gara contro soli maschi e che Geremia essendo classe 2011 aveva avversari tutti più grandi di lui escluso uno, il giudizio non può che essere molto positivo. 

25 OTTOBRE 2017

Il programma del prossimo fine settimana ci vedrà impegnati in sede sabato pomeriggio: il 28/10 infatti è la data che abbiamo scelto per lo svolgimento del primo CAF stagionale, il centro Allenamento Federale di Fioretto che la Federazione ha nuovamente affidato a Comense Scherma per la Lombardia. Le altre sedi sono Torino, Padova, Pisa, Jesi (AN), Roma e Modica (AG). Fiorettiste e fiorettisti delle categorie Allieve/i e Cadette/i che rientreranno nel tetto massimo previsto dal regolamento (24 ragazze + 24 ragazzi) calcheranno le pedane delle nostre sale scherma per l'allenamento federale condotto dai nostri Maestri. Domenica 29 a Busto Arsizio si terrà la 1.a Prova Regionale Under 10 (due gare distinte, materiale in ferro e materiale in plastica a scelta del concorrente) e Under 8 (solo materiale in plastica) alla quale parteciperanno alcuni nostri piccoli fiorettisti.

22 OTTOBRE 2017

Seconda ed ultima giornata di gare oggi a Villaguardia e seconda vittoria per Comense Scherma in due giorni: splendida l'affermazione di Isaia Napolitano, che ha fatto sua la categoria Ragazzi/Allievi di fioretto esibendo una scherma molto bella dal punto di vista estetico e concreta ed efficace sul piano del punteggio, raramente insidiata dagli avversari di giornata quasi sempre tenuti lontani nel punteggio dei vari assalti.

Isaia ha vissuto una giornata di sole vittorie: 6-0 nel girone con sole 5 stoccate subite; prima diretta già passata, seconda con qualche problema contro Sebastiano Colombo (Monza) col quale si è trovato a volte sotto nel punteggio prima di chiudere sul 15-11. Nei sedicesimi zero problemi con l'altro monzese Edoardo Ceriello (15-5), solo qualche incertezza iniziale con Michele Police (Mangiarotti Milano, 15-11). Nei quarti avvio equilibrato contro Pietro Garosi (Torino), ma sulla distanza Isaia non ha avuto problemi (15-6). Stesso copione in semifinale con Gabriele Mangiarotti (Brianzascherma, 15-6), poi in finale il grandatese ha sempre dato la sensazione di controllare bene il match contro Alessandro Beltrando (Cuneo, 15-10) raggiungendo così la vittoria finale. Insieme a lui in gara Mattia Colombo, Andrea Ferrari e Pietro Torriero; buono il girone di Mattia (5-1), meno quello degli altri due (3-2 e 3-3). Anche Mattia è stato esentato dal primo assalto di diretta, scoglio superato in scioltezza da Andrea (15-2 a Lorenzo Berardinelli della Mangiarotti), mentre Pietro incappava nello scorbutico Mattia Mantovani di Mantova che lo eliminava (14-15) sfruttando almeno tre errori di precisione di Pietro nel finale dell'assalto. Nella terza diretta Andre alzava bandiera bianca con Garosi (9-15) mentre Mattia vinceva nettamente su Pietro Muscetti (Mangiarotti, 15-3). Nei sedicesimi infine si frmava anche Mattia, contro Garosi (6-15).

Nella categoria fioretto Giovanissimi unico nerostellato in gara Michele Piu. Buono il suo girone (4-2) che gli consentiva di saltare la prima diretta e di trovare nella seconda un ostacolo alla sua portata, peraltro superato con merito (Giacomo Campana di Bresso, 10-8). Negli ottavi però Michele si trovava davanti il futuro vincitore, Mattia De Cristofaro (Schermabrescia) che lo batteva 2-10.

Nel pomeriggio esordio assoluto in gara per le nostre due spadiste categoria Ragazze/Allieve Giulia Carola Ciullo ed Elisabetta Carati. Prima esperienza agonistica per loro che chiedevano alla giornata odierna nulla più che "rompere il ghiaccio" con l'agonismo. Giulia ha fatto anche di più, ottenendo due vittorie nel suo girone; poi la diretta che ha concluso la loro prima gara ufficiale.

Serena, Massimiliano ed Elisa, coadiuvati dagli istruttori Davide, Giacomo, Lorenzo e Paolo hanno quindi vissuto due giorni tra alti e bassi, ma possiamo ben dire che le soddisfazioni sono state più numerose delle prestazioni sotto tono. Tra l'altro Comense Scherma ha confermato il suo ruolo di società-guida nel fioretto lombardo under 14, unica ad ottenere due vittorie (insieme a Torino) e prima anche nel conteggio dei podi (5).

21 OTTOBRE 2017

Una vittoria e tre terzi posti a Villaguardia, un quarto mondiale a squadre a Maribor ed un ingresso tra le migliori 32 cadette del mondo a Budapest: questo il succo di un'altra giornata da incorniciare per i nostri atleti.

Cominciamo dal "meno giovane", lo spadista Carlo Romanelli, che la Federazione ha inserito nella squadra italiana di spada a categorie unite ai Mondiali Master di Maribor in Slovenia. Carlo, insieme ai compagni Giuliano Pianca, Giuliano Caracciolo, Alessandro Di Bella, Sergio Tuberoso e Salvatore Pezone, ha ottenuto una vittoria per 30-17 sull'Austria ed una sconfitta 29-30 col Belgio nel girone; nelle dirette, bella vittoria per 30-28 sulla temibile Russia, quindi un 15-12 sul favorito Giappone; in semifinale 26-30 con la Germania, poi nella finale per il 3° posto il 25-30 che consegnava agli azzurri il 4° posto, peccato per la medaglia sfumata.

In Ungheria, a Budapest, oggi si è svolta la prova più prestigiosa del Circuito Europeo Cadetti, quella alla quale partecipa il meglio del fioretto mondiale under 17, impegnate le nostre Clarissa Cremonesi, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti. 204 le fiorettiste presenti, provenienti da 28 nazioni, su tutte le temibili russe e statunitensi. 5-1 Carlotta, 4-2 Arianna e 2-4 Clarissa l'esito dei gironi. Nel 1° turno Clarissa eliminava la ceca Ema Rubasova (15-4), Arianna e Carlotta erano già avanti. Nei 64.esimi Clarissa cedeva ad Ever Marinelli (USA, 6-15), Carlotta batteva la giapponese Yuka Azuma (15-3), mentre Arianna faticava ma aveva la meglio sulla russa Anastasiia Tsurkis (15-12). Nei 32.esimi non c'erano più avversarie morbide: Carlotta comunque veniva a capo di Emilia Zsoldosi (Ungheria, 15-5) mentre Arianna doveva affrontare May Tieu (USA), tra le migliori fiorettiste in circolazione, a fine gara 3.a, purtroppo senza potere opporre molta resistenza (2-15). Ed era ancora un'americana, Delphine Devore, ad eliminare nei 16.esimi Carlotta (11-15), la quale era partita bene, subendo però un calo fisico sul finale della contesa. Serena comunque rientra dall'est Europa con buone sensazioni.

E veniamo a Villaguardia, prova regionale (spada) ed interregionale col Piemonte (fioretto) under 14, organizzata dalla nostra Società, che oggi ha vissuto la prima delle due giornate di gara. Fiore all'occhiello la bellissima vittoria nel fioretto Ragazze/Allieve di Elena Varisco. La dodicenne di Faggeto, categoria Ragazze (quindi un anno meno di molte avversarie), chiudeva il girone con 4 vittorie prive di stoccate subite; nelle dirette, un passaggio difficile con Wendy Testa (Gallarate), superata 15-11, poi in scioltezza 15-4 su Francesca Gonano (Brianzascherma) e 15-7 ad Aurora Colangione (Mangiarotti Milano) per giungere alla finale contro Mariavittoria Lauria (Cuneo): bellissimo questo assalto, punteggio sempre in bilico, poi nel finale Elena ha preso il largo chiudendo la sfida e la sua grande giornata con un grintoso 15-12. Nella medesima categoria Arianna Roccaro, che ha mostrato una gran bella scherma ma ha dovuto fermarsi nei quarti: anche per lei girone di sole vittorie (5), poi 15-2 ad Artemisia Pettorossi (Fanfulla Lodi) e l'inatteso stop con Colangione (7-15), un assalto male interpretato che non l'ha mai vista brillante come era stata in precedenza. Valentian Vismara, al rientro in gara dopo due anni, ha scontato il gap di esperienza accumulato: 1-4 nel girone e 9-15 con la cuneese Caterina Cosmi.

Squadrone nerostellato quello delle Giovanissime di fioretto: 5-0 Lea Zoni, 5-1 Alessia Nesa, 4-1 Belange Guanziroli nei gironi, alle quali si aggiunge l'1-4 dell'esordiente Alice Barsella. Primo turno solo per quest'ultima che si prendeva la soddisfazione della vittoria su Margherita Aventi (Gallarate, 10-6). Nei successivi ottavi di finale 10-4 di Belange a Vittoria Bottega (Torino), 10-3 di Alessia a Linda Tonetti (Fanfulla) e derby Lea-Alessia 10-2. Nei quarti altro derby Alessia-Belnage (8-7) mentre Lea batteva Caterina Palazzari (Mangiarotti, 10-7). Il cammino delle due giovanissime poi s'interrompeva in semifinale, Alessia contro Letizia Gabola (Torino, 1-10) e Lea contro Larissa Pensa (Pro Patria Busto, 4-10).

Bel gruppo anche quello delle fiorettiste categoria Bambine. Gironi: Virginia Doneda 4-1, Sara Marzari 3-2, Farida Idrissou 2-3, Alessia Manna 0-4 ma tutte 4-5 o 3-5. Poi Virginia batteva Francesca Marchioro (Chivasso, 10-2) e Sara l'imitava con Valentina Izzo (Bresso, 10-4), mentre Farida ed Alessia venivano eliminate da Camilla Ciacca (Piccolo Teatro Milano, 1-10) e da Margherita Pedretti (Monza, 1-10). Nei quarti la stessa Pedretti aveva la meglio su Sara (2-10) mentre Virginia superava Vittoria Lingua (Cuneo, 10-5) fermandosi poi in semifinale contro Elisa Piperno (Gallarate. 5-10).

In ambito fioretto Maschietti due esordienti in gara: Federico Ermeti e Serse Perlasca. Si è trattato per loro di un pomeriggio utile ad accumulare esperienza, vista il loro recente arrivo nel mondo della scherma. Nei gironi non sono riusciti a raccogliere vittorie, in diretta Federico usciva contro Luca Mozzi (Addascherma, 6-10), Serse contro Andrea Giordano (Pro Patria Busto, 1-10).

Prima della gara di fioretto, Belange Guanziroli ha voluto cimentarsi anche nella spada Giovanissime, un semplice test per lei: il 3-2 nel girone le consentiva di passare la prima diretta, successivamente non le riusciva il piazzamento nelle migliori 8 dovendo arrendersi di fronte alla specialista della spada Alessia Chirico (Pro Patria Milano).

Infine i due spadisti Ragazzi/Allievi Edoardo Parrilli e Manuel Arrigoni, affiancati per l'occasione da Mattia Colombo, anche lui come Belange alla prova nell'arma senza convenzione. 2-4 Edoardo, 2-4 Mattia e 0-6 Manuel i gironi, poi tutti superavano il vero obbiettivo di giornata, vale a dire il passaggio del primo turno di dirette: Manuel 15-3 su Tommaso Agliati (Brianzascherma), Edoardo 9-6 su Tommaso Zussino (Monza) e Mattia 15-10 su Lorenzo Palmas (Cremona). Poi l'uscita nella successiva diretta ma, come detto, traguardo raggiunto.

19 OTTOBRE 2017

Carlo Romanelli a un passo dal titolo di Campione del Mondo individuale di spada over 60: questo l'esito della gara di oggi sulle pedane slovene di Maribor dove si stanno disputando i Campionati Mondiali Veterani. Il coriaceo atleta nerostellato ha vinto 11 assalti consecutivi per giungere alla finalissima che assegnava il titolo. Nel girone ha superato il britannico William Pollard, l'olandese Van der Grinten, il canadese Mark Ballard, il georgiano Artem Sarkisov, l'ucraino Oleksiy Polikarpov e il portoricano Chali Roche Garcia. Primo dopo i gironi (su 68 atleti di 30 diverse nazioni) e passata la prima diretta, nei 32.esimi battuto lo spagnolo Juan Ameztoy 10-2; nei 16.esimi il connazionale Giuseppe Marino 10-4; negli ottavi sfida thrilling con John Ridge (USA), superato 10-9; nei quarti altra battaglia con l'ungherese Jeno Pap (10-8); in semifinale la cavalcata vincente proseguiva ancora con un altro scontro tiratissimo, 6-5 al tedesco Werner Hensel. A questo punto mancava l'ultimo timbro per definire la giornata trionfale, ma la sfida con lo statunitense Walter Dragonetti finiva 9-10, consegnando a Carlo (17° lo scorso anno) una preziosissima medaglia d'argento. Bravissimo!

17 OTTOBRE 2017

Il prossimo fine settimana ospiteremo a Villaguardia la 1.a Prova Interregionale Lombardia e Piemonte under 14 di fioretto e la 1.a Prova Regionale under 14 di spada; inoltre tre nostri fiorettisti cadetti saranno a Budapest per la tappa magiara del Circuito Europeo Cadetti e Maribor ospiterà i Campionati Mondiali Veterani alle 6 armi.

Partiamo dalla città slovena: Carlo Romanelli è stato convocato a rappresentare l'Italia sia individualmente (spada over 60, giovedì 19) che a squadre (sabato 21). A Budapest sempre sabato saranno in pedana Clarissa Cremonesi, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti, seguite da Serena. A Villaguardia ben 25 presenze-gara per in nostri colori, con diversi esordienti in gare ufficiali. Apertura sabato alle 8:15 con la spada maschile Ragazzi/Allievi (Manuel Arrigoni, Mattia Colombo, Edoardo Parrilli); alle 9:45 la spada femminile Giovanissime (Belange Guanziroli); alle 12:00 il fioretto femminile Ragazze/Allieve (Arianna Roccaro, Elena Varisco, Valentina Vismara); sempre alle 12:00 fioretto femminile Bambine (Virginia Doneda, Farida Idrissou, Laura Longoni, Alessia Manna, Sara Marzari); alle 13:30 fioretto femminile Giovanissime (Alice Barsella, Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Lea Zoni), alle 14:30 fioretto maschile Maschietti (Federico Ermeti, Serse Perlasca). Domenica alle 8:15 fioretto maschile Ragazzi/Allievi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano, Pietro Torriero); in contemporanea il fioretto maschile Giovanissimi (Michele Piu); ultima categoria che ci riguarda alle 13:30 la spada femminile Ragazze/Allieve (Elisabetta Carati, Giulia Carola Ciullo). A bordo pedana Massimiliano, Elisa, Serena (da domenica) e gli istruttori Davide, Lorenzo e Paolo.

16 OTTOBRE 2017

Ultimo risultato del weekend quello relativo a Mateu Coll Gari, che a Madrid ha partecipato alla 1.a Nazionale Assoluti di Spagna. L'italo-iberico si è ben disimpegnato nella fase a gironi e nelle prime due dirette, cedendo negli ottavi (9-15) al coetaneo Luis Alfonso Delbergue, compagno di nazionale under 20.

15 OTTOBRE 2017

Un fine settimana da incorniciare: cominciato bene ieri, è proseguito oggi con 3 vittorie, sia pure in gare non ufficiali. 

Tornando alla giornata di ieri, poco brilante è risultata la prova di Carlotta Cimiotti a Laupheim (Germania) nella Uhlmann Cup di Coppa del Mondo under 20 di spada, sia pure considerando l'alto livello della competizione, con 196 spadiste da ben 33 diversi paesi. Difficoltà già nel girone chiuso sul 3-3; saltata la diretta preliminare, la sua gara terminava contro la trevigiana Lara Pasin (8-15). Il riscatto era atteso per oggi, quando insieme alle compagne Valentina Bos, Aurore Favre e Demetra Solari ha difeso i colori della nazionale svizzera. Anche a squadre però le cose si complicavano fin da subito, con la sconfitta 32-45 subita dalla Romania. Nel tabellone dei piazzamenti 9°/16° posto arrivava poi una vittoria sulla Cekia per 45-34 ed infine la chiusura con un 35-45 subito dal Giappone.

Rimanendo agli impegni internazionali, oggi ad Edimburgo la nostra Giulia Cantaluppi ha partecipato all'Open di Scozia di fioretto femminile. Il suo girone non era molto promettente (2-4), poi però una bella vittoria per 15-7 riscattava la sua posizione nelle retrovie e l'assalto successivo, valido per gli ottavi, era perso 13-15 a dimostrazione che un ingresso tra i primi 8 non era affatto utopistico.

Veniamo alle vittorie ottenute al 12° Trofeo d'Autunno di Monza che hanno impreziosito la giornata. A cominciare da quella di Francesco Griseri tra gli assoluti di fioretto, gara alla quale ha partecipato anche Marco Varisco. Percorso netto per Francesco nei gironi (6-0), metà classifica per Marco (3-3). Mentre quest'ultimo vinceva la prima diretta ed usciva a livello di ottavi di finale (contro Edoardo Pedretti, Leonessa Brescia, 10-15), Francesco infilava tre vittorie consecutive per raggiungere la finale, vinta anche quella, sia pure con difficoltà, contro Alessandro Calò (Mangiarotti, 15-14). Altra vittoria per merito di Arianna Roccaro, che ha tirato tra le allieve di fioretto insieme ad Elena Varisco. Gironi positivi, con Arianna sul 3-0 ed Elena sul 3-1. Giunte ai quarti, Elena ha perso con Veronica Rossi (Bresciascherma, 10-15) mentre Arianna regolava Giulia Rolfi (Leonessa, 15-3), in semifinale stessa trama con Wendy Testa (Gallarate, 15-6), nell'atto conclusivo le uniche vere difficoltà di giornata ma gara conquistata con un 9-7 su Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo). Terza vittoria odierna (che insieme a quella di Lea Zoni di ieri compone un bel poker di successi), quella di isaia Napolitano tra i fiorettisti categoria allievi. 6-0 per lui nei gironi, con Mattia Colombo che quasi lo imitava (5-1). Per Isaia e Mattia nel tabellone delle dirette due vittorie abbastanza agevoli, per giungere ad un quarto di finale tutto nerostellato, chiuso sul 15-7 a favore di Isaia. In semifinale altra bella vittoria per lui con Massimiliano Rubagotti (Bresciascherma, 15-10), infine la finale vinta in sicurezza su Michele Pollice (Mangiarotti, 15-7).

14 OTTOBRE 2017

Trasferta europea di Manchester molto soddisfacente per Comense Scherma, con Irene de Biasio e Gianmarco Galvani autori di una bellissima prova: questi i due risultati di spicco della giornata di ieri.

Nei nord dell'Inghilterra, per la precisione a Bolton, hinterland di Manchester, si è svolta la tappa britannica del Circuito Europeo Cadetti sia maschile che femminile, con ai nastri di partenza, oltre a Gianmarco ed Irene, Clarissa Cremonesi, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti. Prima prova a prendere il via quella maschile: Gianmarco inanellava vittorie contro due britannici, un austriaco, un belga ed un francese cedendo solo all'ungherese Adam Suha per 4-5; passata la prima diretta, nella seconda l'ostacolo era Lachlan Jarvie (Gran Bretagna), superato in scioltezza 15-5; ben più difficile il match successivo, con il connazionale Harry Gray (15-13); negli ottavi derby tricolore col livornese Elia Sardelli, ed altra sfida equilibrata che Gianmarco riusciva a portare a casa (15-13); nei quarti la successiva sfida tutta italiana, questa volta col milanese Lorenzo Mangiarotti, finiva 8-15: ottimo il 7° posto finale per il tenacissimo sedicenne di Fino Mornasco.

La gara femminile iniziava benissimo per Carlotta (6-0 con 3 sole stoccate subite!) ed Irene (6-0), molto bene anche Clarissa (4-1) male invece Arianna (2-3). Solo quest'ultima doveva affrontare il primo turno, contro la britannica Sophie Peake, che non costituiva ostacolo insormontabile (15-8). Il 2° turno si apriva con Carlotta tranquilla sulla svedese Andrea Hansen (15-2), poi Clarissa faticava decisamente di più con la ceca Adela Kocourova (15-12), Arianna doveva alzare bandiera bianca con la britannica Phoebe Newton-Hughes (10-15) ed Irene passava il turno escludendo la slovacca Boglarka Buday (15-8). I sedicesimi si aprivano con la vittoria di Carlotta su Teagan Williams-Stewart (Gran Bretagna, 15-12), Clarissa invece cedeva a Rachel Hsuen Lim (Singapore, 4-15) mentre Irene batteva un'altra rappresentante di Singapore, Julia Mae Wong (15-9). Negli ottavi continuava questa inedita sfida Comense-Singapore con ben due sfide: Carlotta-Maxine Jie Wong (ad avere la meglio era l'asiatica, 9-15, che poi al termine si sarebbe aggiudicata la gara) ed Irene-Jia Lin Tan (vittoria per Irene con un netto 15-2). Nei quarti Irene si trovava di fronte l'italo-slovacca Gaia Cantucci che regolava 15-10 accedendo così per la prima volta ad una semifinale internazionale. L'avversaria era un'altra slovacca, Jazmin Udvardi, contro la quale Irene si giocava tutte le sue carte cedendo al termine 11-15. Un bellissimo 3° posto questo, soprattutto considerando la giovanissima età della ragazzina di Cavallasca che non ha ancora compiuto 14 anni. Massimiliano ha commentato molto positivamente questa trasferta oltre Manica, soprattutto per la scherma espressa in pedana dai nostri cinque atleti prima ancora che per i notevoli risultati conquistati.

Contemporaneamente a Monza è iniziato il 12° Trofeo d'Autunno con le prime categorie in programma tra le quali il fioretto femminile bambine/giovanissime, dove le due nerostellate Lea Zoni ed Alessia Nesa hanno letteralmente dominato: gironi composti da sole vittorie, dirette superate senza affanni fino alle semifinali dove Lea faticava con Caterina Palazzari (Mangiarotti Milano, 10-7) ed Alessia invece scivolava via veloce conAnna Mariani (Mangiarotti, 10-2). L'atto conclusivo era il derby Lea-Alessia chiuso sul 7-6.

11 OTTOBRE 2017

Altri due impegni da segnalare per il prossimo fine settimana: Mateu Coll Gari sabato sarà a Madrid per la 1.a Prova Nazionale Assoluti di Spagna e Giulia Cantaluppi tirerà sempre sabato in Scozia, ad Edimburgo, nell'ambito di un Torneo internazionale di fioretto femminile Assoluti. Un weekend da "giro d'Europa" quindi per la nostra Società.

10 OTTOBRE 2017

Manchester, Laupheim e Monza sono le tre località che vedranno impegnati i nostri atleti il prossimo fine settimana. Nella città del nord dell'Inghilterra si svolgerà sabato una prova del Circuito Europeo Cadetti di fioretto alla quale sono stati ammessi Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti e Gianmarco Galvani, che saranno seguiti da Massimiliano. Nella cittadina del Baden-Wurttemberg a sud della Germania invece sarà di scena la Coppa del Mondo under 20 di spada femminile, appuntamento per il quale la federazione svizzera ha convocato la nostra Carlotta Cimiotti che sosterrà un doppio impegno, sabato la prova individuale e domenica insieme alle compagne Valentina Bos, Aurore Favre e Demetra Solari la gara a squadre. Infine a Monza si svolgerà sabato e domenica la 12.ma edizione del Trofeo d'Autunno di Brianzascherma che vedrà coinvolti diversi nostri fiorettisti.

9 OTTOBRE 2017

Intenso fine settimana anche per la nostra spadista rossocrociata Carlotta Cimiotti, impegnata a Ginevra in due diverse gare: sabato una prova nazionale svizzera under 20 e domenica il torneo satellite internazionale. Nella prima occasione la giornata iniziava male con un girone da 2-4; riscatto però nel tabellone delle dirette con le vittorie su Celine Mottaz e Lara Aebi che proiettavano la bionda luganese ai quarti di finale, dove l'ostica Alessandra Luna la costringeva allo stop (13-15).

L'indomani l'impegno era ben superiore e questa volta le soddisfazioni non si facevano attendere; in una gara con 78 partecipanti di 20 paesi diversi, vinta alla fine dalla numero 11 al mondo, la tunisina Sarra Besbes, Carlotta riusciva a farsi largo giungendo fino agli ottavi. Battute nel girone l'argentina Melissa Englert Urrutia e le connazionali Martina Staehli e Vera Crovetto, sconfitte invece con l'altra elvetica Alexandra Blum, la francese Catherine Hori e la statunitense Anna Van Brummen. Prima diretta vinta 15-8 su Katrina Sturmhoffel (Svizzera), sedicesimi vinti 15-13 con un'altra connazionale, Jenny Pego Magalhaes, poi negli ottavi l'ostacolo rappresentato dalla n. 57 mondiale, la canadese Leonora Mackinnon, non veniva superato, ma il 12-15 finale chiude onorevolmente una prestazione molto soddisfacente per Carlotta.

8 OTTOBRE 2017

65 persone, tra dirigenti, atleti e genitori, si sono alternate nella due giorni di Lariofiere ad Erba per permettere il regolare svolgimento della 1.a Prova Nazionale Assoluti di Spada e della 1.a Prova Nazionale Paralimpica alle 6 armi, un impegno premiato dalla soddisfazione per lo svolgimento tranquillo e senza intoppi del programma previsto, dalle parole di ringraziamento pronunciate dai dirigenti federali presenti ed anche dai risultati in pedana, questa volta da segnalare quelli paralimpici.

Primi ad essere impegnati sabato nella spada assoluti Carlo Romanelli e Francesco Griseri. Il primo partiva male nel proprio girone (0-3) ma poi si risollevava regalandosi l'ammissione alle dirette (3-3). Lo stesso cammino era l'obbiettivo del fiorettista "prestato" all'arma senza convenzione Francesco ma il risultato non era il medesimo (2-4) con conseguente eliminazione sia pure di un soffio (sarebbe bastata una sola stoccata in più). Nel tabellone ad eliminazione diretta Carlo incocciava subito sul Campione italiano di qualche anno fa, Federico Bollati (CUS Pavia), col quale non c'era nulla da fare (3-15).

Come detto, bene invece i nostri atleti paralimpici Gianfranco Di Prima e Maurizio Savazzi, impegnati entrambi sia nel fioretto che nella spada in categoria C. Nel fioretto hanno fatto poca strada: dopo un girone avaro di vittorie (1-5 e 0-6) giungeva l'eliminazione alla prima diretta, Gianfranco con Fabio Panozzo (Petrarca Padova, 5-15), Maurizio con Leonardo Rigo (Zinella S.Lazzaro, 1-15). Il riscatto veniva dalla spada: decisamente meglio i gironi, con Maurizio sul 2-2 e Gianfranco sull'1-3; ma la piccola impresa veniva dalle dirette, dove Maurizio otteneva una bella vittoria con Davide Battaglia (Pisa Di Ciolo, 15-3) e poco dopo Gianfranco lo raggiungeva nei quarti di finale superando Francesco Manzoni (Polisportiva Bergamo, 15-10). L'accesso alla zona medaglie poi però non riusciva, con Maurizio superato da Giuseppe Carmina (La Farnesiana Parma, 5-15) e Gianfranco da Stefano Orsi (Groane Busto Garolfo, 4-15). Ma per il momento può bastare: la loro prestazione dimostra che possono giocarsela con tutti.

 

3 OTTOBRE 2017

Lariofiere ad Erba ospiterà sabato e domenica la 1.a Prova Nazionale Assoluti di spada e la 1.a Prova Nazionale Paralimpica alle 6 armi: questo l'importante impegno che ci attende il prossimo fine settimana. Per quanto riguarda i nostri atleti, si sono qualificati sabato per la spada maschile Francesco Griseri e Carlo Romanelli, mentre domenica saranno in gara Gianfranco Di Prima e Maurizio Savazzi entrambi sia nel fioretto categoria C che nella spada categoria C.

Altra atleta impegnata sarà Carlotta Cimiotti che a Ginevra parteciperà alla gara nazionale svizzera di spada under 20 sabato e assoluti domenica.

2 OTTOBRE 2017

Un altro podio è stato conquistato nel weekend, si tratta del 2° posto di Carlo Romanelli a Zevio nella spada over 60, accompagnato dal 6° posto del nuovo arrivo Valentin Pora, mentre non è andato oltre la prima diretta Marco Mazzotta nel fioretto over 50.

Nella spada girone perfetto sia per Carlo (6-0) che per Valentin (5-0), con conseguente prima diretta già passata per entrambi. Alla seconda il primo vinceva 10-1 con Matteo Salin di Vicenza, il secondo 10-4 con Piergiorgio Zovato della Bottagisio Verona. Negli ottavi ancora nessun problema per Carlo (10-3 a Gianluca Ragg del Piccolo Teatro Milano) e Valentin (10-5 a Stefano De Conti della Koala Reggio Emilia). Ok per Carlo anche nei quarti (netto 10-1 a Davide Ferrario di Torino) mentre Valentin veniva stoppato dal legnanese Leonardo Fabiano (4-10). Prime serie difficoltà anche per Carlo in semifinale contro Antonio Vannucci (Chiti Pistoia, 5-4), poi la finale persa 8-10 con Paolo D'Arcangelo (Bergamasca Scherma) al termine di un assalto molto vibrante. Tra i fiorettisti superiori ai 50 anni giornata no per Marco Mazzotta il quale usciva male dal girone (2-3), poi subito l'eliminazione col torinese Roberto Castelli (9-10).

1 OTTOBRE 2017

Ad Ancona oggi si è disputata la prova di fioretto maschile al termine della quale la vittoria è andata all'olimpionico Daniele Garozzo mentre i nostri ragazzi si sono disimpegnati generalmente bene, con alti e bassi, raccogliendo alcuni piazzamenti di buon livello. Nel torneo di Carnago (VA) intanto i nostri piccoli fiorettisti hanno centrato le prime tre vittorie della stagione.

L'impegnativa gara anconitana iniziava con Simone Grimaldi (5-1) e Tommaso Silvestri (5-1) ben lanciati dopo i gironi; bene anche Mattia Milani (4-2), meno Gianmarco Galvani (3-3) e Francesco Griseri (3-3), invece Riccardo Ferrari (1-4) e Marco Varisco (1-5) dovevano fermarsi a quel punto. Le dirette s'inauguravano per noi con Francesco che doveva arrestare il suo cammino contro Alessandro Stella (Mestre, 14-15), poi Mattia superava Lorenzo Gabrielli (Frascati, 15-7), il derby Simone-Gianmarco 15-9 e Tommaso in buona sicurezza su Matteo Mora (Leonessa Brescia, 15-7). Giunti al secondo turno il livello delle sfide s'impennava e i nostri dovevano cedere il passo: Mattia con Francesco Ingargiola, anconitano dei Carabinieri nel giro della Nazionale (11-15), Simone con il monzese Luca Como, sua autentica "bestia nera" (8-15) e Tommaso con Filippo Mariotti (Pisa Di Ciolo, 5-15). La due giorni in riva all'Adriatico si chiude quindi senza acuti o grandi prestazioni ma con la consapevolezza di avere alcuni fiorettisti e fiorettiste di buon livello.

In provincia di Varese, a Carnago, prova generale per gli under 14 in vista della 1.a Interregionale Lombardia/Piemonte che organizzeremo a Vilaguardia fra tre settimane. Una giornata che ha visto, accompagnati da Massimiliano e dall'istruttore Paolo, imporsi Isaia Napolitano e Lea Zoni, con l'aggiunta di Alessandra Tavola che ha primeggiato tra gli under 11. Tra i ragazzi/allievi gara senza sconfitte per isaia, che in finale superava 15-14 Enea Biondi (Marcellini CUS Bergamo) recuperando da 11-14; nella stessa categoria Mattia Colombo usciva negli ottavi con lo stesso Biondi, Pietro Torriero ed Andrea Ferrari nei 16.esimi. Anche nella categoria bambine/giovanissime abbiamo ottenuto un percorso netto: Lea Zoni infatti non ha conosciuto sconfitta, superando nell'atto conclusivo Sophie Bardes (Pro Patria Busto, 10-5); insieme a lei in gara Belange Guanziroli che usciva nei quarti con l'altra bustocca Larissa Pensa. In ambito ragazze/allieve terzo posto per Elena Varisco che è uscita in semifinale contro Veronica Rossi (Bresciascherma, 10-15). Infine Alessandra Tavola e Noa Zoni hanno partecipato alla gara Prime Lame/Esordienti, organizzata secondo il regolamento dei non agonisti con doppia fase a gironi in categoria unica maschile/femminile. Alessandra ha concluso al 1° posto, perdendo un solo assalto nel secondo girone (da notare che ha tirato quasi sempre contro maschi), mentre Noa ha chiuso a metà classifica. Come detto, la giornata varesina si è chiusa con le prime tre vittorie del 2017/18.

30 SETTEMBRE 2017

Ottime prestazioni delle fiorettiste ad Ancona per la 1.a Prova Nazionale Assoluti; tenendo conto che abbiamo schierato due cadette 1° anno e tre cadette 2° anno su sei iscritte i loro risultati sono da considerare di rilievo, con la punta costituita da Arianna Proietti arrivata ad una stoccata dalle migliori 32 in una gara vinta da Martina Batini con Alice Volpi terza ed Arianna Errigo settima. Altra bella notizia giunge da Madrid dove Mateu Coll Gari è salito sul podio occupando il 3° posto nella 1.a Prova Giovani di Spagna.

Ad Ancona il buon giorno si è visto fin dal mattino: Arianna Proietti 6-0, Carlotta Ferrari 5-1, Giulia Cantaluppi (dall'alto dei suoi 17 anni la veterana della squadra) 4-2, Clarissa Cremonesi 3-3, Irene De Biasio 3-3, Margherita Introzzi 0-6, questo l'esito dei gironi dopo i quali Margherita chiudeva la sua gara. Il primo turno era brillantemente superato da Irene (15-5 su Alice Gambitta di Ancona), molto complicata invece la vittoria di Clarissa per una sola stoccata sulla ex compagna Olivia Rapinese (Monza, 12-11) mentre Giulia doveva cedere anche lei di una sola stoccata (14-15) alla mestrina Greta Valerio, Arianna e Carlotta già avanti di diritto. Il secondo turno, a questi livelli, è già estremamente duro; infatti Irene si trovava davanti l'ex nazionale Elisa Vardaro, ventottenne umbra dell'Aeronautica, attuale vice-campionessa italiana nonchè campionessa italiana a squadre, con la quale chiudeva 7-15. Anche Carlotta scontava la sua ovvia mancanza d'esperienza contro la frascatana Flaminia Gambino (6-15). Arianna proseguiva la sua brillante giornata eliminando Bianca Baraldi (Comini Padova, 15-13). Clarissa invece non riusciva ad "entrare" nel match con Lara Bertola (Torino, 5-15). Nei 32.esimi Arianna doveva affrontare un'altra battaglia, durante la quale probabilmente le energie profuse poco prima le sono mancate nei momenti decisivi: il 14-15 con l'argentina Ludmila Terni, tesserata per Frascati, non toglie nulla alla sua splendida giornata, anzi ne impreziosisce il significato e il commento: in sintesi, "non mollare mai". A fine giornata Serena ed Elisa erano decisamente soddisfatte di quanto visto sulle pedane marchigiane.

In Spagna bella prestazione di Mateu Coll Gari. Accompagnato da Massimiliano, il fiorettista nerostellato si è messo in evidenza di fronte ai dirigenti iberici con un 3° posto che signica molto sulla strada dell'eventuale convocazione con la nazionale giallorossa. La sua gara partiva da un solido girone (5-1), quindi vittorie su Calvo (15-6), Perez (15-3), il primo del ranking Delbergue (15-13) e poi ancora nei quarti Garcia Prado (15-12). In semifinale lo stop al termine di un assalto molto combattuto (12-15) con il portoghese Goncalo Camelo. Una bella soddisfazione per il quasi diciannovenne mancino lariano.

25 SETTEMBRE 2017

Ancona, Zevio, Madrid e Carnago: saranno questi i campi di gara di nostro interesse il prossimo fine settimana.

Ad Ancona avremo la 1.a Prova Nazionale Assoluti di fioretto. Sabato impegnate Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi ed Arianna Proietti; domenica Riccardo Ferrari, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani, Tommaso Silvestri e Marco Varisco. Al seguito Serena ed Elisa.

A Zevio (VR) di scena la 1.a Prova Nazionale Master, in pedana sabato nel fioretto categoria 2 Marco Mazzotta, domenica nella spada categoria 3 Valentin Pora e Carlo Romanelli.

Madrid invece ospiterà sabato la 1.a Nazionale Giovani di Spagna alla quale parteciperà l'italo-iberico Mateu Coll Gari accompagnato da Massimiliano.

Infine a Carnago (VA) domenica torneo amichevole che vedrà la partecipazione diversi nostri fiorettisti under 14 ed under 10, seguiti da Massimiliano.

24 SETTEMBRE 2017

Due qualificazioni per Erba e un ottimo piazzamento: questi i risultati di rilievo ottenuti oggi dai nostri atleti.

A Pavia, seguiti da Serena, hanno tentato in 5 la via della qualificazione alla 1.a Nazionale Assoluti del prossimo 8 ottobre, obbiettivo centrato da Francesco Griseri e Carlo Romanelli. La fase a gironi si chiudeva così: Francesco 5-1, Carlo 4-2, Gianmarco Galvani 3-2, Marco Varisco 2-4, giornata no invece per Massimiliano che non raccoglieva vittorie. Prima diretta affrontata solo da Marco che cedeva nel finale a Luca Sala Gallini (CUS Pavia, 13-15). Il secondo turno, al quale erano già ammessi Francesco, Carlo e Gianmarco, consegnava il pass senza ricorrere agli eventuali ripescaggi: Francesco coglieva l'occasione superando 15-9 Guido Montagnino (Brianzascherma); Gianmarco invece non superava Daniele Guernelli (Cremona, 11-15), senza potere accedere agli spareggi dopo il piazzamento nei gironi; Carlo raggiungeva la qualifica battendo Federico Trevisan (Pro Patria Busto, 15-11). La gara proseguiva con i 32.esimi dove Francesco usciva contro Giulio Donadeo (Piccolo Teatro Milano, 11-15) e Carlo costringeva il futuro 3° classificato Fabio Barbara (Bresso) ad un tiratissimo 12-13, non mollando mai in pedana come suo solito.

Saranno quindi l'esperto uggiatese Carlo Romanelli ed il giovane comasco di San Bartolomeo Francesco Griseri a rappresentare nella spada maschile Comense Scherma sulle pedane di Lariofiere fra due settimane.

L'ottimo piazzamento giunto oggi è invece tutto merito di Anna Zoni, fiorettista classe 2002, che a distanza di una settimana è tornata a Jena (Germania) per la 1.a Nazionale Giovani del suo secondo paese di cittadinanza, raccogliendo un bellissimo 17° posto contro avversarie nate dal 1998 al 2003. Ed una di queste, Sophia Werner di Berlino, seconda in assoluto ai nastri di partenza, è stata battuta nel girone da Anna per 5-3. Per il resto solo successi nella fase preliminare per lei, che si è chiusa sul 6-0 inserendola al 7° posto (su 115) nel tabellone delle dirette. Saltata la prima, la nostra fiorettista scendeva in pedana per la seconda serie di sfide contro Isabella Lindner, superata 15-7. Successivamente si chiudeva la sua gara contro Jennifer Balle (6-15), sconfitta che non sminuisce certo il senso dell'ottima gara disputata da Anna.

23 SETTEMBRE 2017

Non ce l'ha fatta Clarissa Cremonesi a conquistare la qualificazione alla 1.a Assoluti di spada in programma a Lariofiere il prossimo 7 ottobre; sarebbe servito un piazzamento tra le prime 35 oggi a Pavia, ma la fiorettista "prestata" alla spada non l'ha raggiunto. Il suo tentativo si rivelava già duro nel girone, chiuso sul 2-3. Questi risultati la inserivano nel tabellone delle dirette in posizione difficile, tanto che già al primo turno l'avversaria era di buon livello, la legnanese Alessia Massari; ne scaturiva un assalto equilibrato ma che al termine premiava la specializzazione dell'avversaria, spadista pura (11-15).

Oggi in pedana cinque spadisti a Pavia ed Anna Zoni a Jena per la 1.a giovani nazionale tedesca.

22 SETTEMBRE 2017

Il primo podio stagionale arriva di venerdì ed è merito del nostro fiorettista under 14 Isaia Napolitano il quale oggi ha conquistato il 3° posto a Senigallia (AN) nel Trofeo CONI nazionale, una piccola olimpiade giovanile italiana che la Federscherma quest'anno ha riservato agli allievi, uno solo per regione, che lo scorso giugno avevano vinto la qualifica regionale. Il grandatese, accompagnato in gara da Massimiliano, ha disputato un'ottima gara nel corso della quale ha superato alcuni avversari meglio piazzati nel ranking nazionale, buon viatico per una stagione promettente.

Il suo girone terminava sul 3-1; la tipologia molto particolare di gara lo proiettava così già ai quarti di finale dove l'ostacolo non era certo semplice, Gabriele Baldelli di Ancona. L'assalto sembrava sotto controllo (13-8), poi un black out di Isaia portava il punteggio sul 14-14, ma un guizzo del nerostellato chiudeva il match sul 15-14 a suo favore. La semifinale era contro Paolo Santoro di Treviso; partenza ad handicap (5-13), parziale rimonta un po' tardiva (9-13) e punteggio finale sul 9-15. Il regolamento del Trofeo prevedeva a questo punto un'insolita (per il mondo della scherma)  finale per la medaglia di bronzo, che Isaia si aggiudicava abbastanza chiaramente (15-10) sul catanese Bruno Condorelli. Massimiliano si è dichiarato molto soddisfatto di quanto dimostrato in pedana dal coriaceo non ancora tredicenne Isaia.

19 SETTEMBRE 2017

Il secondo weekend agonistico proporrà tre sedi di gara. Inizierà Isaia Napolitano venerdì a Senigallia (AN) dove si svolgerà la fase nazionale del Trofeo CONI per la categoria fioretto allievi, accompagnato da Massimiliano; può partecipare in quanto vincitore della fase regionale dello scorso giugno a Milano. Sabato Anna Zoni tornerà nella città tedesca di Jena, questa volta per partecipare alla 1.a nazionale tedesca della categoria giovani, un bel banco di prova per lei che è cadetta primo anno. Sabato e domenica a Pavia 1.a qualificazione regionale di spada assoluti (la competizione che in ciascuna regione promuoverà i migliori classificati alla gara nazionale di Erba da noi organizzata, per la Lombardia i posti disponibili saranno 59 maschili e 31 femminili); sotto li occhi di Serena ai nastri di partenza sabato avremo Clarissa Cremonesi, domenica Massimiliano Bruno (che tornerà a vestire i panni dell'atleta), Gianmarco Galvani, Francesco Griseri, Carlo Romanelli e Marco Varisco.

17 SETTEMBRE 2017

Anna Zoni è giunta fino agli ottavi di finale della prima prova nazionale tedesca di fioretto femminile cadette, categoria alla quale è approdata quest'anno e che comprende ragazze più grandi anche di due anni rispetto a lei. Nel girone il suo risultato è stato un buon 4-2. La prima diretta era già insidiosa: 12-11 alla slovacca Vivien Bartalova. Successivamente altro ostacolo difficile nel tabellone dei 64, Melanie Specht, battuta 15-14. Nei sedicesimi ulteriore battaglia, anche questa conclusasi con una vittoria, contro Greta Vogel, un assalto partito male ma poi chiuso con una bella rimonta da 10-13 a 15-13; poi negli ottavi lo stop contro Angelina Philipp (13-15): tutto sommato una gara "tosta" per Anna che rientra in Italia abbastanza soddisfatta (ma non troppo) lasciandosi alle spalle una giornata molto intensa.

15 SETTEMBRE 2017

Domani si torna a gareggiare! Ci penserà Anna Zoni a rompere il ghiaccio della nuova stagione per Comense Scherma. La ragazza brunatese, sfruttando la doppia cittadinanza italo-tedesca, sarà impegnata in Germania, nella prima prova nazionale cadette di fioretto. La gara si svolgerà domani, sabato 16, in Turingia, a Jena, ed inaugurerà il suo cammino verso i Campionati Tedeschi di categoria in programma il prossimo maggio.

28 AGOSTO 2017

E' iniziata ieri a tutti gli effetti la nuova stagione sportiva 2017/18 di Comense Scherma. Un gruppo di nostri atleti ha raggiunto Chianciano Terme, nel senese, sede del camp pre-stagionale di quest'anno. I ragazzi lavorano sia sulla preparazione atletica che sulla parte tecnica seguiti dai nostri Maestri Serena e Massimiliano, dalla preparatrice atletica del fioretto Marta e da Davide Grimaldi in versione istruttore. Con loro anche l'Accademia Gallaratese, co-organizzatrice dell'iniziativa, oltre a schermidori di Udine e Bergamo, per un totale di circa 45 atleti con 4 Maestri, 2 preparatori e 2 istruttori. Il rientro sabato sera. Domenica 3/9 nel pomeriggio saremo presenti alla Festa dello Sport del Comune di Lipomo;  lunedì 4/9 riapertura della Sala Scherma già a pieno regime; martedì 5/9 alle 19:00 avremo la riunione generale di presentazione della stagione dedicata a tutti i nostri atleti e famiglie; sabato 9/9 sempre nel pomeriggio Open Day 2017 in piazza Verdi, dietro al Duomo e di fronte al Teatro Sociale; domenica 10/9 saremo invece a Monguzzo alla presentazione della stagione sportiva del comune dell'erbese, dove a partire da metà settembre gestiremo un corso di scherma due pomeriggi a settimana nelle giornate del lunedì e del mercoledì.

 


2016/2017

(dal basso verso l'alto in ordine temporale)

18 GIUGNO 2017

Finisce com'era cominciato l'ultimo weekend di gare per la nostra Società: con una vittoria, impreziosita da un 2° e due 3° posti, a conclusione di un'altra stagione ricca di soddisfazioni. La 2.a Prova Regionale Under 10 di fioretto femminile è stata vinta da Alessandra Tavola. La ragazzina di Albate, tra l'altro l'unica classe 2008 in gara con avversarie tutte nate nel 2007, ha sbaragliato il campo vincendo tutti gli assalti di ognuno dei due gironi disputati (il particolare regolamento di queste prove prevede una doppia fase a gironi senza eliminazione diretta) vincendo la competizione. Sul podio con lei Sara Marzari (6-2 il suo score), subito dopo si è classificata Virginia Doneda (4-2); esordio agonistico infine in gara individuale per Farida Idrissou (2-6) ed Alessia Manna (0-6). In campo maschile si è classificato 6° Noa Zoni (4-4), quindi Francesco Brigandì (2-6) e Federico Ermeti (1-7), questi ultimi anche loro alla prima gara individuale in assoluto. Per quanto riguarda infine la 2.a Prova Under 8 di fioretto, un campionato quasi totalmente nerostellato, 2° posto del piccolo Lucio Luraschi, nato nel 2010 con avversari quasi tutti del 2009 che ha ottenuto un 4-2; sul podio al 3° posto Alessandro Bennati (4-2), seguono Federico Ghirardelli (2-4), Matteo Mussari (2-4), Geremia Napolitano (2-4) e Martina Borghetti (2-4).

Si conclude così una lunga stagione che ci ha portato 28 vittorie, 15 secondi posti e 29 terzi posti. Nelle prossime settimane allenamenti straordinari solo per i fiorettisti agonisti fino ai primi di agosto, poi la nuova stagione verrà inaugurata dal Camp pre-stagionale che si terrà come la scorsa estate a Chianciano Terme (SI) dal 27/8 al 2/9; l'attività riprenderà a pieno regime da lunedì 4/9 e sabato 9/9 terremo in piazza Verdi, di fronte al Teatro Sociale, il nostro Open Day.

17 GIUGNO 2017

Comincia benissimo l'ultimo weekend agonistico per i nostri ragazzi: oggi a Milano Isaia Napolitano si è aggiudicato il Trofeo CONI (fase regionale) per la categoria fioretto Ragazzi, ottenendo così il diritto a partecipare a settembre alla fase nazionale (luogo e data da definire), lo stesso percorso fatto lo scorso anno da Elena Varisco quando il trofeo era dedicato a Bambine/Maschietti. In gara anche Mattia Colombo e Pietro Torriero.

Per l'occasione il regolamento prevedeva una doppia fase a gironi; da queste due tornate i nostri uscivano con Isaia imbattuto sul 7-0, Mattia 4-4 e Pietro 2-5. Il turno d'esordio erano già i quarti di finale; qui Isaia batteva Gioele Gadda (Pro Patria Busto, 15-10) mentre alzavano bandiera bianca sia Mattia (9-15 con Enea Biondi, Marcellini CUS Bergamo) che Pietro (10-15 con Matteo Ricci, Gallaratese). In semifinale partiva male Isaia che andava sotto 3-8 con Biondi prima di trovare le giuste contromisure ed imporsi 15-13. In finale una situazione simile con l'avversario (Francesco Belcastro, Marcellini CUS Bergamo) che prendeva il largo a metà assalto portandosi sull'8-13, ma quando il risultato sembrava ormai compromesso Isaia reagiva alla grande e con una progressione notevole travolgeva il bergamasco 7-0 chiudendo sul 15-13!

16 GIUGNO 2017

Il gruppo dei nostri fiorettisti Under 8 in gara domenica è aumentato: parteciperanno alla prova anche Alessandro Bennati, Claudio Betti, Martina Borghetti e Lucio Luraschi.

13 GIUGNO 2017

Il prossimo weekend sarà l'ultimo per quanto riguarda l'attività agonistica 2016/17. Saranno impegnati a Milano sabato, per il Trofeo CONI fase regionale, quest'anno riservato alla categoria Ragazzi, i fiorettisti Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Pietro Torriero. Domenica, sempre nel capoluogo, 2.a Prova Regionale Under 10 con i fiorettisti Virginia Doneda, Federico Ermeti, Farida Idrissou, Alessia Manna, Sara Marzari, Alessandra Tavola e Noa Zoni e 2.a Prova Regionale Under 8 con Federico Ghirardelli, Matteo Mussari e Geremia Napolitano sempre nel fioretto.

10 GIUGNO 2017

Gianfranco Di Prima ieri a Gorizia ha disputato il suo primo Campionato Italiano di Scherma Paralimpica nella categoria C di fioretto, obbiettivo conclusivo della sua stagione, un anno di attività che evidentemente lo ha portato già ad un buon livello tecnico. E' questa la sintesi della sua prestazione di ieri in terra giuliana: di fronte a Serena e Massimiliano infatti Gianfranco si è ben disimpegnato nel girone a 8 tiratori proposto dalla direzione di torneo, vincendo gli assalti con Andrea Sacco (Petrarca Padova) e Gianfranco Bompane (Zinella san Lazzaro) e chiudendo quindi la prima fase sul 2-5. La sua prestazione si è poi conclusa con l'assalto dei quarti di finale contro Claudio Radicello (Mazara del Vallo): l'atleta siciliano, vent'anni più giovane di Gianfranco, lo ha superato nettamente (2-15) facendo leva oltre che sul differenziale di età anche sul calo fisico subito dal nerostellato. Un 6° posto finale che in ogni caso rappresenta il fiore all'occhiello della sua stagione schermistica.

Conclusi gli impegni agonistici del fine settimana, domenica la nostra Società si riunirà per la tradizionale Cena Sociale che avrà luogo al ristorante della Canottieri Lario.

8 GIUGNO 2017

Impresa sfiorata per la squadra di fioretto maschile della Comense a Gorizia in occasione del Campionato Italiano di A1. Nella storica prima presenza dei portacolori nerostellati Comense Scherma si piazza in decima posizione, purtroppo prima tra le retrocesse.
La giornata come annunciato è stata veramente complicata per i nostri ragazzi (Paolo De Santis, Francesco Griseri, Tommaso Silvestri e Mino Simone). Il girone iniziava con 2 sconfitte contro Areonautica Militare (poi laureatasi Campione d’Italia) e Frascati. Le due sconfitte portano i nerostellati a doversi confrontare con la squadra di Pisa Antonio Di Ciolo, altra formazione civile in gara che purtroppo aveva la meglio su Comense Scherma con il punteggio di 45-28. 
Questa sconfitta porta la nostra squadra ai playout insieme a Frascati, Treviso e Accademia Livorno. Solo una delle 4 formazioni avrà la possibilità di rimanere nella massima categoria. Il primo assalto dei nostri ragazzi viene vinto con molta grinta e talento contro la formazione livornese (l’anno scorso prima classificata nel campionato di A2) per 45-38. Nello scontro parallelo Frascati aveva la meglio contro Treviso con un netto 45-19. rimaneva lo scontro salvezza contro la fortissima Frascati che solo per citare un nome aveva il privilegio di schierare il brasiliano Toldo, fresco ottavo classificato ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016 nella prova individuale di Fioretto Maschile. L’assalto iniziava bene per Comense Scherma con un vantaggio mantenuto nelle prime due frazioni, per poi cedere il passo alla squadra di Frascati che conclude l’assalto 45-31 in loro favore.
Resta l’amaro in bocca perchè siamo la prima squadra retrocessa, ma anche la consapevolezza di essere al livello e di poter competere con le migliori formazioni d’Italia. Il gruppo si è dimostrato solido ed unito e la giovane età media dei componenti della squadra fa ben sperare per i prossimi anni.  Il commento dei tecnici Serena Pivotti e Massimiliano Bruno è positivo: “Siamo molto contenti e orgogliosi dei nostri ragazzi. Hanno tirato al massimo delle loro possibilità, come una vera squadra”.

5 GIUGNO 2017

All'indomani del prestigioso impegno dei fiorettisti, a Gorizia scenderà in pedana Gianfranco Di Prima: l'atleta di Lora disputerà il suo primo Campionato Italiano Paralimpico partecipando al fioretto maschile categoria C.

4 GIUGNO 2017

Il prossimo impegno agonistico per la nostra Società è di quelli veramente tosti, di altissimo livello, ma che proprio per questo ci riempie di orgoglio: giovedì a Gorizia, a partire dalle 9 del mattino, per la prima volta nella storia della scherma italiana (da quando esiste il moderno sistema a serie) Como parteciperà ad un Campionato Assoluti di serie A1. 12 formazioni si contenderanno il titolo italiano di fioretto maschile a squadre e le peggiori 3 retrocederanno in A2, serie dalla quale Comense Scherma era stata promossa dodici mesi fa. La nostra squadra, guidata da Serena e Massimiliano e composta da Paolo De Santis, Francesco Griseri, Tommaso Silvestri e Mino Simone incrocerà le lame con i migliori fiorettisti italiani compresi tutti i nazionali, dal Campione Olimpico Daniele Garozzo a Giorgio Avola, tanto per fare un paio di nomi. L'obbiettivo dichiarato è la salvezza, ma si tratterà di un traguardo molto difficile da raggiungere. Tra le 11 avversarie dei nerostellati quattro corpi militari, Fiamme Gialle, Aeronautica Militare, Fiamme Oro e Carabinieri, che si contenderanno con ogni probabilità lo scudetto. Le sette avversarie "civili" saranno Mangiarotti Milano, Treviso, Comini Padova, Pisa Di Ciolo, Accademia Livorno, Jesi e Frascati.

3 GIUGNO 2017

Grande chiusura di stagione per il nostro Carlo Romanelli: a Longarone si è infatti confermato Campione Italiano Master per quanto riguarda la spada over 60, disputando una gara composta di sole vittorie, molte delle quali nettesenza storia.

Campione uscente e n.1 del ranking di categoria, Carlo concedeva nel corso del girone 9 stoccate in cinque assalti collocandosi al primo posto del tabellone. Saltato il primo turno, infilava in serie Giacomo Regazzoni di Roma (10-2) e Leonardo Fabiano di Legnano (10-6), poi nei quarti un confronto ostico con Denis Antonioli (Koala Reggio Emilia) chiuso un po' faticosamente ma sempre in controllo 5-2, quindi il passaggio-chiave della giornata, la semifinale con Roberto Di Matteo (Bernardi Ferrara): un 9-8 che gli apriva le porte della finale, dove lo attendeva il derby lombardo con Adolfo Fantoni (Piccolo Teatro Milano). Il 10-5 a favore di Carlo legittimava oltre ogni ragionevole dubbio la sua leadership in campo nazionale!

31 MAGGIO 2017

Weekend d'inizio giugno con un unico appuntamento agonistico per i nostri colori, i Campionati Italiani Master in programma sulle rive del Piave  a Longarone (BL), al quale parteciperà Carlo Romanelli nella spada over 60. La sua gara è in programma nel pomeriggio di venerdì 2/6 ed il nostro spadista è chiamato a difendere il titolo italiano conquistato lo scorso anno a Montecatini Terme.

28 MAGGIO 2017 - 2

Chiusi i Campionati Regionali di Olginate con un altro titolo conquistato dalle nostre fiorettiste under 14, quello della categoria Ragazze/Allieve. La squadra, composta da Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Roccaro ed Emma Sampietro, non ha avuto alcuna difficoltà nel proprio cammino verso la medaglia d'oro. I due assalti del gironi si sono chiusi contro la Mangiarotti sul 45-21, contro Gallarate addirittura 45-6. Inserite nel tabellone delle dirette già in semifinale, le nostre ragazze non hanno cambiato ritmo infliggendo un 45-15 a Leonessa Brescia per poi chudere in bellezza in finale con un 45-17 a Monza. A livello regionale francamente non c'è storia. Decisamente di altro spessore la gara dei coetanei Ragazzi/Allievi, Mattia Colombo, Riccardo Ferrari e Pietro Torriero. Per loro la gara proponeva difficoltà molto maggiori, come evidenziato già dal girone: 26-45 con Leonessa e 39-40 con Pro Patria Busto, quest'ultimo un assalto che poteva cambiare la storia della loro gara. Invece così non era ed anche l'ottavo di finale li vedeva soccombere 34-45 con Bresso. Esiti contrastanti quindi per Elisa che ha accompagnato i ragazzi nel lecchese in questo weekend.

Un altro risultato di grande prestigio: Carlo Romanelli a Chiavari (GE) ha ottenuto un ottimo 5° posto ai Campionati Europei Veterani nella spada over 60. Lo spadista di Uggiate si è disimpegnato nell'ambito di una gara decisamente "affollata" con ben 115 atleti al via. Il buongiorno si vede dal mattino ed infatti Carlo mette insieme un girone di primo livello, con 5 vittorie (ai danni del francese Didier Romi, del britannico Michael Hughes, dell'israeliano Dmitri Dunaevsky, del tedesco Bruno Kachur e del connazionale Giuseppe Gragnato) ed una sola sconfitta peraltro per 4-5 subita dal ceco Ivo Svoboda. Il 10° posto provvisorio gli consente di passare la prima diretta; nella seconda elimina Pasquale D'Anna (10-5), poi è la volta del tedesco Frank-Helge Gerber sia pure tramite un sofferto 10-9; a questo punto, giunto agli ottavi, ogni assalto è complicato ed è quindi di grande rilievo il 10-8 col quale supera il lussemburghese Michel Speltz. Nei quarti purtroppo ha termine la sua gara, interrotta dal fortissimo tedesco Volker Fischer (4-10). Un 5° posto internazionale che va ad arricchire il suo già sontuoso palmarès.

Chiusura di weekend con Anna Zoni che, inserita in una formazione di Tauberbischofsheim, ha chiuso i Campionati Nazionali di Germania categoria Fioretto Allieve con un bel 2° posto. Insieme alle compagne Liliane Hassinger, Emma Palmert e Nora Pongratz ha dato vita ad un ottimo girone fatto di sole vittorie (45-31, 45-20, 45-7); nel cammino ad eliminazione diretta dapprima una chiara affermazione su Amburgo (45-25), quindi netta vittoria su Wurttenberg (45-28) ed in semifinale altra bella prova contro Berlino (45-30). A quel punto restava solo la finale, da giocarsi contro le compagne dell'altra formazione di Tauberbischofsheim, persa 32-45. Una bella esperienza questa per Anna in terra tedesca, anche se rimane un po' di rammarico per la gara individuale di ieri.

28 MAGGIO 2017 - 1

Una vittoria, un secondo ed un terzo posto ieri ad Olginate (LC) ai Campionati Regionali Cadetti (individuali) e GPG (a squadre). Queste le medaglie raccolte dai nostri ragazzi nella prima giornata di gare. Poco da dire riguardo alla vittoria della squadra di fioretto Bambine/Giovanissime (Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Elena Varisco e Lea Zoni) che hanno superato in finale la Mangiarotti col punteggio di 26-23 aggiudicandosi così il titolo lombardo. Nel fioretto Cadetti buona gara dei nostri tre ragazzi impegnati. Girone senza pecche per Francesco Griseri (6-0), bene Gianmarco Galvani (4-1), meno Marco Varisco (3-3) che comunque anche nei tre assalti persi ha tirato ad armi pari con gli avversari non sfigurando. Gli ottavi di finale aprivano il tabellone delle dirette e Marco  usciva di scena con Edoardo Pedretti (Leonessa Brescia, 10-15), Gianmarco superava Marco Di Francesco (Monza, 15-8) e Francesco lo imitava con Gabriele Pagani (Desio, 15-3). Nei quarti ancora due vittorie per Gianmarco e Francesco (rispettivamente 15-10 al monzese Tommaso Corno e 15-12 a Pedretti), poi in semifinale sconfitta per Gianmarco (7-15 con Massimiliano Tentorio, Pro Patria Busto) e vittoria per Francesco (15-9 a Luca Mandelli, Monza). La finale, un classico di categoria, tra Tentorio e il nostro Francesco si chiudeva sul 9-15 per il bustocco.

Impegnata ieri anche Anna Zoni: la fiorettista brunatese che fra pochi giorni compirà 14 anni, ha raggiunto Halle, nell'est della Germania, per concludere in questo fine settimana il suo percorso nazionale tedesco, sfruttando la sua doppia nazionalità. Oggi gara a squadre, ieri quella individuale, nella quale ha ottenuto un 10° posto che non le rende pieno merito. Formula con due fasi a gironi, chiuse da Anna con un doppio 4-1 che la collocava in discreta posizione per le dirette. Il primo turno filava via liscio contro Aline Rustler (dirette a 10 stoccate, 10-4), poi un'inopinata sconfitta con Maria Adrian (8-10), costellata da valutazioni arbitrali decisamente "sui generis". Preclusa la strada per la vittoria finale, il regolamento tedesco prevede il tabellone di classificazione 8/16 nel quale Anna si riscattava superando Merle Stieren (10-4) e Nora Pongratz (10-4), cedendo nell'ultimo assalto a Cora Schaller (8-10).

25 MAGGIO 2017

Era partita molto bene la gara di Marco Mazzotta oggi a Chiavari nel fioretto over 50 degli Europei Veterani, ma non si è conclusa così com'era cominciata. Un 5-0 ed un 5-2 sono stati i suoi primi risultati nel girone, poi un 4-5 ed a seguire un doppio 1-5; con 2 vittorie e 3 sconfitte la posizione di Marco nel tabellone delle dirette era la 56.a. Il primo turno, corrispondente ai 64.esimi, stava procedendo sul binario di una difficile ma "controllata" affermazione nei confronti del tedesco Michael Kramp, quando sull'8-6, quindi a due stoccate dalla vittoria, con soli 30 secondi da disputare, la rottura di un rullo ha ribaltato gli equilibri psicologici e l'assalto si è chiuso sull'8-8. Alla stoccata supplementare purtroppo la sconfitta per 8-9 ed il conseguente 69° posto finale.

23 MAGGIO 2017

Olginate, Chiavari, Halle: queste le tre sedi nelle quali saranno impegnati i nostri atleti il prossimo fine settimana.

Nella cittadina a sud di Lecco si disputeranno i Campionati Regionali GPG a squadre e Cadetti individuali alle 6 armi; Comense Scherma parteciperà solo nel fioretto. Primi a scendere in pedana sabato mattina le squadre della categoria Bambine/Giovanissime con le nostre Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Elena Varisco e Lea Zoni; nel pomeriggio i Cadetti (Gianmarco Galvani, Francesco Griseri e Marco Varisco). Domenica mattina le squadre Ragazze/Allieve (Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Roccaro ed Emma Sampietro) e Ragazzi/Allievi (Mattia Colombo, Riccardo Ferrari e Pietro Torriero).

In riva al mar ligure da giovedì a domenica di scena i Campionati Europei Individuali Veterani; tra i rappresentanti del Bel Paese avremo in apertura di programma giovedì Marco Mazzotta (fioretto over 50) mentre domenica nella giornata conclusiva sarà la volta di Carlo Romanelli (spada over 60).

Infine Halle, la città tedesca poco distante da Lipsia, dove Anna Zoni parteciperà ai Campionati Nazionali Tedeschi di fioretto Allieve, sabato nell'individuale e domenica a squadre insieme ad alcune coetanee del club di Tauberbischofsheim.

Oltre a tutto ciò sabato saremo presenti nella nostra città nel pomeriggio in piazza Cavour per un'iniziativa dei Lions dedicata agli sport paralimpici e in serata in via Boldoni per la Notte Bianca dello Sport.

21 MAGGIO 2017

E' stata una bella giornata di scherma: questo in sintesi quello che possiamo dire riguardo al 10° Trofeo Pietro Ferrante che si è svolto oggi sulle pedane delle nostre due sale scherma. Tornato al format originale per questa edizione 2017 (fioretto prime lame/esordienti a squadre miste), il torneo si è snodato senza alcun intoppo dalle 10 del mattino fino alla finale terminata attorno alle 17:30. Inoltre nel pomeriggio c'è stata anche un'esibizione sotto forma di gara da parte dei nostri iscritti più piccoli con i fioretti di plastica.

Queste le formazioni in gara in ordine di classifica finale: 1° Brianzascherma (Ilaria Coticchio, Edoardo Besana, Gabriele Villa); 2° Gallarate (Alice Macchi, Elisa Piperno, Giulio Crocini, Matteo Morosini); 3° Comense Neri (Farida Idrissou, Sara Marzari, Virginia Doneda, Noa Zoni); 4° Lame Oro Rossi (Christian Bonora, Roberto Bruzzesi, Alessandro D'Altilia); 5° Polisportiva Bergamo Rossi (Lorenzo Azzolari, Mattia Belcastro, Alessio Fazzi, Francesco Villa); 6° Polisportiva Bergamo Gialli (Riccardo Mariani, Luigi Maestroni, Christian Oberti); 7° Monza Bianchi (Margherita Pedretti, Samuele Lovisari, Riccardo Margiotta); 8° Monza Rossi (Emma Parravicini, Roberto Cazzani, Andrea Vavassori); 9° Lame Oro Bianchi (Gaia Lambertucci, Aurora Fattorosi Di Barnaba, Giorgia Masella); 10° Monza Gialli (Riccardo Debellini, Lorenzo Grandi, Gabriele Iandola, Giuio Iurcotta); 11° Comense Verdi (Federico Ghirardelli, Gabriele Lovece, Matteo Mussari, Matteo Kiran Varadaradjou); 12° Comense Bianchi (Laura Longoni, Alessia Manna, Federico Ermeti, Serse Perlasca); 13° Comense/Gallarate (Maria Vittoria Binaghi, Carlotta Gatti, Francesco Brigandì, Alessandro Cortelezzi).

Le squadre sono state suddivise in 4 gironi, al termine dei quali è stata classificata 13.a la formazione mista Comense/Gallarate. Le prime quattro erano ammesse ai quarti di finale, le altre affrontavano il 1° turno con questi esiti: Monza Rossi-Lame Oro Bianchi 36-26, Bergamo Gialli-Comense Bianchi 36-21, Monza Bianchi-Comense Verdi 36-12, Comense Neri-Monza Gialli 36-14. Quarti di finale: Brianzascherma-Monza Rossi 36-6, Lame Oro Rossi-Bergamo Gialli 31-21, Gallarate-Monza Bianchi 36-16, Comense Neri-Bergamo Rossi 36-30. Semifinali: Brianzascherma-Lame Oro Rossi 36-14, Gallarate-Comense Neri 35-19. Finale 3°/4° posto Comense Neri-Lame Oro Rossi 36-24, finale 1°/2° posto Brianzascherma-Gallarate 33-32.

Proprio l'ultimo atto ha proposto un assalto tiratissimo con due squadre entrambe meritevoli della vittoria finale, le migliori viste oggi in gara. Molto bene per quanto riguarda la nostra Società Farida-Sara-Virginia-Noa (Comense Neri), nel girone superati 35-36 da Lame Oro Rossi (gli stessi avversari battuti nella finalina per il terzo posto) e poi vincitori 36-18 su Monza Gialli, prima di intraprendere il buon cammino nel tabellone ad eliminazione diretta. Meno in evidenza gli altri nostri ragazzi, ma va detto che tutti i componenti delle altre squadre lariane sono al 1° anno di scherma, contrariamente alla maggioranza degli avversari.

L'esibizione col materiale in plastica ha visto impegnati in pedana (in ordine di classifica finale), Alessandro Bennati, Federico Ghirardelli, Giorgio Pisu, Matteo Kiran Varadaradjou, Daniele Panuccio, Geremia Napolitano, Martina Borghetti, Lucio Luraschi e Claudio Betti.

17 MAGGIO 2017

Domenica 21 maggio le nostre sale scherma ospiteranno la 10.a edizione del Trofeo Pietro Ferrante, riservato alle categorie Prime Lame (nati nel 2007) ed Esordienti (2008/2009) di fioretto, in categoria unica maschile/femminile. Previste circa 16/18 squadre provenienti da Milano, Monza, Gallarate, Busto Arsizio, Bergamo e Brescia. Comense Scherma schiererà le seguenti formazioni: Farida Idrissou, Sara Marzari, Virginia Doneda e Noa Zoni; Laura Longoni, Alessia Manna, Federico Ermeti e Serse Perlasca; Maria Vittoria Binaghi, Carlotta Gatti e Francesco Brigandì; Federico Ghirardelli, Gabriele Lovece, Matteo Mussari e Matteo Kiran Varadaradjou. La gara avrà inizio alle ore 10:00, conclusione prevista per le 18:00. Nel pomeriggio, alle 15:30, ci sarà anche una gara/esibizione riservata ai nostri principianti più piccoli che utilizzeranno il materiale in plastica.

14 MAGGIO 2017 - 2

Chiusi a Cagliari i Campionati Italiani Cadetti e Giovani con altri due piazzamenti fuori dai migliori 16, Tommaso Silvestri 34° nel fioretto Giovani e Carlotta Cimiotti 27.a nella spada Giovani.

Tommaso non ha brillato oggi, sia pure in un contesto, come già detto, elevatissimo (migliori 42 d'Italia) che propone un programma di gara intensissimo fin dalla prima stoccata del girone. Girone ricco di insidie per lui, con una sola vittoria con Massimiliano Campagna (Montebelluna) e sconfitte con Alessio Di Tommaso (Pisa Di Ciolo), Alessandro Stella (Mestre), Tommaso Marini (Jesi) e Tommaso Aiello (Spezia). A questo punto Tommaso doveva affrontare il primo turno contro Alessandro Perrone (Pisa Di Ciolo) col quale non riusciva a gestire la situazione cedendo per 5-15.

Ultima ad essere impegnata in questa trasferta sarda Carlotta Cimiotti. La spadista luganese ha ottenuto nel girone tre vittorie ai danni di Isabella Fuccaro (Athos Cagliari), Antonella Fiordelisi (Partenopeo Napoli) e Matilde Barbieri (Pisascherma) e tre sconftte subite da Giulia Giorgione (Pro Vercelli), Alessandra Bozza (torinese in forza all'Aeronautica Militare) e Giordana Gallina (Methodos Catania). Saltata di diritto la prima diretta, nei 16.esimi per Carlotta si prospettava l'assalto con Susan Sica (Ariccia), avversaria che l'aveva battuta la scorsa settimana a Caorle in Coppa Italia; purtroppo anche stavolta l'esito finale è stato favorevole alla laziale, ma col punteggio di 13-15, che testimonia l'equilibrio visto in pedana.

Complessivamente Serena e Massimiliano tornano dalla Sardegna con poche soddisfazioni, pur in un contesto altamente competitivo speravano di assistere a qualche piazzamento più vicino ai vertici delle varie classifiche.

14 MAGGIO 2017 - 1

Piazzamento simile ai compagni anche per Sofia Bottazzo oggi ai Campionati Italiani di Cagliari, fioretto femminile Giovani. La diciassettenne di Vimercate ha ottenuto il 25° posto nell'ambito di una gara di alto livello alla quale erano ammesse solo le migliori 42 italiane. Nel girone tre le sue vittorie, ai danni di Lara Bertola (Torino), Flaminia Gambino (Ariccia) e Flavia Pasquali (Frascati), mentre sono arrivate tre battute d'arresto dai confronti con Lodovica Bicego (Mestre), Alessandra Petrignani (Jesi) e Maria Aru (Rapallo). Saltata così la prima diretta, la seconda, corrispondente ai 16.esimi, era contro Claudia Borella (padovana doppia figlia d'arte tesserata per i Carabinieri) contro la quale Sofia non riusciva a reagire nel momento in cui si è trovata sotto nel punteggio cedendo poi nel finale (6-15). 

12 MAGGIO 2017

Due onorevoli piazzamenti oggi per Francesco Griseri e Clarissa Cremonesi, i nostri fiorettisti Cadetti che erano riusciti a conquistarsi il posto tra i migliori 42 under 17 a livello nazionale, ed hanno disputato oggi a Cagliari una gara di buon livello entrambi, piazzandosi rispettivamente al 23° e 26° posto.

Primo a scendere in gara di buon mattino Francesco. Com'è ovvio a livello di Campionati Italiani riservati ad un numero così basso di partecipanti, il girone si presenta insidiosissimo, ed il nostro fiorettista lo chiudeva con un buon 3-3, frutto delle vittorie su Leonardo Fiorentini (Spezia), Lorenzo Pantanetti (Ancona) e Giovanni Torchio (Comini Padova) abbinate alle sconfitte con Davide Di Veroli (Verne Roma), Filippo Macchi (Navacchio) e Luca Maretti (Savona). Prima diretta saltata ed accesso diretto ai 16.esimi dove l'avversario era Gabriele Cangelosi (Roma): assalto punto a punto, grande tensione e punteggio sul 14-14, poi una lieve incertezza di Francesco proprio nell'attimo decisivo chiudeva l'assalto sul 14-15, un'inezia sarebbe bastata per avanzare in classifica, ma comunque si è trattato di una buona prova per lui.

Buona anche la prestazione di Clarissa, la quale tra l'altro scontava anche la minore età (primo anno cadetta in una categoria che ne copre tre). Anche per lei un girone in equilibrio (3-3), con vittorie su Rebecca Ravagli (Sporting Prato), Martina Cirillo (Comini) e Sofia Parravicini (Pro Patria Busto) e sconfitte con Benedetta Pozzato (Mangiarotti Milano), Lara Bertola (Torino) e Giorgia Memoli (Salerno). Prima diretta passata e 16.esimi da affrontare contro Chiara Calabrò (Pisascherma), un assalto però interpretato male che si è chiuso sul 6-15.

Nel complesso Serena e Massimiliano si sono dichiarati abbastanza soddisfatti di quanto visto oggi sulle pedane sarde.

9 MAGGIO 2017

Un altro fine settimana intenso aspetta i colori nerostellati:  da venerdì a domenica infatti Cagliari ospiterà i Campionati Italiani Cadetti e Giovani alle 6 armi e Como ha qualificato ben 5 atleti: seguiti da Serena e Massimiliano, scenderanno in pedana per primi, venerdì 12, Francesco Griseri (fioretto maschile cadetti) e Clarissa Cremonesi (fioretto femminile cadette); domenica 14 sarà la volta di Sofia Bottazzo (fioretto femminile giovani), Tommaso Silvestri (fioretto maschile giovani) e Carlotta Cimiotti (spada femminile giovani).

8 MAGGIO 2017

Si è concluso ieri il fine settimane di Caorle con la Coppa Italia di fioretto maschile e femminile. Nessuno dei nostri 12 rappresentanti è riuscito ad acquisire l'ambita qualificazione per i Campionati Italiani Assoluti di giugno (ai quali parteciperanno solo i migliori 40 per ogni arma), ma come nelle previsioni alcuni hanno lottato fino all'ultimo per ottenerla.

Prima però, sabato, si è disputata la 3.a Prova Nazionale Paralimpica alla quale ha partecipato Gianfranco Di Prima. Nel fioretto ha raggiunto i quarti di finale dove è stato eliminato da Gianfranco Bompane (Zinella San Lazzaro) al termine di un assalto non scontato (10-15). In ambito spada invece non ha superato gli ottavi di finale. Maurizio Savazzi in contemporanea ha raggiunto Udine dove è stata organizzata una giornata Special Olympics.

Ieri come detto la Coppa Italia di fioretto. Tra le ragazze la migliore dopo i gironi era Arianna Proietti (4-2), bene anche Clarissa Cremonesi (3-3), male Sofia Bottazzo (2-4 con tre assalti persi 4-5) e Margherita Introzzi (1-5). Quest'ultima chiudeva ai gironi la sua gara, Arianna era già ai 32.esimi mentre Clarissa e Sofia dovevano affrontare il primo turno. Il tabellone purtroppo le metteva una contro l'altra (15-3 per Sofia). In contemporanea il secondo turno per Arianna e Sofia: la prima disputava un bellissimo assalto contro l'insidiosa Arianna Pappone (Frascati), punteggio altalenante, un 14-13 che faceva ben sperare poi purtroppo le ultime due stoccate erano della laziale (14-15). Sofia aveva di fronte anche lei un'avversaria molto temibile, Claudia Memoli (Salerno) con la quale riusciva a lottare nella parte iniziale prima di cedere alla distanza (8-15).

In campo maschile questi i risultati dei gironi: Simone Grimaldi 4-2, Francesco Griseri 4-2, Mino Simone 4-2, Mateu Coll Gari 3-3, Tommaso Silvestri 3-3, Davide Grimaldi 2-4, Mattia Milani 2-4 e Gianmarco Galvani 1-5, unico a doversi fermare dopo la prima fase di gara, tutti gli altri direttamente al secondo turno. L'alto livello della competizione proponeva già a livello dei 64.esimi sfide durissime. Davide usciva contro Filippo Cesaro (Treviso, 4-15), Mateu contro Enrico Pilli (Jesi, 6-15), Francesco superava Andrea Annichiarico (Circolo Scherma Brindisi, 15-11), Mino passava con un 15-5 a Matteo Patrone (Lotti Brindisi), Tommaso idem con Lorenzo Parlanti (Pisa Di Ciolo, 15-11), Simone nonostante il buon girone si trovava di fronte l'esperto Francesco Vianello (Mestre, 8-15), a dimostrazione del livello della competizione, infine Mattia non superava Matteo Valtriani (Accademia Livorno, 8-15). I tre superstiti nei 32.esimi vivevano vicissitudini diverse: Francesco si buttava in pedana con determinazione ma poco poteva contro Alessandro Gridelli (Frascati, 9-15); Mino invece non costruiva l'assalto adeguato opposto a Filippo Marchi (Fides Livorno) e cedeva nel finale (11-15); Tommaso era protagonista di un vero e proprio duello con Andrea Di Martino (Roma) al termine del quale usciva faticoso vincitore (15-14). Solo il ventenne di Pognana quindi era ammesso al turno decisivo per la qualificazione. Qui l'impresa non gli riusciva contro Francesco Iandolo (Salerno), nonostante un buon avvio d'assalto, chiuso però male (10-15).

Nessuna qualificazione ottenuta quindi ma le cose potevano andare diversamente, qualcosa non ha girato per il verso giusto, comunque in generale una buona prova d'insieme dei nostri fiorettisti.

 

5 MAGGIO 2017

Obbiettivo salvezza raggiunto dalle nostre ragazze nel Campionato Italiano di serie A2 di fioretto femminile oggi a Caorle: L'11° posto finale significa permanenza nella serie cadetta anche per il 2017/18. 

La giornata è iniziata però con Carlotta Cimiotti che si è giocata le sue chances nella Coppa Italia Nazionale di spada. Ben 285 le spadiste che si sono contese i 16 posti validi per gli Italiani di Gorizia. Carlotta è stata inserita in un girone molto equilibrato, senza assalti banali ma nemmeno impossibili, che ha chiuso sul 3-3. La prima diretta l'ha vista vincere 15-12 su Irene Biagioni (Chiti Pistoia); poi è arrivato l'assalto contro Susan Sica (Ariccia) che l'ha bloccata sul 10-15.

In tarda mattinata il campionato di A2 di fioretto femminile. Prima del via due squadre assenti riducevano il quadro delle contendenti a 14 Società, in palio 3 promozioni in A1 mentre le ultime due sarebbero scese in B1. Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi ed Arianna Proietti hanno iniziato il loro cammino contro Agliana Pistoia interpretando bene la sfida ad una compagine molto insidiosa, che nel finale (complice, va detto, qualche errore arbitrale) ci ha superato per 39-45. Il secondo assalto è stato quello che ha permesso alle ragazze una tranquilla salvezza: battendo Recanati 45-20 si sono infatti costruite una solida differenza stoccate nella classifica dopo i gironi. Terzo impegno con Mestre, nuovamente squadra di alto livello, sfida aperta per buona parte della gara ma alla fine le venete hanno chiuso 37-45. A quel punto il tabellone delle dirette ci assegnava il 9° posto, quindi incontro contro l'ottava per proseguire verso i playoff e, in caso di sconfitta, salvezza già raggiunta data l'assenza di due formazioni al via. L'ottava classificata era l'altra formazione veneziana del DLF Venezia: assalto che le nostre non riescono a gestire bene lasciando scappare le avversarie fin dalle prime battute, punteggio finale 31-45. i playoff sarebbero stati un vero premio per le nerostellate, la tranquilla salvezza comunque attesta il loro pieno diritto a conservare la categoria.

1 MAGGIO 2017

Chiuso per noi il GPG di Riccione si volta subito pagina: da venerdì a domenica a Caorle (VE) Campionati Italiani di serie A2 per il fioretto femminile (16 squadre iscritte, 3 promozioni e 4 retrocessioni), Coppa Italia Nazionale (16 atleti per arma da qualificare agli Italiani Assoluti di Gorizia), 3.a Prova Nazionale Paralimpica e ad Udine Giornata dello Sport Integrato Special Olympics. Prima però un passaggio in diretta tv, domani sera infatti saremo ospiti della trasmissione ETG Sport su Espansione TV attorno alle 20:45.

Questo l'intenso programma agonistico del prossimo fine settimana: venerdì a Caorle Coppa Italia di spada femminile (Carlotta Cimiotti) e Campionato Italiano di serie A2 di fioretto femminile (squadra composta da Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi ed Arianna Proietti). Sabato sempre a Caorle doppio impegno (fioretto e spada paralimpici) per Gianfranco Di Prima in mattinata, poi nel pomeriggio ad Udine appuntamento con Special Olympics per Maurizio Savazzi. Domenica si torna nella cittadina del litorale veneziano per la Coppa Italia di fioretto femminile (Sofia Bottazzo, Clarissa Cremonesi, Margherita Introzzi ed Arianna Proietti) e di fioretto maschile (Mateu Coll Gari, Gianmarco Galvani, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani, Tommaso Silvestri e Mino Simone).

30 APRILE 2017

Ultima giornata per i nostri ragazzi a Riccione ed un prezioso 3° posto con Carlotta Ferrari, per il quarto anno consecutivo sul podio del fioretto under 14: Campionessa Italiana Bambine, Campionessa Italiana Giovanissime, seconda Ragazze ed oggi terza Allieve, un filotto di grandissimo prestigio che testimonia tutto il valore della tredicenne comasca, sempre ai vertici nazionali in questi quattro anni durante i quali la concorrenza non è rimasta certo a guardare, anzi è cresciuta moltissimo, ma Carlotta ha avuto il merito di rimanere sempre lì in alto.

Il Gran Premio Giovanissimi categoria fioretto Allieve iniziava stamattina con gironi non proprio perfetti per le nostre ragazze: se Carlotta otteneva solo vittorie (6-0), Irene De Biasio non partiva col piede giusto lasciando sul campo due assalti persi 4-5 che le accreditavano un non entusiasmante 4-2; si comportava un po' meglio Anna Zoni che otteneva un buon 4-1; anche Emma Sampietro poteva dirsi soddisfatta del suo 4-2. La prima diretta  chiamava in pedana Irene, Anna ed Emma: Irene benissimo su Victoria Festelli (Grosseto, 15-0), Anna idem su Giulia Dalessandri (Treviso, 15-4), Emma passava anche lei il turno sia pure con qualche difficoltà in più contro Ginevra Fenech (Pisascherma, 15-9), secondo turno conquistato da tutte le nerostellate in gara. il turno che definiva le migliori 32 si apriva per noi con Irene decisa su Emma Petrini (CUS Siena, 15-4), molto bene anche Anna su Arianna Mori (sempre CUS Siena, 15-6), nessun problema per Carlotta contro Micaela Basile (Verne Roma, 15-1) mentre purtroppo Emma lottava ma doveva subire la sconfitta nell'assalto contro Margherita Gagliardi (Vicenza, 11-15). Nei sedicesimi stop per Irene (8-15 con Margherita Lorenzi, Comini Padova) ed Anna (11-15 con Matilde Calvanese, Jesi) mentre Carlotta proseguiva tranquilla la sua marcia tramite un 15-2 sulla già citata Gagliardi. Anche gli ottavi erano superati con un 15-4 a Camilla Trincia (Pisa Di Ciolo), poi altra bella vittoria nei quarti con Aurora Grandis (Capitolina Roma, 15-9), Carlotta giungeva così alla semifinale con Lorenzi. L'assalto cominciava male, parziale 4-8, poi la nostra cambiava qualcosa nella sua scherma costringendo la padovana a fare altrettanto fino quasi a colmare il gap (10-11). A quel punto due difficili decisioni arbitrali risultavano entrambe a favore dell'avversaria, sul 10-13 Carlotta riduceva le distanze (11-13) ma poi l'assalto finiva sull'11-15. Comunque sia anche oggi Carlotta Ferrari ha dimostrato tutto il suo valore, purtroppo un calo proprio in semifinale l'ha privata della finale per il titolo italiano, ma in questo momento non si può fare altro che dirle: brava!  

29 APRILE 2017

Penultima giornata di gare a Riccione per quanto riguarda i nostri fiorettisti under 14 senza acuti: l'impresa non è arrivata ma alcuni di loro si sono confermati a buoni livelli.

Già di prima mattina in pedana i Ragazzi. Ottimo girone per Isaia Napolitano (5-0), quasi per Mattia Colombo (5-1), così così Andrea Ferrari (3-3), male invece Pietro Torriero (1-5). Il primo assalto di diretta doveva essere affrontato solo da quest'ultimo che superava in scioltezza Filippo Di Naso (Rajputs Avellino, 15-5). Nel secondo turno altro 15-5 stavolta a favore di Mattia Colombo su Edoardo Fiesoli (Circolo Sassarese), poi Pietro, penalizzato dal brutto girone, incontrava presto un avversario di primo livello, Daniele De Gioia (Spezia) che lo eliminava 15-9, quindi Andrea non trovava la strada per battere Andrej Gasparini (Jesi, 12-15) ed infine Isaia otteneva un 15-1 con Mattia Berardi (Pentamodena). Il terzo turno, corrispondente ai 32.esimi, vedeva chiudersi il cammino di Mattia che si faceva sorprendere da Michele Pollice (Mangiarotti, 9-15), poi isaia, pur con qualche difficoltà, proseguiva il suo cammino superando Gabriele Giannangeli (Spoleto, 15-11). Rimasto solo dei nostri in gara, il grandatese si fermava nei 16.esimi contro Francesco Bandini (Pisascherma) al termine di un assalto dall'andamento folle: sotto 2-11 in soli due minuti, isaia recuperava fino al 10-11 ma nel finale cedeva 12-15 con grande rammarico.

Nel pomeriggio la gara degli Allievi. Unico nostro rappresentante Riccardo Ferrari. Buon approccio alla gara per lui con un girone da 5-1, primo turno senza pensieri (15-0 a Francesco Rossin, Rovigo); nel secondo altra bella affermazione su Tommaso Spadaro (Agliana Pistoia, 15-4); poi però nei 16.esimi lo stop subito da Leonardo Concetti (Roma, 11-15). Va detto che Riccardo ha disputato una grande gara in rapporto alle forze in campo, non mollando mai per tutta la giornata. 

In generale Serena e Massimiliano hanno visto lottare i loro ragazzi, peccato per l'acuto che non è arrivato. 

28 APRILE 2017

Alla terza giornata di gare è arrivato il primo finalista per i nostri colori: Lea Zoni ha ottenuto un ottimo 8° posto nel fioretto Bambine. Ma non solo, anche Belange Guanziroli ed Alessia Nesa nella medesima categoria ed Arianna Roccaro tra le Ragazze sono state tutte protagoniste di una prestazione più che positiva, Serena e Massimiliano le hanno viste tirare tutte quasi sempre bene.

Prime ad essere impegnate le tre più piccole. La prima fase a gironi vedeva Lea e Belange ottenere un 5-1, Alessia un 4-2. La seconda fase portava in dote a Lea un 5-0, ad Alessia un 4-1 e a Belange un 3-2, quindi per tutte qualificazione tranquillamente raggiunta e primo turno passato di diritto. Il secondo era passato in scioltezza da Lea (10-4 ad Arcangela Carosi di Terni), Belange doveva impegnarsi non poco per ottenere il successo su Matilde Brait (10-8, DLF Venezia), un vero peccato invece per Alessia, autrice di una gara veramente concreta, che non riusciva a superare Emma Bigazzi (7-10, Arezzo), ma la canturina ha disputato comunque un'ottima gara. Nei 16.esimi Lea incontrava non poche difficoltà contro Maria Angelica Rossolini (Jesi), poi battuta con determinazione per 10-9; Belange invece alzava bandiera bianca contro Vittoria Pinna (Pisa Di Ciolo, 6-10). Negli ottavi, porta d'accesso all'ambita cerimonia di premiazione riservata alle migliori 8, Lea prontamente si ritrovava e superava la stessa Pinna nettamente (10-3). Anche i quarti sembrava potessero essere superati, ma nell'assalto con Greta Collini (DLF), in vantaggio 7-5, Lea non reagiva bene al cambio di ritmo al quale aveva costretto la veneziana e soccombeva 8-10. Poteva effettivamente andare ancora avanti sulla strada del titolo italiano ma questo 8° posto è senz'altro motivo di orgoglio per la bionda brunatese.

Nel pomeriggio sono scese in pedana le ragazze. Arianna disputava un girone di ottimo livello (4-1) che la posizionava bene pe le dirette. Saltata la prima, nella seconda sicura vittoria su Maya Lamacchia (Siracusa, 15-8); nei 16.esimi però l'ostacolo rappresentato da Martina Conti (Frascati) era troppo alto ed Arianna, pur lottando caparbiamente, chiudeva 8-15.

 

27 APRILE 2017

Primo GPG Nazionale oggi per i nostri fiorettisti categoria Maschietti, Shyam Amati e Michele Piu. Si è trattato di una giornata intensa, fondamentale nel loro ancora breve cammino agonistico nel mondo della scherma, una giornata durante la quale hanno sicuramente imparato molto. Doppia fase a gironi oggi per loro (come da qualche anno prevede il regolamento per le sole categorie Bambine e Maschietti) e quindi gara decisamente più lunga del normale. Nella prima fase Shyam otteneva un 3-3, Michele un 1-5; nella seconda Shyam si ripeteva (3-3) mentre Michele, più deciso, otteneva anche lui 3-3. Entrambi a quel punto avevano ottenuto il passaggio alla eliminazione diretta (riservata ai primi 128). L'abbinamento di Michele era però, inevitabilmente, con uno dei migliori avversari possibili, Lorenzo Formichini Bigi (Raggetti Firenze) contro il quale nulla poteva (1-10). Anche Shyam ha dovuto fermarsi alla prima diretta, nel suo caso dopo un assalto molto equilibrato nel quale cedeva solo nel finale (7-10) contro Fiorenzo Cutolo (Scherma Vesuviana San Giuseppe Vesuviano). Nonostante il piazzamento finale non di primo piano Serena si è detta soddisfatta di come hanno affrontato la gara i due piccoli nerostellati.

26 APRILE 2017

Non possiamo dire che quest'anno il Gran Premio Giovanissimi di Riccione sia iniziato nel migliore dei modi, infatti oggi Elena Varisco si aspettava qualcosa in più del 32° posto raccolto tra le Giovanissime. L'undicenne di Faggeto Lario si è presentata sulle pedane romagnole non in perfette condizioni fisiche, avendo subito qualche giorno fa un fastidioso infortunio all'indice della mano destra che le impedisce di controllare al meglio il fioretto ed inoltre è incappata in una di quelle giornate dove tutto sembra girare male. Il girone l'ha chiuso sul 3-3 subendo due sconfitte in rimonta; piazzata nelle retrovie del tabellone delle dirette, l'operazione-risalita è riuscita in parte. Primo scoglio superato benissimo (10-0 a Costanza Grassi, Comini Padova); nei 32.esimi medesimo esito (10-2 a Lara D'Agnano, Circolo Scherma Brindisi); poi però la sua gara finiva con un 1-10 subito da Aurora Colangione (Mangiarotti Milano), avversaria abituale per Elena contro la quale aveva già subito sconfitte e che anche oggi non è riuscita a fronteggiare. La conclusione di una giornata storta, capitata proprio nell'occasione più importante dell'anno, un vero peccato.

25 APRILE 2017

Da domani al 2 maggio Riccione ospiterà il Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini, l'appuntamento più atteso da tutto il mondo della scherma in riferimento alle categorie under 14. I nostri ragazzi, dopo l'allenamento specifico che ha occupato l'intera giornata di ieri in palestra, sono pronti a giocarsi le loro carte in terra romagnola alla ricerca del miglior piazzamento possibile, ciascuno all'inseguimento del proprio obbiettivo agonistico. Saranno 16 i nerostellati impegnati, tutti nel fioretto. Aprirà le danze domani, mercoledì 26 a mezzogiorno, Elena Varisco tra le Giovanissime; giovedì mattina sarà il turno di Shyam Amati e Michele Piu tra i Maschietti; venerdì in mattinata la categoria Bambine con Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni e nel pomeriggio Arianna Roccaro tra le Ragazze; sabato mattina spazio alla categoria Ragazzi nella quale tireranno Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero, quindi a mezzogiorno Riccardo Ferrari tra gli Allievi; chiusura del programma per quanto riguarda Comense Scherma domenica 30 a metà mattina con le Allieve: Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni.

24 APRILE 2017

Trasferta difficile lo scorso weekend per i nostri Master ad Ariccia (Roma), con Carlo Romanelli e Marco Mazzotta che hanno avvicinato ma non raggiunto il loro obbiettivo. Sabato Carlo è sceso in pedana tra gli spadisti over 60 puntando al massimo: girone chiuso sul 5-1 con una sconfitta per 3-4 che comunque non gli pregiudica un piazzamento nel tabellone delle dirette di eccellenza; prima diretta passata, la seconda è superata agevolmente (10-4 a Paolo De Angelis, Roma) poi però nei quarti di finale arriva lo stop ad opera di Valentin Pora (Piccolo Teatro Milano, 5-10) a chiudere una giornata sotto tono per il nostro spadista. Domenica la gara di Marco: girone complicato (3-3), primo turno superato agevolmente (10-3 a Roberto Castelli, Torino), poi negli ottavi l'uscita di scena con Michele De Santis (Roma, 2-10) che gli preclude l'accesso ai quarti di finale, obbiettivo della vigilia per il nostro fiorettista.

23 APRILE 2017

Anche oggi, ultima giornata di gare ad Adria per la Coppa Italia sia Cadetti che Giovani, Comense Scherma ha conquistato una qualificazione agli Italiani ma anche oggi non è mancato il rammarico per una grande occasione vanificata. Obbiettivo centrato nella spada Giovani per Carlotta Cimiotti. Dopo un solido girone (4-2) la giovane nerostellata si è lanciata con determinazione nella giostra delle dirette: prima battaglia vinta con Francesca Isola (Pro Vercelli, 15-13), alla seconda e decisiva il capolavoro che le consegnava il biglietto per Cagliari, una bella vittoria su Alessia Massari (Legnano, 15-11). Successivamente stop con Giordana Gallina (Methodos Catania, 9-15). Non sono arrivate qualificazioni invece tra i fiorettisti Cadetti. Partenza incoraggiante di Gianmarco Galvani (6-0) che lasciava presagire un'ottima giornata per lui, Andrea Figini otteneva un 3-3 e Marco Varisco un 2-4. Come ieri per Margherita, anche oggi per Marco il gioco della differenza stoccate lo escludeva di pochissimo, una stoccata  in più messa a segno oppure una in meno subita lo avrebbe portato alle dirette, ma tant'è. Prima diretta saltata da Gianmarco, Andrea impegnato contro Marco Marotta (Montebelluna) non riusciva a proseguire la sua gara (9-15). Nei 32.esimi la doccia fredda: Gianmarco veniva sorpreso da Giacomo Casini (Raggetti Firenze) che lo batteva 8-15 nell'incredulità di Serena e Massimiliano, un vero peccato.

Ricapitolando, saranno 5 i nostri ragazzi a Cagliari tra il 12 ed il 14 maggio: Sofia Bottazzo e Tommaso Silvestri (fioretto Giovani), Clarissa Cremonesi e Francesco Griseri (fioretto Cadetti) e Carlotta Cimiotti (spada Giovani).

22 APRILE 2017

Una qualificazione raggiunta e due sfiorate per i nostri fiorettisti ieri ad Adria, questo l'esito della prima giornata della Coppa Italia Cadetti e Giovani in corso di svolgimento a due passi dal delta del Po. Ieri mattina prime a scendere in pedane le cadette: gironi molto buoni per Arianna Proietti (5-1) e Giulia Cantaluppi (5-1), meno per Nicole Casartelli (2-4) e Margherita Introzzi (2-4); a Margherita sarebbe bastato evitare una singola stoccata, o metterne a segno una in più per accedere al tabellone delle dirette dal quale è rimasta esclusa per un soffio. La gara proseguiva per le altre con la sola Nicole impegnata nel primo turno, dove al termine di un assalto equilibrato doveva cedere a Penelope Biagi (Fides Livorno, 13-15). Nei 32.esimi Giulia superava Anna Devitini (Mangiarotti, 15-11) ed Arianna la raggiungeva al turno successivo avendo ragione di Gaia Palluotto (Latina, 15-4). A questo punto per le nostre ragazze si prospettava il turno decisivo per la qualificazione ma purtroppo entrambe si fermavano: Giulia con Costanza Clienti (Siracusa, 8-15), maggior rammarico per Arianna che era in vantaggio 13-8 prima di subire la rimonta di Lucia Tortelotti (Mangiarotti Milano, 14-15), un vero peccato. In ambito fioretto Giovani nel pomeriggio era la volta di Tommaso Silvestri, Simone Grimaldi e Mateu Coll Gari, i quali superavano la fase a gironi facendo registrare rispettivamente 5-1, 4-2 e 2-4. Primo turno passato da Tommaso, Mateu non riusciva a superare lo scoglio Bruno Biscevic (Mangiarotti, 13-15) mentre Simone non aveva difficoltà con Tommaso Cantarini (Jesi, 15-3). Il turno successivo era quello valido per la qualifica e Tommaso battendo 15-11 Massimo Arezzo (Modica) otteneva il pass per i Campionati Italiani Giovani di Cagliari. Pass sfiorato da Simone che al termine di un assalto sempre in bilico contro l'ostico Giovanni Landi (Pisa Di Ciolo), assalto che vedeva i due contendenti sul 2-3 a un minuto dal termine, punteggio finale 4-7. Anche in questo caso molto rammarico, le qualificazioni di giornata potevano essere tre al posto di una ma bisogna accettare il verdetto della pedana.

19 APRILE 2017

Fine settimana impegnativo il prossimo per Comense Scherma, tra l'altro preludio ad un periodo agonisticamente molto intenso. Si comincia con la Coppa Italia Cadetti e Giovani ad Adria (RO), che assegnerà gli ultimi 16 posti utili per ogni arma ai Campionati italiani under 20 e under 17 di Cagliari. Venerdì impegnati nella Coppa Italia Giovani i fiorettisti Mateu Coll Gari, Simone Grimaldi e Tommaso Silvestri e in quella Cadetti le fiorettiste Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Margherita Introzzi ed Arianna Proietti (già qualificata Clarissa Cremonesi). Domenica sarà la volta tra i Giovani della spadista Carlotta Cimiotti e tra i Cadetti dei fiorettisti Andrea Figini, Gianmarco Galvani e Marco Varisco (già qualificato Francesco Griseri, già qualificata anche Sofia Bottazzo tra le fiorettiste Giovani). L'obbiettivo naturalmente è quello di affiancare qualche altro nerostellato ai 3 già pronti per la Sardegna. In gara per la 6.a Prova Nazionale anche i Master ad Ariccia (Roma) dove saranno presenti sabato Carlo Romanelli (spada over 60) e domenica Marco Mazzotta (fioretto over 50). Al rientro da Adria i Maestri Serena e Massimiliano lunedì 24 condurranno l'allenamento speciale riservato ai qualificati al Gran Premio Giovanissimi di Riccione (RN), il campionato Italiano under 14, al quale da mercoledì 26 a domenica 30 parteciperemo con 15 nostri ragazzi, tutti in ambito fioretto. Pochi giorni e poi un altro tour de force, questa volta a Caorle (VE), dove venerdì 5 maggio disputeremo la serie A2 di fioretto femminile e tra venerdì e domenica avremo in gara 13 diversi ragazzi nella Coppa Italia Assoluti, anche in questo caso 16 posti per categoria validi per gli Assoluti di Gorizia di giugno.

15 APRILE 2017

Due le nostre ragazzine che hanno partecipato al 4° Torneo Talenti Taglienti oggi, nell'hinterland veronese, Alessia Nesa nel fioretto Bambine ed Alessandra Tavola tra le fiorettiste Esordienti, con esiti molto positivi: una vittoria ed un 3° posto. La vittoria è stata ottenuta da Alessandra: nella prima fase a gironi solo vittorie per lei, nella seconda stesso risultato con assenza di stoccate subite; acquisita così direttamente la semifinale l'ha vinta 10-5, poi ha chiuso la sua giornata aggiudicandosi la finale con un perentorio 10-0! Anche Alessia si è ritagliata una giornata da podio: girone di sole vittorie, quarti di finale vinti e stop in semifinale. Anche a Pasqua quindi possiamo festeggiare per i risultati dei nostri ragazzi!

12 APRILE 2017

Anche nel weekend di Pasqua ci sarà un appuntamento agonistico che ci riguarda: Alessandra Tavola, piccola fiorettista della categoria Esordienti,  parteciperà sabato ad Isola della Scala (VR) al 4° Torneo Talenti Taglienti.

9 APRILE 2017

Coppa Italia Regionale generosa nei nostri confronti anche per quanto riguarda il fioretto femminile, con 4 ragazze che oggi a Cremona hanno conquistato l'accesso alla Coppa Italia Nazionale di Caorle, gara alla quale ci presenteremo con ben 12 fiorettisti, un record. Oggi già dai gironi si avevano buone sensazioni: molto bene Sofia Bottazzo 5-0, Arianna Proietti 5-0, Clarissa Cremonesi 4-1, Margherita Introzzi 4-2, poi Nicole Casartelli 3-2, in difficoltà Giulia Cantaluppi 2-3, quindi Emma Belgeri 1-4, Chiara Franzini 1-4, Rossana Franzoni 1-4, Martina Livio 0-6. Va detto che per queste ultime 4 ragazze la gara di oggi rappresentava un banco di prova importante per il loro livello agonistico al quale hanno dimostrato di poter competere, addirittura Emma è riuscita ad approdare alla diretta. Unica delle nostre ad affrontare i 32-esimi, ha chiuso il suo rientro agonistico con un 6-15 contro Sofia Fehr (Mangiarotti). Nei 16.esimi (turno utile per la qualificazione) purtroppo c'era la sconfitta per Giulia con Laura Roversi (Leonessa, 7-15); 15-10 nel derby Clarissa-Nicole; agevoli vittorie poi per Arianna su Elena Orizio (Leonessa, 15-6); Margherita su Martina Fumagalli (Mangiarotti, 15-6); Sofia su Laura Righetto (Pro Patria Busto, 15-6). Con le quatto qualificazioni ottenute la gara è proseguita: Clarissa usciva contro la futura vincitrice Susanna Napoli (Gallarate, 7-15); Arianna eliminava la ex-nerostellata Sarah Corabi (Monza, 15-5); quindi altro derby Sofia-Margherita chiuso sul 15-6.Nei quarti usciva Arianna contro Francesca Guerra (Mangiarotti, 7-15) mentre proseguiva la gara di Sofia che batteva 15-11 un'altra ex lariana, Olivia Rapinese (Monza). Il 3° posto finale di Sofia era suggellato dall'11-15 della semifinale contro Guerra. Serena, Massimiliano e Mino al termine della 2 giorni cremonese non hanno nascosto la loro soddisfazione per l'andamento globale dei nostri fiorettisti: anche a livello assoluto Como è ai vertici del movimento lombardo, seconda solo alla Mangiarotti Milano.

8 APRILE 2017

6 i qualificati oggi per quanto riguarda il fioretto maschile a Cremona (più precisamente a Gerre dè Caprioli, periferia est della città padana), che portano così ad 8 il contingente nerostellato alla Coppa Italia Nazionale. Un gruppo numeroso che premia il lavoro svolto dal gruppo dei fiorettisti quest'anno, in attesa delle fiorettiste in gara domani. La fase a gironi spediva Mateu Coll Gari al primo posto (6-0 con sole 7 stoccate subite), gironi molto positivi anche per Francesco Griseri (5-1), Simone Grimaldi (5-1), Davide Grimaldi (4-1) e Gianmarco Galvani (4-1), abbastanza bene anche quelli di Mattia Milani (4-2) e Paolo De Santis (4-2), mentre ottenevano un 1-5 sia Marco Varisco che Gianluca Verdicchia restando esclusi dal tabellone delle dirette. Tabellone che assegnava ai 7 lariani rimasti in lizza un posto già nei 16.esimi, lo spartiacque per qualificarsi senza dovere attendere la possibilità degli spareggi. L'occasione era colta da Mateu (15-11 a Marco Di Francesco, Monza), Francesco (15-3 a Marco Ciliberti, Mangiarotti Milano), Mattia (15-9 a Tommaso Corno, Monza), Gianmarco (15-13 ad Alessandro Calò, Mangiarotti) e Simone (15-11 a Sebastiano Piantanida, Pro Patria Busto), mentre Davide non superava Matteo Mora (Leonessa Brescia, 12-15) e Paolo idem con Tommaso Mazzega (Mangiarotti, 10-15). I buoni piazzamenti dopo i gironi di Davide e Paolo aprivano per loro l'ultima chance, il ripescaggio; purtroppo tra di loro. La sfida tutta in faniglia era vinta da Davide per 15-8. Per gli altri, con la qualificazione già in tasca, proseguiva la gara. Mateu chiudeva purtroppo la sua giornata fin lì da incorniciare subendo un 11-15 da Charles Sallard (Mangiarotti), Francesco batteva Mazzega 15-11, Mattia veniva invece superato da Bruno Biscevic (Mangiarotti, 10-15), stessa cosa per Gianmarco col futuro vincitore Filippo De Vizzi (Mangiarotti, 12-15), vittoria per Simone contro Michele Costa (Pro Patria Busto, 15-12). Nei quarti Francesco superava Mora 15-14 e Simone perdeva con Luca Como (Monza, 1-15), infine in semifinale si chiudeva anche la gara di Francesco, contro Jorge Hernando Sanz (Mangiarotti, 10-15). Come detto, i 6 qualificati rappresentano un bel risultato complessivo.

5 APRILE 2017

Il prossimo weekend riflettori puntati su Cremona, dove si svolgerà la fase regionale di Coppa Italia. Il miglior 33% della classifica finale di ogni arma otterrà la qualificazione alla Coppa Italia nazionale in programma a Caorle (VE) la prima settimana di maggio. Tre sono i nostri atleti già ammessi, Carlotta Cimiotti (spada), Tommaso Silvestri e Mino Simone (fioretto). Scenderanno in pedana per raggiungerli in terra veneta i fiorettisti Mateu Coll Gari, Paolo De Santis, Gianmarco Galvani, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani, Marco Varisco e Gianluca Verdicchia (sabato) e le fiorettiste Emma Belgeri, Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Clarissa Cremonesi, Chiara Franzini, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Martina Livio ed Arianna Proietti (domenica). A guidare il plotone nerostellato i Maestri Serena e Massimiliano.

3 APRILE 2017

L'ultimo risultato del weekend è un altro podio: Elena Varisco infatti, dopo la vittoria di sabato, ieri ha chiuso al 3° posto la prova interregionale Lombardia/Liguria/Piemonte di sciabola Giovanissime. Nel girone Elena ha conseguito 3 vittorie ed 1 sconfitta, poi, ammessa direttamente ai quarti di finale, ha battuto Rossella Albani (Verbania, 10-7) cedendo in semifinale ad Elisa Avaro (Pinerolo Olimpica, 6-10).

2 APRILE 2017 - 2

Oggi a Foggia 26° posto per Sofia Bottazzo ai Campionati Italiani Under 23. Il piazzamento va valutato positivamente soprattutto in considerazione del fatto che il livello delle iscritte era decisamente molto alto. Il girone di Sofia le ha portato 3 vittorie e 3 sconfitte posizionandola nel tabellone delle dirette già ai 16.esimi; qui l'avversaria era Arianna Pappone di Frascati con la quale Sofia ingaggiava un bel duello perso però 11-15.

2 APRILE 2017 - 1

La due giorni di gare nel bresciano, a Cologne, ci conferma quale società guida del fioretto under 14 lombardo con 2 vittorie, 2 secondi posti, 2 terzi più altri 3 piazzamenti nei primi 8: sicuramente un buon bottino fatto di eccellenti prestazioni e prove discrete, senza nessuna nota negativa.

ieri tripletta in ambito Ragazze/Allieve. Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Anna Zoni sono partite senza sbavature (6-0), bene anche Emma Sampietro (5-1) ed Arianna Roccaro (4-2). Prima diretta passata per tutte, poi il tabellone a 32 offriva solo affermazioni per le nostre ragazze: Anna 15-0 a Wendy Testa (Gallarate), Irene 15-5 a Clara Moraschi (Leonessa Brescia), Arianna 15-3 a Sara Beltramme (Mangiarotti Milano), Carlotta 15-1 ad Camilla Monte (Gallarate), uniche difficoltà per Emma con Chiara Locatelli (Ambrosiano Milano, 15-14). Negli ottavi bene Anna (15-6 a Maria Borgazzi, Mangiarotti), Emma (15-9 a Virginia Gobbi, Mangiarotti) e Carlotta (15-1 a Gloria Fontana, Monza), oltre al derby Irene-Arianna (15-2). Nei quarti procedono spedite Anna con un 15-7 a Margherita Marzot (Mangiarotti) ed Irene con un 15-8 a Giada Incorvaia (Monza), poi un altra sfida "interna", Carlotta-Emma 15-5. A quel punto semifinali quasi in famiglia, Anna-Gloria Brambilla (Leonessa) 9-8 e Irene-Carlotta 15-14, quindi la finale Irene-Anna 15-6. Che dire? Superiorità evidente per il gruppo delle nostre Ragazze/Allieve.

Tra le Giovanissime Elena Varisco si è ripresa la supremazia regionale con una gara di sole vittorie. Girone 4-0 con una sola stoccata concessa, poi 10-0 a Matilde Castoldi (Monza), 10-0 ad Elena De Rossi (Mangiarotti), quindi le uniche difficoltà di giornata in semifinale con Aurora Colangione (Mangiarotti, 10-8) ed in finale con Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo, 10-9).

Nella categoria Bambine alle nostre ragazzine è sfuggita solo la vittoria, con un bel 2°-3°-5° posto conquistati. Gironi: Lea Zoni 4-0, Belange Guanziroli 4-0, Alessia Nesa 3-1. Prima diretta con Alessia che batteva Caterina Zotteri (Mangiarotti, 10-2), Lea idem con Alice Beretta (Marcellini Bergamo, 10-4) e Belange con Giulia Corda (Mangiarotti, 10-0). Nei quarti stop per Alessia con Caterina Palazzari (Mangiarotti, 7-10), ok Lea con Sophie Bardes (Pro Patria Busto, 10-6) e Belange con Anna Mariani (Mangiarotti, 10-6). La semifinale Lea-Belange finiva 10-4, poi nell'atto conclusivo Lea doveva arrestare la sua corsa contro Larissa Pensa (Pro Patria, 7-10), come detto unico rammarico delle Bambine nerostellate.

Ultimi a scendere in pedana ieri i Maschietti Shyam Amati e Michele Piu. I gironi consegnavano ad entrambi un discreto 3-2. Nel primo turno continuava la loro gara "gemella" con Michele vittorioso 10-7 su Alessandro Montanari (Desio) e Shyam 10-5 su Alessandro Demodena (Mangiarotti), purtroppo nei 16.esimi ancora medesimo esito ma stavolta negativo: Michele 4-10 con Pietro Sestagalli (Pro Patria), Shyam 9-10 con Ivan Saponaro (Leonessa). A fine giornata la Maestra Elisa non poteva che essere soddisfatta.

Oggi impegnati i soli Ragazzi/Allievi. Partenza lanciata per isaia Napolitano (5-0), Mattia Colombo (4-1), Andrea Ferrari (4-1), Stefano Ferrari (4-1) e Pietro Torriero (4-1). La prima diretta li confermava vincenti: Isaia già oltre, Riccardo 15-2 a Tommaso Papa (Gallarate), Mattia 15-7 a Mattia Spina (Mangiarotti), Andrea 15-3 a Gabriele Greco (Leonessa) e Pietro 15-0 a Tommaso Fermi (Leonessa). I problemi sorgevano tutti insieme a livello di 16.esimi. Riccardo era l'unico a vincere in scioltezza, 15-5 a Gabriele Mangiarotti; Isaia faceva una gran fatica a superare 14-13 Pietro Andreoli (Mangiarotti); Mattia cedeva 6-15 a Gianluca Corsini (Polisportiva BG); anche Andrea doveva fermarsi di fronte a Michele Pollice (Mangiarotti, 9-15); lo stesso per Pietro con Niccolò Azzini (Calatroni Brescia, 10-15). Negli ottavi nuova battaglia per Isaia, ma stavolta era l'avversario, Elia Corio (Brianzascherma) ad avere la meglio (13-14), mentre Riccardo con un assalto molto intelligente proseguiva la sua avventura estromettendo Tommaso Iovino (Gallarate, 13-15). Poi nei quarti anche lui doveva abbandonare la scena, battuto da Corio 11-15. Nel complesso l'Istruttore Mino, al seguito dei ragazzi, era moderatamente soddisfatto.

28 MARZO 2017

17 atleti impegnati in 18 gare e 3 diverse sedi, questo il programma di Comense Scherma per il prossimo fine settimana.

Si comincia sabato a mezzogiorno a Cologne (BS), teatro della 3.a Prova Regionale GPG di fioretto e spada, col fioretto Ragazze/Allieve (Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Roccaro, Emma Sampietro, Anna Zoni) ed in contemporanea il fioretto Bambine (Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Lea Zoni); nel primo pomeriggio fioretto Giovanissime (Elena Varisco) e fioretto Maschietti (Shyam Amati, Michele Piu). Domenica di prima mattina l'ultimo contingente nerostellato, quello del fioretto Ragazzi/Allievi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Riccardo Ferrari, Isaia Napolitano, Pietro Torriero). Domenica nel pomeriggio a Foggia scenderà in pedana Sofia Bottazzo nei Campionati Italiani Under 23 di fioretto. Sempre nel pomeriggio domenicale, a Casale Monferrato (AL), chiuderà Elena Varisco nella 3.a Prova Interregionale Lombardia-Piemonte-Liguria di sciabola Giovanissime.

26 MARZO 2017

Grandissima giornata quella di oggi in Romagna, dove nella 2.a Prova Nazionale under 14 i nostri ragazzi hanno ottenuto una vittoria, un terzo ed un sesto posto portando Comense Scherma molto in alto nelle gerarchie del fioretto tricolore.

I primi due exploit sono giunti dalle Allieve (Carlotta Ferrari, Irene De Biasio, Anna Zoni, Emma Sampietro). Gironi super per Carlotta (6-0) ed Irene (6-0), positive anche Anna (4-2) ed Emma (3-3). Solo Emma era chiamata ad affrontare il 1° turno, peraltro brillantemente superato con un perentorio 15-2 a Matilde Agresti (Circolo Fioretto Pescara). nei 32.esimi Carlotta batteva Bianca Petrini (Terni, 15-1), Emma cedeva ad Alessandra Costaggiu (Ancona, 7-15, 45.a), Irene aveva la meglio su Margherita Marzot (Mangiarotti, 15-5), Anna non superava l'ostacolo Daria Chirico (Mogliano, 9-15, 38.a). 16.esimi teatro di due affermazioni per Carlotta ed Irene, rispettivamente 15-1 a Gaia Giannini (Bentegodi Verona) e 15-7 a Margherita Gagliardi (Vicenza). Negli ottavi ancora semaforo verde per entrambe, con Carlotta che trovava le prime difficoltà di giornata opposta ad Alice Gambitta (Ancona, 15-9) ed Irene in pericolo fino all'ultimo con l'altra anconitana Giada Pianella (15-14). Nei quarti Carlotta superava Giulia Amore (Roma, 15-6), figlia della grande Diana Bianchedi, mentre Irene, probabilmente non riuscendo a recuperare le necessarie energie fisiche e mentali dopo il precedente impegno, si fermava contro Margherita Lorenzi (Comini Padova, 5-15) aggiudicandosi un brillante 6° posto. La successiva semifinale era vinta da Carlotta con una facilità sconcertante (15-2 a Matilde Calvanese di Jesi), quindi nell'atto finale altra vittoria mai in discussione con Benedetta Pantanetti (Ancona), un 15-7 che consegnava alla bravissima fiorettista lariana un'altra vittoria a livello nazionale, con tanto di conferma in vetta al ranking e la convocazione all'allenamento degli "Azzurrini" all'inizio della prossima stagione insieme a diverse compagne più grandi di lei: tanta roba!

In campo maschile oggi impegnato il solo Riccardo Ferrari tra gli Allievi. Buono il suo girone (4-2), poi una vittoria un po' sofferta con Andrea Lazzurri (Spezia, 15-11) e la successiva eliminazione con Valerio Vinciguerra (Frascati, 7-15) per un tutto sommato discreto 41° posto finale.

A chiudere la due giorni in riva all'Adriatico le Bambine, Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni. Bel girone per Lea (5-1), in perfetto equilibrio quelli di Belange (3-3) ed Alessia (3-3). A quel punto ecco che la sfortuna ci metteva lo zampino, opponendo l'una contro l'altra Belange ed Alessia nei 64.esimi, con vittoria per la prima (6-4). Successivamente Lea batteva 10-1 Chiara Casali (Forlì). Nei 32.esimi nulla poteva Alessia contro Sofia Giordani (Jesi, 1-10) mentre Lea riusciva a volgere a proprio favore un incontro scorbutico con Caterina Palazzari (Mangiarotti, 8-7). Nel turno successivo bel 10-5 a Teresa Sambo (DLF Venezia), poi un assalto molto intenso con Camilla Conti (Arezzo), vinto 10-7; nei quarti altra bella prestazione per Lea che eliminava Sofia Penzo (Montebelluna, 9-5), quindi la semifinale contro Sofia Giordani (Jesi) persa 4-10. Un terzo posto conquistato con pieno merito quello della biondina brunatese.

In conclusione una trasferta con qualche controprestazione ma soprattutto piena di grandi soddisfazioni per Serena, Massimiliano e tutta Comense Scherma.

25 MARZO 2017

Giornata un po' particolare oggi a Riccione, 2.a Prova Nazionale GPG di fioretto, con otto nerostellati impegnati, tre dei quali eliminati nei sedicesimi, alle porte dei piazzamenti che contano di più.

Sabato aperto da Arianna Roccaro (Ragazze) la quale apriva la sua gara col piede giusto (girone da 5-0) occupando un posto privilegiato nella griglia delle dirette. Passata la prima, nella seconda vittoria chiara con Ginevra Arnetoli (Sporting Prato, 15-6) poi lo stop un po' prematuro con Chiara Zanatta (Treviso, 8-11) che le consegnava il 17° posto finale. In contemporanea sono scesi in pedana anche i Maschietti, con i nostri Shyam Amati e Michele Piu. Usciti dai gironi con un discreto piazzamento (3-3 Shyam, 2-4 Michele), solo il secondo doveva affrontare il primo turno, superato senza affanni: 10-1 a Giacomo Bevilacqua (Mangiarotti Milano). Il turno successivo (64.esimi) però era per loro insormontabile, con Michele eliminato da Mattia De Cristofaro (Bresciascherma, 1-10) e Shyam da Gioele Santoro (Sporting Prato, 1-10). I quattro Ragazzi impegnati erano Isaia Napolitano, Mattia Colombo, Anrdea Ferrari e Pietro Torriero. Fase a gironi positiva per i primi tre (Isaia 5-1, Mattia 4-2, Andrea 3-3) non per Pietro (1-4). Nei 64.esimi primo ad essere impegnato Pietro che veniva battuto da Matteo Nieto Kosta (CUS Siena, 4-15); poi Andrea subiva medesima sorte con Lorenzo Meroni (Monza, 2-15); bene Mattia (15-8 a Lorenzo Bianchi, Sporting Prato) ed Isaia (15-5 a Francesco Feruglio, Zinella San Lazzaro). Il terzo turno non veniva superato da Mattia (9-15 con Matteo Manca, Ancona) che chiudeva 41°, mentre proseguiva il cammino di Isaia, vincitore su Pietro Garosi (Torino, 15-10). Cammino chiuso però ai sedicesimi, dopo un 8-15 con Joseph Ceroni (CUS Siena) e 22° posto finale. La giornata si è chiusa infine com'era iniziata, con un 17° posto, questa volta ottenuto da Elena Varisco (Giovanissime). Partenza decisissima (5-0, sole 4 stoccate concesse alle avversarie), 10-2 a Chiara Mariano (Verne Roma), poi nei sedicesimi l'assalto con Greta Pompilio (Petrarca Padova) sembrava quasi chiuso, ma sull'8-3 c'era la rimonta della veneta che chiudeva 9-10, peccato.

22 MARZO 2017

Nel prossimo fine settimana tornano alla ribalta gli under 14: a Riccione infatti si svolgerà la 2.a Prova Nazionale Gran Premio Giovanissimi per quanto riguarda il fioretto. Saranno 16 i nostri portacolori impegnati in Romagna. Sabato mattina inizieranno le Ragazze (Arianna Roccaro) ed i Maschietti (Shyam Amati e Michele Piu), a mezzogiorno sarà la volta dei Ragazzi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero) e nel pomeriggio le Giovanissime (Elena Varisco). Domenica mattina le Allieve (Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni), a mezzogiorno gli Allievi (Riccardo Ferrari) e per finire nel pomeriggio domenicale le Bambine (Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni). Il gruppo sarà guidato da Serena e Massimiliano.

20 MARZO 2017 - 2

Ancora una vittoria per Carlo Romanelli nella spada maschile over 60: a Nocera Umbra è arrivata la 4.a vittoria su 5 prove, a dimostrazione del suo dominio pressoché totale in categoria. La giornata è stata priva di sconfitte, a cominciare dalle quattro affermazioni nel girone, poi due assalti senza storia, 10-1 a Paolo De Angelis (Roma) ed ancora 10-1 a Marco Baliva (Fencing Roma), quindi in semifinale 10-3 a Roberto Di Matteo (Bernardi Ferrara) per giungere così alla finale da giocarsi con Giuseppe Marino (Pompilio Genova): anche in questo caso l'esito finale non è mai stato in discussione, il punteggio di 10-2 lo dimostra. Ma ancora più evidente risulta la supremazia di Carlo se consideriamo il computo totale delle stoccate: 60-11!

20 MARZO 2017 - 1

Domenica avara di soddisfazioni ieri per i nostri fiorettisti, impegnati a Roma nella 2.a Prova Nazionale Giovani. Su 12 iscritti solo 4 sono rientrati dalla capitale contenti della loro prova, un po' poco per dare un giudizio positivo a questa trasferta.

In campo maschile la fase a gironi emetteva già molte sentenze: ammessi alle dirette Mateu Coll Gari (4-1), Francesco Griseri (3-3), Tommaso Silvestri (2-3) e Gianmarco Galvani (2-4), eliminati prematuramente Simone Grimaldi (1-4), Andrea Figini, Marco Varisco e Gianluca Verdicchia (0-6). Altre battute d'arresto poi alla prima diretta, che ha visto eliminati Mateu (8-15 con Giovanni Torchio, Comini Padova), Francesco (6-15 con Matteo Valtriani, Accademia Livorno) e Tommaso (10-15 con Cesare Gaggiotti, Jesi) mentre passava il turno, facendo leva su tutta la grinta di cui dispone, Gianmarco (15-14 con splendida rimonta finale su Edoardo Chiti, Agliana Pistoia). Nei 32.esimi finiva anche la sua gara, dopo un 11-15 contro Matteo Vaccario (Treviso), ma certamente Gianmarco è stato l'unico nostro fiorettista che non ha nulla di cui rimproverarsi.

Le cose sono andate meglio in campo femminile. Qui i gironi promuovevano al tabellone ad eliminazione diretta Sofia Bottazzo, Clarissa Cremonesi (4-2) ed Arianna Proietti (3-3), mentre si doveva fermare Chiara Franzini (0-5). Esentata Sofia dal primo turno, Clarissa ed Arianna lo passavano: Clarissa dopo un assalto tiratissimo con Maria Aru (Rapallo, 15-14) idem per Arianna con Giulia Spina (Frascati, 15-14). Le tre ragazze accedevano quindi ai 32.esimi, spartiacque tra una gara anonima ed un risultato di prestigio, e tutte e tre proseguivano la loro corsa: Clarissa, grintosissima nel ribaltare il pronostico con Giorgia Memoli (Salerno, 15-13); Sofia quasi in scioltezza con Alice Pietrarelli (Sporting Prato, 15-5); Arianna infine esattamente come Clarissa s'imponeva in un assalto molto duro con Beatrice Curti (Roma, 15-13) facendo leva su doti caratteriali decisamente notevoli. Nei 16.esimi si chiudeva la loro ottima gara, Clarissa con un 1-15 da Lucrezia Cantarini (Jesi), Sofia 8-15 dalla mestrina dei Carabinieri Claudia Borella, Arianna 9-15 da Elisa Colombo (Pro Patria Busto).

Tirando le somme quindi bravissime Clarissa, Arianna e Gianmarco, tra l'altro tutti cadetti, quindi con qualche anno da "rendere" spesso ai loro avversari, e Sofia. La classifica finale delle due prove Giovani ha premiato Sofia che è risultata tra le migliori 26 direttamente ammesse ai Campionati Italiani di Cagliari di metà maggio, aggiungendosi così ai Cadetti già qualificati, Francesco Griseri e Clarissa Cremonesi, per tutti gli altri ultima prova d'appello alla Coppa Italia Cadetti e Giovani che si svolgerà ad Adria (RO) a fine aprile.

 

15 MARZO 2017

Non solo Roma: domenica in gara per i colori nerostellati anche Carlo Romanelli, numero 1 nazionale della spada over 60, che proverà a riconfermarsi al vertice della categoria a Nocera Umbra (PG) dov'è in programma la 5.a Prova Nazionale Master.

14 MARZO 2017

Unica ma impegnativa sede di gara per i nostri colori il prossimo fine settimana Roma, dove si svolgerà la 2.a Prova Nazionale Giovani. Saremo in pedana con 4 fiorettiste ed 8 fiorettisti, tutti domenica: Sofia Bottazzo, Clarissa Cremonesi, Chiara Franzini, Arianna Proietti, Mateu Coll Gari, Andrea Figini, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Tommaso Silvestri, Marco Varisco e Gianluca Verdicchia. Al seguito di questo folto gruppo di tiratori Serena, Massimiliano ed Elisa.

12 MARZO 2017 - 2

Il fine settimana agonistico si è chiuso poco fa con due risultati soddisfacenti: 24° posto di buon livello per Sofia Bottazzo a Roma (Circuito Europeo Under 23 di fioretto, 97 iscritte da sole 10 nazioni, con predominanza di italiane come ieri in campo maschile) e vittoria per Gianmarco Galvani a Desio nel Trofeo Città di Desio per quanto riguarda il fioretto assoluti.

Sofia stamattina è stata protagonista di un bel girone (4-2) con vittorie su Lavinia Amabili, Virginia Lorenzetti, la rumena Maria Boldor e l'irlandese Keziah Beattie. Il buon risultato le consentiva di passare la prima diretta, poi nei 32.esimi bella vittoria con Emma Rutigliano (15-3) e nei 16.esimi lo stop ad opera dell'argentina Ludmila Terni (11-15), una fuori-quota (classe 1988) che ha fatto valere la sua ampia esperienza internazionale.

Vittoria per Gianmarco in Brianza: partenza a razzo (6-0), prima diretta ovviamente passata, quindi un assalto complicato con Lorenzo Rossi (Bresciascherma) risolto all'ultimo respiro (15-14); quarti vinti con Simone Sardegno (Conegliano, 15-8), semifinale idem con Luca Mandelli (Monza. 15-7) e finale con Luca Como, altro monzese primo dopo i gironi. Le cose volgevano al peggio (8-12) poi grande rimonta nel minuto finale di gara (13-13) e conseguente decisione alla priorità con affermazione per il grintoso quindicenne di Fino Mornasco.

12 MARZO 2017 - 1

Si è svolto ieri il 3° CAF di fioretto stagionale, con la partecipazione di più di 30 fiorettisti provenienti da Brescia, Bergamo, Monza, Milano, Gallarate, Busto Arsizio ed Udine: questa volta Serena e Massimiliano hanno puntato su gironi a 10 stoccate, ed eliminazione diretta con ripescaggi integrali, in modo da rendere il pomeriggio altamente allenante e così è stato: 5 ore di assalti con poche pause, com'è nello spirito di questo tipo di allenamenti intensivi richiesti dalla Federazione.

Giornata difficile ieri a Roma per Mattia Milani: il ventenne lariano ha partecipato alla prova italiana del Circuito Europeo Under 23 di fioretto venendo eliminato dopo la fase a gironi. La gara, stante la scarsa presenza di atleti stranieri (26 da 15 nazioni) si è trasformata in una prova nazionale di alto livello tecnico (84 italiani, molti dei quali di alta classifica) con i gironi composti sulla base del ranking europeo, meno aderente agli effettivi valori in campo. Per Mattia ne è scaturito un girone difficile con lo spagnolo Jorge Hernando Sanz, il rumeno Andrei Ionica e quattro italiani "scomodi", Massimiliano Campagna, Edoardo Lemmi. Oliver Genovesi e Filippo Quagliotto, contro i quali ha ottenuto al massimo due sconfitte 4-5.

Calandosi nella realtà del fioretto under 14 lombardo (con qualche qualificata presenza da altre regioni) non sono invece mancate le soddisfazioni. A cominciare dalla vittoria e dal 6° posto di Elena Varisco ed Alessia Nesa tra le bambine/giovanissime. Elena lasciava solo 3 stoccate alle avversarie nel girone, poi infilava in sequenza Francesca Bariè (Arcore, 10-2), Margherita Daniello (Mangiarotti Milano, 10-2). Carlotta Lauri (Brianzascherma, 10-0) per giungere in finale dove trovava le uniche difficoltà di giornata contro Letizia Gabola (Torino) superata 10-9. Alessia, un anno di meno rispetto ad Elena, si muoveva con disinvoltura tra le più grandi disputando un girone da 3-1 (unica sconfitta con Gabola), superando Desiree Barcellandi (Schrmabrescia, 10-9) per poi cedere 1-10 ad Aurora Colangione (Mangiarotti). Nel pomeriggio era la volta di ragazzi/allievi con il bel 2° posto di Isaia Napolitano, il 9° di Mattia Colombo ed il 14° di Pietro Torriero. Gironi buoni per i nostri ragazzi, Mattia 6-0, Isaia 5-1 e Pietro 4-2, e conseguente primo turno abbordabile. Qui Mattia superava 15-4 Marco Bonfanti (Mangiarotti), Pietro 15-6 Lorenzo Diena (Desio) ed Isaia 15-5 Michele Ballerio (Bresciascherma). Negli ottavi eliminazione per Mattia (11-12 con Alessandro Castellano, Piccolo Teatro Milano) e Pietro (1-15 con Samuele Panzani, Pentamodena) mentre proseguiva la sua corsa Isaia (15-7 ad Edoardo Zorzan, Mangiarotti). Nei quarti molto bene Isaia con Sebastian Nava (Leonessa Brescia, 15-8)  d ancora in semifinale con Alessandro Cinque, bresciano della medesima società (15-10), quindi in finale bella sfida con Enea Biondi (Marcellini CUS Bergamo, 10-15) e secondo gradino del podio conquistato.

8 MARZO 2017

Importante esperienza oggi per Mateu Coll Gari in Bulgaria, a Plovdiv, ai Campionati Europei Giovani, dove la Spagna lo ha convocato a far parte della propria rappresentativa di fioretto. 18 le nazioni in lizza, Mateu insieme ai compagni Ignacio Breteau e Roger Garcia-Alzorriz ha colto un piazzamento onorevole, in considerazione dell'alto livello della competizione. Primo turno contro una delle teste di serie, la Francia, che ha fatto valere la sua forza superiore (20-45), con Mateu che ha potuto mettere a segno poche stoccate. Nel turno di classificazione 9°/16° posto invece gli iberici si risollevavano imponendosi 45-44 sull'Ucraina e parallelamente anche il nerostellato dava segni di miglioramento. Nel terzo impegno, la semifinale 9°/12° posto, altro stop imposto dall'Olanda (32-45), quindi la finale 11°/12° posto vinta sulla Serbia (45-37) con Mateu autore di una buona prestazione. Al di là della classifica finale si è trattato di un'esperienza fondamentale nel cammino internazionale del nostro fiorettista.

Nel prossimo weekend ospiteremo il 3° ed ultimo Centro Allenamento Federale di fioretto (categorie Cadetti ed Allievi) al quale saranno ammessi i migliori 24 fiorettisti e le migliori 24 fiorettiste tra coloro che faranno richiesta; impegnati in gara a Roma (Circuito Europeo Under 23 di fioretto) sabato Mattia Milani e domenica Sofia Bottazzo; a Desio sabato e domenica un gruppo di fiorettisti di varie età.

6 MARZO 2017

Impegno infrasettimanale mercoledì per i nostri colori, quando un nostro rappresentante calcherà le pedane dei Campionati Europei Cadetti e Giovani in corso di svolgimento a Plovdiv in Bulgaria. Nel fioretto maschile giovani a squadre infatti la federazione spagnola ha convocato Mateu Coll Gari. Sarà una prova molto impegnativa per il diciottenne maiorchino che darà una mano alla compagine iberica alla ricerca di un piazzamento soddisfacente nella classifica finale della prova.

5 MARZO 2017

Gli ultimi nerostellati impegnati in questo weekend sono stati tre fiorettisti categoria ragazzi, Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Pietro Torriero, i quali hanno preso parte al 14° Trofeo di Primavera della Marcellini CUS Bergamo, organizzato quest'anno a Dalmine. La partenza dei nostri non è stata delle più convincenti, con Mattia ed Isaia sul 3-2 e Pietro sull'1-4. Nel 1° turno (16.esimi) Mattia veniva battuto da Sebastian Nava (Leonessa Brescia, 12-15), mentre il derby Pietro-Isaia era appannaggio di quest'ultimo (15-5). Unico rimasto in gara, Isaia vinceva anche il secondo incontro con Gioele Gadda (Pro Patria Busto, 15-5) approdando così ai quarti di finale, dove raccoglieva un altro successo ai danni di Andrea Tamborini (Gallarate, 15-9). In semifinale assalto intenso con Tommaso Faoro (Conegliano) chiuso sul 15-12 e quindi la finale: l'ultimo ostacolo sulla strada della vittoria era rappresentato da Filippo Bonfanti (Gallarate), ma questa volta Isaia doveva arrestarsi chiudendo sull'8-15 ed aggiudicandosi un ottimo 2° posto.

4 MARZO 2017

Anche oggi da Pesaro non sono arrivate notizie eclatanti, con i nostri fiorettisti Mino Simone, Paolo De Santis, Tommaso Silvestri, Francesco Griseri e Simone Grimaldi e la spadista Carlotta Cimiotti poco brillanti, sia pure, giusto ribadirlo anche oggi, in un ambito di gara di altissimo livello che ha visto vincitori, tanto per intenderci, il campione olimpico Daniele Garozzo nel fioretto e l'argento olimpico Rossella Fiamingo nella spada.

In gare di questo genere  i gironi stessi rappresentano uno spartiacque difficile da valicare, ed oggi ne hanno fatto le spese Paolo (2-4), Tommaso (2-4), Francesco (2-4) e Simone (1-4), unico a passare questa fase Mino (4-1). Il suo score lasciava ben sperare per il cammino nel tabellone ad eliminazione diretta, invece, una volta passati di diritto i 64.esimi, nei 32.esimi l'assalto con Lorenzo Parlanti (Pisa Di Ciolo) lo costringeva allo stop (8-15). 

L'unica nostra spadista impegnata, Carlotta Cimiotti, esordiva con un bel girone (4-2) ma poi non riusciva a superare il primo turno perdendo con Giordana Comparini (Genovascherma, 11-15).

Al rientro dalle Marche certamente Massimiliano non era soddisfatto, complessivamente si aspettava qualcosa di più dai nostri rappresentanti ma questa volta non ci sono stati molti sorrisi.

A Milano si è disputata la 1.a Prova Regionale dedicata alle categorie pre-agonistiche e Comense Scherma ha schierato un folto gruppo di fiorettisti in erba: tra gli Under 10 le agguerrite Virginia Doneda, Sara Marzari, Alessandra Tavola e Ludovica Tradigo; tra gli Under 8, che hanno gareggiato nella modalità di gara unica maschile/femminile con fioretti in plastica, Martina Borghetti, Alessandro Bennati, Claudio Betti, Federico Ghirardelli, Lucio Luraschi e Geremia Napolitano. Altra particolarità di questo tipo di gare la doppia fase a gironi e l'assenza di eliminazione diretta. Nel fioretto femminile Under 10 gara vinta da Alessandra con 8 vittorie e nessuna sconfitta e sole 5 stoccate subite; al posto d'onore Virginia (5-3), quarta Ludovica (5-3) e sesta Sara (3-5). Tra i più piccoli quinto Geremia (6-4), sesta Martina (5-5), settimo Lucio (5-5), ottavo Federico (4-6), decimo Alessandro (3-7) ed undicesimo Claudio (2-8). Serena è tornata da Milano con la consapevolezza di avere un bel gruppo di piccoli allievi, tra l'altro gli Under 8 erano alla prima esperienza di gara in assoluto e si sono disimpegnati senza particolari problemi.

3 MARZO 2017
Gara così così quella di oggi a Pesaro per le nostre fiorettiste: va detto comunque che la concorrenza era di primissimo livello, trattandosi di Qualificazione Nazionale agli Assoluti.
Buono il girone di Sofia Bottazzo (3-3), quasi quello di Arianna Proietti (2-4) mentre Olivia Rapinese incappava in un a giornata storta (0-6). Il primo turno, corrispondente ai 32.esimi, vedeva l'uscita di scena delle nostre ragazze, Arianna per mano di Lucrezia Cantarini (Jesi, 10-15) e Sofia dopo l'assalto con Giorgia Memoli (Salerno, 4-15).

1 MARZO 2017
Pesaro, Dalmine e Milano, saranno questi i luoghi di gara che vedranno impegnati i nostri atleti il prossimo fine settimana.
A Pesaro si terrà la 2.a Prova Nazionale Assoluti che, accoppiata con la 1.a dello scorso ottobre da noi organizzata ad Erba, servirà a determinare i primi 24 atleti (per ogni singola arma) qualificati ai Campionati Italiani Assoluti di Gorizia di metà giugno; tutti gli altri potranno riprovarci passando per la Coppa Italia, fase regionale e nazionale. Hanno ottenuto la qualificazione a Pesaro Sofia Bottazzo, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese che scenderanno in pedana venerdì nel fioretto femminile; Carlotta Cimiotti impegnata sabato nella spada, stessa giornata del fioretto maschile al quale prenderanno parte Paolo De Santis, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Tommaso Silvestri e Mino Simone. 
Sabato sarà una giornata importante anche per i nostri più piccoli atleti: a Milano infatti si terrà la 1.a Prova Regionale Under 10 ed Under 8 con diversi nerostellati, alcuni dei quali al loro esordio assoluto; infine nella bergamasca Dalmine in programma domenica il 14° Trofeo di Primavera per il quale non mancherà la presenza di alcuni nostri under 14.

28 FEBBRAIO 2017
Ultimo risultato dello scorso weekend quello ottenuto da Elena Varisco la quale ad Azzate (VA) ha preso parte al Trofeo 7 Laghi di sciabola, nella categoria bambine/giovanissime.
Dopo un girone con 2 vittorie ed 1 sconfitta, nei quarti di finale l'assalto con Elisa Ciscato (Brianzacherma) sembrava indirizzato verso la vittoria (parziale 8-4), poi la monzese ha recuperato terreno riuscendo a chiudere la sfida a suo favore (9-10). Per Elena 5° posto finale.

26 FEBBRAIO 2017
Dopo due terzi posti ieri Anna Zoni è riuscita a vincere la gara nazionale tedesca di fioretto della categoria Allieve, qualificandosi quindi nel migliore dei modi ai prossimi Campionati Nazionali di categoria.
La gara è iniziata molto bene con un girone di sole vittorie; la corsa al successo finale è quindi passata dal 10-4 a Nora Pongratz e dal 10-8 a Cora Schaller. 

24 FEBBRAIO 2017
Non è andata bene la trasferta odierna a Casale Monferrato, dove abbiamo schierato le nostre due squadre di spada nel Campionato Nazionale di serie C1, entrambe neopromosse dalla C2. Dopo un solo anno siamo costretti a retrocedere sia in un caso che nell'altro, ma va detto che entrambe le formazioni hanno strenuamente lottato per mantenere la categoria, non riuscendoci di pochissimo.
Partiamo dalla spada femminile, squadra composta tutta da fiorettiste "adattate": Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Clarissa Cremonesi ed Olivia Rapinese, tra l'altro molto giovani e quindi doppiamente inesperte in ambito arma senza convenzione. Il regolamento prevede 24 formazioni al via, 4 promozioni in B2 e 10 retrocessioni. Il girone delle nostre ragazze si apriva con una sconfitta per 23-45 contro Apuano Massa, quindi una vittoria con Ippocampo Roma (45-36) poi nuovamente una battuta d'arresto subita da Umbro Perugia (28-45). Per loro c'era il tabellone dei Playout con due assalti da vincere per restare in C1, primo ostacolo Montebelluna. L'assalto con le venete sembrava indirizzato bene ma nel finale abbiamo subito la loro rimonta e il punteggio finale (44-45) ci lascia molta amarezza. Un vero peccato, le ragazze si sono battute fino all'ultimo.
In campo maschile identico regolamento e andamento di gara purtroppo per noi analogo. Squadra composta da Massimiliano Bruno. Francesco Griseri, Alessandro Rapinese e Carlo Romanelli. Girone da sole 3 squadre e strada che comincia subito in salita: primo ad essere schierato nella sfida contro Latina Francesco, bloccato da un risentimento muscolare; causa un'incomprensione con l'arbitro Francesco risulta ritirato per infortunio e per tutto il resto della gara non può più essere schierato, come forse avrebbe potuto essere data l'entità fortunatamente lieve dell'infortunio. L'assalto viene comunque "portato a casa" dagli altri tre con grinta (45-42). Grinta che non manca anche nel resto della giornata. Il secondo match è contro Apuano Massa (avversario comune con le ragazze), punteggio in bilico fino all'ultimo ma ne viene fuori un 41-44 che ci manda ai Playout. Primo turno passato abbastanza bene contro Veronascherma (45-37) quindi derby equlibratissimo con Brianzascherma ed il secondo 44-45 di giornata ferma anche i ragazzi. A questo punto l'ultima chance per rimanere in categoria ce la giochiamo contro Pinerolo: qui gioca sfavore l'età media dei nostri rappresentanti, inevitabilmente stanchi a quel punto della giornata, e i piemontesi ci superano 45-38. Un plauso comunque ai nostri tre "maturi" spadisti che hanno veramente dato tutto per la causa. 

23 FEBBRAIO 2017
Avremo un'altra nostra atleta in gara domenica: Anna Zoni infatti sarà a Tauberbischofsheim (Germania) per la 3.a Prova Nazionale di fioretto under 14.

21 FEBBRAIO 2017
Weekend anomalo il prossimo, concentrato principalmente sulla giornata di venerdì. Tra sabato e domenica infatti sarà impegnata solo Elena Varisco che domenica sarà nei pressi di Varese, ad Azzate, per partecipare al Trofeo Sette Laghi di sciabola tra le bambine/giovanissime. Venerdì invece a Casale Monferrato di scena i Campionati Nazionali a squadre di serie C1 di spada maschile e femminile con le nostre squadre, lo scorso anno entrambe promosse e quindi chiamate al mantenimento della categoria. Sotto la supervisione di Guglielmo schiereremo in campo femminile Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Clarissa Cremonesi ed Olivia Rapinese, squadra molto giovane per la quale c'è molta curiosità; tra gli uomini i nerostellati saranno Massimiliano Bruno, Francesco Griseri, Alessandro Rapinese e Carlo Romanelli, un mix di gioventù ed esperienza con l'apporto di Massimiliano che tornerà a vestire i panni dell'atleta.

20 FEBBRAIO 2017
Carlotta Ferrari ha sbancato anche Siena: ieri ha preso parte in terra toscana al locale Trofeo Granducato ed ha avuto la meglio aggiudicandosi la vittoria finale. Continua così nel migliore dei modi la sua stagione fatta finora di sole vittorie. Ieri ha chiuso il girone sul 6-0 (solo una stoccata subita!), poi prima diretta con Benedetta Bibite (Savona, 15-2), a seguire Alina Nistri (Agliana Pistoia, 13-4), Karen Biasco (Fides Livorno, 13-10) ed in finale Matilde Calvanese (Jesi, 15-9). Che dire? Brava!
A Busto Arsizio seconda giornata della 4.a Prova Nazionale Master con tre fiorettisti nerostellati impegnati. Unico fiorettista "puro" Marco Mazzotta, categoria over 50, che è tornato dopo qualche tempo tra i migliori 8 d'Italia. 4-1 nel girone, quindi un 10-2 a Mauro Turrini (LIbertas Salò) per arrivare agli ottavi contro Carlo Ostino (Torino): assalto difficile, sconfitta vicina ma sul 7-9 ecco la riscossa di Marco che chiudeva sul 10-9 a suo favore. Successivamente un onorevole 6-10 contro il futuro vincitore e numero 1 nazionale Marco Bosio (Schermabrescia).
Carlo Romanelli, reduce dalla vittoria del giorno prima, si è cimentato anche nel fioretto tra gli over 60: girone da 2-2, poi lo stop agli ottavi con Gianluca Ragg (Piccolo Teatro Milano, 4-7).
Esiti simili per l'altro atleta bi-arma impegnato, Alessandro Rapinese, categoria over 40: girone da 2-3, bella vittoria su Enrico Pizzorno (Farnesiana Parma, 10-5) poi agli ottavi l'assalto col futuro vincitore, Iacopo Nicoli (Apuano Massa) col quale nulla poteva (2-10).
Bilancio dei nostri Master sulla due giorni di gara decisamente positivo.

19 FEBBRAIO 2017
Dopo l'argento ai Mondiali di Stralsund, le vittorie di Lonato del Garda e Caserta e il terzo posto di Foggia torna alla vittoria Carlo Romanelli nella spada master over 60 a Busto Arsizio, giusto per ribadire la sua indiscussa supremazia nell'arma senza convenzione a livello nazionale.
La gara di ieri non era cominciata come Carlo si sarebbe aspettato, infatti usciva dal girone con un 4-1 figlio della sconfitta contro l'elvetico Thomas Merky (ospiti stranieri come spesso capita presenti nelle nostre gare nazionali). L'"incidente di percorso" lo inviava direttamente ai 16.esimi ma in una posizione di tabellone non comodissima. Primo avversario era Gaspare Amagliani (Messina) superato con un agevole 10-1. Era poi la volta di Adolfo Fantoni (Piccolo Teatro Milano), avversario abituale per Carlo, ed anche qui nessun problema (10-2). I quarti lo vedevano opposto ad un altro svizzero, Paul Muller, ed anche in questo caso la marcia del nostro spadista proseguiva tranquilla (10-3). Tutt'altra storia la semifinale contro Valentin Pora, altro esponente del Piccolo Teatro: 10-8 lo score che permetteva così al nerostellato di accedere all'ultimo atto. Finale con Giuliano Pianca (Virtus Bologna), vera e propria rivincita della semifinale persa da Carlo a Foggia; stavolta però l'assalto dava un esito diverso e il 4-3 conclusivo permetteva  Carlo di tornare sul gradino più alto del podio!
Alessandro Rapinese ha partecipato invece, sempre nella spada, alla gara della categoria over 40. Ottime le sue prestazioni nel girone (4-1) che gli permettevano di saltare al secondo turno. Qui l'avversario era Marco Vetturi (Compagnia Lombarda Treviglio), superato con un bel 10-4. Nei 16.esimi però l'assalto col francese Olivier Helan-Chapel chiudeva la sua gara (4-10).

18 FEBBRAIO 2017
Carlotta Cimiotti e Mateu Coll Gari tornano dal Trofeo Alpe Adria (Coppa del Mondo Under 20, spada femminile e fioretto maschile) con un po' d'amaro in bocca avendo ottenuto un risultato inferiore a quanto dimostrato in pedana. Per entrambi un girone difficile, come è normale a questi livelli, nel quale sarebbe bastata una vittoria in più per dare una svolta alla propria gara.
Carlotta ha superato la slovena Ela Debeljak, la spagnola Julia Calventus e l'argentina Tamara Chwojnik cedendo il passo all'ungherese Kinga Dekany, alla russa Ekaterina Tarasova e alla torinese Cecilia Varengo. A quel punto l'abbinamento di diretta l'ha vista opposta alla pordenonese (trasferita a Ravenna) Alessandra Segatto con la quale ha ingaggiato un assalto di qualità che però non l'ha premiata (13-15).
Mateu dal canto suo nel girone ha ottenuto una vittoria in meno, battendo il turco Muhemmed Cosgun e il croato Bruno Biscevic (sfida quest'ultima da amarcord, essendo Mateu e Bruno nati e cresciuti nella medesima palestra di scherma a Bresso) e perdendo le sfide con il tedesco Fabian Braun, il francese Wallerand Roger, Gabriele Ansaldo di Rapallo e Pietro Velluti Franzì di Mestre. Tutto ciò non è bastato per accedere alle dirette di pochissimo, la sua differenza stoccate infatti è risultata essere 19-25 contro il 20-26 dell'ultimo ammesso (!).
Serena che ha accompagnato i ragazzi in questa trasferta friulana si è detta moderatamente soddisfatta delle loro prestazioni stavolta non accompagnate da quel pizzico di fortuna necessario a volte per intraprendere il cammino sperato.
 
15 FEBBRAIO 2017
Teatri di gara di nostro interesse nel prossimo fine settimana saranno Udine, ancora Busto Arsizio e Siena.
In Friuli (Coppa del Mondo Under 20) venerdì saranno impegnati Carlotta Cimiotti (spada) e Mateu Coll Gari (fioretto) in rappresentanza rispettivamente di Svizzera e Spagna. Nel basso varesotto (4.a Prova Nazionale Master) in pedana sabato Alessandro Rapinese (spada categoria 1) e Carlo Romanelli (spada categoria 3); domenica ancora Alessandro (fioretto categoria 1) e Carlo (fioretto categoria 3) insieme a Marco Mazzotta (fioretto categoria 2). Infine a Siena (Trofeo) domenica sarà impegnata Carlotta Ferrari.

14 FEBBRAIO 2017
Ultimo risultato in arrivo lo scorso weekend quello di Anna Zoni impegnata nel circuito nazionale tedesco under 14 aTauberbischofsheim. La brunatese ha iniziato con un bellissimo girone, anzi un maxi-girone: 7 vittorie ed 1 sconfitta, score che la piazzavano al 1° posto in graduatoria. Nelle dirette, dopo un'agevole vittoria su Laura Umminger (15-3), è venuta un po' a sorpresa la sconfitta in semifinale con Evelyn Zehner (6-15) che le assegnava il 3° posto finale, in ogni caso sufficiente a qualificare Anna alla fase finale dei Campionati in programma a fine maggio ad Halle.

13 FEBBRAIO 2017
Non è stata una grande giornata quella di ieri a Busto Arsizio (Circuito Europeo under 23) per Carlotta Cimiotti. Consueto vasto parterre di partecipanti (170 spadiste da 17 diversi paesi), buon livello tecnico: così già dalla fase a gironi si prospettava una gara "tosta" e purtroppo Carlotta è risultata la prima delle escluse dalle dirette (per una sola stoccata). Non le sono bastate le vittorie ottenute con Aurora Pieracciani e con l'olandese Cheryl de Jong,  a fronte delle sconfitte subite con Letizia Vivino, Marta Lombardi, Ginevra Roato ed Alessandra Segatto.
Sempre a Busto nel medesimo luogo di gara si è svolta anche la 2.a Prova Nazionale Paralimpica alla quale hanno preso parte entrambi i nostri atleti in carrozzina, Gianfranco Di Prima (all'esordio assoluto) e Maurizio Savazzi, impegnati nella categoria C di fioretto e spada. In ambito fioretto (con gironi misti maschili/femminili e dirette separate) i due lariani uscivano nei quarti, Gianfranco contro Andrea Schiera (Palermo, 8-15) e Maurizio contro Gianfranco Bompane (Zinella San Lazzaro, 5-15). Passando alla spada la loro gara terminava agli ottavi, con Gianfranco out ad opera di Giuseppe Carmina (La Farnesiana Parma, 6-15) e Maurizio idem con Andrea Martorana (Nisseno Caltanissetta, 5-15). Da segnalare la vittoria, nella categoria B di fioretto femminile di Bebe Vio, da sempre amica di Comense Scherma.

10 FEBBRAIO 2017
In gara domenica anche Carlotta Cimiotti che, inserita nella rappresentativa svizzera, parteciperà alla tappa italiana del Circuito Europeo Under 23 di spada femminile.

8 FEBBRAIO 2017
Saranno tre i nostri atleti in pedana nel prossimo weekend: domenica a Busto Arsizio impegnati Gianfranco Di Prima e Maurizio Savazzi, i nostri atleti paralimpici, che affronteranno la 2.a Prova Nazionale di scherma in carrozzina, entrambi tirando sia di fioretto che di spada; per Gianfranco tra l'altro si tratterà dell'esordio agonistico assoluto. Contemporaneamente a Tauberbischofsheim (Germania) avremo in pedana la neo-campionessa italiana Ragazze/Allieve di fioretto a squadre Anna Zoni che affronterà la gara decisiva per la qualificazione ai Campionati Giovani di Germania (sua seconda nazionalità).

6 FEBBRAIO 2017
Ieri in Spagna, a Terrassa, entroterra di Barcellona, Circuito Europeo Under 23, sono scesi in pedana i fiorettisti Sofia Bottazzo, Simone Grimaldi e Mateu Coll Gari.
La prestazione migliore l'ha offerta Sofia: il suo ottimo girone (5-1) le ha permesso di proiettarsi subito agli ottavi dove ha sconfitto l'argentina Micaela Silva (15-3), poi nei quarti si è fermata perdendo dopo aspra battaglia dalla spagnola Maria Marino (13-15), In campo maschile le cose non sono andate altrettanto bene, sia Simone che Mateu (quest'ultimo in gara per la Spagna) hanno conseguito uno scarno 1-5 nel girone che ha permesso solo al primo di accedere alle dirette: derby italiano col bolzanino Lorenz Lauria perso 11-15.

5 FEBBRAIO 2017
Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro, Anna Zoni: Campionesse d'Italia!!! Questo il risultato scaturito oggi dalle pedane di Bolzano dove le quattro fiorettiste nerostellate si sono prese il titolo italiano a squadre nella categoria ragazze/allieve, obbiettivo già sfiorato due anni fa a Norcia (3°) e lo scorso anno a Treviso (2° in una finale tutta Comense).
La gara di oggi non ha avuto storia almeno fino alle semifinali. La nostra squadra, n° 1 del ranking nazionale, superava il girone senza alcun tentennamento: 45-18 con Monza, 45-12 con Sporting Prato, 45-11 con Pisa Di Ciolo per il 1° posto dopo la fase a gironi. Passata la prima diretta, la seconda proponeva la sfida con Leonessa Brescia ed anche in questo caso la marcia delle nostre ragazze non conosceva ostacoli (45-24). Un po' più impegnativo il quarto di finale con Pisascherma (45-30), poi come detto le prime reali difficoltà nella semifinale con Jesi (45-39) ed infine l'apoteosi nella finale con Ancona (44-33). Una squadra estremamente coesa che oggi ha avuto in Irene la sua punta di diamante, capace di scavare un fosso di più di 10 stoccate nel suo terzo impegno contro Jesi e poi in finale di non lasciare scampo alle anconitane; bene la sempre affidabile Carlotta, concentrate ed impeccabili Anna ed Emma, così è stato conquistato il Tricolore!
Impegnati oggi anche i fiorettisti della medesima categoria ragazzi/allievi: Andrea Ferrari, Riccardo Ferrari e Pietro Torriero.
Per loro nel girone vittoria su Pentamodena (45-35) e sconfitta con Roma (14-45); a questo punto la loro impresa "di giornata", un bell'assalto contro Treviso vinto 45-42 che gli ha aperto le porte degli ottavi, dove la loro corsa si è fermata contro Pordenone (32-45).
Inutile dire che Massimiliano a fine giornata non riusciva a contenere la sua grande soddisfazione.
Buone notizie anche da Parigi dove si è disputata la Marathon de Fleuret: in evidenza Sarah Corabi (splendida 5.a), molto bene anche Arianna Proietti (11.a), Giulia Cantaluppi (22.a) e Clarissa Cremonesi (28.a), tutte tra le under 17, in gara anche Nicole Casartelli, Olivia Rapinese e Margherita Introzzi, in campo maschile impegnati tra gli under 17 Francesco Griseri, Gianmarco Galvani e Marco Varisco e tra gli under 14 Isaia Napolitano e Mattia Colombo.
Per quanto riguarda le ragazze/allieve under 17 dopo la doppia fase a gironi Sarah risultava prima in classifica, mentre Margherita doveva abbandonare la competizione. Successivamente Nicole ed Olivia venivano battute nel primo turno, superato da Sarah, Arianna, Giulia e Clarissa. Oggi il via ai 64.esimi dove giungevano le vittorie di Clarissa sulla francese Ines Olivie, di Giulia su un'altra francese, Flavie Adaine-Jean-Pierre, di Sarah sul'argentina Athina Gonzalez, e di Arianna sulla britannica Heloise Hardie. Nei 16.esimi il gruppo si dimezzava, con vittorie per Sarah sulla giapponese Tokiho Fukutsuka e per Arianna sulla francese Venissia Thepaut e sconfitte per Clarissa con la giapponese Julia Noguchi e per Giulia con la romana Agnese Scarascia-Mugnozza. Negli ottavi nuova vittoria per Sarah con un'altra giapponese, Riho Taguchi mentre Arianna cedeva a Kanna Habashita (altra nipponica). I quarti di finale vedevano Sarah chiudere la sua bellissima gara contro un'altra nipponica, Arisa Kano.
Ragazzi/allievi partiti molto bene ieri, con Francesco, Gianmarco e Marco qualificati dopo la doppia fase e con un ottimo piazzamento. In serata Marco perdeva con lo spagnolo Erik Fernandez mentre Gianmarco batteva lo statunitense Lawrence Song e Francesco era già oltre, forte del suo 2° posto dopo i gironi. Oggi nel primo turno Francesco superava il francese Theo Chagnon e Gianmarco veniva battuto da Leonardo Usicco; successivamente Francesco batteva un altro francese, Valerian Castanie ma poi si fermava con il transalpino Constant Roger.
Tra i più piccoli (under 14) Isaia e Mattia si qualificavano senza riuscire ad emergere nella classifica dopo i gironi e venivano eliminati nel primo turno di diretta.

4 FEBBRAIO 2017
La prima squadra impegnata a Bolzano (Prova Unica Nazionale a squadre Fioretto under 14) è stata oggi quella delle bambine/giovanissime, composta da Elena Varisco (giovanissima) insieme a Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni (bambine). Il girone è stato brillantemente superato: due vittorie contro Jesi (36-28) ed Arezzo (36-21). Conquistata così la seconda diretta, l'avversario a livello di ottavi era Petrarca Padova: assalto equilibrato risolto nella parte finale (36-28). I quarti di finale proponevano Fides Livorno, altra sfida punto a punto ma stavolta l'esito arrideva alle avversarie (30-36). Massimiliano a fine gara si è detto soddisfatto di quanto dimostrato in pedana dalle nostre piccole fiorettiste. 
A Terrassa giornata dedicata al Circuito Satellite di Coppa del Mondo assoluti per il fioretto maschile, impegnati Mateu Coll Gari e Simone Grimaldi. Girone da 4-2 per l'italo-spagnolo con vittorie sul connazionale Pedro Lopez Otero, sul peruviano Eduardo Garcia, sull'argentino Erik Varas e sul rumeno Robert Manucu e sconfitte col britannico Matthew Billing e col lettone Vitalijs Kuceba. 3-3 lo score di Simone che ha battuto l'argentino Nicolas Marino, il britannico Shaun Alderman e lo svedese Sebastian Persson perdendo le sfide con l'irlandese Phillip Cripwell, con lo spagnolo Carlos Llavador (futuro vincitore della gara) e con il britannico Glen Ostacchini. Raggiunto da entrambi il tabellone delle dirette, la loro gara finiva però al primo turno (32.esimi): Mateu contro l'iberico Gabriel Garcia Aparicio (3-15), Simone contro il belga Hans Lecocq (9-15).
Impegnata oggi in terra finlandese, ad Espoo, Carlotta Cimiotti nella Coppa del Mondo Under 23 di spada femminile. Buono il suo girone da 4-2 (anche in considerazione dell'elevato contesto di gara), battute la finlandese Outi Jaakkola, la francese Solenn Maruenda, l'ucraina Darja Varfolomyeyeva e l'estone Andra Talen, sconfitte con la giapponese Miho Yoshimura e la kazaka Anastassiya Fuzeyeva. Bypassata la prima diretta, bella vittoria nella seconda con la finlandese Sofia Tauriainen (15-7) quindi gran bella battaglia con la statunitense Saanchi Kukadia persa di un soffio (13-15): la gara odierna ha dimostrato il buon livello internazionale raggiunto da Carlotta.

30 GENNAIO 2017
Il prossimo fine settimana i nostri atleti calcheranno le pedane di Espoo, Bolzano, Terrassa e Parigi.
La città finlandese vicinissima ad Helsinki ospiterà la Coppa del Mondo under 20 di spada alla quale sabato parteciperà per i colori elvetici Carlotta Cimiotti.
A Bolzano di scena la Prova Unica Nazionale a squadre di fioretto under 14, in sostanza il Campionato Italiano a squadre del GPG. Comense Scherma ha iscritto 3 formazioni che saranno accompagnate da Massimiliano: si comincia sabato con le Bambine/Giovanissime (Belange Guanziroli, Alessia Nesa, Elena Varisco e Lea Zoni), poi domenica sarà la volta di Ragazze/Allieve (Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni) e Ragazzi/Allievi (Andrea Ferrari, Riccardo Ferrari e Pietro Torriero). 
Nella città catalana di Terrassa (entroterra di Barcellona) ci sarà sabato una gara di fioretto maschile per il Circuito Satellite di Coppa del Mondo e domenica due gare di fioretto maschile e femminile per il Circuito Europeo Under 23. Doppio impegno per Mateu Coll Gari (per la Spagna) e Simone Grimaldi mentre domenica sarà in pedana anche Sofia Bottazzo.
Nella bellissima capitale francese invece tra sabato e domenica in programma la Marathon de Fleuret, impegnativa competizione organizzata su due fasi a gironi con eliminazione diretta e ripescaggi per il fioretto cadetti e under 14 con in pedana ben 12 nerostellati: Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi (al rientro dopo un infortunio), Margherita Introzzi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese tra le cadette; Gianmarco Galvani, Francesco Griseri e Marco Varisco tra i cadetti; Mattia Colombo ed Isaia Napolitano tra gli under 14. 

29 GENNAIO 2017
Ottimi riscontri oggi da Zevio per quanto riguarda la Qualificazione Zona Nord Assoluti: 42 posti a disposizione nel fioretto maschile e 20 nel fioretto femminile per avere accesso alla 2.a Prova Nazionale Assoluti di Pesaro del prossimo marzo e Comense Scherma se ne prende rispettivamente 5 e 3 (lo scorso anno furono 3 e 2) segnando quindi un deciso passo avanti.
Primi ad essere impegnati i fiorettisti. Gironi puliti per Tommaso Silvestri (6-0 con 4 stoccate subite), Simone Grimaldi (6-0 con 5 subite) e Paolo De Santis (6-0); bene anche Mino Simone (5-1), Mattia Milani (5-1) e Francesco Griseri (4-1), poi Davide Grimaldi (4-2), Gianmarco Galvani (3-2), Marco Varisco (3-2), Andrea Figini (2-3) e Gianluca Verdicchia (0-6), quest'ultimo al rientro agonistico dopo alcuni anni di assenza.
A parte Gianluca tutti gli altri accedevano alle dirette, con Tommaso e Simone già matematicamente qualificati alla gara di Pesaro, considerate le loro posizioni dopo i gironi (2° e 3°) e già ammessi alla seconda diretta. 
Il cammino degli altri era il seguente: Francesco 15-4 a Ludovico Longoni (Monza), Mino 15-4 ad Andrea Scalamogna (Mangiarotti Milano), derby Davide-Marco 15-12, Paolo 15-3 a Leonardo Tibasco (Mestre), altro derby Mattia-Andrea 15-11 ed infine Gianmarco 15-11 ad Edoardo Paradisi (Torino).
Seconda diretta quindi per 8. Nessun problema per Tommaso con Luca Maretti (Savona, 15-4); bella vittoria anche per Francesco che si qualifica battendo Riccardo Trinx (Torino, 15-8); grande tensione invece per Mino che alla fine riesce anche lui a strappare il biglietto superando Simone Romanin (Zinella San Lazzaro, 15-13); evidentemente appagato Simone invece cedeva a Paolo Pegoraro (Comini Padova, 3-15) senza riuscire a tirare con la dovuta concentrazione; Davide invece non superava lo scoglio Tommaso Lorenzon (Montebelluna, 11-15); altra qualificazione raggiunta con Paolo che batteva Marco Restifo Pecorella (Mestre, 15-8); Mattia invece perdeva con Massimiliano Campagna (Montebelluna, 9-15) così come Gianmarco con Alberto Castiglioni (ancora Montebelluna ed ancora 9-15). 
La gara proseguiva con i 16.esimi: nel derby Tommaso-Francesco (15-13) da segnalare il bellissimo gesto di quest'ultimo che accusava una stoccata che poteva essere decisiva nelle ultime battute del match; Mino proseguiva con le sue fatiche con un altro assalto tirato (15-13 a Tommaso Mazzega, Mangiarotti); Paolo superava senza eccessivi affanni Filippo Tanzini (Leonessa Brescia, 15-7).
Negli ottavi nuova bella vittoria di Tommaso contro Filippo Cesaro (Treviso, 15-10) mentre uscivano di scena Mino (10-15 con lo spezzino Tommaso Aiello) e Paolo (8-15 con Castiglioni).
La gara di Tommaso si concludeva con un 5° posto di ottimo livello dopo l'assalto perso con Aiello (11-15).
Serena e Massimiliano non nascondevano la loro soddisfazione per l'ottima gara considerata nel suo complesso.
Era quindi la volta delle ragazze le quali hanno messo in campo una gara simile a quela dei ragazzi, sia nel suo svolgimento come nel suo positivo epilogo. Ottimi i gironi di Sofia Bottazzo (5-0), Arianna Proietti (5-1), Sarah Corabi (5-1) ed Olivia Rapinese (5-1), poi Nicole Casartelli (4-2), Giulia Cantaluppi (3-3) e Margherita Introzzi (2-3), tutte ammesse alle dirette.
Dirette che si aprivano al primo turno per la sola Margherita che, nonostante il largo vantaggio conseguito (9-0) cedeva ad Elena Orizio (Leonessa, 11-15). 
Nel secondo turno (punteggi per questo turno indisponibili sul sito FIS) Sarah batteva Giulia, Arianna la rapallina Letizia Ambrosetti, Sofia la padovana della Comini Martina Cirillo, Olivia la bresciana della Leonessa Laura Roversi, mentre Nicole usciva con la monzese Elisa Brosera. 
Il terzo turno rappresentava la qualificazione certa a Pesaro senza ricorrere ad eventuali ripescaggi e il "treno" era colto al volo da Arianna (12-11 a Greta Valerio, Mestre), Sofia (15-10 a Martina Fumagalli, Mangiarotti) ed Olivia (15-10 a Lucrezia Sirena, Treviso) mentre veniva sconfitta Sarah (13-15 con Elisa Colombo, Pro Patria Busto).
Il decisivo spareggio purtroppo sbarrava la strada a Sarah che veniva battuta da Benedetta Pozzato (Mangiarotti). Le tre qualificate proseguivano il loro cammino negli ottavi: Arianna era superata dalla ex-Nazionale Maddalena Tagliapietra (DLF Venezia, 8-15), Sofia aveva la meglio dopo un assalto molto equilibrato su Lucia Tortelotti (Mangiarotti, 15-13) mentre Olivia si fermava con Giorgia Spazzi (Monza, 12-15). 
Infine i quarti chiudevano lo splendido cammino di Sofia di misura, 10-11 con Spazzi.
Il commento dei Maestri alla gara delle ragazze era il medesimo di quello espresso per i fiorettisti: gran bella giornata!

28 GENNAIO 2017
Mateu Coll Gari non è riuscito a fare molta strada oggi in terra francese, ad Aix-en-Provence, in Coppa del Mondo Under 20 di fioretto.
Si è trattato di una prova di alto livello alla quale hanno partecipato molti tra i migliori prospetti internazionali dell'arma: 189 fiorettisti da ben 35 paesi diversi in rappresentanza dei 5 continenti.
Mateu nel girone ha avuto la meglio sul francese Archimbaud e sul turco Kulcu perdendo gli assalti con il polacco Wojtkowiak, l'argentino Servello, il britannico Minott e Matteo Resegotti (Mangiarotti). Raggiunto con difficoltà il tabellone delle dirette l'avversario, l'olandese Job de Ruiter. si è dimostrato di altissimo livello e non ha dato scampo al nerostellato.

24 GENNAIO 2017
Saranno 19, tutti fiorettisti, i nostri atleti impegnati nel prossimo fine settimana. 
In Francia ad Aix-en-Provence sabato Mateu Coll Gari difenderà i colori della Spagna nella Coppa del Mondo Under 20, con possibilità di inserimento nel team iberico che domenica farà la gara a squadre.
Tutti gli altri domenica saranno a Zevio (VR) per la Prova di Zona Nord Assoluti che qualificherà direttamente ai Campionati Italiani oppure alla Coppa Italia; nel fioretto maschile avremo Paolo De Santis, Andrea Figini, Gianmarco Galvani, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani, Tommaso Silvestri, Mino Simone, Marco Varisco e Gianluca Verdicchia; nel fioretto femminile Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Sarah Corabi, Margherita Introzzi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese.

23 GENNAIO 2017
Ieri a impegnati anche gli spadisti Carlo Romanelli (a Foggia, 3.a Prova Nazionale Master categoria over 60) e Maurizio Savazzi (a Seregno, Campionati Regionali Scherma Paralimpica).
In terra pugliese si è interrotto il filotto di vittorie di Carlo che ha conquistato il 3° posto. Dopo un girone senza tentennamenti (4-0) eliminava Leonardo Patti (Liguria Genova, 10-5), poi però la semifinale contro Giuliano Pianca (Virtus Bologna) veniva decisa dall'ultima stoccata purtroppo messa a segno dall'emiliano (9-10).
In Brianza invece si è registrato l'esordio agonistico assoluto di Maurizio che ha conseguito un bel 3° posto; decisiva la sconfitta in semifinale con Stefano Orsi (Groane Milano, 7-15).
(SEGUE)

22 GENNAIO 2017
Oggi a Cascina nel Circuito Europeo Cadetti è andato in scena il fioretto femminile con 7 nerostellate al via, gara da 167 atlete di 17 paesi diversi. La fase a gironi portava quattro lariane nelle parti alte del tabellone e le altre comunque ben lontane dal "taglio": Sarah Corabi 5-1, Carlotta Ferrari 5-1, Arianna Proietti 5-1, Olivia Rapinese 4-2, Clarissa Cremonesi 3-3, Irene De Biasio 3-3, Giulia Cantaluppi 3-3. Prima ad affrontare la diretta Olivia che supera Penelope Biagi (Fides Livorno, 15-8); Clarissa cede di fronte a Valentina Squillante (Mestre, 11-15); anche Irene si ferma contro la francese Juliette Baduel ma dopo un assalto decisamente equilibrato (13-15); Carlotta batte Maria Allegra Sorini (Pesaro, 15-9); assalto perso invece da Arianna contro Agnese Scarascia Mugnozza (Capitolina Roma, 11-15); decisamente positivo l'esito per Sarah opposta all'australiana Erin Bofinger (15-3); poco da fare infine per una troppo nervosa Giulia contro Costanza Frambati (CUS Siena, 8-15). La gara proseguiva e l'avversaria di Olivia è la britannica Phoebe Newton-Hughes che ha la meglio (8-15); OK invece Carlotta e Sarah, la prima dopo un 15-8 a Sabrina Becucci (Sporting Prato), la seconda con un 15-11 alla francese Josephine Fourniguet. A questo punto i 16.esimi, ostacolo che però si dimostra ancora troppo alto per entrambe: Carlotta esce contro la francese Emeline Caujolle per 13-15 dopo essere stata in vantaggio 13-10, mentre Sarah non supera la statunitense Delphine Devore (9-15). 
La due giorni pisana ha evidenziato per i nostri ragazzi un deficit rispetto al top continentale da ricercarsi nell'atteggiamento agonistico a volte poco determinato, mentre dal punto di vista tecnico la strada tracciata è decisamente quella giusta: questo il commento di Serena e Massimiliano a fine gare.
(SEGUE)

21 GENNAIO 2017
Primi atleti in pedana in questo weekend Francesco Griseri e Gianmarco Galvani impegnati a Cascina, in provincia di Pisa, dove è in programma la tappa italiana del Circuito Europeo Cadetti di fioretto.
I due ragazzi hanno vissuto una giornata dagli esiti differenti, Francesco ha disputato una buona gara classificandosi 23° mentre Gianmarco ha dovuto accontentarsi di un cammino relativamente breve.
Ai nastri di partenza erano presenti 163 fiorettisti in rappresentanza di 22 diversi paesi. Nel girone Gianmarco superava il belga Vandenbulcke e il britannico Rutherford accusando invece la sconfitta con lo statunitense Machovec, l'australiano Fontaine ed il mestrino Munaretto; Francesco invece cedeva il passo solo all'ungherese Nedeljkovic chiudendo a suo favore gli assalti con lo spagnolo Marcos Peral, il bulgaro Nikolov, lo statunitense Kang e i due derby nazionali con il cuneese Lauria ed il romano Francia.
Acquisito l'accesso al tabellone ad eliminazione diretta per entrambi, Gianmarco usciva al primo turno contro Filippo Marchi di Livorno (6-15); Francesco invece batteva 15-11 il già citato Munaretto, quindi una bella vittoria con il cileno Leopoldo Alarcon (15-7) per giungere ai 16.esimi ad un assalto ormai abituale per lui, quello con il salernitano Francesco Iandolo il quale, come già successo a Terni la scorsa settimana, lo eliminava (10-15). Tutto sommato una giornata positiva per Francesco anche se è mancato l'acuto.
(SEGUE)

17 GENNAIO 2017
Il programma del prossimo fine settimana contempla Pisa, Foggia e Seregno.
A Pisa, per la precisione a Cascina, si disputerà la tappa italiana del Circuito Europeo Cadetti alla quale si sono qualificati nel fioretto maschile (sabato) Gianmarco Galvani e Francesco Griseri e nel fioretto femminile (domenica) Giulia Cantaluppi, Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese.
A Foggia di scena la 4.a prova Nazionale Master con Carlo Romanelli impegnato domenica nella spada over 60.
Infine a Seregno esordio agonistico assoluto per in nostri due atleti in carrozzina: Gianfranco Di Prima e Maurizio Savazzi infatti disputeranno i Campionati Regionali Paralimpici nella spada categoria C.

15 GENNAIO 2017
Dopo Francesco ieri, anche Clarissa Cremonesi oggi si è qualificata direttamente per i Campionati Italiani Cadetti di Cagliari senza dover passare dalla Coppa Italia. Bellissima la sua prova, bene sono andate anche altre nostre ragazze.
La fase a gironi si era chiusa così: Sarah Corabi 5-0, Arianna Proietti 5-1, Giulia Cantaluppi 5-1, Clarissa 4-2, Margherita Introzzi 4-2, Olivia Rapinese 2-4, Nicole Casartelli 1-5.
Eliminata purtroppo Nicole, tutte le altre dovevano affrontare il primo turno di diretta: prima ad essere impegnata Margherita che veniva escusa da Teresa Donatelli (Pesaro, 9-15); quindi Olivia chiudeva la sua brutta giornata subendo un 5-15 da Valentina Costaggiu (Ancona); Clarissa invece eliminava Letizia Ambrosetti (Rapallo, 15-9), bene anche Sarah su Gaia Cantucci (Cerveteri. 15-6); Arianna non aveva alcun problema opposta ad Elisa Doratelli (Zinella San Lazzaro, 15-2), infine Giulia vinceva anche lei il suo confronto su Agnese Bolini (Ariccia, 15-12).
La seconda diretta, corrispondente ai 32.esimi, vedeva Clarissa ribaltare il pronostico con un convincente e grintoso assalto su Federica Petrini (Spoleto, 15-12); Sarah l'affiancava al turno successivo battendo Costanza Frambati (CUS Siena, 15-10); infine, nonostante il grande numero di iscritte, il tabellone metteva una contro l'altra Arianna e Giulia, match chiuso sul 15-9.
Nei 16.esimi (il livello superato il quale per molte ci sarebbe stato il pass per Cagliari)  nuova vittoria di Clarissa, sofferta ma meritatissima, questa volta sulla quotata Camilla De Zan (Torino, 14-13); Sarah invece doveva fermarsi contro Chiara Codazzi (Roma, 9-15) ed Arianna poco poteva contro la forte Claudia Memoli (Salerno, 3-15).
Per nulla appagata, Clarissa negli ottavi ha affrontato un'altra avversaria di alto livello, Marta Ricci (Comini Padova), assalto chiuso sul 9-15 senza mai "mollare".
La truppa rientra da Terni con più soddisfazioni che delusioni, un esame superato bene dai nostri fiorettisti cadetti. In settimana, oltre all'ufficializzazione della qualifica agli Italiani di Francesco e Clarissa, sapremo quanti, oltre a loro, potranno iscriversi alla 2.a Prova Giovani (il miglior 30% della combinazione delle due prove cadetti).
Nel frattempo a Madrid l'italo-spagnolo Mateu Coll Gari ha partecipato alla 2.a Prova Nazionale spagnola della categoria Giovani: girone buono, prime dirette superate fino agli ottavi di finale dove cedeva a Julio Gonzalez chiudendo al 9° posto.
(SEGUE)


14 GENNAIO 2017
Francesco Griseri qualificato ai Campionati Italiani Cadetti del prossimo maggio a Cagliari (manca solo l'ufficialità): questo il risultato più importante della 2.a Prova Nazionale Cadetti di fioretto maschile disputatasi oggi a Terni, alla quale hanno partecipato con alterne fortune anche Gianmarco Galvani, Marco Varisco ed Andrea Figini.
Buono l'avvio dei nostri ragazzi, con Francesco che non concedeva spazio ai suoi avversari (6-0), Gianmarco in giornata positiva (5-1), Andrea anche lui ben posizionato (3-2) e Marco combattivo in un girone non facile (3-3).
Nerostellati tutti proiettati al secondo turno di diretta; primo ad affrontare l'assalto a 15 Francesco che non concedeva gran chè ad Amedeo Martire (Ariccia, 15-7), poi Andrea, un pi' sfortunato nell'abbinamento, non riusciva a ritrovarsi contro Cristian Longo (CUS Catania, 8-15), Gianmarco con fatica passava l'ostacolo rappresentato da Andrea Alno (Verne Roma, 15-11), ma l'impresa di giornata porta la firma di Marco il quale, opposto al valido Giovanni Barbarossa (Pesaro), lo batteva 12-11.
Nei 32.esimi faticava parecchio Francesco prima di avere la meglio sull'insidioso Riccardo Antonelli (Mestre, 15-14); Gianmarco usciva dopo un assalto molto equilibrato con Giovanni Torchio (Comini Padova, 12-15); Marco doveva fermarsi con Jacopo Bonato (Treviso, 3-15).
Nei 16.esimi bell'assalto di Francesco che eliminava Leonardo Usicco (Mestre, 15-12), poi negli ottavi lo stop con Francesco Iandolo (Salerno, 12-15): bella gara per il ragazzo di San Bartolomeo.
A fine gara Serena e Massimiliano si sono detti molto soddisfatti non tanto per i risultati in sè ma soprattutto per il tipo di scherma e l'atteggiamento messi in campo dai nostri fiorettisti under 17.

10 GENNAIO 2017
Madrid e Terni saranno le sedi di gara per la scherma comasca il prossimo weekend. La capitale spagnola sarà raggiunta da Mateu Coll Gari che parteciperà domenica alla prova nazionale Giovani di fioretto; a Terni invece in programma la 2.a Nazionale Cadetti dove schiereremo sabato i fiorettisti Andrea Figini, Gianmarco Galvani, Francesco Griseri e Marco Varisco e domenica le fiorettiste Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Margherita Introzzi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese.

8 GENNAIO 2017
Ieri a Digione nuovo appuntamento di Coppa del Mondo Under 20 di spada femminile per Carlotta Cimiotti. La sua gara ha avuto un buon avvio costituito dalle vittorie sulla danese Sarah Larsen, la britannica Amelia McCormack, la tedesca Lisa-Marie Loehr e la francese Camille Hermay, oltre alle sconfitte con la ceca Katerina Saligerova e con la futura vincitrice, la vercellese Federica Isola.  I problemi sono giunti con le dirette: purtroppo la sua gara si chiudeva al primo ostacolo, la ceca Veronika Bieleszova che riusciva a batterla un po' a sorpresa (13-15) escludendola dal secondo turno, approdo certamente alla sua portata.
A Gorle (BG) si è disputata la seconda giornata della gara regionale GPG. Dopo i successi di ieri era impensabile replicarli nella giornata odierna, ma non sono mancati gli acuti da parte dei nostri ragazzi.
Cinque i nostri fiorettisti ragazzi/allievi. Gironi impeccabili per Mattia Colombo (5-0), Andrea Ferrari (5-0) e Riccardo Ferrari (5-0), quasi per Isaia Napolitano (4-1) mentre era in giornata-no Pietro Torriero (1-4). Solo Pietro impegnato nel primo turno quando doveva salutare i compagni dopo la sconfitta per 5-15 subita da Gabriele Mangiarotti (Brianzascherma). Il secondo turno purtroppo iniziava decisamente male: Mattia, il migliore dopo i gironi, incappava in un assalto storto con Mirko Colombo (Bresso) col quale chiudeva sul 13-15; Riccardo superava Marco Lazzaroni (Leonessa Brescia, 15-3); Isaia riscattava la sconfitta di Pietro superando Mangiarotti (15-7); Andrea non aveva problemi con Michele Ballerio (Bresciascherma, 15-6). Nel terzo turno Riccardo estrometteva Michele Pollice (Mangiarotti, 15-9); Isaia se la vedeva con un suo avversario abituale, Elia Corio (Brianzascherma) che, al termine di un assalto molto intenso, batteva per 15-11; Andrea invece, anche lui artefice di un assalto "tirato", doveva soccombere con Edoardo Zorzan (Mangiarotti, 12-15). Nei quarti Riccardo cedeva ad Alessandro Cinque (Leonessa, 9-15) mentre Isaia procedeva spedito con un 15-8 a Zorzan. In semifinale si chiudeva anche la sua avventura, dopo un assalto iniziato bene ma concluso negativamente contro Cinque (10-15).
L'unica ragazza impegnata oggi a Gorle è stata Irene De Biasio, la quale dopo la splendida gara di ieri si è cimentata nella spada ragazze/allieve. La partenza a razzo (6-0) lasciava presagire una grande giornata, ma non è stato così. Prima diretta saltata, poi vittoria senza complicazioni con Giada Ferrari (Forza e Coraggio Milano, 15-3); successivamente però Irene sbagliava approccio con la spadista pura Marilù Ianniello (Pro Patria Milano) e doveva fermarsi troppo presto (12-15). 
Ultimi ad essere impegnati, nel primo pomeriggio, i fiorettisti categoria maschietti Shyam Amati (all'esordio assoluto) e Michele Piu. I loro gironi si possono considerare discreti (Shyam 3-2, Michele 2-2). La prima diretta era passata da Shyam con un 10-7 a Tommaso Lancini (Leonessa) mentre costituiva il fine-gara per Michele (2-10 da Akash Nitti, Bresso). Shyam poi perdeva con Ilan Biondi (Marcellini Bergamo, 2-10) chiudendo comunque positivamente il suo "battesimo" agonistico.
La due giorni bergamasca ha confermato il livello di leadership regionale del nostro fioretto under 14, una bella soddisfazione per tutta Comense Scherma.

7 GENNAIO 2017
Giornata trionfale oggi per i colori nerostellati a Bergamo, più precisamente a Gorle, periferia est della città orobica. La prima metà della 2.a Prova Regionale Under 14 ci ha portato 3 vittorie, un secondo e due terzi posti, un bottino decisamente sontuoso.
La prima soddisfazione è giunta già a metà mattinata e si tratta dell'esperimento-sciabola che ha voluto compiere Elena Varisco. Pur priva di allenamento specifico l'undicenne di Faggeto Lario ha sbaragliato il campo nella sciabola giovanissime: fin dal girone, chiuso sul 4-1, si capiva che faceva sul serio; il capolavoro però è arrivato nelle dirette con la semifinale vinta 10-3 su Elisa Ciscato (Brianzascherma) e la finale risolta con medesimo punteggio su Egle Tacchini (Lecco), tra l'altro l'unica avversaria che l'aveva battuta nel girone. Una vittoria che possiamo definire sorprendente.
Più tardi si sono svolte le tre categorie di fioretto femminile e la nostra Società ha ricoperto il ruolo di primo piano che francamente ci si aspettava.
Dominata la categoria ragazze/allieve. Nei gironi si è distinta Carlotta Ferrari (6-0 con 0 stoccate subite !!!), benissimo Irene De Biasio (5-0), Anna Zoni (5-0), Emma Sampietro (5-0), unica a non passare completamente indenne Arianna Roccaro (comunque per lei un ottimo 4-1). Su queste basi chiaramente le dirette partivano "lisce": Carlotta ed Irene già oltre il primo turno, Anna 15-0 su Giorgia Angeloni (Libertas Salò), Emma 15-1 su Irene Casagrande (Ambrosiano Milano), Arianna 15-1 su Alessia Locati (Polisportiva Bergamo). Il secondo turno proponevano medesimo clichet sia pure con punteggi meno eclatanti, Arianna 15-9 su Maria Teresa Borgazzi (Mangiarotti Milano), Anna 15-9 su Veronica Rossi (Bresciascherma), Emma 15-4 su Giulia Rolfi (Leonessa Brescia), Arianna 15-9 su Beatrice Zambelli (Polisportiva Bergamo), Irene 15-6 su Beatrice Morretta (Mangiarotti). Il terzo turno coincideva con i quarti di finale disputati da 5 lariane su 8. Iniziava Carlotta con un 15-7 su Francesca Fehr (Mangiarotti), poi due derby che vedevano Anna superare Emma 15-9 ed Irene avere la meglio con Arianna per 15-7 (va ricordato che Arianna è categoria ragazze e delle 8 finaliste era l'unica della sua età). In semifinale Carlotta-Anna 15-2 ed Irene si garantiva la finale con un bel 15-7 su Giada Incorvaia (Monza). La finale tutta Comense Carlotta-Irene finiva 15-11.
Secondo impegno di giornata per Elena Varisco la quale dopo la vittoria nella sciabola tornava a rivestire i consueti panni del fioretto giovanissime. Il suo girone non evidenziava difficoltà, con 5 vittorie su 5 e sole 2 stoccate accusate. Passata la diretta inaugurale ecco per Elena una bella vittoria su Sofia Gamba (Libertas Salò, 10-0), quindi la semifinale dove però Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo) riusciva a batterla (6-10) impedendole la clamorosa doppietta.
Ultime a scendere in pedana le bambine. In questa categoria partivano benissimo Lea Zoni (5-0) e Belange Guanziroli (3-1) mentre qualche difficoltà rallentava il passo di Alessia Nesa (2-3), discorso a parte per l'esordiente Beatrice Pellegrini (0-5) alla prima esperienza agonistica. Il primo turno doveva essere affrontato solo da quest'ultima che chiudeva la gara con un 4-10 contro Caterina Zotteri (Mangiarotti). Negli ottavi Lea eliminava la stessa Zotteri (10-1), Belange l'imitava con un 10-7 su Beatrice Maldera (Mangiarotti) mentre Alessia cedeva il passo a Caterina Palazzari (Mangiarotti, 4-10). I quarti certificavano l'ottima giornata di Lea che vinceva con Anna Mariani (Mangiarotti, 10-2) mentre Belange si fermava dopo un assalto molto equilibrato contro Larissa Pensa (Pro Patria Busto, 8-10). In semifinale altra vittoria netta per Lea (10-3 su Palazzari) che si aggiudicava la gara con un altro bell'assalto (10-4 su Pensa) dimostrando di essere la migliore fiorettista classe 2006 dell'intera Lombardia.
Grande era la soddisfazione di Serena e Massimiliano a fine giornata, ovviamente.

3 GENNAIO 2017
Primo weekend del nuovo anno e primi impegni agonistici per i nostri ragazzi. Carlotta Cimiotti sarà di scena sabato 7 in Francia, a Digione, dove vestirà la casacca rossocrociata in Coppa del Mondo under 20 di spada femminile. Altra sede di gara Gorle (BG) che ospiterà la 2.a Prova Regionale GPG; sabato prima ad essere impegnata sarà Elena Varisco nella sciabola Giovanissime (novità assoluta, un esperimento che riporta un atleta nerostellato under 14 in quest'arma dopo 29 anni di assenza), poi tutte le categorie del fioretto femminile con le Ragazze/Allieve (Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Roccaro, Emma Sampietro ed Anna Zoni), le Giovanissime (ancora Elena Varisco che affronterà il doppio impegno) e le Bambine (Belange Guanziroli, Alessia Nesa, l'esordiente Beatrice Pellegrini e Lea Zoni). Domenica il fioretto maschile con i Ragazzi/Allievi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Riccardo Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero), i Maschietti (l'altro esordiente Shyam Amati e Michele Piu), quindi la spada Ragazze/Allieve (Irene De Biasio).

23 DICEMBRE 2016
E' stato un successo: questo possiamo ragionevolmente dire della nostra Festa di Natale di ieri in sede. I tornei dedicati a Prime Lame e Principianti hanno visto alternarsi in pedana ben 34 fiorettisti. Soni risultati vincitori Alessandra Tavola (Prime Lame), Manuel Arrigoni (Principianti Grandi), Serse Perlasca (Principianti Piccoli) ed Alessandro Bennati (Principianti Pulcini). Questi tutti i partecipanti: Noa Zoni, Virginia Doneda, Pietro Moscatelli, Sara Marzari, Ludovica Tradigo, Rocco Ratti, Karen Lombardi, Kevin Mo (Prime Lame), Francesco Mondelli, Elisabetta Carati, Vittoria Cappelleri, Letizia De Bortoli, Ilaria Peverelli (Principianti Grandi), Alice Barsella, Alessia Manna, Farida Idrissou, Federico Ermeti, Laura Longoni (Principianti Piccoli), Carlotta Gatti, Giorgio Pisu, Matteo Mussari, Maria Vittoria Binaghi, Martina Borghetti, Claudio Betti, Lucio Luraschi, Gabriele Lovece, Matteo Kiran Varadaradjou, Cesare Casartelli, Francesco Brigandì, Federico Ghirardelli (Principianti Pulcini). Un applauso va a tutti loro!
Oggi ultimo impegno pre-natalizio: Il Centro Allenamento Federale di Fioretto al quale prenderanno parte ragazzi under 14 provenienti da tutta la Lombardia e da Torino, Savona e Jesi.

21 DICEMBRE 2016
Due importanti appuntamenti caratterizzeranno la settimana pre-natalizia: domani, GIOVEDI' 22/12, avremo la nostra Festa di Natale: saranno ben 40 (!) i piccoli fiorettisti nerostellati che animeranno i Tornei di Natale a partire dalle 16:30, suddivisi tra Prime Lame già avviate (11, torneo unico) e Principianti 20161/17 (29, tre distinti tornei). La formula è molto semplice, con gironi e finale conclusiva. Attorno alle 18:30 premiazione ed apericena in sala scherma grande.
L'indomani, VENERDI' 23/12, organizzeremo il 2° Centro Allenamento Federale di Fioretto che da questa stagione la Federazione ci ha affidato per la zona territoriale della Lombardia. Sono attesi quasi 60 fiorettisti da 10 diverse società di Milano, Monza, Bergamo, Brescia, Busto Arsizio più alcuni ammessi da fuori regione, Savona, Jesi e Torino. Inizio ore 12:00.

20 DICEMBRE 2016
Da oggi Arianna Errigo non è più un'atleta di Comense Scherma. Auguriamo a lei i migliori successi nel proseguimento della sua carriera.

18 DICEMBRE 2016 - 2
Una vittoria, un secondo, un terzo posto ed altri piazzamenti di rilievo oggi ad Ancona: giornata da incorniciare per Comense Scherma.
Prima ad essere impegnata in questa seconda giornata di gare nazionali dedicate al fioretto GPG, nella categoria Giovanissime, Elena Varisco. Il suo girone si era chiuso sul 4-1 proiettandola direttamente al secondo turno; primo ostacolo superato in scioltezza (10-1 a Lucrezia Sasso, Agliana Pistoia), poi un 10-5 con Vittoria Carafa (Verna Roma), un altro 10-5 con Maddalena Tsuchida (Foscarini Venezia) ed i quarti di finale erano cosa fatta; qui altra bella vittoria con Anna Morassutto (Comini Padova, 10-4) che le apriva le porte del podio e della semifinale, dove però Ginevra Manfredini (Fides Livorno) risultava più forte (3-10) a conclusione di una gara molto solida da parte di Elena.
A mezzogiorno cominciava la fatica delle Allieve. La "giornata perfetta" di Carlotta Ferrari iniziava dal girone (6-0), idem per Irene De Biasio (6-0), maggiori difficoltà per Anna Zoni (3-2) ed Emma Sampietro (2-3); primo turno da affrontare per le ultime due, che senza problemi superavano rispettivamente Ilaria Bertani (Savona, 15-0) e Ludovica De Vita Tucci (Comini, 15-8); nel secondo usciva di scena Anna, dopo un assalto tiratissimo con Alessandra Costaggiu (Ancona, 14-15), Carlotta proseguiva tranquilla battendo Ludovica Grisanti (Osimo, 10-5), Emma invece non riusciva a superare l'ostacolo rappresentato da Aurora Grandis (Capitolina Roma, 7-15) ed Irene proseguiva la sua gara dopo avere superato Emma Petrini (CUS Siena, 15-4); nei 16.esimi avversaria tradizionale per Carlotta, la monzese Giada Incorvaia (15-6) mentre Irene incocciava in Ludovica Martini (Roma, 11-15) chiudendo un po' presto una gara che si prospettava da primi posti; Carlotta negli ottavi proseguiva la sua fantastica giornata battendo nettamente l'insidiosa Sara Giacomelli (Bentegodi Verona, 15-7); nei quarti era la volta di Margherita Lorenzi superata dopo un difficile confronto (Comini, 15-13), in semifinale un'altra vecchia conoscenza, Eleonora Candeago (Mogliano, 15-13), quindi il coronamento di una grande gara con la finale vinta 15-14 su Mancini: bravissima Carlotta!!!
Ultima categoria le Bambine, con tre nerostellate iscritte, ed anche in questa gara le soddisfazioni non sono certo mancate. Buoni i gironi per loro, soprattutto Lea Zoni (5-1) ma anche Alessia Nesa (4-2) e Belange Guanziroli (3-2); prima diretta vinta da tutte loro: Lea 10-6 su Emma Costa (Pisascherma), Alessia 10-5 su Sofia Ricciuti (Comini), Belange 10-0 su Sara Frosi (Savona); nel secondo turno Lea avanzava decisa su Nicole Mignolli (Bentegodi, 10-3), Alessia invece cedeva alla quotata Letizia Gabola (Torino, 3-10) mentre Belange scardinava il pronostico su Matilde Calamassi (CUS Siena, 10-9); negli ottavi ancora vittorie per Lea e Belange, la prima 10-3 su Matilde Gasparotto (Montebelluna) e la seconda 10-7 su Carolina Campoli (Ariccia); ai quarti lasciava il campo Lea (6-10 con la futura vincitrice Anna Arsiè di Mestre) mentre proseguiva Belange (10-4 con Federica Daidone di Spezia); in semifinale nuova "battaglia" per Belange (10-9 con Gabola) e poi, stanchissima, in finale cedeva 5-10 con Arsiè chiudendo una gara belissima.
Serena e Massimiliano, molto soddisfatti, tornano dalle Marche con la consapevolezza di avere un bel gruppo di fiorettisti under 14 sul quale lavorare per raggiungere sempre nuovi traguardi.

18 DICEMBRE 2016 - 1
Un passo avanti sulla strada dell'avvicinamento ai vertici mondiali della sciabola, questo rappresenta il 27° posto di ieri di Arianna Errigo a Cancun nella tappa messicana della Coppa del Mondo di sciabola.
Il tabellone delle dirette l'ha opposta nel primo turno alla statunitense Anne-Elizabeth Stone, superata 15-11; successivamente è arrivato lo stop contro l'astro nascente della sciabola francese (settima al mondo) la giovane Manon Brunet, per 15-12. Si è trattato di una sconfitta che paradossalmente ha portato notizie positive: la distanza tra Arianna e il gotha internazionale di quest'arma si sta riducendo, così come la nostra campionessa si auspicava quando ha cominciato questa avventura. 
Ad Ancona prima delle due giornate dedicate al fioretto nazionale under 14, con 6 nerostellati in pedana. Primi ad essere impegnati Ragazzi e Ragazze. I gironi dei primi si sono chiusi con un ottimo Mattia Colombo imbattuto (6-0), Isaia Napolitano (4-1), Andrea Ferrari (3-2), Pietro Torriero (2-4). Primo ad essere impegnato in "diretta" Pietro, purtroppo estromesso da Pietro Andreoli (Mangiarotti Milano, 8-15); stesso esito per Andrea contro Umberto Sacchi (ancora Mangiarotti) ma con punteggio migliore (12-15) e qualche rammarico in più; vittorie invece per Isaia con Cosimo Brogi (Sporting Prato, 15-11) e Mattia opposto a Mattia Fiori (Agliana Pistoia, 15-8). Nei successivi 32.esimi grande fatica per Isaia che s'imponeva 11-10 su Carlo Zucchi (Arezzo) mentre Mattia doveva fermarsi contro Carlo Politi (Accademia Livorno, 10-15). Nei 16.esimi infine Isaia veniva superato dal futuro vincitore, Gregorio Isolani (Fides Livorno, 9-15).
Tra le Ragazze impegnata Arianna Roccaro. Girone così così (3-3), prima diretta passata di diritto, nella seconda affermazione senza patemi su Chiara Lisi (Dauno Foggia, 15-3), poi nei 16.esimi la sfida con la rumena Karina Vasile (ospite in gara come prevede il regolamento nei confronti delle altre Federazioni Nazionali), già incontrata nel girone con esito negativo, questa volta Arianna tirava meglio ma doveva cedere 11-15.
Ultimo a essere impegnato ieri Riccardo Ferrari tra gli Allievi. Una giornata difficile per lui, iniziata con un girone da 2-4 e chiusa contro Alessandro Cinque (Leonessa Brescia) al termine di un assalto molto equilibrato (9-11).
La giornata non ha portato risultati eclatanti ma Serena e Massimiliano si sono detti soddisfatti del livello di scherma dimostrato dai nostri fiorettisti under 14.
Oggi seconda giornata con quattro allieve, una giovanissima e tre bambine impegnate. 
 

17 DICEMBRE 2016
Ieri Arianna Errigo ha cominciato la sua gara di Coppa del Mondo di sciabola con la fase preliminare: nonostante un fastidioso stato febbrile è riuscita a superare questo scoglio ottenendo l'ammissione al tabellone principale che si disputerà oggi. Nel girone di qualificazione ha superato la canadese Frederique Bourget, la messicana Abigail Valdez Andrade, la polacca Angelika Wator e l'ucraina Olga Zhovnir, quest'ultima avversaria di ottimo livello. Persi invece i confronti con altre due avversarie "toste", la giapponese Norika Tamura e la russa Sofia Pozdniakova che l'aveva battuta nel tabellone principale di Orleans a novembre nell'esordio internazionale di Arianna con la sciabola. Le quattro vittorie ottenute le sono comunque bastate per essere ammessa al tabellone odierno riservato alle migliori 64 iscritte, un traguardo che, considerate le condizioni fisiche precarie, può già considerarsi buono.

13 DICEMBRE 2016
Nel fine settimana Arianna Errigo tornerà ad abbracciare la sciabola in Coppa del Mondo, nella tappa messicana di Cancun, località dove due mesi fa aveva sbancato la concorrenza vincendo all'esordio del circuito mondiale di fioretto. Con la sua nuova seconda arma l'affare si complica, come dimostrato dal 52° posto di Orleans del mese scorso. Venerdì 16 per lei ci sarà il girone di qualificazione, passato il quale la gara proseguirà con le eliminazioni dirette di sabato 17.
Altra sede di gara che catalizzerà la nostra attenzione sarà Ancona dove è in programma la 1.a Prova Nazionale Under 14 per quanto riguarda il fioretto. Primi ad essere impegnati sabato mattina Arianna Roccaro (Ragazze), Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero (Ragazzi); nel primo pomeriggio sarà la volta di Riccardo Ferrari (Allievi). Domenica subito in pedana Elena Varisco (Giovanissime), poi a mezzogiorno Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni (Allieve), a chiudere la schiera dei giovani nerostellati Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni (Bambine). A seguire la truppa degli under 14 Serena e Massimiliano.

3 DICEMBRE 2016
Arianna Errigo conferma il suo posto nell'elite del fioretto mondiale salendo oggi sul podio (3° posto) a Torino in Coppa del Mondo, prendendosi tra l'altro la rivincita su Eleanor Harvey, la canadese che l'aveva estromessa dalla gara olimpica lo scorso agosto.
La fatica odierna della nostra campionessa era cominciata contro la russa Svetlana Tripapina, eliminata con un probante 15-4. Il secondo turno le riservava una vecchia conoscenza, incontrata sovente nel corso della sua carriera (è la sesta volta), la polacca Marta Lyczbynska, anche con lei si chiude sul 15-4. Negli ottavi di finale un'altra russa, Leyla Pirieva, con la quale non cambiava l'esito del confronto: 15-6. Ed eccoci all'appuntamento con Eleanor Harvey: assalto non semplice ma esito alla fine tutto dalla parte di Arianna che s'imponeva 15-12 prendendosi una bella soddisfazione. In semifinale l'avversaria era la statunitense Lee Kiefer, avversaria anche questa abituale per Arianna che generalmente l'aveva battuta, ma questa volta purtroppo non è andata così e la sfida che valeva la finale di oggi si è chiusa sull'11-15. Va detto per onore di cronaca che Arianna ha gareggiato con la mano sinistra infortunata. Quel che conta comunque è che Arianna Errigo si è riconfermata tra le primissime del fioretto a livello planetario  e la migliore delle italiane.

2 DICEMBRE 2016
Non sono arrivati risultati internazionali eclatanti ma tanta esperienza accumulata quella sì: questo si può dire oggi relativamente a Mateu Coll Gari e Carlotta Cimiotti. Il primo impegnato a Torino nelle qualificazioni al tabellone principale di Coppa del Mondo di fioretto (per la Spagna), la seconda a Bratislava in Coppa del Mondo Under 20 di spada (per la Svizzera).
Mateu ha dovuto affrontare, com'era prevedibile, un girone molto difficile: poco da fare nei confronti dl francese Maximilien Chastanet (0-5) e del sudcoreano Kim Hyo Gon (0-5), se l'è giocata con l'austriaco Mario Langer (2-5), con l'algerino Hamis Sintes (2-5) e col belga Tom Crnjak (3-5) aggiudicandosi l'assalto con Guillaume Bianchi, fiorettista di Frascati, battuto 5-2. "Con un po' d'esperienza in più poteva arrivare alla prima diretta" è stato il commento di Serena che l'ha seguito a bordo pedana.
Carlotta in Slovacchia nel girone aveva la meglio su Lara Petkovic (Croazia, 5-4) e su Julia Monschein (Austria, 5-3), perdendo invece gli assalti con la trevigiana Eleonora De Marchi (Italia, 1-5), Kateryna Chorniy (Ucraina, 4-5), Weronika Rabczewska (Polonia, 2-5) e Camille Nabet (Francia, 1-5). Diretta mancata per poche stoccate, sarebbe stato un bel successo all'esordio assoluto in Coppa del Mondo Under 20 nell'arma della spada.

29 NOVEMBRE 2016
Saranno "solo" tre gli schermidori di casa nostra impegnati nel prossimo fine settimana e tutti in campo internazionale: Arianna Errigo tornerà al fioretto a Torino dove sabato, nella tappa italiana di Coppa del Mondo, riprenderà la sua corsa alla sfera di cristallo; Mateu Coll Gari sempre nel capoluogo sabaudo è stato convocato dalla Federazione Spagnola a difendere i colori iberici nel fioretto maschile, partendo dalle qualificazioni di venerdì con l'obbiettivo difficile ma non impossibile di raggiungere il tabellone principale di domenica; Carlotta Cimiotti infine per la prima volta è stata chiamata dalla Federazione Svizzera a far parte della compagine rossocrociata che a Bratislava disputerà venerdì la tappa slovacca di Coppa del Mondo under 20 di spada femminile.

28 NOVEMBRE 2016
L'ultimo risultato del fine settimana è una vittoria: a Caserta (2.a Prova Nazionale Master) infatti Carlo Romanelli si è confermato il più forte spadista italiano over 60, bissando il successo ottenuto alla prima uscita a Lonato del Garda.
Una gara non semplice che però è stata "domata" dall'esperta lama nerostellata; gli assalti più difficili sono stati gli ultimi tre, i quarti con Stefano Baiocco, romano della Gymnasium Sabatia (10-4), la semifinale con Luca Preite (Pro Patria Busto, 10-7) e la finale con Giuseppe Marino, genovese della Pompilio (10-7). Prosegue così il suo cammino vincente.

27 NOVEMBRE 2016 - 2
In evidenza Arianna Proietti oggi a Cornaredo la quale, al primo anno tra le "grandi", conquista un bel 5° posto ai Campionati Regionali nel fioretto; tra le altre bene anche Clarissa Cremonesi (9°) e Giulia Cantaluppi (11°).
I gironi consegnavano un probante 6-0 ad Arianna, un 5-1 a Clarissa ed un 4-2 a Giulia; 4-2 anche per Olivia Rapinese. Meno bene le altre ragazze, 2-3 Margherita Introzzi, 1-5 Nicole Casartelli e Rossana Franzoni. 0-6 Cristina Bazzoni e Martina Livio. Rossana, Cristina e Martina chiudevano la loro gara, da segnalare l'esordio agonistico per Martina alla sua prima competizione agonistica in assoluto.
Mentre Arianna attendeva il secondo turno, nel primo si registrava la sconfitta di Olivia con la ex-nerostellata Ruth Clarke (la ragazza scozzese quest'anno è tesserata per la Mangiarotti per le gare in Italia) col punteggio di 14-15; quindi si continuava sulla falsariga di ieri inanellando derby: Giulia-Margherita 15-11, Clarissa-Nicole 15-11. Negli ottavi Arianna batteva 15-8 Letizia Bignotti (Calatroni Brescia), Giulia perdeva 3-15 con Carolina Pizzini (Leonessa Brescia), Clarissa cedeva il passo ad Elisa Colombo (Pro Patria Busto, 9-15). Negli ottavi infine Arianna stava raggiungendo i gradini del podio ma ha dovuto fermarsi all'ultima stoccata (14-15) contro l'esperta Carlotta Gottardelli (Calatroni). Peccato, ma la sua gara rimane comunque di alto livello.
Impegnato oggi nella cittadina milanese anche Alessandro Rapinese in ambito spada. Partenza fulminea per lui (5-0), performance che lo proietta al 10° posto su 94 nel tabellone delle dirette. Prima diretta passata, nella seconda bella affermazione su Donato D'Alessandro (Sesto S.Giovanni, 15-6), poi nei 16.esimi giungeva lo stop ad opera di Roberto Felli (Pro Patria Busto, 7-15), assalto che ridimensionava un po' la sua giornata fino a lì decisamente molto positiva.

27 NOVEMBRE 2016 - 1
Gara difficile ieri per Sarah Corabi e Carlotta Ferrari nel sud della Francia, a Cabriés, dove hanno disputato la locale tappa del Circuito Europeo Cadetti di fioretto. In una gara con 198 (!) iscritte provenienti da 22 diverse nazioni la concorrenza era decisamente di alto livello, circostanza che rende merito ai loro piazzamenti finali (29° e 66°).
I gironi le avevano viste protagoniste: Sarah aveva battuto l'algerina Yasmine Menouer e le francesi Manon Auliac, Heloise Jordens e Margaux Texier, cedendo alla statunitense Maia Weintraub ed alla russa Alina Magadeeva; Carlotta aveva fatto ancora meglio imponendosi sulla spagnola Natalia Vicente, la statunitense Grace Hao, la britannica Seville Babaeva, la tedesca Greta Jansen e la francese Emmie Nayl con un'unica sconfitta subita dall'altra francese Lisa Lezinska. Sulla base di questi ottimi risultati entrambe le ragazze erano esentate dal primo turno, rientrando in gara al secondo. Qui purtroppo s'interrompeva prematuramente il cammino di Carlotta che usciva contro Paige Luong (USA, 12-15). Sarah invece batteva Jessica Guo (Canada, 15-10), quindi nel terzo turno nuovo successo su Isabella Gill (britannica che gareggia in Italia per la Mangiarotti, 15-8). Nei 16.esimi poi lo stop contro la russa Adelina Bikbulatova. 
Giornata intensa quindi per le nostre due fiorettiste che hanno preso parte ad una delle gare maggiormente "partecipate" in ambito internazionale, da segnalare che Sarah al termine è la terza tra le italiane. 

26 NOVEMBRE 2016
Ottimo terzo posto oggi a Cornaredo (MI) per Simone Grimaldi ai Campionati Regionali Assoluti per quanto riguarda il fioretto; molto positivi anche il 7° di Gianmarco Galvani e l'8° di Francesco Griseri. 
Nella fase a gironi solo vittorie per Gianmarco (5-0), percorso quasi netto per Francesco (5-1), Simone (4-1), Paolo De Santis (5-1), Mateu Coll Gari (4-1), quindi Mattia Milani (3-2), Andrea Figini (3-3) e Marco Varisco (2-4). Tutti ammessi al gran completo al tabellone delle dirette, inaugurato per quanto ci riguarda da Andrea che, pur tra mille difficoltà, riusciva a battere Filippo Fantoni (Leonessa Brescia, 15-13). Altro assalto del primo turno il derby tra Mattia e Marco finito 15-7. Nei sedicesimi Francesco batteva Charles Sallard (Mangiarotti Milano, 15-12), Gianmarco idem con Gavin Williams (Mangiarotti, 15-7), Andrea tentava il colpo, non riuscendoci, con Bruno Biscevic (ancora Mangiarotti, 11-15), Mateu s'imponeva su Ludovico Longoni (Monza, 15-8), poi un nuovo derby tra Mattia e Paolo chiuso sul 15-14, quindi zero problemi per Simone con Edoardo Pedretti (Leonessa, 15-3).
Cinque quindi i lariani ammessi agli ottavi dove Francesco si aggiudicava con bella autorità l'incontro con Matteo Mora (Leonessa, 15-6), idem come sopra per Gianmarco con Luca Mandelli (Monza, 15-6), Mateu perdeva alla priorità 12-11 con Biscevic, infine nel terzo derby Simone-Mattia 15-7 con quest'ultimo abbonato oggi agli scontri "intersala". Nei quarti Francesco doveva poi cedere il passo al futuro vincitore, Alessandro Bertolazzi (Mangiarotti, 7-15) in un assalto equilibrato per metà prima che l'avversario prendesse il sopravvento; Gianmarco chiudeva anche lui il suo impegno contro l'ex-comasco quest'anno rientrato alla Leonessa Carlo Morosini (8-15); Simone invece si guadagnava la semifinale con una chiara vittoria su Luca Aglio (Mangiarotti, 15-4). La semifinale se la giocava col monzese Luca Como tirando abbastanza bene (9-15).
Buona soddisfazione a fine gara per Serena e Massimiliano. 

22 NOVEMBRE 2016
Il prossimo fine settimana ci vedrà impegnati a Cabriés, Caserta e Cornaredo.
Nella cittadina francese a metà strada fra Aix-en-Provence e Marsiglia sabato saranno impegnate Sarah Corabi e Carlotta Ferrari nel Circuito Europeo Cadetti di fioretto. A Caserta scenderà invece Carlo Romanelli per la seconda Prova Nazionale Master di spada. Infine a Cornaredo (MI) si terranno i Campionati Regionali Assoluti con il seguente programma: sabato nel fioretto maschile iscritti Mateu Coll Gari, Paolo De Santis, Andrea Figini, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani e Marco Varisco; domenica nella spada maschile Alessandro Rapinese e nel fioretto femminile Cristina Bazzoni, Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Clarissa Cremonesi, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Martina Livio, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese.

20 NOVEMBRE 2016
A Monza si è disputato nel weekend il Trofeo d'Autunno organizzato per l'11° anno consecutivo da Brianzascherma e un gruppetto di nostri atleti vi ha partecipato con alterne fortune.
Il risultato migliore è venuto da Elena Varisco (fioretto bambine/giovanissime) che ha vinto la sua categoria: percorso netto nel girone, doppio 10-0 inflitto ad Ilaria MIotto (Asti) ed Edith Filippini (Circolo Spada Rimini), prime difficoltà solo nella semifinale vinta 9-8 su Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo). quindi una combattuta finale chiusa sul 10-8 con Aurora Colangione (Mangiarotti Milano) che ha tra l'altro rappresentato per Elena la rivincita della semifinale persa alla prova regionale di qualche settimana fa. Nella medesima categoria in gara anche Alessia Nesa e Lea Zoni che, come capitato già nel regionale, anche stavolta si sono incontrate nelle dirette (a livello di ottavi di finale, vittoria di Lea 10-6). Lea successivamente ha battuto Larissa Pensa (Pro Patria Busto, 10-9) poi la semifinale persa con Colangione (3-10) per un ottimo 3° posto, unica bambina sul podio insieme a tre giovanissime.
Altro bel risultato è venuto da Isaia Napolitano (fioretto ragazzi/allievi) che dopo un girone senza sconfitte ha eliminato in sequenza Cristiano Melon (Pro Patria Busto, 15-6), Pietro Andreoli (Mangiarotti, 15-7), Sebastian Nava (Leonesse Brescia, 15-5) prima di cedere in finale ad Elia Corio (Brianzascherma, 10-15), per un 2° posto di spessore anche lui unico sul podio tra ragazzi di un anno più grandi. Mattia Colombo e Pietro Torriero non sono riusciti ad andare oltre i 16.esimi.
Tra le ragazze/allieve di fioretto da segnalare il 5° posto di Emma Sampietro (girone tranquillo, vittoria su Clara Ghirardo di Mogliano per 14-11 e sconfitta con Giada Incorvaia di Monza per 6-15); discreta prestazione per Anna Zoni (battuta dalla stessa Incorvaia 4-15 nel turno precedente) ed Arianna Roccaro (allo stesso livello superata da Veronica Rossi di Schermabrescia 10-15).
Esordio agonistico assoluto per Sara Marzari in ambito fioretto esordienti/prime lame, un battesimo difficile "per rompere il ghiaccio"; nell'omologa gara maschile un bravo va a Noa Zoni che, pur essendo ancora esordiente, si è fatto strada fino al 6° posto: girone da 4-1, poi un 7-4 ad Alessandro Tentori (Bresso), un 8-5 a Leonardo Crenna (Piccolo Teatro Milano) poi l'uscita contro Jacopo Poggio (Torino).
Tre nerostellati impegnati anche nelle gare di spada. Nei cadetti si sono cimentati Francesco Griseri e Marco Varisco. Francesco è partito lanciatissimo (5-0), meno Marco (3-2) che, va detto, per la prima volta gareggiava in quest'arma. Prima diretta semplice per Francesco (15-4 su Ilan Bavaresco, Desio), molto più combattuta per Marco (15-14 su Ascanio Galbiati, Pro Patria Milano), poi per entrambi lo stop, Francesco di misura con Alessandro Pandiani (Piccolo Teatro, 14-15) e Marco con Riccardo Di Bernardo (POlisportiva Bergamo, 10-15). Tra gli assoluti Alessandro Rapinese: per lui un piazzamento a centro classifica impreziosito dal 15-10 a Giovanni Garini (Vigevano) prima di uscire di fronte al quotato Carlo Rota (Piccolo Teatro, 5-15). 

19 NOVEMBRE 2016
Esordio amaro per Arianna Errigo in Coppa del Mondo di sciabola: il 52° posto di oggi ad Orleans (Francia) non può essere considerato un risultato soddisfacente pur considerando la sua posizione di esordiente internazionale in quest'arma.
Ieri il girone di qualificazione era stato tutto sommato positivo, avendo raccolto 4 vittorie (battute la belga Alexandra Gevaert, la statunitense Morgan Jenkins, la cinese di Taiwan Tiffany Dell'Aquila e la ceca Klara Hanzlikova) e 2 sconfitte (la francese Sara Balzer e la russa Anna Bashta). Vinta anche la diretta necessaria per raggiungere i 32.esimi di oggi, con l'ucraina Oleksandra Mamontova (15-10). Questa mattina nel tabellone conclusivo però un brutto stop (4-15) con la diciannovenne russa Sofia Pozdniakova, figlia d'arte (suo padre è stato uno dei più forti sciabolatori degli anni 80/90). 

15 NOVEMBRE 2016
Anche il prossimo fine settimana, come quello appena trascorso, inizierà dal punto di vista agonistico già venerdì: quel giorno infatti segnerà l'esordio di Arianna Errigo nella Coppa del Mondo di sciabola, ovviamente a partire dai gironi di qualificazione non avendo lei alcun ranking internazionale in quest'arma. Sede di gara la città francese di Orléans. Sabato la gara vera e propria.
Sabato e domenica inoltre saranno impegnati molti nostri fiorettisti e qualcuno anche in ambito spada a Monza nell'11° Trofeo d'Autunno, appuntamento amichevole organizzato da Brianzascherma.

13 NOVEMBRE 2016
Domenica in pedana per Giulia Cantaluppi la quale questa mattina ha disputato l'assalto valido per i 16.esimi al circuito europeo Cadetti a Tauber. La quasi diciassettenne fiorettista di Muggiò ha dovuto cedere il passo alla rumena Rebeca Candescu (10-15); a quel punto inserimento nel tabellone dei ripescaggi e assalto contro la tedesca Karoline Schmitz chiuso sul 4-15. Bella soddisfazione per Giulia in ogni caso il 29° posto conclusivo.

12 NOVEMBRE 2016

Buone prestazioni per le nostre fiorettiste cadette a Tauberbischofsheim in ambito circuito europeo Cadetti di fioretto femminile: Giulia Cantaluppi è approdata ai 16.esimi in programma domattina; risultato mancato di poco da Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Arianna Proietti, un turno prima per Clarissa Cremonesi e seconda fase a gironi per Margherita Introzzi.
Regolamento particolare per questa "Pokal der Sparkasse Tauberfranken", gara alla quale partecipano 17 nazioni con 161 schermitrici: oggi doppia fase a gironi con progressiva eliminazione delle ragazze peggio piazzate e primi due turni di eliminazione diretta; domani le migliori 32 riprenderanno a sfidarsi con meccanismo di ripescaggio.
La prima fase a gironi ha visto tutte le nostre ragazze passare il turno: Clarissa 5-1, Arianna 4-2, Carlotta 4-2, Giulia 4-2, Irene 3-3,  Margherita 2-4. Questi risultati hanno definito l'ammissione alla seconda fase nella quale Clarissa ha ottenuto un 3-2, Arianna 2-3, Carlotta 3-2, Giulia 4-1, Irene 4-1 e Margherita 0-5. La somma delle due fasi ha "costruito" un tabellone cui sono state ammesse le migliori 96, al quale non ha avuto accesso Margherita.
Alla prima diretta ha lasciato la gara Clarissa (11-15 con la francese Blandine Verdon), mentre le altre hanno passato il turno; bene Irene (15-9 alla tedesca Carlotta Morandi), un po' di sofferenza per Arianna (15-12 alla ceca Michaela Macko), Carlotta (15-11 alla francese Angeline Gaufreteau) e Giulia (15-11 alla ceca Eliska Malickova). La seconda diretta stoppava Irene (8-15 con la francese Solene Watson), Arianna (10-15 con la polacca Magdalena Lawska) e Carlotta (7-15 con la rumena Anca Saveanu) mentre lasciava in gara per domani Giulia (15-12 alla russa Regina Baikova). La sua gara proseguirà contro la rumena Rebeca Candescu.
A Ravenna, 1.a prova nazionale Giovani, di scena spada e fioretto femminili. Nella prova di spada era impegnata Carlotta Cimiotti, che prosegue nel percorso di adattamento alla nuova arma. Girone da 3-3 per lei, poi prima diretta (corrispondente ai 256.esimi!) vinta 15-12 su Ilaria Pozzi (Pettorelli Piacenza), quindi il tabellone le proponeva una delle migliori avversarie in lizza, Greta Cucchiara (Pentamodena) con la quale Carlotta ha sfiorato l'impresa cedendo 12-15.
Le fiorettiste hanno iniziato generalmente bene la loro gara: Camilla Pezzano 5-1, Sofia Bottazzo 4-2, Sarah Corabi 4-2, mentre Olivia Rapinese raccogliendo un 2-4 è rimasta esclusa dalla fase ad eliminazione diretta per sole due stoccate, peccato. Per le altre la gara è ripresa direttamente dai 32.esimi: Sofia si rendeva protagonista di un bell'assalto, vinto 15-14 sulla quotata Anna Chiara Losso (Mestre), Camilla invece non riusciva a trovare la strada della vittoria opposta a Valentina Ferrara (Ginnastica Triestina) e Sarah cedeva di misura a Beatrice Curti (Roma, 13-15). Nei 16.esimi a Sofia sarebbe poi servita un'impresa, visto che l'avversaria era la migliore dopo i gironi, Elena Tangherlini (Jesi), impresa che le stava peraltro riuscendo essendosi trovata in vantaggio nel corso di un assalto poi perso 12-15. Ottima comunque la sua giornata.

11 NOVEMBRE 2016
Venerdì agonistico per i nostri colori, con i fiorettisti della categoria Giovani impegnati a Ravenna nella 1.a prova Nazionale 2016/17.
Serena che li ha accompagnati ha visto una discreta prestazione da parte dei suoi ragazzi i quali hanno affrontato una gara dall'alto contenuto tecnico che coinvolge i migliori cadetti (qualificati in precedenza) insieme a tutti i giovani, un insieme molto competitivo.
E molto competitivi si sono dimostrati i gironi che hanno dato questi esiti: Francesco Griseri 4-2, Tommaso Silvestri 3-3, Simone Grimaldi 3-3, Gianmarco Galvani 3-3, Mateu Coll Gari 2-4 ed Andrea Figini 2-4. Tutti i nostri ragazzi hanno superato la prima fase ed il primo obbiettivo è stato quindi raggiunto.
Il primo turno di dirette rappresentava già i 64.esimi: vittorie per Francesco (15-6 su Stefano Paradiso, Siracusa) e Tommaso (15-2 su Ettore Mallia, Modica); uscite di scena invece per Simone (6-15 con Marco Vannucci, Arezzo), Mateu (7-15 con Sebastiano Bicego, Mestre), Gianmarco (9-15 con Fabrizio Mariani, Frascati) ed Andrea (1-15 con Alessandro Stella, Mestre).
Due  quindi i promossi ai 32.esimi. A questo livello Francesco batteva Riccardo Trinx di Torino (15-8) mentre Tommaso aveva la meglio su Giulio Mariotto di Mogliano (15-5). Queste vittorie li proiettavano nella parte alta della classifica, ad un solo step dalla quasi certa qualificazione ai Campionati Italiani già dopo questa prima prova, ma il colpo non riusciva: Francesco ci è arrivato molto vicino, quando, in vantaggio 14-10 sul temibile Tommaso Chiappelli (Pisa Di Ciolo) si faceva però rimontare (14-15); Tommaso, opposto all'altro pisano della medesima società Riccardo Di Tommaso veniva poi superato 7-15. 
Il giudizio complessivo sul gruppo è tutto sommato moderatamente positivo. 

8 NOVEMBRE 2016
Ravenna e Tauberbischofsheim saranno le sedi di gara che interesseranno i nostri colori il prossimo fine settimana.
Weekend che inizierà già venerdì, quando a Ravenna inizierà la 1.a Prova Nazionale Giovani con il fioretto maschile; impegnati Mateu Coll Gari, Simone Grimaldi e Tommaso Silvestri ai quali si sono aggiunti tre cadetti qualificati, Andrea Figini, Gianmarco Galvani e Francesco Griseri. Sabato di scena la spada femminile con Carlotta Cimiotti ed il fioretto femminile con Sofia Bottazzo e Camilla Pezzano alle quali si aggiungono le due cadette Sarah Corabi ed Olivia Rapinese.
Nel cuore della Germania, presso lo splendido centro tecnico federale di Tauberbischofsheim, sabato 12 (con proseguimento per le migliori domenica 13) si svolgerà la tappa tedesca del Circuito Europeo Cadetti, al quale hanno ottenuto la conferma d'iscrizione ben sei nostre fiorettiste: Giulia Cantaluppi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Margherita Introzzi ed Arianna Proietti.

6 NOVEMBRE 2016 - 2
I risultati di rilievo non sono mancati nemmeno oggi sui diversi campi di gara dove erano impegnati nostri atleti.
A cominciare da Saint Maur, dove Arianna Errigo, insieme a Martina Batini, Alice Volpi e Chiara Cini ha vinto la seconda gara a squadre di Coppa del Mondo di fioretto così com'era successo all'esordio. Una gara comunque non semplice fin dal primo assalto, chiuso sul 45-43 contro una coriacea Ungheria. Poi è stata la volta degli Stati Uniti, superati 45-38 anche in questo caso non senza difficoltà. Infine in finale l'ormai classica sfida Italia-Russia dove Arianna e compagne sono riuscite ad imporsi 45-39.
Torniamo alla giornata di ieri, al circuito europeo cadetti di fioretto femminile, dove Sarah Corabi si è resa protagonista di un'ottima prova. Eppure il girone di qualificazione non era certo dei più promettenti: due vittorie (con la russa Aleksandra Iakim e con la lettone Eva Vaikule) e quattro sconftte (con la tedesca Carlotta Morandi, la giapponese Kanna Habashita, l'ungherese Lilla Hanzl e la francese Mathilde Dijoux). Poi però Sarah risaliva la classifica sfruttando gli assalti a 15: vittoria sulla tedesca Anne-Sophie Schneegans (15-10), poi una probante affermazione sulla bielorussa Yana Andreyenka (15-14), quindi ancora una vittoria su una tedesca, Maike Erhardt (15-11) ed ancora sulla portoghese Marta Caride (15-10). poi la sconfitta con la salernitana Claudia Memoli (12-15). Bravissima Sarah, un 16° posto veramente meritato.
A Navacchio bella soddisfazione per il nostro fiorettista master Marco Mazzotta; selezionato a rappresentare la Lombardia nel Trofeo delle Regioni a squadre, ha contribuito al bel 3° posto conseguito dalla nostra rappresentativa regionale.
A Stoccarda impegno ufficiale per Anna Zoni tra le allieve di fioretto femminile, con un bel 3° posto finale.
Infine la due giorni di Carnago. Il piccolo centro varesino ha ospitato la 1.a prova regionale GPG under 14 (allargata alla partecipazione del Piemonte) dove Comense Scherma ha ribadito il suo ruolo leader nel fioretto lombardo, con 2 vittorie, 3 terzi posti ed altri risultati  di vertice.
Ieri in gara tutte le fiorettiste. tra le ragazze/allieve ottimi i gironi di Carlotta Ferrari (6-0 con 2 sole stoccate subite ...), Irene De Biasio (6-0), Emma Sampietro (6-0) ed Arianna Roccaro (accreditata di un 3-3 dall'arbitro per un errore, in pedana 4-2). Primo turno affrontato solo da quest'ultima, netto 15-4 su Lucrezia Dalla Rosa (Ambrosiano Milano). Nel secondo 15-4 di Carlotta su Bianca Corredor (Mangiarotti Milano), 15-9 di Arianna su Margherita Marzot (Mangiarotti), 15-12 di Emma su Beatrice Zambelli (Polisportiva Bergamo) e 15-0 di Irene su Chiara Locatelli (Ambrosiano).
Nel terzo turno Carlotta elimina Mariavittoria Lauria (Cuneo, 15-1), Arianna lotta fino all'ultimo ma cede a Francesca Fehr (Mangiarotti, 13-15), Emma non ha problemi contro Sara Olappi (Leonessa Brescia, 15-4), Irene invece rischia parecchio con Beatrice Morretta (Mangiarotti, 15-13) che l'ha costretta ad un match tutt'altro che agevole. Nei quarti Carlotta-Fehr 15-4 mentre Irene ed Emma si affrontavano chiudendo 15-2. In semifinale altro derby, Carlotta-Irene 15-6. Infine la finale tra Carlotta e Giada Incorvaia (Monza), equilibrata solo all'inizio poi Carlotta ha preso il largo imponendosi 15-7.
Categoria giovanissime, di scena Elena Varisco. la campionessa regionale in carica esordiva con un 4-0 nel girone (2 sole stoccate concesse anche per lei); prima diretta agevole con Martina Maffia (Desio, 10-1); quarti idem con Giulia Persi (Compagnia Lombarda Treviglio, 10-1): semifinale invece molto più impegnativa, Elena si complicava un po' la vita, sul 9-8 a suo favore ci metteva qualcosa di suo anche l'arbitro con un probabile errore, e la frittata era servita (9-10). Un 3° posto comunque che certifica la forza della nerostellata.
Categoria bambine, esordio in una gara ufficiale per Lea Zoni, Alessia Nesa e Belange Guanziroli. Gironi rispettivamente da 4-1, 4-1 e 3-1 che proiettavano le tre ragazzine direttamente agli ottavi. Qui Alessia usciva bene da una sfida non semplice con Caterina Palazzari (Mangiarotti, 10-6); Lea non aveva difficoltà con Giulia Tosini (Calatroni Brescia, 10-1); Belange raggiungeva le compagne ai quarti superando Alison Rodella (Schermabrescia, 10-4). A questo punto purtroppo sfida fratricida Lea-Alessia (10-4) mentre Belange usciva con Larissa Pensa (Pro Patria Busto, 4-10). La finale tra Lea e Kalomoira Roumani non iniziava bene per la bionda brunatese (1-5), poi però le riusciva una bella rimonta che spostava l'ago della bilancia a suo favore (8-7 a pochi secondi dal termine) permettendole di vincere la gara per 9-7.
Oggi in pedana i fiorettisti ed Irene De Biasio di spada.
Nel fioretto ragazzi/allievi i nostri rappresentanti uscivano così dai gironi: Riccardo Ferrari 5-0, Mattia Colombo 4-1, Isaia Napolitano 3-2, Pietro Torriero 3-2, Andrea Ferrari 2-3. Primo turno già superato da tutti i nostri, nel secondo Pietro cedeva di schianto con Pietro Garosi (Torino, 0-15), Mattia al contrario superava nettamente Alessandro Guglielmo (Ramon Fonst Torino, 15-1), Riccardo vinceva su Tommaso Papa (Gallarate, 15-7), Isaia su Federico Biggi (Mangiarotti, 15-3) mentre Andrea pur lottando usciva contro Niccolò Azzini (Calatroni, 10-15).
Nel terzo turno Mattia si confermava in buona giornata battendo anche Alessandro Castellano (Piccolo Teatro Milano, 15-7), poi l'ennesimo derby comasco di questo fine settimana ha visto Isaia battere Riccardo 15-12. Negli ottavi Mattia chiudeva la sua prestazione con un 8-15 contro Andrea Tamborini (Gallarate) mentre Isaia faticava ma aveva la meglio 15-12 su Edoardo Borney (Torino). Nei quarti nuova prestazione di sostanza per Isaia che con grande grinta batteva Gianluca Corsini (Polisportiva Bergamo, 15-14). Giunto in semifinale arrivava lo stop (8-15) con Tamborini, complimenti ad Isaia.
Fioretto maschietti, altro esordiente in gara, Michele Piu. Molto emozionato, Michele ha chiuso il girone sull'1-4, poi stava per risollevare il suo pomeriggio ma un 9-10 contro Giorgio Pelegrino (Cuneo) lo fermava al primo turno delle dirette.
Infine secondo impegno per Irene De Biasio che si è cimentata anche nella gara di spada della sua categoria. Buono il suo girone (4-1), prima diretta vinta bene su Sara Susetti (Fanfulla Lodi, 15-6) poi però un assalto non ben riuscito con Angela Sarubbi (Brianzascherma, 13-15) la fermava nei 32.esimi.
Il bilancio complessivo di Serena e Massimiliano che hanno seguito gli under 14 a Carnago è positivo, le conferme e gli exploit positivi sono stati certo più numerosi delle controprestazioni. 

6 NOVEMBRE 2016 - 1
Sabato agonistico di ottimo livello per i nostri colori: buone notizie da Saint Maur, Moedling e Carnago.
In terra francese a Saint Maur Arianna Errigo non bissa la vittoria ottenuta in apertura di Coppa del Mondo ma comunque risale sul podio al 3° posto. Il suo cammino è stato però meno agevole del solito. Solo nel primo turno non ci sono state difficoltà (15-3 alla giovane brasiliana Gabriela Cecchini); già nei 16.esimi assalto complicato con la francese Anita Blaze, con Arianna che ha fatto leva su tutta la sua esperienza per uscire vincitrice (15-14); poi agli ottavi il derby con la bustocca Carolina Erba, anche questo un assalto non banale (15-11); nei quarti ecco la russa Adelina Zagidullina, nuovo match equilibrato con Arianna che se lo aggiudicava 15-13; infine la semifinale persa 10-15 contro Nicole Ross (USA), con l'americana che per la prima volta, al quarto tentativo, riusciva ad avere la meglio su Arianna. Oggi in programma la gara a squadre.
Discreta anche la prestazione di Francesco Griseri a Moedling (Austria) nel circuito europeo cadetti, in una gara alla quale hanno partecipato praticamente tutti i migliori fiorettisti europei e non solo (273 atleti di 30 diverse nazionalità). Nel girone il nerostellato otteneva 4 vittorie (con l'ungherese Zalan Nemeth, il polacco Patryk Martyniak, l'austriaco Leon Akkad e l'israeliano Jonathan Medan)  e 2 sconfitte (con il lettone Jegors Aleksejenko e con il belga Augustin Crismer). Il 1° turno (corrispondente ai 128.esimi!) era vinto 15-10 sul belga Reinoud Goovaerts; nei 64.esimi poi il derby nazionale con il salernitano Francesco iandolo, perso 7-15. In questa competizione non era previsto il tabellone dei ripescaggi e quindi la sua fatica finiva a quel punto.
Meno buone le notizie giunte da Navacchio. Marco Mazzotta (fioretto over 50) ha chiuso il girone sul 3-2, ha vinto la prima diretta 10-4 e poi negli ottavi ha ceduto al senese Fabio Miraldi (2-10), un risultato bene accetto in considerazione delle condizioni fisiche precarie nelle quali ha gareggiato.
Molto bene invece le fiorettiste under 14 a Carnago (VA), dove nella prova regionale (diventata interregionale per l'allargamento al Piemonte) hanno ottenuto due splendide vittorie Carlotta Ferrari (ragazze/allieve) e Lea Zoni (bambine), con due terzi posti di Irene De Biasio (ragazze/allieve) ed Elena Varisco (giovanissime), oltre ad altri piazzamenti di rilievo. Così come buona è stata la prestazione a Moedling di Sarah Corabi. I dettagli di queste ultime gare quando saranno disponibili i risultati completi.

1 NOVEMBRE 2016
Weekend intenso il prossimo per Comense Scherma. Saranno ben 5 le sedi di gara che ci vedranno coinvolti: la francese Saint Maur, l'austriaca Moedling, la tedesca Stoccarda, la pisana Navacchio a la varesina Carnago.
A Saint Maur, cittadina delimitata su tre lati da un'ansa della Marna alla periferia sud-est di Parigi, Arianna Errigo tornerà in pedana sabato per il secondo appuntamento di Coppa del Mondo di fioretto, poi domenica avrà la gara a squadre.
A Moedling (hinterland viennese) nuova tappa del circuito europeo cadetti, alla quale sabato parteciperanno i nostri fiorettisti Sarah Corabi e Francesco Griseri. 
A Stoccarda, nel Baden-Wurttemberg tedesco, domenica prova regionale di fioretto dove sarà impegnata Anna Zoni che da questa stagione affiancherà agli impegni agonistici italiani anche alcune gare ufficiali in Germania, lei che ha doppia nazionalità, con l'obbiettivo di qualificarsi ai Campionati Tedeschi della sua categoria.
In terra toscana 2.a Prova Nazionale Master per le armi del fioretto e della sciabola con Marco Mazzotta impegnato sabato nel fioretto.
Infine a Carnago 1.a Prova Regionale GPG con un numeroso gruppo di under 14 nerostellati. Sabato di scena il fioretto femminile con le ragazze/allieve (Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Roccaro ed Emma Sampietro), le giovanissime (Elena Varisco) e le bambine (Belange Guanziroli, Alessia Nesa e Lea Zoni). Domenica il programma prevede il fioretto maschile, ragazzi/allievi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Riccardo Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero) e maschietti (Michele Piu) e la spada femminile ragazze/allieve (Irene De Biasio). Le novità sono l'esordio agonistico in gare ufficiali di Belange, Alessia, Lea e Michele e quello nella spada di Irene.

29 OTTOBRE 2016
Ha avuto regolare svolgimento oggi il 1° CAF organizzato da Comense Scherma: i 40 migliori fiorettisti delle categorie Cadetti ed Allievi (tra quanti ne hanno fatto richiesta) hanno preso parte al mega-allenamento predisposto nella nostra palestra da Serena e Massimiliano. Impegnati ragazzi di Comense, Mangiarotti Milano, Club Scherma Monza, Brianzascherma Monza, Pro Patria Busto Arsizio, Polisportiva Scherma Bergamo e Schermabrescia.
Nel frattempo a Madrid Mateu Coll Gari ha partecipato alla 1.a Prova Nazionale Assoluti di Spagna, giungendo fino ai quarti di finale. Dopo un avvio con qualche incertezza, il fiorettista italo-spagnolo ha risalito la classifica vincendo diverse dirette fino ad incocciare nel britannico Rhys Melia (in gara quale ospite) che ha fermato la sua corsa (8-15).

27 OTTOBRE 2016
Causa problemi tecnici del provider questa sezione riparte da oggi.
Nel prossimo weekend la nostra sala scherma ospiterà il 1.o CAF 2016/17 di fioretto per la regione Lombardia. L'assegnazione del Centro di Allenamento Federale è un importante riconoscimento da parte della Federazione nei nostri confronti; siamo infatti stati inseriti in un ristretto novero di società che hanno i requisiti sia organizzativi che tecnici per fare da riferimento territoriale. Nel fioretto gli altri centri sono dislocati a Torino, Padova, Jesi (AN), Pisa, Roma e Modica (AG), ognuno per le proprie zone di competenza.
L'allenamento, aperto ai migliori 16 cadetti + 4 allievi, sia in campo maschile che femminile, si terrà sabato 29 dalle 15:30 alle 18:30 e sarà condotto dai nostri Maestri con Serena quale riferimento tecnico nominato dalla FIS.
In gara in questo fine settimana avremo solo un atleta: si tratta di Mateu Coll Gari che a Madrid sabato parteciperà alla 1.a Prova Assoluti del circuito nazionale spagnolo.


2015/2016

24 GIUGNO 2016
Mancata doppietta oggi a Torun per Arianna Errigo. Non le è infatti riuscita l'accoppiata oro individuale-oro a squadre in questa edizione dei Campionati Europei, allo splendido successo individuale di martedì ha aggiunto un argento a squadre. Nel frattempo è arrivata comunque una bellissima notizia, la conquista della sua 5.a Coppa del Mondo di fioretto (2009 - 2012 - 2013 - 2014 - 2016), a testimonianza di una grande stagione che attende ora la chiusura di Rio con i tanto attesi Giochi Olimpici, in programma nella metropoli brasiliana fra 47 giorni, mercoledì 10 agosto.
Torniamo agli Europei: la squadra azzurra, composta oltre che da Arianna da Elisa Di Francisca di Jesi, Martina Batini di Pisa ed Alice Volpi di Siena, ha cominciato il suo impegno già dai quarti di finale contro la Svezia, superata 44-25. In semifinale era la volta dell'Ungheria (45-29), A quel punto ecco un'ulteriore tappa dell'infinita saga Italia-Russia. L'assalto iniziava bene per le italiane; Arianna saliva in pedana nel secondo assalto, incrementando di una lunghezza il vantaggio costruito da Elisa Di Francisca (5-4 su Adelina Zagidullina, unica avversaria capace di batterla nel girone della prova individuale di questa rassegna continentale, una piccola rivincita quindi) portando lo score da 5-1 a 10-5. Il successivo impegno, il sesto della serie, avveniva sul 25-21 ed Arianna impattava con Aida Shanaeva (5-5) raggiungendo il 30-26. Poi però qualcosa girava storto, Martina Batini subiva un parziale pesante e così Arianna doveva chiudere la contesa contro Inna Deriglazova partendo da 38-40. Inizio titubante, punteggio sul 38-42, poi un po' di scoramento per la nerostellata che non riusciva più a recuperare, ed incalzata dal poco tempo a disposizione nulla poteva (38-45). 
Arianna comunque ha chiuso i suoi Europei con un oro ed un argento al collo, decisamente un buon viatico per i Giochi, ai quali dedicherà il prossimo mese e mezzo di preparazione. 
Nel frattempo la nostra palestra è chiusa per il primo dei due periodi di chiusura estiva; riapertura dal 5 luglio con orari particolari e solo per agonisti, fino alla fine del mese.

21 GIUGNO 2016
Mancava l'oro individuale europeo alla nostra Campionessa Arianna Errigo, almeno fino ad oggi: lacuna colmata a Torun dove la nerostellata è stata protagonista di una grande giornata che l'ha condotta alla vittoria finale.
Giornata iniziata dai gironi, circostanza inusuale per le prime del ranking solitamente abituate ad entrare in gara nel tabellone delle dirette. Sarà stato questo fattore, unito alla condizione non ancora certamente al top, fatto sta che Arianna lo ha chiuso sul 5-1 subendo un 3-5 dalla russa Adelina Zagidullina. Poco male, da lì in poi è partita la corsa all'oro. La prima diretta non era una passeggiata, la giovane greca Kontochristopoulou crea qualche problema ad Arianna, complice anche un fastidio al ginocchio che la tormenta da qualche settimana; dopo un avvio equilibrato l'assalto finisce sul 15-9. Meglio il secondo turno con l'ungherese Fanny Kriess (15-5). Poi i quarti di finale, con l'ostica francese Ysaora Thibus, regolata 15-11. La semifinale propone alla lariana la russa Larissa Korobeynikova, la quale, non essendosi qualificata ai Giochi Olimpici, ha finalizzato la preparazione su questi europei, e si vede: l'incontro rimane equilibrato fino al 10-9, poi Arianna cambia velocità e travolge l'avversaria (15-10). E' finale, tanto per cambiare con un'altra russa, Aida Shanaeva. Bellissimo questo assalto, entrambe le contendenti esprimono una buona scherma, si vede che la nostra fuoriclasse non è al massimo, si arriva così al 14-14: in quel momento Arianna s'inventa un attacco velocissimo ed è oro: 15-14.
Ora due giorni di recupero poi venerdì ci sarà la prova a squadre.

16 GIUGNO 2016
Bella prova oggi a Modena per Paolo De Santis che ha preso parte ai Campionati Italiani Universitari per quanto riguarda il fioretto. La sua gara è filata via liscia fino ai quarti, dove ha superato con buona sicurezza Edoardo Vichi (CUS Siena, 15-8), poi in semifinale Andrea Cambursano (Chivasso, 15-9) ottenendo così il diritto a giocarsi il titolo italiano contro Vincenzo Erman (Jesi). In finale però ha prevalso, sia pure di poco, il marchigiano (13-15), per Paolo dunque un'onorevole piazza d'onore.
La prossima settimana in programma a Torun, città della Pomerania, Polonia centrale, sulle rive della Vistola, i Campionati Europei Assoluti. Arianna Errigo sarà impegnata martedì 21/6 nella prova individuale di fioretto e venerdì 24/6 in quella a squadre. Si tratterà dell'ultimo impegno pre-olimpico per la nostra Campionessa, poi inizierà il conto alla rovescia verso Rio 2016.

15 GIUGNO 2016
Lo scorso weekend si è disputato anche l'ultimo, goliardico, torneo di fine stagione, il "Bulli & Pupe", organizzato all'interno delle tribune del circuito automobilistico di Monza. Vittoria nella gara a coppie di fioretto (che dà il nome alla manifestazione) per Sofia Bottazzo insieme al pisano Francesco Salvo, i quali hanno battuto in finale Camilla Pezzano-Diego Raico (Brianzascherma). Sul gradino più basso del podio Clarissa Cremonesi con il monzese Tommaso Corno, eliminati nei quarti Carlotta Ferrari col monzese Tommaso Faedo e negli ottavi Irene de Biasio-Marco Varisco. Tra gli under 14 due secondi posti da Elena Varisco ed Isaia Napolitano, un terzo da Clarissa Cremonesi ed un ottavo da Mattia Colombo; nelle prime lame altro secondo posto con Lea Zoni ed un 12° per il piccolo Noa Zoni.
Domani, giovedì 16, a Modena si terranno i Campionati Italiani Universitari ai  quali prenderà parte, nel fioretto, Paolo De Santis.

12 GIUGNO 2016
Oggi a Roma ha preso atto l'ultima giornata del Campionato Italiano Assoluti. A rappresentare i colori nerostellati la nostra Arianna Errigo che ha preso parte a ben due gare a squadre (Fioretto e Sciabola femminile) con la divisa dei Carabinieri (Gruppo sportivo militare).
Le sorprese di certo non sono mancate in questa giornata con doppia prova a squadre per Arianna, con un titolo Italiano conquistato nella gara di Sciabola e invece solo un quinto posto ottenuto nella gara di Fioretto. 
Nella gara di Fioretto le compagne di squadra di Arianna erano la ligure Benedetta Durando e la neo carabiniera Claudia Borella, doppia figlia d'arte (Borella Andrea e Bortolozzi Francesca) cresciuta schermisticamente nel vivaio della Comini Padova. Il risultato di fine giornata però non premia la nuova squadra dei Carabinieri di Fioretto che chiudono al quinto posto. La giornata inizia con 2 vittorie (contro Forestale e Pro Pratria Busto Arsizio) e una inaspettata sconfitta contro il circolo scherma Jesi. La squadra si qualifica per i play off dove però al primo assalto contro la Forestale (futura vincitrice di giornata) è costretta a ritirarsi probabilmente a causa di un infortunio di un membro della squadra. 
La soddisfazione arriva da un'arma che Arianna si diletta ad esercitare solo in occasione dei Campionati Italiani assoluti nella gara a squadre. Arruolata ogni anno anche per la sciabola dai Carabinieri in quanto Arianna è particolarmente talentuosa in questa disciplina e poichè la squadra composta da Livia Stagni e Rossella Gregorio non ha una terza atleta.  La giornata inizia con un percorso netto al girone dove i Carabinieri ottengono 3 vittorie su 3 (contro Gemina Scherma Udine, Circolo scherma Napoli e Scherma Imola) che gli consente di avere il primo posto nel tabellone di eliminazione diretta. Seguono tre vittorie nette contro CS Napoli (45-29), contro Il Centro Sportivo dell'Esercito in Semifinale (45-36) e infine contro l'Aeronautica Militare nella finale per il titolo italiano (45-29). 

11 GIUGNO 2016
Oggi a Roma si sono svolti i Campionati Italiani Assoluti per quanto riguarda il fioretto femminile con in pedana Arianna Errigo. Non è andata esattamente come si sperava, è arrivato un 3° posto al termine di una gara chiusa solo con la sconfitta in semfinale, per una sola stoccata, con l'eterna rivale/compagna/amica Elisa Di Francisca, insieme ad Arianna fra due mesi chiamata a difendere i colori azzurri a Rio.
Oggi la gara di Arianna è partita (inusuale per lei) dalla fase a gironi, nella quale ha dimostrato buona concentrazione  non facendosi sorprendere e vincendo tutti i 6 assalti previsti. Le poche stoccate subite (solo 7)  le hanno assegnato il 1° posto nel tabellone delle dirette. Prima sfida con Arianna Pappone (Frascati, 15-5), seconda con la trevigiana di Conegliano della Forestale Serena Teo (15-10), quindi i quarti con la bustocca della Finanza Carolina Erba (15-11) poi come detto lo stop con la jesina della Polizia (14-15) al termine di un assalto molto spettacolare nell'ennesima riedizione della finale dei Giochi Olimpici di Londra 2012 a 60 giorni, come detto, da Rio 2016.
Domani per Arianna doppio impegno in serie A1 a squadre con la casacca dei Carabinieri: dapprima nel fioretto insieme a Bendetta Durando (Rapallo), Claudia Borella (Padova) ed alla sciabolatrice "adattata" Livia Stagni (Frascati); poi, a metà giornata, nella sciabola dove sarà lei ad improvvisare insieme alla già citata Stagni ed alla salernitana Rossella Gregorio. Si tratterà di un fuori programma per la nerostellata che già in passato si è cimentata in quest'arma.

8 GIUGNO 2016
Da domani a domenica Roma ospiterà i Campionati Italiani assoluti, ai quali parteciperà Arianna Errigo. La nostra campionessa sarà impegnata sabato nella caccia al titolo individuale di fioretto mentre domenica, con le compagne dei Carabinieri, sua società militare, prenderà parte alla gara a squadre.
Sabato e domenica in programma anche l'ultimo torneo stagionale, a Monza, all'interno dell'autodromo, denominato "Bulli e Pupe"; vi prenderanno parte alcuni nostri fiorettisti under 14 e prime lame.

5 GIUGNO 2016
Carlo Romanelli oggi a Montecatini Terme si è laureato Campione Italiano di Spada categoria 3 over 60, come era nei pronostici dopo la splendida stagione disputata, pronostici che però vanno rispettati sul campo ed è quanto successo oggi in Toscana. Giornata invece poco brillante per Alessandro Rapinese che ha chiuso a 27° posto nella categoria 1 over 40.
Senza macchia la giornata di Carlo. 6 vittorie su 6 nel girone con 1° posto nel tabellone, poi sequenza ininterrotta di affermazioni anche nell'eliminazione diretta: prima passata di diritto, seconda vinta 10-1 su Ladislao Zanini (Torino), quindi un 10-0 su Daniele Ciuti (Roma Fencing), poi un passaggio difficile nei quarti risolto con un 10-9 su Roberto Di Matteo (Bernardi Ferrara); la semifinale diceva 10-6 contro Valentin Pora (Piccolo Teatro Milano), infine l'atto conclusivo con un altro 10-9 ai danni di Angelo Maccaroni (Roma Fencing). Bravissimo Carlo !!!
Alessandro tra gli over 40 partiva abbastanza bene (4-2) passando così la prima diretta; nel corso della seconda un bel 10-7 ai danni di Corrado Malacarne (Sporting Prato), poi però un 8-10 contro Luigi Anastasia (Bari) lo costringeva a chiudere la sua gara con un piazzamento in ogni caso discreto.

4 GIUGNO 2016
Ottavo ed ultimo impegno stagionale in Coppa del Mondo per Arianna Errigo e quarta vittoria: dopo Saint Maur, Danzica e L'Avana la nostra straordinaria Campionessa ha apposto il suo sigillo anche su Shanghai avvicinandosi così alla conquista della sua 5.a (!) Coppa del Mondo (2009 - 2012 - 2013 - 2014 - 2016), risultato per il quale si dovrà attendere l'esito dei Giochi di Rio de Janeiro ma per il quale Arianna è saldamente al comando.
Una cavalcata senza ostacoli quella di Arianna quest'oggi in terra cinese, composta da assalti sempre vinti in sicurezza. Primo ostacolo la giapponese Saori Nakano (15-3), nel secondo turno era la volta della sudcoreana Ou Ji Hye (15-9), quindi la francese Brice Guyart (15-9), nei quarti derby con Serena Teo (15-7), in semifinale la francese Ysaora Thibus che aveva eliminato nel turno precedente Elisa Di Francisca (15-5), nell'atto conclusivo Lee Kiefer (USA, 15-8). Come si nota dai punteggi di ogni singolo assalto non c'è mai stato un momento di incertezza che potesse mettere in dubbio la vittoria finale della nerostellata. Per capire l'esatta dimensione della supremazia internazionale di Arianna, basti ricordare che da quando esordì otto stagioni fa ha incontrato 148 diverse avversarie ottenendo 337 vittorie a fronte di sole 68 sconfitte, con 115 fiorettiste sempre battute e sole 33 che possono dire di averla almeno una volta sconfitta ...

2 GIUGNO 2016
Oggi a Milano si è svolta la fase regionale del trofeo CONI, manifestazione nata due anni fa e che ad ogni stagione cambia formula. Unica costante la fase regionale in questo periodo dell'anno e successivamente, a settembre, la fase nazionale. Quest'anno la Federazione ha scelto di ammettere i soli nati nel 2005, le categorie Bambine e Maschietti. Per quanto ci riguarda ha partecipato Elena Varisco la quale ha confermato il pronostico vincendo la gara e quindi ottenendo la qualificazione per la finale nazionale che dovrebbe svolgersi a Cagliari.
Il girone di Elena è stato senza macchia collocandola al primo posto; da quella posizione, saltata la prima diretta, ha poi regolato 10-1 Carlotta Lauri (Brianzascherma) ed in finale 10-6 Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo); con questa vittoria Elena ha legittimato il suo primato a livello regionale mai messo in discussione nel corso della stagione.
Nel fine settimana Coppa del Mondo per Arianna Errigo a Shanghai e Campionati Italiani Master di spada a Montecatini per Alessandro Rapinese e Carlo Romanelli.

31 MAGGIO 2016
Ultimi impegni agonistici di stagione: giovedì 2 a Milano si terrà il Trofeo CONI fase regionale, manifestazione riservata alle sole categorie Bambine e Maschietti che qualifica i vincitori alla fase nazionale del prossimo settembre a Cagliari: in gara per noi Elena Varisco ovviamente nel fioretto; sabato e domenica l'ultima prova di Coppa del Mondo di fioretto femminile a Shanghai che vedrà impegnata Arianna Errigo; sempre nel weekend a Montecatini Terme (PT) i Campionati Italiani Master relativamente alla sola spada ai quali parteciperanno Alessandro Rapinese e Carlo Romanelli; infine sabato pomeriggio nella nostra palestra si disputerà un Torneo dedicato agli esordienti, piccoli atleti nati negli anni 2007-2008-2009, attesi partecipanti da Brescia, Milano e Gallarate.
Prima di tutto ciò, nella serata di mercoledì 1, si terrà a Piazza S.Stefano la Cena Sociale 2016.

30 MAGGIO 2016
Si è chiuso ieri sera il 9° Trofeo Piero Ferrante, nostro tradizionale appuntamento di fine stagione con il fioretto esordienti/prime lame a squadre, che da quest'anno si è allargato abbracciando tutte le categorie under 14 di fioretto e gli assoluti di spada e fioretto, per un totale di nove diverse competizioni. Il luogo di gara, per ovvi motivi di spazio, non è più la nostra sede ma la palestra delle scuole elementari di San Fermo della Battaglia. 
La due giorni si è svolta senza intoppi, gli orari previsti sono stati rispettati e le vittorie non sono mancate per i nostri colori: 4 vittorie, 4 secondi posti e 6 terzi posti il nostro "bottino", proveniente sia dal fioretto che dalla spada.
Meno bene è andata ieri a Rimini per quanto riguarda i Campionati Italiani Master di fioretto, con un 7° posto quale miglior risultato, mentre un 2° posto è giunto sabato anche da Lugano.
Cominciamo da quest'ultima gara: si è trattato della Coppa Città di Lugano di fioretto femminile cadette. Sarah Corabi (di categoria inferiore essendo ancora allieva), ha raggiunto la finale dove però ha dovuto cedere il passo a Giorgia Spazzi (Giardino Milano, 9-15).
Sulla riviera romagnola impegnati negli Italiani Master Carlo Romanelli, Marco Mazzotta ed Alessandro Rapinese. Tra gli over 60 Carlo (girone brutto da 2-3) ha eliminato Andrea Bocconi (Puliti Lucca, 10-7) prima di fermarsi nei quarti di finale contro Davide Ferrario (Torino, 3-5) vivendo così una specie di "antipasto" in preparazione alla sua gara, quella di spada del prossimo fine settimana. Negli over 50 Marco è incappato nella classica giornata "no", con una sola vittoria nel girone e l'immediato stop nel primo turno contro Leonardo Belli (Roma, 8-10). Tra gli over 40 Alessandro invece dopo un girone da 3-3 ha superato Alessandro Caporella (Salò, 10-6) per poi uscire contro Dino Vannucci di Arezzo per un soffio (9-10). 
Per quanto riguarda il 9° Trofeo Ferrante le cose sono andate decisamente bene anche dal punto di vista agonistico.
Prima categoria a scendere in pedana la spada maschile open. Impegnati Dario Brighetti, Lorenzo Iemoli, Andrea Mensi, Emanuele Rosapinta e il fiorettista Francesco Griseri che ogni tanto si mette alla prova anche con l'arma senza convenzione. Nei quarti sono si sono concluse le gare di Andrea, Emanuele e Dario; in semifinale quella di Lorenzo ed in finale quella di Francesco, questi ultimi due curiosamente battuti con lo stesso punteggio (10-15) da Fabio Barbara (Bresso).
Era poi il turno del fioretto femminile open, con molte assenze purtroppo in casa Comense: presenti al via Emma Besana e Chiara Franzini. Chiara usciva al primo turno contro Sofia Fehr (Giardino, 8-15) mentre Emma perdeva i quarti contro Sara Vitale (Ramon Fonst Torino, 4-15).
Fioretto maschile ragazzi/allievi: prima vittoria per i nostri colori. Presenti Riccardo Ferrari, Stefano Ferrari e Marco Varisco. Giunti nei quarti, Marco usciva con Marco Di Francesco (Monza, 10-15) e Stefano con Stefano Satta (Savona, 12-15). Riccardo invece batteva Massimiliano Guidotti (Mangiarotti, 15-10), quindi Di Francesco con un tirato 14-13 ed in finale Satta più agevolmente, 15-8.
Tre nerostellati anche in ambito fioretto maschile maschietti/giovanissimi, Mattia Colombo, Andrea Ferrari e Isaia Napolitano. Primo ad uscire, nei 16.esimi, Andrea (7-10 da Haruki Anelli di Chivasso), negli ottavi Mattia (7-10 con Matteo Ricci di Gallarate) mentre Isaia saliva fino alle semifinali dove usciva contro Enea Biondi (Marcellini CUS Bergamo, 6-8). Si chiudeva qui la prima giornata di gare.
Ieri apertura con la spada femminile open dove abbiamo schierato due ragazze al primo anno di scherma, Marta Frigerio e Giulia Valentini, quest'ultima all'esordio assoluto. Marta è stata eliminata proprio nel derby con Giulia (un interminabile equilibratissimo 14-15); Giulia ha poi proseguito superando Sara Bottini (Pro Patria Busto, 15-11) per fermarsi solo in finale con Paola Mangiarotti (Mangiarotti, 9-15).
E' poi partita la gara dedicata ai più piccoli, esordienti/prime lame di fioretto  a squadre miste.
Ben 5 le nostre squadre: Comense Neri (Belange Guanziroli, Lea Zoni, Rocco Ratti con l'aggiunta di Letizia Gabola di Torino), Comense Bianchi (Karen Lombardi, Alessia Nesa, Beatrice Pellegrini ed Alessandra Tavola), Comense Azzurri (Virginia Doneda, Sara Marzari eLudovica Tradigo), Comense Verdi (Kevin Mo, Giovanni Saibene e Noa Zoni) e Comense Rossi (Daniele Auletta, Fernando Camplone, Michele Piu ed Andrea Rainoldi).
Un vero rullo compressore la formazione dei Neri, che vinceva gli assalti del girone 36-5, 36-9 e 36-10 e quelli di diretta 36-11, 36-15 e 36-25 in finale contro Gallarate. Le altre quattro squadre hanno avuto un cammino più breve ma per tutti si è trattato di un'importante esperienza di gara in un'età in cui non è frequente accumularne.
Tra le bambine/giovanissime di fioretto non ha incontrato grandi ostacoli Elena Varisco la quale inflava solo vittorie fino alla finale (10-4 a Claudia Accardi, Polisportiva Bergamo).
Nel fioretto maschile open addirittura un pokerissimo per i nostri colori che hanno occupato i primi 5 posti in classifica finale. In gara Paolo De Santis, Andrea Figini, Gianmarco Galvani, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani, Mino Simone, Marco Varisco ed Elia Zoni. Il derby Marco-Elia non consentiva a quest'ultimo di accedere agli ottavi (10-15); a quel livello altro derby (Francesco-Andrea 15-4), Mattia batteva Guido Montagnino (Brianzascherma, 15-12), Simone idem con Alessandro Calò (Bresciascherma, 15-9), Mino procedeva eliminando Lorenzo Mangiarotti (15-9), Gianmarco usciva con Massimiliano Tentorio (Pro Patria Busto, 7-15) poi ancora un derby tra Paolo e Marco, 15-7. Nei quarti Francesco-Mattia 15-4, Simone superava Mateu Coll Gari (Bresso, 15-10). stesso punteggio per Mino con Tentorio ed infine Paolo procedeva con un 15-8 su Tommaso Lorenzon (Dolomiti Belluno). A quel punto gara in famiglia, semifinali Francesco-Simone 15-11 e Paolo-Mino 15-12, finale Paolo-Francesco 15-8.
In chiusura di programma le fiorettiste ragazze/allieve; impegnate Cristina Bazzoni, Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Andrea Moccia, Arianna Proietti, Emma Sampietro ed Anna Zoni.
Con questo gruppo di partecipanti anche questa categoria si è rivelata nostro terreno di conquista. Eliminate nel primo turno Cristina (7-15 con Matilde Cassina, Malaspina Massa) ed Andrea (11-15 con Rossana); nel secondo derby Carlotta-Anna (15-8), Margherita perdeva con Tecla Merci (Bentegodi Verona, 8-15), Rossana con Clarissa (10-15) ed Emma con Arianna (4-15). Nei quarti da segnalare la rivincita del GPG di Riccione categoria ragazze Carlotta-Merci e questa volta era la nerostellata a prevalere (15-12), poi Sarah-Irene 15-9, Clarissa eliminava Sara Giacomelli (Bentegodi, 15-9) ed Arianna Gaia Giannini (Bentegodi, 15-8). Come per il fioretto maschile open anche qui semifinali solo lariane: Sarah-Carlotta 10-9 ed Arianna-Clarissa 15-7, quindi finale Sarah-Arianna 15-9.

25 MAGGIO 2016
Il prossimo fine settimana a San Fermo della Battaglia organizzeremo il Trofeo Pietro Ferrante, giunto quest'anno alla sua 9.a edizione. Per la prima volta non si tratterà solo dell'abituale gara di fioretto Esordienti/Prime Lame ma il programma prevede nove diverse gare dislocate tra sabato e domenica: sabato avremo spada maschile open (ore 9:00), fioretto femminile open (10:30), fioretto maschile ragazzi/allievi (12:00) e fioretto maschile maschietti/giovanissimi (14:30); domenica spada femminile open (9:00), fioretto a squadre miste esordienti/prime lame (10:00), fioretto femminile bambine/giovanissime (12:00), fioretto maschile open (13:30) ed in chiusura di programma il fioretto femminile ragazze/allieve (14:30).
Seconda sede di gara del weekend Rimini, dove si disputano i Campionati Italiani Master per le armi del fioretto e della sciabola: a difendere i colori nerostellati schieriamo Carlo Romanelli (fioretto over 60), Marco Mazzotta (fioretto over 50) ed Alessandro Rapinese (fioretto over 40).

23 MAGGIO 2016
Altro secondo posto anche a squadre ieri per Arianna Errigo che, insieme a Martina Batini, Alice Volpi e Chiara Cini ha difeso i colori dell'Italia a Tauber. La gara è iniziata già dai quarti di finale (solo 13 le nazioni presenti) e le azzurre hanno sconfitto la Polonia 45-30. Avversario più probante in semifinale ma esito analogo, solo qualche stoccata subita in più, 45-36. La finale era l'abituale sfida Italia-Russia che si è chiusa sul 37-45. Va detto che si è trattato di una gara  poco sentita dalle atlete, soprattutto dalle qualificate ai Giochi di Rio.
A Rapallo ottime notizie sono giunte dai nostri piccoli fiorettisti. Nelle categorie GPG erano previste gare a coppie lui&lei: vittoria per Elena Varisco ed Isaia Napolitano in ambito maschietti/giovanissimi, 5° posto per Clarissa Cremonesi insieme al bresciano Lorenzo Rossi tra i ragazzi/allievi, che hanno eliminato negli ottavi Margherita Introzzi e Marco Varisco. Molto bene anche le tre ragazzine che hanno partecipato alla gara prime lame, con Alessandra Tavola seconda ed Alessia Nesa e Karen Lombardi nelle 8, da segnalare che Alessandra ha perso la finale con un'avversaria maggiore di due anni (!)

22 MAGGIO 2016
Settima tappa di Coppa del Mondo di Fioretto per Arianna Errigo e sesto podio consecutivo, questa volta con un secondo posto a Tauberbischofsheim in Germania.
La gara di Arianna è stata pressoché impeccabile almeno sino all'atto conclusivo. Primo turno con la polacca Katarzyna Lachman (15-2), secondo con Valentina De Costanzo di Frascati (15-3), ottavi con la tedesca Anne Sauer (15-7), quarti con la bustocca trasferita a Frascati Carolina Erba (15-5) e semifinale con la jesina Elisa Di Francisca (15-7). Sembrava una giornata di quelle dove tutto riesce alla perfezione, ma qualcosa è andato storto in finale e la vittoria se la aggiudicava la russa Inna Deriglazova (10-15). Certo perdere non fa mai piacere ma comunque questo secondo posto consolida la corsa alla conquista della Coppa del Mondo da parte di Arianna.
Nel frattempo a Morges sul lago di Ginevra si è disputata una prova del Circuito Svizzero Cadetti che ha visto impegnata la nostra Sarah Corabi nella categoria superiore alla sua. La bravissima fiorettista luganese, come già nelle precedenti occasioni anche questa volta non si lascia sfuggire la vittoria: dopo un girone con sole affermazioni la semifinale la vedeva superare Lise Bachmann per 15-6 e la finale imporsi per 15-5 su Anouk Rossier, avversaria al terzo anno cadetti e di conseguenza di ben 3 anni maggiore di Sarah.
Oggi a Tauber prova a squadre ed a Rapallo il torneo organizzato dal locale Club Scherma.
  
17 MAGGIO 2016
Il prossimo weekend saranno tre le sedi di gara da "tenere d'occhio": Tauberbischofsheim, Rapallo e Morges.
La cittadina della Germania centrale ospiterà la penultima tappa della Coppa del Mondo di Fioretto Femminile e Arianna Errigo sarà presente per raccogliere altri punti sulla strada della Coppa del Mondo e del ranking mondiale. Per lei sarà uno degli ultimi impegni prima di Rio; successivamente ci sarà l'ultima di Coppa a Shanghai, i Campionati Italiani Assoluti a Roma e i Campionati Europei a Torun (Polonia) a fine giugno, poi l'avvicinamento all'appuntamento a 5 cerchi. A Tauber ci sarà anche l'ultima prova a squadre. 
A Rapallo invece ancora di scena i fiorettisti under 14 ed under 10 in un torneo che, per le categorie GPG, prevede gare a coppie Lui&Lei; presenti una decina di nerostellati.
Infine a Morges, cittadina svizzera del cantone Vaud alla periferia ovest di Losanna, Sarah Corabi sabato parteciperà alla gara di fioretto cadette del Circuito Nazionale Svizzero dove difenderà la sua supremazia rossocrociata.
Da segnalare anche due appuntamenti non agonistici: venerdì alle 18:15 in diretta su Ciao Como Radio e diretta video sul sito dell'emittente cittadina saranno ospiti Paolo De Santis, Mattia Milani, Tommaso Silvestri, Mino Simone, Sofia Bottazzo e Carlotta Ferrari che parleranno dei loro recenti successi; sabato pomeriggio a Legnano il Comitato Regionale ha organizzato le premiazioni dei primi tre classificati nelle varie armi del GPG lombardo; saranno premiati per Comense Scherma Sarah Corabi, Arianna Proietti, Olivia Rapinese, Carlotta Ferrari, Irene De Biasio, Arianna Roccaro ed Elena Varisco.

16 MAGGIO 2016
Raccolto buono ed abbondante quello dei nostri fiorettisti under 14 a Busto Arsizio nel locale trofeo organizzato dalla Pro Patria. 
Nella gara a squadre ragazze/allieve si è assistito ad una finale tutta in famiglia, replica dei recenti campionati italiani: Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese hanno vinto 45-32 contro Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni; in precedenza solo vittorie per entrambe le squadre con le avversarie mai oltre i 30 punti.
La squadra dei fiorettisti ragazzi/allievi, composta da Stefano Ferrari e Marco Varisco ai quali si è aggiunto Carlo Rovere (Ambrosiano Milano) ha invece chiuso al 3° posto battendo nella "finalina" Mangiarotti Milano col netto punteggio di 45-21. 
Tra i più piccoli, nella categoria esordienti/prime lame, gara individuale, in campo femminile Lea Zoni aveva vinto tutti gli assalti prima di fermarsi in semifinale contro Letizia Gabola (Torino, 3-8); in quello maschile il fratellino Noa Zoni, tra i più piccoli in gara, si è ben difeso giungendo 10°.

15 MAGGIO 2016
Giornata opaca quella di oggi ad Acireale, dove Carlotta Cimiotti ha chiuso 26.a e Tommaso Silvestri non è entrato tra i migliori 32 ai Campionati Italiani Giovani di fioretto, anche se questo tipo di competizione, così come detto ieri per i Cadetti, allinea ai nastri di partenza solo schermidori di primo piano in ambito nazionale, essendo riservata ai migliori 42 d'Italia.
Prima ad essere impegnata Carlotta: girone da 2-4 e abbinamento complicato nei 16.esimi: il tabellone le oppone infatti la veneziana Erica Cipressa, tiratrice in forza alle Fiamme Oro nonchè figlia del CT Andrea. Carlotta partiva male (1-9) poi cambiava qualcosa in pedana per un recupero che però risultava ormai tardivo (punteggio finale 10-15); da segnalare che Cipressa vincerà poi il titolo.
A metà giornata è la volta di Tommaso. La sua prestazione nel girone è negativa (1-5) e lo costringe ad accontentarsi del 35° posto rimanendo escluso dalle dirette.
Ieri ed oggi a Busto Arsizio si è disputato un Trofeo al quale hanno partecipato diversi piccoli nerostellati nelle categorie GPG e Prime Lame. 
 
14 MAGGIO 2016 - 2
Discreta gara del fiorettista Francesco Griseri oggi ad Acireale (Campionati Italiani Cadetti), chiusa con un 25° posto.
Il girone lo collocava poco oltre metà classifica (3-3 lo score); in questo genere di gara, ad altissimo livello, questo significa già alla prima diretta trovare un avversario molto duro. E così è stato: l'assalto con Alessio Di Tommaso (Pisa Di Ciolo) era complicatissimo e Francesco, partito male, ha solo in parte recuperato lo svantaggio chiudendo sul 7-15.
Domani di scena il fioretto Giovani: impegnati Carlotta Cimiotti e Tommaso Silvestri.

14 MAGGIO 2016 - 1
Ottime notizie anche oggi per Comense Scherma: ad Acireale Sofia Bottazzo ha ottenuto il 5° posto ai Campionati Italiani Cadetti di fioretto, con Camilla Pezzano che ha chiuso al 13°.
Che la giornata sarebbe stata positiva lo si poteva capire già dai gironi, con Sofia sul 4-1 e Camilla sul 4-2 in un ambito di gara di notevole eccellenza, visto che i qualificati ai Nazionali Cadetti e Giovani sono solo i migliori 42 e quindi i gironi sono estremamente qualitativi.
Lo spartiacque che ha reso la gara delle nostre ragazze decisamente non banale è il primo turno dell'eliminazione diretta, corrispondente ai 16.esimi. Qui Sofia otteneva una chiara vittoria su Sveva Furlan (Petrarca Padova, 15-4) mentre Camilla soffriva di più ma chiudeva vittoriosamente la sfida con un'altra patavina, Bianca Baraldi (Comini Padova, 15-11). Negli ottavi prima ad essere impegnata Camilla alla quale toccava Serena Rossini (Jesi), la favorita della gara (che infatti al termine si è aggiudicata) contro la quale non c'era molto da fare (4-15); poco dopo Sofia rendeva ottima la sua giornata eliminando Ludovica Allegrini (Ariccia, 15-7). Entrata tra le migliori 8, Sofia nei quarti doveva incontrare la figlia d'arte Virginia Puccini (Pisa Di Ciolo) con la quale chiudeva la sua bella gara (8-15). Massimiliano, presente in Sicilia, si è detto molto soddisfatto di quanto visto oggi.
In gara oggi anche Francesco Griseri nel fioretto Cadetti.

11 MAGGIO 2016
Giusto il tempo di assaporare le gioie di Ancona e si ricomincia. Ad Acireale nel weekend il programma schermistico nazionale propone i Campionati Italiani Cadetti e Giovani e Comense Scherma ha qualificato 5 atleti: sabato mattina (fioretto femminile Cadetti) toccherà a Sofia Bottazzo e Camilla Pezzano; sabato pomeriggio (fioretto maschile Cadetti) sarà la volta di Francesco Griseri; domenica mattina (fioretto femminile Giovani) ecco Carlotta Cimiotti, infine domenica pomeriggio (fioretto maschile Giovani) sarà di scena Tommaso Silvestri. Il gruppo sarà accompagnato in Sicilia da Massimiliano. 
Contemporaneamente a Busto Arsizio si disputerà un Trofeo per Under 14 e Prime Lame al quale sono iscritti un buon numero di nostri fiorettisti.

8 MAGGIO 2016
Grandissimo risultato dei nostri fiorettisti: ieri Paolo De Santis, Mattia Milani, Tommaso Silvestri e Mino Simone ad Ancona hanno conquistato una storica promozione in serie A1 classificandosi al 2° posto del Campionato di serie A2. Il risultato è torico in quanto mai la scherma lariana era riuscita a qualificare una propria squadra al massimo Campionato nazionale: nel 2017, Comense Scherma schiererà la propria formazione di fioretto maschile tra le 12 che costituiscono l'elite della disciplina, a fianco dei gruppi militari, Carabinieri, Polizia, Finanza eccetera, incrociando le lame con tutti i campioni del fioretto azzurro.
L'impresa dei nostri quattro atleti pareva impossibile alla vigilia, eppure la forza del gruppo (resa ancora più evidente dal continuo alternarsi dei quattro in pedana) e la loro costante determinazione hanno reso possibile questo splendido risultato.
Il primo assalto della lunga giornata di gara è stato contro i futuri vincitori, l'Accademia Livorno, squadra che schierava il Nazionale Alessandro Paroli, il quale ha chiuso anzitempo il ritiro di Norcia proprio per trascinare i compagni alla vittoria finale; il match si è concluso sul 40-45: già in quel momento si capiva che i "nostri" non intendevano arrendersi di fronte a nessun avversario. Il secondo assalto è stato la vera chiave di volta: contro Torino infatti, un confronto equilibratissimo veniva risolto al minuto supplementare da Mino (44-43) dando ai nerostellati la possibilità di accedere al tabellone dei playoff. Possibilità poi centrata con una netta vittoria (41-32) su Modica. I quarti di finale, che proiettavano nel ristretto novero dei pretendenti ai 3 posti-promozione, era contro l'insidiosa compagine di Salerno, guidata da Marco Autuori, uno dei più forti fiorettisti d'Italia. Sfida serrata e finale lariano con un 45-39 a nostro favore. La semifinale era contro Arezzo, in palio la promozione. Anche in questo caso grande equilibrio ma la vittoria non ci sfuggiva, un 45-42 che liberava nel palazzetto marchigiano l'urlo dei protagonisti e del gruppo di lariani presenti a bordo pedana. Il sogno della A1 era realtà !!! A conclusione dell'indimenticabile giornata la finale contro lo stesso avversario contro il quale si era iniziato, Accademia Livorno; appagatissimi, i nostri reggevano bene i confronto chiudendo con un dignitoso 28-45. Inutile dire che Serena e Massimiliano erano al settimo cielo, così come tutti i lariani presenti ad Ancona a cominciare dal Presidente Paolo Ferrante e dal vice-presidente Mirko Grimaldi. Un grande trionfo !!!
In contemporanea si è svolto anche il Campionato di serie A2 di fioretto femminile; impegnate Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Carlotta Cimiotti e Camilla Pezzano. Anche in questo caso il compito era arduo, una salvezza tranquilla senza passare dai playout era l'obbiettivo, e così è stato. Il nostro era uno dei due gironi composti da sole tre squadre (causa due defezione tra le società iscritte), circostanza che  offriva la possibilità, con una sola vittoria, di partecipare ai playoff. Il primo assalto era contro le future vincitrici (curiosa coincidenza con la gara maschile) e Comini Padova aveva la meglio sulle nostre ragazze (33-45). Il secondo assalto, contro Ariccia, non cominciava nel migliore dei modi, ma a metà percorso due splendide frazioni di Sofia e Camilla ci riportavano in vantaggio ed alla fine la vittoria era lariana (45-39) con conseguente passaggio al tabellone dei playoff. I quarti di finale erano contro Roma che ci eliminava (33-45), chiudendo la gara delle nostre ragazze all'8° posto.
Oggi ad Ancona in programma la Coppa Italia Nazionale di fioretto maschile e femminile, prova che per ogni arma promuove i migliori 16 ai Campionati Italiani Assoluti, in aggiunta ai 26 già qualificati. Comense Scherma annovera tra questi Arianna Errigo, l'ambizione era quella di aggiungere uno o due altri "promossi", risultato sfiorato da uno dei nostri fiorettisti. I gironi della gara maschile si chiudevano così: Carlo Morosini 4-2, Paolo de Santis 3-3, Tommaso Silvestri 3-3, Davide Grimaldi 2-4, Simone Grimaldi 2-4, Matteo Bottazzo 1-5, Mino Simone 1-5. Chiusa la gara di Matteo e Mino (stanchissimo dopo la prova da protagonista del giorno precedente), per gli altri si apriva il tabellone delle dirette. Primo ad essere chiamato Paolo, che veniva superato da Tommaso Fabrizi (Frascati, 10-15); era poi la volta di Tommaso che invece eliminava velocemente Simone Romanin (Zinella S.Lazzaro, 15-1); Davide si fermava contro Filippo Mariotti (Pisa Di Ciolo, 6-15); Carlo stesso risultato con Jacopo Peruzzi (Arezzo, 12-15); Simone invece ribaltava ogni pronostico partendo male ma risalendo poi piano piano nel punteggio fino ad avere la meglio su Giorgio Longega (Mestre, 15-14). I due superstiti affrontavano i 32.esimi. Tommaso veniva a capo di un assalto molto difficile contro Mariotti, risolto proprio al termine del tempo a disposizione (15-14); Simone invece nulla poteva con Jacopo Peruzzi (5-15). Il successivo step, i 16.esimi, aprivano le porte agli Italiani; qui Tommaso accarezzava per tutto l'incontro con Michele Pirrazzo (Frascati) la possibilità di raggiungere il prestigioso traguardo ma, al termine di una battaglia equilibrata, aspra e costellata da alcuni errori arbitrali ai suoi danni, doveva alzare bandiera bianca (13-15): per lui in ogni caso una bella gara, peccato solo per il mancato accesso ai Campionati Italiani.
La gara femminile iniziava con questi gironi: Camilla Pezzano 4-2, Sofia Bottazzo 2-3, Giulia Cantaluppi 2-3. Il primo turno era passato di diritto da Camilla; Giulia, pur partita bene, cedeva alla distanza con Benedetta Pozzato (Giardino Milano, 9-15), Sofia invece in un altro derby lombardo eliminava Sofia Parravicini (Pro Patria Busto, 15-9). Nei 32.esimi poi Sofia cedeva il passo all'esperta Susanna napoli (Jesi, 7-15) mentre Camilla veniva superata da Mila Maina (Torino, 5-15). 
Comense Scherma lascia Ancona con tanta soddisfazione per la promozione in A1 dei ragazzi, come detto un risultato di grande rilievo.

5 MAGGIO 2016
Carlo Romanelli Campione Europeo! Il nostro spadista master ha infatti conquistato oggi il titolo continentale a squadre a Medway, nell'est dell'Inghilterra, nella categoria Grand Veterans (corrispondente alle categorie 3 e 4, over 60 e 70), con la maglia della Nazionale Italiana di cui era il capitano, indossata insieme a Valentin Pora, Giuseppe Marino, Ermes Cassago e Sergio Tuberoso.
Un gara senza macchia per la nostra formazione: girone con 3 vittorie se 3 incontri; quarti di finale già molto impegnativi contro la forte Gran Bretagna vinti 5-3; semifinale contro il Belgio, 5-2; finale contro la Germania, altro avversario "tosto", regolato 5-2 per il successo finale. Complimenti a Carlo!
Sabato e domenica, come detto, Serie A2 e Coppa Italia Nazionale, sia maschili che femminili, per i nostri fiorettisti. 

3 MAGGIO 2016
Chiuso ieri per quanto riguarda i nostri atleti il GPG di Riccione, già giovedì è in programma il prossimo appuntamento agonistico: a Medway, sudest dell'Inghilterra, Carlo Romanelli non solo parteciperà ma sarà anche il capitano della Nazionale Italiana di spada ai Campionati Europei a squadre nella categoria Grand Veterans; suoi compagni di avventura Ermes Cassago (Giardino Milano), Giuseppe Marino (Pompilio Genova), Valentin Pora (Piccolo Teatro Milano) e Sergio Tuberoso (Grifo Imola). Sabato ad Ancona di scena i Campionati Italiani di serie A2 ai quali parteciperemo sia col fioretto maschile che con quello femminile. Rappresenteranno i colori nerostellati Paolo De Santis, Mattia Milani, Tommaso Silvestri e Mino Simone; Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Carlotta Cimiotti e Camilla Pezzano. Il giorno dopo nella città dorica sarà la volta della Coppa Italia Nazionale, sempre per quanto riguarda il fioretto, in gara in campo maschile Matteo Bottazzo, Paolo De Santis, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Carlo Morosini, Tommaso Silvestri e Mino Simone; in quello femminile Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi e Camilla Pezzano.

2 MAGGIO 2016
Si è conclusa oggi con la spada femminile Allieve l'avventura dei nostri ragazzi al Gran Premio Giovanissimi 2016 di Riccione, un'avventura ricca di soddisfazioni che ci ha portato un 2° posto, un 3°, un 5°, un 7°, due 8° ed altri 3 piazzamenti nei primi 16, un ricco bottino del quale siamo tutti molto soddisfatti.
Come detto oggi spada allieve, impegnate dopo la prova di fioretto di ieri Clarissa Cremonesi ed Olivia Rapinese. Girone da imbattuta quello di Olivia, sia pure con tre assalti risolti al limite del tempo; Clarissa si è disimpegnata con un 3-3. Prima diretta passata da entrambe, nel corso della seconda Olivia faticava oltremodo ad avere la meglio su Elisa Grilli (Terni, 15-13) mentre Clarissa otteneva un chiaro 15-9 su Nancy Granzarollo (Petrarca Padova). Nel terzo turno Olivia regolava con buona sicurezza Claudia Ianniciello (Giannone Caserta, 12-4) mentre Clarissa riusciva ad estromettere l'insidiosa Martina Bombardi (Ravenna, 15-13). Poi però le nostre due ragazze, a livello di 16.esimi, venivano eliminate: Olivia da Aurora Pieracciani (Pro Novara, 10-15) e Clarissa da Livia Mannini (Roma) in quest'ultimo caso all'ultimo respiro di un assalto molto equilibrato (6-7). Buona comunque la loro prova, considerando sempre che la spada è solo la loro arma "di riserva".
Comense Scherma rientra da Riccione dopo 6 intensi giorni di gare con la conferma dell'elevato livello raggiunto dai nostri atleti: avanti così!

1 MAGGIO 2016
Ultima prova di fioretto al Gran Premio Giovanissimi oggi con le Allieve: le nostre agguerrite quattordicenni hanno occupato 3 degli 8 posti di finale, con Sarah Corabi terza, Arianna Proietti settima ed Olivia Rapinese ottava, oltre a Clarissa Cremonesi di un soffio esclusa da questo lotto, a dimostrazione (se ce ne fosse ancora bisogno) della qualità complessiva di questo gruppo. Più indietro in classifica Rossana Franzoni, Margherita Introzzi ed Andrea Moccia.
Che la giornata fosse propizia del resto lo si intuiva già dai gironi: Sarah 6-0, Arianna 5-0, Olivia 5-0, Clarissa 5-0, Margherita 3-2, Rossana 3-3, Andrea 1-4. Con questi risultati le prime quattro erano già ammesse al secondo turno; nel primo, Andrea lottava ma doveva fermarsi contro Valentina Capodicasa (Frascati, 11-15); Margherita si "incartava" contro Francesca L'Episcopo (Torino, 14-15); Rossana suggellava la sua prestazione con un bel 15-8 ai danni di Asia Sanguedolce (Dauno Foggia). Cinque dunque le comasche approdate ai 32.esimi, prima ad essere impegnata Arianna (15-8 a Ludovica Bocedi, Pentamodena), seguita da Sarah (15-6 ad Eleonora Santi, Castelfranco), poi Olivia che faticava tantissimo per avere ragione di Alice Valtriani (Accademia Livorno, 12-11), successivamente un derby, auspicabilmente evitabile a questo livello del tabellone dato l'alto numero di partecipanti alla gara, ma tant'è: la sfida Clarissa-Rossana si chiudeva sul 15-5. Nei 16.esimi bella e sicura vittoria per Arianna su Matilde Brunelli (Giardino Milano, 15-5); vittoria anche per Sarah su Angelica Di Luzio (Ariccia, 15-10); stesso risultato per Olivia, con un 15-5 a Sara Pintucci (Recanati); poker completato da Clarissa che aveva ragione di Marzia Cena (Chivasso, 15-10). A questo punto le nostre quattro ragazze dovevano affrontare gli ottavi di finale, lo scoglio che ammette alla classica "finale a otto", all'elite della gara. L'obbiettivo veniva centrato da tre di loro: Arianna che con sicurezza eliminava l'insidiosa Letizia Ambrosetti (Rapallo, 15-8), Sarah che sudava di più ma la imitava battendo Alison Staino (Agliana Pistoia, 15-12) ed Olivia che aveva le sue difficoltà, brillantemente superate, contro un'altra avversaria di rango, Benedetta Barbetti (Osimo, 15-11). Doveva invece salutare la compagnia Clarissa, autrice comunque di un bell'assalto contro Sabrina Becucci (Sporting Prato, 13-15), che al termine si aggiudicherà la gara. Nei quarti di finale si assisteva al secondo derby nerostellato, tra Sarah ed Arianna, estremamente "tirato" e concluso al termine dei 9 minuti regolamentari sul 13-12 per Sarah; poi Olivia doveva fermarsi di fronte a Ginevra Puccini (Di Ciolo Pisa, 6-15). La semifinale di Sarah purtroppo si rivelava senza storia: la nostra fiorettista infatti non riusciva quasi mai a trovare la strada giusta contro Lucia Tortelotti (Mangiarotti Milano, 4-15) chiudendo così al 3° posto la sua giornata.
Si è chiuso così il programma del fioretto di questo GPG 2016, che ha visto primeggiare, inserita saldamente tra le migliori scuole italiane, la nostra Società; basti pensare che su 8 finalisti lombardi ben 6 sono nerostellati. Naturalmente soddisfatti della giornata Serena  Massimiliano, coadiuvati oggi anche da Mino Simone in qualità di accompagnatore aggiunto.
Domani ultimo impegno per i nostri colori: scenderanno in pedana per la spada Allieve Clarissa Cremonesi ed Olivia Rapinese.

30 APRILE 2016
Dopo la bellissima giornata di ieri, oggi non sono arrivate soddisfazioni da Riccione: i tre nerostellati in gara, Marco Varisco, Stefano Ferrari (fioretto Allievi) e Riccardo Ferrari (fioretto Ragazzi) sono infatti usciti al secondo turno di diretta.
In ambito Allievi già dai gironi le difficoltà emergevano: Marco otteneva un 2-3, Stefano un 2-4. Risultati che comunque permettevano ad entrambi di saltare il primo turno. Nel secondo però arrivava lo stop: Marco con un 7-15 subito da Matteo Troiani (Bentegodi Verona), Stefano con un 3-15 con Giulio De Francesco (Verne Roma).
Potremmo definire gemella anche la prestazione di Riccardo nella categoria Ragazzi: il suo girone è andato meglio rispetto ai compagni (4-2), poi, dopo aver saltato la prima diretta, la sconfitta con Pietro De Martini (Raggetti Firenze) per 11-15 che decretava il termine della sua gara.
Domani di scena il fioretto femminile Allieve: alle 11:45 inizieranno ad incrociare le lame Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Andrea Moccia, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese.

29 APRILE 2016 - 2
Strepitosa prestazione delle nostre fiorettiste oggi a Riccione: è mancato infatti solo l'acuto conclusivo da parte di Carlotta Ferrari che è giunta 2.a tra le Ragazze, con Irene De Biasio 8.a, Emma Sampietro 12.a ed Anna Zoni 15.a per una prestazione da vera grande squadra, che va ad aggiungersi al 5° posto di Elena Varisco di cui si è già detto.
La splendida giornata delle nostre Ragazze iniziava con gironi di grande rilievo: Emma e Carlotta 6-0, Irene 5-1, Anna 4-2. Prima ad essere chiamata per le dirette Emma che non aveva problemi con Alice Capomaccio (Zinella San Lazzaro, 15-6); era poi la volta di Anna che faceva ancor meglio opposta ad Anastasia Callegarin (Petrarca Padova, 15-2); Irene non subiva neppure una stoccata con Jennifer Salerno (Termoli, 15-0), quasi la stessa cosa per Carlotta con Matilde Agresti (Fioretto Pescara, 15-1). Nel secondo turno altra promozione in blocco per le nostre fiorettiste: Emma 15-10 su Matilde Cassina (Malaspina Massa), Anna 15-10 su Elena Di Rosa (Modica), Irene 15-6 su Virginia Gobbi (Mangiarotti Milano), Carlotta 15-8 su Alberta Haas (Foscarini Venezia). Via quindi con i sedicesimi ma il risultato non cambiava: Emma 15-4 a Vittoria Galli (Zinella), Anna si superava per estromettere Beatrice Pantanetti 11-10 (Ancona), anche Irene faticava opposta a Matilde Calvanese (Jesi, 15-13), concludeva l'opera Carlotta con un 15-2 su Camilla Trincia (Viareggio). Negli ottavi si fermava la bella corsa di Emma, contro Ludovica Mancini (Roma, 10-15) e quella altrettanto soddisfacente di Anna, per una sola stoccata contro Viola Fioriti (Fiamme Oro Roma, 14-15); avanti invece Irene che sfoggiava il meglio di sé nel derby lombardo con Giada Incorvaia (Monza, 15-8) e Carlotta che proseguiva decisa la sua marcia con un 15-3 ai danni di Sara Giacomelli (Bentegodi Verona). A livello di quarti di finale le strade di Carlotta ed Irene si incrociavano, con Carlotta che si aggiudicava la sfida per 14-5. Eccoci dunque alle semifinali, e Carlotta vinceva ancora con Eleonora Candeago di Mogliano un assalto difficile, inziato male (0-4), ribaltato (8-7) con allungo (10-8, 13-10) e 15-12 finale, il tutto concentrato nei primi 3 minuti quasi si trattasse di un incontro di sciabola. In finale l'avversaria della nostra esponente era Tecla Merci (Bentegodi) con la quale il confronto assumeva contorni diversi: prima frazione a favore della veneta (5-8), seconda che confermava il distacco (9-12), poi in apertura di terzo tempo prima due stoccate della veronese che la portavano ad un passo dalla vittoria (9-14), il tentativo di rimonta di Carlotta (11-14) ma purtroppo il match si chiudeva sull'11-15. Complimenti assolutamente meritati comunque per Carlotta ed anche per le altre nostre ragazze: oggi Serena e Massimiliano hanno potuto constatare quanto buono sia stato il loro lavoro portando 4 ragazze su 4 nei primi posti di una gara nazionale di questo livello.
Domani in gara il fioretto maschile Allievi con Stefano Ferrari e Marco Varisco e il fioretto maschile Ragazzi con Riccardo Ferrari.

29 APRILE 2016 - 1
Primo risultato di oggi da Riccione quello del fioretto femminile Bambine: Elena Varisco ha disputato una grande gara e si è classificata al 5° posto finale!
La categoria Bambine, essendo quella d'esordio al GPG, si disputa con una formula diversa dal solito ed unica nel suo genere (in Italia): doppia fase a gironi per tutti poi eliminazione diretta per il primo 66% della classifica risultante dal doppio turno di gironi. Elena ha infilato una serie ininterrotta di successi sia nel primo come nel secondo girone inanellando 12 successi sempre con buon margine (il più stretto un 5-3) dando così buona prova della sua superiorità sulle avversarie incontrate. Nei 32.esimi altra vittoria chiara su Irene Vittoria (Petrarca Padova, 10-0); nei 16.esimi un brivido quando Alessandra Zanatta (Montebelluna) riusciva ad impensierirla (10-6); negli ottavi riprendeva sicura la sua marcia con un 10-3 a Beatrice Giorgio di Frascati. Giunta così nella finale a otto e quindi tra le premiate del Gran Premio Giovanissimi, c'era però l'unico stop di giornata, nei quarti, contro Giulia Carlotti (Pesaro, 7-10). Bravissima Elena!
Impegnate nel corso della giornata le fiorettiste della categoria Ragazze.

27 APRILE 2016
Sono iniziati oggi a Riccione i Campionati Italiani Under 14 - Gran Premio Giovanissimi; cinque i nostri atleti impegnati nella giornata inaugurale, tutti nel fioretto: Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero (Giovanissimi), Arianna Roccaro (Giovanissime). La gara maschile, tra l'altro, è stata la prima in assoluto. Molto buono il girone di Isaia (6-0), Mattia otteneva un 4-2, Andrea e Pietro chiudevano sul 3-3. Andrea è stato l'unico impegnato nel primo turno, che ha superato non senza difficoltà (10-9 a Fabio Narciso, Malaspina Massa) allineandosi così ai compagni. Nel secondo turno primo a scendere in pedana Pietro che purtroppo doveva cedere le armi contro Lorenzo Pagliaro (Siracusa, 5-10); successivamente Mattia si esprimeva bene con Umberto Sacchi (Mangiarotti Milano, 10-4), Isaia passava senza problemi con Filippo Lorenzini (CUS Bologna, 10-1), infine Andrea veniva stoppato da Pietro Andreoli (Mangiarotti, 4-10). Nei 32.esimi Mattia veniva eliminato da Bruno Condorelli (CUS Catania, 3-10), il quale al termine si classificherà 3°; Isaia invece proseguiva con buona sicurezza superando Gioele Poles (Mestre, 10-4). Unico dei nostri rimasto in gara, Isaia nei 16.esimi si trovava di fronte Alessandro Marchetti di Frascati, un avversario alquanto ostico che purtroppo dopo un lungo e scorbutico assalto riusciva ad avere la meglio (8-10), peccato per il piccolo grandatese che poteva salire ancora di più in classifica.
Attorno a metà giornata era la volta delle fiorettiste Giovanissime. Arianna iniziava col piede giusto la sua gara (girone da 5-1); la prima diretta era così passata di diritto, la seconda la vedeva affrontare Sofia Committeri (Roma), superata velocemente per 10-0. A quel punto però, a livello di 16.esimi, arrivava l'alt per mano di Giulia Mastrangelo (Dauno Foggia, 8-10). Serena al seguito dei ragazzi in questa prima giornata di gare si è detta moderatamente soddisfatta del loro rendimento, in linea con le aspettative, anche se Isaia ed Arianna potevano oggettivamente ottenere un piazzamento migliore.
Domani giornata senza nerostellati in gara; venerdì invece avremo Elena Varisco (fioretto Bambine) e il gruppo delle fiorettiste della categoria Ragazze: Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni.

26 APRILE 2016
Medaglia d'argento per Arianna Errigo ai Campionati del Mondo di fioretto femminile a squadre, disputatisi a Rio sulle pedane che fra poco più di 3 mesi ospiteranno i Giochi Olimpici. Arianna e compagne (Martina Batini, Valentina Vezzali all'ultimo atto di una carriera incredibile ed Elisa Di Francisca) questa volta non riescono a battere le solite russe e devono accontentarsi della piazza d'onore. In effetti le azzurre non sono sembrate al top della condizione, tirando un po' sotto tono. Primo assalto già a livello di quarti di finale, con un perentorio 45-18 alla Cina. In semifinale vittoria meno netta sulla Francia (45-36) ed eccoci alla classica delle classiche, Italia-Russia. L'intera sfida ha sempre visto le avversarie avanti nel punteggio,a dimostrazione che oggi non era giornata per le nostre. Il CT Cipressa ha lasciato in panchina Di Francisca, lasciando l'incombenza della chiusura dell'incontro ad Arianna. Nello specifico la nerostellata otteneva un 4-5 con Irina Zagidullina, un 7-8 con Aida Shanaeva ed un 7-5 con Inna Deriglazova nel 9° assalto. Chiamata in pedana con un problematico 32-40 sulle spalle, Arianna non si perdeva d'animo tentando la grande rimonta: 6-0 il primo parziale che riportava l'Italia a -2, poi però l'impresa non riusciva e l'oro prendeva la via di Mosca (39-45). Peccato soprattutto per il mancato oro nell'ultimo impegno agonistico della lunga carriera di Valentina. Per Arianna comunque si tratta dell'ennesima medaglia mondiale, sulla via dell'appuntamento olimpico che l'attenderà, dopo i campionati Europei e gli ultimi impegni di una Coppa che è lì da vincere, la sera del prossimo 10 agosto.
Domani al via il Gran Premio Giovanissimi con i primi 5 lariani impegnati.

24 APRILE 2016
Ulteriore esperienza internazionale per la nostra fiorettista categoria Allieve Sarah Corabi la quale ieri ha partecipato a Barcellona al Trofeo Internazionale Sant Jordi nella categoria fioretto under 15. Iscritte 48 atlete in prevalenza spagnole ma con rappresentanze provenienti da Francia, Gran Bretagna ed Algeria.
Sarah si costruiva un girone da 4 vittorie e una sconfitta, giunta contro la spagnola Ariadna Fatima Castro Garcia per 4-5, risultati che le assegnavano il 7° posto nel tabellone delle dirette. Tabellone inaugurato da una netta vittoria per 15-5 sulla spagnola Sarah Navarro Gonzalez; successivamente altra affermazione (15-8) con un'altra spagnola, Carlota Alaya Tuesta; poi i quarti di finale dove Sarah non faticava ad imporsi 15-2 sempre su una iberica, Oksana Cuerpo Falguera. A quel punto in semifinale l'avversaria era nuovamente Castro Garcia che stoppava il cammino della nerostellata (5-15) che chiudeva quindi al 3° posto questa esperienza catalana.
Domani allenamento speciale dedicato ai qualificati al Gran Premio Giovanissimi di Riccione; martedì a Rio Arianna Errigo con Batini Di Francisca e Vezzali andrà a caccia del titolo Mondiale a squadre di fioretto; da mercoledì a lunedì 2 maggio il GPG di Riccione al quale parteciperemo col seguente programma: mercoledì 27 ore 8:45 FM Giovanissimi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero), ore 11:45 FF Giovanissime (Arianna Roccaro); giovedì per noi riposo, venerdì 29 ore 8:45 FF Bambine (Elena Varisco), ore 13:15 FF Ragazze (Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro, Anna Zoni); sabato 30 ore 10:45 FM Allievi (Stefano Ferrari e Marco Varisco), ore 13:30 FM Ragazzi (Riccardo Ferrari); domenica 1 maggio ore 12:45 FF Allieve (Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Andrea Moccia, Arianna Proietti, Olivia Rapinese); infine lunedì 2 maggio ore 8:45 SPF Allieve (Clarissa Cremonesi, Olivia Rapinese).
Al seguito dei nostri under 14 i Maestri Serena e Massimiliano e il quasi-istruttore Mino Simone: Mino infatti sabato 7 maggio, insieme a Lorenzo Iemoli, sosterrà l'esame per acquisire la qualifica di Istruttore Regionale. 

18 APRILE 2016
Dopo 5 vittorie consecutive è arrivato un 2°posto per Carlo Romanelli nella spada master over 60 a Chiavari: peccato per la serie interrotta ma si tratta comunque di un risultato di grande livello. Passato il girone con un 6-0 ed il 1° posto nel ranking, l'esperto spadista infilava una serie di vittorie fino alla finale: 10-4 a Giuseppe Gragnato (Baki Zevio), 10-3 a Fernando Gelli (Bernardi Ferrara), 10-9 col brivido a Roberto Di Matteo (Bernardi), quindi altra vittoria difficile per 10-8 con Leonardo Fabiano (Legnano) in semifinale. L'atto conclusivo contro Giuliano Pianca (Virtus Bologna) si risolveva con un 6-10 che come detto interrompeva una serie vincente partita a inizio stagione, ma non intaccava la sua posizione di leader nazionale che lo porterà come detto ieri a capitanare la selezione italiana agli Europei a squadre.
Più complicata la giornata di Alessandro Rapinese in ambito over 40. Dopo un girone incerto da 2-4, il lariano si riscattava superando prima 10-7 Corrado Malacarne (Sporting Prato) poi 10-4 Mattia Finotti (Pettorelli Piacenza); lo stop si è materializzato negli ottavi contro Roberto Pulega (Piccolo Teatro Milano) col punteggio finale di 8-10.
Il prossimo fine settimana comincerà di... domenica. Sarah Corabi sarà a Barcellona dove parteciperà ad un trofeo internazionale di fioretto femminile; poi lunedì 25 tutti i ragazzi qualificati agli ormai imminenti Campionati Italiani Under 14 Gran Premio Giovanissimi di Riccione sosterranno in palestra l'allenamento generale di preparazione che li impegnerà per l'intera giornata. L'indomani, martedì 26, Arianna Errigo insieme alle compagne di Nazionale Martina Batini, Elisa Di Francisca e Valentina Vezzali disputerà a Rio de Janeiro (sulle pedane che saranno ad agosto teatro dei Giochi Olimpici) i Campionati Mondiali a squadre di fioretto, gara che purtroppo causa l'abituale rotazione olimpica non farà parte quest'anno  del programma a cinque cerchi. Il giorno successivo, mercoledì 27, comincerà la kermesse di Riccione: impegnati nella giornata d'esordio nel fioretto Giovanissimi Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero e nel fioretto Giovanissime Arianna Roccaro.

17 APRILE 2016
Ieri a Chiavari si è disputato il programma relativo a fioretto e spada maschili in ambito 6.a Prova Nazionale Master. Nella località turistica ligure buon 3° posto per Carlo Romanelli tra gli over 60: dopo un girone incerto (2-2), Carlo infilava un paio di successi (10-6 a Massimo Messinese, Fides Livorno, e 10-9 a Massimo Accorsi, Roma) per riconquistare una buona posizione in classifica; a quel punto, in semifinale, si fermava con Davide Ferrario (Torino, 2-10). Girone simile per Marco Mazzotta tra gli over 50 (2-3): più breve però il suo cammino nelle dirette, dove batteva Luciano D'Angelo (Roma Fencing, 10-6) ma usciva con Michele De Santis (Roma, 7-10). Non ancora comunicati i risultati della spada, in programma oggi. Comunicati invece i convocati che difenderanno i colori dell'Italia nei prossimi Campionati Europei Master a squadre, che si disputeranno a Medway, cittadina inglese situata nei pressi del delta del Tamigi i prossimi 5/8 maggio: la squadra Grand Veterans di spada sarà capitanata dal nostro Carlo Romanelli. Un bel riconoscimento per Carlo, meritatissimo visto il suo eccezionale rendimento in quest'arma.
A Dalmine di scena il 13° Trofeo Primavera, abituale prova generale per i fiorettisti in vista dei prossimi Campionati Italiani Under 14 Gran Premio Giovanissimi. Tra le Ragazze/Allieve terza piazza per Sarah Corabi ed Olivia Rapinese, quinta Clarissa Cremonesi e tredicesima Anna Zoni. A livello di quarti di finale il derby Sarah-Clarissa (chiuso sul 14-8), poi Sarah cedeva con Tecla Merci (Bentegodi Verona, 7-15) mentre dalla parte opposta del tabellone Olivia non superava Letizia Ambrosetti (Rapallo, 10-15). Anna invece aveva incrociato le lame con Clarissa negli ottavi (7-15). Cavalcata senza macchia invece tra le Bambine per Elena Varisco che dopo un 4-0 nel girone inanellava solo vittorie con Benedetta Fischetti (Bresso, 10-3), Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo, 10-5) ed in finale Chiara Polini (Marcellini CUS Bergamo, 10-4). Tra i Giovanissimi un bel 2° posto veniva da Isaia Napolitano, con Mattia Colombo 7° e Pietro Torriero 13°. Dopo un 10-0 di Pietro su Francesco Cuzzolin (Bresso) c'era la sfida in famiglia tra Isaia e lo stesso Pietro (10-7), poi Isaia batteva 10-3 Mirko Colombo (Bresso) ed in semifinale Tommaso Iovino (Gallarate, 10-5) perdendo poi in finale con Enea Biondi (Marcellini, 6-10). Nel frattempo Mattia si faceva strada su Gioele Gadda (Pro Patria Busto, 10-7) ma poi perdeva con Iovino (2-10). Infine tra le prime lame/esordienti solo vittorie anche per Lea Zoni, che dopo il 4-0 nel girone otteneva un 8-0 con Amelia Paglia (Bresso), un sofferto 7-6 con Sara Frosi (Savona) in quella che va considerata una finale anticipata ed infine un altro 8-0 nell'atto conclusivo con Elisa Chinnici (Bresso). In campo prime lame/esordienti maschile il piccolo Noa Zoni, 8 anni compiuti da poco, gioco forza in gara con bambini anche di due anni più grandi, chiudeva il suo girone sul 2-4 e poi usciva con Alessandro Demodena (Giardino Milano, 5-8).
(SEGUE) 

15 APRILE 2016
Bravissima Sofia Bottazzo! E' sua la Coppa Italia Cadetti di fioretto femminile, gara vinta al culmine di una giornata senza macchie. La spedizione dalle parti del delta del Po si è conclusa quindi col botto, anche se Sofia è risultata l'unica dei nostri a centrare l'obbiettivo qualificazione, ma non l'unica che ha disputato una gara positiva.
In campo femminile il girone di Sofia non conosceva sconfitte (6-0), bene anche Giulia Cantaluppi (4-2), benino Nicole Casartelli (3-3), non così purtroppo Emma Besana (0-5), che chiudeva lì il suo impegno. Prima diretta solo per Nicole che si imponeva su Aurora Di Veroli (Giulio Verne Roma, 15-13). Nei 32.esimi grintosa vittoria di Giulia su Laura Borella (Comini Padova, 15-13); a Nicole quasi riusciva il colpaccio su Anna Zuin (Petrarca Padova, 12-15) mentre Sofia iniziava il cammino delle dirette con un 15-4 su Alessia Paoli (Agliana Pistoia). I successivi 16.esimi erano il livello qualificante per gli Italiani di categoria: qui Giulia era chiamata all'impresa contro la prima dopo i gironi, Camilla Rossi di Arezzo, ma pur mettendocela tutta chiudeva sul 9-15; Sofia invece procedeva eliminando Teresa Donatelli (Pesaro, 15-12). Negli ottavi vittoria su Zuin (15-11), nei quarti ancora meglio con Valentina Ferrara (Ginnastica Triestina, 15-8), in semifinale un bel 15-11 su Rossi ed infine a suggello di una fantastica giornata la finale vinta 15-11 su Giorgia Marazzini, livornese delle Fiamme Oro. Sofia Regina di Coppa!
In campo maschile bene Gianmarco Galvani mentre Andrea Figini è incappato in una giornata-no. 4-2 il girone di Gianmarco, 3-3 quello di Andrea. Prima diretta saltata da Gianmarco e affrontata da Andrea; purtroppo l'assalto con Giacomo Casini (Raggetti Firenze) non gli consentiva di proseguire (9-15). I 32.esimi premiavano Gianmarco (15-11 ad Alessandro Calò, Bresciascherma) che a quel punto si giocava la qualificazione con Marco Vannucci (Arezzo) che però non gli concedeva spazi (3-15). Bella comunque la prestazione del quindicenne di Fino Mornasco.
In conclusione il giudizio di Serena e Massimiliano è complessivamente positivo, anche se non sono mancate le controprestazioni.
Si è quindi completato il quadro dei qualificati ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani che si disputeranno ad Acireale a maggio ed ai quali sono ammessi solo i migliori 42 atleti per ciascuna singola arma. Comense Scherma sarà presente in tutte le categorie del fioretto. Sabato 14/5 tra le Cadette saranno impegnate Camilla Pezzano e Sofia Bottazzo, tra i Cadetti Francesco Griseri; domenica 15/5 tra le Giovani Carlotta Cimiotti e tra i Giovani Tommaso Silvestri.
Domani e domenica di scena i Master a Chiavari, domenica dieci fiorettisti under 14 prenderanno parte al Trofeo Primavera di Dalmine.

12 APRILE 2016
Adria, Chiavari e Dalmine saranno le sedi di gara per Comense Scherma il prossimo fine settimana. Fine settimana che inizierà già venerdì, quando nella cittadina in provincia di Rovigo si disputeranno le categorie fioretto maschile e femminile della Coppa Italia Cadetti: i migliori 16 di ogni arma saranno qualificati per i Campionati Italiani Cadetti (Acireale, 14/15 maggio) ai quali sono già ammessi Camilla Pezzano e Francesco Griseri. Impegnati ad Adria dapprima Andrea Figini e Gianmarco Galvani, più tardi in giornata Emma Besana, Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi e Nicole Casartelli. Passando dall'Adriatico al Tirreno, a Chiavari, sabato e domenica impegnati i Master nella loro 6.a Prova Nazionale. Tireranno di fioretto Marco Mazzotta, Alessandro Rapinese e Carlo Romanelli, di spada gli stessi Rapinese e Romanelli. Infine a Dalmine si terrà il 13° Trofeo Primavera organizzato dalla Marcellini CUS Bergamo al quale parteciperà un buon numero di fiorettisti under 14.

10 APRILE 216
Altri due podi più due piazzamenti negli 8 anche dalla seconda giornata di gara a Brescia.
Iniziamo dal fioretto ragazzi/allievi, categoria nella quale i gironi si concludevano con Marco Varisco imbattuto (4-0), Riccardo Ferrari  sul 4-1 e Stefano Ferrari sul 3-2. Quest'ultimo affrontava il primo turno eliminando Marco Bonfanti (Forza e Coraggio Milano, 15-4). Il secondo turno vedeva prutroppo uscire prematuramente Marco, che perdeva 10-12 con Elia Corio (Brianzascherma); Stefano aveva la meglio su Paolo Venturi (Mangiarotti, 13-10) mentre anche Riccardo si fermava contro Alessandro Cinque (Leonessa Brescia, 10-15). Unico lariano rimasto in gara, Stefano proseguiva la sua bella corsa ai danni di Sebastian Nava (Leonessa, 15-12) e raggiungeva così i quarti dove si fermava con Fabio Turri (Desio, 15-7), bella la sua prestazione.
Tra i fiorettisti della categoria Giovanissimi erano quattro i nerostellati: Isaia Napolitano (girone da 6-0), Pietro Torriero (5-1), Mattia Colombo (4-1), Andrea Ferrari (3-3). Solo Andrea doveva passare dal primo turno, che lo vedeva vincitore senza problemi su Tommaso Arlati (Mangiarotti, 10-0). A livello di 16.esimi Mattia eliminava Gabriele Enzo (Forza e Coraggio, 10-0), Andrea si fermava con Francesco Mazzatinti (Breschiascherma, 7-10), Pietro batteva Pietro Daffan (Piccolo Teatro Milano, 10-6), idem Isaia con Pietro Targetti (Mangiarotti, 10-3). Negli ottavi si fermava la corsa di Mattia contro Mazzatinti (9-10), proseguivano invece quelle di Pietro (10-7 a Luca Mordini, Bresciascherma) e di Isaia (10-2 ad Alessandro Castellano, Piccolo Teatro). Nei quarti stop per Pietro contro Giole Gadda (Pro Patria Busto, 6-10), semaforo verde per Isaia contro Francesco Belcastro (Polisportiva Bergamo, 10-9). Isaia poi si fermava in semifinale contro Enea Biondi (Marcellini CUS Bergamo, 2-10), raggiungendo un ottimo 3° posto.
Ed un altro 3° posto chiudeva infine questo bellissimo weekend per i nostri under 14, quello ottenuto da Olivia Rapinese nella spada ragazze/allieve. Olivia iniziava la sua performance con un buon 5-1; nella prima diretta otteneva un tranquillo 15-3 con Rebecca Della Monica (Robur Saronno); poi maggiori difficoltà ma esito positivo con Matilde Albertini (Pro Patria Milano, 15-11); altro passo avanti con Iris Caprotti (Brianzascherma, 15-12) e quarti vinti su Carola Massone (Pro Patria Milano, 15-14). La semifinale invece non le sorrideva, costringendola a fermarsi dopo un 7-8 subito alla stoccata supplementare da Giulia Zalum (Legnano). Brava comunque Olivia, ed ottimo risultato d'insieme del nostro gruppo GPG nella due giorni bresciana.

9 APRILE 2016
Grandi risultati oggi a Brescia, per quanto riguarda la prima giornata della 3.a Prova Regionale GPG. Non certo giunti inattesi, ma i pronostici vanno rispettati e spesso confermarli non è così facile come sembra. Dalle tre gare di fioretto femminile sono giunte due vittorie e tre terzi posti più altri tre piazzamenti nei primi 8.
Cominciamo dalle ragazze/allieve. Risultati dei gironi: Sarah Corabi 5-0, Clarissa Cremonesi 5-0, Carlotta Ferrari 5-0, Arianna Proietti 5-0, Margherita Introzzi 4-0, Emma Sampietro 4-1, Anna Zoni 4-1, Irene De Biasio 3-1, Rossana Franzoni 3-1, Olivia Rapinese 3-1, Cristina Bazzoni 1-4, Andrea Moccia 1-4. Solo Cristina ed Andrea dovevano affrontare il primo turno: Cristina usciva dopo un 9-15 con Beatrice Zambelli (Polisportiva Bergamo), Andrea rimaneva più a lungo in gara ma doveva cedere 13-15 con Maria Borgazzi (Mangiarotti Milano). Lo step successivo era inaugurato da Arianna (15-5 a Francesca Fehr, Giardino Milano), poi successi per Emma (15-4 ad Alyssa Vezzola, Salò), Anna (15-3 a Camilla Russo, Mangiarotti), Sarah (15-6 a Margherita Marzot, Giardino), Olivia (15-4 a Virginia Gobbi, Mangiarotti), Carlotta (15-3 a Francesca Corno, Monza), Rossana (15-4 a Martina Cassano, Monza), Margherita (15-2 a Borgazzi), Irene (unica in questo turno ad evere difficoltà nel passare il turno, 15-13 a Giada Incorvaia, Monza) ed en-plain 10 su 10 chiuso da Clarissa (15-5 a Caterina Villani, Desio). Il folto plotone nerostellato, per forza di cose, cominciava ad incrociarsi negli ottavi; Anna-Emma 15-7, Carlotta-Olivia 15-11 e Clarissa-Irene 15-14 l'esito dei derby, ai quali si aggiungevano le affermazioni di Arianna (15-3 ad Anna Devitini, Giardino), Sarah (15-14 a Francesca Bianchini, Leonessa, con un prodigioso recupero nel finale) e Margherita (15-14 a Beatrice Morretta, Mangiarotti), mentre Rossana si fermava contro Lucia Tortelotti (3-15, Mangiarotti). A questo punto sei lariane nelle migliori otto, ed altri tre derby per decidere l'accesso alla semifinali: Arianna-Anna 15-4, Carlotta-Sarah 15-8 e Clarissa-Margherita 15-7. Prima semifinale Carlotta-Arianna 15-11, nella seconda Clarissa doveva cedere a Tortelotti 11-15. Finale molto bella con Carlotta che suggellava la sua splendida giornata con un 15-13 su Tortelotti.
Nella categoria giovanissime impegnata Arianna Roccaro. Girone senza pecche (4-0), poi un agevole 10-0 su Ginevra Savarè (Ambrosiano Milano), quindi un sofferto 10-8 su Virginia Guslandi (Brianzascherma), poi in semifinale altro assalto molto equilibrato ma stavolta Arianna non riusciva ad avere la meglio (8-10 con Veronica Rossi, Bresciascherma) ottenendo un bel 3° posto.
Infine tra le Bambine ecco Elena Varisco. Per lei gara perfetta fatta di sole vittorie: 5-0 nel girone, 9-4 a Chiara Polini (Marcellini CUS Bergamo), 10-1 ad Alyssa Pizzagalli (Brianzascherma), 10-5 a Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo) ed in finale 10-6 ad Aurora Colangione (Giardino). Nemmeno un momento di difficoltà per l'intera gara!
Serena e Massimiliano naturalmente soddisfattissimi a fine giornata: le fiorettiste hanno confermato la leadership a livello lombardo.
Domani di scena le categorie maschili ed Olivia tra le ragazze/allieve di spada.

6 APRILE 2016
Il prossimo weekend le nostre attenzioni torneranno sul folto gruppo degli under 14. A Brescia infatti si disputerà la 3.a Prova Regionale GPG, alla quale parteciperanno 21 schermidori nerostellati, quasi interamente impegnati nel fioretto.
Il calendario è esattamente lo stesso delle due precedenti prove: prime ad essere impegnate sabato alle 13:00 le ragazze/allieve (Cristina Bazzoni, Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Andrea Moccia, Arianna Proietti, Olivia Rapinese, Emma Sampietro ed Anna Zoni), quindi alle 13:30 le bambine (Elena Varisco) ed alle 14:00 le giovanissime (Arianna Roccaro). Domenica apriranno le danze alle 8:30 sia i ragazzi/allievi (Riccardo Ferrari, Stefano Ferrari e Marco Varisco) che i giovanissimi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero), infine alle 12:00 l'unica nostra "escursione" extra fioretto con la spada ragazze/allieve (Olivia Rapinese).

3 APRILE 2016
Oggi Coppa Italia Regionale anche per quanto riguarda il fioretto maschile, con 8 lariani che hanno inseguito i 18 posti (su 54 partecipanti) buoni per qualificarsi alla Coppa Italia Nazionale.
Ottimo il girone di Davide Grimaldi (5-0), molto bene anche il fratello Simone Grimaldi (5-1), positivi Matteo Bottazzo (4-2) e Carlo Morosini (4-2), quindi Francesco Griseri  (3-3), Andrea Figini (3-3), Gianmarco Galvani (2-3) ed Alessandro Rapinese (0-5). Il solo Alessandro chiudeva ai gironi la sua gara, mentre Andrea e Gianmarco dovevano affrontare il primo turno, saltato di diritto dagli altri. Andrea doveva lasciare il passo a Filippo Fantoni (Leonessa Brescia, 13-15), mentre Gianmarco aveva la meglio su Alessandro Maggi (Mangiarotti Milano, 15-12). Sei quindi i nerostellati impegnati nei sedicesimi, turno decisivo per la qualificazione, senza dovere sperare nei ripescaggi. A quel livello della competizione dovevano fermarsi Francesco (5-15 con Lorenzo Malvezzi, Pro Patria Busto), Matteo (6-15 con Bruno Biscevic, Bresso) e Gianmarco (che arrivava molto vicino all'obbiettivo, cedendo solo per 13-15 a Tommaso Mazzega, Mangiarotti). Qualificazione raggiunta invece per Carlo (15-8 a Luca Aglio, Mangiarotti), Davide (15-8 ad Alberto Borla, Lame Oro Monza) e Simone (15-9 a Patrizio Lico, Gallarate). Ultima possibilità di conquista del "biglietto" per Ancona era il ripescaggio, che veniva accordato (sulla base dei risultati dei gironi) a Matteo; l'occasione veniva sfruttata alla grande con un bel 15-13 ai danni di Filippo Nissim (Mangiarotti). La gara continuava con gli ottavi, dove Carlo otteneva un 15-1 con Mateu Coll Gari (Bresso), Davide vinceva ma in modo molto meno agevole con l'altro bressese Biscevic (12-11 con l'ultima stoccata decisiva ad un secondo dal termine del tempo) e Simone invece chiudeva sul 14-15 con Massimiliano Tentorio (Pro Patria Busto). Nei quarti nuova vittoria per Carlo (15-6 a Charles Sallard, Mangiarotti) mentre Davide passava il turno beneficiando del ritiro di Tentorio causa un problema fisico. Prima semifinale per Carlo che perdeva 9-15 con Jacopo Inverardi (Leonessa Brescia), seconda per Davide battuto 7-15 da Gianluca Melon (Pro Patria Busto).
Visibilmente soddisfatti i Maestri Serena e Massimiliano per le numerose qualificazioni ottenute: riepilogando, domenica 8 maggio ad Ancona nella Coppa Italia Nazionale avremo Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi e Camilla Pezzano nel fioretto femminile; Matteo Bottazzo, Paolo De Santis, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Carlo Morosini, Mino Simone e Tommaso Silvestri nel fioretto maschile, tutti  a caccia della (difficile) qualificazione ai Campionati Italiani Assoluti di Roma del prossimo giugno ai quali è già approdata Arianna Errigo. Tra l'altro, il giorno precedente, sabato 7 maggio, Ancona ospiterà i Campionati Italiani a squadre di serie A2 ai quali la Comense è iscritta con entrambe le squadre di fioretto.

2 APRILE 2016
Prima giornata di gare per la Coppa Italia Regionale Assoluti a Muggiò (MB) e 3 qualificazioni raccolte dai nostri colori, risultato che si può definire in linea con le aspettative.
I 3 pass sono giunti tutti dal fioretto femminile. La gara iniziava benissimo per Sofia Bottazzo (5-0) e Camilla Pezzano (5-0), benino Giulia Cantaluppi (3-2), poi Chiara Scarso (2-2), Emma Besana (2-3), Nicole Casartelli (2-3) e Chiara Franzini (0-4). Chiara concludeva ai gironi la sua gara, prima diretta da affrontare solo per Emma la quale s'imponeva su Loredana Grillo (Ambrosiano Milano, 15-12) raggiungendo le compagne nei 16.esimi, diretta che rappresentava la qualificazione alla Coppa Italia Nazionale essendo 16 i posti da assegnare. Qui era proprio Emma ad inaugurare gli impegni delle nostre, opposta a Carlotta Gottardelli (Calatroni Brescia), con la quale chiudeva sul 4-15. Era poi la volta del derby Camilla-Nicole chiuso sul 15-8, Giulia si qualificava battendo Laura Roversi (Leonessa Brescia, 15-12), idem Sofia con Lucia Preti (Leonessa, 15-6), mentre Chiara si fermava contro Benedetta Pozzato (Giardino Milano, 8-15). La gara proseguiva con gli ottavi di finale, dove si assisteva ad un altro derby, quello tra Camilla e Giulia, finito 15-12, mentre Sofia procedeva imbattuta con un netto 15-4 ai danni di Michela Pisano (Mangiarotti Milano). Nei quarti finiva la gara di Camilla, con un 12-15 subito da Manuela Cerchiaro (Mangiarotti), mentre Sofia si dimostrava in grande giornata con un 15-5 su Elisa Colombo (Pro Patria Busto). La semifinale per Sofia era contro Eleonora Ponzoni (Bresso) e la vittoria era ancora sua sia pure di un soffio, 15-14. Infine la finale, contro Gottardelli, che suggellava la sua splendida giornata con un chiaro 15-8.
Lontani dai 62 posti qualificanti invece i nostri spadisti. Gara subito in salita fin dai gironi con Emanuele Rosapinta che non otteneva vittorie, sia pure infliggendo sempre almeno una stoccata ad ogni avversario; 2-3 lo score di Alessandro Rapinese, 3-3 quello di Dario Brighetti. Eliminato Emanuele, Dario perdeva 11-15 con Stefano Pallavicini (Mangiarotti) ed anche Alessandro si fermava lì con un 12-15 da Gianmarco Fumagalli (Polisportiva Bergamo), in entrambi i casi comunque due assalti nei quali i nostri spadisti si sono battuti senza riserve. 

1 APRILE 2016
Si riduce il contingente degli spadisti domani in gara: causa un infortunio sarà assente Andrea Mensi mentre sono impegni professionali ad impedire la partecipazione di Andrea Dei Rossi.

30 MARZO 2016
Primo weekend dopo Pasqua e primo impegno agonistico per i nostri atleti: la Coppa Italia Regionale assoluti, che si svolgerà a Muggiò (MB). Questa competizione serve per completare i ranghi dei qualificati  alla Coppa Italia Nazionale (Ancona, 6/8 maggio), la quale a sua volta completa il quadro degli ammessi ai campionati Italiani Assoluti (Roma, 9/12 giugno), 40 atleti per ogni arma. Sulla base delle varie gare di questa stagione, in casa Comense è già iscritta ai Campionati Italiani di fioretto Arianna Errigo; già ammessi alla Coppa Italia Nazionale i fiorettisti Paolo De Santis, Tommaso Silvestri e Mino Simone; tutti gli altri dovranno provarci a Muggiò. Saranno 20 i nerostellati in lizza. Sabato in programma il fioretto femminile (Emma Besana, Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Chiara Franzini, Camilla Pezzano e Chiara Scarso) e la spada maschile (Dario Brighetti, Andrea Dei Rossi, Andrea Mensi, Alessandro Rapinese ed Emanuele Rosapinta), domenica il fioretto maschile (Matteo Bottazzo, Andrea Figini, Gianmarco Galvani, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Carlo Morosini ed Alessandro Rapinese).

21 MARZO 2016
Una vittoria da Vicenza ed un secondo posto da Wroclaw, questi i risultati di punta della domenica pre-pasquale.
in Polonia (39° Challenge Wratislawia) gara da applausi nella categoria ragazze per Carlotta Ferrari che è volata fino alla finale dove ha dovuto fermarsi contro la russa Daria Malysheva; in ambito allieve maggiori difficoltà per Clarissa Cremonesi che ha chiuso la sua esperienza nel nord Europa al 35° posto.
A Vicenza si è disputato il Trofeo Palladio dedicato agli under 14 di fioretto. Dopo avere vinto il sabato la gara nazionale svizzera a Founex, Sarah Corabi ha bissato il successo anche in Veneto: filotto di 11 vittorie consecutive, l'ultima delle quali in finale per 15-13 su Margherita Lorenzi (Petrarca Padova): che dire? Bravissima Sarah! Arianna Proietti invece partiva con quattro vittorie e due sconfitte nel girone che la portavano ad avanzare fino ai quarti dove veniva battuta dalla stessa Lorenzi (12-15); Irene De Biasio con un girone da 3-2 arrivava agli ottavi e lì si fermava contro Allison Staino (Agliana Pistoia, 12-15); Margherita Introzzi invece partiva con una sola vittoria e chiudeva la gara ai 16.esimi eliminata da Sara Giacomelli (Bentegodi Verona, 10-15).
Impegnato a Vicenza tra i maschietti/giovanissimi Pietro Torriero: per lui girone da 4-2 e dirette vinte fino agli ottavi dove si fermava con Francesco Belcastro (Polisportiva Bergamo, 2-10).  

19 MARZO 2016
Ottimo 7° posto per Olivia Rapinese oggi a Caserta nella sua seconda arma, la spada, in ambito nazionale allieve; bella vittoria per Sarah Corabi a Founex, cittadina del cantone Vaud a pochi chilometri da Ginevra, nel circuito nazionale svizzero di fioretto nella categoria cadette, superiore per età alla sua.
Olivia in terra campana ha fatto capire fin da subito di essere in giornata: girone da 5-1 e prima diretta già passata. Nella seconda, corrispondente ai 32.esimi, bella vittoria per 15-3 su Barbara Marrocco (Mangiarotti Milano). Nei 16.esimi le difficoltà aumentavano ma non l'esito dell'incontro di Olivia la quale regolava 15-9 Sofia Cherubini di Orvieto. Negli ottavi ecco un'altra bella vittoria per la nerostellata, 14-9 a Sara La Greca (Chiti Pistoia). Nei quarti purtroppo lo stop, dopo un assalto molto equilibrato, chiuso sul 14-15 contro Federica Petrini di Spoleto, un 7° posto finale che quindi poteva essere anche migliore. Brava Olivia!
E brava anche Sarah che conferma la sua leadership in ambito elvetico, vincendo la 2.a Prova Nazionale Cadette di fioretto, categoria alla quale Sarah accederà solo dalla prossima stagione, essendo quest'anno un'allieva. A Founex il suo girone si chiudeva sul 3-0; successivamente arrivava la vittoria per 15-9 su Anouk Rossier e, in finale, quella per 15-7 su Alyssa Pasche, avversaria tra l'altro coetanea di Sarah.

16 MARZO 2016
Saranno 9 i nostri atleti impegnati in gara nel prossimo fine settimana. Il viaggio più lungo sarà quello di Clarissa Cremonesi e Carlotta Ferrari le quali voleranno a Wroclaw, Breslavia in lingua italiana, città polacca capitale della Bassa Slesia, a sudovest del paese, dove domenica si disputerà il 39° Challenge Wratislawia per quanto riguarda la categoria fioretto ragazze/allieve, un torneo internazionale di buon livello.
Sabato a Caserta invece sarà impegnata Olivia Rapinese nella 2.a Prova Nazionale Allieve di spada. Sempre sabato nella svizzera Founex, nei pressi di Ginevra, Sarah Corabi prenderà parte alla 2.a prova Nazionale svizzera della categoria fioretto cadetti. Infine a Vicenza domenica saranno di scena Pietro Torriero (fioretto maschietti/giovanissimi), la stessa Sarah Corabi, Irene De Biasio, Margherita Introzzi ed Arianna Proietti (fioretto ragazze/allieve) che prenderanno parte al Trofeo Palladio, torneo amichevole organizzato dal Club Scherma Vicenza.

13 MARZO 2016 - 2
La seconda prova Giovani di fioretto, disputatasi oggi a Roma, ha decretato la qualificazione ai Campionati Italiani di categoria per Carlotta Cimiotti, mentre Tommaso Silvestri (ottime possibilità), Mattia Milani e Sofia Bottazzo (poche possibilità) attendono i conteggi che la FIS pubblicherà a breve per sapere se anche loro potranno volare ad Acireale il prossimo 15 maggio tra i 42 atleti che si giocheranno il tricolore.
Oggi a Roma primi ad essere impegnati i fiorettisti. Ottimo il girone di Simone Grimaldi (5-1), discreto quello di Paolo De Santis (4-2), appena sufficiente Tommaso Silvestri (3-2), maluccio Francesco Griseri (2-3) e Mattia Milani (2-4), accumula esperienza il giovanissimo Andrea Figini (1-5), unico dei nostri a doversi fermare dopo i gironi.
Gironi che iniziavano con Simone già al secondo turno; Francesco partiva male col temibile Carlo Cipollone (Frascati) andando sotto 1-9, poi rimontava fino al 12-12 ma il rush finale era a favore del laziale (12-15); Paolo non aveva soverchie difficoltà con Riccardo Antonelli (Mestre, 15-4); Mattia invece doveva lottare fino all'ultimo con Federico Colamarco (Ariccia) ed alla fine passava il turno con un 15-14; infine Tommaso eliminava Stefano Paradiso (Siracusa, 15-7). Negli assalti validi per i 32.esimi Simone non riusciva a superare l'ostacolo Marco Rossi (Pisascherma, 11-15), Paolo lo imitava con Filippo Gasperini (Ariccia, 10-15), Mattia invece disputava un ottimo incontro ed aveva la meglio su Riccardo La Marca (Roma, 15-12), infine Tommaso cedeva a Davide Filippi (Comini Padova, 8-15). A quel punto rimaneva in gara il solo Mattia, che doveva affrontare, nell'assalto che l'avrebbe proiettato agli Italiani, Francesco Iandolo (Salerno), ma purtroppo la sfida si chiudeva sull'8-15. Molto buona comunque la sua prestazione.
Due ore dopo i ragazzi scendevano in pedana le ragazze. I gironi davano questi esiti: Carlotta Cimiotti ottimo 5-0, Sofia Bottazzo discreto 3-2, Clotilde Deli 2-4 e Camilla Pezzano 0-5. Solo le prime due avanzavano al tabellone delle dirette, da notare che Clotilde ne è rimasta esclusa per una sola stoccata. Passata di diritto da entrambe la prima diretta, nella seconda Carlotta dava il meglio di sé con un 15-2 ai danni di Maria Allegra Sorini (Pesaro) e Sofia si tolieva una bella soddisfazione estromettendo l'insidiosa Francesca Guerra (Mangiarotti Milano, 15-14).
I 16.esimi erano poi fatali per le nostre ragazze, con Carlotta battuta da Lara Bertola (Torino, 8-15) e Sofia dalla nazionale Elisabetta Bianchin (Treviso, 7-15).
Complessivamente soddisfatti, sia pure tra alti e bassi, Serena e Massimiliano di quanto dimostrato in gara dai nostri fiorettisti.
A Busto Arsizio nel frattempo 5.a Prova Nazionale Master, dove Carlo Romanelli si conferma dominatore assoluto tra gli spadisti over 60. Gara perfetta la sua, girone da 6-0, battuti in serie Claudio Pozzi (Baki Zevio, VR) 10-2, Giuseppe Marino (Pompilio Genova, 10-5), Giovanni Bottino (Genovascherma, 10-7), Dino Mandrioli (Mangiarotti, 10-3) ed in finale Roberto Di Matteo (Bernardi Ferrara, 10-9)! 
Tra gli spadisti over 40 bella prova per Alessandro Rapinese, fermato negli ottavi da Marco Fenoglio (Casale) per 7-10, mentre Emanuele Rosapinta è uscito alla prima diretta ma si tratta per lui della seconda gara in assoluto. Nella spada over 30 (aperta da regolamento in realtà agli over 24) eliminati alla prima diretta Andrea Mensi e Luca Sampietro. Per quanto riguarda il fioretto da segnalare il 5° posto di Alessandro Rapinese negli over 40, eliminato nei quarti da Iacopo Nicoli (Apuano Massa, 6-10), il 9° di Marco Mazzotta in ambito over 50 ed il 3° di Carlo Romanelli superato in semifinale da Maurizio Galvan (Mestre, 3-10).
Ultima sede di gara che ci ha interessato in questo lungo weekend Siena, dove si è disputato il 2° Trofeo Pegaso di spada under 14. In terra toscana è scesa Clarissa Cremonesi che ha ottenuto un buon 7° posto.

13 MARZO 2016 - 1
Torna alla vittoria la grandissima Arianna Errigo in Coppa del Mondo: dopo il 3° posto di Algeri, all'Avana infatti Arianna raccoglie la terza affermazione stagionale individuale (su sei partecipazioni) proseguendo così nel migliore dei modi sia la caccia alla conquista della Coppa che il percorso pre-olimpico, a meno di 5 mesi dalla prova a 5 cerchi di Rio de Janeiro.
Ieri sull'isola caraibica la gara era iniziata tranquillamente, con un 15-2 alla trentacinquenne di Singapore Wenying Wang. Nel secondo turno altra asiatica, questa volta la sudcoreana Mi Na Kim, vittoria per 15-7. Negli ottavi un test mai banale, la senese Alice Volpi, regolata 15-12, poi nei quarti altro derby, ormai potremmo dire tradizionale, con Valentina Vezzali, 15-11 per la nerostellata. In semifinale ecco la vice-campionessa olimpica di Pechino 2008, la trentaquattrenne sudcoreana Yun Hee Nam, regolata 15-8. Infine l'atto conclusivo, avversaria il quasi ventiduenne talento a stelle e strisce Lee Kiefer, contro la quale Arianna suggella la sua prestazione con un 15-11 che la riporta sul tetto mondiale dopo le vittorie di Saint Maur e Danzica.

10 MARZO 2016
Aggiunta dell'ultimo momento per la gara Master di Busto Arsizio: saranno presenti altri tre spadisti, Andrea Mensi, Emanuele Rosapinta e Luca Sampietro.

8 MARZO 2016
Saranno 4 i teatri di gara per i nostri atleti nel fine settimana 12/13 marzo.
A Cuba, nella capitale L'Avana, torna la Coppa del Mondo di fioretto femminile: Arianna Errigo sarà impegnata sabato nell'individuale.
A Roma 2.a Prova Nazionale Giovani, con fioretto sia maschile che femminile in programma domenica. Tra i primi scenderanno in pedana Matteo Bottazzo, Paolo De Santis, Andrea Figini, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Mattia Milani e Tommaso Silvestri; tra le seconde Sofia Bottazzo, Carlotta Cimiotti, Clotilde Deli e Camilla Pezzano.
A Busto Arsizio 5.a Prova Nazionale Master, con Marzo Mazzotta impegnato nel fioretto, Alessandro Rapinese e Carlo Romanelli sia nel fioretto che nella spada; la spada si disputa sabato, il fioretto domenica.
Infine a Siena Clarissa Cremonesi prenderà parte sabato al Trofeo Pegaso di spada femminile tra le allieve.

6 MARZO 2016 - 2
Dopo la "scorpacciata" di ieri oggi non si potevano raccogliere risultati simili, ma non è mancata una chicca conclusiva da Riccione: l'8° posto di Arianna Roccaro. 
In campo internazionale era impegnata Carlotta Cimiotti in Serbia, a Novi Sad; la nerostellata ha rappresentato la Svizzera ai Campionati Europei Giovani, gara di altissimo livello nella quale ha tirato con la consueta tenacia, seguita da Paolo De Santis nell'inedita veste di accompagnatore. Il girone fruttava due vittorie con la ceca Stepanka Nemcova e la svedese Patricia Gjlliam e tre sconfitte con la francese Rozane Castanie, la tedesca Kim Kirschen e la rumena Malina Calugareanu. Tali risultati la inserivano nel tabellone delle dirette ma mettendola di fronte ad un'avversaria di primo livello, la greca Aikaterini-Maria Kontochristopoulou, con la quale, pur battendosi, non è andata oltre un 10-15. Un altro tassello aggiunto al bagaglio delle sue esperienze internazionali.
Torniamo a Riccione: come detto in evidenza Arianna Roccaro. La sua giornata iniziava con qualche incertezza (4-2), consentendole comunque di passare di diritto la prima diretta. Avversaria Giulia Rolfi (Leonessa Brescia), battuta 7-3. A quel punto la sua gara cambiava marcia e veniva una vittoria non scontata con Veronica Rossi (Schermabrescia, 10-7) seguita da un'affermazione molto netta su Serena Moro (Foscarini Venezia, 8-2). Nei quarti di finale lo stop contro la futura vincitrice, Karen Biasco (Fides Livorno, 2-10).
In ambito allievi impegnati Stefano Ferrari e Marco Varisco. Entrambi hanno chiuso il girone sul 3-3. La prima diretta era purtroppo per entrambi l'ultimo atto della loro gara: Stefano infatti perdeva con Simone Nifosì (Modica, 11-15) mentre Marco doveva lasciare strada a Leonardo Tibasco (Mestre, 14-15) concludendo una gara disputata in non perfette condizioni fisiche.
Infine Riccardo Ferrari nella categoria ragazzi. Il gemello di Carlotta partiva a razzo (girone da 5-0), poi una nettissima affermazione su Daniele Pellegrini (Osimo, 15-1) cui faceva seguito un alto bel risultato, 15-8 a Leonardo Seydel Magalhaes (Comini Padova). L'atto conclusivo erano i 16.esimi contro Edoardo Pisaneschi (Agliana Pistoia, 8-15), bella gara in ogni caso quella odierna di Riccardo.

6 MARZO 2016 - 1
Spettacolo ieri a Riccione: 2 vittorie e 3 terzi posti nella prima giornata del GPG nazionale di fioretto sono un risultato eccezionale che premia la volontà e il talento dei nostri ragazzi e dei nostri Maestri!
Iniziamo dalla categoria più numerosa, le allieve. Questi gli esiti dei gironi: Arianna Proietti 5-0, Sarah Corabi 5-1, Clarissa Cremonesi 5-1, Olivia Rapinese 5-1, Margherita Introzzi 3-3, Rossana Franzoni 2-4, Andrea Moccia 1-4. Alla luce di questi riscontri le prime quattro saltavano la prima diretta, impegno affrontato dalle altre tre: cominciava Andrea contro Sara Condorelli (CUS Catania) che la eliminava (4-15); era poi la volta di Rossana, ma anche lei non riusciva a superare l'ostacolo Matilde Mosso (Torino, 9-15); esito positivo invece per Margherita che batteva Elena Russolo (San Quirino Pordenone, 15-6). Il secondo turno (che selezionava le migliori 32 in gara) iniziava con una sfida-thrilling nella quale Olivia strappava una sudatissima vittoria ad Elisa Scimone (CUS Catania, 15-14); più lineare la vittoria di Sarah con Isabella Lavagno (Torino, 15-9), ancora meglio Arianna con Matilde Tasinato (Comini Padova, 15-6); molto bene Clarissa con Alessia Loni (Pisascherma, 15-3); infine Margherita doveva cedere a Rachele Aru (Rapallo, 8-15). Nei 16.esimi la marcia delle quattro nerostellate rimaste in gara non conosceva ostacoli: Olivia 11-7 ad Anna Devitini (Giardino Milano), Sarah 15-3 ad Angelica Borrelli (Jesi), Arianna 15-9 ad Alessandra Cinotti (Pisa Di Ciolo), Clarissa 15-9 a Rachele Aru. Negli ottavi di finale splendido assalto di Olivia (15-11 a Lucia Tortelotti, Mangiarotti Milano), Sarah non aveva problemi con Federica Petrini di Spoleto (15-7), Clarissa idem con Lucrezia Vicari (Accademia Livorno, 15-5). Purtroppo si fermava Arianna, anche lei comunque protagonista di un assalto di alto livello chiuso però 14-15 con Flaminia Zaccheo (Roma). Tre dunque le nostre ragazze tra le prime otto. Prima a scendere in pedana Olivia contro Michelle Manzoni (Roma): 15-7 e semifinale raggiunta. Quindi Sarah contro Zaccheo, 15-11. Per ultima Clarissa che vinceva un assalto molto complicato con Ginevra Puccini (Pisa Di Ciolo) chiuso sull'11-10. La prima semifinale vedeva Olivia opposta a Sabrina Becucci (Sporting Prato), bell'assalto ma esito a lei contrario (9-15). Il successivo derby Sarah-Clarissa finiva sul 10-7. A quel punto la finale era tra Sarah e la toscana Becucci: qui la ragazzina di Lugano tirava fuori il meglio di sè ottenendo la vittoria con un 11-9 finale che testimonia l'equilibrio della sfida. Un 1° e due 3° posti sono un risultato di notevole spessore.
Altra categoria "sugli scudi" le ragazze. Qui la competizione iniziava con Irene De Biasio 6-0, Carlotta Ferrari 6-0, Emma Sampietro 6-0 ed Anna Zoni 5-1 !!! Se consideriamo che l'unico assalto perso da Anna si è chiuso sul 3-4 abbiamo la sensazione netta del dominio delle nostre ragazze. La prima diretta per Anna ed Irene era superata in scioltezza, Anna con un 15-1 a Giorgia Origgi (Addascherma Truccazzano), Irene con un 15-2 a Marta Ferrari Mirenzi (Grosseto). Nei 32.esimi Emma superava 15-2 Beatrice Morretta (Mangiarotti), Irene 15-6 a Silvia Ciomei (Pisascherma) e Carlotta 15-7 ad Agnese Corsinovi (Savona); purtroppo stop per Anna che non si ritrovava con Chiara Ciferri (Frascati, 11-15). I 16.esimi si aprivano con un netta vittoria di una decisa Emma, 15-3 ad Alice Grenga (Latina); difficoltà maggiori per Irene che chiudeva sul 14-11 con Carolina Gastaldi (Savona); bene Carlotta, 15-7 a Clara Ghirardo (Mogliano). Negli assalti validi per accedere alle prime otto Emma perdeva con Ludovica Mancini (Roma, 9-15); Irene non riusciva a superare l'ostacolo Aurora Grandis (Capitolina Roma, 12-15), mentre Carlotta avanzava estromettendo Giada Pianella (Ancona, 15-7). Poi Carlotta batteva Grandis 15-10 e Mancini 15-5 per conquistarsi l'atto finale dove l'attendeva Margherita Lorenzi (Petrarca Padova): qui la sua maggiore determinazione le permetteva di vincere la gara (15-13) per la seconda affermazione di questo splendido sabato.
Un altro piazzamento sul podio giungeva per merito di Elena Varisco nella categoria bambine. Gara cominciata non molto bene per lei (girone da 3-2), ma pronto riscatto nel cammino delle dirette. Una vittoria per 10-4 con Nicole Capodicasa (Frascati), quindi un 10-7 a Greta Pompilio (Petrarca), un 10-6 a Camilla Bonechi (CUS Siena) e un 10-8 a Benedetta Madrignani (Spezia) la proiettavano alle semifinali dove doveva fermarsi con Ginevra Manfredini (Fides Livorno, 3-9). Grande risultato anche per Elena!
Infine i giovanissimi. I nostri fiorettisti uscivano dai gironi così: Isaia Napolitano 4-2, Pietro Torriero 3-3, Mattia Colombo 2-4, Andrea Ferrari 2-4. Prima diretta saltata da tutti, poi Isaia aveva la meglio su Enrico Doratelli (Zinella San Lazzaro, 10-2), Mattia idem con Yuri Sconocchini (Recanati, 10-4), Pietro non riusciva a battere Tommaso Iovino (Gallarate, 5-10) ed Andrea si fermava con Carlo Zucchi (Arezzo, 2-10). Nei 32.esimi Isaia proseguiva la sua gara con una bella vittoria su Lorenzo Mirai (Monza, 10-0) mentre Mattia usciva dopo un 6-10 con Alex Patrone (Savona). Al turno successivo stop anche per Isaia, battuto 2-10 da Francesco Bandini (Pisascherma).
Bilancio di questa prima giornata assolutamente positivo, Maestri Serena e Massimiliano contentissimi, nell'occasione supportati da Mino Simone presente in qualità di accompagnatore.
Ieri a Milano si è svolto il 7° Trofeo U.N.U.C.I. (Unione Nazionale Ufficiali in congedo), appuntamento di spada maschile e femminile assoluti da qualche anno aperto a tutti i tesserati FIS. Il nostro gruppo spada, condotto da Guglielmo, ha approfittato dell'occasione per un test agonistico. Si sono messi maggiormente in luce Dario Brighetti ed Andrea Mensi che sono arrivati sino ai 16.esimi dove sono stati battuti rispettivamente da Andrea Parducci (Mangiarotti, 14-15) e da Emiliano Celli (Mangiarotti, 10-15). Rientro in gara per Luca Sampietro ed esordio assoluto per Edoardo Grimoldi ed Emanuele Rosapinta. Per le spadiste gara mista insieme agli uomini con Marta Frigerio anche lei esordiente assoluta e Giulia Casartelli la quale, pur avendo perso alla prima diretta, si è classificata al 6° posto in campo femminile. 

2 MARZO 2016
Atleti nerostellati impegnati su 3 fronti il prossimo weekend. Il primo è la città serba di Novi Sad, dove si stanno svolgendo i Campionati Europei Cadetti e Giovani; la Federazione Svizzera infatti ha convocato per la prova di fioretto femminile Giovani di domenica 6/3 la nostra Carlotta Cimiotti. Carlotta verrà accompagnata in terra balcanica da Paolo De Santis in qualità di accompagnatore.
La sede di gara più "numerosa" per noi è Riccione dove è in programma la 2.a Prova Nazionale GPG di fioretto. Sabato mattina a partire dalle 8:30 impegnate le allieve (Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Andrea Moccia, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese) ed i giovanissimi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero). Alle 12:00 sarà la volta delle ragazze (Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni), alle 14:00 scenderanno in pedana le bambine (Elena Varisco). Domenica apertura alle 8:30 coi ragazzi (Riccardo Ferrari), alle 12:30 gli allievi (Stefano Ferrari e Marco Varisco), chiuderanno alle 14:30 le giovanissime (Arianna Roccaro). Presenti a Riccione Serena e Massimiliano.
Ultimo palazzetto da "monitorare" quello di Milano/via Procaccini dove sabato si terrà il 7° Trofeo UNUCI di spada assoluti; al torneo, amichevole, parteciperà un folto gruppo di spadisti, alcuni dei quali all'esordio agonistico: Marta Frigerio, Edoardo Grimoldi, Emanuele Rosapinta (tutti alla loro prima gara), Luca Sampietro (al rientro in competizione dopo un paio d'anni ma all'esordio-Comense, proviene da Lecco), quindi i più rodati Giulia Casartelli, Dario Brighetti ed Andrea Mensi. Il folto gruppo sarà accompagnato dal responsabile di settore Guglielmo.

27 FEBBRAIO 2016
Arianna Errigo ha vinto oggi a Bolzano la 2.a Prova Nazionale Assoluti, mentre Carlotta Cimiotti e Sofia Bottazzo hanno fatto quanto possibile in una gara ai massimi livelli nazionali.
Già dai gironi si capisce che il compito è molto difficile; Arianna da regolamento già ammessa alle dirette, Carlotta che ottiene un 2-4 cedendo due match 4-5 e prendendosi la soddisfazione di battere la nazionale Camilla Mancini, Sofia che invece non va oltre uno 0-5. La prima diretta, saltata di diritto da Arianna, chiude la gara di Carlotta (7-15 contro la livornese della Finanza Olga Calissi). Arianna entra in scena dalla seconda diretta, vinta 15-4 sulla jesina Susanna Napoli; successivamente è la volta della veneziana dell'Esercito Erica Cipressa (15-7), quindi la padovana della Forestale Martina Sinigalia (15-3), poi in semifinale la pisana della Finanza compagna di Dream Team Martina Batini, con la quale Arianna sconta le uniche difficoltà di giornata (15-13), infine nell'atto conclusivo ecco Alice Volpi, senese dell'Esercito che a volte in passato ha battuto Arianna, ma stavolta non c'è storia, la nerostellata chiude il confronto sul 15-8 aggiudicandosi la gara. Piccola "tradizione" confermata: quando Arianna si allena in Comense i giorni precedenti una gara, solitamente la vince ...

26 FEBBRAIO 2016
Poteva andare meglio oggi a Bolzano per i nostri tre portacolori impegnati nella 2.a Prova Assoluti di fioretto, anche se il parco iscritti non era certo trascurabile, anzi.
Mino Simone è uscito dal girone con un solido 4-2, Tommaso Silvestri un po' meno soddisfatto del suo 3-3, male invece Paolo De Santis il quale, incappato in una giornata storta, non andava oltre un 1-5, risultato che lo estrometteva dal tabellone delle dirette. A questo livello Tommaso doveva affrontare Tommaso Lombardi (Agliana Pistoia), ne scaturiva un assalto molto combattuto, ma il guizzo decisivo era a favore del toscano (14-15); Mino poco dopo doveva affrontare Marco Giacchetta (Jesi) contro il quale non riusciva ad andare oltre un 9-15.
Domani sarà la volta delle ragazze, con Arianna Errigo esentata dai gironi insieme a Sofia Bottazzo e Carlotta Cimiotti.

24 FEBBRAIO 2016
Il prossimo fine settimana inizierà già venerdì mattina per i nostri atleti: alle ore 9:00 infatti partirà a Bolzano la 2.a Prova Nazionale Assoluti, i cui risultati, sommati a quelli di Erba dello scorso ottobre, produrranno una classifica per ogni singola arma che qualificherà i primi 24 direttamente ai Campionati Italiani di Roma (9/12 giugno); per gli altri passaggio dalla Coppa Italia (regionale e nazionale) per aggiudicarsi gli ultimi 16 posti disponibili. Prima competizione a prendere il via il fioretto maschile, con Paolo De Santis, Tommaso Silvestri e Mino Simone. Sabato (dalle 13:30) sarà la volta del fioretto femminile con un altro trio nerostellato: Sofia Bottazzo, Carlotta Cimiotti ed Arianna Errigo. La truppa lariana sarà seguita a bordo pedana da Serena.

18 FEBBRAIO 2016
Il prossimo weekend non ci sono competizioni in programma che interessino nostri atleti. Per quanto riguarda le settimane successive, in programma a Bolzano venerdì 26/2 e sabato 27/2 la 2.a Prova Nazionale Assoluti di fioretto con 5 nerostellati qualificati (Sofia Bottazzo, Carlotta Cimiotti, Paolo De Santis, Tommaso Silvestri e Mino Simone); il 5 /6 marzo la 2.a Prova Nazionale Under 14 di fioretto con più di 20 fiorettisti impegnati; domenica 6 marzo a Novi Sad (Serbia) la prova di fioretto femminile ai Campionati Europei Giovani per la quale la Federazione Svizzera ha convocato Carlotta Cimiotti; il 12/13 la penultima prova di Coppa del Mondo di fioretto femminile all'Avana (Cuba) per Arianna Errigo e a Busto Arsizio la 5.a Prova Nazionale Master.

14 FEBBRAIO 2016-2
A Foggia (4.a Prova Nazionale Master) prosegue il dominio nella spada over 60 di Carlo Romanelli che ha vinto tutte le gare di questa stagione. Ieri per lui un'altra gara priva di sconfitte. Girone da 6-0, accesso alle dirette già negli ottavi dove Giacomo Regazzoni (Ars Roma) non costituiva un problema (10-1). Poi altra netta affermazione su Gianluca Ragg (Piccolo Teatro Milano, 10-4), semifinale vinta su Giuliano Pianca (Virtus Bologna, 10-5), quindi l'atto conclusivo con vittoria per 10-7 su Bruno Cuomo (Partenopeo Napoli). Oggi per Carlo l'impegno nel fioretto, dove ha ottenuto un 4-5 nell'inconsueto girone a 10 atleti organizzato per questa gara; la diretta con Davide Ferrario (Torino, 6-10) chiudeva però la sua gara.
A Desio conclusione dedicata alla gara a coppie di fioretto ragazzi/allievi. L'insolita prova prevedeva la possibilità di iscrivere anche coppie formate da atleti di due diverse Società. Al termine ottimo 2° posto per Clarissa Cremonesi (insieme a Tommaso Faedo) che dopo un cammino di sole vittorie cedeva in finale a Tecla Merci-Matteo Troiani (Bentegodi Verona, 15-20). Bella prova anche dei gemelli Carlotta e Riccardo Ferrari che chiudevano al 3° posto, così come Arianna Proietti-Marco Varisco che hanno chiuso quinti. Ottava invece Olivia Rapinese (con Carlo Rovere), nona Irene de Biasio (con Carlo Maluta) e 19.a Andrea Moccia (con Marco Lazzaroni).

14 FEBBRAIO 2016 - 1
Nuovo impegno internazionale ieri a Vrsac per Carlotta Cimiotti. La nerostellata, impegnata in Coppa del Mondo under 20 nella cittadina serba a nordest di Belgrado, quasi ai confini con la Romania, ha disputato una gara "senza infamia e senza lode" che la piazza al termine al 51° posto in classifica su 75 partecipanti provenienti da 15 diversi paesi. Girone da 2-4, con vittorie su Serena Puglia e la serba Andjela Kostic, poi quattro sconfitte con la polacca Julia Chrzanowska, la slovacca Rita Pirkova, l'ungherese Nora Sike e la francese Rozene Castanie. A quel punto, raggiunto il tabellone delle dirette, la prima avversaria era giù di quelle "toste", la francese Marie Duchesne, contro la quale chiudeva la sua gara con un onorevole 7-15.
Da Desio buone notizie dai piccoli fiorettisti impegnati nel locale torneo Città di Desio. Un applauso se lo merita Elena Varisco, alla sua terza vittoria stagionale, ottenuta mettendo in fila tutte le avversarie nella categoria bambine/giovanissime, quindi comprese alcune di un anno maggiori di lei. Girone da 4-1 il suo, poi, saltata la prima diretta, solo vittorie: 10-2 a Giulia D'Angelo (Pro Patria Busto), 10-6 a Gloria Fontana (Brianzascherma) ed in finale 10-7 a Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo).
Bene anche i piccoli esordienti/prime lame: Belange Guanziroli e Lea Zoni (classe 2006), Rocco Ratti (2007) e la piccola Alessandra Tavola (2008), riuniti in categoria unica. Dai gironi chi usciva meglio era Belange (6-0), poi Lea (5-1), Alessandra (3-3) e Rocco (2-4). Impegnati nella prima diretta Rocco ed Alessandra, entrambi vincenti: il primo su Luca Salvoni (Leonessa Brescia, 8-5), la seconda su Leonardo Crenna (Piccolo Teatro Milano, 8-5). Nel turno successivo doppio derby Lea-Rocco (8-1) e Belange-Alessandra (8-6). Poi Lea eliminava Mariagiulia Bianchini (Leonessa Brescia, 8-3) mentre Belange veniva stoppata da Ilan Biondi (Marcellini Bergamo, 4-7). In semifinale poi era lo stesso Biondi a battere Lea (6-8), che raccoglieva un buon 3° posto.
Meno buona la gara di Mattia Colombo tra i maschietti/giovanissimi. Dopo un girone da 3-2, con le due sconfitte giunte per 4-5, andava storta anche la prima diretta contro Federico Belotti (Marcellini), chiusa sul 9-10.

10 FEBBRAIO 2016
Dopo il grande weekend da poco trascorso anche nel prossimo avremo atleti in gara: esattamente a Belgrado, Foggia e Desio.
Nella capitale della Serbia sabato tirerà Carlotta Cimiotti (Coppa del Mondo Under 20 di fioretto). La città nel nord della Puglia sarà invece raggiunta da Alessandro Rapinese e Carlo Romanelli che parteciperanno alla 4.a Prova Nazionale Master, entrambi sia nel fioretto che nella spada. Infine nella cittadina brianzola si terrà il 26° Trofeo Città di Desio, impegnati nel fioretto ragazzi/allievi a coppie Arianna Proietti/Marco Varisco, i gemelli Carlotta e Riccardo Ferrari, Clarissa Cremonesi abbinata al bresciano Rossi; tra le bambine/giovanissime di fioretto Elena Varisco; nella gara riservata ad esordienti/prime lame, sempre di fioretto, Belange Guanziroli, Alessandra Tavola, Lea Zoni e Rocco Ratti.

7 FEBBRAIO 2016
Giornata memorabile per Comense Scherma: oggi a Treviso, nella Prova Unica under 14 a squadre di fioretto, le nostre due formazioni della categoria ragazze/allieve si sono giocate in famiglia quello che a tutti gli effetti è un vero e proprio Titolo Italiano a squadre! Vittoria per Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese, secondo prestigiosissimo posto per Irene de Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni. Ad Algeri, in Coppa del Mondo, terzo posto ieri per Arianna Errigo, che oggi ha chiuso al 2° posto la prova a squadre. Impegnate poi due squadre maschili Treviso, i nostri fiorettisti senior nel Campionato Italiano Under 23 a Norcia, infine quattro fiorettisti hanno preso parte alla Marathon de Fleuret di Parigi.
Grande prova come detto delle due squadre ragazze/allieve. Prima sorpresa di giornata la presenza in gara di Carlotta Ferrari, la quale ha recuperato a tempo di record da un infortunio al ginocchio in un primo momento apparso molto più grave di quanto invece non si sia, fortunatamente, dimostrato. La formazione Corabi-Cremonesi-Proietti-Rapinese disputava un girone in tutta tranquillità, battendo 45-17 Jesi e 45-27 Dauno Foggia; l'altra squadra (che, va ricordato, era composta da ragazze di un anno più piccole), De Biasio-Ferrari-Sampietro-Zoni, ugualmente disponeva di CUS Catania (45-31) e Savona (43-21). Prima diretta saltata di diritto da entrambe, la seconda vedeva le prime ottenere un 45-21 su Di Ciolo Pisa, le altre passare per 45-25 contro Bentegodi Verona. Nei quarti di finale le difficoltà giocoforza aumentavano: la squadra delle più grandi batteva nettamente Torino (45-26), le più piccole soffrivano ma avevano ragione di Petrarca Padova (44-40). In semifinale erano le più grandi ad incontrare le maggiori difficoltà (45-40 a Roma) mentre le compagne superavano 45-32  Mogliano. La finale 100% Como era cosa fatta! A quel punto i maestri Serena e Massimiliano si sedevano comodamente in tribuna mentre le due squadre si giocavano il titolo italiano, che andava a Sarah, Clarissa, Arianna ed Olivia per 45-34. Grande gara anche per Irene, Carlotta, Emma ed Anna e podio davvero in festa per i colori nerostellati!
Ieri in gara le due formazioni maschili. In ambito ragazzi/allievi Riccardo Ferrari, Stefano Ferrari e Marco Varisco aprivano con una vittoria su Misericordia Osimo (45-26) e due sconfitte contro Roma (38-45) e Treviso (26-45). La prima diretta li vedeva opposti ad un avversario temibile quale Frascati, i nostri ragazzi non sfiguravano ma chiudevano sul 38-45. Tra i maschietti/giovanissimi impegnati Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero. Per loro tutto sembrava andare bene dopo il girone chiuso con due belle vittorie: 36-20 a Viareggio e 36-13 a Brianzascherma. Prima diretta passata, la seconda però rappresentava un inatteso stop (33-35 con Rovigo), un vero peccato.
In Coppa del Mondo prosegue l'avvicinamento di Arianna Errigo alle Olimpiadi brasiliane del prossimo 10 agosto. Questa volta con un 3° posto. La sua gara iniziava in tranquillità con un 15-4 alla polacca Chrzanowska ed un 15-3 a Valentina De Costanzo. Negli ottavi 15-8 a Ross (USA), poi nei quarti un bel 15-6 alla tunisina Boubakri. Poi, in semifinale, l'ennesima sfida con Elisa Di Francisca si chiudeva questa volta sul 13-15 per la jesina. Oggi secondo impegno algerino con la gara a squadre, evento poco sentito dalle fiorettiste in generale, non essendo purtroppo questa gara inserita nel programma olimpico 2016. In ogni caso, la formazione capitanata da Arianna e composta da Alice Volpi, Chiara Cini e Martina Batini superava in sequenza l'Ungheria 45-40 e gli Stati Uniti 45-34 per giungere al solito atto finale con la Russia. Per la prima volta in questa stagione però erano le ragazze dell'est Europa ad avere la meglio, col punteggio di 32-45.
Altro teatro di gara in questo affollato weekend la ridente cittadina umbra di Norcia, dove la FIS ha organizzato i Campionati Italiani Under 23, ai quali hanno partecipato i nostri fiorettisti Paolo De Santis, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Mattia Milani e Carlo Morosini. I gironi davano i seguenti riscontri. Paolo 4-2, Davide 3-3, Carlo 3-3, Mattia 1-5 e Simone 1-5. Riscontri che hanno un valore specifico superiore ai freddi numeri, considerando che  su 81 partecipanti erano ben pochi gli atleti non di primo livello. Mattia e Simone chiudevano lì la loro giornata. Diretta per accedere ai 16.esimi per gli altri, con Paolo sconfitto 11-15 da Dario Finetti (Accademia Livorno), Davide 4-15 da Guido Danieli (Mestre), Carlo 8-15 da Filippo Guerra, milanese in forza al gruppo militare delle Guardie Forestali.
A Parigi quattro nerostellati hanno disputato la Marathon de Fleuret, gara su due giornate che, come dice il nome, è veramente lunga e impegnativa. Tra le cadette Giulia Cantaluppi disputava un ottimo primo girone (4-2), ancora meglio il secondo girone (5-1). Era però il terzo girone, chiuso sull'1-4, a costringerla a fermarsi. Tra le "minimes" Margherita Introzzi cominciava incerta (1-4), poi la seconda tornata di gironi la vedeva parzialmente riprendersi (2-2), quanto bastava per accedere alle dirette. Prima diretta vinta nettamente (10-0) sulla portoghese Margarida Alvito; seconda sempre vittoriosa sulla francese Meriam Mehaoua (10-7), poi lo stop con la britannica Jeanne Royer (7-10).
Nella categoria cadetti Francesco Griseri otteneva un bel 5-0 nel primo girone ed un 3-1 nel secondo; nel terzo un 1-3, quindi l'accesso alle dirette. Primo turno superato con un 15-11 al francese Melvin Lerus-Roulez, poi un 14-15 con il giapponese Kohei Sugawara, A quel punto Francesco aveva un'altra chance nel tabellone dei ripescaggi, dove però usciva perdendo con il tedesco Merlin Borowiak (11-15).
Tra i "minimes" Gianmarco Galvani. 3-3 nel primo girone, 2-4 nel secondo; poi la sconfitta 9-10 col francese Martin Bonnet chiudeva la sua gara.

3 FEBBRAIO 216
Quattro saranno le sedi di gara per i prossimo fine settimana.
In Algeria la Coppa del Mondo di fioretto femminile, nella capitale Algeri, dove proseguirà l'avvicinamento ai Giochi di Rio per Arianna Errigo, gara individuale sabato, gara a squadre domenica.
A Treviso in programma la Prova Unica Nazionale a squadre under 14 di fioretto, corrispondente ad un vero e proprio Campionato Italiano. Impegnate sabato due squadre: ragazzi/allievi (Riccardo Ferrari, Stefano Ferrari, Marco Varisco) e maschietti/giovanissimi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano, Pietro Torriero); domenica toccherà alle due squadre della categoria ragazze/allieve (Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi. Arianna Proietti, Olivia Rapinese la prima, Irene de Biasio, Emma Sampietro ed Anna Zoni la seconda). In quest'ultima squadra è iscritta anche Carlotta Ferrari che però non potrà gareggiare causa un infortunio al ginocchio.
Altra sede di gara l'umbra Norcia, dove si disputeranno i Campionati Italiani Under 23; sabato impegnati i fiorettisti Paolo De Santis, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Mattia Milani e Carlo Morosini.
Infine Parigi: nella capitale transalpina tra sabato  e domenica ci sarà la classica "Marathon de Fleuret", gara dai grandi numeri riservata alle fasce d'età 1999/2000 e 2001/2004. Quattro i nostri esponenti, Gulia Cantaluppi, Margherita Introzzi, Gianmarco Galvani e Francesco Griseri.

31 GENNAIO 2016
Non è stata una splendida giornata quella di ieri a Zagabria in Coppa del Mondo Under 20 per Carlotta Cimiotti: questa volta la diciassettenne fiorettista nerostellata con doppia nazionalità italo-svizzera non è riuscita a superare il primo turno dell'eliminazione diretta.
In gara 144 atlete provenienti da 21 paesi, a formare un parco atlete di alto livello. La gara era iniziata col passo giusto: 4 vittorie (contro la tedesca Kari Weiner, la greca Maria Papadopoulou, l'ungherese Ajna Koreny e la candese Sarah Filby) a fronte di 2 sconfitte (con la francese Rozene Castanie e Flaminia Gambino di Ariccia) le davano una buona posizione nel tabelone che conduce all'atto conclusivo. Purtroppo però l'assalto contro la slovacca Rita Pirkova la vedeva soccombere per 11-15. 

26 GENNAIO 2016
Nel prossimo fine settimana un solo atleta in gara: Carlotta Cimiotti parteciperà sabato a Zagabria alla tappa croata del Circuito Europeo Cadetti di fioretto femminile.

24 GENNAIO 2016 - 2
Grande risultato oggi a Zevio per quanto riguarda il settore spada: per la prima volta da quando esiste l'attuale sistema di Campionati Nazionali a squadre, Comense Scherma raggiunge la promozione dalla C2 alla C1 sia nel settore maschile come in quello femminile! protagonisti di questa impresa sono stati: Giulia Cantaluppi, Giulia Casartelli, Serena Pivotti e Margherita Rezzaghi; Massimiliano Bruno, Paolo De Santis, Lorenzo Iemoli ed Alessandro Rapinese, in un riuscitissimo cocktail formato da spadisti puri, fiorettisti prestati alla spada e Maestri, il tutto condotto dal bravissimo Responsabile di settore Guglielmo D'Alesio che oggi ha raggiunto un doppio importante riconoscimento al suo lavoro in sala.
In campo femminile la gara si apriva con una sconfitta con la Pro Patria Milano (26-45) ed una vittoria con la Ginnastica Fanfulla Lodi (45-21). Il 12° posto su 24 squadre partecipanti non demoralizzava le lariane, che invece ribaltavano il pronostico eliminando nel primo turno ad eliminazione diretta Pordenone (45-42); quindi era la volta della formazione di casa, Baki Zevio, superata 45-40; a quel punto la semifinale era assicurata, ma non ancora la certezza della promozione (inizialmente garantita alle prime 3 squadre, solo a fine gara, una volta verificati i risultati delle altre Zone, allargata anche alla 4.a). L'assalto con Lame Friulane San Daniele stava sfuggendo prima di un prodigioso recupero ni minuti finali (44-44), poi però erano le udinesi a chiudere a proprio favore la contesa (44-45). La finale per il 3° posto invece coglieva le nerostellate un po' stanche, la vittoria andava a Bresciascherma (33-45).
Gara gemella per quanto riguarda il maschile. Nel loro caso girone da 4 formazioni, con due vittorie su Baki Zevio (30-20) e DLF Venezia (45-35) ed una sconfitta con Comini Padova (37-45). Piazzamento nel ranking dopo i giorni 11°, come per le ragaze pronostico ribaltato nel primo turno, in questo caso superando i ravennati della Schermistica Lughese (45-38); il secondo turno proponeva il confronto con Rapallo, ed anche in questo caso giungeva una bella vittoria (45-37); raggiunta la semifinale, ecco lo stop con Ginnastica Triestina (26-45), poi nella finalina stesso esito con Verona (24-45).
Chiuse le due competizioni, dalla Direzione di Torneo giungeva la lietissima notizia dell'avvenuta promozione in C1, conseguente al confronto con i risultati provenienti da Ariccia (Zona Centro) e Caserta (Zona Sud). Una doppia promozione che non era mai stata raggiunta dal nostro settore spada, una doppia soddisfazione per la nostra Società! 

24 GENNAIO 2016 - 1
A Zevio (VR) ieri nella Qualificazione Zona Nord dedicata agli Assoluti sono stati 5 i fiorettisti lariani che hanno ottenuto l'accesso alla 2.a Prova Nazionale in programma a Bolzano il 26 e 27 febbraio prossimi (in palio 38 pass maschili e 22 femminili): Sofia Bottazzo, Carlotta Cimiotti, Paolo De Santis, Tommaso Silvestri e Mino Simone. Si sono avvicinati alla qualifica anche Camilla Pezzano, Carlo Morosini, Andrea Figini, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Mattia Milani e Matteo Bottazzo; più indietro in classifica Clotilde Deli, Chiara Franzini, Giulia Cantaluppi, Gianmarco Galvani e Kevin O'Neill.
Primi a scendere in pedana nella mattinata veronese i ragazzi, che ottenevano nei gironi questi risultati: Paolo 6-0, Tommaso 5-1, Mino 5-1, Carlo 4-1, Andrea 4-2, Davide 3-2, Simone 3-2, Mattia 3-3, Matteo 3-3 e Gianmarco 2-4, Kevin 0-6.
Kevin si fermava a questo punto; Paolo, Tommaso, Mino  e Carlo erano già ammessi al secondo turno, per quanto riguarda gli altri cominciava Davide (15-10 a Marco Camporese, Comini Padova); quindi Andrea (15-5 a Federico Pelli, CUS Bologna), Mattia (15-13 ad Umberto Pivetta, Comini), Gianmarco (9-15 da Matteo Vaccario, Treviso), Matteo (15-11 a Leonardo Fiorentini, Spezia) e Simone (15-9 a Lorenzo Malvezzi, Pro Patria Busto). Complessivamente 9 atleti su 11 nei primi 64: un buon risultato di squadra.
Le difficoltà aumentavano nel turno successivo, quello decisivo per la qualificazione. Qui Davide ha ceduto al tempo, dopo un assalto più tirato di quanto dica il punteggio (4-8) con Luca Como (Monza); poi Andrea (6-15 da Matteo Resegotti, Mangiarotti Milano); Mattia (6-15 da Jacopo Tamburini, Comini); Carlo (sorpreso 10-15 da Riccardo Schiavina, Bernardi Ferrara); Mino (15-10 a Giovanni Rampioni, Comini); Matteo (9-15 da Davide Filippi, Comini); Paolo (15-12 a Giovanni Pelli, CUS Bologna); Tommaso (15-8 a Marco Restifo Pecorella, Mestre); infine Simone (11-15 da Alessandro Bertolazzi, Mangiarotti). 
Acquisiti i 3 posti per Bolzano (con Carlo che mancava il ripescaggio di pochissimo), la gara proseguiva con Mino che cedeva a Lorenz Lauria (Bolzano, 4-15), Paolo che invece aveva ragione di Alessandro Puccini (Mestre, 15-8) mentre Tommaso, in vantaggio netto su Guido Danieli (Mestre), veniva rimontato  battuto per 14-15. Negli ottavi di finale finiva anche la gara di Paolo contro l'esperto Fabrizio Rey (Torino, 4-15).
A metà giornata spazio alle ragazze. Sofia chiudeva un bel girone sul 5-1, qualche incertezza per Camilla (4-2) e Carlotta (4-2), nella norma Clotilde (3-3), niente da fare purtroppo per Chiara (0-4) e Giulia (0-6). La gara proseguiva per le prime 4.
Impegnata nel primo turno la sola Clotilde, che raggiungeva le compagne al secondo battendo 15-7 con buona sicurezza Alessandra Miatton (San Donà). Qui Camilla vinceva su Francesca Quintabà (Petrarca Padova, 15-11), Carlotta idem con Alessandra Pisano (Rapallo, 15-5), Clotilde doveva fermarsi con Mila Maina (Torino, 5-15) e Sofia proseguiva la sua gara con un 14-8 ad Elena Orizio (Leonessa Brescia).
Eccoci dunque al turno decisivo. Camilla perdeva 2-15 con la futura vincitrice, l'ex Nazionale Marta Cammilletti (Pro Patria Busto); Carlotta, dopo aver superato un problema fisico probabilmente dovuto all'ansia, s'imponeva molto bene a Giulia Brunazzo (Mestre, 15-7); Sofia faceva più fatica ma otteneva lo stesso risultato con Maki Isomoto (Pentamodena, 15-11). Carlotta e Sofia qualificate, Camilla invece restava esclusa dal girone dei ripescaggi per un'inezia, peccato. Poi Carlotta usciva contro Valentina Vianello (Mestre, 8-15), chiudendo una bella gara, mentre Sofia eliminava Ilaria Buricelli (DLF Venezia, 15-11) coronando una gran bella giornata; poi, a livello di quarti di finale, ostacolo troppo alto quello di Claudia Borella, padovana in forza ai Carabinieri (5-15). Maestri Serena e Massimiliano soddisfatti per quanto visto in gara, pronti per l'impegno odierno insieme alle due squadre di spada.
Nel frattempo a Poznan, città della Polonia centro occidentale, per quanto riguarda il Circuito Europeo cadetti di fioretto femminile, impegnate 130 ragazze di 15 diverse nazioni, tra le quali le nostre Nicole Casartelli, Sarah Corabi e Clarissa Cremonesi. Buon girone solo per Sarah (5-1), che batteva l'ucraina Svitlana Sopit, la slovacca Jazmin Udvardy, la francese Alicia Watson, e le polacche Katarzyna Wimiarska e Zuzanna Jozwiak, perdendo con la sola Maria Sadowska, altra polacca, tra l'altro di misura. Partenza più difficoltosa per Nicole (2-4) la quale vinceva con la bielorussa Yuliya Malashina e con la polacca Sandra Kluszczynska ma perdeva con Aleksandra Jeglinska (Polonia), Yara El Sharkawy (Egitto), Anastasiia Sadii (Ucraina) e Eugenie Robin (Francia), pur senza mai sfigurare. Anche Clarissa otteneva un 2-4, frutto dei successi sulle polacche Karolina Makarska e Alicja Kozlowska, seguiti dalle sconfitte con Nadiya Morgun (Ucraina), Oliwia Debicka (Polonia), Juta Malniece (Lettonia) e Perrine Bredy (Francia), anche per lei comunque assalti generalmente persi di poco.
Prima ad essere impegnata nelle dirette Nicole che batteva Maria Sadowska (Polonia, 15-13); era poi la volta di Clarissa che l'imitava infliggendo un 15-9 ad un'altra polacca, Joanna Toporska, mentre Sarah passava di diritto. Il turno successivo vedeva Nicole ancora vittoriosa su Anna Borkowska (Polonia, 15-8), Sarah ugualmente vincente su Rose Ver-Poorten (Francia, 15-12), mentre Clarissa cedeva di misura all'ucraina Oleksandra Budenko (14-15).
In seguito Nicole usciva con Juta Malniece (Lettonia, 6-15) e Sarah con Alicia Watson (Francia, 6-15). Nel particolare regolamento delle prove europee, per Nicole e Sarah c'era un'ultima possibilità legata al tabellone dei ripescaggi, ma entrambe non riuscivano a rientrare in gioco: Nicole subiva un 2-15 da Julia Lidzbarska (Polonia), mentre Sarah chiudeva sull' 11-15 l'assalto con la francese Margaux Texier. Per le ragazze si è trattato di una bella esperienza che ha senz'altro arricchito la loro stagione.

21 GENNAIO 2016
Due le sedi di gara per le nostre lame nel prossimo fine settimana: Verona e Poznan, in Polonia.
A Verona, più precisamente nel suo hinterland (Zevio) sabato ci sarà la Prova di Zona Nord di fioretto maschile e femminile assoluti. Impegnati in campo maschile Matteo Bottazzo, Paolo De Santis, Andrea Figini, Gianmarco Galvani, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Mattia Milani, Carlo Morosini, Kevin O'Neill, Tommaso Silvestri e Mino Simone, in quello femminile Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Carlotta Cimiotti, Clotilde Deli, Chiara Franzini e Camilla Pezzano. Domenica spazio ai Campionati Italiani di serie C2 di spada, Comense Scherma rappresentata da Massimiliano Bruno, Paolo De Santis, Lorenzo Iemoli ed Alessandro Rapinese tra gli uomini, Giulia Cantaluppi, Giulia Casartelli, Serena Pivotti e Margherita Rezzaghi tra le ragazze. Da notare che Serena ritorna in pedana a distanza di quasi cinque anni dall'ultima apparizione, il 13/5/2011, serie A2 di fioretto femminile.
A Poznan si disputerà sabato una tappa del Cicuito Europeo Cadetti i fioretto femminile alla quale parteciperanno Nicole Casartelli, Sarah Corabi e Clarissa Cremonesi.

17 GENNAIO 2016 - 3
Bis vincente di Arianna Errigo: dopo la vittoria di ieri nella prova individuale, oggi è arrivato il 1° posto anche in quella a squadre, insieme alle compagne di Nazionale Martina Batini, Chiara Cini ed Alice Volpi. Arianna, da quest'anno investita del ruolo di leader della formazione azzurra, ha condotto le compagne ad un'affermazione che testimonia la leadership mondiale del nostro movimento.
Il primo turno come solito non costituisce un problema: Venezuela liquidato 45-13, poi è la volta della Cina (45-30) ed in semifinale della Corea del Sud (45-29). Atto conclusivo un classico: Italia-Russia. Andamento altalenante, la chiusura è affidata ad Arianna e Deriglazova, la russa riesce ad impattare il punteggio sul 44 pari poi però la stoccata decisiva è della nerostellata, 45-44 per l'Italia.
A Montecatini di scena oggi i fiorettisti cadetti. I gironi davano questi riscontri: Francesco Griseri 4-2,Andrea Figini e Gianmarco Galvani 2-4, Elia Zoni 1-5, Kevin O'Neill 0-6. Accesso alle dirette purtroppo negato agli ultimi due ed esentato Francesco, il primo a scendere in pedana per gli assalti alle 15 stoccate era Gianmarco, il quale riusciva a passare il turno battendo 15-13 Luca Agea (Bolzano). Era poi la volta di Andrea, anche lui avanti dopo un 15-11 ai danni di Enrico Vianelli (Leonessa Brescia). Inaspettatamente, il successivo livello di gara, corrispondente ai 64.esimi, poneva prematuramente fine alla gara dei nostri: Francesco contro Marco Consoloni (Pisa Di Ciolo, 11-15), Gianmarco contro Pietro Velluti Franzì (Mestre, 7-15) ed Andrea contro Matteo Resegotti (Mangiarotti, 10-15). Francesco comunque con questo piazzamento ufficializzava l'accesso ai Campionati Italiani Cadetti di Acireale, così come ieri Camilla.
Serena e Massimiliano si sono detti poco soddisfatti della due giorni nazionale a Montecatini, soprattutto per quanto riguarda la prestazione dei ragazzi di oggi.
Le cose sono andate meglio a Navacchio, Circuito Europeo Cadetti di fioretto femminile. Impegnate Sofia Bottazzo e Camilla Pezzano oltre alle due allieve ammesse dalla Federazione Sarah Corabi ed Arianna Proietti, in una gara da 127 iscritte con 16 paesi rappresentati.
Buoni i gironi per le nostre esponenti: Sarah 5-1, Arianna, Camilla e Sofia 4-2. La prima diretta chiudeva la gara di Arianna (11-15 con la livornese Carolina Giovannoni) mentre Sofia eliminava la vicentina Greta Valerio (15-8) e Camilla superava il turno battendo 15-7 la slovacca Kitti Nagyova; Sarah passava di diritto.
Il secondo turno si apriva con la sconfitta di Sarah contro la bustocca Elisa Colombo (10-15) e quella di Sofia con la statunitense Sara Martos (9-15), mentre Camilla proseguiva la sua corsa avendo la meglio sulla pratese Rebecca Ravagli (15-6), quindi lo stop una volta raggiunte le migliori 32 contro Flaminia Gambino di Ariccia.
Chiusura di weekend con le gare di fioretto delle categorie Master. Tra gli over 60 Carlo Romanelli usciva dal proprio girone con un 3-3, quindi una vittoria su Giovanni Abati (Raggetti Firenze, 10-5) e la sconfitta con Massimo Accorsi (Roma, 5-10). In ambito over 40 Alessandro Rapinese disputava un girone da 4-2, poi però doveva cedere alla prima diretta (4-10 con Mario Cicoira, Fiore dei Liberi Cividale).

17 GENNAIO 2016 - 2
Ultimi risultati di ieri quelli relativi ai Master di spada: buona la gara di Alessandro Rapinese in ambito over 30, si conferma 1° in Italia Carlo Romanelli tre gli over 50.
Carlo, partendo dal primo posto nel ranking nazionale di categoria, realizza un filotto di sole vittorie: girone da 5-0; vittoria su Alessandro Pastorino Olmi (Mangiarotti Milano, 10-4); vittoria su Roberto Di Matteo (Bernardi Ferrara, 10-7); vittoria su Giuseppe Marino (Pompilio Genova, 10-5); infine finale vinta su Paolo D'Arcangelo (Bergamasca, 10-5). Complimenti a Carlo per la splendida giornata.
Anche quella di Alessandro era iniziata in maniera simile, ma poi non è andata altrettanto bene: per lui girone da 6-1 ma poi, saltata di diritto la prima diretta, si ritrova davanti l'unico avversario capace di superarlo nel girone, Alessio Moglioni di Frascati, e si deve arrendere (6-10), peccato. 

17 GENNAIO 2016 - 1
Ritorno alla vittoria per Arianna Errigo ieri in Coppa del Mondo a Danzica: il modo migliore per proseguire nel lavoro di preparazione all'appuntamento clou non solo della stagione ma dell'intero quadriennio, la prova di fioretto femminile ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, in programma tra pomeriggio e sera (orari italiani) di mercoledì 10 agosto.
Ieri il suo impegno è iniziato contro la bustocca trapiantata a Frascati Carolina Erba, avversaria da sempre ostica per Arianna; infatti il punteggio di 15-12 denota tutte le difficoltà della nerostellata nel'averne ragione. Il secondo turno era contro la russa Yulia Biryukova, eliminata con buona sicurezza (15-9); quindi era la volta della trevigiana di Conegliano Serena Teo (netto 15-6); dai quarti di finale in avanti solo avversarie russe: dapprima un assalto molto complicato con Anastasia Ivanova, superata 15-14; in semifinale la sfida eterna con la Camponessa Mondiale in carica Inna Deriglazova (15-12); nell'atto conclusivo ecco una bella vittoria su Aida Shanaeva (15-8) che regalava ad Arianna la seconda vittoria stagionale in Coppa.
A Montecatini si è svolta la 2.a Prova Nazionale per quanto riguarda il fioretto femminile; Comense Scherma ha schierato Emma Besana, Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Camilla Pezzano e Chiara Scarso. I gironi davano Sofia imbattuta (6-0), Camilla 4-2, Giulia 3-3, Chiara e Nicole 2-4, Emma 1-5. La gara finiva ai gironi per Emma, davvero sfortunata visto che le sarebbero bastate 3 sole stoccate in più per acceder al tabellone ad eliminazione diretta. Nel primo turno prima ad essere impegnata Camilla (15-8 a Francesca Canesso, Petrarca Padova), poi Nicole doveva affrontare la forte Alice Pietrarelli (Sporting Prato, 1-15), quindi Sofia non aveva problemi con Francesca Cocco (Frascati, 15-3); Giulia d'orgoglio ribaltava il pronostico contro Lucrezia Arcangeli (Circolo Scherma Terni, 15-14), infine Chiara che doveva fermarsi opposta alla forte frascatana Serena Puglia (7-15). Il turno seguente vedeva Camilla aggiudicarsi un bell'assalto contro Martina Manzoli (Jesi, 15-13), invece Sofia inaspettatamente cedeva a Giulia Ferretti di Frascati (13-15) e Giulia si fermava opposta alla stessa Puglia (3-15). La gara per noi si concludeva con l'assalto dei 16.esimi tra Camilla e Lucrezia Sirena (Treviso, 9-15), Camilla che quindi consolidava il già acquisito accesso i Campionati Italiani Cadetti che si svolgeranno ad Acireale (CT) il prossimo 14 maggio.
Seguendo il corso dell'Arno verso il Tirreno, a Navacchio (PI), si è disputata la Prova italiana del Circuito Europeo Cadetti per quanto riguarda il fioretto maschile, con due lariani ammessi a partecipare, Andrea Figini e Francesco Griseri. Presenti 146 fiorettisti rappresentanti 17 diversi paesi. Giornata storta per Andrea il quale batteva Tommaso Martini ma veniva sconfitto da Andrea Annichiarico, Domen Davidovic (Slovenia), Alexander Jones (GB), Brandon Lee (USA) e Henrik Egyenes (Slovacchia). Le cose andavano decisamente meglio a Francesco che s'imponeva su James Bourtis (USA), Utku Ozyalcin (Turchia), Finlay McAndrew (GB) e Leo Smrekar (Croazia) cedendo ai due connazionali Mattia Cristino e Giacomo Mattiello. La gara proseguiva per Francesco che superava il primo scoglio con buona sicurezza eliminando l'australiano Corey Spiteri; a quel punto però giungeva l'eliminazione contro l'americano Rhishikesh Ranadive (5-15).
Oggi ragazzi impegnati nella Prova Nazionale a Montecatini, ragazze (solo le ammesse) in quella europea a Navacchio.

12 GENNAIO 2016
Conclusione in bellezza domenica per il nostro weekend agonistico: Clarissa Cremonesi infatti si è imposta nel Trofeo Antico Castello svoltosi a Rapallo. 3-1 il suo risultato nel girone, poi il filotto di vittorie nelle dirette: 15-3 a Francesca Fehr (Giardino Milano), 15-5 ad Anna Devitini (Giardino), 15-12 ad Alice Marguccio (ancora Giardino!), quindi in finale un bell'assalto vinto 15-13 su Rachele Aru (Rapallo). Una bella soddisfazione per la tredicenne di San Fermo.
Il prossimo fine settimana in programma 4 gare di nostro interesse, a Danzica, Navacchio, Montecatini e Nocera Umbra. In terra polacca ritorna la Coppa del Mondo di fioretto femminile con un'Arianna Errigo certa di partecipare a Rio 2016 alla ricerca sabato di punti validi per la conquista della Coppa, con tanto di gara a squadre domenica. A Navacchio, frazione di Cascina (PI), di scena la tappa italiana del Circuito Europeo Cadetti di fioretto; impegnati sabato Andrea Figini e Francesco Griseri, domenica Sofia Bottazzo, Sarah Corabi, Camilla Pezzano ed Arianna Proietti. A Montecatini Terme (PT) la 2.a Prova Nazionale Cadetti di fioretto, con categorie alternate rispetto alla gara europea; seguiti da Serena e Massimiliano avremo in gara sabato le fiorettiste Emma Besana, Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Camilla Pezzano e Chiara Scarso; domenica i fiorettisti Andrea Figini, Gianmarco Galvani, Francesco Griseri, Kevin O'Neill ed Elia Zoni. Infine, a Nocera Umbra (PG) 3.a Prova Nazionale Master alla quale parteciperanno, sia nel fioretto che nella spada, Alessandro Rapinese e Carlo Romanelli.

10 GENNAIO 2016
Seconda giornata ai Campionati Regionali Assoluti: nel fioretto femminile una medaglia e una finalista a 8, nella spada maschile, un inatteso graditissimo 8° posto.
Quattro le ragazze impegnate nel fioretto, che uscivano dai gironi con questi risultati: 6-0 (Camilla Pezzano), 4-1 (Sofia Bottazzo), 2-3 (Nicole Casartelli), 2-4 (Chiara Franzini).
Ragazze tutte impegnate nella prima diretta, con Sofia che superava Loredana Grillo (Ambrosiano Milano, 15-6), Chiara che doveva arrendersi ad Irene Barbotti (Mangiarotti Milano, 1-15), Nicole che al termine di un bell'assalto superava Michela Pisano (Mangiarotti, 15-13), Camilla che non aveva soverchie difficoltà contro Laura Roversi (Leonessa Brescia, 15-3). Negli ottavi prima ad essere impegnata Sofia che aveva ragione di Giulia Mandelli (Monza, 15-8), poi Nicole si fermava contro Giulia Malvezzi (Pro Patria Milano, 10-15), quindi Camilla eliminava Sofia Fehr (Giardino Milano, 15-9). Nei quarti si fermava la corsa di Sofia (8-15 contro la ex-nazionale Marta Cammilletti, Pro Patria Busto) e proseguiva quella di Camilla (15-3 a Malvezzi). Impegnata in semifinale contro Barbotti, Camilla non riusciva ad esprimersi al meglio (5-15) chiudendo al 3° posto la sua bella gara.
Come detto, la sorpresa di giornata viene dalla spada maschile. Hanno partecipato ai Campionati Regionali Alessandro Rapinese e Francesco Griseri. Nei gironi i due nerostellati ottenevano rispettivamente un 2-3 ed un 3-3. La prima diretta vedeva Alessandro battere Nicolò Bonetti (Bresciascherma) per 15-10, e Francesco che faceva lo stesso con Giuseppe Monticelli (Cremona) col punteggio di 15-9. Successivamente Alessandro sorprendeva tutti eliminando Daniele Boscolo (Brianzascherma, 15-13), mentre Francesco doveva fermarsi dopo l'incontro con l'ex Campone d'Italia di qualche anno fa Federico Bollati (Piccolo Teatro Milano, 9-15). Lanciatissimo, Alessandro riusciva a passare anche l'ostacolo successivo, rappresentato da Matteo Pidalà (Piccolo Teatro, 15-10); poi, giunto tra i migliori 8, si fermava perdendo col migliore spadista dopo i gironi, Fabio Barbara (Bresso, 8-15). Una prestazione eccezionale questa per il 39.enne spadista lariano, che testimonia quanto buono sia il lavoro svolto in sala non solo nel fioretto ma anche nella spada dal gruppo condotto da Guglielmo D'Alesio. 

9 GENNAIO 2016
Prova sfortunata per Carlotta Cimiotti quest'oggi a Moedling (Coppa del Mondo under 20 di fioretto femminile). La diciassettenne nerostellata, pur tirando bene, ha chiuso il proprio girone sul 2-3, con due sconfitte per 4-5 che ne hanno condizionato la gara; infatti l'avversaria da affrontare nel primo turno di dirette, valido per definire le migliori 32 della classifica finale, era la forte trevigiana Elisabetta Bianchin: Carlotta ha affrontato con determinazione la sfida ma ha dovuto lasciarle il passo (10-15) concludendo così la sua giornata.
A Milano si è svolta la prova di fioretto maschile valida quale Campionato Regionale Assoluti. Sei i lariani impegnati, i quali uscivano dalla fase a gironi con questi risultati: Mino Simone 5-0, Matteo Bottazzo 4-1, Simone Grimaldi e Marco Mazzotta 3-2, Andrea Figini e Francesco Griseri 2-3. La gara proseguiva con il primo turno di dirette corrispondente ai sedicesimi, dal quale era esentato Mino: derby Francesco-Simone (15-9), Marco batteva Mattia Battistella (Gallarate, 15-8), Matteo superava Enrico Vianelli (Leonessa Brescia, 15-2), maggiori difficoltà per Andrea che ribaltava il pronostico con Matteo Mora (Leonessa) vincendo 15-13. Negli ottavi vittorie per Mino (15-8 a Tommaso Mazzega, Mangiarotti Milano), Francesco (tirato 15-14 con Lorenzo Malvezzi, Pro Patria Busto) ed Andrea (15-7 a Filippo Tanzini, Leonessa), mentre Marco doveva alzare bandiera bianca opposto a Michele Caporizzi (Mangiarotti, 2-15) e Matteo cedeva a Mateu Coll Gari (Bresso, 12-15). Nei quarti di finale terminava l'ottima gara del quindicenne Francesco (1-15 con Alessandro Bertolazzi, Mangiarotti) e del quattordicenne Andrea (7-15 con Caporizzi), mentre proseguiva soedita la marcia di Mino (15-5 a Coll Gari). A quel punto si assisteva ad un bel match di semifinale tra Mino e Luca Como (Monza) che si concludeva con la vittoria del ventiquattrenne fiorettista di casa nostra per 15-13. Altro bell'assalto la finale contro Bertolazzi con Mino inizialmente in "partita" ma poi superato dal forte avversario (8-15). Bilancio positivo per Comense Scherma, unica società con 3 finalisti su 8.

6 GENNAIO 2016
Seconda giornata a Sumirago, dalla quale ci si attendevano buoni risultati ma non così buoni come quelli realizzati dai nostri ragazzi: una vittoria nella spada (una rarità per Comense Scherma), un secondo e due terzi posti le perle di una giornata che, aggiunta alla precedente, manda in archivio una 2.a Prova Regionale GPG da record.
La vittoria è giunta nella categoria Ragazze/Alieve di spada per merito di Olivia Rapinese, con Clarissa Cremonesi ottima 3.a. Dopo la gara di fioretto del giorno prima, Olivia e Clarissa davano fin dai gironi la sensazione di non essere tornate in terra varesina per una scampagnata: 4-1 e 5-0 i loro score. Acquisito il diritto a saltare la prima diretta, il loro esordio negli assalti a 15 stoccate era determinato: Clarissa 15-5 a Giovanna Mignacco (CUS Pavia), Olivia 15-4 ad Alice Morenghi (Lodetti Milano). Più impegnativi gli assalti validi quali ottavi: Clarissa 15-12 ad Anna Valsecchi (Polisportiva BG), Olivia 14-10 all'altra bergamasca Ilaria Zanchi. Nei quarti altra doppia vittoria, con Clarissa che eliminava Alessandra Romano (Pro Patria Milano, 15-12) ed Olivia che l'imitava con Caterina Macillis (sempre Pro Patria e sempre 15-12). A quel punto il loro cammino aveva già i contorni del clamoroso; la semifinale era un derby che si aggiudicava Olivia (15-11), quindi per la comasca si profilava la finale, opposta a Giulia Zalum (Legnano) e vinta 8-7 al minuto supplementare, una sfida che ha bene rappresentato l'elevata dose di grinta messa in pedana sia da Olivia che da Clarissa.
Il 2° posto era merito di Marco Varisco (fioretto Ragazzi/Allievi), che ha bissato il medesimo risultato della sorella Elena di ieri. In gara con lui in questa categoria Riccardo e Stefano Ferrari, che a dispetto del cognome identico non sono parenti. I ragazzi uscivano dai gironi con 5-1 (Riccardo), 4-2 (Marco) e 2-4 (Stefano). Solo quest'ultimo doveva affrontare la prima diretta, passata in scioltezza con un 15-8 su Emanuele Cremonesi (Addascherma Truccazzano). A quel punto il tabellone incrociava i destini dei nostri ragazzi: dapprima Riccardo-Stefano 15-10, mentre Marco superava Antonio Vitellaro (Brianzascherma Monza, 15-5); poi Marco-Riccardo 15-10. Nei quarti altro bell'assalto con Marco Di Francesco (Monza), avversario solitamente impegnativo per lui ma questa volta liquidato con un netto 15-4. La semifinale proponeva Carlo Rovere (Ambrosiano Milano), confronto molto tattico ed equilibrato nella prima parte, poi il lariano risolveva a proprio favore con un 15-9. In finale l'ostacolo era Lorenzo Rossi (Bresciascherma), si assisteva ad un inizio dirompente da parte di entrambi i fiorettisti, poi sul 13-10 il bresciano cambiava tattica riuscendo ad imporsi per 15-13, nulla togliendo comunque alla gran bella gara di Marco.
In ambito fioretto Giovanissimi sono stati quattro i nostri rappresentanti. Nei gironi si registrava un brillante 6-0 con sole 6 stoccate subite per Isaia Napolitano, un 4-2 per Mattia Colombo, un 2-4 un po' sfortunato per Pietro Torriero ed un 1-4 per Andrea Ferrari. Primo round di dirette per Pietro (10-1 a Leonardo Contini, Leonessa Brescia) ed Andrea (8-10 con Gioele Ballerini, Addascherma, dopo una rimonta da 4-9 a 8-9). Successivamente Isaia superava Riccardo Betelli (Leonessa, 10-3), Mattia vinceva con Francesco Mazzatinti (Bresciascherma, 15-5), Pietro invece perdeva con Umberto Sacchi (Mangiarotti, 5-10). Negli ottavi di finale si materializzava l'ultimo derby della due giorni varesina, Isaia-Mattia 10-9. Nei quarti altra affermazione per Isaia, un sofferto 10-8 con Francesco Belcastro (Polisportiva Bergamo), quindi la semifinale, affrontata bene all'inizio ma purtroppo conclusa male (3-10 con Enea Biondi, Marcellini Bergamo).
Ricapitolando: 3 vittorie, 2 secondi posti, 4 terzi, circondati da diversi piazzamenti nei primi 8 e 16, un bilancio assolutamente prestigioso per i nostri under 14, seguiti da Serena e Massimiliano in questa due giorni regionale.
Fra pochi giorni nuovi impegni agonistici ci attendono: Carlotta Cimiotti sarà impegnata in Coppa del Mondo under 20 a Moedling (Austria); a Milano si disputeranno i Campionati Regionali Assoluti, con le fiorettiste Sofia Bottazzo, Nicole Casartelli, Chiara Franzini e Camilla Pezzano, i fiorettisti Matteo Bottazzo, Andrea Figini, Simone Grimaldi, Francesco Griseri, Marco Mazzotta e Mino Simone e, nela spada, Francesco Griseri ed Alessandro Rapinese. Infine a Rapallo in programma un torneo amichevole, "Antico Castello di Rapallo", al quale parteciperà, nel fioretto Ragazze/Allieve, Clarissa Cremonesi.

5 GENNAIO 2016
Prima giornata di gare del 2016 col botto per i nostri colori: oggi infatti a Sumirago (VA) si è disputata la prima delle due giornate di gara della 2.a Prova Regionale Under 14 che comprendeva le tre categorie di fioretto femminile e le soddisfazioni proprio non sono mancate. 
Nella categorie delle più piccole, le Bambine, Elena Varisco ha raccolto un ottimo 2° posto. Girone superato in scioltezza (5 vittorie su 5, 3 sole stoccate subite), tabellone delle dirette che inizia per lei già dai quarti dove regola Chiara Polini (Marcellini Bergamo, 10-4). Molto più alto l'ostacolo rappresentato dalla semifinale, dove Elena ha la meglio su Claudia Accardi (Polisportiva Bergamo) per 10-8 dopo essere stata raggiunta sull'8-8. In finale l'avversaria è Margherita Daniello (Mangiarotti Milano), assalto equilibratissimo deciso da una stoccata un po' dubbia (9-10), con la vittoria che sfugge solo di un soffio alla nerostellata.
Tra le Giovanissime bella vittoria per Arianna Roccaro. La ragazzina di Colverde partiva con un girone non da percorso netto (4-1) ma poi procedeva spedita fino alla fine superando 10-2 Carola Morello (Bresso), 10-6 Virginia Guslandi (Brianzascherma) ed in finale 6-3 Francesca Gonano (ancora Brianzascherma) sbrogliando una situazione di stallo nell'ultima parte dell'assalto.
Dal gruppone delle Ragazze/Allieve ci si attendeva una bella prova corale ed è esattamente quello che è successo, con tanto di seconda vittoria di giornata, condita da due terzi posti ed altri due piazzamenti negli otto. I gironi davano questi risultati: Sarah Corabi, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese 6-0, Irene De Biasio 5-0, Clarissa Cremonesi e Margherita Introzzi 5-1, Rossana Franzoni ed Anna Zoni 4-2, Emma Sampietro 3-2, Chiara Comitti ed Andrea Moccia 2-4, Cristina Bazzoni e Teresa Murari 1-5.
Il primo turno del tabellone ad eliminazione diretta doveva essere affrontato dalle cinque peggio piazzate. Andrea passava il turno su Caterina Villani (Desio, 15-5); Chiara otteneva il medesimo risultato con Martina Cassano (Monza, 15-5); Emma faceva ancor meglio con Caterina Leva (Ambrosiano Milano, 15-3); lottava ma doveva soccombere Cristina (9-15 con Emilia Palazzari, Giardino Milano); infine Teresa che nulla poteva contro Margherita Marzot (Giardino, 1-15). I 16.esimi si aprivano col primo scontro fratricida tra Carlotta ed Andrea (15-2); poi Rossana eliminava Francesca Fehr (Giardino, 15-10) dando vita ad un assalto molto determinato; Margherita si esprimeva bene con Francesca Corno (Monza, 15-7); altro derby Olivia-Chiara (15-4); Clarissa non aveva problemi con Sara Olappi (Leonessa Brescia, 15-4); idem Irene con Francesca Marzocchi (Bresciascherma, 15-6); Emma vinceva con Alice Marguccio (Giardino, 15-8); vittoria anche per Sarah con Bianca Corredor (15-4); Anna surclassava Beatrice Zambelli (Polisportiva BG, 15-5), infine Arianna batteva 15-1 Beatrice Morretta (Mangiarotti).
Negli ottavi altri derby: Carlotta-Rossana 15-9, Irene-Clarissa 15-8 ed Arianna-Anna 15-4. Vittorie anche per Olivia (15-8 su Anna Devitini, Giardino) e Sarah (dopo un assalto partito male con Matilde Brunelli, Giardino, 15-7), mentre finivano le gare di Margherita (8-15 con Francesca Bianchini, Leonessa) ed Emma (4-15 con Lucia Tortelotti, Mangiarotti).
Cinque quindi le lariane ammesse agli ottavi. Iniziava, e bene, Carlotta (15-9 a Francesca Bianchini, Leonessa); l'assalto Irene-Olivia si chiudeva sul 15-7; Arianna sfoggiava un gran bell'assalto riuscendo a battere nettamente Giada Incorvaia (Monza, 15-8), altrettanta determinazione veniva profusa da Sarah la quale però doveva fermarsi con Tortelotti (13-15).
La prima semifinale era l'ennesima sfida tutta comasca, Carlotta-Irene (15-11). Nella seconda altra bella prestazione per Arianna che però non riusciva a raggiungere l'atto finale (11-15 con Tortelotti).
In finale si è assistito ad un bellissimo assalto: Tortelotti partiva bene con Carlotta portandosi in vantaggio di 5 stoccate (4-9), poi però la Campionessa Italiana risaliva mettendo a segno un parziale di 8-0 (12-9) riuscendo poi a portare in porto una vittoria meritatissima (15-12).
Un  grande conclusione per una grande giornata.

30 DICEMBRE 2015
Oggi si chiude l'anno solare con l'ultima seduta dell'allenamento speciale di fine anno, poi martedì 5 e mercoledì 6 gennaio ci sarà già la prima gara 2016: la 2.a Prova Regionale GPG. in programma a Sumirago (VA). 25 saranno gli iscritti di Comense Scherma nelle due giornate di gara. Prime a scendere in pedana, martedì alle 14:00, le fiorettiste ragazze/allieve, al solito molto numerose: Cristina Bazzoni, Chiara Comitti, Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Andrea Moccia, Teresa Murari, Arianna Proietti, Olivia Rapinese, Emma Sampietro ed Anna Zoni. Poco dopo inizierà la gara del fioretto bambine con Elena Varisco, alle 15:00 previsto il fioretto giovanissime con Arianna Roccaro. Mercoledì primi ad essere impegnati, alle 8:15, i fiorettisti ragazzi/allievi (Riccardo Ferrari, Stefano Ferrari e Marco Varisco) insieme ai fiorettisti giovanissimi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero); chiuderanno alle ore 12:00 le spadiste ragazze/allieve tra le quali tireranno Clarissa Cremonesi ed Olivia Rapinese.

24 DICEMBRE 2015
Ieri pomeriggio come da tradizione si è svolto il Torneo di Natale dedicato ai più piccoli atleti della nostra Società ed ai principianti di questa stagione sportiva. Tra le 200/250 persone che hanno presenziato al pomeriggio di Festa da segnalare la nostra Campionessa Arianna Errigo, l'assessore comunale Marcello Iantorno, il vice-pesidente del Consiglio Comunale Mario Forlano, ed il Presidente della Canottieri Lario Enzo Molteni. 
La gara è stata divisa in due categorie sula base dell'età e dell'esperienza in pedana dei ragazzi; nella prima ha vinto Lea Zoni; il resto della classifica: 2.a Belange Guanziroli; 3° Rocco Ratti e Karen Lombardi; 5.a Alessandra Tavola; 6° Michele Piu; 7.a Alessia Nesa; 8.a Beatrice Pellegrini; 9.a Martina Livio; 10° Giovanni Saibene; 11° Matteo Grande; 12° Daniele Auletta. Nell'altra si è affermato il fratello di Lea, Noa Zoni; 2° Fernando Camplone; 3.a Virginia Doneda e Ludovica Tradigo; 5° Andrea Rainoldi; 6.a Sara Marzari; 7° Pietro Moscatelli. Mai come in questo caso però il risultato passa in secondo piano, l'aspetto più importante è stato il "battesimo agonistico" della maggioranza dei ragazzi in gara, premiati al termine con medaglie tutte uguali proprio a sottolineare il valore generale della manifestazione.
Il prossimo impegno sarà l'allenamento speciale programmato da domenica 27 a mercoledì 30 dicembre in palestra, al quale parteciperanno tutti i fiorettisti dalla categoria GPG ai più grandi, insieme ad alcuni ospiti esterni: confermata la presenza di 2/3 americani tra i quali Alexandra Brondum che lo scorso anno aveva partecipato anche ad un paio di gare quando era stata da noi, un ragazzo danese della categoria cadetti, Gabriele Ansaldo da Rapallo, Mateu Coll Gari da Bresso più altri che si stanno aggiungendo in queste ore.
Comense Scherma augura un Buon Natale ed un Felice Anno Nuovo a tutti!

20 DICEMBRE 2015
Ultima gara del 2015 senza infamia e senza lode per i nostri colori: Carlo Romanelli si è avvicinato ala qualificazione alla prova nazionale del prossimo febbraio a Bolzano (28 ammessi su 168 pretendenti, ha ottenuto la 42.a posizione), più lontani in classifica un Massimiliano Bruno versione atleta ed Alessandro Rapinese.
Carlo otteneva un ottimo 4-1 nel proprio girone, poi batteva non senza difficoltà Paolo Pastorino Olmi (Mangiarotti Milano, 15-13), avversario già superato nel girone, quindi nell'assalto successivo cedeva di misura (11-13) ad un altro esponente della società milanese, Dario Bezzo. Massimiliano raggiungeva a fatica il pass per le dirette (girone da 2-4), dove però non superava il primo ostacolo, rappresentato da Gianmarco Andreana (anch'egli Mangiarotti, 7-15), avversario che poi sarebbe salito fino al 3° posto finale. Infine Alessandro, autore di un 1-5 nel girone che lo costringeva a fermarsi prima della fase ad eliminazione diretta.
Ora la nostra attenzione è tutta rivolta alla Festa di Natale che organizzeremo mercoledì 23/12 in sede, con annesso Torneo di Natale dedicato ai più piccoli ed ai principianti.

15 DICEMBRE 2015
Saranno tre gli atleti che sabato 19 prenderanno parte all'ultima gara alla quale parteciperemo quest'anno: si tratta di Massimiliano Bruno (che sveste i panni di Maestro per calarsi in quelli di atleta per la terza volta quest'anno), Alessandro Rapinese e Carlo Romanelli che saranno impegnati nella 2.a Prova di Qualificazione Regionale di spada maschile in programma a Castellanza (VA). Poi spazio ai festeggiamenti di fine anno con il Torneo di Natale, gara interna riservata ai fiorettisti prime lame insieme a tutti i principianti 2015 (mercoledì 23 ore 16:30), che terminerà con un buffet in palestra previsto attorno alle 19:00, occasione per ritrovarsi tutti insieme, a partire dalla nostra pluricampionessa Arianna Errigo che subito dopo le Feste, il giorno dell'Epifania, sarà a Norcia per un allenamento della Nazionale in vista delle ultime tre prove di Coppa del Mondo, lei che ha già conquistato la matematica qualificazione per i Giochi olimpici di Rio de Janeiro. Da segnalare che da domenica 27 a mercoledì 30 ci sarà un periodo di allenamenti speciali dedicati agli agonisti ai quali parteciperanno ospiti esterni provenienti anche dall'estero, poi ad inizio anno subito la prima gara, la 2.a Prova Regionale GPG in programma a Sumirago (VA) martedì 5 e mercoledì 6 gennaio. 

14 DICEMBRE 2015
Oltre a Carlotta Cimiotti a Lione, due vittorie, un secondo, un quinto ed un settimo posto conquistati dai nostri atleti sulle pedane nazionali lo scorso weekend.
Vittoria per Carlo Romanelli a Cividale del Friuli, 2.a Prova Nazionale Master dedicata alla spada, nella categoria over 60. Il nostro esperto atleta ha sbaragliato il campo dopo un girone da 4-1 eliminando in sequenza Valentino Pora (Piccolo Teatro Milano, 10-5), Leonardo Patti (Liguria Genova, 10-1), Leonardo Fabiano (Legnano, 10-3) ed in finale Giuseppe Marino (Pompilio Genova, 10-1): un cammino senza se e senza ma che lo conferma nettamente in vetta alla sua categoria, avendo bissato il successo dello scorso settembre a Puegnago del Garda. In gara in terra friulana anche Alessandro Rapinese tra gli over 40. Anche per lui un ottimo inizio (5-1), poi un sofferta vittoria su Giorgio Bagatto (Lame Friulane San Daniele Del Friuli, 8-7), quindi negli ottavi la sconfitta contro Flavio Floreani (sempre Lame Friulane, 6-10) che fruttava il 9° posto finale.
L'altra vittoria viene da Passirano (BS), e si è trattato di una finale tutta nerostellata; nel Trofeo Scherma per Tutti, categoria assoluti max 5 anni di scherma, si sono affrontati nell'atto conclusivo Gianmarco Galvani e Marco Varisco, con Gianmarco che prevaleva per 10-9. Nella categoria Under 20 aperta a tutti buon 5° posto per Francesco Griseri, battuto nei quarti da Massimiliano Tentorio (Pro Patria Busto, 12-15).
Altra sede di gara Firenze per la 2.a tappa del Trofeo  del Granducato. Qui si è messa in luce Sarah Corabi: en plein nel girone con 5 vittorie, quindi un 15-4 a Marta Iacomoni (Pisascherma), un 15-5 a Ludovica Curti (Roma) ma negli ottavi ecco la battuta d'arresto con Allison Staino (Agliana Pistoia) di misura ed a conclusione dei 9 minuti regolamentari: 12-13. Peccato, il 7° posto finale sta un po' stretto a Sarah. Nella stessa gara Andrea Moccia otteneva un 2-3 nel girone, poi usciva alla prima diretta per 5-15 contro Penelope Biagi (Fides Livorno).
 
12 DICEMBRE 2015
Migliore prestazione stagionale in Coppa del Mondo under 20 quest'oggi a Lione per Carlotta Cimiotti: la diciassettenne nerostellata ha infatti raccolto un ottimo 31° posto in una classifica finale composta da 97 fiorettiste di 20 paesi diversi.
La gara non era però iniziata nel modo migliore: 2 vittorie e 4 sconfitte nel girone, battute Perrine Bredy e la greca Maria Papadopoulou, stop con la padovana Claudia Borella, la tedesca Sophia Werner, la francese Meredith Guillaume e la polacca Maria Vetulani. Il piazzamento dopo i gironi era a quel punto un poco incoraggiante 69°. Nonostante ciò Carlotta ha affrontato con grande determinazione le dirette, affermandosi 15-14 sulla tedesca Greta Behr, La vittoria l'ha ulteriormente spronata portandola ad affrontare senza timori nel turno successivo la svedese Ester Schreiber, imbattuta nel proprio girone. L'assalto con la scandinava si è chiuso sul 14-11 per Carlotta, proiettata a quel punto nei 32. esimi. A questo punto della gara è arrivata la sconfitta, per 5-15 con la russa Kamilla Tsibirova. Carlotta e la Maestra Serena tornano soddisfatte da questa trasferta in terra transalpina. 

9 DICEMBRE
Il prossimo weekend di scena la tappa francese di Coppa del Mondo Under 20 di fioretto femminile a Lione, la 2.a Prova Nazionale Master a Cividale del Friuli (UD) per quanto riguarda la spada, il Trofeo del Granducato/Memorial Ugo Pignotti a Firenze per il fioretto GPG ed il Torneo "Scherma per tutti" di fioretto a Passirano (BS). Nove i nostri rappresentanti in lizza: sabato a Lione Carlotta Cimiotti, nella cittadina a due passi dalla Slovenia Alessandro Rapinese (categoria 1 over 40) e Carlo Romanelli (categoria 3 over 60), in Toscana Sarah Corabi, Andrea Moccia ed Anna Zoni, tutte tra le ragazze/allieve. Domenica Gianmarco Galvani, Francesco Griseri e Marco Varisco per quanto riguarda la categoria Under 20; sempre domenica, Gianmarco e Marco parteciperanno anche alla particolare gara Assoluti aperta a chi pratica la scherma da non più di 5 anni. 

8 DICEMBRE
Intensissimo e ricco di soddisfazioni lo scorso weekend per i nostri colori, anche se non sono mancate alcune battute d'arresto. 
Iniziamo dalla tappa austriaca del Circuito Europeo Under 23 di fioretto, svoltasi sabato a Moedling. Nello splendido centro polisportivo della cittadina dell'hinterland viennese promossi a pieni voti Carlo Morosini e l'esordiente in categoria Simone Grimaldi; buona la prestazione di Paolo De Santis, discrete quelle di Mattia Milani e Davide Grimaldi. Ambito molto qualificato, con al via 73 tiratori di 13 diversi paesi, tra i quali diversi frequentatori abituali della Coppa del Mondo assoluta. I gironi si chiudevano con Carlo imbattuto (vittorie sul ceco Jan Krejcik, gli austriaci Mario Langer e Moritz Schauer, il moldavo Vladislav Mindrescu, il serbo Dimitrije Bugarin e nel derby con Davide), Mattia sul 4-2 (superati gli austriaci Nico Lehner e Tobias Leitner, il croato Martin Prelovsek, il serbo Nikola Tomsic, sconfitta con il bielorusso Pavel Prokharau e l'ungherese Balynt Matias), Simone 3-2 (superati il croato Leo Li Ming, l'austriaco Sebastian Auboeck e il ceco Jakub Sobotka, pollice verso con il moldavo Eugeniu Vadaniuc e lo svizzero Leonard Stalder), Paolo 3-2 (battuti il moldavo Constantin Postovan, lo sloveno Luka Starc ed il connazionale Simone Trevisan, persi gli assalti con il ceco Alexander Choupenitch, al termine il vincitore della gara, ed il francese Cedrik Serri), Davide 3-3 (ok con Schauer, Bugarin e Mindrescu, stop con Langer, Krejcik e Carlo). Nel 1° turno (esentato Carlo) Simone offriva un'ottima prestazione battendo il serbo Tomsic (15-10), Mattia invece veniva sorpreso dal croato Li Ming (9-15), Davide cedeva alla distanza nel derby con Filippo Cesaro (4-15) e Paolo s'imponeva con bella sicurezza sull'austriaco Stefan Richter (15-7). Nei 16.esimi passava il turno Carlo tramite un sofferto 15-13 ai danni del solido ceco Jan Kurfurst, mentre poco potevano Simone opposto al magiaro Daniel Dosa (5-15) e Paolo con un altro ungherese, Matias (9-15). Negli ottavi a Carlo toccava il forte francese Serri col quale, pur esprimendosi ai suoi livelli, non poteva avere la meglio (7-15). Per tutti si è trattato di un'ottima esperienza che ha confermato il buon livello raggiunto dai nostri fiorettisti senior.
Nel sud della Francia, a Cabriés, la nostra Camilla Pezzano è stata inserita nella selezione nazionale impegnata nel Circuito Europeo cadetti di fioretto femminile. Imponente il quadro delle partecipanti, ben 170 provenienti da 21 diversi paesi. Camilla ha disputato un ottimo girone, perdendo solo con la francese Alice Recher (la migliore, sulla carta, tra le iscritte alla gara) e sconfiggendo le altre transalpine Faustine Morvan e Lea Girin, la britannica Jasmin Porter, la greca Maria-Eleni Chaldaiou e la svedese Lina Jonsson. Nelle successive dirette, Camilla iniziava molto bene eliminando la francese Jade Pipart 15-7; quindi uno scontro epico con la tedesca Sophia Werner dal quale la nerostellata usciva vincitrice per 15-14. Molte le energie utilizzate per avere la meglio sull'avversaria teutonica, tanto che il derby con la frascatana Arianna Pappone a livello di 16.esimi non aveva storia (0-15); uno stop che non sminuiva però l'ottima prova della sedicenne di Biassono che da quest'anno difende, con ottimi risultati, i nostri colori.
L'indomani Camilla veniva raggiunta dalle compagne Sofia Bottazzo e Giulia Cantaluppi per partecipare alla gara a squadre, disputata da 21 formazioni. Il loro girone vedeva una sofferta vittoria sulle francesi della mista Montebelliard-Marsiglia (42-41) che caricava molto le nostre ragazze, vincitrici poi senza problemi su un'altra formazione francese, Cabriés (45-32) e sconfitte solo dalla forte formazione di Russia 3 (30-45). Ammesse così al tabellone delle dirette, Giulia Sofia e Camilla dovevano affrontare l'Olanda, contro la quale sfoggiavano una prestazione esemplare: 45-25 il punteggio finale (parziali Sofia 18-7, Camilla 12-6 , Giulia 15-12). Troppo alto l'ostacolo successivo (Russia 1, 26-45) ma in ogni caso buona prova per le nostre ragazze in terra francese.
La sede di gara col maggior numero di lariani impegnati è stata Ancona, dove tra sabato e domenica si è disputata la 1.a Prova Nazionale di Fioretto riservata alle categorie GPG. 21 i nostri ragazzi impegnati.
Prime a scendere in pedana sabato mattina le Allieve, dalle quali ci si aspettano sempre grandi risultati che anche stavolta non sono mancati. La fase a gironi dava questi esiti: Sarah Corabi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese 6-0, Rossana Franzoni 5-1, Clarissa Cremonesi 4-2, Margherita Introzzi 2-4, Andrea Moccia e Chiara Comitti 1-5. Esentate dal turno d'esordio le prime 4, per le altre c'è stata la sconfitta di Chiara con Sara Condorelli (CUS Catania, 10-15), la bella vittoria di Margherita con Zoe Marinaro (Dauno Foggia, 15-6), lo stop per Andrea con Marta Cannata di Messina (5-15) e la netta affermazione di Clarissa con Linda Londei (Verne Roma, 15-1). Sei quindi le nerostellate impegnate nel 2° turno, corrispondente ai 32.esimi. Cominciava Margherita, che scontava il brutto girone incontrando già a questo livello un'avversaria tosta quale Lucia Tortelotti (Girdino Milano) che la eliminava (6-15); era poi la volta di Arianna (avanti senza problemi con Rebecca Altobelli di Torino, 15-2); Rossana purtroppo non riusciva a sfruttare l'ottimo girone disputato perdendo contro pronostico con Sara Pintucci (Recanati, 7-15); Olivia batteva Camilla Perini (Comini Padova, 15-10);  Clarissa superava con sicurezza Ginevra Eleuteri (Livorno, 15-8) ed infine Sarah entrava nel tabellone battendo Sofia Rioda (Mestre, 15-9). Nei 16.esimi Arianna travolgeva Martina Peresin (San Donà, 15-1), Olivia doveva incontrare Angelica Conchiglia di Frascati che la superava (10-15), chiudeva il turno il derby Sarah-Clarissa chiusosi 15-3. Negli ottavi proseguiva la grande gara di Arianna con un'altra netta affermazione questa volta ai danni di Sara Pintucci (Recanati, 15-7), stesso punteggio ottenuto da Sarah con Ginevra Puccini (Pisa Di Ciolo). Nei quarti finiva la gara di Arianna che soccombeva di un'incollatura a Sabrina Becucci (Prato, 14-15), Sarah invece batteva Conchiglia (15-7). La semifinale per Sarah era contro la stessa Becucci ed anche in questo caso l'esito ci era sfavorevole (11-15). Complimenti comunque a Sarah ed Arianna per la splendida prestazione.
Era poi la volta degli Allievi, impegnati Stefano Ferrari e Marco Varisco. Finalmente un bel girone per Marco (4-1) mentre Stefano chiudeva 2-4. Prima diretta vinta da Marco con Giovanni Zovatto di Mestre (15-7), mentre Stefano pur combattendo soccombeva a Livio Sacchetto di Roma (8-15). Nel turno seguente finiva la gara di Marco (11-15 con il forlivese Dario Remondini) il quale ha offerto complessivamente una buona prestazione.
Ultima categoria svoltasi sabato i Ragazzi, impegnato Riccardo Ferrari. Girone ottimo per lui (5-1, unica sconfitta col futuro vincitore Damiano Di Veroli della Verne Roma); gara che proseguiva bene con un netto 15-3 su Lorenzo Del Guerra di Navacchio; quindi un'altra bella soddisfazione, la vittoria per 14-11 su Stefano Satta di Savona; quindi la sconfitta nei 16.esimi con il mestrino Alessandro Comin (12-15) maturata dopo un assalto equilibrato. Anche per lui una prestazione di buon livello.
La domenica prime ad essere impegnate di buon mattino Ragazze e Giovanissime. Quattro le Ragazze impegnate: Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni. Partenza a razzo per Carlotta (6-0 con due sole stoccate subite, la migliore dopo i gironi), 6-0 anche per Irene, 5-1 per Emma e 4-1 per Anna: un bilancio assolutamente brillante. Prima diretta già superata da Carlotta; Irene non aveva alcun problema con Gilda Pucci (Mangiarotti Milano, 15-0); Emma superava anche lei senza patemi Giorgia Paganelle (Comini, 15-4); infine Anna imitava le compagne in tutto e per tutto con un 15-3 ai danni di Aurora Scalabrin di Rovigo. il primo assalto dei 32.esimi era quello di Carlotta che eliminava Gloria Brambilla (Leonessa Brescia, 15-3); poi Emma non lasciava nemmeno le briciole ad Alice Caristi (Torino, 15-0); Irene avanzava anche lei con un 15-7 a Beatrice Morretta (Mangiarotti); Anna idem come sopra con Noemi Beleggia di Terni (15-7). A livello di 16.esimi iniziavano le prime reali difficoltà per Carlotta che comunque superava con buona sicurezza Iole Triglia (Pisa Di Ciolo) per 15-9; c'era poi purtroppo l'incrocio Irene-Emma che finiva 15-2; infine bella soddisfazione per Anna che estrometteva un'avversaria molto difficile quale Giada Incorvaia (Monza) col punteggio di 15-12. Negli ottavi bella vittoria per Carlotta (15-4 ad Aurora Muran di Torino) mentre Irene usciva dopo la sconfitta con Ludovica Mancini di Roma (9-15) ed Anna doveva fermarsi contro Viola Fioriti (Fiamme Oro Roma, 11-15) chiudendo comunque una grande gara. Nei quarti di finale si chiudeva anche la gara di Carlotta che non riusciva ad avere la meglio contro la stessa Mancini che la superava per 12-15. Peccato per Irene e Carlotta che potevano ottenere un risultato ancora migliore.
Tra le Giovanissime impegnata Arianna Roccaro. Bello il suo girone (5-1); la prima diretta era così passata di diritto; nei 32.esimi bella vittoria su Sveva Forenze di Siracusa (10-3); nei 16.esimi però poco da far con Lucilla Delitala (Pisascherma) che passava per 2-10.
A metà giornata di scena i Giovanissimi Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero. Convincente solo il girone di Isaia (5-1), mentre Mattia otteneva un 3-3, Pietro 1-5, Andrea 0-6. Isaia e Mattia saltavano il primo turno, che veniva affrontato da Andrea (sconfitta per 1-10 con Federico Fabrizi di Pesaro) e Pietro (vittoria per 10-1 su Alessandro Cirillo di Frascati). Nel secondo turno Isaia eliminava Marco Zamberlan (Montebelluna, 10-4), Mattia superava Umberto Sacchi (Mangiarotti, 10-7) mentre Pietro usciva con Giovanni Settefonti (Siena, 2-10). Nei 32.esimi Isaia avanzava deciso superando Joel Ciani (Ariccia, 6-10) mentre doveva fermarsi Mattia contro Paolo Santoro (Treviso, 5-10). Nei 16.esimi finiva anche la gara di Isaia (2-10 con Alessandro Palazzi di Forlì) autore di una buona prestazione almeno fin lì.
Ultima comasca a scendere in pedana Elena Varisco nella categoria Bambine. Il girone la lanciava bene (4-1), ed infatti la prima diretta era saltata e la seconda era vinta in buona sicurezza con Maddalena Tsuchida (Foscarini Venezia, 10-5). Nei 16.esimi molto bella la vittoria su Ludovica Masera (Ancona, 10-7), mentre gli ottavi erano fatali ad Elena che perdeva un assalto tiratissimo con Eleonora Rufini (Terni, 8-10): possiamo comunque dire che il suo esordio a livello nazionale è stato senz'altro positivo.
I Maestri Serena e Massimiliano al ritorno da Ancona si sono detti soddisfatti del rendimento di molti dei loro ragazzi: pur senza vittorie sono arrivati un terzo posto, due quinti e diverse buone prestazioni che dimostrano quanto sia buono il livello medio dei nostri under 14. 

1 DICEMBRE
Il prossimo weekend sarà molto intenso per i nostri colori: tanti infatti i ragazzi impegnati, sia in Italia che all'estero.
I Maestri Serena e Massimiliano seguiranno il numeroso gruppo dei fiorettisti under 14 ad Ancona per la 1.a Prova Nazionale; sabato alle 8:30 in lizza le Allieve Chiara Comitti, Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Andrea Moccia, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese; in contemporanea i Ragazzi (Riccardo Ferrari); alle 14:00 il via per gli Allievi (Stefano Ferrari e Marco Varisco). La domenica le prime a scendere in pedana saranno le Ragazze (Irene de Biasio, Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni) e le Giovanissime (Arianna Roccaro); alle 12:00 sarà la volta dei Giovanissimi (Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero), infine alle 14:00 le Bambine (Elena Varisco).
A Moedling, hinterland viennese, in ambito Circuito Europeo Under 23 di Fioretto Maschile, hanno ottenuto dalla Federazione il necessario "pass" ben 5 nostri atleti: Paolo De Santis, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Mattia Milani e Carlo Morosini, in gara domenica.
A Cabriés, nel sud della Francia, impegnata sabato nel Circuito Europeo Cadetti Camilla Pezzano la quale la domenica si unirà alle compagne Sofia Bottazzo e Giulia Cantaluppi che formeranno una squadra tutta nerostellata nella prova a squadre. 

29 NOVEMBRE - 2
Ieri, sabato 28, Carlo Romanelli ha partecipato al 20° Trofeo Alberto Pellegrino disputatosi a Milano presso la sede del Giardino. Il nostro esperto atleta ha fatto la sua bella figura, classificandosi 53° su ben 156 spadisti presenti, quasi tutti molto più giovani di lui.
Buono il suo girone, chiuso con un 3-2 che per un soffio non si è tramutato in un 4-1; primo turno vinto 15-12 su Mauro Scarsi di Casale, poi però l'assalto valido per i 32.esimi lo vedeva opposto al promettente ventenne Fabio Barbara di Bresso, contro il quale Carlo ha dovuto concludere la sua gara (11-15). Gara che senz'altro ha rappresentato un valido test in vista dei prossimi impegni del circuito nazionale Master, l'obbiettivo stagionale di Carlo.  

29 NOVEMBRE - 1
Dopo il brutto esordio di Cancun ed il pronto riscatto con la splendida vittoria di Saint Maur, ieri a Torino Arianna Errigo conquista un bel 3° posto che, oltre a tenerla in lizza per la conquista della Coppa del Mondo di Fioretto, le consegna ormai definitivamente il tanto ricercato pass olimpico, visto che qualunque cosa accada ad inizio 2016 nelle ultime tre tappe del circuito mondiale chiuderà prima o seconda delle italiane. Il viaggio a Rio è cosa fatta!
Ieri per Arianna inizio di gara soft, come previsto, contro la volonterosa ventunenne austriaca Freya Cenker, superata per 15-4. Nei 16.esimi derby nazionale contro la bustocca trapiantata a Frascati Carolina Erba, avversaria notoriamente complicata per Arianna, che riusciva ad aggiudicarsi la sfida ma "solo" per 15-12. Negli ottavi altra connazionale, Benedetta Durando di Rapallo, e qui il derby era doppio, trattandosi di due appartenenti all'arma dei Carabinieri. In questo caso però poco da dire, 15-6. Per i quarti di finale avversaria la russa Aida Shanaeva, e qui Arianna sfoggiava il meglio di sé ottenendo un chiaro 15-8. In semifinale era la volta di Inna Deriglazova, la bionda russa Campionessa del Mondo, contro la quale qualcosa andava storto e l'assalto si chiudeva sul 10-15 consegnando alla nerostellata il 3° posto finale. Come detto, missione Rio compiuta.

27 NOVEMBRE
Poco fortunata la spedizione odierna di Carlotta Cimiotti a Torino alla caccia (come svizzera) di un posto tra le migliori 64 che domani si giocheranno la vittoria nella tappa italiana della Coppa del Mondo di fioretto femminile. La nostra rappresentante, accompagnata da Serena, non è riuscita a raccogliere vittorie nell'ambito di un girone molto difficile, come d'altro canto era prevedibile. Paradossalmente la vittoria è parsa più vicina proprio contro le avversarie più temibili, la tedesca Carolin Golubytskyi (3-5) e la livornese Olga Calissi (4-5); seguono poi uno 0-5 con la giapponese Rena Sanada, un 1-5 con la francese Astrid Rapaud, un 1-5 con la polacca Martyna Jelinska ed infine un altro 0-5 con l'esperta ucraina Olga Leleyko. Sicuramente si è trattato di un altro passo verso la sua maturazione come fiorettista.
Domattina il via al tabellone principale, con Arianna Errigo impegnata subito alle 9:00 contro l'austriaca Freya Cenker.

24 NOVEMBRE
Il prossimo weekend i campi di gara che ci interesseranno saranno Torino e Milano. A Torino si comincerà venerdì quando Carlotta Cimiotti, seguita da Serena, tenterà la qualificazione come svizzera al tabellone delle 64 fiorettiste che sabato si contenderanno la prova italiana di Coppa del Mondo di fioretto femminile, alla quale è ovviamente già ammessa Arianna Errigo. Sabato a Milano Carlo Romanelli prenderà parte al 20° Trofeo Alberto Pellegrino di spada maschile open negli ambienti della prestigiosa Sala di Scherma della Società del Giardino, a due passi dal Duomo.

21 NOVEMBRE 2015
Si è conclusa questa sera l'avventura delle nostre 8 fiorettiste nel cuore della Germania, a Tauberbischofsheim, in quanto nessuna di loro è riuscita ad accedere alle prime 32 posizioni del tabellone che domani ricomincerà da 16,esimi di finale. Alla competizione erano iscritte 213 atlete provenienti da 24 paesi diversi; la formula prevedeva due fasi a gironi con successiva eliminazione diretta. Nella prima fase le nostre ragazze si sono così comportate: Sarah Corabi 6-0; Clarissa Cremonesi 5-1; Sofia Bottazzo e Olivia Rapinese 3-3; Giulia Cantaluppi e Nicole Casartelli 2-4; Margherita Introzzi 1-5; Emma Besana 0-6. A quel punto si fermavano Margherita ed Emma. Nella seconda fase Sarah ha ottenuto un 3-2, Clarissa 2-3, Sofia 4-1, Olivia 2-3, Giulia 2-3, Nicole 1-4. Nel ranking combinato (che teneva conto di entrambe le fasi a gironi) risultava fuori dalle prime 128 posizioni la sola Nicole, le altre compagne entravano nel tabellone delle dirette. Prima ad essere impegnata Giulia, che doveva cedere ad Aarya Berthier (Singapore), una delle migliori ragazze in gara, per 10-15, chiudendo così una buona gara. Era poi la vota di Sofia che invece superava la francese Juliette Baduel per 15-9, Quindi Olivia doveva lasciare il passo alla tedesca Johanna Feron per 6-15, anche per lei una buona prova. Clarissa non passava il turno opposta alla russa Ekaterina Lapchenko (10-15), lottando fino all'ultimo ed onorando così una prestazione di livello. Infine Sarah veniva superata dalla francese Maelle Baronnet dopo un assalto molto equilibrato chiuso sul 10-13, peccato per lei che sembrava lanciata verso un piazzamento di prestigio. Il secondo turno delle dirette veniva quindi affrontato dalla sola Sofia, la quale si trovava davanti la forte polacca Renata Tomczak, ma nonostante ciò non demodeva impegnato parecchio la nordeuropea che al termine si aggiudicava l'incontro non senza faticare (9-15).
Maestri nerostellati molto contenti di quanto visto nella capitale tedesca della scherma, soprattutto in considerazione dell'alto livello visto sulle pedane di Tauber.

20 NOVEMBRE 2015
Giornata in chiaroscuro quella di oggi per Comense Scherma a Salsomaggiore, dove era in programma la 1.a Prova Nazionale Giovani di Fioretto; una competizione tecnicamente di livello molto alto, dove affermarsi è veramente difficile. Il risultato di rilievo lo hanno centrato Tommaso Silvestri e Carlotta Cimiotti, che si sono fermati solo di fronte ad avversari stabilmente convocati in Nazionale; discrete prove ma senza l'acuto quelle di Mattia Milani e Camilla Pezzano, poco significative quelle di Riccardo Tenca, Simone Grimaldi, Francesco Griseri e Clotilde Deli; ha esordito nella categoria superiore alla sua Andrea Figini e non ci si poteva aspettare grandi cose, così come per Matteo Bottazzo al rientro in gara dopo quasi due anni di assenza; infine Chiara Franzini la quale era all'esordio assoluto.
I primi ad essere impegnati di buon mattino, sotto l'occhio vigile e attento di Serena e Massimiliano, sono stati i fiorettisti. Dai gironi Tommaso usciva con un bel 5-1, Mattia 4-2, Riccardo 2-4, Francesco, Matteo e Simone 1-5, Andrea 0-6. Solo i primi tre accedevano al tabellone delle dirette. ll primo turno (saltato da Tommaso) vedeva Riccardo opposto a Pietro Velluti Franzì (Mestre), col quale disputava un assalto buono nella prima parte ma cedendo alla distanza (7-15); Mattia invece faceva l'opposto, subendo la partenza del suo avversario (un altro mestrino, Guido Danieli) che lo chiudeva sull'1-8, poi la rimonta purtroppo tardiva per l'11-15 finale. Nel turno successivo l'ultimo lariano in gara, Tommaso, superava Marco Moroni (Savona) anche lui partendo da uno 0-4 per poi liberare la sua scherma certo migliore di quella del ligure e chiudere sul 15-10. Nei 16.esimi l'avversario di Tommaso era Francesco Ingargiola, anconitano in forza alle Fiamme Oro e stabilmente nel giro della rappresentativa azzurra, il quale non lasciava scampo al nerostellato (1-15). Buona comunque la gara di Tommaso.
In ambito femminile la fase a gironi era chiusa da Carlotta sul 4-2, Camilla 3-3, Clotilde 2-4 e Chiara 0-6. La sfortuna ha voluto che Clotilde fosse la seconda migliore tra le escluse dalle dirette, alle quali accedevano Carlotta e Camilla. Quest'ultima usciva contro Mila Maina di Torino non riuscendo mai ad "entrare" nel match (5-15), mentre Carlotta era protagonista di una sfida molto equilibrata con Rachele Zenobi (Jesi) che sembrava persa, ma con uno splendido finale la bionda luganese riusciva ad aggiudicarsela (14-15). Poi, come Tommaso e sempre nei 16.esimi, era la volta di una esponente della Nazionale, la trevigiana dell'Aeronautica Elisabetta Bianchin: Carlotta lottava punto a punto ma l'esito della contesa era di 10-15 per la veneta. Da segnalare comunque la buona prova di Carlotta.
Domani e domenica la gara di Tauberbischofsheim, mentre è stata annullata la partecipazione dei nostri piccoli fiorettisti under 10 a Vicenza.

19 NOVEMBRE 2015
In aggiunta a Salsomaggiore e Tauber anche a Vicenza avremo nerostellati in gara: nella città veneta è infatti in programma, domenica 22, l'8° Memorial Arturo Bernkopf, trofeo di fioretto organizzato su due diverse categorie, Prime Lame (2006) ed Esordienti (2007/08). Scenderanno in pedana, in ambito Prime lame, Lea Zoni; tra gli Esordienti, Rocco Ratti (classe 2007) e l'esordiente Noa Zoni, che sarà tra i più piccoli in gara essendo nato nel 2008.

15 NOVEMBRE 2015
Bella prova oggi a Ravenna per Olivia Rapinese e Clarissa Cremonesi che hanno partecipato alla 1.a Prova Nazionale Under 14 di spada (categoria allieve) conseguendo un risultato certamente non eclatante ma ottenuto dimostrando buone doti anche nell'arma per loro meno abituale, tirando contro ragazze quasi tutte specialiste.
Accompagnate da Serena e Massimiliano, le giovani nerostellate hanno iniziato la loro gara con un girone da 4-2 (Olivia) e da 3-3 (Clarissa). 
Questi risultati hanno consentito ad entrambe di essere già al secondo turno di diretta, che hanno brillantemente superato, Olivia con un 15-9 ai danni di Alice Faletti (CUS Piemonte Orientale Vercelli), Clarissa con un 15-8 su Anna Pontello (Castelfranco Veneto). Giunte così al terzo turno, Olivia doveva affrontare Francesca Parmesani (Ginnastica Goriziana) che aveva la meglio (9-15); stessa sorte per Clarissa, opposta però alla quotatissima Alice Franchini (Circolo Forlivese, 11-15) che al termine della gara si classificherà al 5° posto finale. A fine gara i Maestri lariani hanno espresso una buona dose di soddisfazione avendo visto una buona scherma anche di spada da parte delle loro allieve.
Il prossimo weekend il gruppo di nostri atleti impegnati sarà molto più corposo.
Venerdì 20 a Salsomaggiore il fioretto sia maschile che femminile vivrà la sua 1.a Prova Nazionale dedicata alla categoria Giovani (Under 20). Serena e Massimiliano seguiranno, in campo maschile, Matteo Bottazzo, Simone Grimaldi, Mattia Milani, Tommaso Silvestri, Riccardo Tenca, ai quali si sono aggiunti i qualificati dai cadetti Andrea Figini e Francesco Griseri. Le nostre ragazze saranno invece Carlotta Cimiotti, Clotilde Deli, Chiara Franzini e Camilla Pezzano, quest'ultima qualificata anch'essa dalla categoria inferiore. Il giorno dopo l'attenzione si sposterà a Tauberbischofsheim, nel centro della Germania, dove è in programma una tappa del Circuito Europeo Cadetti di fioretto femminile e dove schiereremo un numero record di atlete: Emma Besana, Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Margherita Introzzi ed Olivia Rapinese. Le ragazze saranno raggiunte in terra tedesca da entrambi i Maestri per una gara il cui programma copre sia sabato 21 che domenica 22, almeno per quelle ragazze che riusciranno ad arrivare tra le migliori 32.

11 NOVEMBRE 2015
Ultimo risultato del ricchissimo weekend scorso, un 2° posto per Marco Mazzotta: il nostro fiorettista over 50 è stato inserito nella rappresentativa della Lombardia ad Ariccia che ha disputato il Trofeo delle Regioni Master, insieme al bresciano Marco Bosio ed al milanese Roberto Pulega. La squadra così composta è arrivata fino all'atto finale, perso con la Toscana.
Dopo l'intenso fine settimana scorso, il prossimo saranno due gli atleti impegnati: Clarissa Cremonesi ed Olivia Rapinese disputeranno domenica la 1.a Prova Nazionale di Spada under 14 a Ravenna (categoria allieve), accompagnate da Serena e Massimiliano.

9 NOVEMBRE 2015
Un'ulteriore bella soddisfazione ieri è arrivata dall'Austria, dove a Moedling, hinterland viennese, Camilla Pezzano ha preso parte al Circuito Europeo Cadetti di fioretto femminile.
La sedicenne nerostellata è stata infatti protagonista di una bella prova che l'ha proiettata al 19° posto finale, risultato di notevole prestigio se consideriamo il campo gara, formato da 219 fiorettiste provenienti da 29 diversi paesi, tra i quali alcuni extraeuropei (Stati Uniti, Giappone, Singapore, Algeria) oltre agli squadroni italiano, francese, polacco, tedesco ed ungherese al gran completo.
La sua gara iniziava molto bene, con un girone di sole vittorie (5-0): battute l'ungherese Anna Szantay (5-3), l'austriaca Ina Kupfer (5-0), la ceca Lucie Vlckova (5-1), la britannica Becci Curwen (5-3), la moldava Anastasia Ceres (5-4) e la francese Emma Fontayne (5-4). Superato di diritto il primo turno, nel secondo Camilla regolava la britannica Sarah Barrett per 15-8; era poi la volta della bielorussa Yuliya Malashina (15-10). Nell'incontro valido per accedere alle migliori 16 però giungeva lo stop contro la forte russa Aleksandra Korablina (4-15). Complimenti a Camilla, ottima la sua gara!

8 NOVEMBRE 2015
Pur senza arrivare ai livelli record di ieri, anche oggi sono arrivate belle soddisfazioni dai nostri atleti. Ad iniziare da Arianna Errigo la quale, insieme alle compagne che il ct Cipressa ha selezionato per la seconda volta quest'anno al suo fianco (Martina Batini, Chiara Cini ed Alice Volpi) ha confermato la leadership mondiale dell'Italia nel fioretto a squadre vincendo la prova di Saint Maur. Risultato ottenuto senza alcuna esitazione, la sequenza dei punteggi lo indica chiaramente: superate in serie Gran Bretagna 45-15, Polonia 45-22, Corea del Sud 45-30 ed in finale Russia 45-25, una superiorità schiacciante. Arianna rientra dalla trasferta francese con due preziose vittorie, la sua marcia verso Rio è rientrata nel binario giusto.
Facendo un passo indietro, ieri è arrivata un'altra affermazione da podio, questa volta in ambito master, ad Ariccia (RM): nel fioretto over 60 Carlo Romanelli infatti ha ottenuto un brillantissimo 2° posto, lui che è abitualmente uno spadista. La sua gara non era cominciata affatto bene (2-4), ma le dirette lo rimettevano in carreggiata: prima una vittoria di misura su Andrea Bocconi (Puliti Lucca, 10-9), poi l'assalto che gli cambiava la gara contro Francesco Tiberi (Terni, 10-2), fino a quel momento unico imbattuto della competizione. In semifinale un sofferto 7-6 contro Giulio Paroli (Livorno), poi la finale sfuggita per 8-10 contro Massimo Accorsi (Roma), finale che, come si evince dal punteggio, poteva anche essere portata "a casa". Nella categoria over 50 Marco Mazzotta invece costruiva un buon girone (4-2); la prima diretta non costituiva un problema (10-2 a Paolo Benfenati, CUS Bologna), poi però la sua gara finiva contro Camillo Rosano (Liguria Genova, 6-10). Infine tra gli over 40 impegnato Alessandro Rapinese: per lui un ottimo girone (4-1), che gli permetteva di saltare il primo scoglio delle dirette; al secondo però inopinata giungeva la sconfitta con un 4-10 subito da Carlo Fiori di Piombino, un vero peccato alla luce del buon girone disputato.
Tornando ad oggi, a Manerba del Garda si è chiusa la 1.a Prova Regionale GPG. Non era possibile ottenere la pioggia di affermazioni di ieri, ma comunque anche oggi qualcosa di buono si è visto. A partire dai giovanissimi di fioretto: i gironi vedevano Mattia Colombo, Isaia Napolitano e Pietro Torriero chiudere tutti sul 5-1, mentre Andrea Ferrari, chiaramente in giornata-no, 0-6. Solo Andrea doveva passare dalla prima diretta dove veniva sconfitto da Lorenzo Diena di Desio per 5-10. Nel secondo turno Mattia estrometteva lo stesso Diena (10-2), Isaia non aveva problemi con Pietro Daffan (Piccolo Teatro Milano, 10-1) e Pietro li imitava con Alessandro Castellano (Piccolo Teatro, 10-1). Negli ottavi Mattia otteneva un gran bel risultato battendo Enea Biondi (Marcellini CUS Bergamo, 10-5), Isaia proseguiva deciso contro Tommaso Papa (Gallarate, 10-1) mentre Pietro si fermava contro Francesco Belcastro (Polisportiva Bergamo, 5-10). Nei quarti finiva la gara dei due nerostellati, Mattia contro Umberto Sacchi (Mangiarotti, 6-10), Isaia al "fotofinish" contro Lorenzo Meroni (Monza, 9-10).
In pedana anche i ragazzi/allievi. I girono davano i seguenti esiti: Riccardo Ferrari 4-1, Marco Varisco 4-2, Stefano Ferrari 2-4. Prima diretta da affrontare solo per Stefano che batteva nettamente Ulisse Caruso (Mangiarotti, 15-6). Successivamente Riccardo superava Andrea Tamborini (Gallarate, 15-4), Marco otteneva identico punteggio contro Ludovico Bernasconi (Monza), mentre Stefano doveva arrendersi contro il futuro vincitore della gara, Tommaso Faedo (Monza, 0-15). Gli ottavi erano poi fatali ad entrambi i nerostellati rimasti in gara: Riccardo usciva per mano di Lorenzo Rossi (Bresciascherma, 7-15), Marco cedendo con lo stesso Faedo (1-15).
in chiusura di giornata la spada ragazze/allieve, col rientro in pedana dopo la prova di ieri di fioretto per Clarissa Cremonesi ed Olivia Rapinese. Ottima partenza per loro (Clarissa 5-0, Olivia 4-1). La prima diretta non impensieriva Clarissa (15-1 a Rebecca Della Monica, Robur Saronno), qualche difficoltà in più per Olivia (15-7 a Francesca Bertella, Libertas Salò). Nei 16.esimi proseguiva spedita la marcia di Clarissa (14-3 a Francesca Di Gloria, Alfa Bresso), chiara anche l'affermazione di Olivia (15-3 a Barbara Marrocco, Mangiarotti). Un'altra coppia di vittorie negli ottavi, con Clarissa che superava 15-12 Greta Rossi Galante (Mangiarotti) ed Olivia faceva altrettanto con un 15-9 a Giulia Zalum (Legnano). La loro comunque ottima gara si fermava nei quarti, dove Clarissa lasciava il passo ad Alice Valsecchi (Polisportiva Bergamo, 7-15) ed Olivia a Matilde Bettinaglio (Bergamasca, 7-15).
In conclusione una due giorni gardesana veramente di livello per il gruppo dei nostri under 14, con il fiore all'occhiello delle 6 finaliste su 8 nelle ragazze/allieve, risultato di assoluto valore.

7 NOVEMBRE 2015
Grande giornata questo sabato 7 novembre per i nostri colori: Arianna Errigo torna alla vittoria in Coppa del Mondo a St. Maur (Francia) e le nostre piccole under 14 sfiorano il "cappotto" nella 1.a Prova Regionale di fioretto a Manerba del Garda (BS) ottenendo 2 vittorie, 1 secondo ed 1 terzo posto in tre diverse gare con la "chicca" di 6 nerostellate su 8 (!!!) nella classifica finale delle ragazze/allieve, risultato record per Comense Scherma, forse unico nel suo genere.
In terra francese era atteso il riscatto di Arianna dopo il brutto stop di Cancun, e riscatto è stato;ma prima della sua impresa odierna, va detto che già ieri una nostra atleta aveva raggiunto il suo obbiettivo gettando in pedana tutta la grinta di cui dispone: Carlotta Cimiotti infatti ha rappresentato la Svizzera nei gironi di qualificazione del venerdì, ottenendo un buon 2-4 che l'ha proiettata alle dirette preliminari. Le vittorie sono giunte contro la turca Irem Karamete (5-3) e la russa Kristina Novalinska (5-2), le sconfitte con l'ungherese Frozsina Golya (1-3), la francese Chloe Jubenot (2-5), l'austriaca Olivia Wohlgemuth (3-5) e la sudcoreana Seung Min Lim (4-5). A quel punto tutto quel che arrivava era un ulteriore passo avanti nella crescita tecnica della diciassettenne luganese: la giapponese Haruka Yanaoka rappresentava un ostacolo per ora troppo alto, la sua gara si chiudeva con un 8-15 che nulla toglieva al giudizio positivo già "conquistato".
Il tabellone principale di oggi si apriva per Arianna contro la connazionale Valentina De Costanzo, battuta senza ansie per 15-3. Era poi la volta della russa Anastasia Ivanova (15-9), quindi un'altra russa, Adelina Zagidullina (15-6). A questo punto era chiaro che le incertezze della prova d'esordio erano solo un ricordo. I quarti di finale contro la francese Ysaora Thibus, vinti 15-5, corroboravano la sensazione; la semifinale contro la tedesca Carolin Golubytskyi, superata con un tranquillo 15-7, confermavano le impressioni. Eccoci giunti in finale, avversaria Elisa Di Francisca. Assalto tiratissimo e vittoria finale per la nerostellata dopo 9 minuti di battaglia: 12-11. Vittoria che rappresenta un mattone importantissimo sulla strada di Rio 2016.
Nel frattempo sul lago di Garda si disputava la prima delle due giornate di gara del Regionale under 14, di scena le categorie del fioretto femminile: è stato un vero trionfo.
Nella categoria ragazze/allieve il folto gruppo delle 14 lariane usciva così dai gironi: Arianna Proietti 5-0 (1 sola stoccata lasciata alle avversarie), Carlotta Ferrari 6-0 (3 sole stoccate concesse), Sarah Corabi 6-0 (3 stoccate subite), Irene De Biasio 5-0 (medesimo score), Olivia Rapinese 5-0, Emma Sampietro 5-0, Clarissa Cremonesi 4-1, Margherita Introzzi 4-1, Andrea Moccia 3-2, Chiara Comitti 3-2, Anna Zoni 2-3, Rossana Franzoni 2-3, Cristina Bazzoni 1-4, Teresa Murari 1-4. La prima diretta era superata dalle migliori classificate; impegnate Rossana (15-3 ad Alessia Locati, Polisportiva Bergamo), poi il primo dei numerosi ed inevitabili derby di giornata, quello tra Chiara e Cristina (15-1), successivamente Clarissa batteva Alice Bellini (Accademia Cremona, 15-0), Anna aveva la meglio su Bianca Corredor (Mangiarotti Milano, 15-9), Margherita idem come sopra con Federica Erba (Treviglio, 15-3), altro derby Andrea-Teresa (15-2), ed eccoci al secondo turno. A questo livello, ovviamente, il rischio di assalti in famiglia era sempre più concreto, e difatti si cominciava con un Carlotta-Rossana 15-6, poi Chiara usciva (1-15 da Alica Marguccio, Giardino Milano), Olivia con difficoltà batteva Virginia Gobbi (Mangiarotti, 15-12), Clarissa regolava Anna Devitini (Giardino, 11-3), Irene l'imitava con Ludovica Olgiati (Pro Patria Busto, 15-3), quindi un altro derby Arianna-Anna 15-3, Margherita superava Maria Borgazzi (Mangiarotti, 15-11), Andrea veniva battuta da Giada Incorvaia (Monza, 4-15), Emma estrometteva Caterina Villani (Desio, 15-5), infine Sarah non aveva esitazioni con Beatrice Zambelli (Polisportiva Bergamo, 15-0). Negli ottavi Carlotta-Viola Baglio (Truccazzano, 15-5), Olivia-Clarissa 15-8, Irene-Francesca Bianchini (Leonessa Brescia, 15-12), Arianna-Margherita 15-9, Emma-Paola Bettinzoli (Bresciascherma, 15-4), Sarah-Beatrice Morretta (Mangiarotti, 15-1). L'impresa era compiuta: 6 nerostellate su 8 nei quarti, che davano i seguenti esiti: Carlotta-Lucia Tortelotti (Mangiarotti, 12-15); Olivia-Irene 15-7; Arianna-Giada Incorvaia 12-15; Sarah-Emma 15-5. In semifinale, Olivia-Tortelotti 11-15 e Sarah-Incorvaia 15-11. La finale tra Sarah e la milanese Tortelotti vedeva l'affermazione della nostra rappresentante per 15-11.
Nella categoria giovanissime la musica non cambiava molto, se non nel fatto puramente numerico che di comasche in gara c'era solo Arianna Roccaro. Gran girone per lei (6-0), Saltata la prima diretta, la seconda la vedeva battere Gloria Fontana (Brianzascherma Monza, 10-7), poi era la volta di Virginia Guslandi (sempre Brianza, 10-5), per giungere alla finale contro Veronica Rossi (Schermabrescia), che si aggiudicava l'assalto (8-10), vittoria sfiorata da Arianna che ha ceduto proprio sul finale.
Tra le bambine impegnata Elena Varisco: girone da 5-0, anche per lei prima diretta passata d'ufficio, quindi un 10-1 ad Elena De Rossi (Mangiarotti), un 10-5 ad Aurora Colangione (Giardino) per concludere in bellezza con un 10-0 in finale (!) a Carlotta Lauri (Brianza).
Giornata da incorniciare quindi, i Maestri nerostellati Serena e Massimiliano hanno assistito ad una prova di forza notevole da parte delle loro ragazze.
Domani a Manerba del Garda sarà la volta dei ragazzi; a St. Maur Arianna Errigo impegnata nella gara a squadre; a Moedling Camilla Pezzano nella prova austriaca del Circuito Europeo Cadetti; oggi e domani Master impegnati ad Ariccia.

3 NOVEMBRE 2015
Saranno ben 29 gli atleti nerostellati impegnati in gara il prossimo weekend per un totale di 33 iscrizioni-gara.
In Coppa del Mondo Assoluti di fioretto la nostra Supercampionessa Arianna Errigo tenterà sabato a Saint Maur, nei pressi di Parigi, di tornare ai massimi vertici planetari; domenica poi sarà di scena anche nella prova a squadre. La novità è la presenza, nelle qualificazioni del venerdì dalle quali Arianna è esentata, di Carlotta Cimiotti: la federazione svizzera infatti le ha concesso questa bella opportunità.
Spostandosi verso est, a Moedling, piccola cittadina austriaca dell'hinterland viennese, sarà impegnata domenica nel Circuito Europeo Cadetti di fioretto Camilla Pezzano.
Dirigendosi invece verso sud, sui colli romani e precisamente ad Ariccia si terrà la 2.a Prova Nazionale di Fioretto e Sciabola Master dove avremo in gara, tutti nel fioretto, Carlo Romanelli (over 60), Marco Mazzotta (over 50) ed Alessandro Rapinese (over 40), impegnati sabato; domenica Marco è stato inserito nella selezione regionale della Lombardia per il Trofeo Regionale a Squadre Master.
Infine, rimanendo in terra lombarda, la bresciana Salò ospiterà la 1.a Prova Regionale Under 14 di Fioretto e Spada. Qui i Maestri Serena e Massimiliano avranno molto da fare. Sabato si comincia col fioretto femminile. Nella categoria accorpata ragazze/allieve il gruppo lariano è addirittura straripante: Cristina Bazzoni, Chiara Comitti, Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Andrea Moccia, l'esordiente Teresa Murari, Arianna Proietti, Olivia Rapinese, Emma Sampietro ed Anna Zoni rappresenteranno Comense Scherma. In ambito giovanissime sarà impegnata Arianna Roccaro, tra le bambine Elena Varisco. L'indomani toccherà al fioretto maschile, con i ragazzi/allievi Riccardo Ferrari, Stefano Ferrari e Marco Varisco  ed i giovanissimi Mattia Colombo, Andrea Ferrari, Isaia Napolitano e Pietro Torriero; sempre la domenica, nella spada femminile ragazze/allieve schiereremo Clarissa Cremonesi ed Olivia Rapinese.

31 OTTOBRE 2015 - 2
Poco fortunata la trasferta odierna in terra tedesca di Carlotta Cimiotti a Bochum, Coppa del Mondo Under 20 di fioretto femminile. Accompagnata da Serena, Carlotta non è riuscita ad ottenere un piazzamento di rilievo. L'italo-svizzera nel girone batteva Arianna Pappone (italiana di Frascati) 5-4 e la britannica Keziah Beattie sempre 5-4; usciva sconfitta invece dai confronti con Anna Szymczak (Polonia, 3-5), Ana Boldor (Romania, 2-5), Misaki Ido (Giappone, 3-4) e Julia Braun (Germania, 2-5). Questi risultati le permettevano l'accesso all'eliminazione diretta ma nel primo turno Carlotta veniva battuta dalla giapponese Minami Ogata col punteggio di 8-15. Il piazzamento finale (87° su 119 iscritte) non è purtroppo molto gratificante per la nostra ragazza.
Settimana prossima saranno ben 4 i teatri di gara che ci interesseranno: la francese Saint Maur (Coppa del Mondo Assoluti fioretto femminile), l'austriaca Moedling (Circuito Europeo Cadetti fioretto femminile), Ariccia (2.a Prova Nazionale Master tutte le armi) e Salò (1.a Prova Regionale Under 14 di fioretto e spada).

31 OTTOBRE 2015 - 1
Si è disputata a oggi a Novara la 1.a Prova Nazionale cadetti riservata alla spada; vi ha partecipato la nostra Nicole Casartelli, abituale fiorettista "prestata" per un giorno all'arma senza convenzione. In considerazione di ciò la sua gara va considerata abbastanza positiva: 304 le ragazze impegnate, 44 i gironi, gara come di consueto molto numerosa quando si tratta di spada. Il girone di Nicole, seguita da Massimiliano, si chiudeva sul 2-4, permettendogli così di accedere alle dirette. Qui l'avversaria era Giulia De Benedetti (Pompilio Genova), specialista della spada, che Nicole riusciva a mettere in difficoltà prima di cedere 11-15.

29 OTTOBRE 2015
Oltre a Carlotta Cimiotti impegnata a Bochum anche un'altra nostra atleta sarà in gara in questo fine settimana: si tratta di Nicole Casartelli che prenderà parte a Novara alla 1.a Prova Nazionale Cadetti di spada femminile, in programma sabato 31/10.

25 OTTOBRE 2015
Il prossimo fine settimana un solo atleta impegnato per Comense Scherma: si tratta di Carlotta Cimiotti che sabato 31/10 a Bochum parteciperà alla locale tappa della Coppa del Mondo Under 20 di fioretto femminile; sarà accompagnata in terra tedesca da Serena.

19 OTTOBRE 2015
Riscatto si attendeva e riscatto è stato per Arianna Errigo nella prova a squadre di Coppa del Mondo a Cancun: inseme a Martina Batini, Chiara Cini ed Alice Volpi infatti si è trattato di una cavalcata sicura fino alla netta vittoria finale: 45-26 all'Ungheria, 45-29 agli Stati Uniti e 45-29 alla Russia in finale i punteggi dei tre assalti disputati, a conferma della leadership azzurra in quest'arma. Il secondo appuntamento stagionale, in programma a St. Maur (Francia) il 7 e 8 novembre, sarà l'occasione per l'atteso riscatto nella prova individuale, fondamentale sulla strada per Rio 2016.
Ieri a Monza seconda giornata del Trofeo d'Autunno (accompagnatore Mattia Milani): nella categoria ragazze/allieve ottima prova , almeno fino all'atto conclusivo, per Irene De Biasio, in evidenza Anna Zoni e Carlotta Ferrari. Uscite alla prima diretta Rossana Franzoni (12-15 da Francesca Corno di Monza) ed Andrea Moccia (8-15 da Sara Giacomelli, Bentegodi Verona), l'ostacolo era superato da Carlotta (15-0 a Giorgia Origgi, Addascherma) ed Emma Sampietro (15-11 a Giulia Gabola di Torino) mentre Anna ed Irene, rispettivamente 2.a e 3.a dopo i gironi, erano già ammesse alla seconda diretta. Successivamente, in un derby tutto comasco Irene superava Emma 15-7; Carlotta intanto inanellava il secondo 15-0 consecutivo (questa volta ai danni di Francesca Fehr del Giardino Milano)  mentre Anna faticava ad imporsi 15-13 su Beatrice Morretta (Mangiarotti) ma passava anche lei il turno. Nei quarti di finale Carlotta perdeva con Lucia Tortelotti (Giardino, 10-15) comunque maggiore di un anno rispetto a lei; Irene sbaragliava Ludovica Gerbino (Torino, 15-3) mentre Anna usciva con Tecla Merci (Bentegodi, 6-15). Unica rimasta in gara, Irene "vendicava" Anna superando Merci 15-10 per giungere alla finale con la monzese Giada Incorvaia, per una sfida ormai abituale: al termine di un gran bell'assalto era la padrona di casa a spuntarla per 14-15.
In ambito Prime Lame, gara nella quale ragazzi e ragazze hanno gareggiato insieme, Lea Zoni ha disputato una buona prova. Girone da 4-1, prima diretta passata, alla seconda però l'ostacolo rappresentato da Ilan Biondi (Marcellini Sarnico) era troppo alto: 4-8 il punteggio finale.
Nel prossimo weekend non ci saranno impegni agonistici, un po' di meritato riposo per i nostri ragazzi e Maestri.

18 OTTOBRE 2015 - 2
Oggi a Foggia di scena il fioretto femminile alla 1.a Nazionale Cadetti. Gran bella gara per Camilla Pezzano che ottenendo l'11° posto finale si è sostanzialmente qualificata per i Campionati Italiani Cadetti già da ora. Meno bene le altre ragazze lariane in gara: Emma Besana, Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli e Chiara Scarso. La fase a gironi dava questi esiti: Camilla 6-0, Sofia 4-2, Chiara 3-3, Giulia , Emma e Nicole 2-4. Molto sfortunata Nicole che chiudeva lì la sua gara per un'inezia (a pari aliquota e a pari differenza stoccate, solo per il numero di stoccate date). Il 1° turno iniziava per noi con la sconfitta di Chiara contro Francesca Quintabà (Petrarca Padova, 2-15); poi Camilla regolava in scioltezza Paola Ciamarra (Spoleto, 15-1); quindi Sofia eliminava Laura Borella (Comini Padova, 15-12); Emma nulla poteva contro Lara Bertola (Torino, 6-15); infine Giulia doveva cedere il passo a Serena Puglia (Frascati, 7-15). Il secondo turno vedeva Camilla superare Sofia Parravicini (Pro Patria Busto, 15-8) mentre Sofia usciva di scena con un 12-15 da Giorgia Memoli (Salerno). Nei 16.esimi proseguiva la marcia di Camilla con un probante 15-5 su Margherita Bruno (Mangiarotti Milano), negli ottavi la sua gara si chudeva con un 10-15 subito da Bianca Baraldi (Comini) che nulla toglieva al valore positivo che va assolutamente dato alla gara di Camilla. Anche oggi i Maestri Serena e Massimiliano sono rimasti soddisfatti dalle ragazze così come con i ragazzi ieri. Si torna quindi da Foggia con Camilla e Francesco che possono considerarsi già ammessi agli Italiani; Camilla, Francesco ed Andrea ammessi alla 1.a Prova Giovani in programma a Salsomaggiore il 20 novembre prossimo.

18 OTTOBRE 2015 - 1
Ieri prima giornata di un intenso weekend agonistico vissuto tra Cancun (Messico), Foggia, Samorin (Slovacchia) e Monza.
Oltre oceano prima stagionale di Coppa del Mondo per il fioretto femminile con Arianna Errigo in lizza per confermare la vittoria dello scorso anno, nonostante lo stato di forma non molto elevato. Purtroppo però si è materializzata per lei una di quelle gare storte che ogni tanto le capitano: al primo turno infatti, avversaria la statunitense Sabrina Massialas, è arrivato lo stop con un punteggio (10-15) che rivela come Arianna fosse realmente in giornata no. Poco da dire in questi casi, se non che oggi nella gara a squadre la nostra pluricampionessa tenterà un (parziale) riscatto; in squadra con lei, oltre all'ormai consueta Martina Batini, l'emergente Alice Volpi e la new entry Chiara Cini (lasciate a riposo le altre big Vezzali e Di Francisca).
Le cose sono andate decisamente molto meglio a Foggia, in ambito 1.a prova Nazionale Cadetti di fioretto. Quattro i nerostellati impegnati e due di loro si sono veramente distinti. Dai gironi i nostri uscivano con 5-1 (Francesco Griseri), 4-1 (Andrea Figini), 3-3 (Gianmarco Galvani), 2-4 (Elia Zoni), gettate quindi le basi per raggiungere buoni piazzamenti. Prima diretta (utile per portare i concorrenti a quota 128) saltata da tutti i nostri rappresentanti, nel secondo turno Elia lottava strenuamente contro Francesco Iandolo (Salerno) ma doveva cedere dopo un ottimo assalto (11-15); Gianmarco poco poteva con Massimiliano Campagna (Montebelluna, 5-15); Francesco non aveva problemi con Francesco Zurlo (Brindisi), battuto 15-4, così come Andrea con Andrea Pironti (Accademia Livorno), 15-9. A quel punto si prospettavano gli assalti decisivi per i piazzamenti che contano, quelli che rappresentano una seria ipoteca sulla qualificazione ai Campionati Italiani Cadetti: qui Francesco eliminava l'insidioso Giovanni Barbarossa (Pesaro) col chiaro punteggio di 15-10 ed Andrea lo imitava contro Leonardo Usicco (Mestre, 15-12). Il turno seguente era quello che assegnava i primi "pass" decisivi per gli Italiani, e Francesco lo conquistava superando Riccardo Antonelli (Mestre, 15-9) coronando così una splendida prestazione; Andrea invece ci provava contro Gabriele Ansaldo di Rapallo ma senza riuscirci (8-15), anche per lui comunque gran bella gara, tra l'altro al primo anno in questa categoria. I Maestri Serena e Massimiliano, che hanno accompagnato i ragazzi in Puglia, a fine gara erano molto soddisfatti.
In Slovacchia a Samorin nella medesima categoria cadetti era in programma una tappa del Circuito Europeo e Comense Scherma ha presentato cinque ragazze della categoria allieve, più piccole quindi delle avversarie, così come nelle scorse settimane già successo a Manchester, seguite da Matteo De Santis. Il lotto delle concorrenti era composto da 172 ragazze provenienti da 13 paesi diversi. Nei gironi le ragazze ottenevano questi risultati: Arianna Proietti e Sarah Corabi 4-2, Olivia Rapinese 3-3, Margherita Introzzi 2-4 e Clarissa Cremonesi 1-5. Solo Clarissa purtroppo non si qualificava alla fase ad eliminazione diretta; il primo turno doveva essere affrontato dalla sola Margherita, che superava Becci Curwen (Gran Bretagna) dando vita ad un bell'assalto (15-12). Nel secondo turno Olivia usciva contro Reka Csipan (Ungheria, 10-15), Arianna veniva beffata da Aleksandra Jeglinska (Polonia, 14-15), un vero peccato, Margherita perdeva contro Nora Hajas (Ungheria, 3-12) mentre Sarah travolgeva la malcapitata Henrietta Holze (Germania, 15-2). Nei 32.esimi però anche la sua gara terminava contro un'altra tedesca, Pia Ueltgesforth, col punteggio di 5-15.
Ultima sede di gara Monza, dov'è in programma il Trofeo d'Autunno. Ieri il gruppo dei fiorettisti under 14, accompagnato da Davide Grimaldi, ha raccolto vittorie a raffica chiudendo la giornata con una vittoria, un secondo ed un terzo posto. La vittoria è stata merito di Elena Varisco tra le bambine/giovanissime: la piccola ragazzina di Faggeto, categoria bambine, concedeva alle avversarie due sole stoccate nel girone, poi correva decisa nelle dirette fino ai quarti, dove risolveva a suo favore un assalto complicato "usando la testa" (10-9), per poi scivolare via sino alla vittoria conquistando sia la semifinale che la finale in poco più di un minuto (!!!), quest'ultima contro Rossi (Schermabrescia), che al pari di diverse altre fiorettiste era di età superiore ad Elena. Giornata perfetta! Sul podio anche, nella categoria maschietti/giovanissimi, Isaia Napolitano al secondo posto e Mattia Colombo al terzo. I due ragazzini disputavano gara gemella vincendo tutti gli assalti in programma fino alla semifinale che li vedeva uno di fronte all'altro; qui Isaia aveva la meglio (10-6) ed approdava alla finale contro Filippo Bonfanti (Gallarate), avversario ben noto: assalto equilibrato, il lariano riusciva a portarsi sull'8-5 ma a quel punto il varesino reagiva e s'imponeva 9-10 al termine di una sfida molto appassionante. Nella stessa categoria doveva invece ritirarsi a metà girone dopo tre vittorie Pietro Torriero per un problema fisico speriamo di lieve entità; Andrea Ferrari invece accumulava esperienza utile per il futuro. Tra i ragazzi/allievi giornata così così per Marco Varisco che dopo un girone da 3-2 veniva fermato negli ottavi da Turri (Desio) mentre Stefano Ferrari dopo un girone negativo vinceva la prima diretta uscendo poi alla seconda.
Oggi il programma prevede la Coppa del Mondo a squadre a Cancun (come detto), il fioretto femminile cadette a Foggia, otto fiorettiste ed uno spadista a Monza ed una gara a squadre anche a Samorin della quale già sono arrivati i risultati: le nostre ragazze si sono divise in due squadre, una composta da Margherita Introzzi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese, l'altra da Sarah Corabi e Clarissa Cremonesi insieme alla danese/americana Alexandra Brondum. 38 le compagini al via. Margherita-Arianna-Olivia hanno affrontato la prima formazione della Bielorussia perdendo 27-45, in un assalto dove si è distinta Arianna; Sarah-Clarissa-Alexandra non sono riuscite a far meglio contro Polonia 3 cedendo 36-42.

11 OTTOBRE 2015
Bella prova per Massimiliano Bruno versione spadista oggi a Ravenna: il nostro Maestro ha dato vita ad un'ottima e concreta prova raggiungendo un piazzamento di tutto rispetto. Il suo girone si chiudeva con un 2-4 frutto tra l'altro di tre sconfitte subite per una sola stoccata: la differenza di +3 gli consentiva l'accesso alle dirette. Qui superava con merito il primo ostacolo, rappresentato da Lorenzo Grottesi (Foligno) col punteggio di 15-10. A quel punto l'obbiettivo di ben figurare era già stato ampiamente raggiunto. Ma siccome l'appetito vien mangiando... solo che l'avversario seguente era di quelli veramente duri: il nazionale catanese in forza all'Aeronautica Paolo Pizzo. Avvio promettente per Massimiliano che si portava in vantaggio 4-3, a quel punto però l'avversario cambiava ritmo e metteva a segno una serie di stoccate tale da risolvere l'incontro a suo favore (punteggio finale 6-15). Soddisfatta la Maestra Serena che ha accompagnato in gara ... l'insolito "allievo".
Nel frattempo durante il weekend si è disputato a Pisa il Trofeo del Granducato, o meglio la prima delle tre tappe nelle quali è articolato questo trofeo. Ieri era impegnato Riccardo Ferrari nel fioretto ragazzi/allievi: il girone gli portava in dote un discreto 3-2, prima diretta vinta 15-11 con Gregorio Bacciardi (Pisascherma), poi la sua gara terminava con un 8-15 subito da Vittorio De Sants (Roma).
Oggi sei le nerostellate che hanno partecipato al fioretto ragazze/allieve: Clarissa Cremonesi, Olivia Rapinese, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Andrea Moccia ed Anna Zoni. I gironi si chiudevano con Irene e Carlotta sul 5-1, Clarissa 4-1, Olivia 4-2, Anna 3-2 ed Andrea 1-4. La prima ad essere impegnata in diretta è stata Anna (un bel 15-14 di grinta su Ludovica Curti, Roma), era poi la volta di Carlotta (15-2 a Camilla Lattanzi di Massa), quindi Irene (sempre 15-2 e sempre ad una massese, Beatrice Masini), Clarissa (addirittura 15-0 Alessia Boesini di Piombino) ed Andrea (unica a doversi fermare con un 5-15 subito da Alice Marguccio, Giardino Milano). Nei 16.esimi Anna usciva contro Andrea Donato (Frascati, 8-15), Carlotta proseguiva la sua corsa estromettendo Rebecca Altobelli (Torino, 15-6), Irene l'imitiva anche nel punteggio contro Michelle Manzoni (Roma, 15-6) e da ultimo in un derby tutto lariano Olivia superava Clarissa 15-14. Ma i derby purtroppo non finivano qui: negli ottavi era la volta di un Irene-Carlotta conclusosi 15-11 mentre Olivia usciva contro Letizia Ambrosetti (Rapallo, 1-15), che poi avrebbe vinto l'intera gara. Rimasta in gara da sola Irene nei quarti aveva ragione della già citata Donato battendola 15-6 al termine di un ottimo assalto; poi in semifinale doveva lasciare il passo alla maggiore esperienza della pratese Sabrina Becucci (10-15). 
Il prossimo fine settimana quattro sedi di gara interesseranno Comense Scherma: primo appuntamento per la Coppa del Mondo di fioretto femminile in terra messicana, precisamente a Cancun, per Arianna Errigo (sabato gara individuale, domenica gara a a squadre); importante appuntamento per il fioretto cadetti con la 1.a Nazionale a Foggia (in gara Emma Besana, Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Camilla Pezzano e Chiara Scarso tra le ragazze, in campo maschile impegnati Andrea Figini, Gianmarco Galvani, Francesco Griseri ed Elia Zoni seguiti da serena e Massimiliano); a Samorin, cittadina slovacca non distante da Bratislava si terrà una tappa del Circuito Europeo Cadetti (con Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Arianna Proietti, Olivia Rapinese e l'esordiente in campo europeo Margherita Introzzi, accompagnati da Matteo De Santis); infine a Monza un torneo di fioretto under 14 e di spada assoluti.

5 OTTOBRE 2015
Si è conclusa ieri ad Erba la 1.a Prova Nazionale Assoluti dedicata a Fioretto e Sciabola ed anche quest'anno, come già capitò nel 2014, Arianna Errigo è stata fermata nei quarti di finale dall'avversaria gli consentiva  che più teme in pedana in campo nazionale, la senese della Polizia Alice Volpi, questa volta per una sola stoccata. Appuntamento col podio di casa nuovamente rinviato, peccato.
La fase a gironi dava questi riscontri: Camilla Pezzano 6-0, Nicole Casartelli 4-2, Clotilde Deli 4-2, Sofia Bottazzo 3-3, Giulia Cantaluppi 2-3, Emma Besana 1-5, mentre Arianna secondo il nuovo regolamento modificato quest'anno era già inserita nel tabellone delle dirette. La sola Emma, esordiente nella massima categoria, doveva a quel punto fermarsi. Esentata dal primo turno Camilla, l'ostacolo si rivelava insuperabile per Nicole (10-15 con Teresa Donatelli di Pesaro), Giulia (6-15 con Elisa Colombo, Pro Patria Busto) e Clotilde (3-15 con Giuditta Toffolon di Montebelluna) mentre veniva superato da Sofia (15-8 ad Alice Tiso, Verne Roma).Nel secondo turno doveva lasciare la compagnia la stessa Sofia (1-15 contro la pisana della Nazionale Chiara Cini), mentre Arianna entrava in gara con un 15-4 a Sara Vitale (Ramon Fonst Torino) e Camilla pur faticando riusciva ad estromettere l'esperta Marianna Attili (Terni) con un 13-12 alla stoccata supplementare. Poi Arianna superava Lucrezia Grimaldi (Frascati, 15-2), mentre Camilla veniva fermata dall'omonima Camilla Rivano (Rapallo, 6-15). Arianna proseguiva la sua gara battendo la stessa Rivano (15-6) e successivamente l'ex-Nazionale Ilaria Salvatori (frascatana dell'Aeronautica, 15-6). A quel punto, nei quarti, l'assalto molto equilibrato già citato con Volpi che si chiudeva sul 14-15.
Complessivamente anche la gara femminile ha ribadito quanto emerso al termine della maschile, vale a dire che la strada intrapresa in allenamento pare essere quella giusta per migliorare il rendimento dei nostri ragazzi, potendo contare sui maggiori spazi che da questa stagione sono a loro disposizione.
A Manchester nel frattempo si è disputata la gara individuale valida per il Circuito Europeo Cadetti di fioretto femminile. Gironi positivi per Sarah Corabi (4-2), Arianna Proietti (4-2) e Clarissa Cremonesi (3-3) mentre Olivia Rapinese doveva accontentarsi di una sola vittoria a fronte di 5 sconfitte che non le consentiva di accedere al tabellone ad eliminazione diretta. Qui Arianna usciva contro la britannica Isabella Gill (9-15), che tra l'altro risiede a Milano ed è atleta della Mangiarotti; Clarissa batteva l'austriaca Iris Margetich (15-8) e Sarah, con lo stesso punteggio, faceva lo stesso con Bronwen Granville (Gran Bretagna). Nei 16.esimi Clarissa era battuta dalla britannica Amy Home (9-15) mentre Sarah proseguiva superando Phoebe Newton-Hughes (GBR, 15-4). Negli ottavi nuova bella vittoria  sulla lettone Juta Malniece (15-12), poi nei quarti lo stop con Alexandra Brondum, la ragazza dotata di doppia nazionalità (USA-Danimarca), questa volta in gara per la nazione nordeuropea, che lo scorso anno fu tesserata per Comense Scherma frequentando la nostra palestra nel periodo invernale: 11-15 il punteggio finale che nulla toglie alla gran bella prestazione di Sarah. Da ricordare che tutte le nostre atlete sono ancora della categoria inferiore (Allieve) rispetto alle avversarie incontrate.
La prossima settimana unico atleta impegnato in competizioni ufficiali il... Maestro Massimiliano che a Ravenna disputerà la 1.a Nazionale di Spada essendosi qualificato la scorsa settimana a Pavia.

3 OTTOBRE 2015
Si è disputata oggi ad Erba la 1.a Prova di fioretto maschile categoria Assoluti,ed il dato più confortante per Comense Scherma non risiede tanto nell'ottimo 43° posto finale ottenuto dal migliore dei nerostellati, Mino Simone, quanto nel fatto che ben 12 dei 13 iscritti di casa nostra abbiano superato la fase a gironi: un record.
Soddisfazione quindi come detto al termine dei gironi: il già citato Mino li chiudeva sul 5-0; Mattia Milani 5-1; Tommaso Silvestri 5-1; Paolo De Santis 4-2; Davide Grimaldi 4-2; Riccardo Tenca 4-2; Francesco D'Alesio 3-3; Andrea Figini 3-3; Simone Grimaldi 3-3; Carlo Morosini 3-3; Elia Zoni 3-3; Gianmarco Galvani 2-4; Marco Mazzotta 0-6 (l'unico a doversi fermare lì).
Bene dunque la prima parte di gara, poi nelle dirette le difficoltà aumentavano, ovviamente. Esentato dal primo turno il solo Mino, il primo ad essere impegnato è stato Riccardo (15-7 a Lorenzo Pizzini, Monza), poi Paolo (14-5 ad Alessandro Calò, Brescascherma), Gianmarco (5-15 con Guido Danieli, Mestre, ma per lui all'esordio già una buona gara), Tommaso (15-7 ad Andrea Bartolucci, Capitolina Roma), Simone (11-15 con Niccolò Piantini, Arezzo, al termine di un confronto segnato da alcuni svarioni arbitrali), Carlo (in giornata-no, 12-15 con Giorgio Longega, Mestre), Mattia (sfortunatissimo nel pescara il forte torinese Andrea Zacchero autore di un pessimo girone, 14-15), Elia (3-15 con Alberto Dei Rossi, Comini Padova), Francesco (15-11 ad Erik Peruzzi, Arezzo), Davide (8-15 con Lorenz Lauria, Bolzano) ed infine Andrea (11-15 con Amedeo Contestabile, Frascati, anche lui al'esordio con i "grandi").
Nel turno successivo Riccardo usciva con Piero Franco (padovano della Polizia, 4-15), Paolo otteneva una gran bella vittoria su Danieli (15-8), Tommaso risolveva a suo favore un assalto complicato contro Piantini (15-12), Francesco usciva con un 8-15 da Marco Lain (Mestre), Mino dopo un partenza ad handicap superava con un finale in crescendo il pesarese Giovanni Barbarossa (15-12).
Nei 32.esimi Paolo cedeva 6-15 al catanese Andrea Sanfilippo, Tommaso non poteva fare meglio col poliziotto ligure Tommaso Lari (1-15) mentre Mino s'avvicinava all'impresa con Lorenzo Francella (Pisa Di Ciolo, 13-15).
Serena e Massimiliano complessivamente soddisfatti per quanto visto sulle pedane di casa a testimonianza del buon lavoro impostato in palestra.
Intanto a Manchester le 4 ragazzine terribili Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese hanno disputato la prova a squadre. Primo assalto vinto 45-25 con la Gran Bretagna B, quarti persi 39-45 con l'Olanda; nel tabellone di ripescaggio vittoria 45-42 con Gran Bretagna C ed ancora vittoria nella finale per il 5° posto con Gran Bretagna A (45-40).
Domani di scena ad Erba il fioretto femminile, a Manchester la gara individuale.

1 OTTOBRE 2015
Scherma grandi numeri sabato e domenica ad Erba. Gli atleti impegnati saranno infatti 987. Nello specifico: sabato avremo 308 fiorettisti, 139 sciabolatrici, 64 atleti paralimpici tra fioretto, spada e sciabola; domenica 255 fiorettiste e 221 sciabolatori. 

28 SETTEMBRE 2015
Definito il quadro dei nerostellati che parteciperanno alla 1.a Nazionale Assoluti di fioretto e sciabola organizzata da Comense Scherma ad Erba-Lariofiere il prossimo fine settimana.
I nostri Maestri Serena e Massimiliano saranno parecchio impegnati. Sabato nel fioretto maschile scenderanno in pedana Francesco D'Alesio, Paolo De Santis, Andrea Figini, Gianmarco Galvani, Davide Grimaldi, Simone Grimaldi, Marco Mazzotta, Mattia Milani, Carlo Morosini, Tommaso Silvestri, Mino Simone, Riccardo Tenca ed Elia Zoni.
Domenica nel fioretto femminile avremo Emma Besana, Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Nicole Casartelli, Clotilde Deli e la novità Camilla Pezzano, ragazza neo-nerostellata proveniente da Bergamo, oltre naturalmente alla Campionessa Mondiale Arianna Errigo.
Contemporaneamente in terra inglese, a Manchester, in ambito Circuito Europeo Cadetti, saranno impegnate Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese; a parte Sarah, per le altre si tratta dell'esordio assoluto in una competizione ufficiale internazionale. 

27 SETTEMBRE 2015
Come lo scorso anno, anche oggi al termine della 1.a Prova Regionale di spada maschile Comense Scherma può festeggiare una qualificazione alla gara nazionale. La novità sta nel nome: il pass infatti è stato conquistato da Massimiliano Bruno il quale, per un giorno, si è trasformato da Maestro ad atleta. Peccato per l'obbiettivo solo sfiorato da Carlo Romanelli, buona la prova del fiorettista prestato alla spada Paolo De Santis e di Lorenzo Iemoli, più indietro in classifica Alessandro Rapinese ed Andrea Mensi.
I gironi davano questi responsi: Massimiliano 4-1, Carlo 4-2, Paolo 4-2, Lorenzo 3-3, Alessandro 2-4, Andrea 2-4.
Il primo obbiettivo, la qualificazione di tutti i nerostellati alle dirette era raggiunto. Il turno preliminare doveva essere affrontato dai soli Alessandro ed Andrea, con il primo bravo a risalire da 8-14 a 15-14 su Filiberto Tasca (Pro Patria Milano), mentre Andrea doveva cedere le armi a Riccardo Di Bernardo (Polisportiva Bergamo, 10-15).
La seconda diretta iniziava con la bella vittoria di Carlo su Gianmarco Fumagalli (Polisp. BG) per 15-8, poi Alessandro usciva con Davide Orsi (Pro Patria Busto, 10-15) ed anche Lorenzo non superava l'ostacolo Achille Cipriani (Piccolo Teatro Milano, 5-15); Massimiliano batteva Marco Mignani (Scherma Cremona, 15-8), chiudeva Paolo che perdeva di misura con Tommaso Tofacchi (Mangiarotti, 13-15).
I due superstiti dovevano quindi affrontare la diretta che avrebbe consegnato la certezza della qualificazione evitando la snervante attesa della classifica finale; purtroppo Carlo cedeva 4-15 con Marco Pellegrini (Bresso) ed anche Massimiliano nulla poteva con Simone Preite (Pro Patria Busto, 9-15). Il Maestro/atleta però poteva poi festeggiare quel 54° posto che rappresentava l'ultimo qualificato per il Nazionale! Appuntamento domenica 11 ottobre a Ravenna.
La settimana che sta per cominciare sarà molto intensa: domani, lunedì, alle ore 18:00, il Presidente Paolo Ferrante ed il responsabile comunicazioni Enrico Levrini interverranno in diretta a Ciao Como Radio; martedì alle 19:30 presso la sede di Caffè Milani a Lipomo festeggeremo la grandissima Arianna Errigo, poi il fine settimana ci vedrà impegnati a Lariofiere di Erba per la 1.a Prova Nazionale Fioretto e Sciabola + 1.a Nazionale Paralimpici Fioretto, Spada e Sciabola.

26 SETTEMBRE 2015
Esordio internazionale per Carlotta Cimiotti oggi a Timisoara. Nella città rumena la bionda luganese ha ottenuto un 46° posto, risultato certo non esaltante ma nemmeno "da buttare via", considerando le 114 iscritte da 14 nazioni diverse.
Accompagnata da Serena la sua gara è partita abbastanza bene: 4 vittorie (5-4 all'egiziana Nouara Mohamed, 5-3 alla rumena Ioana Mistric, 5-2 all'ugherese Petra Papp, 5-1 ala francese Solene Mennock) e 2 sconfitte (2-5 dalla ceca Eva Havrankova e 1-5 dalla svedese Ester Schreiber), un inizio quindi abbastanza promettente. Che veniva però vanificato già alla seconda diretta (dopo avere saltato la prima di diritto), con un 9-15 subito dall'ungherese Nora Hajas, sconfitta che la relegava in una posizione di classifica di retroguardia in una gara dalla quale si poteva ottenere qualcosa di più. Resta ovviamente la preziosa esperienza accumulata.
Domani l'attenzione si sposta su Pavia (Qualificazione Regionale Assoluti Spada). 

23 SETTEMBRE 2015
Completato il quadro degli atleti impegnati nel prossimo fine settimana: Carlotta Cimiotti (Coppa del Mondo Under 20 fioretto a Timisoara, Romania); Lorenzo Iemoli, Andrea Mensi, Aessandro Rapinese, Carlo Romanelli, Paolo De Santis e Massimiliano Bruno (qualificazione regionale assoluti spada a Pavia), con l'esordio assoluto in quest'arma del fiorettista Paolo e il ritorno alle gare dopo parecchi anni del Maestro Massimiliano; infine Clarissa Cremonesi (Trofeo Antico Castello a Rapallo, fioretto GPG).
Pochi giorni dopo, la sera di martedì 29/9, organizzeremo presso la sede di caffè Milani a Lipomo un aperitivo per festeggiare la nostra pluricampionessa Arianna Errigo. anche la scorsa stagione sul tetto del mondo. Poi, tutta l'attenzione sarà rivolta a Lariofiere di Erba, dove si disputerà, sotto la regia di Comense Scherma, la 1.a Prova Nazionale Assoluti Fioretto e Sciabola, contemporaneamente alla 1.a Prova Nazionale Paralimpici alle 3 armi, presente il meglio della scherma italiana nelle varie categorie, a cominciare da Arianna Errigo e Bebe Vio.

21 SETTEMBRE 2015
Otre alla già commentata vittoria di una delle nostre più giovani atlete (Lea Zoni, classe 2006), ieri è arrivata un'altra vittoria per merito dell'atleta... meno giovane di Comense Scherma, Carlo Romanelli (classe 1955), che si è aggiudicato la prova di spada master nella propria fascia di età (over 60) a Puegnago del Garda (VR), in ambito 1.a Prova Nazionale Master.
La gara di Carlo, iniziata con due sconfitte nel girone, proseguiva sempre meglio: 10-7 a Paolo De Angelis (Accademia Romana), 10-7 a Giuseppe Marino (Pompilio Genova), 10-5 a Valentino Pora (Piccolo Teatro Milano), 10-6 a Roberto Di Matteo (Bernardi Ferrara) ed infine, in finale, un combattutissimo 7-6 ai danni di Giuliano Pianca (Virtus Bologna). Complimenti!
Sabato, in ambito fioretto, Carlo aveva ottenuto un altro podio (3°) superando nei quarti 10-4 Massimo Messinese (Fides Livorno) prima di cedere in semifinale all'altro livornese Giulio Paroli (4-10).
Marco Mazzotta (fioretto over 50) aveva la sfortuna di incrociare già negli ottavi il forte Fabrizio Capellini (Vicenza) col quale chiudeva 4-10; Alessandro Rapinese (fioretto over 40) eliminava Carlo Fiori (Piombino) 10-6 prima di uscire nei quarti contro Dino Vannucci (Arezzo), 1-10.
Sempre Alessandro ieri ha partecipato anche alla prova di spada over 40 superando al 1° turno Guido Settimi (Greco Roma) 10-4 per poi soccombere contro Domenico Papalia (Piccolo Teatro) 6-10.
 Il prossimo fine settimana ci vedrà impegnati a Timisoara (Romania) dove esordirà in Coppa del Mondo Under 20 di fioretto Carlotta Cimiotti; a Pavia invece si terrà la 1.a Prova Regionale di Spada Assoluti alla quale parteciperà un gruppetto di nerostellati.

20 SETTEMBRE 2015
In attesa dei risultati ufficiali della 1.a Nazionale Master, festeggiamo una vittoria dai più piccoli: Lea Zoni ha infatti vinto il Trofeo Comune di Carnago (VA) nella categoria fioretto prime lame/esordienti, categoria unica insieme ai maschi regolarmente battuti dalla nostra biondina brunatese. In finale ha superato Lorenzo Bonardi (Gallarate). Sempre a Carnago, tra i maschietti/giovanissimi di fioretto, buon 3° posto per Isaia Napolitano, che è stato battuto, dopo una gara di sole vittorie, in semifinale da Filippo Bonfanti (Gallarate); in gara anche Mattia Colombo che ha chiuso negli ottavi di finale.

13 SETTEMBRE 2015
Alla prima tappa del Circuito Europeo Cadetti ieri a Budapest sono stati quattro i fiorettisti nerostellati ammessi a partecipare, accompagnati da Massimiliano, e per tutti si è trattato di una proficua esperienza. I primi a scendere in pedana sono stati i ragazzi (Andrea Figini e Francesco Griseri) che hanno affrontato una gara alla quale erano iscritti 200 atleti di 24 paesi diversi. Nel girone Andrea batteva il tedesco Anton Ziegon e l'ungherese Balint Kerekes ma perdeva contro lo statunitense Kenji Bravo, lo slovacco Gyula Farkas ed il polacco Jakub Cierluk; Francesco aveva la meglio su Krisztian Rais (Ungheria), Georgi Rusev (Bulgaria) e Jakub Sobotka (Cekia), perdendo con Constant Roger (Francia), William Wise (USA) e Leo Li Ming (Croazia). Piazzatisi così a centro classifica, iniziava il cammino delle dirette. Alla prima Francesco eliminava non senza difficoltà il belga Basile Fauconnier 15-13 mentre Andrea doveva impegnarsi ancor di più con l'ungherese Domonkos Makk superato al termine dei 9 minuti regolamentari 9-8. Il secondo turno era ancora superato da Francesco che estrometteva il forte Ondrej Lasak (Cekia) per 15-12: Andrea invece non riusciva a recuperare le necessarie energie psico-fisiche e doveva lasciare il campo al forte russo Bogdan Barmakov (2-15). Era poi un altro russo, Andrey Sergienko, a chiudere la gara di Francesco che comunque si batteva bene (10-15). Successivamente era il turno delle ragazze (Giulia Cantaluppi e Sarah Corabi), 185 fiorettiste di 23 paesi, ricordando che Sarah è categoria allieve, quindi più piccola anche di 3 anni rispetto alle avversarie. Ciononostante Sarah otteneva un ottimo risultato nel girone avendo la meglio su Kincso Molnar (Ungheria), Barbara Boda (Slovacchia), Polly Adler (USA) ed Oleksandra Rebchunovska (Ucraina) mentre l'unica sconfitta era contro Marta Kacmarek (Polonia). Giulia dal canto suo s'imponeva su Laura-Sophie Hoennger (Germania), Jazmin Toth (Ungheria) ed Alessandra Volonteri (Francia) cedendo a Stepanka Nemcova (Cekia), Anna Taranenko (Ucraina) e a Marissa Viqueira (USA). La prima diretta vedeva Giulia lottare fino alla fine prima di lasciare il passo alla canadese Artemis Hopps (12-15) mentre Sarah passava l'ostacolo rappresentato dalla tedesca Pauline Buchwald (15-10). Al turno successivo però Sarah doveva fermarsi contro la Viqueira (già incontrata da Giulia) per 4-15. Complessivamente si è trattato di una bella esperienza per i nostri ragazzi, che hanno avuto l'opportunità di misurarsi con scuole molto differenti dalla nostra.
Il prossimo weekend spazio alla 1.a Prova Nazionale Master a Puegnago del Garda (VR) mentre a Carnago (VA) è in programma un torneo per alcune categorie di fioretto e spada. 

6 SETTEMBRE 2015
Primo weekend agonistico per il 2015/16 e Comense Scherma inizia proprio col piede giusto: due vittorie ed un 2° posto (!!!). Le vittorie sono entrambe giunte per merito di Sarah Corabi. La giovane italo-svizzera, pur essendo ancora categoria allieve, ha disputato a Losanna la 1.a prova svizzera sia delle cadette che delle ben più grandi giovani. Tra le cadette, ieri, prima dopo i gironi, ha battuto Alyssa Pasche 15-13 e successivamente, in finale, Léonie Vermot 15-14. Oggi, in ambito giovani, la differenza si vedeva solo nel girone dove subiva due sconfitte (4-2), ma poi nelle dirette la musica non cambiava: 15-9 a Lise Bachmann ed in finale medesimo punteggio contro Léonie Vermot, già battuta il giorno prima. Sarah prosegue il suo cammino vincente in terra elvetica.
Il terzo podio è giunto invece da Salò (BS)  per merito di Marco Mazzotta. Il nostro fiorettista Master, reduce da un brutto incidente stradale subito la scorsa primavera, era al rientro agonistico ed in pedana ha dimostrato di aver pienamente recuperato: la sua corsa terminava infatti solo in finale, dove chiudeva sull'8-10 contro il forte bresciano Marco Bosio, peraltro battuto poche ore prima nel girone.
Complimenti a Sarah e Marco che ci consentono di iniziare in modo splendido la nuova stagione!
Nel frattempo, come potete vedere in altra parte del sito e sulla nostra pagina Facebook, c'è stato l'Open Day ed il Flash Mob, due eventi ben riusciti nonostante la grandinata che ha ritardato un po' il programma previsto.
Il prossimo fine settimana avremo 4 fiorettisti impegnati nel Circuito Europeo Cadetti a Budapest. Hanno infatti ottenuto conferma di partecipazione da parte della FIS Giulia Cantaluppi, Sarah Corabi, Andrea Figini e Francesco Griseri, che saranno tutti impegnati sabato, seguiti a bordo pedana da Massimiliano.
  
4 SETTEMBRE 2015
Domenica scorsa 30/8 si è concluso il camp prestagionale organizzato quest'anno a Piombino, come da tradizione insieme agli amici dell'Accademia Scherma Gallaratese. Il lavoro svolto dai partecipanti sarà molto utile nelle prossime settimane in vista dei primi impegni agonistici.
Nel frattempo la nostra sala scherma ha cambiato "faccia": è stato fatto un lavoro di imbiancatura e successivamente di pulizia di fondo ormai necessario; inoltre abbiamo lavorato anche nell'adiacente palestra superiore installando alcune nuove pedane, 4 delle quali operative da subito; lo spazio è condiviso con le attività di ginnastica artistica di AG Comense, i nostri orari sono tutte le sere dalle 19:30, il martedì ed il giovedì dalle 17:00. Questa nuova organizzazione assicura a tutti i nostri atleti un numero maggiore di pedane, problema che la scorsa stagione era ormai diventato impellente.
Attività ripresa quindi a pieno ritmo da lunedì scorso, 31/8, e già domani avremo il primo atleta in gara. Si tratta di Sarah Corabi che prenderà parte alla 1.a prova del Circuito Svizzero Cadetti ed alla 1.a prova dell'analoga gara Giovani a Losanna, lei che in realtà, classe 2000, è inferiore di 1 anno rispetto ai cadetti e di ben 4 anni rispetto ai giovani.
Domani pomeriggio terremo il nostro Open Day a Como, in una nuova posizione (via Boldoni di fronte ai portici), tra le 15:00 e le 18:30; in contemporanea il Flash Mob, evento planetario che coinvolge le federazioni nazionali di scherma di tutto il mondo: particolari "top secret" fino all'ultimo, altrimenti che Flash Mob sarebbe?


2012/2015

19 LUGLIO 2015
Arianna Errigo è, nuovamente, Campionessa del Mondo! Oggi a Mosca infatti, insieme alle compagne della nazionale italiana Martina Batini, Elisa Di Francisca e Valentina Vezzali, battendo la consueta Russia in modo inequivocabile, si è confermata sul gradino più alto del podio nella competizione a squadre.
Dopo i turni preliminari di ieri, stamattina si è ripartiti dai quarti di finale, avversario il Giappone: il punteggio finale, 45-25, è specchio fedele della disparità mostrata in pedana; Arianna, dal canto suo, ottiene un 5-3 con Karin Miyawaki nell'assalto d'apertura, poi un perentorio 10-5 con Minami Kano a metà match che ne rappresenta la svolta, quindi un 5-3 con Shiho Nishioka in chiusura a sfida già chiusa. 
In semifinale ecco l'Ungheria. Punteggio 45-18 (!!!). Arianna contribuisce in modo eloquente a questa potremmo dire esagerata vittoria (7-2 a Gabriella Varga, 5-2 ad Edina Knapek e 5-1 alla veterana Aida Mohamed in chiusura). Nel frattempo la Russia aveva i suoi problemi ad eliminare la Francia per raggiungere la classica sfida per l'oro con le nostre ragazze.
Finale Italia-Russia quindi, con la particolarità di giocarsela in terra avversa, così com'era avvenuto lo scorso anno a Kazan, sempre a livello di Campionati del Mondo, ed anche allora l'oro era stato appannaggio dell'Italia. Il punteggio finale di 45-36 è direi ben rappresentativo di quanto visto sul campo nel corso dei 9 assalti di finale, un'Italia costantemente avanti nel punteggio e che dava sempre la sensazione di tenere saldamente in mano il match.
Arianna disputava il secondo assalto contro la fresca vice-campionessa mondiale Aida Shanaeva contro la quale otteneva un 7-2 che lanciava l'Italia verso la vittoria (complessivo 10-7); il suo ritorno in pedana coincideva col sesto assalto, contro la campionessa mondiale Inna Deriglazova, una specie di rivincita della semifinale di giovedì, che si chiudeva sul 5-6 per la russa, punteggio che però lasciava la squadra nettamente avanti (30-25); quindi, l'assalto decisivo, contro Larisa Korobeynikova la quale doveva recuperare ben 12 stoccate; questo particolare spiega perchè un parziale di 5-8 a suo favore sia da considerare comunque un successo di Arianna che chiudeva la sfida garantendo all'Italia l'oro.
Si chiude con questo grande trionfo la stagione agonistica di Comense Scherma, stagione che ha visto i nostri atleti ottenere ben 41 vittorie (record assoluto), 22 secondi posti, 33 terzi posti e complessivamente 157 piazzamenti nei primi 8; considerando le 523 presenze-gara possiamo dire che quasi un atleta su tre ha raggiunto i primi otto posti della classifica finale, dato che attesta la qualità generale di tutto il gruppo nerostellato.
Nelle prossime due settimane ancora qualche seduta d'allenamento atletico per alcuni ragazzi, i lavori di allestimento delle nuove pedane e quelli di pulizia e imbiancatura che sono in corso di svolgimento, poi il 24/8 inizierà la settimana di ritiro prestagionale che quest'anno si svolgerà a Piombino (LI), quindi lunedì 31/8 riapertura dell'attività per la stagione 2015/16.
Buone vacanze a tutti!

18 LUGLIO 2015
Questa mattina a Mosca è iniziata la gara di fioretto femminile a squadre ai Mondiali, colori azzurri difesi dalla nostra Arianna Errigoinsieme alle abituali compagne Martina Batini, Elisa Di Francisca e Valentina Vezzali, gara che offre alle ragazze italiane la possibilità di rifarsi dopo una gara individuale indubbiamente inferiore alle aspettative, coronata dal bronzo di Arianna.
Esentate in quanto testa di serie n. 2 dal primo turno, nel secondo l'Italia ha superato senza alcun problema la Spagna col punteggio di 45-13. Il ct Andrea Cipressa, data la condizione fisica non ottimale di Arianna, l'ha precauzionalmente tenuta a riposo per i primi due assalti, schierandola solo nel terzo, contro Anna Duenholter, regolata con un 5-2 che ha contribuito alla schiacciante affermazione della squadra. Domattina l'avversario dei quarti di finale sarà il Giappone.

16 LUGLIO 2015
Arianna Errigo ha conquistato oggi  a Mosca la medaglia di bronzo Mondiale, rimanendo su quel podio iridato che l'ha incoronata Campionessa nel 2013 e nel 2014. Certo la nostra pluricampionessa ci ha abituato molto bene se questa medaglia ci appare più amara che dolce ma, considerando i guai fisici degli ultimi mesi, l'impresa di oggi va comunque considerata un bel successo.
La giornata era iniziata in scioltezza nel primo turno contro la cinese Yongshi Liu, battuta 15-4 in 1 minuto e 49 secondi. Il secondo turno era un po' più impegnativo, contro la francese Pauline Ranvier superata 15-10 sempre nella prima frazione. Negli ottavi di finale ecco la sorpresa rappresentata dalla 18.enne statunitense Sabrina Massialas: 15-4 in 2'28''. Fin qui tutto bene.
I problemi iniziavano nei quarti, dove l'avversaria da affrontare era la ben nota russa Larisa Korobeynikova. L'assalto partiva bene per Ari (5-2), poi c'era il recupero della russa (5-5), quindi l'assalto procedeva punto a punto (7-7), poi il momento-chiave: in soli 41 secondi Arianna si portava sul 12-7. Successivamente era sufficiente contenere la reazione dell'avversaria per chiudere 15-10 in apertura di secondo periodo.
La zona-medaglie era assicurata (ai Mondiali si assegnano due bronzi); la semifinale era contro la più forte delle padrone di casa, Inna Deriglazova. In altri momenti avremmo visto un'Arianna spumeggiante che avrebbe chiuso a fondo pedana la bionda avversaria, stavolta invece le gambe della nerostellata non rispondevano a dovere e la sua scherma ne risentiva pesantemente; la prima ad accorgersene era naturalmente la sua avversaria che non perdeva l'occasione capitatale: 2-4, 3-6, 5-7; poi recupero di Arianna (7-7, 11-9), da quel momento in poi massimo vantaggio di una stoccata per l'una o per l'altra fino al 13-14, frutto di una discutibile ricostruzione arbitrale. A quel punto la Deriglazova riusciva a mettere la stoccata vincente e si aggiudicava l'incontro (13-15).
Come detto, un po' d'amaro in bocca ma deve prevalere la soddisfazione di aver raccolto una medaglia mondiale al culmine di un periodo molto travagliato. Ora. tra sabato e domenica, la prova a squadre che prevedibilmente si trasformerà nella classica sfida Italia-Russia.

23 GIUGNO 2015
Due vittorie anche in terra tedesca per i nostri ragazzi: domenica i fratelli Elia, Anna e Lea Zoni hanno partecipato, a Villingen, il primo alla locale gara regionale di Fioretto Cadetti, Anna alla Helmut Schiller Cup nel Fioretto Giovanissime, per Lea doppio impegno sempre nella Schiller Cup di Fioretto sia tra le Prime Lame 2005 (più grandi di lei) che tra le Esordienti 2006.
Elia si è ben disimpegnato tra i coetanei tedeschi ottenendo un buon 4-1 al girone e vincendo la prima diretta disputata; poi però, giunto tra i primi 8, è stato eliminato. Anna ha disputato due fasi a gironi vincendo tutti i 12 assalti in programma, poi ha inanellato ulteriori 4 vittorie nelle dirette aggiudicandosi sia la propria categoria che la "Helmut Schiller Cup", assegnata al miglior atleta, maschio o femmina, delle categorie Giovanissimi/e, Bambine/Maschietti e Prime Lame: ottimo risultato per lei! Lea ha affrontato il doppio impegno dapprima con le avversarie più grandi della categoria Prime Lame che ha regolarmente battuto fino alla finale (2.a classificata); successivamente non ha avuto ostacoli nella sua categoria Esordienti aggiudicandosi il Torneo.
A questo punto l'ultimo impegno agonistico della stagione saranno i Campionati Mondiali di Mosca, dove Arianna Errigo tenterà di difendere i due titoli vinti lo scorso anno a Kazan. Gara individuale in programma giovedì 16 luglio; gara a squadre domenica 19 luglio.

22 GIUGNO 2015
Prestigioso 2° posto internazionale per la nostraSarah Corabi alla Mini Marathon de Fleuret che si è disputata ieri a Parigi. Competizione che di "mini" in effetti ha solo l'età dei partecipanti (nel caso di Sarah la categoria ragazze con i gironi insieme ai ragazzi) ma non certo i numeri e l'organizzazione, degni della più nota marathon de Fleuret in calendario ai primi di febbraio.
Nel palazzetto intitolato al padre dei Giochi Olimpici moderni, Pierre de Coubertin,  in Avenue Georges Lafonte, si sono affrontati, nella categoria di Sarah, 67 ragazzi di 9 diversi paesi. I turni di gironi, come si addice ad una maratona, erano 2; nel primo 6 vittorie su 6 per Sarah (compresi 3 ragazzi), nel secondo, unica ragazza contro tutti "maschietti", 5 su 6, con l'unica sconfitta subita dal francese Sabin Cunat.
A quel punto il tabellone delle dirette si divideva tra maschile e femminile; qui Sarah passava il 1° turno essendo prima in classifica dopo i giorni; quindi batteva 8-1 la francese Lilya Hammami; 8-3 un'altra francese, Silya Boukhelifa; 8-6 ancora con una padrona di casa, Elisa Denichere; proseguiva la teoria delle transalpine in semifinale (6-5 a Lisa Lezinska) ed ancora in finale, dove purtroppo una stanchissima Sarah non riusciva a mantenere la lucidità necessaria contro la campionessa di Francia Venissia Thepaut (2-8): bravissima ugualmente Sarah!
Ieri in gara in Germania anche i fratelli Elia,Anna e Lea Zoni (in attesa dei loro risultati). 

15 GIUGNO 2015
Al Trofeo Bulli & Pupe di Monza, organizzato all'interno del paddock dell'autodromo, divertente kermesse di fine stagione, tra le coppie iscritte nella categoria Fioretto Assoluti figurava una mista Comense/Mestre composta dalla nostra Sofia Bottazzo insieme al mestrino Sebastiano Bicego ed un'altra mista Gallarate/Comense con Rebecca Zibetti ed il nerostellato Paolo De Santis. Uniche coppie in gara imbattute nei gironi, erano le prime due dopo la fase iniziale. La seconda però veniva battuta nei quarti da Provolo-Carta (Piccolo Teatro); Sofia e Sebastiano avanzavano invece senza intoppi fino alla finale, dove però venivano sconfitti per 18-20 dai monzesi Mandelli-Como.
Domenica prossima ultimo impegno stagionale per la nostra Sarah Corabi: prenderà parte infatti a Parigi alla Mini-Marathon de Fleuret, competizione che esordisce quest'anno sulle orme della ben più nota Marathon normalmente organizzata a febbraio nella capitale transalpina.

13 GIUGNO 2015
Arianna Errigo ha rinunciato ai Campionati Italiani di Torino: poco tempo per recuperare le fatiche degli Europei di Montreux, questa la motivazione. Arianna proseguirà quindi nella ricerca della migliore forma sulla strada dei Mondiali di Mosca di luglio, 
Oggi e domani a Monza uno degli ultimi tornei in calendario, il Trofeo Bulli & Pupe, al quale parteciperanno alcuni nostri atleti.

12 GIUGNO 2015
Torna la vittoria in campo internazionale perArianna Errigo, questa volta nella gara a squadre dei Campionati Europei di Montreux. Arianna, insieme alle abituali compagne (la pisana Martina Batini e le jesine Elisa Di Francisca e Valentina Vezzali) è salita sul gradino più alto del podio al termine di una gara risoltasi all'ultima stoccata.
Solo 8 le nazioni iscritte (a dimostrazione che attualmente lo strapotere Italia-Russia in quest'arma non incoraggia gli altri paesi a scendere in campo...) e primo turno, corrispondente ai quarti, vinto nettamente dalle azzurre sulla Romania (45-21). In semifinale l'avversario era la Francia contro la quale l'incontro risultava un po' più equilibrato ma non al punto da renderlo incerto (45-36). Atto conclusivo quindi con la solita Russia. Dopo un avvio difficile, con le russe avanti anche di 6 botte, le azzurre reagivano e si portavano in vantaggio. La chiusura era affidata ad Arianna, la quale nonostante l'attuale condizione non sia ancora ottimale è stata comunque investita di questa responsabilità da parte del ct Cipressa. Il vantaggio non era da poco, ma qualcosa è andato storto: Larisa Korobeynikova, una volta trovatasi sotto 44-38 e quindi ad una sola stoccata dalla sconfitta, rischiava l'impossibile ed incredibilmente riusciva a riaprire una contesa già chiusa. Finale thrilling sul 44-44 con Arianna che comunque riusciva a mettere la stoccata che vale l'oro. Titolo di Campionesse d'Europa confermato!
Nemmeno il tempo di rientrare in italia ed Arianna sarà di nuovo impegnata in gara: a Torino di scena i Campionati Italiani Assoluti, con il fioretto femminile individuale domenica e la A1 a squadre (nella compagine dei Carabinieri) lunedì. Quest'anno purtroppo Arianna sarà l'unica lariana presente, non essendosi qualificati altri nostri ragazzi.

8 GIUGNO 2015
Terzo gradino del podio per Arianna Errigo oggi ai Campionati Europei di Montreux: un risultato da accogliere con favore, dato il non esaltante momento di forma di Arianna che sta lavorando per essere al top a luglio, ai Mondiali in terra russa. Tra l'altro è la sesta partecipazione della campionessa nerostellata agli Europei ed è la terza volta che giunge un bronzo, come a Plovdiv 2009 ed a Legnano 2012; considerando il 7° posto di Lipsia 2010, il 5° di Zagabria 2013 ed il 6° di Strasburgo 2014 continua dunque il curioso tabù con l'oro individuale continentale, obbiettivo nuovamente rimandato.
Oggi Arianna ha disputato un girone faticoso, nel quale si è aggiudicata 5 assalti su 6 ma due dei quali per 5-4 e lasciando sul campo la vittoria all'israeliana Delila Hatuel per 4-5; la classifica dopo i gironi la piazzava comunque al 3° posto. 
Saltato di diritto il primo scoglio, nel secondo turno l'avversaria era l'ormai abituale polacca Marta Lyczbinska, liquidata rapidamente per 15-8. Qualche difficoltà in più nel turno successivo contro la francese Astrid Guyart (partenza positiva, poi recupero della transalpina fino al 5-5, quindi allungo deciso di Arianna per il 15-6 finale). Nei quarti l'avversaria era l'ostica russa Yulia Biryukova, e difatti l'assalto era molto equilibrato; Biryukova avanti anche di 3 stoccate (2-5), recupero di Arianna (7-6), nuova parità (10-10) poi nuovamente l'allungo della lariana che in 38 secondi chiudeva la contesa a suo favore (15-10).
Conquistata la zona medaglie, tra Arianna e la finale c'era però Elisa Di Francisca. Con la jesina però oggi non c'era molto da fare ed il punteggio di 8-15 fermava la corsa europea della nerostellata.
Giovedì appuntamento con la gara a squadre, nella quale i colori nazionali saranno difesi da Arianna, Elisa, Valentina Vezzali e Martina Batini.

7 GIUGNO 2015
2 vittorie dalle fiorettiste under 14, un 3° e un 4° dai loro colleghi maschi, un 5° ed un 7° dai Campionati Italiani Master: questo il bottino di Comense Scherma nel primo weekend di giugno.
Cominciamo dai Master, che a Pistoia hanno celebrato i loro campionati nazionali. Venerdì, nella categoria spada maschile over 60, abbiamo schierato Carlo Romanelli. Partenza buona con un girone da 5-1; saltata la prima diretta, la seconda era contro Luciano Pollifrone (DLF Venezia), battuto 10-5. A quel punto Carlo era nei quarti, da disputarsi contro Adolfo Fantoni (Piccolo Teatro Milano), superato poche ore prima nel girone. L'assalto, giocato botta su botta, si è risolto a favore dell'avversario per 6-7, con la stoccata del possibile pareggio arrivata pochi decimi di secondo dopo la fine del tempo, peccato. Ieri è stata la volta di Riccardo Carminatra gli sciabolatori over 60. Gara un po' in salita per lui, iniziata con un girone da 2-2. La prima diretta lo vedeva superare Giovanni Lancellotti (Roma) per 10-7, poi l'assalto dei quarti era fatale anche a lui, chiudendosi sul 3-10 contro Enrico Antinoro (Umbro Perugia). 
Ieri e oggi a Milano si è svolta inoltre la fase regionale del Festival dei Giovani CONI, manifestazione per le categorie GPG a squadre che serviva a qualificare le formazioni vincenti alla successiva fase nazionale che si svolgerà a Lignano Sabbiadoro a fine settembre. Ieri le nostre squadre sono state accompagnate da Serena e Massimiliano, Le bambine/giovanissimeIrene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Emma Sampietro hanno rispettato in pieno il pronostico dominando la gara senza alcun tentennamento (superata in finale la Mangiarotti Milano); i ragazzi/allievi Andrea Figini,Gianmarco Galvani e Marco Variscopur  riuscendo a battere la forte compagine della  Mangiarotti, a causa di un regolamento bizzarro che non prevedeva dirette per loro, nel gioco dell'aliquota stoccate sono rimasti relegati in 3.a posizione; i maschietti/giovanissimi Mattia Colombo, Riccardo Ferrari, Isaia Napolitano ePietro Torriero invece hanno dovuto accontentarsi del 4° posto dopo aver perso la finalina contro la Marcellini Sarnico. 
Oggi è salita in pedana l'ultima nostra squadra, le ragazze/allieve Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese. In contemporanea abbiamo organizzato il nostro annuale appuntamento con Scherma in Piazza, insieme ad Art4Sport, manifestazione organizzata allo scopo di raccogliere fondi per il loro scopo sociale, finanziare l'acquisto di attrezzature sportive e protesi per permettere la pratica sportiva ai ragazzi amputati; successivamente, al Birrificio di Como si è tenuto il Pranzo Sociale 2015, al quale sono intervenute ben 112 persone, anche in questo caso buona parte del costo del pranzo è stato devoluto all'associazione veneta. Per questo motivo le ragazze non sono state seguite dai Maestri ma da Matteo De Santis, consigliere di Comense Scherma ed ex atleta di alto livello, il quale le ha accompagnate alla vittoria: la gara è stata difficile, ma le nostre ragazze non hanno conosciuto sconfitte eliminando in semifinale la Mangiarotti ed in finale il Giardino Milano, le due avversarie più temibili, conquistando così anche loro il diritto al viaggio a Lignano.
Domani, lunedì, gran giorno agli Europei di Montreux con la gara di fioretto femminile, che vedrà tra le protagoniste naturalmente la grandeArianna Errigo.

2 GIUGNO 2015
Si è svolta oggi nella nostra palestra Gino Negretti l'8.a edizione di quello che ormai possiamo considerare un "classico" di fine stagione per il fioretto lombardo: il Trofeo Pietro Ferrante a squadre dedicato alle categorie Prime Lame (2005) ed Esordienti (2006 e 2007, con qualche iscritto nato anche nel 2008). Quest'anno le squadre pervenute in riva al lago sono state addirittura 17, un numero record che comunque è stato gestito all'interno degli orari previsti, con le finali concluse prima delle 18:30.
La gara è stata vinta per il secondo anno consecutivo dall'Accademia Gallaratese, questa la classifica finale: 1° GALLARATESE ROSSI (Lorenzo Bernardi, Filippo Bonfanti, Filippo Galli) 2° POLISPORTIVA BERGAMO (Claudia Accardi, Tommaso Viola, Riccardo Zorloni) 3° CLUB SCHERMA TORINO (Lorenzo Milano,Carlo Richiardi, Alessandro Vecchione) 4° BRIANZASCHERMA AZZURRI (Edoardo Besana, Tiziano Besana, Gabriele Villa) 5° COMENSE NERI (Elena Varisco, Lea Zoni, Rocco Ratti) 6° MONZA BIANCHI (Chiara Ruggiero, Sebastiano Colombo, Matteo De Notariis, Lorenzo Gummati) 7° MONZA ROSSI (Edoardo Ceriello, Pietro Del Bo, Luca Di Francesco, Marco Passoni) 8° squadra mista PRO PATRIA BUSTO/SAVONA (Beatrice Bibite, Andrea Giraldin, Matteo Giraldin) 9° PRO PATRIA BUSTO (Sophie Bardes, Francesca Pensa, Larissa Pensa) 10° MANGIAROTTI MILANO (Filippo Ciliberti, Giacomo Lepri, Tommaso Paletti, Riccardo Zorzan) 11° SCHERMABRESCIA VERDI (Filippo Ermini, Jacopo Lonati, Alvise Omeri) 12° PICCOLO TEATRO MILANO (Caterina Palazzari, Alexander Bazzoni, Tommaso Bega, Giovanni Palazzari) 13° SCHERMABRESCIA AZZURRI (Desirée Barcellandi, Kali Roumani, Mattia De Cristofaro) 14° BRIANZASCHERMA BIANCHI (Carlotta Lauri, Gabriele Tirrito, Edoardo Vasta) 15° GALLARATE BIANCHI (Elisa Piperno, Rodolfo Fiorito, Matteo Morosini, Pietro Salis) 16° SCHERMABRESCIA BIANCHI (Allison Rodella,Massimo Carlotti, Federico Molgora, Massimiliano Rubagotti) 17° COMENSE BIANCHI (Karen Lombardi, Alessandra Tavola, Daniele Auletta, Kevin Mo).
Diciamo subito che la nostra formazione "Bianchi" era composta per 3 quarti da ragazzi al primo anno di scherma e tutti nati nel 2007 (Karen Lombardi, Daniele Aulettaed Alessandra Tavola, quest'ultima tra le più piccole in gara, nata addirittura nel 2008); l'unico con due anni di pedana alle spalle era Kevin Mo. Ciò detto non si poteva sperare in grandi risultati, i piccoli nerostellati hanno fatto la loro gara, sicuramente una giornata che li aiuterà a crescere.
Obbiettivi diversi invece per la nostra squadra "Neri" : infatti Elena Varisco, Lea Zoni e Rocco Ratti ambivano a conquistare uno dei primi  4 posti finali e, pur non riuscendoci, ci sono arrivati molto vicino. Anche per questa squadra il discorso esperienza ha la sua importanza, in quanto a parte Elena e Lea va ricordato che Rocco tira di scherma da soli 6 mesi ed è pure lui un piccolo classe 2007. La loro gara iniziava con un bellissimo girone: battuto nettamente il Piccolo Teatro (36-11), maggiori difficoltà per superare Pro Patria (36-32) e Schermabrescia Azzurri (36-33). A quel punto erano già nei quarti di finale, in attesa di conoscere il nome del loro avversario, che risultava essere Torino. Nel match coi piemontesi qualcosa girava storto e la contesa si chiudeva sul 30-36; in ogni caso la squadra si è ben comportata. Negli altri quarti di finale Gallarate Rossi non aveva difficoltà contro Monza Bianchi (36-7); Bergamo superava Pro Patria/Savona (33-23), mentre si rivelava thrilling il derby cittadino tra Brianzascherma Azzurri e Monza Rossi, chiuso 36-35 a favore dei primi. In semifinale punteggi abbastanza netti (Gallarate Rossi-Torino 36-14, Bergamo-Brianzascherma Azzurri 36-25). La finalina era appannaggio dei torinesi (36-24), mentre la finale per il 1° posto vedeva Gallarate Rossi primeggiare nettamente contro una pur validissima formazione come quella bergamasca (34-14).
Fra pochi giorni nuovo appuntamento agonistico di rilievo: a Pistoia si disputeranno i Campionati Italiani Master dove schiereremo venerdì il fresco vice-campione europeo Carlo Romanelli nella spada over 60 e sabato Riccardo Carmina, altro atleta di valore internazionale, nella sciabola over 60. Sabato e domenica a Milano appuntamento coi Campionati Regionali a squadre Under 14, gara da pochissimo inserita in calendario; Comense Scherma come di consueto non mancherà nel fioretto, schierando una formazione per ogni categoria: Ragazze/Allieve (Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Arianna Proietti ed Olivia Rapinese), Bambine/Giovanissime (Irene De Biasio,Carlotta Ferrari ed Emma Sampietro), Ragazzi/Allievi (Andrea Figini, Gianmarco Galvani e Marco Varisco) e Maschietti/Giovanissimi (Mattia Colombo, Isaia Napolitano, Lorenzo Pedraglio e Pietro Torriero). Questa gara, inserita come detto solo nelle ultime settimane, ci crea non pochi problemi organizzativi che cercheremo di risolvere al meglio, in quanto sabato dalle 18:00 in poi saremo presenti in centro città per la "Notte Bianca dello Sport", domenica tra le 10:30 e le 12:30 avremo la nostra "Scherma in Piazza" con l'amica Bebe Vio e la sua associazione Art4Sport e successivamente, alle 13:30, il Pranzo Sociale al Birrificio di Camerlata. E non è finita qui: nel fine settimana cominciano anche gli Europei Assoluti di Montreaux, con la nostra pluricampionessa Arianna Errigo in pedana lunedì 8 (individuale) e giovedì 11 (gara a squadre).

28 MAGGIO 2015
Dopo un fine settimana privo di gare, martedì 2 giugno ospiteremo nella nostra sede l'8.a edizione del Trofeo Pietro Ferrante, gara a squadre che ricorda un nostro atleta prematuramente scomparso anni fa e dedicata alle categorie under 10 (prime lame, nati nel 2005, ed esordienti 2006 e 2007). Comense Scherma schiererà due formazioni: una composta da Elena Varisco, Valentina Vismara e Lea Zoni, l'altra da Karen Lombardi,Daniele Auletta, Kevin Mo e Rocco Ratti. Saranno presenti, aggregati ai compagni, anche i nostri atleti più giovani in assoluto, Alessandra Tavola e Noa Zoni (classe 2008). La massiccia risposta di diverse società ci ha convinto ad aumentare il numero massimo di squadre partecipanti: al momento siamo già a quota 17, con tre formazioni di Bresciascherma, due a testa per Scherma Monza, Accademia Gallaratese, Brianzascherma,  Pro Patria Busto Arsizio (una delle quali ospiterà anche una ragazzina di Savona), una per Mangiarotti Milano, Piccolo Teatro Milano, Polisportiva Bergamo e, notizia di oggi, una anche di Torino. La gara inizierà alle 9:30, finali previste per le 17:30.

24 MAGGIO 2015
La Coppa Città di Lugano, manifestazione internazionale di scherma organizzata nella città ticinese nel corso di questo fine settimana, prevedeva varie categorie di spada e qualcuna di sciabola; ieri, in ambito spada open, ha partecipato Andrea Mensi. Il numero dei partecipanti non era molto elevato ma la qualità sì, infatti nel corso delle due fasi a gironi Andrea si è aggiudicato un solo assalto ma sfiorando l'affermazione in diversi altri casi; fatto sta che al momento di compilare la griglia delle dirette il nostro spadista ne è rimasto, sia pur di poco, escluso, chiudendo al 30° posto.
Il prossimo lungo fine settimana si chiuderà martedì 2 giugno, Festa della Repubblica, con lo svolgimento, nella nostra palestra Gino Negretti dell'8° Trofeo Pietro Ferrante dedicato al fioretto a squadre miste categorie prime lame ed esordienti. 

18 MAGGIO 2015
Ultima notizia dal weekend appena trascorso:Duilio Gorla ha partecipato alla terza tappa del circuito Scherma per Tutti, organizzato dalla Leonessa Brescia a Cologne (BS) e riservato a chi pratica la scherma da non più di 5 anni ed ha conquistato il 1° posto nella categoria fioretto assoluti. Dopo un girone poco brillante (3-3) Dulio ha preso il volo durante le dirette, ne ha superate tre e si è aggiudicato il torneo.

17 MAGGIO 2015
Emozioni contrastanti oggi dai campi di gara che interessavano i nostri colori: Treviso (Campionati Italiani Giovani), Porec (Campionati Europei Master) e Busto Arsizio (Trofeo under 14 e Prime Lame).
Da Treviso non sono giunte buone notizie perPaolo De Santis e Riccardo Tenca, (accompagnati da Massimiliano) che si erano conquistati il diritto a partecipare ai Campionati Italiani Giovani di fioretto. Giornata storta per entrambi, con Paolo senza vittorie al girone e Riccardo che ne otteneva due, comunque insufficienti per approdare al tabellone delle dirette, risultato che rappresentava l'obbiettivo minimo per entrambi.
In terra croata si è disputata invece la gara di sciabola dedicata agli over 60, che ha visto impegnato il nostro Riccardo Carmina. La sua gara iniziava bene con un 4-1 nel girone: battuti il tedesco Rainer Steidl, l'ungherese Tibor Selmeczi, il britannico Christopher Cranston-Selby e l'austriaco Gerhard Egger, unica sconfitta nel derby nazionale col livornese Giulio Paroli. Il primo impegno ad eliminazione diretta lo vedeva imporsi senza pensieri sul polacco Jacek Kiestrzyn (10-2); poi un più difficile successo nel derby con Gianfranco Brighenti (10-7), per giungere così ai quarti di finale, dove l'assalto, molto equilibrato, col tedesco Paul Preis si chiudeva sul 9-10 che assegnava a  Riccardo un 6° posto europeo di rilievo ma certo inferiore a quanto il nerostellato in cuor suo sperava.
Infine Busto Arsizio, dove alcuni fiorettisti under 14 ed under 10 (accompagnati da Serena) hanno preso parte al locale trofeo; locale fino ad un certo punto comunque, visto che erano in gara ragazzi provenienti da svariate regioni italiane, Toscana e Lazio comprese. Sulle pedane della Pro Patria è arrivata la vittoria nella categoria bambine/giovanissime per la squadra composta da Irene De Biasio, Carlotta Ferrari ed Emma Sampietro, le quali hanno vissuto una giornata senza grosse difficoltà; tra le ragazze/allieve, podio raggiunto ma con un 3° posto per Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Andrea Moccia edOlivia Rapinese che sono state superate da una formazione mista comprendente tre tra le migliori allieve d'Italia per poi vincere la "finalina" contro le padrone di casa della Pro Patria al termine di un assalto molto tirato. In ambito maschietti/giovanissimi invece Mattia Colombo,Isaia Napolitano, Lorenzo Pedraglio e Pietro Torriero dopo un bel girone fatto di sole vittorie ed una prima diretta altrettanto vincente si sono smarriti nei quarti di finale chiudendo con un buon 5° posto. Infine la gara prime lame femminile ha visto ottima seconda Elena Varisco così come al 2° posto ha chiuso Lea Zoni tra le esordienti.
Il prossimo weekend in programma la Coppa Città di Lugano, torneo internazionale di spada organizzato sulla pista della Resega abituale teatro delle imprese hockeystiche giallonere, al quale potrebbero partecipare alcuni nostri atleti.

16 MAGGIO 2015 - 2
Ancora rimandato l'appuntamento con la vittoria per Arianna Errigo: a Shanghai infatti ha dovuto accontentarsi del 5° posto finale, utile comunque per accumulare altri punti nella classifica che fra circa un anno decreterà chi si sarà conquistato l'accesso ai Giochi Olimpici di Rio.
La gara odierna si era aperta con la vittoria per 15-10 sulla cinese Gong Yu, seguita dal 15-5 sulla sudcoreana Seung Min Lim; poi un'altra affermazione in tranquillità sulla polacca Hanna Lyczbinska (15-4). Nei quarti di finale però il derby con Alice Volpi si chiudeva sull'11-15 per la senese chiudendo la gara di Arianna. Del resto, lo stato di forma della pluricampionessa nerostellata non può essere molto elevato, ora un periodo di preparazione in vista dei Campionati Europei di Montreux dei primi di giugno.

16 MAGGIO 2015 - 1
Comincia bene anzi benissimo questo weekend agonistico di metà maggio: sulle rive dell'Adriatico, nella croata Porec, Carlo Romanelli si laurea vice-campione europeo di spada over 60! Gran bel risultato per il nostro spadista, che corona alla grande la stagione che ha segnato il suo ritorno alle gare.
Il girone lo vedeva aggiudicarsi tutti gli assalti: battuti i francesi Claude Marie e Georges Fourcade, il finlandese Jan Bade, lo svedese Goran Elfversson, lo svizzero Philippe Pfulg e il tedesco Henry Reetmeyer.  Primo dopo la fase a gironi e saltato così di diritto il primo ostacolo del tabellone delle dirette, il secondo, rappresentato dall'ungherese Frigyes Lasetzky, si risolveva sul 10-1 per Carlo. Successivamente lo svizzero Walter Dahler era superato addirittura per 10-0. Più impegnativo l'ungherese Jeno Pap, a sua volta battuto per 10-7. I quarti di finale venivano quindi superati in scioltezza (10-3 al francese Jacques Betout) ed aprivano le porte alla semifinale, dove ad attendere il nerostellato c'era il lussemburghese Michel Speltz: altro bell'assalto e approdo in finale dopo un 10-7. La finale era estremamente equilibrata, il tedesco Volker Fischer era sicuramente l'avversario più forte dell'intera gara; i due tempi regolamentari si chiudevano sul 3-3, tutto era demandato al minuto supplementare, e qui, a 7 secondi dal termine, era il tedesco a mettere la stoccata decisiva (3-4). C'è rammarico per l'oro sfumato ma l'argento conquistato con tale dimostrazione di superiorità è una bellissima medaglia!

10 MAGGIO 2015
Dopo l'intensa giornata di ieri, oggi ad Ancona è stata la volta della Coppa Italia Nazionale: 111 fiorettiste e 167 fiorettisti provenienti da ogni regione d'Italia si sono contesi gli ultimi 16 posti utili per approdare ai Campionati Italiani Assoluti, ai quali è già qualificata da tempoArianna Errigo.
La pattuglia lariana (6 ragazzi ed 1 ragazza), pur facendo molto meglio rispetto allo scorso anno, non ha raccolto qualificazioni ma non ha certamente demeritato.
I gironi della gara maschile si concludevano conMino Simone (5-1), Paolo De Santis (4-2),Tommaso Silvestri (4-2), Carlo Morosini (4-2) e Davide Grimaldi (3-3) qualificati alla fase ad eliminazione diretta, mentre Riccardo Tenca (2-4) ne rimaneva escluso, sia pure per due sole stoccate (!).
Nel tabellone che doveva condurre alla qualificazione per gli Assoluti di Torino il primo ad essere impegnato è stato Carlo contro Giorgio Longega (Mestre): assalto per gran parte condotto in vantaggio, poi la reazione del veneto che si portava sul 13-14 ma a quel punto usciva tutta la determinazione del bresciano di casa nostra che s'imponeva per 15-14. Era poi la volta di Tommaso, opposto al torinese Edoardo Vergnano; purtroppo nulla da fare per Tommy, uno dei migliori ieri in serie A2, che doveva soccombere (9-15). Poco dopo era la volta di Davide che invece s'imponeva, al termine di un assalto giocato punto a punto, sull'esperto Lorenzo Persichetti (Pisa Di Ciolo, 15-14). Poi Paolo si affermava con buona sicurezza su Carlo Cipollone (Frascati, 15-10), chiudeva il giro dei nostri atleti Mino il quale eliminava Alessio Montixi di Cagliari (15-7). Il secondo turno si apriva con Carlo sconfitto da Alessandro Bertolazzi (Mangiarotti, 8-15), stessa sorte per Davide con Edoardo Paradisi (7-15); Paolo invece avanzava superando dopo un bell'assalto Marco Giacchetta di Jesi (15-14); infine Mino che nulla poteva coll'esperto Massimiliano Mantovani (Vicenza, 6-15). A quel punto Paolo era ad un passo dalla qualificazione: l'avversario era Andrea Sanfilippo (CUS Catania), incontrato e battuto ieri durante la gara a squadre, che però stavolta riusciva ad aggiudicarsi l'incontro (6-15). Peccato per il nerostllato, giunto ad un passo da un'importante soddisfazione comunque accarezzata.
In campo femminile Sofia Bottazzo non riusciva a superare la fase a gironi, ottenendo solo una vittoria.
La due giorni all'ombra del Conero ha attestato il buon livello del nostro fioretto, che però per poter fare altri passi in avanti dovrà lavorare sempre meglio: i presupposti ci sono tutti.
Il prossimo fine settimane saranno ben 4 i campi di gara che ci interesseranno: la lontana Shanghai dove sabato 16 Arianna Errigo sarà impegnata in Coppa del Mondo, in programma la sola gara individuale, sempre con l'obbiettivo di aggiudicarsi punti preziosi in chiave qualificazione olimpica; la croata Porec, dove si disputeranno i Campionati Mondiali Veterani che vedranno al via due lariani, Riccardo Carminadomenica 17 nella sciabola e Carlo Romanelli venerdì 15 nella spada; avrebbe dovuto prendervi parte anche Marco Mazzottanel fioretto ma i postumi di un incidente d'auto non gli consentono di partecipare; poi ancora Treviso, dove domenica 17 si disputeranno i Campionati Italiani Giovani ai quali hanno conquistato l'accesso Paolo De Santis e Riccardo Tenca, che saranno seguiti dai Maestri Serena e Massimiliano; infine Busto Arsizio, dove tra sabato e domenica si disputerà un Trofeo dedicato al fioretto a squadre per le categorie under 14 (partecipanti da definire).

9 MAGGIO 2015
Impresa sfiorata dalla nostra squadra di fioretto maschile ai Campionati Italiani di serie A2 di oggi ad Ancona: 4° posto finale, risultato mai ottenuto nella storia, e storica promozione in A1 sfiorata (promosse le prime 3). In campo femminile abbiamo lottato per la salvezza che purtroppo non è arrivata.
La squadra dei ragazzi è stata protagonista di una grande giornata. Paolo De Santis, Carlo Morosini, Tommaso Silvestri e Mino Simonehanno iniziato il loro cammino con una chiara affermazione sul CUS Catania (45-32); hanno proseguito battendo anche Modica (45-25) ed in quel momento erano certi di partecipare ai playoff-promozione e non ai playout-salvezza. Il terzo assalto del girone, contro la Forestale, formazione professionistica di alto livello in A2 di passaggio, si chiudeva sul 23-45 per i militari. A quel punto i quarti di finale che aprivano la porta ad una possibile promozione erano da giocarsi contro il temibile Club Scherma Roma. La sfida era molto equilibrata ma erano i lariani a passare per 45-38. In semifinale però lo scontro con Ariccia ci vedeva soccombere (25-45) rimandando l'esito finale all'assalto per il 3° posto. Qui gli avversari erano i padroni di casa di Ancona; partenza punto a punto, Comense avanti 20-17 poi Tommaso subiva un parziale negativo dal migliore dei marchigiani, un ottimo Francesco Archivio che portava il punteggio sul 20-25; la differenza veniva però colmata successivamente dallo stesso Tommaso nel terzultimo assalto contro Mariucci (35-33); poi Paolo reggeva parzialmente  contro Gaggiotti (38-40) ma nell'ultima sfida Mino nulla poteva contro Archivio (38-45) che si dimostrava in giornata di grazia.
Un vero peccato ma si è trattato comunque di un'impresa, visto che il miglior risultato in passato è stato un 6° posto nel 2007 (!) migliorato dalla prestazione del quartetto schierato oggi.
Le ragazze invece avevano quale obbiettivo la salvezza ma non ce l'hanno fatta a raggiungerla. Del resto va detto che si trattava di una formazione estremamente giovane, con due elementi (Giulia Cantaluppi e Chiara Scarso) al primo anno fra i grandi (lo scorso anno ancora GPG), Sofia Bottazzo di un anno maggiore e la sola Clotilde Deli dotata di un po' d'esperienza in più. La loro prestazione si apriva con un 28-45 subito da Bolzano, poi sconfitta un più netta con la Pro Patria Busto (18-45) ed un 27-45 contro Agliana Pistoia. Il playout decisivo per la permanenza in A2 era contro Vicenza: sfida molto tattica, punteggio basso, a due assalti dal termine Giulia scendeva dalla pedana sul 25-26; Sofia riusciva a riportarci in vantaggio (29-28) ma l'ultimo assalto tra Clotilde e Giulia Quagliozzi ci vedeva soccombere per 34-41, con conseguente retrocessione in B1. 
Domani Coppa Italia di fioretto con impegnatiPaolo De Santis, Carlo Morosini, Tommaso Silvestri e Mino Simone già impegnati oggi piùDavide Grimaldi e Riccardo Tenca, tra le ragazze schieriamo Sofia Bottazzo.

5 MAGGIO 2015
Trionfo! Meglio non si potrebbe descrivere quanto accaduto oggi sulle pedane di Riccione, ultima giornata del Gran Premio Giovanissimi 2015: Carlotta Ferrari ed Irene De Biasio si sono giocate in famiglia il titolo italiano della categoria fioretto Giovanissime, evento mai accaduto nella storia della scherma lariana. Un risultato eccezionale, frutto del prezioso lavoro che i nostri Maestri Serena e Massimiliano portano avanti quotidianamente in sala scherma, come dimostrano anche gli altri prestigiosi piazzamenti dei giorni scorsi.
Andando con ordine, la gara era iniziata benissimo per Irene e Carlotta; la prima nel girone aveva ottenuto 6 vittorie su 6 concedendo solo 5 stoccate alle rivali, la seconda sempre un 6-0 con 8 stoccate subite. Le loro compagne avevano comunque fatto abbastanza bene, conAnna Zoni ed Emma Sampietro che chiudevano sul 4-2 la fase iniziale della competizione. La prima diretta vedeva Anna battere Agnese Boga (Fiore dei Liberi Cividale del Friuli, 10-4); Irene non aveva problemi con Giulia Grasso (CUS Catania, 10-2); Emma addirittura lasciava a 0 la ternana Bianca Petrini così come faceva Carlotta con Federica Nicolosi di Chieti. Nei 32.esimi Anna vinceva ancora eliminando Vittoria Rossi (Petrarca Padova, 10-6), Irene superava Marta Iacomoni (Pisascherma, 10-2), Emma veniva invece eliminata da Ludovica Lauria (Latina) al termine di un assalto molto tirato chiuso sul 9-10; Carlotta infine eliminava Giulia Gabola (Torino, 10-1). Nei 16.esimi si chiudeva l'ottima prestazione di Anna con un 8-10 contro Sara Giacomelli (Bentegodi Verona); procedeva tranquilla invece la gara di Irene (10-3 a Ludovica Curti di Roma) e Carlotta (10-4 ad Aurora Murano di Torino). Negli ottavi ancora due affermazioni chiare: Irene sulla già citata Giacomelli (10-1), Carlotta su Benedetta Pantanetti (Ancona, 10-5). Giunte nelle migliori 8, Irene superava con difficoltà ma molta lucidità Margherita Lorenzi (Petrarca Padova, 10-9) mentre Carlotta estrometteva Lucrezia Guerrazzi (Pisa Di Ciolo, 10-5). A quel punto eravamo alle semifinali: qui si assisteva al capolavoro di Irene che batteva con buona sicurezza Eleonora Candeago (Mogliano, 10-7), mentre Carlotta la raggiungeva in finale battendo Beatrice Fava (Jesi, 10-4). La finale tutta nerostellata era cosa fatta: partenza lanciata di Irene che andava sul 5-0, poi Carlotta recuperava fino ad aggiudicarsi l'incontro per 10-6 nel tripudio dei lariani presenti, tra i quali spiccava il nostro Presidente Paolo.
Clamorosa affermazione, ogni altro commento sarebbe superfluo!
Impegnato oggi anche Riccardo Ferrari in ambito fioretto Giovanissimi. Il gemello di Carlotta partiva molto bene nel girone vincendo tutti i suoi 6 assalti; saltato di diritto il 1° turno, nel secondo pochi problemi con Riccardo Bochicchio (Lucana Potenza, 10-3); nei 32.esimi però qualcosa non funzionava nell'assalto contro Lorenzo Del Guerra di Navacchio contro il quale doveva chiudere la sua gara (9-10).
Nemmeno il tempo di assaporare una così grande gioia che già venerdì mattina si torna in pedana: ad Ancona infatti ci saranno la Coppa Italia Assoluti ed i Campionati di Serie A2 per tutte le armi; Comense Scherma avrà in gara venerdì Carlo Romanelli (Coppa Italia spada maschile); sabato Sofia Bottazzo, Giulia Cantaluppi, Clotilde Deli e Chiara Scarso (Serie A2 fioretto femminile); sempre sabato Paolo De Santis, Carlo Morosini, Tommaso Silvestri eMino Simone (Serie A2 fioretto maschile); domenica ancora Paolo, Carlo, Tommaso e Mino che saranno raggiunti da Davide Grimaldi eRiccardo Tenca (Coppa Italia fioretto maschile) oltre alla già citata Sofia (Coppa Italia fioretto femminile). L'obbiettivo in Coppa Italia è raggiungere le prime 16 posizioni che danno l'accesso ai Campionati Italiani Assoluti, impresa molto difficile per tutti; per quanto riguarda la serie A2, nella quale ci presentiamo con entrambe le squadre da neopromossi, si spera in una salvezza il più possibile tranquilla.

4 MAGGIO 2015
Oggi a Riccione sono scesi in pedana i nostri fiorettisti della categoria Maschietti, Mattia Colombo, Isaia Napolitano, Lorenzo Pedraglioe Pietro Torriero, che hanno disputato il loro primo Gran Premio Giovanissimi.
Sommando le due fasi a gironi che la loro categoria prevedeva, Mattia e Pietro hanno ottenuto un 9-3, Isaia un 8-4 e Lorenzo un 4-8, complessivamente quindi gironi positivi. Lorenzo però ha dovuto fermarsi a quel punto, sia pure per poche stoccate. Gli altri accedevano al primo turno delle dirette: Mattia vinceva con Giovanni Allegri (Bentegodi Verona, 10-8); anche Isaia passava il turno con Elia Chisci (Cecina, 10-9); Pietro invece lasciava la contesa perdendo con Giulio Menegotto (Chiavari, 5-10). I 32.esimi costituivano poi un ostacolo insormontabile per Mattia ed Isaia, che venivano battuti rispettivamente da Lorenzo Pagliaro (Siracusa, 6-10) e da Gianmarco Gridelli (Frascati, 3-10).
Domani ultimo giorno di gare con le categorie Giovanissime e Giovanissimi fioretto.

3 MAGGIO 2015
Arianna Errigo bissa il 2° posto di ieri in Coppa del Mondo a Tauber anche nella prova a squadre ma la soddisfazione maggiore per Comense Scherma viene da Riccione dove Sarah Corabi
conquista un bellissimo 3° posto nel fioretto Ragazze.
In Germania la formazione azzurra, con Martina Batini, Elisa Di Francisca e Valentina Vezzali accanto alla nostra Arianna, conduce una cavalcata senza ostacoli fino alla finale; elimina in serie prima il Venezuela (45-9), poi la Cina (45-19), quindi la Corea del Sud in semifinale (45-20). L'avversaria nell'atto conclusivo è l'abituale Russia che riesce ad imporsi per 34-45.  La notizia positiva è relativa al rendimento di Arianna: 17-15 il suo score in finale nel corso della quale ha chiuso l'assalto dimostrando di essere già in discreta condizione.
Ma. come detto, la gioia più grande arriva dalle pedane del Gran Premio Giovanissimi.
In ambito fioretto Ragazze ben 8 erano le nerostellate impegnate; i gironi davano questi risultati: Sarah Corabi e Clarissa Cremonesi 6-0, Arianna Proietti 5-0, Margherita Introzzi 4-2, Olivia Rapinese 3-2, Rossana Franzoni 3-3, Andrea Moccia 0-5, Chiara Comitti 0-6.
La prima diretta, saltata solo da Sarah in quanto al 1° posto dopo i gironi, vedeva Clarissa travolgere Katharin Huber (Bolzano, 15-0); idem per Arianna con Anna Matteazzi (Comini Padova, 15-1); molto bene Margherita (15-6 a Valeria Cascioli di Ariccia) ed Olivia (15-6 a Virginia Lovo, Pisa Di Ciolo); uscivano di scena invece Andrea (sconfitta da Lucia Tortelotti, Giardino Milano, 2-15), Rossana (11-15 con Sara Garofalo di Chivasso) e Chiara (6-15 con penelope Biagi di Livorno).
Nei 32.esimi la prima ad essere impegnata era Sarah che non aveva problemi con Ludovica Pantalena si Salerno (15-4); poi era la volta di Clarissa che purtroppo veniva sconfitta da Federica Vergnano di Torino per 14-15 al termine di un assalto caratterizzato da alcune decisioni discutibili da parte dell'arbitro; uguale esito anche per Arianna contro Iris Sbrizza della Comini Padova (11-15), così come per Margherita che ha sfiorato l'impresa con Angelica Borrelli di Jesi (14-15); il turno era superato invece da Olivia che batteva con buona sicurezza Micol Pierini (Pisa Di Ciolo, 11-15).
Nei 16.esimi proseguiva spedita la marcia di Sarah (15-4 ad Alessandra Cinotti dell'Agliana Pistoia) mentre doveva arrestarsi quella di Olivia (10-15 con Francesca Bianchini, Leonessa Brescia).  La bella giornata di Sarah proseguiva negli ottavi con Ginevra Puccini (Pisa Di Ciolo, 15-6), seguita a bordo pedana dal padre, il Campione Olimpico di Atlanta 1996 Alessandro Puccini. Poi era la volta di Anna Pontello (Montebelluna) superata 15-8 in un assalto durante il quale Sarah ha dimostrato di possedere un'ottima scherma. A questo punto era semifinale e l'avversaria era naturalmente molto insidiosa, Irene Barbetti di Osimo. La contesa era molto equilibrata e proseguiva punto a punto fino al 13-13 quando l'anconitana metteva a segno una stoccata che si sarebbe rivelata decisiva (13-14) costringendo la luganese-nerostellata ad un 3° posto finale comunque onorevolissimo.
A Riccione buona gara anche da parte di Arianna Roccaro in ambito fioretto Bambine. Doppia fase a gironi per loro dalla quale Arianna usciva con un buon 4-2 nella prima fase bissato da un identico 4-2 nella seconda. Giunta così alle dirette la piccola lariana era esentata dalla prima ed alla seconda doveva affrontare Edda Portolan di Cuneo. Ne usciva un incontro molto equilibrato vinto da Arianna allo scadere col punteggio di 8-6. Nei 16.esimi però la sua gara terminava contro Irene Bertini (Pisascherma, 4-10).
Domani sarà la volta dei 4 fiorettisti della categoria Maschietti.

2 MAGGIO 2015
Al suo rientro in Coppa del Mondo Arianna Errigo riparte da dove si era fermata: dal secondo gradino del podio. Questo infatti l'esito della tappa odierna disputatasi a Tauberbischofsheim, nel centro della Germania, dove l'Italia è tornata a monopolizzare il podio.
Le apprensioni legate alla forzata assenza Arianna le ha dissipate tutte nei primi due assalti in terra teutonica: un 15-4 alla padrona di casa Carolin Golubytskyi ed il successivo 15-6 alla sempre ostica senese Alice Volpi dimostravano che Arianna era realmente tornata. Il terzo turno era ancora un derby italiano, questa volta con Serena Teo (15-11); i quarti di finale le proponevano la forte russa Larisa Korobeynikova, superata non senza qualche difficoltà per 15-12. 
In semifinale l'assalto-chiave di giornata contro la più forte delle russe, Inna Deriglazova, battuta anch'essa 15-12; a quel punto l'avversaria era Elisa Di Francisca, vincitrice su Valentina Vezzali nell'altra semifinale: ne scaturiva un incontro molto equilibrato che si è chiuso sul 7-11 a favore della marchigiana.
Domani prova a squadre, con l'Italia ovviamente favorita.
Nel frattempo a Riccione si materializzava un'altra bella soddisfazione: ottimo 8° posto perAndrea Figini (fioretto Allievi), in una gara nella quale otteneva il 42° posto Gianmarco Galvani. Entrambi i lariani disputavano un girone buono ma non ottimo, scontando una sconfitta di troppo: Andrea 5-1, Gianmarco 4-2. Il 1° turno vedeva Gianmarco superare senza problemi Filippo Polentes (Montebelluna, 15-4) ed Andrea imitarlo con Marco La Spina (Messina, 15-2). A quel punto il tabellone beffardamente li metteva l'uno contro l'altro: aveva la meglio Andrea (15-13). Nei 16.esimi un'altra vittoria per lui contro Enrico Lauria (Cuneo, 15-9). A livello di ottavi le difficoltà aumentavano e l'assalto con Cristian Longo (CUS Catania) si sviluppava punto a punto, fino a giungere sul 13-14 per il siciliano che sembrava poter far suo l'incontro; qui però Andrea tirava fuori due stoccate di gran classe aggiudicandosi l'assalto per 15-14. Chiamato nuovamente in pedana pochi minuti dopo per i quarti di finale contro Filippo Quagliotto (Montebelluna), forse anche per questo il "rosso" canturino non riusciva a concentrarsi adeguatamente facendosi sorprendere nelle fasi iniziali del match, poi tentava un recupero purtroppo però insufficiente (5-15). Una grande gara in ogni caso per Andrea.
Meno bene i nerostellati impegnati nella categoria fioretto Ragazzi. Nei gironi Marco Varisco otteneva un 4-2, Nicolas Kunz un 3-2 mentre Filippo Arculeo chiudeva sull'1-5 sfiorando una seconda vittoria. La prima diretta, superata di diritto da Marco e Nicolas, vedeva Filippo uscire contro Orazio Sepe (Ferranti Roma, 8-15). La seconda costituiva invece il capolinea di Nicolas (11-15 con Marco Virgilio, Dauno Foggia) e Marco (9-15 con Viorel Fioravanti, Ariccia). Peccato, la loro gara poteva sicuramente arrivare al turno successivo.
Ultima nerostellata impegnata oggi Olivia Rapinese (spada Ragazze). La sua giornata cominciava col piede sbagliato (girone molto negativo, 1-5); la reazione arrivava alla prima diretta, disputata contro Domitilla Brini (Roma), ma l'esito non era favorevole (12-15). 
Domani in gara il fioretto Ragazze ed il fioretto Bambine, per un totale di 9 atlete di casa nostra impegnate.

1 MAGGIO 2015
Sono scesi in pedana oggi a Riccione i primi nerostellati impegnati nei Campionati Italiani Under 14/Gran Premio Giovanissimi. Si è trattato delle fiorettiste della categoria Allieve Emma Besana e Matilde Zorloni. Emma ha iniziato la sua gara con un buon girone (3-3, ma è arrivata molto vicina ad ottenere una vittoria in più), mentre Matilde non riusciva ad ottenere vittorie scontando la sua scarsa esperienza agonistica che a questi livelli è una componente molto importante. Il primo turno dell'eliminazione diretta vedeva Matilde cedere con onore a Chiara Fusilli (Agliana Pistoia, 8-15) ed Emma imitarla con Claudia Aiello (Cosenza, 8-15) in un assalto che poteva anche chiudersi con un esito differente.
Domani per quanto riguarda i nostri colori impegnati nel fioretto gli Allievi ed i Ragazzi e nella spada le Ragazze.
Sempre domani grande attesa anche per il ritorno in pedana di Arianna Errigo in Coppa del Mondo a Tauberbischofsheim, in Germania, dove inizierà il lungo cammino olimpico. 

28 APRILE 2015
Ci siamo: domani a Riccione inizierà il Gran Premio Giovanissimi/Campionato Italiano Under 14 con le prime categorie di spada. La manifestazione durerà ben 7 giorni e vedrà scendere in pedana 1179 fiorettisti (670 ragazzi e 509 ragazze), 1367 spadisti (803 + 564) e 607 sciabolatori (376 + 231), suddivisi nelle categorie Allievi/e, Ragazzi/e, Giovanissimi/e. Maschietti/Bambine per un totale di 24 titoli da assegnare.
La nostra Società porterà ben 25 fiorettisti ed una spadista che saranno seguiti dai nostri Maestri Serena e Massimiliano. Le prime ad essere impegnate saranno Emma Besana eMatilde Zorloni (FF Allieve) venerdì 1/5 alle 10:45. Il giorno seguente saranno impegnatiAndrea Figini e Gianmarco Galvani (FM Allievi) alle 8:45; Olivia Rapinese (SPF Ragazze) sempre alle 8:45; Filippo Arculeo, Nicolas Kunz eMarco Varisco (FM Ragazzi) alle 12:30. Domenica 3 maggio sarà la volta di Arianna Roccaro (FF Bambine) alle 8:45 e del folto gruppo composto da Chiara Comitti, Sarah Corabi, Clarissa Cremonesi, Rossana Franzoni, Margherita Introzzi, Andrea Moccia,Olivia Rapinese ed Arianna Proietti (FF Ragazze) sempre alle 8:45. Lunedì 4/5 avremo in pedana Mattia Colombo, Isaia Napolitano,Lorenzo Pedraglio e Pietro Torriero (FM Maschietti) alle 8:45. Il programma si chiuderà martedì 5/5 con Riccardo Ferrari (FM Giovanissimi) alle 8:45 e Irene de Biasio,Carlotta Ferrari, Emma Sampietro ed Anna Zoni (FF Giovanissime) alle 11:45.
Questo appuntamento rappresenta il compendio dell'intera annata per i ragazzi compresi tra gli 11 ed i 14 anni; speriamo che anche quest'anno qualcuno dei nostri riesca ad ottenere un risultato di prestigio, sicuramente molti hanno lavorato tutto l'anno per meritarselo e sarebbe bello raggiungerlo proprio nell'occasione più importante: naturalmente non sarà facile come è normale che sia a questo livello, non resta che attendere i prossimi giorni.
Contemporaneamente, sabato e domenica a Tauberbischofsheim (Germania) ci sarà il tanto atteso rientro in Coppa del Mondo di Arianna Errigo. La Campionessa Olimpica e Mondiale andrà a caccia dei primi punti necessari per qualificarsi ai Giochi Olimpici di Rio 2016.

25 APRILE 2015
Brillante trasferta elvetica per i fiorettisti Francesco Griseri e Sarah Corabi oggi ad Yverdon: doppio impegno per loro e... poker di vittorie! Francesco, classe 2000, si è imposto nella sua categoria, i cadetti (1998/2000), ed anche in quella superiore, i giovani (1995/1997); stessi risultati per Sarah (2002, che ha gareggiato naturalmente come svizzera in quanto dotata di doppia cittadinanza e doppio tesseramento) impostasi tra le minimes (2001/02) ed anche tra le cadette (1998/2000), la categoria superiore alla sua. 
Una giornata da ricordare: quattro vittorie in un solo giorno sono certamente un evento piacevolissimo, insolito e... storico!

22 APRILE 2015
Nell'ultima Prova Nazionale Master svoltasi a Chiavari il 18 e 19 aprile scorsi sono stati impegnati tre nostri atleti.
Le soddisfazioni maggiori le ha raccolte Carlo Romanelli nella spada over 60. Dopo aver conquistato la qualificazione alla Coppa Italia Assoluti infatti, il combattivo spadista di casa nostra ha esordito anche nel circuito Master con eccellenti risultati: chiuso un buon girone sul 4-1 (comprendente tre assalti vinti a 0) e saltata la prima diretta, Carlo eliminava Luciano Pollifrone (DLF Venezia, 10-4), poi Paolo D'Arcangelo (Bergamasca, 10-8), quindi Pasquale Parisi (Giardino Milano, 10-6) per giungere alla finale: qui si misurava con Adolfo Fantoni (Piccolo Teatro Milano), ne usciva un 6-6 risolto solo alla stoccata supplementare a favore del suo avversario (6-7). Peccato, è proprio il caso di dire che è mancata solo la vittoria.
Nella sciabola over 60 giornata un po' opaca perRiccardo Carmina il quale, dopo un girone comunque buono (4-1) si faceva sorprendere da Domenico Berardi (CUS Bologna, 7-10).
Nel fioretto over 60 lo stesso Riccardo otteneva un 2-3 nel girone e poi usciva col già citato Parisi (6-10).
Infine, nel fioretto over 30, Alessandro Rapinese non era nelle sue migliori giornate dovendo accontentarsi di un girone da 1-5 e di una diretta persa 2-10 coll'ospite finlandese Temu Tokola. 
Il prossimo fine settimana impegno elvetico per due nostri fiorettisti: ad Yverdon, località sul lago di Neuchatel, saranno impegnati in un doppio impegno tutto in programma sabatoFrancesco Griseri (cadetti e giovani fioretto) eSarah Corabi (minimes e cadetti fioretto).
Domenica invece organizzeremo nella nostra sala scherma l'ormai tradizionale giornata d'allenamento specifico riservata a tutti i nostri under 14 che la settimana successiva saranno a Riccione per i Campionati Italiani GPG: il folto gruppo composto da 25 fiorettisti suderà per l'intera giornata agli ordini di Serena e Massimiliano e concluderà l'impegno davanti ad una pizza all'ora di cena.

19 APRILE 2015
Bella prestazione per i nostri piccoli fiorettisti under 10 in quel di Gallarate: nel locale torneo organizzato dagli amici varesini infatti, Rocco Ratti, esordiente 2007, pochi mesi di scherma alle spalle, dimostra di aver già imparato molto tenendo testa ad avversari anche di due anni maggiori di lui; in campo femminile, Elena Varisco si conferma ai vertici in campo regionale vincendo la sua gara con determinazione.

18 APRILE 2015
Spedizione amara quella di ieri in terra veneta, a Caorle, dove i nostri fiorettisti Cadetti, accompagnati da entrambi i Maestri, speravano di cogliere almeno un paio di qualificazioni agli Italiani di categoria ma sono rientrati a mani vuote.
In campo femminile buono il girone di Sofia Bottazzo (5-1), discrete anche Giulia Cantaluppi (4-2), Nicole Casartelli (3-2) eChiara Scarso (3-2). Nel primo turno di diretta però cedevano il passo Nicole (che ha fatto il possibile, 10-15 contro Ludovica Allegrini di Ariccia), Giulia (a tratti ha dato la sensazione di potercela fare, ma poi ha chiuso sul 12-15 con Ilaria Buricelli, DLF Venezia) e Chiara (in gara solo nella prima parte dell'assalto, 6-15 con Elena Di Riccio, TBB Lucca). Sofia invece s'imponeva con tranquillità (15-5 su Martina Pesciani, Adda Scherma Truccazzano). A quel punto doveva affrontare l'assalto decisivo per la qualificazione contro Beatrice Curti (Roma): purtroppo l'esito non era quello sperato, e nonostante si avesse la sensazione che Sofia avrebbe potuto farcela il punteggio finale era 11-15 a favore della romana.
Anche tra i ragazzi le cose non sono andate meglio. Partiva bene la gara di Simone Grimaldi(6-0), qualche difficoltà di troppo per Francesco Griseri (3-3), nulla da segnalare per gli altri (Elia Zoni, Kevin O'Neill, Matteo Zorloni e Dulio Gorla). La prima diretta, saltata di diritto da Simone, vedeva Francesco superare non senza difficoltà Lorenzo Bacoccoli (Roma, 15-10). La seconda tornata chiudeva l'impegno dello stesso Francesco (9-15 contro Pietro Velluti-Franzì di Mestre) mentre Simone eliminava Lorenzo Maggini (Agliana Pistoia) col punteggio di 15-11, vittoria ottenuta senza troppe difficoltà pur subendo alcune stoccate di troppo. A quel punto l'ultimo lariano in gara doveva affrontare lo scoglio decisivo per la qualificazione, l'assalto con Francesco Decio (Mangiarotti). Qui purtroppo Simone si perdeva letteralmente non riuscendo ad attenere nulla più di un 4-15 che la dice tutta sull'andamento dell'incontro.
Oggi e domani impegnati a Chiavari i nostri Master, domani a Gallarate Elena Varisco eRocco Ratti disputeranno un torneo Prime Lame di fioretto.

15 APRILE 2015
Oltre alle Prime Lame in gara a Gallarate ed ai Cadetti in pedana a Caorle, nel fine settimana saranno impegnati anche i Master a Chiavari dove si disputerà la 6.a ed ultima Prova Nazionale. In Liguria la nostra Società schiereràRiccardo Carmina (sciabola e fioretto over 60),Alessandro Rapinese (spada e fioretto over 30) e Carlo Romanelli (spada over 50).

13 APRILE 2015
Tre vittorie per merito di Irene De Biasio, Elena Varisco e Riccardo Ferrari, un 2°, due 3°, tre 5°, un 6°, quattro 7° ed un 8° posto il pingue bottino raccolto dai nostri atleti under 14 nella 3.a Prova Ragionale GPG, organizzata da noi nel Palazzetto dello Sport di Villaguardia, in contemporanea a due prove Prime Lame di fioretto.
La categoria più "vincente" per noi è stata quella del fioretto giovanissime. E lo si intuiva già dai gironi, con Irene De Biasio, Carlotta Ferrari edAnna Zoni senza sconfitte mentre Emma Sampietro chiudeva sul 4-2 complice il fatto di essersi ritrovata in un raggruppamento oggettivamente molto duro. Il cammino delle dirette lanciava senza esitazioni le quattro nerostellate fino ai quarti di finale, dove uscivano Emma contro Giada Incorvaia (Monza, 2-10) ed Anna contro Gloria Brambilla (Marcellini CUS Bergamo, 9-10), quest'ultima subendo una decisione arbitrale molto discutibile proprio sulla stoccata decisiva. In semifinale era la stessa Brambilla a superare Carlotta (8-10) mentre Irene batteva Incorvaia (10-6) e nella finale Brambilla (10-2) ottenendo così solo vittorie nel corso della gara.
Molto bene anche Riccardo Ferrari nel fioretto giovanissimi: cammino netto nel girone, mentre il compagno Luca Taiana, esordiente assoluto, otteneva una vittoria; la prima diretta fermava la corsa di quest'ultimo, mentre Riccardo inanellava quattro affermazioni consecutive tutte molto chiare, l'ultima delle quali in finale contro Paolo Venturi (Mangiarotti, 10-4) aggiudicandosi così il torneo.
In ambito ragazzi/alllievi girone senza sconfitte per Andrea Figini (6-0), molto bene ancheGianmarco Galvani e Marco Varisco (entrambi 5-1), una vittoria per Filippo Arculeo mentre non ne otteneva Stefano Ferrari. Quest'ultimo usciva alla prima diretta , mentre Filippo riusciva a passare il turno battendo 15-14 Marco Maiocchi di Desio; gli altri avanzavano di diritto. Nel secondo turno lasciava la compagnia Filippo (5-15 da Marco Ciliberti, Mangiarotti), mentre vincevano Andrea, Gianmarco e Marco; il tabellone però a quel punto li metteva l'uno contro l'altro. Gianmarco aveva la meglio su Marco (15-8) mentre Andrea dopo un assalto molto tirato batteva Mattia Battistella (Gallarate, 15-12); poi nei quarti di finale Gianmarco superava anche Andrea (15-14) giungendo così al penultimo atto contro Filippo Tanzini (Leonessa Brescia): altro assalto vibrante ma stavolta Gianmarco doveva cedere il passo (14-15).
Nella categoria bambine bella prova da parte diArianna Roccaro. 3-1 per lei nel girone, poi due vittorie nette prima della semifinale: qui un bell'assalto equilibrato con Veronica Rossi (Bresciascherma) dal quale usciva vittoriosa (10-9), poi però l'impresa non le riusciva in finale con Artemisia Pettorossi (Polisportiva Bergamo, 8-10), sconfitta che lasciava comunque la sensazione di un'ottima prova per Arianna.
Nella categoria ragazze/allieve lo squadrone lariano otteneva nei gironi questi risultati:Arianna Proietti e Sarah Corabi 5-0, Olivia Rapinese e Clarissa Cremonesi 4-2, Emma Besana 2-3, Rossana Franzoni 2-4, Chiara Comitti 1-4, Margherita Introzzi 1-5, Andrea Moccia 0-5, Matilde Zorloni e l'esordienteCristina Bazzoni 0-6. Il primo scoglio non era superato da Chiara, Matilde e Cristina, mentre superavano il turno Margherita ed Andrea oltre alle altre già avanzate. Poi Margherita usciva con Giorgia Spazzi (Giardino, 8-15), Rossana con Cecilia Rivaroli (Mangiarotti, 10-15), Andrea con Beatrice Nardi (Pro Patria Busto, 4-15); il derby che purtroppo opponeva Clarissa ad Emma era vinto da quest'ultima (15-7); vittorie per Arianna (15-2 ad Emma Galeotti, Mangiarotti), Sarah (15-6 a Caterina Villani, Desio), Olivia (15-5 a Chiara Cecchini, Pro Patria Busto). Ne